Categorie
2017 Ada Knight Daniel Saintcall Danny Rand Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Iron First Terra Universing

Iron Fist L’ ultimo Difensore sta arrivando

Risultati immagini per Marvel - Iron Fist

La tua vita può anche essere perfetta e tu hai tutto ma a un certo punto ti può succedere un evento che cambia tutta la tua vita. Questo evento può succedere ovunque e in ogni posto, ma a Danny Rand è successo mentre stava in aereo con i suoi genitori e da quel giorno tutti e il mondo intero ha creduto Danny Rand morto. Il vecchio Danny Rand è morto e adesso nel mondo esiste un nuovo Danny Rand che sa combattere molto bene visto che lui ha imparato le arti marziali ma non quelle normali ma armi marziali che possono fare grandi cose quando lui è in pericolo. Danny non è mai stato in città e non sa molto del mondo, ma dopo alcuni anni lui ha capito chi era in passato cioè lui era Danny Rand e decise di tornare a quella vita. Non si sa se lui ha deciso di tornare per un motivo vero e proprio oppure no, ma lui entra dentro l’ azienda della sua famiglia come se fosse niente e subito la donna che si trova davanti a lui chiama la sicurezza. Io e Ada eravamo li nelle vicinanze più precisamente dall’ altra parte e li abbiamo visto Danny Rand in azione ed è stato incredibile e quello che noi abbiamo visto era solo una piccola parte di quello che sa fare. Danny Rand dopo qualche giorno viene ritenuto vivo e vegeto e noi li lo abbiamo visto subito mettersi in azione in una scuola di arti marziali dove li incontra una delle sue alleate future. Danny crede che la Rand cioè la sua società possa essere un luogo sicuro invece è un posto tutti lo vogliono morto e sepolto e nel suo lungo viaggio conosce Claire Temple che fa capire a Danny che qualcosa di grande sta per succedere dentro la sua città. Io e Ada abbiamo visto andando avanti nel tempo che l’ amica di Danny non è solo una istruttrice di arti marziali ma la pratica e la conosce molto bene e combatte in tornei o qualcosa che noi due dobbiamo ancora capire visto che potrebbero essere fatti in modo illegale. Andando in avanti vediamo Danny Rand in diverse parti della sua vita e lui riesce a fare in modo perfetto un colpo che potrebbe distruggere un intera stanza in un colpo solo. Lui per vincere contro nemici che hanno armi come fucili lui usa il suo pugno d’ acciaio. Il suo braccio diventa dorato e lui con quello riesce a fare gravi danni ai suoi nemici e all’ ambiente circostante. E alla fine lui dopo molti scontri incontra una persona che non conosco ma che lui conosce Danny Rand e potrebbe fargli indossare il costume e far avere questo lungo viaggio per diventare l’ eroe a pagamento noto come Iron First

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

BItchfight

Le arti marziali possono essere imparate da tutti , anche dalle ragazze .Ma non è importante l’età , ma cosa ne faranno di questi insegnamenti . Queste persone sono donne e ragazze che giocano duro e senza nessuna regola . Visto che lo scontro che stavamo vedendo era uno scontro in cui alcune donne stavano dando una lezione a una ragazza . Lo scontro prima era uno contro uno , ma poi tutte le altre donne che erano vicino iniziarono a dare a lei una bella lezione . Le stavano facendo davvero molto male e non ci stavano andando piano , ma forte e ci prendevano gusto a farlo . Quando la ragazza era arrivata allo stremo e fu sorretta da due donna e poi arrivo il segnale . Il segnale che decideva il suo destino , visto che li vigeva la legge del più forte se vinci contro tutti puoi restare viva , ma se perdi e le prendi devi morire e il tuo cuore viene strappato dal petto mentre sei ancora viva . Secondo loro tu non vali niente e una dato l’ ordine non può essere revocato o allunato .

Categorie
Marvel Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv Sport

Nuovo spot e scene inedite nello spot di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

Manca ormai pochissimo al debutto di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.: la serie televisiva targata Marvel sarà infatti trasmessa sul network televisivo americano ABC a partire da domani, il 24 settembre. Ecco allora che per ingannare la brevissima attesa in vista della messa in onda negli USA è approdato in rete l’ennesimo spot che però regala quale immagine inedita, eccolo:

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. racconterà le avventure dello S.H.I.E.L.D. ossia l’immaginaria organizzazione spionistica e militare che al cinema abbiamo avuto modo di vedere bene in azione in The Avengers. Nel dettaglio, la serie vedrà l’Agente Coulson (Clark Gregg) mettere insieme una piccola squadra di agenti altamente qualificati per affrontare i casi che non sono ancora stati classificati. Tra i membri di questo gruppo Grant Ward (Brett Dalton), un esperto in combattimento e spionaggio; il pilota e artista delle arti marziali, l’agente Melinda May (Ming-Na Wen); i brillanti scienziati anche se socialmente imbarazzanti, l’agente Leo Fitz (Iain De Caestecker) e l’agente Jemma Simmons (Elizabeth Henstridge). Accanto a loro ci sarà anche una recluta civile e l’hacker Skye (Chloe Bennet).

Di seguito la sinossi di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

Questi agenti dello S.H.I.E.L.D. hanno una missione: Indagare su tutto ciò che c’è di nuovo, strano e ignoto nel mondo, proteggendo l’ordinario dallo straordinario.

L’episodio pilota si svolge subito dopo la battaglia di New York. Ora che l’esistenza dei supereroi e degli alieni è diventata di dominio pubblico, il mondo sta cercando di fare i conti con questa nuova realtà. L’Agente Phil Coulson è tornato in azione a ha posato gli occhi su un misterioso gruppo chiamato Rising Tide. Al fine di rintracciare questo nemico invisibile e sconosciuto ha assemblato un piccolo gruppo altamente selezionato proveniente dallo S.H.I.E.L.D. La prima missione del gruppo è quella di recuperare un uomo comune che ha acquisito straordinari poteri. Poteri che possono avere conseguenze devastanti.

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Grandmaster: clip in italiano con intervista al regista Wong Kar-wai

Visto che oggi debutta nei cinema italiani The Grandmaster, il nuovo biopic su Yip Man, leggendario maestro di kung-fu (stile Wing Chun) nonché mentore di Bruce Lee, cogliamo l’occasione per proporvi una video-intervista al regista del film, il cineasta cinese Wong Kar-wai(”In the Mood for Love”, “2046″).

A seguire Wong Kar-wai parla della genesi del film, mentre in coda all’articolo trovate la clip:

Fu in Argentina nel 1996, mentre stava girando Happy Together (con cui vinse la Palma d’oro per il Migliore regista a Cannes nel 1997) che Wong Kar-wai iniziò il suo viaggio di avvicinamento a THE GRANDMASTER. Stava passando davanti a un’edicola quando notò una rivista con la foto di Bruce Lee in copertina. Lo colpì il fatto che a vent’anni dalla sua morte, Lee fosse ancora un’icona internazionale. “Sono cresciuto guardando i film di Bruce Lee”, dice. “Li adoravo”. Il suo primo pensiero fu che doveva assolutamente fare un film su Bruce Lee. Ma più leggeva la stria del suo maestro Ip Man, e più ne restava affascinato. Uomo colto e raffinato, nato in una famiglia ricca della città di Foshan, nel sud della Cina, Ip Man finì in esilio a Hong Kong, dove divenne il massimo esponente di quella forma di Kung fu che si chiama Wing Chun. Tra i suoi allievi c’era Bruce Lee. Ip Man – come ha scoperto Wong Kar-wai – era solo uno dei tanti maestri di arti marziali che erano finiti a Hong Kong negli anni cinquanta, e che lì aprirono alcune scuole di arti marziali in concorrenza fra loro. Lungo certe strade, c’erano più scuole di kung fu che case, e i lottatori si sfidavano a vicenda, misurandosi in accesi combattimenti. Originariamente, Wong Kar-wai pensava di raccontare la storia di una strada e di un maestro. Ma più leggeva per documentarsi, e più si rendeva conto che quella strada rappresentava la storia di un’intera epoca. Alla fine, si è reso conto che quello che gli interessava era rievocare sul grande schermo il mondo delle arti marziali nell’epoca repubblicana (1911-1949), l’età dell’oro del kung fu cinese, con le sue rivalità, le sue tragedie e i suoi misteri esoterici Si è gettato a capofitto nel lavoro di ricerca, raccogliendo fotografie d’epoca, libri e documenti, e riempiendo diari e quaderni di ritagli e appunti. E così, ha intrapreso un difficile viaggio durato più di tre anni (documentati nel film The road to THE GRANDMASTER, prodotto da Jet Tone Films) che lo ha condotto in nove città della Cina e di Taiwan, sotto la guida del più grande maestro cinese di wushu (arti marziali), Wu Bin. Wu è stato il maestro di Jet Li, l’artista marziale più popolare nel mondo, dopo Bruce Lee. Wong Kar-wai è rimasto affascinato dal fatto che tanti maestri di kung fu fossero arrivati a Hong Kong dal nord della Cina, in particolare dal nord-est occupato dai giapponesi, negli anni trenta. Prima di essere costretti all’esilio, molti di loro avevano incontrato i grandi maestri del sud, per condividere le proprie conoscenze. Durante il lavoro di preparazione, il regista ha intervistato un gran numero di artisti marziali, che gli hanno parlato della loro filosofia e del loro lavoro, rivelandogli anche episodi e particolari inediti legati al mondo delle arti marziali. A un certo punto, si è reso conto di essere diventato il depositario di una preziosa eredità culturale che rischiava di andare perduta. Così, ha deciso che in questo film avrebbe documentato e valorizzato questa eredità, e in particolare gli stili di kung fu Wing Chun, Bagua, Xingyi e Baji. THE GRANDMASTER doveva essere un film epico e al tempo stesso profondamente autentico. A testimoniare la forza di attrazione che il kung fu e le arti marziali ancora esercitano sulla mente dei cinesi, la versione online del documentario The Road to THE GRANDMASTER (in lingua cinese) ha registrato 10 milioni di visualizzazioni ancora prima dell’uscita nelle sale del film THE GRANDMASTER.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Grandmaster – la colonna sonora del biopic con arti marziali di Wong Kar-Wai

Il regista cinese Wong Kar-Wai (In the Mood for Love) confeziona un suggestivo ritratto della vita di Yip Man, il maestro di arti marziali già interpretato da Donnie Yen ed Anthony Wong, che in questo nuovo biopic avrà il volto di Tony Leung (Bullet in the Head).

Le musiche originali del film sono state affidate al compositore giapponese Shigeru Umebayashi (La foresta dei pugnali volanti) supportato da francese Nathaniel Méchaly (Io vi troverò). Questa per Umebayashi è la quarta collaborazione con il regista Wong Kar-Wai per il quale ha musicato anche In the Mood for Love2046 e Un bacio romantico – My Blueberry Nights.

Alla colonna sonora che include due pezzi di Ennio Morricone (tratti da Come imparai ad amare le donne C’era una volta in America), ha contribuito anche l’italiano Stefano Lentini (Il sorteggio) che per il film ha composto il brano originale “Stabat Mater” per soprano ed orchestra.

1. Main Theme I – Opening (with Nathaniel Mechaly)
2. Main Theme II – Dreaming of the 64 Hands
3. Love Theme I
4. Love Theme II
5. Beijing Opera – Si Lang Tan Mu – Traditional
6. The Gold Pavilion
7. Manchuria Express (with Nathaniel Mechaly)
8. Action 150 (Vichaya Vatanasapt, Traithep Wongpaiboon & Nathaniel Mechaly)
9. Sorekara Epilogue I – Kokuhaku
10. Moyou
11. Opium
12. Casta Diva (from the opera “Norma”) (Vincenzo Bellini)
13. Main Theme IV – The Sacrifice
14. La Donna Romantica (Ennio Morricone)
15. Once Upon a Time in America: Deborah’s Theme (Ennio Morricone)
16. Manchurian Bolero (with Nathaniel Mechaly)

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Unbeatable – trailer e immagini del dramma con arti marziali miste di Dante Lam

Nick Cheung (Connected) e Andy On (Black Mask 2: City of Masks) sono protagonisti in questo action con MMA made in Hong Kong diretto da Dante Lam (The Sniper).

Dopo gli americani Never Back Down e Warrior diretto da Gavin O’Connor e con protagonisti Tom Hardy e Joel Edgerton, ecco un altro dramma a sfondo sportivo incentrato sulle arti marziali miste, una specialità molto in voga che sta prendendo piede anche su grande schermo con diversi atleti passati alla carriera di attore, la più celebre e fortunata è senza dubbio Gina Carano (Knock Out – Resa dei conti) ex lottatrice di MMA diventata di fatto la nuova Cynthia Rothrock.

Il trailer di Unbeatable non ci mostra praticamente nulla della trama, ma punta con decisione all’aspetto atletico/sportivo della pellicola che da questo punto di vista non mancherà di appeal per i cultori del genere e naturalmente gli sportivi.

A seguire trovate una prima sinossi del film interpretato anche da Eddie Peng, Feier Li, Ting Mei, Singh Hartihan Bitto e Fatih Ugurlu:

Rifugiatosi a Macao per sfuggire da minacciosi strozzini, un ex campione di arti marziali miste viene coinvolto nella vita di una madre single psicologicamente turbata e un giovane aspirante combattente, in un elegante e avvincente action-drama dall’autore di Hong Kong Dante Lam.

Categorie
2013 Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. – Clark Gregg parla del ritorno dell’agente Coulson

Clark Gregg, il mitico agente Phil Coulson di The Avengers (ma visto anche in Iron Man, Thor…) è al Tribeca Film Festival per presentare Trust Me, il suo secondo film da regista.

L’occasione era ghiotta per chiedere alcuni informazioni in più su Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.,  la serie televisiva di Joss Whedon di cui è già stato girato il pilot, pronto ad essere trasmesso nei prossimi mesi.

Coulson (in qualche modo) è tornato dal mondo dei morti, ed ecco il pensiero dell’attore:

Non so come una persona non possa cambiare dopo gli avvenimenti di The Avengers. Penso che se non ci fosse qualche sorta di cambiamento non sarebbe stato bello. Detto questo, non so quanto Coulson sia consapevole di quanto effettivamente è cambiato. […] Quando Joss mi ha svelato il mistero, la complessità e le domande ancora senza risposta sul fatto che Phil Coulson fosse vivo, ho pensato che fosse così affascinante e così coerente con lo spirito dei fumetti e la loro mitologia che ho subito detto “ok!”.

Come avrà fatto l’agente Coulson a tornare in vita e come avrà fatto a tenerlo nascosto ai Vendicatori? Quale espediente avrà inventato Whedon?

Joss Whedon ci mostrerà che non tutti gli eroi sono super con Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.
Dopo il suo ruolo nel tormentone del box office estivo, The Avengers, l’agente Phil Coulson (Clark Gregg), torna nell’organizzazione mondiale che si occupa di far rispettare la legge, lo S.H.I.E.L.D. Metterà insieme una piccola squadra di agenti, altamente qualificata, per affrontare i casi che non sono ancora stati classificati, il nuovo, lo strano e l’ignoto. Questa squadra è composta dall’agente senza peli sulla lingua, Grant Ward (Brett Dalton), un esperto in combattimento e spionaggio; il pilota e artista delle arti marziali, l’agente Melinda May (Ming-Na Wen); e i brillanti scienziati anche se socialmente imbarazzanti, l’agente Leo Fitz (Iain De Caestecker) e l’agente Jemma Simmons (Elizabeth Henstridge). Accanto a loro ci sarà una nuova recluta civile e l’hacker Skye (Chloe Bennet).
Preparatevi per un’avventura epica che metterà in mostra la speranza e la meraviglia dello spirito umano. Questo è un mondo di supereroi, di alieni e dell’insolito – d’azione, di spettacolo e di storie che si espandono nel mondo. Lo show parlerà della condizione umana attraverso le lenti dei nostri, molto umani e senza poteri, agenti dello S.H.I.E.L.D. – che insieme sono più forti di quando sono separati, e che sono in grado di fare la differenza nel mondo.
Co-sceneggiato dai produttori esecutivi Joss Whedon, Jed Whedon e Maurissa Tancharoen(Dollhouse, Dr.Horrible’s Sing-Along Blog), Jeffrey Bell (AngelAlias) e Jeph Loeb (Smallville,LostHeroes) arriva il primo show live action della Marvel, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.”.

Per certi versi devono aver ingannato i Vendicatori. Deve essere andata così, almeno penso.

Categorie
2013 Cinema Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Storia Supercriminali supereroi Superpoteri Tempo

S.H.I.E.L.D., lo spin-off tv di The Avengers cambia titolo?

Cambiamenti in vista per S.H.I.E.L.D., lo spin-off televisivo di The Avengers: il titolo iniziale della serie, S.H.I.E.L.D. per l’appunto, è stato scartato in virtù del più specifico Marvel’s Agents ofS.H.I.E.L.D. Benché la notizia non sia ancora ufficiale, le ragioni di una simile modifica potrebbero dipendere dalla volontà della ABC di allontanarsi dalla quasi omonima serie FX, The Shield,come riportato da Entertainment Weekly.
Il serial, il cui pilot è stato diretto da Joss Whedon, il regista del crossover di supereroi Marvel, vedrà il ritorno dell’agente Phil Coulson, interpretato da Clark Gregg, e ruoterà intorno ad una squadra di personaggi dotati di abilità tutt’altro che comuni. Tra questi spiccano l’esperto in combattimento e spionaggio Grant Ward (Brett Dalton); la pilota nonché professionista di arti marziali Melinda May (Ming-Na Wen); il brillante scienziato Leo Fitz (Iain De Caestecker) e l’inseparabile collega Jemma Simmons (Elizabeth Henstridge). La super equipe messa in piedi dall’organizzazione di Nick Fury avrà il compito di affrontare quei casi misteriosi che non sono ancora stati classificati né risolti. Il primo episodio andrà in onda sui canali americani in autunno.