Categorie
Carlotta Ferlito Foto Galleria Galleria Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

FOTO ESCLUSIVE – Le emozioni di un Grand Prix indimenticabile

Grandissime emozioni a Modena dove sabato si è disputato il XXII Grand Prix, la grande festa della ginnastica italiana.

Olimpiazzurra era presente a catturare i migliori momenti del pomeriggio. Vi proponiamo una serie spettacolare di scatti emozionanti. Rivivete con noi tutte le emozioni del Pala Panini.

 

Il bellissimo sorriso di Vanessa Ferrari. In questo 2013 i suoi trentadue denti sono brillati più che mai. Sabato era particolarmente radiosa. È stata lei la stella!

Non mancava l’incoraggiamento di chi purtroppo non ha potuto partecipare allo spettacolo. Qui Elisabetta Preziosa, in recupero da un infortunio e impegnata nel ruolo di promoter e commentatrice, fa un buffetto a Francesca Deagostini sotto lo sguardo di Elisa Meneghini.

5000 persone hanno inondato il Pala Panini per l’ennesimo sold out. Tra i vari striscioni ci ha colpito quello dedicato ad Andrea, giovane ginnasta scomparso nei mesi scorsi in un tragico incidente stradale.

Un veloce riscaldamento per prendere confidenza con gli attrezzi e definire gli esercizi. Ecco Francesca Deagostini che si cimenta con la sua originale entrata.

Lo show è di Vanessa Ferrari. La sua discesa in pedana con gonnellino (sì, me ne sono innamorato) e guanti ha scaldato l’ambiente. Si è esibita in un balletto sulle note di un tango sulla pedana del corpo libero per spostarsi poi alla trave, dove ha eseguito anche qui dei movimenti coreografici. Semplici ma d’effetto. E’ poi ritornata nuovamente al corpo libero dove si è preparata per la posa finale.

Qualche scatto tutto per lei.

Un boato ha travolto Carlotta Ferlito e la sua esibizione. Per la siciliana gli scatti della sua salita all’attrezzo, di un suo bellissimo montone e del sorrisone con cui ha salutato il pubblico prima di firmare autografi e libri.

I ginnasti e le ginnaste della società organizzatrice dell’evento si sono esibiti in un paio di coreografie a tema. Nella prima i più piccoli si sono cimentati in un balletto e nella seconda i più grandi hanno inscenato l’ultima cena di Gesù. Deliziosa questa bimba nei panni di una farfalla.

Chiara Gandolfi prepara le sue parallele…

E di chi sono questi polsi? Indovinate…

Tea Ugrin guarda con attenzione la sua trave, prima di esibire un esercizio molto interessante…

Con grande eleganza, Lara Mori saluta il pubblico. L’abbiamo vista bene dopo un 2013 difficile per infortuni.

E ora via con un po’ di azione! Nell’ordine: la concentrazione di Tea Ugrin alla trave, la caparbietà di Lara Mori alle parallele, l’emozione di Alessia Leolini sugli staggi, la forza di Chiara Gandolfialle asimmetriche, l’eleganza di Francesca Deagostini sui 10cm.

Come dimenticarci del nostro Matteo Morandi, bronzo olimpico a Londra e agli ultimi Europei. Sempre al top!

Alberto Busnari sarà caduto dal cavallo con maniglie, ma che Campione. Nemmeno il triplete della iella lo ferma.

Le nostre bellissime Farfalle nello show “scolastico”. La sexy prof Marta Pagnini cerca di istruire le sue alunne…

Non sono mancate le stelle straniere. Ecco le bellissime Giulia Steingruber e Vasiliki Millousi.

E chiudiamo questa lunga carrellata con la premiazione di Matteo Morandi (miglior esibizione).A consegnargli il premio oltre al Professor Riccardo Agabio, Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, anche Giovanni Rana in persona, che ringraziamo sempre per l’immensa fiducia che ha riposto nella ginnastica.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Grand Prix: i premi alle ginnaste…da Olimpiazzurra

Ieri è andato in scena il Grand Prix (clicca qui per la cronaca) che ha sostanzialmente chiuso la grande stagione italiana per la ginnastica artistica (mancano ormai solo la Serie C e i campionati di categoria).

Non possiamo fare delle pagelle classiche visto che si trattava di una semplice esibizione, ma possiamo dare dei “premi” agli atleti scesi in pedana a Modena.

 

PREMIO ORIGINALITA’: Vanessa Ferrari. Alzi la mano chi pensava che avrebbe fatto uno show di questo tipo, da vero spettacolo. Entra con una minigonna (è un pareo alla fine, ma a occhio maschile sembrava altro) e con i guanti, esibisce una coreografia artistica anche abbastanza sensuale sulle note della colonna sonora che l’ha portata all’argento mondiale, si spogliata dei costumi di scena, corre alla trave e si fa un girettino sui 10cm. Sorridendo e ridendo tantissimo. Da amare.

 

STANDING OVATION: Carlotta Ferlito. Questo era da programma. Il pubblico attende la siciliana per quasi due ore, non fa in tempo a mettere piede dentro al Pala Panini che parte un boato. Urla e incitamenti che qui non si sentivano dai tempi dei grandi scudetti della pallavolo…

L’esercizio alla trave è di ottima fattura. Aveva un qualcosa in più del normale, una lucentezza diversa. Questi palcoscenici sono il suo pane e ha onorato alla grande il pomeriggio. Poi si veste e va ad autografare le copie del suo libro “Cosa penso mentre volo” ai fan occorsi a incitarla.

 

PREMIO PRESTAZIONE TECNICA: Tea Ugrin. La sua trave ha impressionato davvero in positivo.La campionessa italiana ha probabilmente fatto la sua ultima uscita da junior (a meno che non prenda parte al campionato di categoria) con un’esibizione di rilievo e parecchio interessante vista la circostanza. La sensazione è che la triestina si sia già messa sotto al termine degli EYOF e che abbia in serbo cose molto importanti per il 2014 che segnerà il suo passaggio tra le seniores.

 

PREMIO LUCI DELLA RIBALTA: Le Farfalle. Quattro esibizioni per la Grande Squadra di Emanuela Maccarani a cui viene data il maggior spazio del pomeriggio e l’occasione di onorare al meglio gli argenti conquistati ai Mondiali.

Non solo le sei titolari di Kiev, ma anche altre quattro ragazze nel giro della Nazionale che stanno cercando di difendere con i denti e con le unghie l’Accademia di Desio. Da un’uscita con i cerchi, a un’altra con le funi (effettivamente troppo spesso sacrificate in ambito internazionale), a uno show “scolastico”. Prima di avere l’onore di chiudere il Grand Prix con un’esibizione che mischia insieme tutti gli attrezzi della ritmica.

 

PREMIO RIENTRO: Andrea Cingolani e Lara Mori. Il marchigiano ha ormai rimesso in moto la macchina dopo l’infortunio patito ai Giochi del Mediterraneo e che ha rovinato la seconda parte di stagione. Lo aspetta un anno in cui dovrà confermare il fantastico bronzo europeo al corpo libero e far esplodere ancora di più il suo immenso talento.

La toscana saluta la categoria juniores dopo un 2013 abbastanza turbolento e in cui si è fatta parecchia fatica per riprendersi dagli infortuni e dalle operazioni. Un forte augurio per un 2014 molto radioso.

 

PREMIO “POLIVALENZA”: Elisabetta Preziosa. Non è scesa in pedana perché è in recupero da un infortunio, ma ha fatto di tutto. Prima la promoter per la sua ginnastica artistica, poi la commentatrice (e potrebbe avere un buon futuro…), poi supporta le compagne, poi pensa che in settimana la aspetta la palestra per ritornare in gara a inizio 2014 (Serie A, 8 febbraio).

 

PREMIO COMBATTIVITA’: Alberto Busnari. Cade dal cavallo con maniglie mentre esibisce il suo movimento. Risale subito sull’attrezzo per rispetto del pubblico che lo ripaga con uno scroscio di applausi. Il triplete della iella (quarto posto a Olimpiadi, Europei e Mondiali) è ormai entrato nella storia.

 

PREMIO SERIETA’: Matteo Morandi. Preciso, puntuale, sempre al top. Non fa differenze tra un’esibizione e una finale olimpica. E viene premiato dagli organizzatori come miglior esibizione 2013.

PREMIO SIMPATIA: Alessia Leolini. Non è facile trovare una ginnasta così pacata, ordinata, lineare e ben impostata. Il fair play è perché parla con i fatti e quando ce n’è bisogno. Anche se non inquadrata dalle telecamere della Rai… Per la toscana aspettiamo ulteriori miglioramenti nella prossima stagione.

 

PREMIO MIGLIOR BODY: Francesca Deagostini. Visto che Vanessa è hors categorie, il bianco blu con decoro della milanese mi ha convinto. Premettendo che ieri erano davvero tutte bellissime.

PREMIO BELLEZZA: Marta Pagnini. La Capitana delle Farfalle, vestita da Professoressa, ha fatto davvero la sua figura.

 

PREMIO NUMERI UNO: Ginnastica Italiana. Il 10 in pagella per una stagione magistrale. Ripasso velocemente, prima di tornarci su nelle prossime settimane. Tre argenti mondiali: Vanessa Ferrari al corpo libero, i due delle Farfalle della ritmica. Due bronzi europei: Andrea Cingolani al corpo libero, Matteo Morandi agli anelli. Dominio ai Giochi del Mediterraneo con una sfilza di medaglie.Ma giusto per fermarci ai podi. Se poi contiamo piazzamenti, furti e impressione internazionale allora davvero dobbiamo sganciare la lode.

 

PREMIO FAIR PLAY: Pala Panini. 5000 persone per un Grand Prix di ginnastica artistica. Nella tana della grande Modena, in uno dei grandi palazzetti del volley, dove si è fatta la storia della pallavolo. Questo è l’ottavo sold out consecutivo per lo show finale della Polvere di Magnesio, ma questo è anche il quinto pienone del 2013 per la ginnastica artistica dopo i due “tutto esaurito” in Serie A (Padova e Firenze) e le belle cornici di Jesolo (Trofeo Internazionale che ha preparato la Biles al trionfo mondiale) e di Vigevano (pre-mondiale per l’Italia femminile).

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Anversa 2013, Deagostini e Leolini: il vostro debutto Mondiale!

Due italiane si apprestano a fare il loro debutto ai Mondiali di ginnastica artistica. Francesca Deagostini e Alessia Leolini calcheranno il palcoscenico iridato per la prima volta in carriera.

 

La milanese ritorna in campo internazionale dopo 18 mesi di assenza. L’ultima volta conquistò un fantastico bronzo a squadre agli Europei di Bruxelles 2012, prima della mancata convocazione alle Olimpiadi e dell’operazione al ginocchio che ha sicuramente cambiato la sua carriera.

La toscana è al primo anno da seniores e ha subito vestito il body azzurro più importante. Anche lei era presente a Bruxelles quando conquistò l’argento con la squadra juniores prima che Enus Mariani volasse verso il titolo continentale.

 

Oggi pomeriggio incroceranno di nuovo le loro strade, nella seconda suddivisione.

La Leolini dovrà tenere a bada la grandissima emozione che sicuramente la prenderà in gara. La scaccerà con una grandissima serie di esercizi, che ha esibito con convinzione durante la prova podio. Se salisse in pedana quella stessa Alessia ne vedremmo davvero delle belle… Al corpo libero ha lo Tsukahara in seconda diagonale subito dopo il Tabak iniziale; al volteggio presenterà due salti (carpio mezzo il migliore); alle sue parallele ha addirittura quattro salti con addirittura lo Shaposnikova che la spara a 5.7 di D Score. Per lei sarà fondamentale fare esperienza.

La Deagostini, invece, entrerà nel codice dei punteggi grazie alla sua entrata alla trave (cliccate qui per vederla e scoprire di cosa si tratta), ha inserito l’enjambè cambio e ci dovrebbe regalare altre grandi sorprese. L’obiettivo è quello di ben figurare, di trovare delle risposte in prospettiva 2014 e lanciare una risposta chiara a tutta la concorrenza.

 

Entrambe saranno impegnate nella seconda suddivisione, in programma dalle 16.30. Inizierà Francesca alla trave che poi passerà il testimone ad Alessia, la quale seguirà l’ordine: corpo libero, volteggio, parallele asimmetriche. Cliccate qui per vedere il dettaglio dell’ordine di rotazione.

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Mondiali: ragazze, cosa vedremo oggi? Big in campo

Finalmente anche le ragazze scendono in pedana ad Anversa! I Mondiali di ginnastica artistica si tingono di rosa con le prime due suddivisioni del turno di qualificazione (gli altri tre gruppi gareggeranno domani). In palio 24 posti per la finale del concorso generale individuale (all-around), la gara regina della rassegna iridata; 8 posti per ciascuna delle quattro finali di specialità.

 

Oggi non vedremo le vere big in campo. Simone Biles, Aliya Mustafina e Larisa Iordache, super favorite per il podio finale, si incroceranno domani pomeriggio.

Quest’oggi, però, sarà Kyla Ross a prendersi tutta la scena che merita: anche l’americana è data in piena lotta per le medaglie. Partirà al volteggio, nella prima suddivisione, per poi seguire il classico ordine olimpico.

 

Ci sarà da tenere d’occhio la nordcoreana Un Jong Hong. Ha ufficialmente dichiarato che presenterà il triplo avvitamento al volteggio: una delle grandi barriere della ginnastica artistica, uno dei limiti al femminile, l’oltre umano per il gentil sesso. Lo stavano provando Mustafina e Maroney, ma ora potrebbe arrivare una grande beffa. Appuntamento con la storia o semplice bluff?

 

Yao Jinnan è una potenziale top five nel concorso generale: monitoriamo la cinese con attenzioneperché potrebbe essere un’avversaria di Vanessa Ferrari nelle posizioni tra le prime otto. Stesso discorso per la britannica Rebecca Tunney, amatissima per lo stile sbarazzino e caloroso.

Bisognerà poi sbirciare alla prestazione di Huang Huidan che potrebbe dire la sua in alcune finali di specialità.

Ammiriamo le tedesche Sophie Scheder ed Elisabeth Seitz sugli staggi: una di loro due potrebbe entrare nella finale di specialità.

Attenzione alla russa Anna Rodionova: sorprese in arrivo.

 

E le nostre italiane? Alessia Leolini e Francesca Deagostini. Ma per loro vi rimando al prossimo articolo.

 

Prima suddivisione: dalle 14.00 alle 16.00

Seconda suddivisione: dalle 16.30 alle 18.30

 

Clicca qui per vedere gli ordini di rotazione.

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Mondiali: gli ordini di rotazione di oggi e gli orari

Prima giornata di gare femminili ad Anversa dove si stanno disputando i Mondiali di ginnastica artistica. Q

Di seguito gli ordini di rotazione delle prime due suddivisioni di qualificazione e i relativi orari. Tra le big Kyla Ross, Yao Jinnan, Anna Rodionova; per l’Italia Francesca Deagostini e Alessia Leolini.

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 14.00):

 

Volteggio:

Lisa Verschueren (Belgio)

Nicolle Vazquez (Porto Rico)

Nadia Muelhauser (Svizzera)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

 

Parallele asimmetriche:

Dorina Boczogo (Ungheria)

Kaitlyn Hofland (Canada)

Michelle Lauritsen (Danimarca)

Karina Hube Lopez (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

 

Trave:

Jisoo Park (Corea del Sud)

Siqi Zeng (Cina)

Ida Gustaffsson (Svezia)

Sanne Wevers (Paesi Bassi)

Mira Boumeimajen (Francia)

 

Corpo libero:

Anna Geidt (Kazakhsan)

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

Alina Stanila (Romania)

Alexandra Choon (Portogallo)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 14.30):

 

Volteggio:

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

Valerija Grisane (Lettonia)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Anna Geidt (Kazkhstan)

 

Parallele asimmetriche:

Nadia Muelhauser (Austria)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Verschueren (Belgio)

 

Trave:

Kaitlyn Hofland (Canada)

Sarah El Dabagh (Danimarca)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

 

Corpo libero:

Ida Gustafsson (Svezia)

Vera Van Pol (Paesi Bassi)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Terza rotazione (ore 15.00):

 

Volteggio:

Ida Gustafsson (Svezia)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

 

Parallele asimmetriche:

India Mc Peak (Irlanda)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Inna Vassilyeva (Kazakhstan)

Leticia Stephanie

 

Trave:

Nadia Muelhauser (Svizzera)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Verschueren (Belgio)

 

Corpo libero:

Sarah El Dabagh (Danimarca)

Jong Un Jong (Corea del Nord)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sopgie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

Maegan Chant (Canada)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 15.30)

 

Volteggio:

Un Jong Hong (Corea del Nord)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

Maegan Chant (Canada)

Michelle Lauritsen (Danimarca)

 

Parallele asimmetriche:

Vera Van Pol (Paesi Bassi)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

Huidan Huang (Cina)

Ida Gustafsson (Svezia)

 

Trave:

Alina Stanila (Romania)

Alexandra Choon (Portogallo)

Valerija Grisane (Lettonia)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Inna Vassilyeva (Kazakhstan)

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

 

Corpo libero:

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Vershueren (Belgio)

Nicolle Vazquez (Porto Rico)

Nadia Muelhauser (Svizzera)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 16.30)

 

Volteggio:

Yu Ju Lo (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Brizeida Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Yao Jinnan (Cina)

 

Parallele asimmetriche:

Ahmed Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

Melany Cabrera (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

 

Trave:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Francesca Deagostini (Italia)

 

Corpo libero:

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Mai Murakami (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 17.00)

 

Volteggio:

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Mai Murakami (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

 

Parallele asimmetriche:

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Jessica Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Evangelia Plyta (Grecia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

 

Trave:

Elisabeth Seitz (Germania)

Melany Cabrera (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

 

Corpo libero:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Alessia Leolini (Italia)

Paula Mejias (Porto Rico)

 

SECONDA SUDDIVISONE – Terza rotazione (ore 17.30)

 

Volteggio:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Alessia Leolini (Italia)

Paula Mejias (Porto Rico)

Ofir Nezer (Israele)

 

Parallele asimmetriche:

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Yu Minobe (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

 

Trave:

Jessica Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Evangelia Plyta (Grecia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

 

Corpo libero:

Makarena Pinto (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Marcela Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 18.00)

 

Volteggio:

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

Makarena Pinto (Cile)

 

Parallele asimmetriche:

Alessia Leolini (Italia)

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

 

Trave:

Haldis Naerum (Norvegia)

Yu Minobe (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

 

Corpo libero:

Demet Mutlu (Turchia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Jessica Lopez (Venezuela)

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Italia ai Mondiali: convocazioni da rifare?

Enrico Casella, prima del Trofeo Massucchi, aveva già diramato le convocazioni per gli imminenti Mondiali: Adriana Crisci, Carlotta Ferlito, Vanessa Ferrari, Alessia Leolini.

Spiegato che Elisa Meneghini si sta preparando per il 2014, questa era (con quasi assoluta certezza) la miglior formazione possibile che l’Italia poteva schierare.

 

Quanto successo a Vigevano, però, potrebbe costringere il nostro Direttore Tecnico a riscrivere i nomi della partecipanti alla rassegna iridata.

Adriana Crisci si è infortunata al volteggio. Oggi sono attesi degli accertamenti sullo stato di salute del suo ginocchio che sembra aver fatto crac durante il doppio avvitamento al volteggio. In base a questo si dovrebbe valutare se l’eterna olimpica di Sidney 2000 riuscirà a volare ad Anversa. Ad ogni modo siamo convinti che proverà fino all’ultimo a inseguire un recupero, anche se le sensazioni sono tutt’altro che positive.

Se così non fosse, Enrico dovrà re-inventarsi la “squadra”. Se volesse puntare sul volteggio dovrebbe andarsi a ripescare Arianna Rocca, che ha in tasca due buone esecuzioni alla tavola.

 

Altrimenti dovrebbe modificare tutti i piani e puntare su altre ginnaste in altre specialità. Giulia Leni ha lasciato la ginnastica quindi è out.

Dunque, senza girarci troppo intorno, abbiamo solo altre due ragazze seriamente candidabili al body azzurro: Chiara Gandolfi e Francesca Deagostini.

La romana ha in tasca un ottimo esercizio alle parallele e potrebbe ben figurare, ma la finale di specialità è al momento un miraggio. Soprattutto, però, un’eventuale convocazione di Gandolfi potrebbe escludere la Leolini perché sono entrambe paralleliste. A meno che Ferlito non faccia all-around come agli Europei?

La milanese è tornata in pedana dopo 15 mesi di assenza dalle gare. Non ha impressionato, ma è stato bello rivederla nel suo habitat naturale. Dopo la mancata convocazione alle Olimpiadi, non era facile riprendere. Al momento, però, ci sembra ancora troppo acerba per affrontare l’appuntamento clou della stagione.

 

I grattacapi per mister Casella sembrano davvero numerosi. Soprattutto perché dovrà tirare su il morale di Alessia Leolini, emozionatissima da una super convocazione che l’ha portata a commettere qualche errore di troppo durante l’incontro con la Germania.

Ripuntare su Meneghini, anche se sta già preparando il 2014, potrebbe essere una soluzione? Difficile perché ci sono dei piani ben definiti che non si improvvisano all’ultimo minuto.

 

Staremo a vedere, ricordando che c’è tempo fino all’ultimo momento per cambiare le convocazioni. I Mondiali inizieranno il 30 settembre, ma si partirà per Anversa cinque giorni prima…

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, i temi caldi del pre-Mondiali. Al Massucchi per vedere…

Oggi pomeriggio si disputerà a Vigevano l’ottavo Trofeo Massucchi, vera prova pre-mondiale per Nazionale italiana femminile di ginnastica artistica (clicca qui per scoprire tutte le informazioni in merito).

Enrico Casella ha comunque già diramato le convocazioni per l’imminente rassegna iridata che si svolgerà ad Anversa tra due settimane (cliccate qui per scoprire i quattro attesissimi nomi).

 

Dunque quali saranno le cose più interessanti su cui dovremo puntare nell’incontro contro la Germania?

– Il corpo libero di Vanessa Ferrari. NUOVO. Rinnovato rispetto alle ultime uscite, proprio con le super diagonali che l’hanno portata ai vertici internazionali. Cambiata anche la musica, con un tango che si preannuncia intenso e movimentato. Questo è l’appuntamento più atteso: capiremo lo stato di forma della nostra Campionessa e ci potremo fare un’idea su cosa potrà combinare ad Anversa.

 

– Il doppio avvitamento di Adriana Crisci. Finalmente è arrivato il tanto atteso volteggio della torinese che a 31 anni torna a rivestire il body azzurro e a volare ai Mondiali dopo oltre un decennio dall’ultima uscita. L’olimpica di Sidney ha sette vite e torna a ruggire: ad Anversa sarà la ginnasta più anziana in pedana dopo l’eterna e immensa Chusovitina. Alla tavola potrebbe regalarsi soddisfazioni importanti: l’obiettivo di una finale di specialità è chiaro e ben segnato. Tra poche ore le prime risposte…

 

– Carlotta Ferlito ha rimesso a posto la propria uscita alle parallele (una D per richieste di esigenze e di abbuoni). Soprattutto, però, siamo curiosi di capire come la siciliana sia uscita dalla maturità e come abbia sfruttato queste settimane di palestra. Sulla sua trave potrebbero avverarsi sogni importanti…

– L’emozione di Alessia Leolini che ieri ha appreso di essere stata convocata per i Mondiali. Essere presenti all’appuntamento clou della stagione al primo anno da senior è un numero uscito a poche ginnaste. Sarà importante capire lo stato psicologico della sedicenne e su quale attrezzo punterà maggiormente.

 

Tra gli altri temi caldi: Elisa Meneghini e le sue difficoltà in prospettiva 2014 dove sarà uno dei cardini della squadra chi si proietterà ai Mondiali di Nanning (non dimentichiamoci che ci sarà il passaggio tra le grandi di Enus Mariani).

La reazione di Leni e Gandolfi, tagliate fuori all’ultimo momento. Il ritorno alle gare di Francesca Deagostini dopo una sfilza incredibile di infortuni che l’ha tenuta esclusa dalle pedane per oltre un anno.

L’entusiasmo di Paglia, Buro, Praz e Rocca che avranno l’onore di vestire il body azzurro.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Mondiali: Italia, sono arrivate le convocate!?

Domani pomeriggio si disputerò il Trofeo Massucchi, vera prova pre-mondiale per la Nazionale italiana femminile di ginnastica artistica.

Enrico Casella, però, sembra aver già definito la formazione che volerà ad Anversa tra meno di due settimane.

Vanessa Ferrari

Carlotta Ferlito

Adriana Crisci

Alessia Leolini

 

Queste le dichiarazioni che il nostro DT ha rilasciato alla Federginnastica dopo la prova podio di Vigevano.

Scontate le convocazioni di Ferrari e Ferlito ha poi continuato:

Adriana (Crisci, ndr), al momento, è l’unica in Italia ad eseguire il doppio avvitamento al volteggio, ha lavorato molto bene e merita questa opportunità in una competizione individuale. Vedremo poi se rischiarla o meno al corpo libero, visto il piccolo problema accusato alla schiena.

Sono contento anche della risposta di Carlotta (Ferlito, ndr), che dopo il break per la maturità si è messa sotto, stabilizzando l’uscita D alla parallela e l’avvitamento e mezzo al volteggio. Vanessa si ripresenta con un esercizio nuovo al corpo libero, o meglio ripresenterà le diagonali che l’hanno resa grande, stavolta montate su un tango.

Alessia (Leolini, ndr), infine, è una giovane di buone prospettive che ha bisogno di fare esperienza”.

 

“Non è che poi ci separi molto tempo dagli impegni di squadra del 2014 – conferma il DTN – Elisa (Meneghini, ndr) sta cercando di aumentare i contenuti dei propri esercizi. Non ritengo utile, in questo momento, distrarla con la trasferta in Belgio. Lo stesso discorso vale per tutte le altre. Sono stato chiaro con loro, la rosa è sufficientemente ampia, bisogna dare il massimo per meritarsi un posto in squadra. Ho chiesto cose precise a ciascuna ginnasta, chi saprà farsi trovare pronta avrà la sua chance”.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Italia: le convocate per il pre-Mondiale!

Dopo il test di ieri al PalAlgeco di Brescia, Enrico Casella ha diramato le convocazioni per l’ottavo Trofeo Massucchi in programma sabato 14 settembre a Vigevano, incontro con la Germania che fungerà da vero e proprio pre-Mondiale.

 

A sfidare le teutoniche ci sarà una squadra composta da:

Francesca Deagostini

Carlotta Ferlito

Vanessa Ferrari

Chiara Gandolfi

Alessia Leolini

Elisa Meneghini

 

Altre sei ginnaste si esibiranno a livello individuale per provare a strappare un body in vista della rassegna iridata di Anversa (30 settembre – 6 ottobre):

Martine Buro

Adriana Crisci

Giulia Leni

Giulia Paglia

Alessia Praz

Arianna Rocca

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Mondiali: le convocate dell’Italia! Ma per la FIG…

Mancano venticinque giorni all’inizio dei Mondiali di ginnastica artistica e la Federazione Internazionale ha già diffuso i nomi delle partecipanti. Sia chiaro: la lista è aperta a delle modifiche fino a poche ore prima dello start ufficiale.

E la FIG ha segnato questi quattro nomi come partecipanti per l’Italia: 

Vanessa Ferrari,

Carlotta Ferlito,

Alessia Leolini,

Adriana Crisci

 

Quindi fuori Elisa Meneghini, debutto in azzurro per la Leolini e grandissimo ritorno a un Mondiale per la Crisci a 31 anni!

Come segnato dalla tabella: Ferrari e Ferlito farebbero il concorso generale; Adriana Crisi si esibirebbe al volteggio e al corpo libero; la Leolini alla trave e alle parallele.

Da appuntare che è stata segnata la presenza della Komova…

 

Staremo a vedere se saranno davvero queste le quattro ragazze che voleranno ad Anversa. Nel frattempo ricordiamo che Enrico Casella ha convocato un collegiale premondiale (cliccate qui per saperne di più): in base a questi allenamenti e all’incontro di Vigevano contro la Germania si scopriranno le convocate finali dell’Italia.