Categorie
Appartamento Aqua Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Foto Hell's Kitchen Inseguimento Jessica Jones Marvel's Jessica Jones New York Occhi della Fenice Sguardo Volto

Marvel’s Jessica Jones

Non importa quanta attenzione tu abbia fatto o se hai guardato in ogni posto , qualcuno ti riesce a sempre a trovare e a capire cosa fai tu e cosa stai per fare . Jessica è molto paranoica e sa che qualcuno la segue , all’ inizio era un suo senso che scattava ogni tanto , ma poi il senso si è fatto una cosa vera e propria visto che Jessica ha stretto i suoi contatti e ha iniziato a vedere tutti con uno sguardo molto strano come tipo per dire ” se sei tu mi stai seguendo allora sta attento perchè rischi la tua vita o una parte del suo corpo ” . Jessica non lo direbbe mai personalmente in faccia ma lei era pronta a fermare chi la seguiva in ogni parte dove andava e sopratutto cosa nascondeva lei . Jessica cercava di capire cosa potessero nascondere le persone che venivano da lei e sopratutto le persone che doveva seguire cioè doveva capire se il cliente voleva uccidere la vittima oppure era un modo per dare inizio a un piano molto più grande e cosi creare cattivi e una grande storia che sarebbe durata per molti anni e per farla finita ci sarebbe voluta una persona con dei grandi poteri e Jessica era la persona giusta . Jessica non lo sapeva chi era il tizio che la seguiva . Potevo capire che era cosi visto da solo sono andato dentro l’ appartamento di Jessica Jones e li sul muro vicino al suo frigorifero c’ erano un sacco di foto . Tutte le foto riguardavano un sacco di situazioni diverse e tutte persone diverse persone , sembra che qualcuno non si sia messo solo a seguire Jessica ma anche i suoi amici , i suoi nemici , i suoi incarichi presenti e passati . Chi ha fatto questi appostamenti deve essere stato un grande visto che per tutto il tempo è stato un fantasma . Io ero li fermo a vedere tale foto e da li potevo capire che Jessica voleva capire chi ci fosse dietro e perchè lo stavano facendo . Aqua era li dietro la porta e mi stavo facendo il palo visto che Jessica Jones poteva tornare da un momento a un altro e poteva usare i suoi poteri per farci sputare fuori risposte a tutte le domande che aveva e io non potevo dire che sono della polizia visto che sono entrato li senza mandato e senza nessuna scusa . Stavo per andare via e poi grazie ai occhi della fenice vidi un volto ed era lo stesso volto che credo abbia visto Jessica o almeno penso . Io andai verso la porta e apri la porta senza far nessun rumore – Aqua vieni ti devo far vedere una cosa . Aqua entro nella stanza e vide le foto e grazie ai suoi occhi della fenice vide quello sguardo serio e da pazzo e Aqua senti una grande sensazione di freddo e li capì che stava per accadere qualcosa di brutto . Io e Aqua eravamo pronti ad andarcene visto che non ci dovevamo far trovare da Jessica Jones e prima di andare via da quel mondo – dobbiamo capire se Jessica Jones adesso che ha visto quello sguardo sta per fare qualcosa di molto avventato . Aqua si mise a camminare vicino a me – vuoi dire che se non facciamo qualcosa Jessica Jones potrebbe fare del male a quella persona . Io feci di cenno con la testa e poi guardando Aqua in faccia – lei è una Detective e quindi capisce i lineamenti del corpo e della faccia e quindi quando vede un volto non lo scorda per niente al mondo e quindi lei si potrebbe mettere a cercare tale persone e farle del male . O usare i suoi poteri per avere risposte cioè dobbiamo fermare Jessica prima che da eroina diventi una cattiva . Una volta visto quello che dovevamo vedere li dentro ce ne andammo e lo abbiamo fatto senza farci beccare da Jessica Jones o da una delle sue amica .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

1303

Nel mondo ci sono mostri , fantasmi che sono divenuti violenti e che ti mettono paura a ogni costo per farti abbandonare il posto dove sei andato ad abitare . Ho sentito delle voci su questo appartamento . Cose incredibili che alcuni non ci credono e altri invece ci credono . Janet ha deciso di andare a vivere in questo appartamento da sola e già dalla prima notte si scopre che questo appartamento non è come gli altri . Visto che qui iniziano a succedere cose molto strane . Per esempio una notte quando Janet stava dormendo qualcuno ha posato i suoi capelli sul suo viso . Poi andò a vedere vicino alla porta e li c’ era qualcuno e uso il suo potere per buttarla contro la parete del muro che sembra avere una crepa come se non fosse successa una sola volta ma più volte di seguito . Li dentro ci sono bambini e uno di loro gli dice di andare via . Li tutto fa paura e cosi chiama Lara e decide di tornare a casa , ma non subito visto che qualcuno glielo impedisce e con questo Lara inizia a vedere il passato di questo posto . Come in The Ring succede che il fantasma arriva ma non dalla televisione ma dietro la tenda della doccia . Li dentro succedono cose molto brutte . Credo che questo sia uno spirito vendicativo e se la prende con chiunque . Se sei arrabbiato per davvero molto tempo non riesci a capire se la persona che hai davanti sia la persona che ti ha fatto del male oppure no  . Lei non ha avuto giustizia per davvero molto tempo e adesso non gli importa . Vuole fare solo del male a tutte le persone che arrivano all’ appartamento n° 1303

Categorie
Daniel Saintcall Daniela Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte Gazzetta dell' Universo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Alyssa Saintcall parla con Gabriella Roccaforte

Mia sorella Alyssa dopo aver finito di parlare con Gabriella Roccaforte con un tono calmo e senza darle molte preoccupazioni – senti devi mantenere questo segreto oppure tutto quello che vedi e tutto quello che hai lo potresti perdere se lo dici alla Gazzetta dell’ Universo o ai giornalisti .

Davvero potrei perdere tutto se lo dico ai giornalisti – lo disse con tono un po’ agitato , con la mano che tremava e poi fece cadere la forchetta con cui stava mangiando una bella cotoletta . Gabriella era molto preoccupata di questa cosa e non lo poteva dire a nessuno . Mia sorella Alyssa vide che la nostra amica Gabriella era agitata e non più calma di come era prima e per farla calmare le diede la mano e le distrusse la sua paura . Alyssa aveva imparato questa cosa dalla nostra madrina Sarah Saintcall , loro due erano andate nella città di Bright Falls perché li c’ era una ragazzina che aveva paura e Sarah Saintcall aveva sentito il richiamo di aiuto da quella ragazzina . Sarah Saintcall ci stava andando da sola li ma Alyssa si era messa davanti a lei , teneva il corpo fermo e non si sarebbe mossa da li e le disse con uno sguardo molto calmo ma con uno sguardo che era di sfida – ci voglia venire pure io . Voglio imparare pure come si distrugge la paura dal cuore della gente , Sarah Saintcall era d’accordo con Alyssa era arrivato il momento in cui lei doveva imparare a distrugge la paura di qualcuno .

Arrivarono a casa di una ragazzina di 13 anni e aveva molta di paura di tutto , anche di stare da sola e cosi Sarah Saintcall prese la bella signorina di nome Daniela sulle sue gambe , gli mise la sua mano sulla sua spalla , la mano di Sarah era delicata e calda come il sole che arde , visto che non solo la mano ma anche tutto il corpo di Sarah era caldo . Il corpo di Sarah Saintcall era caldo come il sole visto che lei era una fenice , una delle creature più calde dell’ intero universo . Sarah ci concentro sul suo cuore che era caldo , pieno di speranza , felicità e tutto questo lo diede alla piccola Daniela che aveva paura . Tutta la paura di Daniel si trasformo in una enorme creatura , sia Sarah Saintcall e Alyssa Saintcall sfoderarono le spade e con colpi molto ben assestati sconfissero il mostro . Il corpo di Daniela divenne più caldo , meno pensante e poi non ebbe più paura e disse con molto gioa a loro – grazie per avermi aiutato .

Mia sorella Alyssa si era messa su un divano e aveva visto tutto il processo per far perdere la paura a tutti e cosi lo fece a Gabriella . Alyssa si concentro sul suo cuore pieno di speranza , felicità e pieno di gioa e li fece risvegliare nel cuore di Gabriella che era colmo di paura . Una volta che Gabriella era senza paura mia sorella Alyssa vide che il suo sguardo era più calmo e meno preoccupato – se non dici niente a nessuno e mantieni il nostro segreto con tutti , non perdi niente e puoi avere tutto . Le parole di mia sorella la fece calmare e cosi lei da quel giorno mantenne il nostro segreto e da quel giorno nacque la nostra amicizia che duro anche dopo il liceo . Gabriella fu molto felice di sapere il nostro segreto e non vedeva l’ ora di sapere cosa potevamo fare e sopratutto invece di parlare voleva vederci in azione e vedere i nostri poteri in azione dal vivo .

Alyssa vedeva l’ emozione negli occhi di Gabriella e per non farle perdere l’ entusiasmo le disse con un tono calmo mentre era seduta accanto a me e mentre teneva i suoi occhi su Gabriella – allora dopo vieni con noi in un magazzino abbandonato e ti facciamo vedere i nostri poteri , ma prima ne dobbiamo parlare con una persona . Gabriella era felice di sapere che poteva vederci nell’ uso dei nostri poteri e molto emozionata – non vedo l’ ora di vedervi in azione .

Alyssa mentre era li nella sala mensa con noi , chiamo in modo telepatico Sarah Saintcall – Senti ti devo dire una cosa su di noi ? . Sarah che era su un tetto vicino alla nostra scuola e nella mente di mia sorella – vedo che avete detto a qualcuno dei vostri poteri ma adesso avete una persona che vi puoi aiutare a restare più anonimi li dentro . Alyssa era felice di sapere che Sarah Saintcall non era arrabbiata per tale cosa e le disse sempre con un tono calmo mentre iniziava mangiare una buona cotoletta – Gabriella può venire a vedere noi in azione e visto che ci sei tu quindi se si fa male tu la puoi guarire .

Sarah Saintcall era felice di sapere che adesso avevamo una amica e ci disse in maniera molto calma mentre vedeva se c’ era qualche pericolo per noi – Gabriella puoi venire solo se ci sono io , se non ci sono io voi non la portate sono stata chiara . Dopo questa piccola chiamata telepatica mia sorella Alyssa e Sarah Saintcall si erano messe d’ accordo , Alyssa guado Gabriella con uno sguardo felice- si puoi venire con noi ma solo quando c’è la nostra amica . Gabriella accetto e da quel giorno le ci venne a vedere quando noi ci allenavamo con i nostri poteri . 

Categorie
2013 Melissa Mcarthur Osservatore Settembre Uccidere

Melissa Mcarthur parte 1

Gli osservatori sono quelle persone che grazie a un duro insegnamento sono riuscite a seppellire dentro di loro le loro emozioni . Il duro addestramento era quello di far vedere a loro scene che facevano paura o da quali si provavano emozioni felice , il risultato della prova era non fare niente , restare a guardare senza la più minima emozione . Quello era la prova che tutti le persone devono fare per diventare un Osservatore . Melissa era una donna di 25 anni , una poliziotta della omicidi , molto decisa e sempre pronta a fare tutto . Lei era quella che stava più tempo a leggere le scartoffie per fare in modo che i suoi nemici andassero in galera , ma poi le successe qualcosa di inaspettato , qualcosa che lei non seppe spiegare nemmeno a suoi genitori o alle persone che conosceva . Cioè vide un Osservatore che aveva la testa rasata senza capelli , con un abito molto bello ed elegante ed era nero e aveva pure un cappello nero . Lui sapeva già il nemico che stava cacciando dove era , cosa faceva , cosa diceva , per l’ Osservatore il nemico era un libro aperto . Si erano fermati in un vicolo e L’ Osservatore aveva preso la sua pistola a impulsi sonici e uccise la donna davanti a lei . L’ osservatore sapeva che lei era li e disse – Melissa puoi venire fuori da dietro il bidone . Chi sei ? , Come fai a sapere il mio nome , dentro la testa di Melissa era pervenute moltissime domande , chi era lui , come sapeva il mio nome e sopratutto chi era la persona che aveva ucciso . Non ti deve importare chi sono io – e Melissa prese la pistola e si identifico e all’ unisono , come nello stesso momento – ti dichiaro in arresto per l’ omicidio ti questa persona , qualunque cosa dirai sarà usata contro di te , se non hai un avvocato te ne sarà dato uno di ufficio . L’ osservatore non doveva essere arrestato , visto che sapeva già cosa fare , non uccise Melissa ma la mise fuori combattimento . L’ osservatore scappò via e se andò al ristorante dove si erano messi gli altri Osservatori .Settembre lo guardo in faccia , ma rimase per tutto il senza nessuna emozioni in faccia e poi disse – L’ hai uccisa ? . Lui guardando il suo capo Settembre senza nessuna emozione – si , ho ucciso Kara King .La donna che era stato uccisa , era una pericolo pubblico per gli Osservatori sapevano chi erano , dove abitavano e sopratutto avevano tantissime informazioni su di loro . Avevano foto , audio di loro conversazione , indirizzi e moltissime altre cose su di loro . Il nome di questa persone era Kara King , niente a che fare con Stephen King , però lei sapeva tantissime cose su di loro . Cosi gli osservatori mandarono due loro osservatori a fare due cose a uno a ucciderla , l’ altra ad andare in casa sua a prendere tutto quello che c’ era li e brucialo . La persone che avevano mandato a casa di Kara , entro scassinando la porta , vide che tutta la stanza era piena di loro informazioni , prese il cestino della spazzatura , lo mise al centro della stanza . Inizio a prendere tutti i vari documenti , gli audio e molto altro , mise tutto dentro cestino della spazzatura . Prese il suo accendino lo inizio a mettere contro dei documenti che aveva in mano . I documenti iniziarono a bruciare , poi li lascio cadere dentro il cestino della spazzatura e tutto brucio . Quando fini di bruciare , L’ osservatore spense l’ incendio e prese quello che era rimasto e fece la cosa più logica da fare cioè gettare tutto dentro l’ acqua . Le cose che impediscono agli agenti di polizia o altre forze dell’ ordine di andare in avanti con il loro lavoro era l’ acqua e il fuoco . Melissa si risveglio ore dopo , ma sopratutto grazie alla radio della polizia che aveva intorno alla cinture dei pantaloni . L’ osservatore aveva portato via il corpo di Kara King , ma con la fretta aveva fatto cadere il comunicatore con il quale tutti gli osservatori comunicano . Lui non se ne era accorto e neanche gli altri se ne fossero accorti . Melissa torno al commissariato e andò dalla sua amica dottoressa Lara che vide che subito che Melissa era stata attaccata e disse – stenditi un attimo , voglio vedere cosa ti ha fatto . Melissa la guardò e disse – sto bene , non ti preoccupare , mi riprendo subito io . Lara era la migliore amica di Melissa e si preoccupava moltissimo , era come una piccola sorellina . Lara però come posso dire si preoccupava anche troppo e disse – per favore fammi dare un ‘ occhiata . Melissa dopo molto tempo si fece dare un ‘ occhiata e disse – non è niente di grave , mettici solo un po’ di ghiaccio e tutto passerà. Gli Osservatori possono scegliere chiunque sia uomo o donna , non importa di che età sia , per loro era solo importante avere nuovi membri da far diventare come loro . Se avrebbero mostrato un po’ di emozioni , uno di loro ti avrebbe tolto i poteri e tutte le informazioni che loro ti avevano dato sarebbero state uniti , visto che loro avrebbero coperto subito le sue traccie . Lara lo stesso disse molto preoccupata – non è niente di grave , mettici del ghiaccio , ma come amica ti voglio chiedere di stare più attenta e torna a casa . Melissa non era quel tipo di persona che ascolta gli altri , ma alcune volte lo faceva . Quando stava per tornare a casa , il capo la fermo e disse – Melissa , devi andare all’ appartamento di Kara King , i suoi amici dicono che è da 3 giorni che non la sentono e sono molto preoccupati , quindi vai a controllare se + scomparsa veramente oppure è soltanto andare a bere qualcosa . Melissa prese la sua macchina e con molta calma all’ appartamento di Kara . Melissa quando vide , era come spoglio , vuoto , come se quasi non ci abitasse li dentro . Tutto era scomparso li dentro , li dentro non avrebbero trovato niente perché quando un Osservatore fa un lavoro , lo fa in modo molto accurato e preciso . Non avrebbero lasciato niente di intentato e niente se non lo volevano loro . Melissa inizio a frugare nei cassetti , nei risposti o in qualche altro posto ,ma non trovo niente . Poi la cosa che suscito più interesse a Melissa , improvvisamente la donna che era morta per colpa di quell’ Osservatore torno a casa . Entro si tolse il capotto rosso e Melissa andò in cucina e disse – lei chi è ? . Io sono Kara King , lei chi è ? . Melissa spiego la situazione a Kara e Kara disse a Melissa – ero andata per qualche giorno in America . Melissa noto che lei era andata in America senza bagagli e disse – come mai non ha portato bagagli con se . Kara le chiese – sono sospettata di qualcosa agente ? . No , non è sospettata di niente , grazie per aver risposto alle mie domande , ora vado se ha bisogno di aiuto o di altro mi chiami , questo è il mio biglietto da visita . Kara prese il biglietto da visita e lo mise nei suoi pantaloni corti e poi disse – non c’ e di che , se ho bisogno la chiamo . Melissa torno al commissariato e disse al suo capo – Kara era andata in America , non era scomparsa o altro . Melissa alla fine decise di tonare a casa e di studiare l’ oggetto per utilizzavano gli osservatori per comunicare tra di loro , voleva vedere se riuscire a capirne il funzionamento . Non disse niente né al suo capo , né ai suoi collegi non disse niente seno l’ avrebbero presa per pazza e non avrebbe fatto più niente . Cioè voglio dire che con sua volontà o l’ avrebbero trascinata a forza e l’ avrebbero messa su una macchina e l’ avrebbero portata a casa . Melissa mentre era casa , aveva un sacco di domande , chi era la persona nel vicolo ? , chi ha ucciso nel vicolo ? , moltissime domande aveva ma nessuna delle quali potevano essere risposte perché senza un corpo o senza una traccia lei non poteva fare niente.

 

Continua …