Categorie
2011 Alieni Demoni Pandora Prova di Coraggio Racconto Razza Supercriminali supereroi Superpoteri Switched Uccidere Visioni

Gli Switched decidono se Pandora può diventare o no una di loro

I poteri che Pandora aveva dentro di se erano davvero molti , visto che lei faceva parte degli Switched , una razza aliena che ha tutti i poteri e tutti gli elementi . I poteri erano dentro di lei , per la precisione nel suo cuore pieno di speranza , nel vaso era rimasto solo quello e i suoi poteri si erano propagati tramite la speranza che era entrata dentro di lei . Gli Switched avevano osservato Pandora per tutto il tempo e avevano visto che questa piccola creatura aveva sofferto , ma poi ebbero una visione ben peggiore . Videro che nel Vaso di Pandora c’ erano dei mostri che torturavano e uccidevano i nemici , attorto a tutti vari posti c’ erano gli scheletri di tutte le persone che erano entrate li dentro . Se gli Switched non avrebbero aiutato Pandora lei sarebbe morta dopo neanche essere entrata , visto che li dentro c’ erano creature velocissime . Pandora avrebbe fatto nemmeno un passo e lei sarebbe stata già morta . Gli Switched avevano visto la visione e dissero – dobbiamo fare qualcosa per questa piccola creatura , dobbiamo aiutarla e se non lo facciamo le li dentro lei morirà senza nessuna speranza di sopravvivenza . Tutti gli Switched iniziarono a pensare , pure il consiglio lo fece , la cosa da fare erano due cioè tenere gli occhi chiusi e vedere soffrire la piccola Pandora oppure farla diventare una di loro e cosi dare a lei almeno la possibilità di sopravvivere li dentro fino a quando qualcuno non la tirava fuori o si si tirava fuori da sola dal quel posto buio e senza speranza . Prendere questa decisione era molto importante , una cosa che forse avrebbe cambiato o no , dovevano decidere se salvare una vita oppure vederla morire e sentirsi in colpa per non averlo fatto .Questa decisione era come quella delle Lanterne Verde quando hanno deciso di far entrare Hal Jordan , farlo entrare era una grande decisione e non sapevo se questa cosa era una cosa buona oppure avevano fatto un grande errore . La stessa cosa dovevano fare gli Switched dovevano fare questa scelta , dopo molto tempo decidono di farla entrare dentro la loro grande razza . Dentro il vaso Pandora era entrata ma poi fu fermata in una zona oscura e li c’ erano gli Switched e alla fine la trasformarono in una di loro e poi lei fu mandata nella zona più oscura del vaso . Gli Switched volevano vedere se lei ce la poteva fare oppure no a stare li dentro , tutti quelli che sono stati scelti devono affrontare una prova molto difficile . La prova di Pandora era quella di uscire dal vaso da sola con le sue forze , senza nessun aiuto , c’ e la doveva fare da sola . Se non superava la prova gli Switched venivano e toglievano i poteri a colui o a colei che avevano dato i poteri . Gli Switched hanno molto a cuore e sopratutto sono molto fissi sul fatto di fare una prova di coraggio per vedere se loro potevano far parte della razza degli Switched .

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

Killzone: Shadow Fall – immagini, video e info dall’E3 2013 – svelata la copertina ufficiale

Non potendo assolutamente mancare all’E3 2013, gli sviluppatori olandesi di Guerrilla Gamesvolano a Los Angeles per mandare in brodo di giuggiole tutti gli appassionati di sparatutto in prima persona con una serie di immagini di gioco e di informazioni inedite su Killzone: Shadow Fall.

Accompagnate dall’immagine della copertina ufficiale e, naturalmente, dalla versione in alta definizione del filmato dimostrativo proiettato sul maxischermo della conferenza E3 di Sonynella notte tra il 10 e l’11 giugno scorsi (come ben ricorderà chi ha voluto sfidare il sonno per seguirne lo streaming in diretta), gli scatti di gioco propostici quest’oggi dagli esperti curatori del progetto si allontanano dal caos metropolitano e dall’ombra degli immensi grattacieli di Vekta City per catapultarci nel bel mezzo di una battaglia inscenata tra gli Helghast e i Vectan nella magnifica cornice di una foresta aliena punteggiata dalle installazioni approntate dall’una e dall’altra fazione per contendersi fino all’ultimo centimetro quadrato del pianeta.

Mostrandoci queste immagini, l’intenzione dei boss di Guerrilla è naturalmente quella di testimoniare la bontà del lavoro che il proprio team di programmatori e di artisti digitali sta portando avanti per garantire ai futuri acquirenti della prossima console casalinga di casa Sony un videogioco in grado di distinguersi dalla massa dei titoli che accompagneranno il lancio di PS4. Per riuscire nell’impresa, gli sviluppatori europei proveranno quindi ad estendere gli orizzonti interattivi della saga attraverso una robusta iniezione di innovazioni al gameplay (dall’uso delle coperture dinamiche alla presenza di decine di armi e di elementi d’equipaggiamento nuovi di pacca), e questo senza contare ciò che è verrà fatto per dare forma ad una campagna in singolo ancor più ricca di colpi di scena e a tutto ciò che andrà a comporre l’offerta del modulo multiplayer.

La commercializzazione di Killzone: Shadow Fall è attesa per le festività natalizie in concomitanza con il lancio internazionale di PlayStation 4, previsto anch’esso per la fine dell’anno.

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Tom Cruise nello sci-fi Yukikaze – David Koepp per Brilliance – American Hustle per David O. Russell

Yukikaze: prima Oblivion, poi All You Need Is Kill ed ora Yukikaze. Risorgere a 50 anni scoprendosi un divo della fantascienza. Momento d’oro per Tom Cruise, che a detta dell’Hollywood Reporter è stato appena imbarcato dalla Warner Bros. per prendere parte al progetto Yukikaze, libro di Chohei Kambayashi già diventato anime ed ora pronto a diventare cinema. Una sorta di Top Gun fantascientifico, con una forza aliena che attacca la Terra attraverso un passaggio passaggio iperdimensionale improvvisamente apparso sul continente Antartico. Alla FaF, neonata forza di combattimento creata per andare sul Pianeta alieno ed eliminare gli invasori una volta per tutte, il compito di terminare la battaglia. Rei Fukai, sottotenente chiamato a svolgere le sue missioni nei cieli sopra il Pianeta alieno chiamato ‘Fata’, deve raccogliere informazioni sul nemico continuamente. Il suo unico compagno di avventure è il suo aereo da caccia, chiamato Yukikaze.

– Brilliance: la Legendary Pictures ha incaricato David Koepp di sceneggiare Brilliance, romanzo sci-fi di Marcus Sakey. Ancora inedito, il libro supereroistico uscirà il 16 luglio. Joe Roth e Palak Patel, freschi del boom de Il Grande e Potente Oz, si occuperanno della produzione al fianco di Alex Hedlund. La trama? Questa: “Nel Wyoming una bambina legge i più oscuri segreti delle persone dal modo in cui incrociano le braccia; a New York un sensitivo rastrella 300 miliardi di dollari in borsa; a Chicago una donna può diventare invisibile. Si chiamano “brilliants” e dal 1980 l’1% delle persone sono nate con queste caratteristiche. Nick Cooper è uno di loro, è un agente federale. Il suo ultimo obiettivo? Catturare l’uomo più pericoloso al mondo, ovvero un ‘brilliant’ intriso di sangue e intento a provocare una guerra civile. Ma per prenderlo, Cooper dovrà violare tutto ciò in cui crede, e tradire la sua stessa specie“. Tra i tanti script partoriti da David Koepp spiccano Angeli e demoni, l’imminente Rush, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, La Guerra dei Mondi, Spider-Man, Mission: Impossible, Panic Room, Jurassic Park, La Morte ti fa Bella e Carlito’s Way. Praticamente di tutto di più.

– Crash Bandits: finito in galera per un anno, John McTiernan ha perso un treno chiamato Crash Bandits. In sostituzione del regista la Nu Image/Millennium ha infatti ingaggiato Rob Cohen, regista di XXX, The Fast and the Furious e La Mummia: la Tomba dell’Imperatore Dragone. Inizialmente sceneggiato da Michael Stokes, il film verrà ora riscritto dallo stesso Cohen, mentre Hayden Christensen, inizialmente legato al progetto, si è dissolto nel momento stesso in cui McTiernan ha dovuto abbandonare il progetto per varcare le soglie della galera. Al centro della trama la rivalità tra due cacciatori di tesori, specializzati nel saccheggiare aerei precipitati chissà dove. Nel cercare uno di questi, in Amazzonia, si ritroveranno ovviamente l’uno contro l’altro.

– American Hustle: finalmente abbiamo un nome. Pronto a fare incetta di Premi Oscar anche il prossimo anno, è già tornato sul set della sua nuova fatica, che vede nel cast Christian Bale, Bradley Cooper, Jeremy Renner, Amy Adams, Louis C.K., Jennifer Lawrence, Alessandro Nivola, Elisabeth Rohm, Dawn Olivieri, Jack Huston, Michael Pena e Robert De Niro. Un tempo conosciuto come American Bullshit, il film ha finalmente trovato un titolo ufficiale, ovvero American Hustle. Ispirata a fatti realmente accaduti, la pellicola è stata sceneggiata dallo stesso Russell in coppia con Eric Warren Singer. Al centro della trama un’artista delle truffe costretto a lavorare con la sua amata e un agente federale, per vendicarsi di truffatori, politici e delinquenti. Tutto ciò nasce dalla cosiddetta ‘operazione Abscam’, condotta sotto copertura dall’United States Federal Bureau of Investigation (FBI) e portata avanti dalla sede dell’BI di Hauppauge, Long Island, tra la fine degli anni ‘70 e inizio anni ‘80. Un’operazione che inizialmente aveva come obiettivo il traffico di merce rubata, per poi trasformarsi in un’investigazione sulla corruzione pubblica. Un’investigazione che portò alla condanna di un senatore degli Stati Uniti, di 5 membri della Camera dei Rappresentanti, di un membro del Senato del New Jersey, di membri del consiglio cittadino di Philadelphia e di un ispettore del Servizio di Immigrazione e Naturalizzazione.