Facciamo rivelare la verità a Cindy Neri

Quando hai a che fare con dei casi di scomparsa devi stare attento perchè potrebbero essere stati fatti dagli stessi parenti per fare in modo che quella persona faccia come dicono loro. Ma io e Pandora stavamo lavorando a un caso del tutto diverso cioè una ragazza di 26 anni scomparsa in un mondo tutto nuovo e potrebbe essere in centinai di universi. Io avevo capito che Cindy Neri non ci aveva detto sulla loro situazione e sopratutto perchè era cosi agitata e andava avanti in indietro per il bar. Quando hai un assistente devi far vedere a lei di cosa sei capace ma devi anche capire se lei è capace di fare l’ investigatrice oppure no. Pandora aveva notato lo strano comportamento di Cindy Neri e poi lei si ricordo di un rumore che aveva sentito quando io facevo a Cindy le domande. Pandora aveva sentito il rumore del cuore di Cindy battere in una maniera irregolare, come agitato come se noi stavamo cercando di capire se aveva fatto qualcosa di sbagliato oppure no. Pandora aveva notato queste cose e poi venne verso di me e mi fece uno sguardo molto serio per farmi capire che aveva scoperto qualcosa di importante – credo che Cindy e Angela stanno nascondendo qualcosa di molto strano, forse sul loro passato. Io guardai Pandora negli occhi per farle capire che aveva azzeccato – brava hai capito. Lo avevo notato pure io ma volevo vedere se ci potevi arrivare con o senza il mio aiuto. Un giorno queste indagini le dovrai fare da sole e forse io sono lontano e non posso darti una mano nel risolvere. Pandora non si arrabbio con me visto che io avevo ragione su questo fatto e senza pensarci – adesso che facciamo ?. Io senza pensarci andai verso di lei con uno sguardo molto arrabbiato – se non mi riveli chi sei veramente e da cosa ti nascondi io prendo la Mappa dei Mondi e me ne vado e non ti aiuto a trovare Angela Neri. Avevo messo pressione su Cindy Neri e alla fine lei decise di dire a me alla piccola Pandora la verità su di loro. Si mise seduta su uno sgabello e poi parlo a tutti della loro triste storia – Io non mi chiamo Cindy ma Rowena e Angela in realtà si chiama Angelica e noi due proveniamo dall’ universo 33. Noi li vivevamo in un modo del tutto diverso in un modo dedicato al cyberpunk e fino a 15 anni noi vivevamo li ma per colpa di alcune liti io e Angelica abbiamo dovuto cambiare identità per colpa del fatto che io non volessi far usare i poteri a mia figlia. Io in realtà avevo scoperto che li usava questi poteri e un giorno noi abbiamo litigato e noi siamo dovuti venire qui visto che nel 2265 alcune persone hanno scoperto che noi abbiamo i poteri. Alcuni di loro ci volevano uccidere e cosi siamo arrivati qui nell’ Universing e per fare in modo che nessuno ci cercasse abbiamo cambiato i nostri look, i nostri costumi e noi abbiamo dovuto cambiare i nostri nomi e cosi potevamo lavorare e vivere in pace. Io usando il potere di capire se una persona stava mentendo capì che Rowena mi aveva detto la verità e adesso io andai verso la mappa dei mondi – so come trovare Angelica cioè trovando Marika e facendole alcune domande, visto che loro sono migliori amiche saprà tutto il piano di Angelica e cosi la possiamo anticipare e bloccare.

Ripercorriamo i passi di Angela Neri

Grazie alla mappa che mi ero portato appresso noi potevamo vedere dove andava Angela Neri senza alcun problema e avevamo visto che le si era allontanata dal bar Visions di 45 Km ed era andata al terzo locale delle All Star Magic. Angela Neri aveva conosciuto questo negozio particolare e davvero molto utile per le persone che vogliono sparire o vogliono dare un nuovo inizio alla loro vita. Cioè tu sei in questa una nuova dimensione e non vuoi sembrare una persona che non ha nulla da offrire, anzi vorresti essere una persona che sa fare tutto e che ha un look veramente molto bello e All Star Magic fa al tuo caso. Grazie alla mappa io, Pandora e Cindy potevamo vedere che lei nel passato ha fatto amicizia con Erica Denvers, per chi si trova sulla Terra non sembra nessuno di importante ma se ti trovi nell’ Universing allora quel nome ha molto valore visto che lei non è solo una Conduit ma è anche la famosa figlia di Jessica Denvers colei che ha creato la catena di negozi magici noti come All Star Magic. Grazie alla mappa noi vedemmo che Angela Neri prima cambio il suo colore di capelli prima erano neri chiari e adesso erano nero scuri poi grazie all’ aiuto di Erica lei andò al secondo negozio e butto quei abiti colorati e scelse degli abiti neri e bellissimi e con essi sembrava una modella. La mappa che io avevo era collegata all’ Universing, cioè se tu toccavi una telecamera potevi vedere cosa vedeva lei e sopratutto ti faceva vedere in tempo reale dove le persone andavano e venivano e sopratutto se utilizzavano il teletrasporto per andare da una parte a un altra dell’ Universing. Nella zona dove noi eravamo c’ erano solo tre negozi dedicati All Star Magic cioè un Barbiere, Un negozio d’ Abito e il terzo il più importante tra i tre un negozio di tatuaggi magico. Angela Neri era decisa ad andare li e a farsi un tatuaggio e visto che conoscevo la situazione sapevo perfettamente quale tatuaggio si voleva cioè un tatuaggio anti-locazione detto anche da tatti un tatuaggio di dislocazione. Cosi anche se lo facevi con tutte le tue forze o avevi un potere antico come il tempo stesso tu non potevi trovare la ragazza e per trovarla dovevi usare altri metodi. Io allora per fermarla misi la mano sulla sua luce e mi concentrai su essa e apri un canale mentale con lei – per favore non farlo. Angela si rivolse verso di me in molto brusco fregandosene se ero li per darle una mano oppure no – non mi importa se mia madre Cindy vi ha detto che non lo voleva fare. Io adesso voglio vedere cosa c’ e in questa dimensione, se vuole fermarmi allora esca dal negozio e mi venga a fermare personalmente. Dallo sguardo di Angela che era fermo, immobile e serio e non aveva nessuna intenzione di fare un passo indietro e io potei fare nulla per fermarla. Quando tutti avevano perso la speranza Pandora decise di agire di istinto e mise la mano sulla luce di Angela che era sulla mia mappa e parlo a lei direttamente – per favore cambia idea, tua madre ha sbagliato ma lo ha fatto solo per non farti perdere. Pensava che se lo facessi potevi non tornare più al mondo reale e andare all’ Università e cosi vivere una vita tra qui e il mondo reale e cosi avere una fantastica. Una volta che Pandora fini di parlare con il cuore in mano, Angela Neri la guardo in faccia e cerco di non essere troppo brusco e cosi far male a Pandora- di a Daniel Saintcall che io non torno indietro e ottimo tentativo ragazzina ma oramai ho deciso e non torno più indietro. Ragazzina devi capire che prima o poi una persona deve decidere cosa fare nella sua vita e una volta presa tale decisione non vuole più cambiare idea e io l’ ho fatto. Io e Pandora abbiamo tentato di riportare Angela Neri indietro con le parole, ma solo perchè abbiamo fallito non significa che ci siamo arresi.

 

Cindy Neri ci racconta la storia di sua figlia Angela

Questo che vedete in questa foto è l’ ultimo aspetto di Angela Neri, prima lei non era cosi e non indossava questi abiti e non aveva questi look, solo grazie all’ Universing e alle conoscenze presenti in questa dimensione lei ha potuto diventare questa persona e adesso lei vaga nell’ Universing. Pandora voleva cercare Angela Neri ma non sapeva cosa cercare visto che lei doveva ascoltare prima la sua storia prima di poter capire cosa gli piaceva e cosa non gli piaceva. Allora Pandora si mise a sedere vicino a Cindy e noi due ascoltammo la storia di Angela Neri e di come ha tenuto segreti i suoi poteri a sua madre fino ai 22 anni anche se lei verso i 19 anni aveva già capito come usarli no solo per lei ma anche per il resto del mondo. Cindy si mise comoda sulla sedia e poi inizio a parlare – Mia figlia Angela è sempre riuscita a tenere grandi segreti e anche quando ha scoperto i suoi poteri non mi ha detto nulla. Anche se io avrei dovuto cercare di attaccare con qualcosa e cosi dirle che poteva avere questi poteri e io ho scoperto lei che ha ottenuto il potere della super-velocità grazie al mio potere di leggere la mente. Quindi io non le ho detto niente per paura che lei mi sbattesse la porta in faccia e se ne andasse via di casa e io non avrei saputo dove è andata. Lei ha scoperto di viaggiare in modo super veloce quando aveva 19 anni più precisamente il 17 Ottobre del 1999 e quando è tornata a casa era veramente felice come non mai e per fare in modo che tale felicità non scomparisse non le ho detto niente. Pandora aveva sentito una parte della storia e lei inizio a condividere un suo momento – io se avevo problema lo avrei detto a mia zia e lei mi avrebbe dato una mano a risolvere tale situazione anche se era brutta. Poi dopo aver ascoltato tale storia di Pandora, Cindy continuo a raccontare la sua storia – avrei potuto dire a mia figlia Angela di questi poteri o che ce li avessi pure io ma vedevo che lei stava usando questi poteri per dare una mano alle persone e viaggiava nelle varie città. Poi scoprire le cose fu più difficile visto che lei verso il 18 Dicembre del 1999 lei ha scoperto il potere di leggere la mente e li si è creato un blocco e io non sono riuscita più a leggere la sua mente e cosi per scoprire qualcosa ho dovuto entrare dentro camera sua, non si fa però lo facevo e poi verso i 26 anni io le ho fatto scoprire questa dimensione e non le ho voluto far vedere niente perchè avevo paura che lei lasciasse il mondo reale per questo. Prima di iniziare a cercare Angela Neri dentro a questa grande dimensione io la guardai – se vuoi che ti aiutiamo devi dirci tutto anche il segreto che nascondi. Cindy sapeva chi ero e sapevo che ero capace di leggere le aure e cosi decise di dirci l’ ultimo segreto di sua figlia Angela che lei aveva capito solo con il tempo, ma aveva detto che non poteva essere e che era solo una sua impressione  – Angela Neri può cambiare la sua età quando vuole lei e questo potere l’ ha preso da suo padre ma non so dire a quanti anni ha preso questo potere. Adesso che noi due sapevamo tutta la storia potevamo cercare Angela Neri con calma e prima di iniziare Pandora guardo Cindy negli occhi – sono sicura che tanti madri hanno guardato nelle camere delle proprie figlie per cercare di capire cosa fanno nel loro tempo libero. Io ad esempio per cercare di capire cosa faceva mia zia guardavo dentro la sua stanza mentre non c’era e cosi potevo scoprire i suoi segreti e misteri. Cindy per curiosità ci chiese cosa eravamo visto che eravamo cosi uniti e noi rispondemmo insieme – siamo cugini.

Pandora mi chiede cosa c’ e nell’ Universing

Avevo portato Pandora a vedere l’ Universing una una dimensione dove ci sono ogni genere di universo e dove le creature magiche di ogni tipo hanno trovato un riparo dalla rabbia e dall’ odio degli esseri umani e lei pensava di aver giù visto tutto ma invece lei aveva solo l’ 1% dell’ Universing. Pandora seduta al bar bevendo la sua acqua mi guardo con uno sguardo molto calmo – Daniel se mi puoi cosa c’ e nell’ Universing forse noi possiamo eliminare dalla lista un paio di posti e cosi la possiamo trovare in fretta. Ma Pandora non aveva capito niente visto che questo posto lo si poteva paragonare al famoso ago nel paiaio  cioè lo trovavi solo se lo cercavi. Io guardai Pandora negli occhi e mantenni lo sguardo calmo e tranquillo per non far preoccupare Cindy Neri e poi – vedi questo universo è davvero gigantesco e ci sono infiniti universi e quindi infinite tecnologie e infinite conoscenze. Se vuoi sparire e non farti più trovare l’ Universing è il posto giusto che fa per te. Pandora e Cindy ascoltando le mie parole avevano perso ogni speranza di trovarla ma sapevo già cosa fare e tirai fuori dalla mia tasca destra la mappa dell’ Universing e poi guardai Pandora – c’ e una soluzione a tale problema. E ora che tu impari a usare i tuoi poteri di geolicazione cioè trovare una persona con il pensiero, basta che tu pensi a quella persona e poi punti il dito sulla mappa. Pandora non sapeva se riusciva a trovare Alice Neri visto che non aveva mai usato questo tipo di potere e sopratutto lei poteva sbagliarsi visto che da questa grande mappa aveva visto che l’ Universing è un universo veramente gigantesco e lei ha visto con i suoi occhi che ci sono un sacco di posti dove lei poteva andare. Pandora aveva visto con i suoi che nell’ Universing ci sono tante cose che lei non conosce e persone che lei non ha ancora conosciuto. Pandora decise di provare questo nuovo tipo di potere e anche se falliva una volta ci poteva provare di nuovo ma se non ci riusciva o era colpa sua o era colpa di Alice Neri visto che lei ha vissuto molto tempo qui dentro e anche se ci sta per poco o per molto l’ Universing ti può far conoscere un sacco di segreti anche come far perdere le tue tracce o fare in modo che nessuno possa usare un potere di geolicazione per trovarti. Cindy fece mettere Pandora su un tavolo molto grande e poi le disse – per favore aiutami a trovare mia figlia Angela. Pandora guardo in faccia Cindy – ci posso provare ma non potremmo niente visto che questo è la mia prima volta. Io andai vicino a Pandora per darle conforto e per farle capire che se lo voleva con tutte le sue forze poteva riuscire a trovare Alice Neri prima che vada li nell’ Oblio cioè nel futuro e li io e Pandora non potevamo fare nulla visto che in quei luoghi non ci potevo entrare visto che li sono sorvegliati dagli Osservatori e se ci entrava io l’ avrei persa per sempre.

Pandora ricorda il suo momento più brutto

In tutta la nostra vita noi abbiamo vissuto quei momenti terribili che poi hanno reso la nostra vita in peggio o meglio e Pandora ha vissuto il momento più terribile. Io l’ avevo portata li per farle vedere come era bello l’ Universing ma senza volerlo noi abbiamo assistito alla nascita di una mia nemica Angela Neri il Flagello della Follia e li Pandora ha ricordato cose le ha fatto Venere e Zeus. Io e Pandora nel bar seduti a mangiare e a parlare del simbolo dell’ Universing, da una finestra molto grande potevamo vedere le persone e i palazzi e pure Cindy poteva vedere tale cose. Io sapevo solo alcune cose su Cindy tipo che lei aveva i capelli rossi, che era molto cordiale con tutte e che non aveva bisogno di protezione visto che lei si sapeva difendere molto bene visto che lei aveva il potere della superforza. Tutte queste cose non le ho lette nel suo pensiero ma ho sentito delle voci ma li quel giorno ho scoperto che è anche molto severa con sua figlia Angela. Pandora mangiando le patatine vide una ragazza di 19 anni vestita con una maglietta con un immagine di Londra fumare e tale scena la vide anche Cindy. Io e Pandora vedemmo Cindy andare via di corsa e noi non sapevamo dove fosse andata fino a quando non vedemmo fuori dalla finestra. La prima a vedere fu Pandora quello che successo e poi lo vidi io, Cindy prese la sigaretta e la butto a terra e poi la spense con il suo piede sinistro e poi si avvicino alla figlia e le mollo un bel ceffone in pieno volto. Pandora vide la scena per intero e poi si blocco per due o tre minuti e poi si ricordo il suo momento più brutto. Non per intero ma se lo ricordo e me descrisse per intero, ma prima lei inizio a bere e a mangiare visto che quella visione l’ aveva un po sfinita. Dopo aver visto un pò di colorito sul suo viso visto che tale visione le aveva fatto venire la pelle d’ oca e un colorito molto pallido tipo quando si vede un fantasma. Pandora si mise comoda sulla sedia – ho visto Zeus e Venere che mi picchiavano molto duramente e tutto per farmi aprire lo scrigno e  cosi ottenere anche la luce che si trova all’ interno. Pandora aveva ancora un pò le idee confuse e poi ricordo meglio la situazione presente nella sua visione che aveva avuto pochi minuti fa di fronte a me – no, è stata prima Venere a colpirmi e tutto per portarmi davanti a Zeus e poi lui ha fatto il resto per farmi aprire lo scrigno e cosi lui poteva ottenere il potere della speranza per sconfiggere Kratos e salvare il Monte Olimpo. Cindy dopo la litigata con la figlia torno dentro e mi voleva chiedere aiuto per controllare quello che faceva la figlia visto che lei poteva mettersi in grossi guai e poteva forse morire. Dopo aver parlato con Pandora di questo discorso serio e dissi a Pandora – fai posto a Cindy e ascoltiamo la sua storia e cosi forse possiamo dare una mano a lei e a sua figlia Angela Neri. Purtroppo per colpa di quello schiaffo e dei continui no a ogni cosa presente dentro l’ Universing,Angela Neri ha iniziato il suo lungo percorso che l’ ha portata a essere la potente e terrificante Angela Neri il Flagello della Follia che ama sentire le urla dei suoi nemici.

Aida Fontana manipola Marina

 

Dopo averla portata a casa sua svenuta ma ce la poteva anche da sola a portarla a casa visto che in questi 10 anni aveva imparato a essere forte e autoritaria e a non fasi mettere in piedi in testa da nessuno . Aida era divenuta forte , una persona che non si sarebbe arresa difronte a niente e avrebbe cercato di riavere sua figlia anche se avrebbe ucciso una donna o avrebbe incastrato suo marito di omicidio . Quando 10 anni Aida torno non apri la porta in modo normale ma la sfondo e quando Carlo vide sua moglie tirare un bel calcio alla porta rimase molte stupito . Aida decide di prendere suo marito e di utilizzare i suoi poteri per renderlo lucido . Carlo vide che per quanto poteva bere era lucido e poi capì che sua moglie aveva preso il totale controllo dei suoi poteri . Carlo pensava che sua moglie dopo 10 anni lo aveva perdonato e cosi stava andando a lei per darle un caldo bacio anche se puzzava come una fogna . Aida quando lo vide venire verso di lui gli diede un bel pugno nello stomaco e disse – in questi giorni ti farò tornare sobrio e poi tu ucciderai una persona per aiutarmi a rapire una ragazzina che è tale a quale a Marina . Carlo la guardo in faccia e sapeva che lui non era un assassino e gli disse – no , non lo farlo . Aida con i suoi poteri fece un potente verso dentro la sua mente e Carlo cadde a terra come se la testa gli stesse esplodendo . Aida si avvicino a lui con la mano destra che era coperta con un guanto , gli alzo la testa – posso fermare questo tuo dolore . Tu mi aiuti e io lo fermo oppure morirai qui con la testa esplosa a terra . Carlo vide che il suo potere era diminuito e decise di fare come diceva sua moglie e disse – lo farò ma fallo smettere . Grazie al suo potere aveva fatto di suo marito una sua pedina e poi quando arrivo il momento di dormire Aida lo prese per i capelli e gli disse – brutto bastardo tu dormi a terra . Prova solo a toccarmi con un dito ti fascio esploro il cervello oppure utilizzo i miei poteri per farti provare un dolore cosi forte che tu preferisca dormire . Una volta ritornata in camera da letto chiuse la porta a chiave per non avere nessuna brutta sorpresa . Quando porto in camera sua Marina la mise sul letto e inizio a usare i suoi poteri per trasformarla nella sua Marina . Aida ci mise non tutta la sua rabbia ma tutto il suo amore visto che per trasformare quella ragazzina nella sua Marina ci voleva amore e non dolore . Una volta trasformata nella sua Marina , lei si sveglio dicendo – dai mamma fammi dormire altri cinque minuti . Aida si avvicino a lei e le diede un caldo bacio sulla fronte e disse – certo tesoro dormi . Quando Aida vide che c’è l’ aveva fatta fu davvero molto felice e poi prima di mandarla da qualunque parte le disse nella sua mente – Non ti devi fidare della Polizia . Ti diranno solo bugie . Tu non ci devi credere e devi credere solo a me . Hai capito tesoro . Aida ci era riuscita aveva ottenuto sua figlia ed era la donna più felice del mondo e non se la sarebbe fatta portare via avrebbe ucciso un sacco di gente prima di farselo fare . Per salvare Marina Fontana avrebbe ucciso due agenti di polizia o qualunque persona sarebbe venuta li per portare via Marina .

 

Darren Swan indaga sulle traccie di sangue

 

Dentro la scena del crimine erano state trovate due traccie di sangue ma per il momento potevano essere di chiunque anche della donna misteriosa . Darren aveva deciso di fare tutto da solo visto che non voleva perdere tempo visto che in gioco la vita di una bambina . Darren tempo fa era un agente di polizia e sa quando tempo ci vuole per dire che una ragazzina e scomparsa cioè nelle ultime 42 ore . Dopo quelle ore Marina non era più chiamata cosi da nessuno ma diventava una normale persona scomparsa e il suo nome diventa un maledetto numero su una infinita di liste di persone scomparse . Darren una volta aveva perso le sue figlie ed erano state date a sua moglie che aveva problema di alcol e droghe . Darren quando rivide le sue figlie puzzavano tantissimo ed erano quasi morte e se non stato per lui visto che era molto bravo anche a fare pronto soccorso le sue figlie sarebbero morte dentro quella casa . Darren non voleva che Marina diventava un numero su una lista , aveva ancora un nome e se si mettevano sotto la potevano trovare . Darren era entrato nella scena del crimine con la tuta di protezione per non perdere nessuna che era sulla scena del crimine . Prese con calma i due campioni di sangue visto che secondo lui sapeva già come erano i risultati . Darren sapeva che il sangue presente nella casa non era dell’ omicida ma della vittima Angela Neri e il sangue che era stato trovato fuori dalla finestra che dava al soggiorno e da li si poteva andare al campo da tennis oppure alla piscina visto che lei aveva molti soldi e queste cose se le poteva permettere . Darren prima di dire qualcosa al suo amico Stephen voleva aspettare che i risultati fossero a parlare visto che senza prove non poteva dire se il sangue era di Angela oppure il sangue che era stato trovato vicino alla finestra scorrevole era di Carlo . Il corpo di Carlo era stato trovato vicino alla piscina visto che sia Aida che Carlo erano andati li ma non per farsi una nuotata ma per buttare il coltello . Stephen aveva trovato il coltello vicino al cancello di ferro di colore nero visto che ad Angela piaceva quel colore . Mentre si analizzava il sangue inizio a prendere le impronte che erano su quel coltello e vide che erano del marito e non della donna misteriosa . Il coltello che Stephen aveva trovato non era molto lungo e sembrava un coltello da cucina ma dentro la cucina di Angela non né mancava nessuno e quindi doveva essere della donna misteriosa . Darren dopo due ore ottenne i risultati del sangue e vide che aveva ragione lui . Il sangue che era nella casa apparteneva solamente alla donna che adesso era in ospedale in condizioni molto gravi . Poi vide l’ altra analisi del sangue che non era solo vicino alla finestra scorrevole ma anche verso tutto il cancello era di Carlo e di lui soltanto . Sul coltello non aveva trovato nessun altra impronta e significa che era stato pulito molto bene . Darren prese il telefonino dal suo camice e chiamo il suo amico Stephen che quando vide che era lui mise il vivavoce per far ascoltare anche a Serena – che dici Darren ? . Darren si schiarì la voce e disse all ‘ amico – ho fatto le analisi del sangue . Quello che sta dentro la casa e tutto di Angela e quello fuori e dell’ omicida Carlo Fontana . Invece sul coltello ho trovato solo le impronte di Carlo ma penso che prima c’ erano altre impronte e oramai sono state distrutte ma non uno delle scientifica ma penso dalla nostra donna misteriosa . Inoltre questo coltello non viene dalla cucina di Angela ma dalla cucina della donna misteriosa . Stephen chiuse la telefonata dicendo – grazie Darren queste informazioni ci aiutano davvero molto . Stephen inizio a guardare Serena e disse mentre si era avvicinata a lui con la sedia alla sua scrivania – Sto pensando che la donna misteriosa sia la persona che abbiamo interrogato prima . Serena lo guardo visto che stava provando a capire chi potesse essere – perché pensi una cosa del genere ? . Stephen mentre si andò a prendere un po’ di caffè e poi a vedere il fascicolo – Allora io penso che sia andata cosi visto che ho visto che tempo fa avevano una figlia di nome Marina . Carlo e Aida Fontana avevano una figlia di nome Marina uguale alla ragazzina scomparsa . Poi improvvisamente dopo 10 anni Angela viene quasi uccisa e la sua unica figlia Marina che ha la stessa età della loro figlia scompare e nessuna sa più niente di lei . Adesso si scopre che il marito e morto e che ha quasi ucciso questa donna e adesso la donna misteriosa e Marina sono scompare . Io penso che Aida abbia progettato tutto per rapire Marina e incolpare il marito Carlo di tutto questo . Ho questa tesi ma la devo ancora provare . Serena aveva ascoltato e secondo lei la tesi del suo collega poteva avere un filo logico con delle prove .

 

Stephen Sparks comunica ad Aida Fontana la morte del marito

 

 

Stephen Sparks aveva scoperto il cadavere di Carlo Fontana e per questo decise di chiamare la moglie visto che era giusto farle sapere che suo marito era morto e che era giusto dirle anche quello che aveva fatto . Ci mise poco a scoprire il numero di casa della famiglia Fontana visto che il numero ce lo aveva memorizzato sul telefonino visto che era la persona che faceva il pane per tutta Storm City non si poteva prendere un telefonino decente come quello che aveva sua Marina o sua moglie Aida . Stephen Sparks con un guanto che aveva ottenuto dal suo amico Darren sulla scena del crimine prima di toccare la vittima e per vedere se ci poteva essere il suo telefonino oppure una qualunque cosa che lo potesse identiche . Serena fece lo stesso e mentre il suo collega trovo il telefonino della vittima un Nokia n95 8gb visto che era uno sconto visto che era la persona che faceva il pane più buono del mondo . Serena invece nell’ altra tasca destra dei suoi pantaloni neri ci trovo i suoi documenti e con tutti i soldi visto che Aida voleva far capire che non era una questione di soldi ma una questione di rapimento e di suicidio visto che tutti pensavano che loro due avevano cioè Angela e Carlo avevano una storia di amore e forse per colpa di un tradimento o un ‘ altra motivazione lui possa aver quasi ucciso Angela e poi dopo aver portato via Marina si fosse suicidato . Serena prese i suoi documenti con un guanto e lo fece con la sua mano destra e poi disse – Il sospettato è Carlo Santoro faceva il panettiere e ha una moglie . Una volta arrivati al Distretto diciamo a lei della sua morte e di quello che ha fatto . Anche se potesse parlare lo ucciderei visto che ha rapito una bambina innocente . Stephen e Darren comprendevano il comportamento di Serena ma si calmarono e dissero – andiamo a capire chi ha ucciso questa persona e capiamo chi era l’ altra donna che era sulla nostra scena del crimine . Stephen Sparks compilo il numero e rispose una donna di 35 anni , molto bella e carina . Aida aveva i capelli neri e lunghi e portava sempre dei vestiti neri ma quello era il suo look e solo quello voleva portare . Aida aveva detto a sua figlia Marina di non rispondere al telefono ma di far rispondere lei . Aida gli aveva detto di non farlo visto che non sapeva chi poteva essere al telefono e quindi anche rispondere una persona che conosce Marina e cosi capisce dove e . Ma anche se fosse successo una cosa del genere non sarebbe cambiato niente visto che avrebbe usato il suo potere per fare finta che li non ci fosse nessuna . Verso le 14 del pomeriggio squillo il telefono e andò a rispondere Aida con un tono calmo visto che non doveva mostrare nessuna agitazione e cosi fece – Pronto chi ? . Stephen decise di dire questa cosa a sua moglie – Senta deve venire al nostro distretto riguarda suo marito Carlo e non né voglio parlare per telefono e una cosa molto brutta da dire al telefono . Aida anche se lo sapeva già cosa era successo a suo marito visto che lo aveva fatto lei stessa e disse – devo fare un attimo una cosa ma tra pochi minuti sarò li . La cosa che doveva fare era dire a sua figlia di stare in casa e di non fare niente oppure l’ avrebbe messa in castigo . Andò a bussare alla porta di sua figlia e lei apri la porta e le disse – Senti tesoro io devo andare un attimo da una parte tu rimani qui a casa e non andare in giro e se non lo fai ti chiudo a chiave la finestra e cosi non puoi uscire con le tue amiche e poi non parlare con le tue amiche se non ti sequestro pure quello . Marina vedeva che Aida era peggio dell’ inferno in terra decise di fare come aveva detto visto che voleva uscire con le sue amiche e parlare con loro tramite telefonino . Aida andò alla stazione di polizia e si mise seduta su una sedia che era vicino alla scrivania di Stephen – Piacere di conoscerla io sono Stephen Sparks . Se vuole venire con me cosi può identificare suo marito . Aida inizio a seguire Stephen fino all’ obitorio un posto molto freddo e dove ci sono un sacco di cadaveri e tra i quali Carlo Fontana . Una volta arrivati li Stephen alzo il telo bianco che era stato messo sul corpo di Carlo e quando Aida lo vide capì che era lui . Aida in quel momento stava provando due emozioni una che era vera e che era felicità ma questa la provava dentro di lei e poi c’ era una falsa emozione e sarebbe a dire quella di tristezza visto che non lo era nemmeno un po’ triste per la sua morte . Una volta tornati sopra e fatto passare quel brutto momento con un bel caffè caldo Aida inizio a dire un sacco di cose false a Stephen – Sapevo che aveva una storia . Prima era cosa normale usciva per andare a bere ma adesso so la verità andava con quella puttana , invece di stare con me . Prima di andarsene disse a loro due visto che volevano sapere che il marito aveva una storia e in pochi minuti gli aveva detto che ce l’ aveva – Spero che riuscita a trovare quella ragazzina . Mi dispiace davvero molto per quello che ha fatto mio marito e adesso una bambina e una madre stanno soffrendo per colpa sua . Mi dispiace davvero molto . Stephen la vide in volto e vide che era davvero disperata per questa cosa e lo faceva davvero molto bene queste scene visto che lei ancora tutto ora fa l’ attrice per il momento non aveva un ruolo visto che era in lutto per sua figlia ma cercava di riprendersi al più presto e rimettere in sesto la sua carriera .

 

 

 

Stephen Sparks e Serena Alfieri cercano prove nella casa di Angela Neri

 

Durante l’ interrogatorio che duro poco visto che per colpa della troppa mancanza di forze non ricordo quasi nulla dei sospettati che le avevano tolto la figlia e l’ avevano pestata a sangue . Stephen era stato molto amichevole con la vittima e si era fatto dare il suo indirizzo e lei abitava al 2260 del Distretto 18 . Una volta usciti scortati dalla sorella di Serena e prima di andare via disse alla sorella – cerca di tenerla in vita cosi potrà rivedere sua figlia se sempre e viva . Quando andarono sulla scena del crimine vide che era tutto pieno di sangue e per non contaminare la scena dovettero chiamare la scientifica . Tutti e due dovettero mettersi le tute visto che se quel posto era pieno di sangue potevano esserci delle prove per capire tutto quello che era successo li dentro . Tutti gli agenti quando videro tutto quel sangue andarono a vomitare lontano visto che era un vero macello . Meno male che li non c’ era nessun corpo oppure sarebbe andato peggio agli agenti visto che chi aveva fatto questa era un mostro . Stephen entro nella casa e si mise a cercare prove dalla camera della piccola Martina . La sua stanza non era molto grande ma lo spazio necessario per una bambina . Martina aveva una scrivania e sopra questa scrivania aveva una foto in cui raffigurava sua madre visto che era solo lei ad occuparsi di Martina . Il padre di Martina era morto e per questo fu sua madre ad occuparsi di lei e non i suoi zii o qualche parente la madre . Stephen vide che li sul pavimento non c’ era sangue ma alcune impronte che appartenevano a una donna che forse era la madre oppure un altra donna . Un uomo della scientifica fu avvisato da Stephen tramite la radio che aveva sulla cintura e cosi andando li con calma e senza distruggere nessuna prova che ci poteva essere e li prese le impronte che era a terra . Stephen che era un ottima agente vide che nelle altre stanze avevano fatto attenzione visto che oltre alle impronte che aveva visto in camera di Martina non ce ne erano da nessuna parte . Dopo che avevano preso le impronte nella camera di Martina fecero uscire Stephen e Serena per non contaminare la scena del crimine . Darren Swan un uomo calvo ed era di colore ed era molto in forma visto che se non avesse fatto il capo della scientifica poteva essere un grande atleta . Darren entro nella scena del crimine con la tuta di protezione visto che non voleva fare casini e vide che quello che aveva notato Stephen . Darren noto che nelle altre stanza avevano fatto attenzione a non lasciare impronte digitali e nella camera da letto di Martina . Darren andò verso Stephen visto che lo aveva visto con quella sua solita espressione tipo per dire “ so cosa possa essere successo “ . Darren si mise vicino a lui e gli chiese con un tono calmo – cosa ne pensi ? . Come pensi sia andata . Stephen mentre erano stati allontanati dalla scena del crimine aveva capito cosa poteva essere andato e lo disse a Darren visto che grazie a lui poteva avere delle prove per incastrare i criminali – Secondo due i sospettati erano due . Un uomo che era molto attento a non lasciare impronte e la seconda una donna che non fece nessuna attenzione e cosi lascio delle impronte li sulla scena visto che secondo lei era una scemenza andare li senza fare nessun rumore e cosi la prese facendola svenire e poi se ne sono andati . Darren mentre parlava con Stephen vide che dalla finestra che dava sul giardino c’ era del sangue e cosi inizio a seguire il sangue . Il sangue arrivava vicino a un corpo maschile che era stato ucciso in modo molto strano visto che era morto come se qualcuno gli avesse distrutto il cervello dall’ interno . Darren chiamo il patologo forense e si mise ad analizzare li corpo della vittima li davanti a tutti visto che sapeva come quanto gli agenti che se in 24 ore non si poteva trovare quella bambina non si trovava più ed era considerata Persona Scomparsa e cosi dopo aver visto che il suo cervello era stato distrutto dall’ interno ma con un arma ma non sapeva da cosi e si giro verso tutti che non volevano vedere quella scena in cui li sulla scena del crimine esamina il cervello della vittima e poi disse a tutti – Sembra che il cervello gli sia esploso dall’ interno . La persona che era li a terra morto era Carlo Fontana 36 anni e vide che era vestito con una tuta come quella che usavano la scientifica e fu cosi che si capì come non aveva lasciato nessuna traccia sulla scena del crimine . Serena quando vide il corpo vomito un po’ ma alla fine si riprese e pote continuare le indagini su questo rapimento . La donna non era stata trovata e capirono che era stata lei a uccidere questa persona e a rapire la bambina . Stephen aveva qualcosa su cui indagare e non se lo sarebbe fatto scappare questa opportunità visto che poteva trovare li Marina la figlia di Angela .

 

Stephen Sparks indaga sul rapimento di Marina Neri

 

L’ Ospedale di Santa Maria verso le 9:50 di Giovedì era arrivata una donna di 26 anni , capelli lunghi neri . La donna si chiamava Angela Neri e come poterono vedere un sacco di gente aveva lividi sul corpo , ferite ai polsi e quando arrivo non vomito quello che aveva ingerito ma aveva vomitato sangue . Dopo aver vomito tre litri di sangue svenne per terra e fu ricoverata con l’ appellativo di Jane Doe visto che ogni persona che non dice il proprio nome viene chiamata cosi . Angela quando era arrivata all’ Ospedale non ebbe nemmeno la forza di dire il suo nome e per questo dovette dormire due giorni prima di riuscire a dire il suo nome ai medici . Il Dottoressa Alessandra Alfieri vide che era molto grave e una cosa che si stava chiedendo come era riuscita ad arrivare . Angela veramente non voleva andare li ma voleva andare in una stazione di polizia e cosi dire a qualcuno quello che le era successo . Quello che era successo ad Angela era qualcosa di abominevole e solo un mostro poteva aver fatto questa cosa a lei . Alessandra cerco di curare le ferite come poteva ma in cuore sapeva che alcune ferite che per lo più bruciature sul corpo non sarebbero mai guarite del tutto . Alessandra cerco di fare tutto il possibile per curarle ma non c’ era niente da fare e decise di dirlo ad Angela visto che era una cosa dura da fare ma era la cosa giusta da fare . Alessandra entro nella stanza si avvicino al letto della sua paziente che era in uno stato molto brutto e quando la vide in mano con la foto della sua unica amata figlia Marina decise di non dire niente sulle sue ferite . Alessandra decise di dirlo dopo e quando vide la foto della figlia – come si chiama sua figlia ? . Angela decise di rispondere anche se le faceva male pensare a sua figlia visto che tutte le ferite che aveva sul corpo le era successo per salvarla . Angela si rivolse ad Alessandra – si chiama Marina e forse non la potrò mai più vedere visto che me l’ hanno rapita davanti a mei occhi e quando ho provato a fare qualcosa per non farmela portare via mi hanno ridotto in questo stato . Alessandra si mise seduta su una sedia e prese la foto che Angela aveva in mano – lo so che non vuoi ma devo chiamare la polizia e cosi puoi dire a loro tutto quello che ti è successo e cosi forse puoi ritrovare tua figlia . Per favore fallo e cosi non sarà più sola , Stare in questi posti da soli e davvero molto brutto ma con una figlia rende tutto ancora più bello . Alessandra sapeva di quello che stava parlando visto che aveva una sorella di nome Serena Alfieri ed era una poliziotta e andavano molto d’ accordo a differenza delle altre sorelle . Angela si mise un po’ a piangere visto che non voleva solo vedere da una foto sua figlia ma voleva anche accanto a lei e poi si giro verso Alessandra – chiama la polizia e digli che voglio trovare mia figlia e farò di tutto per aiutarli visto che non voglio vedere più mia figlia attraverso una foto ma la voglio vicina a me . Serena stava andando a vedere se c’ era un caso che poteva essere risolto oppure si poteva andare a prendere un caffè con un po’ di zucchero . Proprio quando stava andando alla sua scrivania dalla tasca destra dei suoi pantaloni squillo il suo telefonino e vide che era sua sorella Alessandra – Serena devi venire subito qui con il tuo collega Alex . Ho qui una donna che è stata pestata a sangue e dice che sua figlia e stata rapita . Proprio quando Serena se ne stava andando da li verso la sua auto arrivo Alex con la sua auto e gli disse – muovi il culo o parto senza di te . Dobbiamo andare all’ Ospedale di Santa Maria per un pestaggio e forse rapimento di una ragazzina di 10 anni . Stephen quando seppe questa notizia dalla sua collega salto nella macchina e loro andarono li per capire cosa era successo e per capire chi possa aver preso la bambina . Una volta arrivati all’ Ospedale andarono subito alla camera di Angela che era la 286 . Stephen entro e si presento ad Angela dicendo – io sono l’ Agente Stephen Sparks e troverò sua figlia . Mei Cheng stava monitorando il telefonino di Stephen e quando seppe che stava indagando su un caso di una bambina di 10 anni decise di non fare niente e di aspettare che lui trovava quella bambina . Anche se Mei Cheng voleva uccidere delle persone non avrebbe giocato con la vita di una bambina e per questo decise di non uccidere per il momento Stephen visto che se moriva lui non c’era nessuna possibilità di trovare Marina . Stephen durante tutto il tragitto si chiedeva chi poteva essere una persona che pesta a sangue una donna indifesa e poi rapisce una bambina . Ma la situazione in cui si era messo Stephen accettando questo caso era molto più grande visto che tratta di famiglie che avevano perso una figlia e con il potere di leggere il pensiero trasformare questa bambina nelle loro figlie .

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: