Hitman- Missione Rovinare il Natale

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Il mondo di Hitman ci porta sempre a situazioni molto particolari o a omicidi unici nel loro genere e sopratutto missioni in cui noi dobbiamo entrare, rivelare i ladri o chi è un problema per la nostra organizzazione è ucciderlo senza essere visti. Ci stiamo avvicinando al natale e pure il mondo di Hitman ha deciso di fare una missione speciale proprio dedicata al natale. Questa notizia l’ abbiamo letta sull’ Universing grazie alle parole di Melissa Mcarthur che dicevano – Qualcuno vuole rovinare il natale ma di un solo bambino ma in tutta Parigi. Nel mondo in cui io mi trovo adesso mentre scrivo questo articolo non ci sono super-poliziotti o super-eroi ma ci sta una persona che può fermare tutto questo e lui ha un codice a barra dietro la testa. Per gli altri questo piccolo dettaglio non ha detto nulla ma a me ed Ada dice davvero molto cioè si sta parlando dell’ Agente 47 e sembra che lui in quella missione non deve solo salvare il natale ma anche Parigi. Aqua, Pandora e Galaxandra non avevano mai sentito parlare di lui e cosi senza nessuna fretta si recarono da Ada e lei disse – lui è un Killer a pagamento cioè uccide persone per soldi. Lui è il migliore nel suo campo e anche se sembra strano lui adesso fa parte dei buoni e deve fermare due ladri che vogliono rovinare il natale a tutti. Queste persone non sono dei normali ladri ma sono dei ladri molto esperti che hanno delle attrezzature per entrare dentro ogni casa e prendere i regali di ogni persona. Adesso noi dobbiamo dare una mano a lui per salvare il natale. Aqua e Pandora dal loro sguardo avevano capito che l’ Agente 47 è un Killer ma avevano capito che lui doveva fare questa missione per salvare il natale e Parigi. Una volta arrivati a Parigi noi uscimmo dal T.A.R.D.I.S e andammo a cercare L’ Agente 47 ma fu lui a trovare noi visto che io e lui ci eravamo già incontrati e quindi lui sapeva in che modo mi muovevo, però lui faceva finta di non saperlo per continuare a muoversi con la sua aria da senza emozioni. Una volta che ci ha trovati lui è andato via senza dire niente ed è andato a fare il suo lavoro ma ci ha fatto vedere il suo aspetto cosi noi lo potevamo trovare subito. Noi siamo arrivati qui a Parigi perchè mentre Aqua leggeva l’ articolo lei si è fermata per un attimo e poi ha letto – io pensavo di trovare l’ Agente 47 ma invece è stato lui a trovarmi e lui ha detto senza girarci troppo – Tu sei Melissa Mcarthur, i tuoi genitori hanno scritto la Gazzetta che parla della Guerra dell’ Universo quindi tu conosci Daniel Saintcall. Quindi scrivi su questo tuo giornale del nostro incontro e che qui a Parigi ci sarà un grande assalto. Poi lui se ne andò dicendo niente e non guardando in volto nemmeno Melissa. Melissa fece come aveva detto l’ Agente 47 e noi andammo li con T.A.R.D.I.S e poi cercammo i due ladri che avevano deciso di far saltare in aria il Natale a Parigi.

Problemi nel mondo di Hitman

Ieri verso le 15 molte persone non vedevano l’ ora di entrare dentro al nuovo mondo di Hitman e vedere che cosa faceva l’ Agente 47 per le strade di Sapienza, ma voleva sapere chi doveva uccidere e sopratutto in che modo voleva ucciderlo. I Creativi ci avevano lavato molto negli ultimi giorni a questo mondo e cosi le persone che aspettavano questo mondo ci potevano stare li senza alcun problema e cosi potevano vedere l’ Agente 47 uccidere il suo obbiettivo nel modo più freddo e più crudele, oppure veloce e rapido. Ma nessuno nessuna della dimensione nota come Universing ha potuto vedere una cosa del genere visto che appena entravi dentro le porte di quel mondo venivi buttato fuori con forza. Molte persone sono rimaste deluse da questo fatto e cosi sono andato a vedere cosa succede dentro al mondo di Deus Ex Manikid Divided visto che a quell’ ora le porte di quel mondo erano state aperte ed era stato fatto cosi Adam Jensen poteva far capire alle persone che stavano per entrare in questo nuovo mondo cosi si dovevano aspettare. I Creativi si sono messi subito all’opera, l’ hanno potuto vedere tutti quanti visto che sono arrivati tre o quattro persone che erano hacker e adesso invece sono Creativi. Adesso loro stanno usando i loro poteri e le loro conoscenze per fare in modo che tutti possono entrare dentro al mondo di Hitman e vedere cosa vuole l’ Agente 47 a Sapienza. Ma adesso nessuno può visto che qualcuno ha lanciato un aggiornamento corrotto. E stato un piccolo aggiornamento e io l’ ho potuto vedere perchè ho usato i miei poteri e per vedere sul mio portatile cosa stavano vedendo i Creativi con tanto interesse. Loro stavano vedendo con i loro occhi che cosa aveva fatto quell’ aggiornamento cioè aveva messo un blocco al mondo e cosi nessuno poteva andare in avanti e vedere la strada di Sapienza e sopratutto nessuno poteva fare nulla perchè appena entravi il blocco ti buttava fuori con forza e tu ti ritrovi dentro l’ Universing. Tale cosa è successa a tre persone che stamani verso le 8:54 hanno cercato di entrare dentro alla seconda città del mondo di Hitman. Ada era vicino a me e stava vedendo con me quello che c’ era sul mio portatile e lo guardo con molta attenzione e li si vedevano strisce di codici lunghissime e con calma stavano scomparendo alcune parti e per colpa di questo nessuno poteva entrare dentro quella seconda città. Ada prima di vedere cosa facevano i Creativi mi parlo con una faccia calma e tranquilla – secondo te cosa è successo qui a questo mondo ?. Io ero li a vedere i vari codici che stavano scomparendo davanti ai miei occhi – secondo me qualcuno è entrato e ci ha messo un blocco. Deve essere un hacker o un Ex Creativo. E bravo e ha fatto un ottimo lavoro con questi codici. Per fare qualcosa uno deve entrare dentro quel mondo e risolvere la faccenda da li. Ecco cosa è successo.

Hitman

Ero con Ada sulle traccie dell’ Agente 47 per capire dove è andato dopo aver salvato la ragazzina che Diana aveva detto all’ Agente 47 di proteggerla e impedirla di farla finire nelle mani dell’ Agenzia . Sapevo del suo aspetto e lo trovai in una località che per il momento non vi posso dire . Però vi posso dire che lui si trova su una strada e di fronte a lui c’ e un cancello . Sopra le nostre teste un elicottero un pò lontano e sembra che nel posto dove deve andare 47 ci sia una festa . Visto che c’ e un cartello di una donna e c’e scritto Sanging 5 o qualcosa di simile visto che non si vede molto bene . Chissà di che evento si tratta , vorrei proprio saperlo ma per il momento non posso visto che non so se ci sta entrando oppure sta vedendo il luogo e un modo adeguato per entrare e non avvisare nessuno della sua presenza .

Scopro chi è l’ Agente 13

Capitan America si deve scontrare contro il pericoloso Soldato d’Inverno e durante questa lotta che non sa quando avverrà non si deve fidare di nessuno visto che tutti possono essere dei nemici o degli amici . Nick Fury quando ha detto non importa non è vero che non gli importa e per questo in segreto ha messo un agente segreto dello S.H.I.E.L.D alla protezione di Capitan America . Questo soldato non ha un nome ma come l’ Agente 47 ha un numero e il suo numero 13 . Il suo nome in codice e Agente 13 e molto brava nell’ uso delle armi da fuoco e che nel corpo a corpo . La sua missione e quella di essere l’ ombra di Capitan America e di non farsi vedere . Adesso vi faccio vedere il suo aspetto e posso dire che e molto bella .

Per Capitan America deve essere un ombra che lo aiuta e poi se ne va e non si deve far vedere e nessuno può sapere cosa succede se questa viene vista .

 

Anche Hitman: Absolution ha una linea d’abbigliamento ufficiale

Hitman Absolution

Dopo il successo della linea d’abbigliamento dedicata a Deus Ex: Human Revolution, musterbrand ha preparato una serie di abiti basati su Hitman: Absolution. Riportiamo il comunicato ufficiale.

L’Agente 47 è sempre stato uno dei personaggi più “stilosi” all’interno del mondo dei videogiochi, ora i suoi abiti passano dallo schermo direttamente al guardaroba reale grazie a musterbrand, azienda leader in licensing & merchandise che introduce la nuova collezione ufficiale ispirata alla serie Hitman.

A seguito dell’enorme successo riscosso dalla collezione Deus Ex Revolution dello scorso anno, musterbrand ha collaborato nuovamente con Square-Enix per dare vita a una linea di abiti che porta il merchandise del gaming a un livello decisamente superiore.

La gamma include otto capi. Il capo principale che guida la Hitman Collection è senz’altro il blazer nero, un tributo al look distintivo dell’Agente 47. Il suo numero appare sull’orlo della giacca mentre il codice a barre è stampato a grandi cifre, in colore rosso-sangue, sulla fodera nera della giacca. Spicca in particolare, sul collo del blazer, il codice a barre 47 e la sequenza di numeri stampati in rilievo.

Il codice a barre della t-shirt riporta il codice a barre che l’Agente 47 ha tatuato sulla nuca e il suo numero sopra l’emblema di Hitman sull’orlo. Il codice a barre, insieme al logo dell’Agenzia, è presente anche sullo scollo della maglietta.

Aggiungono un ulteriore tocco di stile ai capi di Hitman il set di gemelli e la spilla da cravatta, due accessori preziosi che vanno a completare il look dell’Agente 47 dando un po’ di “slancio” a un classico abito da lavoro.

“L’Agente 47 ha un look davvero unico”, ha affermato Jon Brook (UK Marketing Director, Square Enix), “Siamo felici di aver collaborato con musterbrand e riuscire a trasportarlo nella vita reale. Questa è senza ombra di dubbio la nostra linea di abbigliamento più vistosa e accattivante. Se il look può uccidere, questa gamma di capi può decisamente lasciare senza lavoro l’Agente 47!

La Hitman Collection sarà disponibile per acquisto attraverso il sito hitman-store.com. I prezzi vanno da 29 Euro a 147 Euro.

Hitman Absolution: Le cinque difficoltà presenti nel gioco

Hitman Absolution godrà di ben 5 livelli di difficoltà. Vediamo insieme quanto dovrà faticare l’Agente 47 prima di portare a termine il suo viaggio.

Facile
Saremo molto più forti e veloci dei nostri nemici, avremo la possibilità di attivare dei checkpoint aggiuntivi, l’Istinto si rigenererà in maniera autonoma e ci fornirà dei suggerimenti.

Medio
Anche qui saremo avvantaggiati fisicamente rispetto ai nostri nemici, e sopravvivremo facilmente agli scontri a fuoco. Saranno ancora disponibili i checkpoint aggiuntiviL’Istinto continuerà a fornirci indizi, ma non si rigenererà più autonomamente.

Difficile
La quantità dei nemici aumenterà, così come la loro capacità fisica. Le cose cominciano a farsi più interessanti, nonostante continuino ad essere disponibili i checkpoint aggiuntivi, l’Istinto continuerà ad essere  non rigenerabile e non ci fornirà più alcun suggerimentoI nemici saranno più rapidi, e sfuggire loro comincerà ad essere abbastanza impegnativo.

Esperto
Le cose cominceranno ad essere complicate, e l’arma migliore a vostra disposizione dovrà sempre rivelarsi il cervello. Gli scontri a fuoco dovranno essere evitati il più possibilePossiamo scordarci i checkpoint aggiuntivil’Istinto si esaurisce, senza alcuna possibilità di autorigenerazione, e continuerà a non fornirci alcun indizio. I nemici saranno ovunque e reagiranno rapidamente ad ogni nostra mossa.

Purista
In poche parole: Dovete essere perfetti. Dovrete conoscere ogni minimo dettaglio della missione, incluso ogni minimo angolo ed ogni minima sentinella. Qui sarete completamente soli contro unaquantità industriale di nemici e, ovviamente, il vostro bersaglio. Nessun aiuto. Nessuna guida. Nessuna interfaccia di gioco, se non il mirino. Qui dimostrerete realmente se siete gli assassini perfetti, o dei semplici e banali sicari.

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: