Categorie
2013 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Bond 24 – Sam Mendes torna alla regia?

Chi dirigerà Bond 24, ossia il prossimo capitolo del franchise con protagonista l’agente con licenza di uccidere 007? Ancora è difficile a dirsi ma nelle ultime ore la situazione sembra dipanarsi pian piano. Ma andiamo con ordine: a inizio marzo, con l’enorme dispiacere di tutti (dai produttori agli spettatori), come un fulmine a ciel sereno, era arrivata la notizia che Sam Mendes – già autore del fortunato e apprezzato Skyfall – non avrebbe diretto il successivo capitolo della saga. Da lì era partita una girandola di nuovi nomi, da Danny Boyle a Chris Nolan, sui possibili successori: tante voci e speculazioni ma nulla di concreto.

Nelle scorse ore, invece, sono arrivate delle notizie più attendibili. Prima c’è stato il post dell’autorevole testata Variety che ha proposta una short list di possibili registi: Ang Lee (Vita di Pi),Tom Hooper (Il discorso del re), David Yates (Harry Potter), Shane Black (Iron Man 3), Nicolas Winding Refn (Drive; questo nome è più che altro una supposizione di FirstShowing.net). Poi è arrivato l’altrettanto autorevole sito Deadline a scombussolare ulteriormente le carte in tavola dicendo che, in realtà, la EON Productions e la Sony fossero tornate in trattative con Sam Mendes e la lista dei papabili registi fosse qualcosa di precedente al rientro in gioco del regista inglese.

La “venerazione” dei produttori del franchise Barbara Broccoli e Michael G. Wilson verso Mendes, del resto, è cosa nota e il suo iniziale diniego nel dirigere Bond 24 (le motivazioni non erano legate a nessuna incomprensione artistica o frizioni con la produzione quanto al fatto che il regista inglese aveva già in corso altri progetti, per lo più teatrali, che non voleva trascurare) li aveva lasciati molto amareggiati. Ora però la situazione potrebbe cambiare. Pur di averlo ancora con sé, gli Studio aspetterebbero che il regista concluda i suoi impegni in corso (il lancio del musical di Charlie e la Fabbrica di Cioccolato e poi lo spettacolo di Re Lear); questo significa che le tempistiche verranno riviste con la produzione al via l’anno prossimo e una release non prima del 2016 (data in realtà già prospettata anche con altri nomi alla regia). La pellicola vede sempre alla sceneggiatura John Logan.

Con Skyfall, l’autore inglese Sam Mendes aveva confezionato un prodotto spettacolare e raffinato al tempo stesso, un film elegante e commerciale che è arrivato ad incassare più di 1,1 miliardi di dollari nel mondo. Vi terremo aggiornati se effettivamente sarà sempre lui a sedersi dietro la macchina da presa del successivo capitolo della saga.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Cannes 2013 – Festival al via, ecco i dettagli!

Prende il via questa sera con l’anteprima de Il Grande Gatsby, il 66esimo Festival di Cannes: la kermesse francese che celebra il più importante cinema d’autore su scala mondiale ma che è anche l’occasione per veder sfilare sul tappeto rosso della Criosette alcune delle più acclamate star hollywoodiane. In poche, parole, Cannes è un appuntamento imperdibile che riesce a far intersecare le due anime della settima arte: quella artistica e quella glam.
Dal nostro Paolo Sorrentino all’acclamatissimo regista danese Nicolas Winding Refn passando per Sofia Coppola fino a Roman Polanski e Steven Soderbergh, questi sono solo alcuni dei registi più originali del panorama mondiale che si alterneranno coi loro film sugli schermi del Festival. Per prepararvi a questa maratona di grande cinema, abbiamo ricapitolato per voi i dettagli più importanti della manifestazione. Ecco la nostra guida alla 66esima edizione del Festival di Cannes.

La Giuria
A presiedere la squadra di artisti che assegnerà l’ambita Palma d’oro quest’anno troviamo niente meno che Steven Spielberg mentre gli altri giurati sono: Ang LeeNicole KidmanChristopher WaltzVidya BalanLynne RamsayCristian MungiuNaomi Kawase e Daniel Auteuil. Insomma una summa di nomi di provenienza artistica e culturale anche molto diversa tra loro e che quindi rappresenterà una bella pluralità di voci e visioni.

La madrina
A fare gli onori di casa nelle cerimonie di apertura e chiusura del Festival quest’anno sarà la dolcissima Audrey Tautou: quel volto acqua e sapone dai grandi occhi scuri che si è affermato con lo stralunato personaggio di Amélie Poulin e che poi è diventato icona per la celebre fragranza di Coco Chanel. Sarò lei la madrina del Festival 2013: un onore che l’anno scorso era era toccato alla Berenice Béjo di The Artist. Cogliamo l’occasione per ricordare che Audrey Tautou è protagonista del nuovo atteso lavoro di Michel GondryL’ecume des jours dal romanzo di Boris Vian, uscito in Francia il 24 aprile e nei prossimi mesi – si spera – anche nei nostri cinema.

Le star attese
Tra i grandi e numerosissimi nomi che sfileranno sul tappeto rosso ci saranno: Leonardo DiCaprio,Ryan GoslingMichael DouglasMatt DamonJustin TimberlakeBenicio Del ToroJames Franco. Mentre sul fronte femminile troveremo: Carey MulliganEmma WatsonZoe Saldana,Marion CotillardKristin Scott ThomasTilda Swinton. E questo solo per citarne alcune…

Film d’apertura
Ad aprire le danze questa sera sarà lo sfarzoso adattamento per il grande schermo dello splendido romanzo di Francis Scott Fitzgerald ambientato negli anni ’20: Il Grande Gatsby. Diretto da Baz Luhrmann (regista di Moulin Rouge, Australia, Romeo + Juliet), il film vede come protagonista il misterioso e ricco Jay Gatsby (interpretato da un perfetto Leonardo DiCaprio) il quale ritroverà il suo amore del passato Daisy Fay (Carey Mulligan) ora sposata con il noto giocatore di polo Tom Buchanan (Joel Edgerton). Gatsby vuole a questo punto riconquistare Daisy a tutti i costi anche se, come gli ripete il vicino di casa scrittore Nick Carraway (Tobey Maguire) “non si può ripetere il passato”… Un tripudio di feste, ambiguità, delusioni ed eccitazioni raccontato con l’originalissimo ed eccentrico stile di Luhrmann.

I Film in concorso
Per la prestigiosa Palma d’oro, tra i titoli più attesi che si sfideranno nel Concorso ufficiale segnaliamo: il nuovo noir del danese Nicolas Winding Refn Only God Forgives con Ryan Gosling, il nostro Paolo Sorrentino con la commedia gottesca-amara La Grande Bellezza con Toni Servillo e Carlo Verdone, Steven Soderbergh con il biopic Behind the Candelabra, Roman Polanski con La Venus a la Fourrure, i fratelli Coen con Inside Llewyn Davis. E poi i film di Alexander Payne, del talentuoso Abdellatif Kechiche (Venere Nera, Cous Cous), del maestro del cinema orientaleTakashi Miike, di James Gray (Two lovers), del Premio Oscar iraniano Asghar Farhadi (La separazione), dell’attrice-regista Valeria Bruni Tedeschi, di Jim Jarmush.

Gli italiani sulla Croisette
Oltre al già citato Sorrentino, altro film italiano sulla Croisette (ma non in Concorso bensì nella sezione Un certain Regard) è Miele: il debutto alla regia dell’attrice Valeria Golino, un film toccante sul delicato tema dell’eutanasia con Jasmine Trinca come protagonista. In Italia, la pellicola è già uscita nelle scorse settimane raccogliendo un buon riscontro di critica (meno di pubblico).

Altri film da tenere d’occhio
Nelle interessanti sezioni collaterali del Festival, troviamo come film d’apertura di Un Certain Regard,The Bling Ring: l’ultima fatica di Sofia Coppola in cui la dolce Emma Watson si è trasformata in una ragazza ribelle che sfodera comunque il suo lato più sensuale e si improvvisa ladra. Tra le sue vittime, niete meno che… Paris Hilton!
Vale la pena segnalare, nel Fuori Concorso, All Is Lost: nuovo film del bravo J.C. Chandor (Margin Call) con protagonista assoluto Robert Redford nel mezzo di una lotta solitaria con il mare. E poi, nell’Un Certain Regard, l’inarrestabile James Franco, regista e protagonista di As I Lay Dying (tratto da Mentre morivo di Faulkner)