Categorie
Alessia Olivieri Daniela Francesco Rossi New York New York University Rebecca Wayne

Alessia Olivieri

 

Alessia originaria di Londra , 22 anni , capelli neri lunghi e sempre raccolti in una coda di cavallo . Alessia vedeva che sua madre era una pazza e non so come mai ma aveva capito che voleva uccidersi e non solo lei . Alessia vedeva lo sguardo di sua madre che era quello di una pazza visto che non erano normali , ma erano lucidi come se avesse preso qualcosa . Un giorno Alessia era in camera sua e vide che sua madre era venuta sopra con un coltello e stava per uccidere lei tagliandola la gola . Alessia fu salvata da una persona che era entrata in casa e aveva visto lei con coltello in mano . Questa persona era una poliziotta che era fuori servizio e quando vide questa donna con un coltello aveva paura che aveva fatto qualcosa di male alla ragazzina visto che nel soggiorno c’ erano cose di una ragazzina . Nel salotto c’ erano i suoi strumenti per scrivere sul suo diario e parlava di sua madre che era sempre fatta . L’ Agente di Polizia era Rebecca Wayne 27 anni , capelli neri ed era li per correre e quando vide la donna con un coltello in mano entro dentro e tolse il coltello dalle mani della donna che dallo sguardo era molto fatta . Rebecca andò di sopra e trovo Alessia ed era sana e salva e poi la porto nella sua auto per farla calmare un po’ . Alessia voleva tornare da sua madre , ma se ci tornava poteva essere un grande casino per lei e finire di nuovo in questa brutta situazione . Rebecca mentre Alessia stava dormendo a casa sua , inizio a vedere gli appunti del suo diario e non sembravano scritti da una ragazzina ma da una persona che era molto ferrata in psicologia . Rebecca vide che Alessia aveva un grande talento e se poteva usarlo poteva cosa fare del suo destino . Rebecca aveva messo Alessia a dormire nel suo letto e le aveva messo delle lenzuola sopra per non farla morire di freddo . Alessia era riuscita a portarla a casa sua visto che aveva detto che se ne sarebbe occupata lei della ragazzina . Adesso Alessia era divenuta la figlia di Rebecca e ad Alessia non andava male . Rebecca quando vide che Alessia si era svegliata , voleva parlare di lei di quello che aveva scritto sul suo diario – voglio parlare di quello che hai scritto sul tuo diario . Se fai vedere questa roba a una persona che è legata all’ università , ci potresti andare e cosi diventare una grande psicologa . Alessia era interessata e decise di stare a sentire sua madre che era sul divano e lei vicino a se – se divento una psicologa che posso ricavare ? . Rebecca vedeva che sua figlia non sapeva molto di queste cose e decise di dirlo cosa poteva fare se diventava una psicologa – Se diventi una Psicologia puoi capire se una persona è buona oppure è cattiva , Puoi capire tutto sulla persona che hai davanti a te . Potresti capire se questa persona ti vuole bene davvero oppure no . Se vuoi ti posso aiutare a diventarlo oppure no , tutto dipende da te figlia mia . Alessia era interessata a questo suo futuro – ok , voglio dare inizio a questo mio nuovo futuro . Rebecca era felice – adesso come prima cosa ti vai a fare una doccia e tu pulisci questi capelli oppure non ti ci porto li . Alessia decise di farlo visto che adesso lei era sua madre e non poteva dire di no visto che se avrebbe detto no , si sarebbe beccata una punizione e visto che Rebecca era una poliziotta sapeva il fatto suo in fatto di punizioni . Alessia adesso era una bellissima ragazza e con questo aspetto da 15 anni poteva entrare dentro la New York University . Da qui iniziava il suo lungo viaggio per diventare una grande Psicologa . Alessia non aveva detto a nessuno che aveva un potere ed era quello di leggere il pensiero e fu grazie a questo che lei riusci a capire cosa voleva fare sua madre . Alessia era molto intelligenza ma aveva bisogno di aiuto e si fece aiutare da Francesco che era bravo . Alessia il giorno dopo era andata al suo armadietto e si trovo difronte Daniela che era arrabbiata . Daniela le chiuse l’ armadietto in faccia – stai lontano da lui oppure sei morta . Alessia lesse la mente di Daniela e vide che aveva in mente un sacco di torture per lei se non faceva come aveva detto lei . Anche se sapeva cosa poteva farle Daniela per diventare una psicologa decise di andare di nuovo da Francesco . Daniela vide che Alessia era li nella sua stanza e decise di dare inizio alla sua rabbia contro di lei . Alessia era andata nella sala del computer e li ci trovo una bella sorpresa Daniela . Daniela e Alessia erano da sole e Daniela aveva bloccato la porta con il suo potere . Alessia aveva paura e Daniela inizio a toccare i capelli di Alessia – non ti avevo detto di stare lontana da mio ragazzo . Alessia tolse la mano di Daniela dai suoi capelli – lo so , ma mi serve per diventare qualcosa nel mio futuro . Alessia vedeva Daniela e vide che aveva molto paura e poi le spacco la faccia contro uno dei computer e poi fece esplodere quel computer e poi la salvo . Usci da li e disse – qualcuno mi aiuti , che qualcuno mi aiuti Alessia si è fatta male . Alessia adesso era in uno stato di coma e nessuno poteva fare niente . Adesso per la New York University , Daniela era eroina e non più una criminale .

 

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Anversa 2013, Deagostini e Leolini: il vostro debutto Mondiale!

Due italiane si apprestano a fare il loro debutto ai Mondiali di ginnastica artistica. Francesca Deagostini e Alessia Leolini calcheranno il palcoscenico iridato per la prima volta in carriera.

 

La milanese ritorna in campo internazionale dopo 18 mesi di assenza. L’ultima volta conquistò un fantastico bronzo a squadre agli Europei di Bruxelles 2012, prima della mancata convocazione alle Olimpiadi e dell’operazione al ginocchio che ha sicuramente cambiato la sua carriera.

La toscana è al primo anno da seniores e ha subito vestito il body azzurro più importante. Anche lei era presente a Bruxelles quando conquistò l’argento con la squadra juniores prima che Enus Mariani volasse verso il titolo continentale.

 

Oggi pomeriggio incroceranno di nuovo le loro strade, nella seconda suddivisione.

La Leolini dovrà tenere a bada la grandissima emozione che sicuramente la prenderà in gara. La scaccerà con una grandissima serie di esercizi, che ha esibito con convinzione durante la prova podio. Se salisse in pedana quella stessa Alessia ne vedremmo davvero delle belle… Al corpo libero ha lo Tsukahara in seconda diagonale subito dopo il Tabak iniziale; al volteggio presenterà due salti (carpio mezzo il migliore); alle sue parallele ha addirittura quattro salti con addirittura lo Shaposnikova che la spara a 5.7 di D Score. Per lei sarà fondamentale fare esperienza.

La Deagostini, invece, entrerà nel codice dei punteggi grazie alla sua entrata alla trave (cliccate qui per vederla e scoprire di cosa si tratta), ha inserito l’enjambè cambio e ci dovrebbe regalare altre grandi sorprese. L’obiettivo è quello di ben figurare, di trovare delle risposte in prospettiva 2014 e lanciare una risposta chiara a tutta la concorrenza.

 

Entrambe saranno impegnate nella seconda suddivisione, in programma dalle 16.30. Inizierà Francesca alla trave che poi passerà il testimone ad Alessia, la quale seguirà l’ordine: corpo libero, volteggio, parallele asimmetriche. Cliccate qui per vedere il dettaglio dell’ordine di rotazione.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Italia: le convocate per il pre-Mondiale!

Dopo il test di ieri al PalAlgeco di Brescia, Enrico Casella ha diramato le convocazioni per l’ottavo Trofeo Massucchi in programma sabato 14 settembre a Vigevano, incontro con la Germania che fungerà da vero e proprio pre-Mondiale.

 

A sfidare le teutoniche ci sarà una squadra composta da:

Francesca Deagostini

Carlotta Ferlito

Vanessa Ferrari

Chiara Gandolfi

Alessia Leolini

Elisa Meneghini

 

Altre sei ginnaste si esibiranno a livello individuale per provare a strappare un body in vista della rassegna iridata di Anversa (30 settembre – 6 ottobre):

Martine Buro

Adriana Crisci

Giulia Leni

Giulia Paglia

Alessia Praz

Arianna Rocca

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Mondiali: le convocate dell’Italia! Ma per la FIG…

Mancano venticinque giorni all’inizio dei Mondiali di ginnastica artistica e la Federazione Internazionale ha già diffuso i nomi delle partecipanti. Sia chiaro: la lista è aperta a delle modifiche fino a poche ore prima dello start ufficiale.

E la FIG ha segnato questi quattro nomi come partecipanti per l’Italia: 

Vanessa Ferrari,

Carlotta Ferlito,

Alessia Leolini,

Adriana Crisci

 

Quindi fuori Elisa Meneghini, debutto in azzurro per la Leolini e grandissimo ritorno a un Mondiale per la Crisci a 31 anni!

Come segnato dalla tabella: Ferrari e Ferlito farebbero il concorso generale; Adriana Crisi si esibirebbe al volteggio e al corpo libero; la Leolini alla trave e alle parallele.

Da appuntare che è stata segnata la presenza della Komova…

 

Staremo a vedere se saranno davvero queste le quattro ragazze che voleranno ad Anversa. Nel frattempo ricordiamo che Enrico Casella ha convocato un collegiale premondiale (cliccate qui per saperne di più): in base a questi allenamenti e all’incontro di Vigevano contro la Germania si scopriranno le convocate finali dell’Italia.

 

Categorie
2012 2013 Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport

Ginnastica, via al collegiale pre-Jesolo: presentiamo le juniores

Al PalAlgeco di Brescia si è aperto il collegiale in preparazione al Trofeo Internazionale di Jesolo(quadrangolare con Stati Uniti d’America, Svizzera e Giappone). Dopo aver presentato le seniores che si stanno allenando agli ordini di Enrico Casella (cliccate qui per leggere l’articolo), passiamo in rassegna le juniores che si esibiranno nella mattinata di sabato 23 marzo (alle grandi è dedicato il pomeriggio, mentre domenica si disputeranno le finali di specialità). Il Direttore Tecnico ha già fatto sapere che schiererà due squadre (da sei elementi) per ciascuna categoria.

 

ENUS MARIANI (Pro Lissone, 4 marzo 1998). La più attesa, la grande promessa della ginnastica artistica italiana. Torna su un palcoscenico internazionale dopo il favoloso e storico oro nel concorso generale agli Europei juniores di Bruxelles 2012. Questi mesi sono stati di intenso studio, fatti di uno sviluppo continuo degli esercizi, nel tentativo di presentare in gara elementi sempre più difficili e che possano essere sempre più interessanti a livello mondiale. La crescita sta avvenendo nel migliore dei modi, come testimonia il 14.750 alle parallele ottenuto a Bari. È solo il primo step, ma ricordiamoci che a Padova aveva presentato addirittura un 6.1 di D Score. Ora la fresca quindicenne ci farà vedere tutto il suo valore contro avversarie di caratura importante (ne parleremo domani).

 

TEA UGRIN (Artistica ’81, 12 giugno 1998). Eleganza cristallina per la timida triestina. L’anno passato conquistò l’argento a squadre agli Europei insieme ad Enus, Elisa Meneghini, Alessia Leolini e Lara Mori (bello averla rivista senza stampelle a Bari). A Padova è stata davvero bravissima, rimasta in scia per tutto il concorso alla sua grande capitana Federica Macrì (vedremo anche lei a Jesolo), portando la sua formazione a un eccellente quarto posto. Punteremo molto sulla sua amata trave.

 

MARTINA RIZZELLI (Brixia Brescia, 24 marzo 1998). La comasca, cresciuta alla Polisportiva Carnini di Fino Mornasco (la stessa di Erika Fasana, allenata da Laura Rizzoli), vorrebbe festeggiare alla grande le sue quindici candeline proprio. Si è fatta conoscere al grande pubblico quando a Padova ottenne il miglior punteggio al volteggio grazie a un bellissimo Yurchenko con un avvitamento e mezzo che ha dato il là alla vittoria della Brixia.

 

LAVINIA MARONGIU (La Fenice Roma, 26 settembre 1998). Da diverse stagioni si allena al Centro Tecnico Federale di Roma. Ha nelle sue corde una trave molto promettente. Da due mesi la stiamo ammirando con la Ginnastica Romana, dominatrice della Serie A2 e praticamente promossa nella massima serie.

GIORGIA MORERA (Olos Gym 2000, 25 dicembre 1998). La sorpresa di questo inizio 2013. Buttata nella mischia in Serie A1, ha contribuito ai due terzi posti consecutivi conquistati dalla Olos Gym 2000. Per lei delle buone parallele, caratteristiche da all-arounder e tanta voglia di fare.

 

NICOLE TERLENGHI (Estate ’83, 17 luglio 1998). Abbiamo apprezzato il suo bel avvio di stagione col body della neopromossa formazione di Travigliato. In possesso di un buon volteggio, si fa notare al corpo libero dove presenta difficoltà molto interessanti (a Bari aveva un D Score di 5.20, secondo solo a quello di Giulia Leni).

SOFIA BONISTALLI (Casellina Scandicci, 15 gennaio 1998). La ragazza di franchigia per la formazione toscana, bella polivalente ma con uno Yurchenko al volteggio che farebbe bella figura anche in Serie A1 (a Bari, 14.250).

 

CHIARA IMERAJ (Brixia Brescia, 9 novembre 1999). Elemento della grande scuola di Enrico Casella.Viene da anni di dominio nelle categorie per “allieve”. L’abbiamo vista a Bari dove ha pagato una caduta alle parallele.

JOSRA ABDELAZIZ (ASA Cinisello Balsamo, 7 dicembre 1999). Di origini egiziane, ha i suoi punti di forza al volteggio e al corpo libero. Proprio al quadrato ha preso un interessante 9 di esecuzione durantel’ultima uscita agli Interregionali di Serie B.

ALICE LINGUERRI (Edera Forlì, 7 aprile 1999). Si sta esprimendo su un discreto livello col body della Renato Serra in A2, team a metà classifica.

 

PILAR RUBAGOTTI (Brixia Brescia, 4 agosto 2000). La punta di diamante della nuovissima generazione. Ha ancora dodici anni (!) ma un talento davvero molto interessante. Doveva essere in Serie A1, ma qualche problemino fisico l’ha frenata. Domenica è ripartita da Mortara con una trave molto interessante: 4.60 come nota di partenza (proprio come Adriana Crisci, vedremo anche l’olimpica di Sidney a Jesolo) per un totale di 13.45 (miglior punteggio di giornata). Interessante per la grande polivalenza.

 

SOFIA BUSATO (Brixia Brescia, 4 settembre 2000). La più piccola. Cresciuta alla Polisportiva Carnini, è ormai diventata una sicurezza col body Brixia. Ginnasta convincente, molto brava alla trave e sugli staggi.

DESIREE CAROFIGLIO (Brixia Brescia). La sua ultima apparizione in gara è di domenica scorsa a Mortara per gli Interregionali di Serie B chiusi al terzo posto con la squadra. Polivalente interessante, con ampi margini di miglioramento.

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Erika Fasana Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Storia Tempo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: i pronostici di Olimpiazzurra per Padova

Cari lettori, un famoso proverbio dice: “i pronostici li sbaglia chi li fa”. Un altro afferma: “i pronostici sono fatti per essere sbagliati”. Oggi voglio avventurarmi nel pronosticare i possibili piazzamenti delle squadre nella seconda prova del campionato di Serie A1 di ginnastica artistica (inizio alle ore 16.00). Cercherò di argomentare le mie previsioni. Sia chiaro, però: è solo un gioco! Tutto per spezzare un po’ la tensione e l’attesa sul super appuntamento di Padova. GymnastikMania da tutto esaurito al Pala Fabris.

 

PRIMO POSTO. Vedo leggermente favorita la Gal Lissone. Già ad Ancona le brianzole avevano fatto vedere la grinta ed erano riuscite in una grande rimonta sulla Brixia. Se nelle Marche erano prive diCarlotta Ferlito a causa di un attacco febbrile, questa volta ritroveranno la siciliana alla prima uscita nel 2013 (e da maggiorenne) e quindi una seconda impresa sembra più facile (ricordiamo che in questo palazzetto si sono laureate campionesse d’Italia lo scorso anno). Elisabetta Preziosa si è mostrata molto attiva al corpo libero (buona esecuzione) e alla trave. Elisa Meneghini ha ingranato la forma da seniores. Alessia Praz porta a casa punti sicuri.

SECONDO POSTO. Brixia Brescia. Squadra tutta sulle spalle di Vanessa Ferrari che ci lustrerà gli occhi ancora con una super trave nuova, con delle parallele eccellenti e al corpo libero cercherà di ottenere un punteggio migliore rispetto a quello di due settimane fa. Sarà la sua ultima uscita nel campionato, perché a marzo e aprile sarà impegnata in Coppa del Mondo.

Attenzione però: tornerà Erika Fasana. La comasca, rimessasi dall’infortunio alle tibie, si presenta in Veneto per il primo vero test in gara. Non presenterà delle super difficoltà, ma è un passo importantissimo. Staremo a vedere che punteggi porterà in squadra. Atteso riscatto per Serena Bugani.

TERZO POSTO. Sarà una battaglia serratissima, l’ho detto giovedì in sede di presentazione. Mi gioco una scommessa enorme: Olos Gym 2000. C’è profumo di appuntamento con la storia per le romane.Dopo una perentoria scalata dalla serie B, il gradino del podio se lo meritano davvero tanto. Ci crede con tutto il cuore la capitana Ilaria Bombelli (non è scesa in pedana ad Ancona per problemini alla spalla, vedremo cosa farà nel pomeriggio). L’olimpica Giorgia Campana, dopo le cadute sui 10cm, cercherà di riprendere tutto il suo equilibrio e alzerà il coefficiente di squadra alle asimmetriche, attrezzo preferito anche da Chiara GandolfiGiorgia Morera è stato bravissima nelle Marche e vorrà replicarsi. Con la “mascotte” Beatrice Borghi a fare il tifo: ne vedremo delle belle.

 

QUARTO POSTO. Pro Lissone. Sia chiaro: le brianzole lotteranno per il podio. È poco, ma sicuro. Enus Mariani è motivatissima. La campionessa europea juniores porterà un nuovo esercizio alla trave, mentre alle parallele cercherà di perfezionare le combinazioni che sta studiando. Martine Buro tenterà nuovamente il miracolo al volteggio, risultato vincente quindici giorni fa. Le altre pesti allenate da Federica Gatti e Massimo Gallina sono piene di sorprese.

QUINTO POSTO. Forza e Virtù. Potrebbe arrivare la conferma per le neopromosse di Novi Ligure. La squadra è davvero eccellente. Molto bene Arianna Rocca, Carlotta Necchi e Marta Novello. Certo ad Ancona, la spagnola Cintia Rodriguez è stata fantastica (ben oltre le aspettative). Chissà se Giulia Gemme si esibirà.

SESTO POSTO. Artistica ’81. Che è anche un po’ l’obiettivo minimo per la storica compagine triestina. Sulla carta si potrebbe lottare per il quinto posto. Staremo a vedere. Ad ogni modo siamo certi che la professionalità di una capitana come Federica Macrì avrà sempre la meglio. Ci attendiamo una bella prestazione da Tea Ugrin, campioncina elegantissima e d’argento europeo con la Nazionale juniores.

 

SETTIMO POSTO. Ginnastica Giglio Montevarchi. Dipenderà da Alessia Leolini: se non commetterà evidenti si potrebbe sperare di migliorare il piazzamento di Ancona.

OTTAVO POSTO: Estate ’83 Galleria del Tiro. Retrocediamo di una piazza, rispetto a quanto successo ad Ancona, la neopromossa formazione di Travagliato (Brescia). Anche se Nicole Terlenghi ha delle buone carte da giocare.

NONO POSTO. World Sport Academy. La formazione guidata da Jean-Carlo Mattoni dovrà fare ancora a meno della fuoriclasse Anna Pavlova. La russa dovrebbe fare il debutto in Italia nella tappa di Bari.

DECIMO POSTO. La Rosa Brindisi.

 

Voi che dite? Siete d’accordo? Fateci sapere i vostri pronostici: siamo curiosi. Per chi indovinerà il maggior numero di piazzamenti, un regalo da parte della redazione di Olimpiazzurra.

Intanto vi diamo l’appuntamento al termine della gara per sapere tutti i risultati, mentre domani mattina il consueto approfondimento per scoprire le migliori (secondo il nostro modesto parere).