Resident Evil 7 – Scattiamo delle foto da portare a Melissa

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Dentro al mondo di Resident Evil 7 abbiamo scattato alcune io e la mia squadra, lo abbiamo fatto visto che a un certo punto dentro a questo mondo ci siamo trovati in un altro posto e abbiamo visto cose che nessuno ha visto. Cosi Io, Aqua e Pandora abbiamo scattato foto prima fuori dalla casa cioè quando l’ auto entra dentro Dulwey

Li abbiamo capito che adesso la persona che dobbiamo seguire è una donna o un uomo, non lo sappiamo ancora visto che sul nastro che abbiamo sentito si sente la voce di una donna e adesso noi non sappiamo se chi stiamo seguendo sia una donna o un uomo, comunque lei è entrata dentro casa e quando ha visto le cose orribili che ci sono li ha cercato di scappare in ogni modo, ma non ci è riuscita. L’ abbiamo visto entrare dentro casa

E poi l’ abbiamo vista andare verso un camper per cercare aiuto

Poi l’ abbiamo vista cercare di prendere l’ auto, ma poi ha visto il padrone di casa arrivare e usare la forza per buttarla fuori di casa con una pala che è intrisa di sangue

Una volta arrivata alla macchina lui ha usato le maniera forti, cioè ha usato i pugni e la sua forza per ucciderla

Allora la donna o l’ uomo ha preso un coltello e ha ferito l’ uomo e adesso noi tutti abbiamo visto che lui è a terra e non si muove

La persona che sta facendo queste mosse adesso sta cercando risposte e cerca delle video casette che gli fanno capire cosa sta capitando qui

Poi all’ improvviso noi siamo tornati indietro nel tempo e abbiamo visto la persona che apre la porta e poi trova il coltello con il quale ha fermato la persona che la vuole morta

Il coltello l’ ha trovato dentro a una cassa fatta di ferro e da quello posso vedere è molto vecchio ed è dell’ uomo che abita qui

Dentro una stanza c’ e uno zaino e la persona che è entrata li dentro lo ha solo visto, ma non l’ ha preso in mano

Dentro la stessa stanza o dentro a un altra stanza noi tutti abbiamo potuto vedere lettere molto vecchie e un giornale che parlava di alcuni fatto strani successi in Dulwey

Dentro questa casa ci sono delle persone sono pazze e sono peggio degli zombie, non so se zombie oppure esseri umani che stati dentro una casa troppo a lungo e per questo sono divenuti simili a zombie, comunque loro fanno molto male e hanno ferito l’ uomo che noi stiamo seguendo. Vedendo le sue nocche ho capito che la persona che si è fatta male è un uomo e lui si sta curando con quello che ha potuto trovare li dentro

L’ uomo dentro quella casa ha trovato cose che a lui non importavano molto, ma in un certo senso visto che lui potrebbe cercare la donna che ha lasciato queste audiocassette da qualche parte per far capire a chi passa di la che lei è viva ancora

Alla fine dopo lungo cercare ha trovato una pistola e adesso lui può difendersi da questi folli uomini e forse può iniziare la ricercare per uscire da qui e capire se sua moglie si trova li fuori oppure no

E poi abbiamo visto l’ ultimo posto dove abbiamo visto la donna del protagonista

 

 

Melissa Mcarthur parte 1

Gli osservatori sono quelle persone che grazie a un duro insegnamento sono riuscite a seppellire dentro di loro le loro emozioni . Il duro addestramento era quello di far vedere a loro scene che facevano paura o da quali si provavano emozioni felice , il risultato della prova era non fare niente , restare a guardare senza la più minima emozione . Quello era la prova che tutti le persone devono fare per diventare un Osservatore . Melissa era una donna di 25 anni , una poliziotta della omicidi , molto decisa e sempre pronta a fare tutto . Lei era quella che stava più tempo a leggere le scartoffie per fare in modo che i suoi nemici andassero in galera , ma poi le successe qualcosa di inaspettato , qualcosa che lei non seppe spiegare nemmeno a suoi genitori o alle persone che conosceva . Cioè vide un Osservatore che aveva la testa rasata senza capelli , con un abito molto bello ed elegante ed era nero e aveva pure un cappello nero . Lui sapeva già il nemico che stava cacciando dove era , cosa faceva , cosa diceva , per l’ Osservatore il nemico era un libro aperto . Si erano fermati in un vicolo e L’ Osservatore aveva preso la sua pistola a impulsi sonici e uccise la donna davanti a lei . L’ osservatore sapeva che lei era li e disse – Melissa puoi venire fuori da dietro il bidone . Chi sei ? , Come fai a sapere il mio nome , dentro la testa di Melissa era pervenute moltissime domande , chi era lui , come sapeva il mio nome e sopratutto chi era la persona che aveva ucciso . Non ti deve importare chi sono io – e Melissa prese la pistola e si identifico e all’ unisono , come nello stesso momento – ti dichiaro in arresto per l’ omicidio ti questa persona , qualunque cosa dirai sarà usata contro di te , se non hai un avvocato te ne sarà dato uno di ufficio . L’ osservatore non doveva essere arrestato , visto che sapeva già cosa fare , non uccise Melissa ma la mise fuori combattimento . L’ osservatore scappò via e se andò al ristorante dove si erano messi gli altri Osservatori .Settembre lo guardo in faccia , ma rimase per tutto il senza nessuna emozioni in faccia e poi disse – L’ hai uccisa ? . Lui guardando il suo capo Settembre senza nessuna emozione – si , ho ucciso Kara King .La donna che era stato uccisa , era una pericolo pubblico per gli Osservatori sapevano chi erano , dove abitavano e sopratutto avevano tantissime informazioni su di loro . Avevano foto , audio di loro conversazione , indirizzi e moltissime altre cose su di loro . Il nome di questa persone era Kara King , niente a che fare con Stephen King , però lei sapeva tantissime cose su di loro . Cosi gli osservatori mandarono due loro osservatori a fare due cose a uno a ucciderla , l’ altra ad andare in casa sua a prendere tutto quello che c’ era li e brucialo . La persone che avevano mandato a casa di Kara , entro scassinando la porta , vide che tutta la stanza era piena di loro informazioni , prese il cestino della spazzatura , lo mise al centro della stanza . Inizio a prendere tutti i vari documenti , gli audio e molto altro , mise tutto dentro cestino della spazzatura . Prese il suo accendino lo inizio a mettere contro dei documenti che aveva in mano . I documenti iniziarono a bruciare , poi li lascio cadere dentro il cestino della spazzatura e tutto brucio . Quando fini di bruciare , L’ osservatore spense l’ incendio e prese quello che era rimasto e fece la cosa più logica da fare cioè gettare tutto dentro l’ acqua . Le cose che impediscono agli agenti di polizia o altre forze dell’ ordine di andare in avanti con il loro lavoro era l’ acqua e il fuoco . Melissa si risveglio ore dopo , ma sopratutto grazie alla radio della polizia che aveva intorno alla cinture dei pantaloni . L’ osservatore aveva portato via il corpo di Kara King , ma con la fretta aveva fatto cadere il comunicatore con il quale tutti gli osservatori comunicano . Lui non se ne era accorto e neanche gli altri se ne fossero accorti . Melissa torno al commissariato e andò dalla sua amica dottoressa Lara che vide che subito che Melissa era stata attaccata e disse – stenditi un attimo , voglio vedere cosa ti ha fatto . Melissa la guardò e disse – sto bene , non ti preoccupare , mi riprendo subito io . Lara era la migliore amica di Melissa e si preoccupava moltissimo , era come una piccola sorellina . Lara però come posso dire si preoccupava anche troppo e disse – per favore fammi dare un ‘ occhiata . Melissa dopo molto tempo si fece dare un ‘ occhiata e disse – non è niente di grave , mettici solo un po’ di ghiaccio e tutto passerà. Gli Osservatori possono scegliere chiunque sia uomo o donna , non importa di che età sia , per loro era solo importante avere nuovi membri da far diventare come loro . Se avrebbero mostrato un po’ di emozioni , uno di loro ti avrebbe tolto i poteri e tutte le informazioni che loro ti avevano dato sarebbero state uniti , visto che loro avrebbero coperto subito le sue traccie . Lara lo stesso disse molto preoccupata – non è niente di grave , mettici del ghiaccio , ma come amica ti voglio chiedere di stare più attenta e torna a casa . Melissa non era quel tipo di persona che ascolta gli altri , ma alcune volte lo faceva . Quando stava per tornare a casa , il capo la fermo e disse – Melissa , devi andare all’ appartamento di Kara King , i suoi amici dicono che è da 3 giorni che non la sentono e sono molto preoccupati , quindi vai a controllare se + scomparsa veramente oppure è soltanto andare a bere qualcosa . Melissa prese la sua macchina e con molta calma all’ appartamento di Kara . Melissa quando vide , era come spoglio , vuoto , come se quasi non ci abitasse li dentro . Tutto era scomparso li dentro , li dentro non avrebbero trovato niente perché quando un Osservatore fa un lavoro , lo fa in modo molto accurato e preciso . Non avrebbero lasciato niente di intentato e niente se non lo volevano loro . Melissa inizio a frugare nei cassetti , nei risposti o in qualche altro posto ,ma non trovo niente . Poi la cosa che suscito più interesse a Melissa , improvvisamente la donna che era morta per colpa di quell’ Osservatore torno a casa . Entro si tolse il capotto rosso e Melissa andò in cucina e disse – lei chi è ? . Io sono Kara King , lei chi è ? . Melissa spiego la situazione a Kara e Kara disse a Melissa – ero andata per qualche giorno in America . Melissa noto che lei era andata in America senza bagagli e disse – come mai non ha portato bagagli con se . Kara le chiese – sono sospettata di qualcosa agente ? . No , non è sospettata di niente , grazie per aver risposto alle mie domande , ora vado se ha bisogno di aiuto o di altro mi chiami , questo è il mio biglietto da visita . Kara prese il biglietto da visita e lo mise nei suoi pantaloni corti e poi disse – non c’ e di che , se ho bisogno la chiamo . Melissa torno al commissariato e disse al suo capo – Kara era andata in America , non era scomparsa o altro . Melissa alla fine decise di tonare a casa e di studiare l’ oggetto per utilizzavano gli osservatori per comunicare tra di loro , voleva vedere se riuscire a capirne il funzionamento . Non disse niente né al suo capo , né ai suoi collegi non disse niente seno l’ avrebbero presa per pazza e non avrebbe fatto più niente . Cioè voglio dire che con sua volontà o l’ avrebbero trascinata a forza e l’ avrebbero messa su una macchina e l’ avrebbero portata a casa . Melissa mentre era casa , aveva un sacco di domande , chi era la persona nel vicolo ? , chi ha ucciso nel vicolo ? , moltissime domande aveva ma nessuna delle quali potevano essere risposte perché senza un corpo o senza una traccia lei non poteva fare niente.

 

Continua … 

Nvidia Shield posticipato a luglio, c’è “un problema meccanico” da risolvere

Brutte notizia per Nvidia e chi aspettava Shield: la console portatile Android subirà un ritardo dell’ultimissima ora e non debutterà quindi nella giornata di domani come annunciato. La notizia è apparsa sul blog ufficiale Nvidia e risale a poche ore fa e annulla il lancio previsto per il 27 giugno sul mercato statunitense e canadese.

Le cause? Un “problema meccanico” a quanto pare. Ecco alcuni estratti dal comunicato di Nvidia:

“[…] Alcuni test finali sulla qualità hanno evidenziato un problema meccanico di cui non siamo contenti. Quindi, anche se abbiamo annunciato la scorsa settimana che Shield sarebbe stata disponibile giovedì, abbiamo deciso di ritardare le spedizioni fino al prossimo mese. Il problema è relativo a un componente meccanico di terze parti e stiamo lavorando con celerità con il fornitore per aggiornarlo alle nostre aspettative”

Shield sarebbe dovuto arrivare domani sui mercati nordamericani al costo di 349$, un prezzo pericolosamente vicino a quello della PlayStation 4, annunciato successivamente al prezzo fissato da Nvidia. Una vicinanza pericolosa che ha spinto il produttore di GPU per PC e dispositivi mobili a ritoccarlo verso il basso fino a scendere a 299$.

Un prezzo che ci permette di accedere un dispositivo tutto sommato non troppo differente da uno smartphone o un tablet evoluto, con cui condivide anche la piattaforma software che non è altro che Android 4.2.1 Jelly Bean. La differenza sostanziale però è la forma a conchiglia, che integra un controller tradizionale da console, il SoC Tegra 4 fresco di lancio, uno schermo integrato HD da 5″ e alcune funzioni uniche come la possibilità di streaming di alcuni titoli compatibili dal nostro PC casalingo (con GPU di tipo Kepler) verso la console.

Ecco un riepilogo delle specifiche tecniche finali:

  • SoC: Nvidia Tegra 4 1,9GHz, quad-core Cortex-A15 con GPU GeForce a 72 core
  • memoria: 2GB
  • storage: 16GB espandibili via microSD
  • OS: Android Jelly Bean 4.2.1
  • schermo: 5″ HD (294ppi) multitouch
  • audio: custom, bass-reflex
  • controller: D-PAD, 2 stick analogici, 4+1 bottoni e uno posteriore
  • connettività: Wi-Fi, audio jack 3,5mm, mini HDMI, micro USB
  • dimensioni: 158×135x57mm per 579g di peso

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: