Categorie
Achille Neri Amelia Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Foto

Aspetto di Erica Neri

Erica Neri adesso aveva un costume davvero molto bello e fu grazie a questo che ebbe il nome dalla stampa visto che il suo nome per la stampa era la Scarlet Witch e visto che tutti dicevano che era un assassina e decise di farlo . Erica aveva ucciso suo padre Achille e voleva uccidersi ma sua sorella Laura la trovo e le diede uno schiaffo in faccia e la fece risalire in se e disse – mi hai aiutato tanto . Ma adesso va la fuori e vivi la tua vita e adesso non pensare a questa cosa . Erica non ce la poteva fare a superare quel crimine e visto che tutti la considerano una persona che aveva ucciso un uomo e adesso se ne era scappata via . Erica decise di esserlo e anche se sua sorella e sua madre sapevano che non sarebbero stati fieri di lei , lei lo avrebbe fatto lo stesso e basta . Dopotutto questa era la sua vita e non era quella di sua sorella Laura o di sua madre Amelia ma forse grazie all’ aiuto di mia sorella Alyssa riesce a farla non essere più un assassina e forse grazie a lei può essere un eroe che salva la gente . Ma alcuni non vogliono farlo e altri invece vogliono uccidere le persone e basta e forse grazie a mia sorella Erica può cambiare ed essere una vera eroina e forse aiutare Yuna , Rikku e Pain a salvarsi da questa brutta faccenda .

EXCLUSIVE: Elizabeth Olsen and Jeremy Renner on set of 'The Avengers: Age of Ultron'

 

Categorie
Achille Neri Amelia Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Erica Neri Flyn 3000

Erica Neri

 

Erica Neri non è un conduit ma ancora oggi mi chiedo come una persona normale sia riuscita a ottenere il potere del neon . Anche Laura si chiede come può avere questi poteri e non lo seppe mai visto che sua sorella scappo di casa e anche dopo che era tornata per uccidere suo padre , non pote farlo visto che adesso non voleva saperlo più ma la odiava sola . Erica vedeva che Achille era un vero mostro e picchiava un sacco di volte non solo sua madre ma anche sua sorella minore Laura . Achille era davvero un mostro e lo divento quando violentò la sorella di Erica e quando stava per succedere pure a lei decise di andarsene di casa . Quando Erica lascio casa sua aveva 13 anni e poi se ne andò via per le strade di Bright Falls e per il momento non fece niente di male visto che era debole e non sapeva cosa poteva fare per fermare Achille . Una notte verso le 23 di notte andò verso un bar di nome Flyn che era vicino all’ospedale di Saint Mary e in quel occasione fu quasi rapinata . Vicino all’ ingresso un ladro con il passamontagna inizio a prendere la borsa a tracolla nera di Erica e la inizio a prendere . Erica mosse le mani avanti e indietro e poi successe una cosa che Erica non crede possibile . Il neon dell’ insegna passo tra le sue mani e lo colpi in volto il suo rapinatore e cosi forte che lo uccise . Erica non reagi in modo allibito ma reagi con uno sguardo malvagio e disse tra se e se “ con questo potere posso fermare mio padre una volta per tutte “ . Erica ci provo di nuovo a usare quel potere ma non ci riusci e decise di andare a cercare altre insegne con il neon e riprese quel potere ma non capiva come usarlo . Decise di stare via per due anni da casa e poi tornare li dentro per fermare una volta per tutte suo padre . Erica aveva visto che suo padre aveva fatto un sacco di male non solo ad Amelia ma anche a sua sorella Laura . Erica non ce la poteva fare più a vedere Achille fare del male a sua madre e sua sorella Laura . Erica nei due successi imparo tutto su come usare il potere del neon in modo perfetto e senza fare errori . Tutto questo lo aveva imparato da un’ altra persona che aveva il suo stesso potere e decise di usarlo per fare del male . L’ altra ragazza le aveva detto di non farlo ma Erica aveva solo in mente di fare solo una cosa in mente e sarebbe la vendetta . Una volta trovato dei vestiti nuovi e un nuovo completo visto che dopo che avrebbe fatto questo sarebbe divenuta una supercattiva . Erica era tornata a casa e invece di aprire la porta di casa in modo normale uso i suoi poteri per buttarla giù e Achille vide che era Erica e disse – cosi sei tornata a casa puttanella . Erica vide che suo padre aveva una mazza in mano e uso i suoi poteri per distruggerla in due e disse – adesso ti uccido e cosi non farai più del male a Laura e a mia madre Amelia . Achille decise di iniziare a chiamare sua figlia Erica – mostro , vattene da casa mia . In quel momento si sveglio Laura che aveva un occhio nero sull’ occhio sinistro e poi vide che era arrivata sua madre Amelia che aveva il braccio rotto . Achille vide che Erica era tornata e l’ abbraccio e pure Laura era arrivata e l’ abbraccio visto che era da due anni che non la vedeva . Amelia vide che Erica era cresciuta tantissimo – come mai sei qui ? . Erica decise di dirlo anche se era difficile visto che era molto brutto quello che voleva fare – sono venuto qui per fermare Achille e fare in modo che non vi tocchi più . Achille decise di andare contro Erica e ucciderla con le sue mani – adesso ti uccido e poi uccido pure voi due . Achille inizio a prendere per i capelli Laura e inizio a picchiarla e Achille ad alta voce disse verso Erica – se vuoi che tua sorella viva devi uccidermi . Fallo ora oppure vado in avanti e tu avrai sulla coscienza Laura e hai questo potere e non hai fatto nulla per fermarmi . Amelia era a terra visto che aveva provato a fermare il marito e non ci era riuscito e alla fine tocco a Erica che utilizzo i suoi poteri e lo uccise con un colpo dritto al cuore . Erica decise di scappare via visto che non voleva farsi arrestare e non voleva essere giudicata dalla madre e dalla sorella . Erica visto che tutti la pensavano un assassina decise di esserla visto che tutti la pensavano cosi e pure la stampa la chiamava cosi .

 

Categorie
Foto Lazarus Hawking Sussurro

Foto del tatuaggio sulla schiena di Sussurro

Sussurro da quando aveva paura non dormiva e aveva sentito parlare di una cosa per farla dormire aveva sentito parlare dell’ acchiappa-sogni e aveva deciso di non farlo ma di metterselo dietro la schiena come un tatuaggio cosi sarebbe divenuta lei stessa la cura per i suoi incubi notturni . Tutte le notti aveva paura che Lazarus veniva e la poteva uccidere nella vasca da bagno e cosi chiese ad Amelia Neri di farle questo tatuaggio sulla schiena in modo che fosse sicura per sempre e che nessuno le poteva distruggere la cosa per non fare più brutti sogni visto che era lei . Il tatuaggio se lo fece fare vicino al collo ed era bellissimo ma per giudicare dovete vedere la foto .

 

Categorie
Alessandra Neri Daphne Strange Dottoressa Amelia Neri Guerriera Oscura L' Ombra Livia Santoro Roberto Auditore Serena Rafferty

L’ Ombra parla con Alessandra Neri e Amelia Neri

 

Dopo che L’ Ombra aveva rassicurato Alessandra Neri che adesso era nel suo alter ego la Pistolera Nera e le aveva detto che avrebbe fatto di tutto per salvare la vita della Guerriera Oscura se era in pericolo anche dal più piccolo . Una cosa che aveva detto la professoressa Livia Santoro era che quando dentro la parte più oscura quando vengono colpiti le ferite che si hanno la dentro le hanno pure nella realtà . L’ Ombra decise di dire questa cosa alla Pistolera Oscura anche se sapeva che dopo aver detto quelle parole lei avrebbe fatto ancora molto più di più per proteggerla . L’Ombra si giro verso la Pistolera Oscura e inizio a dire – scusa non ho detto una cosa né a te e nemmeno alla Guerriera Oscura , Non glielo detto per non farla preoccupare di questa cosa . Alessandra Neri era seduta alla sua scrivania per vedere se le sue pistole erano molto ben pulite oppure no e poi chiese in molto cordiale – cosa non hai detto . Se è qualcosa di brutto devi dirmela subito . Alla fine decise di mollare il sacco e di dire tutto ad Alessandra Neri visto che se non glielo diceva nel futuro la vita della Guerriera Oscura sarebbe stata in pericolo – Livia mi ha detto che se uno viene ferito quando è nella parte oscura di una mente manipolata viene ferito anche nella realtà e quindi per salvare le nostre vite anche quella della Guerriera Oscura abbiamo bisogno della Dottoressa Amelia Neri . Quello che aveva detto era molto brutto visto che non sapeva come avrebbe reagito Alessandra Neri a questa cosa – ne sei sicuro , gli chiese mentre teneva ferma una delle due pistole fermo nella mano sinistra . L’ Ombra gli fece cenno con la testa e poi gli disse mentre la guardava nei suoi occhi che erano pieni di rabbia visto che sapeva già che non poteva fare niente visto che gli unici che potevano entrare nella mente di una persona sono quelli che hanno il potere di leggere il pensiero delle persone . Alessandra si alzo dalla sedia e andò vicino all’ Ombra ma questa volta era calma e gli disse come un favore personale visto che adesso la Guerriera Oscura era divenuta una cosa molto preziosa – per favore proteggila visto che li dentro ci saranno pericoli come non mai visto che non so cosa dovete fare ma fai attenzione pure per lei . L’ Ombra decise di fare come aveva detto la Pistolera Oscura visto che non voleva perdere una grande alleata e anche un amica e quindi decise di fare questo – In questa missione dobbiamo farci aiutare pure da Amelia Neri cosi se siamo in pericolo oppure abbiamo qualche ferita lei ci può curare e noi possiamo andare avanti con la nostra missione . Alessandra chiamo dal suo citofono Amelia Neri che era dentro al suo studio per vedere se aveva qualcosa da fare ma per il momento non aveva niente e poi fu chiamata dalla sua amica preside . Una volta arrivata vide li dentro l’ Ombra e capì che doveva essere una cosa molto importante e decise di prendere parola prima lui – non adesso ma tra un giorno abbiamo bisogno del tuo aiuto visto che io e la Guerriera Oscura dobbiamo entrare nella mente di Daphne e stiamo per andare nella parte più oscura e quando veniamo feriti li dentro veniamo feriti anche qui e per questo tu ci devi curare ogni volta che abbiamo delle ferite e anche quelle più gravi . Amelia era felice di aiutare queste persona visto che lo stava facendo per salvare le ragazze rinchiuse li dentro e tutte quante venivano trattate molto male . Amelia capiva quanto poteva essere pericoloso e decise di aiutare l’ Ombra ma prima di farlo fece un avviso all’ Ombra visto che Amelia era stata aiutata più volte dalla Guerriera Oscura in passato e quando lei era in pericolo si faceva aiutare da Amelia Neri . Quando si doveva ricucire andava da Amelia Neri che aveva capito chi era ma non lo aveva mai detto a nessuno per salvare la sua vita e per fare in modo che lei salvasse le persone che avevano un problema oppure no . Amelia Neri sapeva che se moriva Serena Rafferty la speranza delle persone che non erano famose poteva morire e per questo doveva farlo . Visto che se moriva lei le cheerlader o meglio dette I mostri avrebbero fatto tutto quello che avrebbero voluto e questa scuola sarebbe divenuto il loro covo oscura dove fare tutto quello che avevano in mente di malvagio . Se Serena Rafferty moriva qui dentro ci sarebbe stata l’ anarchia e nessuno avrebbe potuto aiutare le persone che non era come le cheerlader . Le cheerlader erano delle Amazzoni e per questo le persone che non erano molto ben allenate non avevano nemmeno una possibilità contro di loro . Amelia sapeva già cosa sarebbe successo se La Guerriera Oscura moriva tutte le ragazze meno popolari sarebbero morte e nessuno ci avrebbero potuto fare niente nemmeno L’ Ombra visto che lui aveva la mente ma loro aveva tutto nel senso una forza mostruosa , un allenamento incredibile e un aspetto che le faceva sembrare e delle dee e per questo nessuno poteva resistere al loro fascino . Nessuno avrebbe potuto fermare queste arpie che adesso non potevano fare niente ma una volta sconfitta la Guerriera Oscura ci sarebbe stata una sola cosa li per i corridoi delle scuola cioè il sangue delle ragazze meno popolari .  

 

Categorie
Alessandra Neri Amelia Strong Daphne Strange Dottoressa Amelia Neri Guerriera Oscura L' Ombra Roberto Auditore Serena Rafferty

L’ Ombra cattura Daphne Strange

Dopo che L’ Ombra aveva detto a loro del suo folle piano cioè quello di aiutare Daphne Strange la donna che aveva rapito queste ragazze . Ma Daphne non lo voleva fare veramente perché era stata manipolata visto che se uno gli andava vicino lo poteva vedere osservando i suoi occhi che da neri erano divenuti viola . Amelia Strong lo aveva fatto perché aveva sentito parlare di lei e per lei era una persona debole e quindi una persona molto facile da manipolare con o senza questa cosa che gli aveva fatto la sua cosiddetta amica . L’ Ombra dopo aver parlato stava vedendo che la Guerriera Oscura stava venendo con lui per aiutarla ma lui si fermo con la mano davanti e le disse con un tono calmo e davvero molto serio – Tu non puoi venire con me , questa volta devo operare da solo . Non ti posso coinvolgere in un rapimento e quindi tu stai qui e mi aspetti nell’ ufficio della preside . La Guerriera Oscura tolse la mano dell’ Ombra e poi le disse mentre stava camminando vicino a lui visto che l’ Ombra stava andando a prendere il suo equipaggiamento nella Torre dell’ Orologio . L’ Ombra la stava guardando La Guerriera Oscura che era vicino a lui e poi si fermo di-nuovo e cerco di non alzare troppo la voce visto che era una sua alleata e non voleva attirare l’ attenzione su di loro – Senti non puoi venire con me perché la persona che sto per prendere attraversa le pareti e quindi io devo andare da solo e devo concentrarmi alla grande per sentire i rumori che fa , dove va , cosa fa e sopratutto devo stare attento a tirare frecce in modo preciso per prenderla e poi portarla qui . La Guerriera Oscura alla fine capì che doveva lasciare operare L’ Ombra . Una volta finito di parlare con la sua nuova alleata se ne entro nella Torre dell’ Orologio e ed entro nel suo nascondiglio segreto che sapevo solo lui come entrare . Una volta entrato lasciando alle spalle La Guerriera Oscura e prese la sua faretra con le 29 frecce che si era fatta fare da Fiona e poi aveva preso il bastone nero . Una volta preso tutto se ne andò nel Distretto 18 passando dalle fogne e poi se ne andò vicino al negozio e aspetto che Daphne se ne andasse da li . Ci mise davvero un bel po’ di tempo ad andarsene dal negozio visto che stavano per discutere che un ‘ altra ragazza doveva essere rapita . Una volta aspettato Daphne se ne stava andando nel suo alloggio per la precisione il numero sette che era nell’ ultimo piano dell’ albergo e il suo albergo sulla settimana strada e da li ci voleva un po’ di tempo ad andarci . Daphne si inizio a fermare in un vicolo che era vicino alle fogne e quindi grazie a questo poteva essere un modo per andarsene più veloce da li una volta stesa la ragazza . L’ Ombra scese dal tetto del palazzo ed entro nel suo ambiente cioè l’ oscurità e poi con estrema calma e senza fare nessun rumore diede un colpo non molto forte dietro la testa di Daphne ed era svenuta e poi se ne andò da li passando per le fogne . Una volta tornato nel suo nascondiglio poso tutto il suo equipaggiamento e poi porto la donna dentro l’ infermeria . Mise Daphne su un letto e poi prese dell stock e inizio a leggere in modo che lei non muovesse le mani e le sue gambe . Daphne era legate al letto e grazie all’ aiuto della Dottoressa Amelia Neri era sedata visto che prima dell’ arrivo dell’ Ombra aveva avvisato la sua amica di tutto questo e per questo aveva deciso di aiutare non solo perché era giusto ma perché era la loro unica possibilità di salvare quelle ragazze che era prigioniere e solo loro potevano salvarle . La Dottoressa Amelia Neri voleva aiutare L’ Ombra in tutti i modi e cosi si avvicino a lui e le disse con un tono davvero calmo – ti posso aiutare ? . L’ Ombra sapeva che quello che stava per fare era molto pericoloso e quindi mentre era dentro la sua mente la donna si poteva agitare e fare un sacco di cose molte brutte e poi le disse – si mi puoi aiutare chiamando Alessandra Neri e La Guerriera Oscura solo possono aiutarmi . Visto che quando inizio quello che sto per fare la ragazza si potrebbe svegliare e dare di matto e quindi loro due devono bloccare la donna fino a quando non finisce quello che sto per fare che è dentro la sua mente . Amelia decise di fare come aveva detto quella persona e mentre la guardava vide un tatuaggio sulla mano destra cioè un teschio . Amelia fece quello che aveva detto lui visto che aveva capito chi era ma non lo disse visto che non né era sicura e alla fine decise di aiutarlo più di prima visto che stava facendo una cosa molto buona cioè salvare delle ragazze . 

Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dottoressa Amelia Neri Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Serena Rafferty

Sarah Saintcall capisce che nel mio liceo ci sono delle Amazzoni

Sarah Saintcall non mi poteva aiutare ma non perché non voleva ma perché lei era impegnata in infermeria a esaminare il corpo e per capire chi era stata a legare Serena Rafferty . Le corde erano state legate in modo molto forte e molte strette che avevano causato dei lividi molto ben evidenti e davvero molto dolorose sulla braccia e sulle gambe di Serena Rafferty . Se Serena Rafferty sarebbe ancora viva lei non avrebbe mai potuto fare mai più attività fisica oppure essere una cheerlader visto che i lividi che erano sul corpo di Serena Rafferty erano troppo forti e quindi alcuni ossi nella parte del corpo erano stati distrutti . Gli ossi che si erano spezzati nel corpo di Serena Rafferty era l’ osso del collo , quattro ossa della colonna vertebrale e le gambe erano divenute come dei grissini e se solo uno avesse messo un po’ di forza si sarebbero tolte dal corpo morto di Serena Rafferty . La Dottoressa Amelia Neri vide che Sarah Saintcall era vicina al corpo , lei andò vicino a lei e si schiarì la voce per farle capire di non toccare il corpo del reato . Sarah si giro e strinse la mano della Dottoressa Amelia Neri e con molta cordialità si presento dicendo – Io sono la Dottoressa Sarah Saintcall e sono qui per capire se è stato un caso oppure qualcuno ha strapazzato questa ragazza . Sarah Saintcall andò vicino al corpo della vittima , visto che c’ erano stati molti eventi e nessuno gli aveva ancora fatto una cosa che fece la mia madrina . Sarah chiuse gli occhi di Serena e poi le disse per onorare la sua memoria e cosi poteva avere la pace che meritava – Riposa in Pace Serena Rafferty . Amelia Neri strinse la mano a Sarah Saintcall e che era puntata sul suo cognome e per sapere se eravamo collegati gli chiese – C’ e qualche collegamento con Daniel e Alyssa Saintcall ? . Sarah Saintcall sapeva che lei non avrebbe detto niente e cosi glielo disse per soddisfare la sua grande curiosità – io sono la madrina di Daniel e di Alyssa Saintcall e sono qui per capire chi ha fatto questi lividi sul corpo di Serena Rafferty . Sarah Saintcall mentre la Dottoressa Amelia Neri aveva scoperto diverse cose e gli riferì quello che aveva scoperto sul corpo di Serena Rafferty che come adesso era ridotta nessuno avrebbe mai detto che faceva la cheerlader . Anzi se qualcuno l’ avesse vista ridotta in quello stato avrebbe pensato che fosse stato un padre che la molestava o la picchiava ma non era stato niente del genere . Sarah guardo in faccia Amelia che era pronta a sentire quello che aveva da dire la mia madrina – le ossa che Serena ha rotto sono tutto l’ osso del collo , poi quattro ossa della colonna vertebrale e poi quelle delle gambe sono dei grissini e se uno fa un po’ di forza si spezzano come se fosse niente . Amelia Neri era davvero molto preoccupata e vide il volto di Sarah che aveva già capito chi era stato a fare una cosa del genere cioè le Amazzoni – Sono state le Amazzoni. La Dottoressa Amelia Neri guardo la mia madrina che era pronta a dire alla preside Alessandra Neri quello che avevano scoperto , ma Amelia la fermo e prima di andare le disse – andiamoci insieme a dire questa cosa alla preside . 

Categorie
Dana Sherman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dottoressa Amelia Neri Gaia Lazarus Hawking

Riprendo le forze in infermeria

Quando mi sveglia era come se avessi sbattuto la testa contro un toro o come se avessi sbattuto la testa contro un macigno . Mi ero rispeso e li accanto a me c’ era l’ agente di polizia Dana Sherman che mi mise in un piatto delle frittelle . Quando iniziai a vedere le cose senza vederci doppio , vidi le frittelle che erano in un piatto di carta . Io mi alzai dal letto dove era prima , mi alzai con calma visto che ero senza forze e dovevo assolutamente mangiare qualcosa . Se avessi affrontato in questo stato Lazarus Hawking o uno dei miei nemici futuro , avrebbe vinto lui di sicuro . Dana Sherman aveva preso dalla mensa un tavolo ,una sedia , un piatto e una forchetta . Tutti si stavano chiedendo come mai aveva preso quelle cose , pure Gaia la donna che prepara da mangiare ai ragazzi dell’ intero liceo si stava chiedendo come mai . Gaia si mise davanti a Dana e le chiese spiegazioni – come mai ti stai prendendo queste cose dalla mia cucina . Gaia non era grande come un bisonte ma saperlo diventare molto forte e lo stava per fare se Dana non avesse dato una spiegazione . Dana la fece calmare con i suoi modi gentili e le disse in cucina che era il suo terreno e Dana lo aveva oltrepassato – Daniel Saintcall è in infermeria e gli dobbiamo far riprendere le forze mi servono tutte queste cose per fare a lui qualcosa di buono da mangiare . Gaia fece passare Dana e prima di lasciarla andare le disse mentre con la sua mano in modo calmo le stava passando i vari oggetti – A Daniel Saintcall piacciano le frittelle se gliele fate vedete come inizia a riprendere le forze . Appena mi ripresi un po’ mi misi seduto sulla sedia che avevano preso dalla mensa e li iniziai a mangiare con calma e senza nessuna fretta quella frittelle che erano cosi buone da mangiare . La Dottoressa Amelia Neri aveva il tocco magico in cucina visto che le frittelle che aveva fatto erano davvero molto buone . Ogni morso che facevo riprendevo forze e dopo averle mangiate avevo ripreso le forze . Se non avessi mangiato niente non sarei sopravvissuto a quella giornate che forse mi sarebbe successo tutto o forse niente ma dovevo essere pronto visto che uno di quei giorni futuro avrei dovuto affrontare Lazarus Hawking e quella volta non ci saremo fermati . Sarebbe stato uno scontro senza esclusioni di colpi visto che lui sicuramente non avrebbe giocato pulito e come dargli torto lui è un cattivo come il padre e quindi lo sarebbe stato lo stesso che aveva o non aveva i superpoteri . Dopo che mi alzai , andai verso la Dottoressa Amelia Neri che aveva fatto queste buonissime frittelle – grazie per le frittelle e anche per avermi fatto riposare qui in infermeria . Se avessi affrontato Lazarus Hawking in questo stato avrei perso e io sarei morto . Amelia vide che adesso ero in salute visto che avevo mangiato le sue frittelle che erano molto buone da mangiare . Sia Dana Sherman e sia Amelia Neri avevano sentito quello che avevo detto sul fatto di Lazarus Hawking . Amelia che aveva il camice da dottoressa e le stava davvero molto bene , si giro e il suo viso era felice visto che le frittelle che aveva fatto mi erano piaciute e poi mi disse con un tono felice – non c’ e di che Daniel . Ti ho fatto riposare qui perché tua madre Helena mi ha detto che se eri stanco ti avrei dovuto far riposare qui dentro e per fare in modo che tu saresti al sicuro dai tuoi nemici quando eri senza forze e questo era uno di quei momenti . 

Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dottoressa Amelia Neri Dr Alyssa Saintcall Omicidio

Alyssa mi chiede perché non ho detto alla preside Alessandra Neri chi ha ucciso Serena Rafferty

Una volta che io e mia sorella Alyssa eravamo usciti dall’ ufficio della Preside Alessandra Neri che era grande quasi come una sala da ballo che grande . Li c’ era la cattedra della preside che era piena delle sue cose davvero molto belle , per esempio la foto dei suoi figli che adesso erano all’ Università . Per fare felice la loro madre Alessandra un giorno quando erano all’ università prima di entrarci fecero una foto in cui erano insieme e uniti ed era bellissimo vederli li insieme vicini . Poi sul davanzale vicino al vetro di una delle finestre c’ era una anta in c’ erano foto che si muovevano ed erano foto con i suoi vecchi studenti che si erano stati promossi li dentro grazie a lei . Alessandra Neri voleva sapere da noi chi era la persona che aveva fatto del male a Serena Rafferty . Serena Rafferty meritava giustizia e noi tre eravamo sicuro su una cosa lei la meritava visto che ho avevo fatto delle indagini con mia sorella Alyssa . Avevamo parlato con le persone che le cheerlader chiamano persone normali e tutti mi hanno che Serena Rafferty era diversa dalle altre cheerlader . Le altre cheerlader non aiutavano le ragazze che non erano popolari come loro . Secondo le cheerlader chi era divenuta una cheerlader era divenuta una dea in terra invece loro erano delle stronze invidiose che erano soltanto invidiose e per questo che secondo loro non dovevano essere aiutate da nessuno neanche da una cheerlader . Alyssa usci prima di me e poi usci io dopo mia sorella che aveva iniziato a guardami storta con i suoi occhi erano divenuti davvero molto cupi e si stava vedendo dal braccio che voleva darmi uno schiaffo in pieno volto . Inizialmente non me lo diede ma poi si giro di scatto e me diede uno molto forte e poi mi fece arretrare vicino al muro e mi disse in modo molto arrabbiato – MI PUOI DIRE PERCHÉ NON HAI DETTO ALLA PRESIDE CHE E STATO LAZARUS HAWKING ? . Io ero con le spalle al muro e poi le disse in modo per farle capire la situazione in modo diretto e senza girarci troppo intorno – Lazarus Hawking e il figlio dell’ avvocatore Laurence Hawking , se io avessi detto questo alla preside Alessandra Neri non ci avrebbe mai creduto visto che lui è intoccabile e noi invece non gli possiamo fare niente e poi avremmo fatto una figura di niente davanti a tutta la scuola . Alyssa penso con calma quello che avevo detto io , ci mise tre secondi per capire che quello che avevo fatto io era la scelta giusta cioè fare noi da soli le cose e non coinvolgere nessuno della nostra missione . Se doveva andare male qualcosa avremmo pagato solo noi, invece se avremmo messo di mezzo la preside Alessandra Neri lei avrebbe chiamato la Polizia , Lazarus Hawking si sarebbe messo sulla difensiva e non ottenemmo niente visto che loro non avrebbero trovato niente visto che la morte di Serena Rafferty seconda molte persone era suicidio ma quello che aveva visto la Dottoressa Amelia Neri capì che era un omicidio . 

Categorie
Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gazzetta dell' Universo Helena Saintcall

La Dottoressa Amelia Neri chiede a mia sorella se è una Dominatrice di Poteri

Quando La Dottoressa Amelia Neri vide mia sorella Alyssa non vide mia sorella ma le sembro di vedere mia madre Helena Saintcall . Dopo aver visitato Gabriella Roccaforte andò verso mia sorella davanti a lei e come un falco che vede la sua preda non le toglie gli occhi di dosso . Amelia vide gli occhi di mia sorella , il suo volto , il suo corpo e vide che era uguale a sua madre Helena e cosi per aver conferma le chiese in modo diretto – tu sei la figlia di Helena . Mia sorella Alyssa decise di non rispondere alla domanda che la Dottoressa Amelia Neri le aveva fatto con garbo e senza nessuna fretta , lo voleva sapere . Amelia prese quello che aveva deciso mia sorella come un si e le dissi mettendole una mano sulla spalla – non ti devi preoccupare non lo dico a nessuno . Io sono una vecchia amica di tua madre di me ti puoi fidare . Alyssa non sapeva se credere o no a tale cosa , una persona poteva dire tale cosa per avere la sua fiducia prese dal suo cassetto il suo libretto delle foto e li c’ era una foto con lei e nostra madre che si era appena laureata in medicina . Alyssa era felice di avere affianco una vecchia amica di sua madre e le disse – senti non lo devi dire a nessuno che io sono viva e che io sono una Dominatrice di Poteri . Se una persona sapesse che io sono viva e che sono una Dominatrice di Poteri delle persone molto cattive note come i Distruttori vengono qui e il liceo con tutti gli studenti potrebbero bruciare vivi e io non voglio questo . Amelia Neri sapeva dei Distruttori e cosi di dire alla figlia della sua vecchia amica – certo che non lo dico tesoro . Io sono una amica dei tuoi genitori e quindi non lo dirò cosa sei a nessuno , te lo prometto .

Amelia era felice di conoscere Alyssa la figlia di Helena che era la sua migliore amica e fu lei a dare il potere di vivere per tanto tempo ad Amelia . Alyssa era anche lei felice di conoscere la migliore amica di sua madre cioè la Dottoressa Amelia Neri . Amelia Neri per mia sorella Alyssa divenne una amica molto speciale , unica e davvero molto ben felice di aiutarla a tenere il suo segreto nell’ intero Liceo che era grande e se solo l’ avesse saputo uno tutto era in pericolo e nessuno doveva sapere che noi eravamo vivi e vegeti , nessuno lo doveva sapere visto che chi lo avrebbe saputo avrebbero questo alla Gazzetta dell’ Universo , noi scoperti e tutto il nostro piano di stare in segreto , imparare a usare i nostri poteri per diventare più forti e cosi sconfiggere tutte le minacce che ci sono nel tempo , nello spazio e nei mondi . Ma meno male che quella era una amica di nostra madre e quindi lei ci avrebbe aiutati a proteggere il nostro segreto anche nella tomba .