Kay Knight dice ad Ada Knight quando si sono manifestati i suoi poteri

donna-con-una-spada,-guerriera-159366

Kay Knight aveva visto che sua figlia Ada Knight era molto felice di sapere queste e per renderla più felice le disse quale è stato l’ evento che ha dato inizio a tutto . Kay e Ada erano ancora sul divano e prima di parlare di questo evento Kay guardo sua figlia – prima che io ti dica questa cosa . Devi sapere che la storia che sto per dirti riguarda droga , alcol e purtroppo stupro . Ada era pronta a sentire la storia – sono pronta , parti quando vuoi . Kay si mise più comoda sul divano e poi si mise a raccontare la sua storia – A quell’ epoca avevo 19 anni , andavo a feste e bevevo non molto ma bevevo . Un giorno ero andata a bere con la mia migliore amica Erica in un locale a New York ed era molto famoso e molto popolale . Li dentro mi aveva trascinata Erica e diceva – tanto domani non dobbiamo fare nulla ci possiamo pure scolare qualche bicchiere e poi forse succede qualcosa di bello o di brutto e anche se succede ce ne dimentichiamo . Io ero li e decisi di entrare – e va bene però io non beve molto . Se succede qualcosa di bello o di brutto qualcuno deve riportare il tuo culo sano e salvo a casa e Erica non ci penso proprio a fare come dicevo io cioè bere solo due bicchieri . Io avevo bevuto solo due bicchieri e mi ero fermata li coso la poteva riaccompagnare a casa . Invece Erica si era scolata tutta la bottiglia di tequila e purtroppo non andò a finire bene . Un ragazzo aveva messo dentro la tequila che  Erica aveva bevuto una droga che le stava facendo chiudere gli occhi e non la faceva reggere in piedi . Grazie a questo la porto nel vicolo e la stava per violentare . Ma io li avevo visti andare li nel vicolo che era buoi , molto freddo . Io usci dalla porta sul retro ed ero nel vicolo . Mi girai e  vidi il ragazzo che stava bruciando i vestiti della mia migliore amica in un falò che aveva accesso e poi stava per fare del sesso con lei e non era consensuale . Io mi arrabbiai molto a vedere quella scena e non so come  riusci a controllare le fiamme ma solo per pochi minuti e poi tutto precipitò . L’ uomo per colpa mia aveva la faccia metà bruciata e invece Erica non aveva nulla di bruciato .  Una volta che la mia amica si riprese vide che l’ uomo aveva la faccia bruciata e lei era mezza nuda . Erica mi guardo – perchè gli hai fatto questo ? . Io le misi la mia giacca addosso – lui aveva messo una pillola dentro la tequila e voleva violentarti . Io non ci ho visto più e gli ho bruciato la faccia con le fiamme . L’ ho fatto per te se non mi più vedere mi va bene . Io me ne stavo andando e Erica mi fermo e mi abbraccio molto forte – grazie amica mia . Adesso andiamo via prima che si rialza e se la prende con tutti e due . Ecco come io ho scoperto i miei poteri .

 

Abigal Walker impara a Erica a scassinare una serratura

 

Abigal Walker ha avuto una vita molto difficile visto che i suoi genitori la maggior parte del tempo erano drogati o pieni di alcol . Alcune volte quando Abigal provava a renderli migliori di tutto questo la segregavano in camera sua . Abigal all’ inizio si limitava solo a sbuffare e a essere arrabbiata con Emily e con Jacob . Ma con il tempo Abigal imparo a usare quei momenti come un modo per imparare a scassinare porte e serrature . Se riusciva a fare questo poteva andare nelle altre case e cosi rubare qualcosa che era dentro quelle case . Anche se Abigal lo sapeva che non era giusto rubare , però quando si ha due genitori che bevono e fumano per ottenere quello che vuoi devi pur fare qualcosa per ottenere qualcosa . Abigal sapeva che Erica non aveva nulla apparte quella nuova maglietta rossa con le stelle nere e gialle . Abigal vedeva che adesso Erica era una bellissima ragazza e lei ci andava bene in questo suo nuovo ruolo. Abigal era li dentro la stanza di una ragazza che oramai era abbandonata da molto tempo e non sarebbe più tornata . Erica si mise sulla sedia e inizio a vedere Abigal negli occhi – ora che mi insegni . Voglio proprio imparare qualcosa che mi aiuti a ottenere qualcosa . Abigal sapeva cosa si stava riferendo Erica – adesso ti insegno a scassinare una porta . Cosi se hai bisogno di un cambio di abito puoi entrare in una casa e prendere qualcosa di bello . Lo so che è rubare ma tu hai bisogno di tutto e quindi per persone come te che non hanno niente , rubare potrebbe essere una cosa utile per vivere . Ma lo devi decidere tu se lo vuoi fare oppure no . Erica adesso aveva la possibilità di scegliere se rubare oppure no . Anche se sapeva che rubare era sbagliato alcune volte per restare vivi e vegeti lo bisogna fare – lo voglio fare imparami a scassinare una porta. Erica e Abigal erano insieme e andarono davanti alla porta della camera della ragazza . Abigal chiuse la porta a chiave e inizio a fare lei . Abigal fece prima lui visto che Erica non sapeva neanche da dove cominciare . Abigal con il tempo si era creata un kit da scasso senza farlo sapere alla sua famiglia . Non voleva che loro scoprissero che entrava nella casa degli altri per prendere la loro roba e non gliela ridava più . Se si arrabbiavano per aver provato a fare una brutta fine con l’ alcol e con la droga , non mi sarei immaginato come si sarebbero arrabbiati quando avrebbero scoperto che Abigal rubava . Questa storia per Abigal poteva finire molto male e anche per Erica . Prima di iniziare Abigal decide di dire alcune cose ad Erica – allora prima di iniziare ti voglio stare attenta a non farti scoprire oppure vai in galera . Se ti scoprono puoi finire in galera oppure se va male ti possono uccidere . Quindi devi essere veloce e molto agile , ma con un corpo snello come il tuo sarai veloce e molto agile . Adesso sei con me e io ti aiuto per come posso . Erica prima era agitata ma poi si calmo . Abigal inizio a prendere il suo kit da scacco e inizio a scassinare con calma la porta . Ci mise poco visto che lei lo faceva da molto tempo e aveva imparato per restare viva e vegeta e cosi vivere la sua vita fuori da quella stanza oppure ci sarebbe rimasta per davvero molto tempo . Erica aveva visto ogni mossa di Abigal e l’ aveva memorizzata . Abigal chiuse la porta che aveva aperta a chiave e fece provare Erica . Erica ci mise davvero molto poco visto che fu veloce come non mai . Abigal non era mai stata cosi veloce e voleva delle spiegazioni da Erica – vedi non ti ho detto tutto sulla mia specie . Abigal era li vicino alla porta – cosa mi nascondi sorellina ? . Erica sapeva che non doveva avere segreti con la sua sorella maggiore – vedi i miei occhi . Adesso sono di un colore diverso . Sono rossi e sono cosi perché io ho una abilita oculare chiamata l’ Occhio della Fenice . Grazie a questa abilità posso memorizzare ogni movimento e posso riprodurlo . Abigal decise di dare un piccolo suggerimento a Erica – senti e meglio se impari a fare queste cose anche senza i tuoi poteri .Metti caso che un giorno questa tua abilità oculare ti viene rubata , non sai come scassinare una porta e se devi fare un furto oppure entrare in casa tua mentre c’ e un furto . Come entri se non lo sai fare . Erica sapeva che Abigal aveva ragione e decise di provare a fare senza questa abilità oculare .

 

Erica chiede ad Abigal delle spiegazioni

 

19669246-

Erica era li davanti alla porta rossa e quando Abigal mise la lettera a terra e busso alla porta si andarono a nascondere nella casa accanto . In un posto oscuro Emily vide una donna molto bella prendere una lettera con calma e vedere se li c’ era qualcuno oppure no . Emily prima di entrare – Abigal so che sei li fuori , per favore esci e torna a casa tua . Non siamo arrabbiati con te , anzi siamo felici perché ci hai fatto tornare in modo normale . Per favore esci e dacci la possibilità di farti vedere che siamo cambiati . Abigal non disse nessuna parola visto che aveva ancora paura di dire loro una semplice parola che poteva mettere quasi tutto apposto . Abigal era li con Erica mano nella mano . Erica prima aveva la mano libera e la mise dentro quella di Abigal visto che aveva sentito le parole di sua madre mentre prendeva la lettera . Erica usci da li dopo che Emily entro in casa non sentendo e non vedendo sua figlia . Erica prima di far andare via la sua amica e sorella Abigal – prima che tu vada via da qui . Voglio delle spiegazioni me le merito . Se siamo ancora sorelle di sangue , voglio sapere perché non vai dai tuoi genitori e gli chiedi scusa . Abigal non voleva parlare in un posto dove la sua famiglia poteva vederla . Li vicino c’ era una casa abbandonata ed entrarono una volta scassinata la serratura della porta . Erica chiuse la porta a chiave e prese la chiave e andò in salotto e si mise una sedia di fronte ad Abigal – noi non ce ne andiamo di qui fino a quando non mi dici quello che hai fatto . Abigal sapeva che almeno a qualcuno la verità la doveva dire ed Erica voleva essere la prima . Abigal si mise seduta su una sedia e a sinistra di Erica . Erica mise la sedia vicino a quella di Abigal . Abigal decise di iniziare il suo racconto da quando era a casa dei suoi genitori – Non te l’ ho mai detto tesoro , ma io capisco cosa significa vivere sotto dei mostri . I miei genitori erano sotto l’ effetto della droga e dell’ alcol e per colpa di questo io venivo picchiata molte volte . Un giorno grazie a tutta la rabbia che avevo mi apparse qualcosa di molto bello . Qualcosa che mi aiuto a fare qualcosa di bello non solo per le strade ma anche per il mondo . Come vedi da quando ci sono io , qui non ci sono né droga e nemmeno rapine o altro . Adesso io ho visto che i miei genitori pensavano di usare la mia fama per avere più droga e più soldi e tutto quello che volevano e cosi ho fatto una cosa di cui non vado fiera . Ho messo i miei genitori dentro un campo di calore e adesso sono sanamente mentali come adesso . Ma adesso io ho paura di andare li e chiedere scusa a loro e cosi ho scritto una lettera per far capire cosa sto passando e forse mi possono perdonare per quello che ho fatto . Erica aveva sentito la storia di Abigal e vide che la sua vita era stata molto dura e adesso da li e passata ad essere una persona che fa finta di essere una bulla per poi la sera era la persona che toglie la droga e l’ alcol da tutte le strade . Anche se faceva vedere il suo viso cosi se qualcuno la poteva aiutare , la poteva aiutare anche quando non faceva il supereroe di sera . La polizia invece di arrestarla ma le dava delle dritte sui metodi da fare e cosi essere una eroina e cosi dare speranza non solo per tutti . Erica mise la mano su quella di Abigal – secondo me dovresti andare da loro e chiedere scusa di persona . Certo sarà una cosa molto dura da fare ma se lo fai , dimostri di essere una grande eroina . Tutti gli eroi possono avere un momento difficile e se tu superi il tuo potrai essere una vera grande eroina . Ci sarò io accanto a te , anche se non sono veramente tua sorella però ti voglio aiutare . Ogni eroina deve avere un compagno che lo aiuti e io sono il tuo sorella . Abigal decise di farlo anche se aveva paura , ma con Erica smise di avere paura visto che era molto felice di avere una persona che la aiutava a mostrare un grande coraggio e affrontare i suoi genitori faccia a faccia .

 

Abigal Walker scrive una lettera ai suoi genitori

 

Anche se Abigal ha dato inizio alla nuova vita dei suoi genitori , secondo lei non doveva farne parte visto che aveva chiuso dentro la loro stessa casa e li aveva messi in un campo di calore . Anche se adesso avevano ripreso la razionalità di un tempo e adesso potevano vedere il mondo con gli occhi di un tempo . Abigal non voleva andare da loro e dire – mi dispiace . Per lei era troppo visto che era una cosa molto dura da fare . Anche se Abigal nel quartiere era molto temuta , ma adesso ad avere paura era lei stessa . Abigal cercava di non farlo vedere questa sua paura seno gli altri ne avrebbero approfittato . Abigal non ce la faceva a tornare a casa sua e vedere in faccia sua madre Emily e suo padre Jacob . Anche se adesso erano guariti , lei aveva una grande paura andare li e dirgli qualcosa di persona . Abigal decise di andare in un posto isolato dove nessuno veniva mai . Prima di andare in questa casa abbandonata prese un foglio e una penna e decise di andare li e scrivere una lettera per dire ai suoi genitori quanto gli dispiaceva per quello che aveva fatto . Nella casa non ci abitava più nessuno da 2 anni e nessuno ci voleva andare a vivere perché era infestata da uno spirito . Abigal non si mise nessuna paura e ci entro senza nessun timore . Una volta entrato andò in salotto e si mise sul tavolo dove li c’ era delle sedie molto comode e molto belle . Una delle sedie era per terra visto che tutto il terrore di quella famiglia inizio da li . Ad Abigal non interessava sapere cosa era successo la dentro . Si inizio a sedere su una sedie e inizio a scrivere la lettera come se avesse il cuore in mano . Non poteva usare gesti o usi inappropriati visto che stava parlando con la sua famiglia . Anche se nel passato sono stati violenti con lei , adesso volevano la stessa cosa di Abigal cioè trovare una causa comune per ricominciare a vivere insieme . Abigal voleva tornare da loro , ma doveva fare una grande e dura scelta e sarebbe a dire “ Tornare a vivere per strada ed essere accudita da delle persone che le vogliono bene oppure tornare dai suoi genitori che forse da un momento all’ altro potevano tornare sotto l’ effetto dell’ alcol e delle droghe . “ Anche se era dura ci doveva provare almeno a chiedere scusa ai suoi genitori . Abigal ci doveva almeno provare a dire ai suoi genitori quello che provava visto che stava soffrendo davvero molto per aver fatto soffrire i suoi genitori . Abigal ci mise poco a trovare le parole giuste visto che era molto brava a capire cosa dire alle persone e in che modo dirlo . Abigal senti dei passi dentro il salotto e decise di scappare visto che pensava che era uno dei suoi nemici che erano pronti a farle un pestaggio oppure farle qualcosa di peggio . Abigal era pronta in tutte le circostanze e decise di andarsene da li . Non voleva scontrarsi con nessuno visto che voleva mettere di persone davanti alla porta la sua lettera e non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da nessuno . Abigal aveva sentito dei passi ed era andata via da li in fretta e furia . Cosi pensava il nemico e lo prese all’ indietro . Abigal era dietro al suo nemico che era Erica una ragazzina di 9 anni che era amica di Abigal . Abigal vide Erica – non dovresti stare qui Erica ? . Erica si giro e vide Abigal che era un po’ arrabbiata con lei – ti ho vista entrare e voleva vedere che cosa combini . Erica era molto curiosa e si metteva in parecchi guai . Abigal e Erica uscirono insieme – senti tesoro , torna a casa . Io mi devo occupare di una cosa molto importante per me . Erica non se ne andò via da li – no , voglio fare con te questa cosa . Vedo che stai soffrendo , anche se lo nascondi bene . So che stai soffrendo , per favore fammi venire con te e cosi ti aiuto a fare questa cosa e a cercare di farti smettere di soffrire . Abigal e Erica andarono a casa di Abigal . Abigal lascio per pochi minuti la mano di Erica e mise la lettera vicino alla porta rossa . Abigal busso e Emily andò a vedere chi era e vide per terra che c’ era una lettera indirizzata a loro due . Abigal e Erica si erano nascoste dentro un luogo per vedere cosa faceva la madre di Abigal .

 

Tatuaggio di Abigal Walker

25844_379448299199_7057767_n

Abigal Walker ama il fantasy e storie su magnifiche creature e quella che gli piace di più e la fenice . Adesso che lei aveva il possesso non solo della sua storia ma anche del suo corpo poteva fare di tutto . Dopo aver fatto tornare i suoi genitori in modo normale si fece un tatuaggio non piccolo ma grande e molto bello e in una parte dove i suoi genitori non sarebbero stati per niente felici . Abigal si fece il tatuaggio di una fenice che inizia dall’ alto e poi su una gamba . Alcune volte faceva vedere il tatuaggio e se lo era fatto per far capire che lei avrebbe vissuto per sempre e anche perchè quel tatuaggio le piaceva un sacco ed era davvero bellissimo . Nella foto non è lei visto che non ho potuto vederlo il tatuaggio ho trovato su internet una immagine di una persona che c’e l’ ha uguale .

 

 

Abigal Walker da una lezione ai suoi genitori

 

Quando tua figlia o tuo figlio diventano famosi tu pensi in testa tua che adesso pure sei famoso . Questo hanno pensato i genitori di Abigal quando hanno visto che non li guardavano in faccia . All’ inizio non capirono ma quando videro Abigal usare il suo potere per sottomettere una persona e da li capirono che la loro figlia era quella che tutti conoscono come “ la Furia Rossa “ . Abigal sapeva che i suoi genitori avrebbero cercato di usare a loro vantaggio questa faccenda e sapeva che sarebbe andata molto peggio . Abigal per salvare i suoi genitori da quella fine che si era immaginata nella sua mente doveva diventare una carnefice e cosi fargli capire che quella che è famosa nel quartiere e lei e non loro . Abigal per aiutare i suoi genitori aveva fatto tutto furti , rapine e alcune volte anche pestaggi . Se prima la fedina penale di Abigal era pulita adesso era come quella di ogni criminale dentro questa città . Adesso Abigal era una vera criminale e tutto per colpa dei suoi genitori . Abigal sapeva che doveva fare qualcosa oppure i suoi genitori sarebbero morti non per mano sua visto che non li voleva uccidere ma solo lasciare stare . Se Abigal sarebbe rimasta li a vedere , i suoi genitori sarebbero morti per il troppo uso di droga e di alcol . Abigal sapeva che la sua vecchia casa per le sigarette si sarebbe trasformata in un camino dove ogni giorno usciva fumo e odore di sigarette . Per non parlare dell’ odore dell’ alcol che sarebbe durato per davvero molto tempo e li per terra ci sarebbero state un sacco di bottiglie di vino a terra . Emily e Jacob una volta tornati a casa , chiusero la porta a chiave – Hai visto quello che ho visto io . Emily e Jacob avevano lo stesso sguardo ed era quello di due persone che avevano trovato un sacco di oro e non vedevano l’ ora di prenderlo . Emily inizio a vedere Jacob – si l’ ho visto .Era ora che quella puttana di Abigal facesse qualcosa di buono nella sua vita . Adesso grazie a lei saremo rispettati da tutti e potremo avere tutto quello che vogliamo . Adesso grazie a questa paura che tutti avevano per Abigal , loro due potevano avere tutto .Il gioco che stavano facendo Emily e Jacob era davvero troppo pericoloso e non capivano che tutto poteva andare di male in peggio in pochi minuti . Abigal sapeva che i suoi genitori avrebbero fatto questa cosa e decise di fare una cosa che non voleva fare . Questa cosa che era cosa molto brutta ma lo doveva fare visto che stavano per avere davvero molto nemici . Tutte le persone che erano nemiche di Abigal andarono da lei quel giorno . Abigal sapeva come mai tutti loro erano qui – so perché siete qui ? . So che i miei genitori stanno facendo un gioco molto pericoloso e non conoscono le regole di questo gioco . Uno di loro di nome Oberon andò vicino ad Abigal con una aria molto cupa e molto arrabbiata – ti conviene farli smettere oppure saranno morti e non solo morti ma anche cenere dentro un incendio . Abigal decise di aspettare un giorno quando i suoi genitori erano dentro casa e decise di farlo . Prima vide che tutte le porte e le finestre erano chiuse a chiave e poi inizio ad incendiare il posto fino a che l’ aria non diventava quasi rarefatta . Emily sapeva che era Abigal – perché ci stai facendo questo ? . Abigal era vicino alla porta di ingresso con le lacrime sul volto visto che questa cosa era di una quelle cose per cui nel futuro si voleva uccidere . Prima non rispose ma poi decise di rispondere – lo sto facendo per non far fruttare a voi il mio successo . Se continuate potete morire sotto delle torture incredibili . Dopo Abigal spense le fiamme e se ne andò via da li per sempre . Quella era l’ ultima volta che andò a casa visto che da quel giorno e grazie a questo loro tornarono mentalmente stabili e senza l’ effetto di nessuna droga . Grazie all’ intervento di Abigal adesso erano tornati normali . Abigal se vedeva come si comportavano i suoi genitori lo faceva dalla finestra visto che secondo lei non poteva tornare li dentro come un tempo .

 

 

 

Abigal Walker

 

Abigal Walker e nata a New Orleans e questa ragazza di 22 anni era una delle persone più pericolose del mondo . Abigal all’ inizio non era temuta da tutti , anzi da nessuno era temuta ma poi con il tempo tutti ebbero paura di lei . Abigal era nata in una famiglia di persone molto cattive . Quelle due persone erano talmente fatte che non riuscivano a restare lucidi pochi minuti . Emily e Jacob si arrabbiavano moltissimo con Abigal visto che una volta aveva tentato una cosa davvero molto pericolosa . Abigal si era svegliata e aveva deciso di buttare tutto quello che avevano i suoi genitori . Prese le bottiglie di vino e le svuoto e poi passo alle droghe che le butto dentro lo scarico del bagno . Tutto era stato buttato e quando Emily e Jacob videro cosa aveva fatto Abigal diventarono delle vere furie come se fossero degli animali pericolosi da abbattere in modo definitivo . Emily prese per i suoi bellissimi capelli rossi in modo molto forte . Abigal inizio ad avere paura visto che la faccia di sua madre era divenuta cupa – per favore lasciami andare . Io ho cercato di aiutarvi . Per favore non farmi male . Pure Jacob era furibondo e si poteva vedere dalla mano che teneva stretta in molto molto forte . Sulla mani potevi vedere subito le sue venne . Jacob inizio a dare a sua figlia un pugno sull’ occhio destro – se ci volevi aiutare , ti facevi i fatti tuoi . Emily le lascio i capelli e poi la prese per la mandibola e la butto contro il muro – adesso vedi di ascoltarmi bene puttanella . Ora ci rivai a prendere tutto quello che hai buttato e se non lo fai rendiamo la tua vita un inferno . Abigal sapeva già che la sua vita era un vero inferno e decise di fare una cosa diversa con i suoi soldi e sarebbe a dire curarsi l’ occhio nero . Una volta tornata a casa senza niente decise di affrontare i suoi genitori che la presero molto male questa cosa . Emily le sputo dritto in faccia e suo padre invece butto la bottiglia di vino contro il muro – vattene in camere sua . Abigal era molto arrabbiata e da li successe tutto . Grazie alla sua rabbia vide che dalle sue mani c’erano delle fiamme e inizio a pensare al peggio , ma poi si calmo e vide che non stava bruciando . Abigal decise di non fare del male ai suoi genitori visto che loro non avrebbero capito niente di tutto questo . Abigal decise di prendere le sue cose e metterle dentro un mono spalla nero che aveva rubato . Abigal capì che adesso era arrivato il momento per uscire da quell’ inferno che poteva chiamare casa e andare a farsi un nome . Adesso era ora di andare e di fare qualcosa di nuovo , qualcosa che la poteva rendere felice e non infelice . Anche lei doveva essere felice e non stare in una famiglia in un cui resta li senza fare niente e a vederli sul divano o da un altra parte della casa e collassare per colpa della droga . Una volta uscita dalla finestra e grazie alle scale antincendio e da li inizio il suo nuovo mondo . Una volta tornati a casa andarono in camera di Abigal e non la videro e capirono che era scappata di casa . Ma a loro non importava visto che era solo un peso . Ma Abigal questo lo sapeva già visto che a prendere il vino e le droghe ci andava lei e adesso senza di lei non facevano niente . Abigal con gli anni divenne una persona da rispettare nel quartiere e quando si arrabbiava diventava una furia. Abigal adesso era nota a tutti come “ La Furia Rossa “ Tutti avevano paura di lei tranne un ragazzo che nel futuro sarebbe divenuto il nuovo Mastino Nero . Brian O’ Neal quando era per le strade vide Abigal prendersela con una ragazzina e la fermo buttandola a terra . Abigal si arrabbio moltissimo e vide che era un moccioso – moccioso vattene , non ti voglio fare del male . Brian non se ne andò – non me ne vado , se la vuoi uccidere . Devi prima uccidere me . Abigal vide che Brian aveva una grande forza e la dimostro sopravvivendo a ogni suo attacco . Abigal vinse visto che era più forte e poi aveva il potere del fuoco – non ti uccido solo perché ho visto in te del talento . Adesso ascolta ragazzo , torna da me quando sei in gamba e poi vediamo chi dei due e il migliore . Abigal era una delle cose da finire e sopratutto se lui vuole essere il Mastino Nero .

 

 

 

Affluenza

Noi pensiamo che tutto duri in interno , ma niente dura in interno nemmeno la ricchezza . Fisher Miller dello stato di New York lo sa di persona visto che decide di lasciare la grande mela per andare a trovare la sua famiglia che si trova a Long Island . Fisher ha droga ed è un buon fotografato e grazie a queste sue abilità si fa gli amici di sua cugina Kate . Ma riesce ad ottenere l’ interesse di un certo uomo molto ricco di nome Dylan Carson che è un grande ammiratore di Kate . Grazie a lui riesce a entrare in un modo in cui c’ e sempre alcol , donne , amicizie e soldi . Ma a un certo punto tutto questo svanisce e tutto questo per lui diventa una cosa molto brutta . Si trova nei guai e tutto perchè ha voluto entrare in questo mondo . Adesso Fisher ne deve pagare il prezzo che sarà molto alto , non so quanto ma sarà alto visto che per avere una vita piena di lusso devi avere soldi e se non ce li hai non sei nessuno . Quando credi che tutto va sempre bene , finisce tutto male e non puoi farci niente . Quando entri in un modo nuovo tu cambi e diventi un altra persona e solo alla fine quando cerchi di vedere cosa hai perso , puoi trovare qualcosa che ti faccia cambiare di nuovo .

I Figli della Notte convocano Alice

 

I Figli della Notte sapevano cosa stava succedendo ad Alice visto che erano stati loro a farla violentare . Alice non poteva dire che erano stati loro visto che non aveva prove , non aveva nulla e invece loro avevano tutto quanto . Alice aveva fatta due lezioni sulla psicologia e poi era tornata nel suo alloggio al rifugio dei Figli della Notte . Alice era li dentro da sola e si era messo il cestino accanto a lei sul letto , prima si sentiva bene e poi di colpo inizio a vomitare litri e litri dalla bocca . Prese dalla tasca destra dei suoi pantaloni un fazzoletto e si asciugo la bocca con calma . Piper una donna di 24 anni , capelli neri come i suoi occhi e i suoi vestiti e decise di andare in camera di Alice per accompagnarla dai Figli della Notte . Piper busso alla stanza di Alice e in quel momento Alice stava vomitando alla grande . Piper decise di entrando con i suoi poteri e vide Alice mentre vomitava e vide che un po’ di vomito era suoi sui capelli e fece la faccia schifata . Piper aveva un fazzoletto e decise di togliere il vomito dai suoi capelli e poi le disse – I Figli della Notte ti vogliono . Non so cosa vogliono ma ci devi andare adesso . Alice vide Piper che aveva un po’ la faccia schifata e poi vide che Alice stava peggio . Alice fece cenno con il dito a Piper e disse – mi puoi dare un minuto , mi faccio un attimo la doccia e poi arrivo da voi . Piper decise di aspettare dentro al suo alloggio visto che come era ridotta era una fortuna se si reggeva in piedi . Alice si fece una doccia e adesso non sembrava più una ragazza che aveva bevuto e che aveva preso droghe . Una volta tornata nel suo alloggio si mise qualcosa di pulito e che non puzzava e poi prima di andare dai Figli della Notte si porto il cestino visto che non sapeva quando avrebbe smesso di vomitare . Piper accompagno Alice con passi lenti e quando non c’è la faceva la prendeva sotto il suo braccio e cosi arrivano insieme dentro a posto in cui c’ erano i Figli della Notte . I Figli della Notte vedevano che Alice non stava bene visto che avevano tutti i segni di una persona che è stata violenta . Alice si stesse ferma sul posto e disse a loro – mi dispiace presentarmi in questo stato . Ma mi è successo qualcosa di molto brutto . Non volevo farmi vedere cosi ma Piper ha detto che era urgente e anche se sono in questo stato cosi brutto voglio aiutare voi Figli della Notte . I Figli della Notte volevano dare una missione ad Alice ma per come era ridotta non avrebbe resisto un giorno e poi dissero uno di loro – sarai sotto le cure della Dr . Ilaria Fermi fino a quando non ti riprendi . Alice non voleva andare da questa dottoressa , ma proprio quando stava per dire qualcosa svenne e Piper la prese in tempo . Piper la porto dalla Dr . Ilaria Fermi che non era dentro il loro rifugio ma era dentro un posto non molto lontano da li . Piper la mise sul lettino e non ce la faceva a fare del male a una persona che stava cosi male . Alice stava dormendo come un piccolo angioletto . Piper dopo aver posato Alice sul letto , si vide la mani e vide che era per colpa loro che era successo tale cosa . Alice dopo due ore si era alzata a stava provando ad andare via da li , ma Ilaria la fermo e la mise sul lettino con calma . Alice inizio a muoversi in tutti i modi per uscire da li e grido in modo molto – lasciami andare . Ilaria la guardo negli occhi che erano agitati – no non ti lascio andare . Se lo faccio tu ti fai male e non voglio che ti succede niente .

 

Nuove Informazioni su Nurse 3D

Molte persone hanno paura degli ospedali e alcuni è proprio una fissazione , ma qui in questo universo e tutto diverso . Vi chiederete cosa può essere diverso in questo universo , qui c’ e una dottoressa che è una pazza . Alcune dottoresse sono pazze o lo diventano per colpa di una relazione finita male e quello che è successo a questo dottoressa che è molto sexy ma se le spezzi il cuore lei ti toglie la vita . Inizialmente aveva una relazione di lavora con la sua amica ma un pò di alcol e le due amiche si sono ritrovate in una situazione davvero molto particolare cioè una relazione lesbica e alla fine lei si trasformo in una donna assetata di sangue . Io e Ada andammo a vedere la situazione in questo universo , non avevamo paura e quindi ci inoltrammo in questo universo che agli altri faceva paura e adesso vi faccio vedere un piccolo video con delle scene che io e Ada abbiamo visto e spero che vi piaccia .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: