Categorie
Armi Arte Foto Mei Cheng Vanessa Stride Willam Stride Zombie

Desert Eagle Gas di Mei Cheng

deserteagle

La pistola che Mei Cheng aveva puntato alla testa di Vanessa Stride era una Desert Eagle Gas . Questa grande e potente pistola l’ aveva trovata nel cruscotto della macchina che aveva rubata . Stava cercando qualcosa che le poteva essere utile e cosi lo apri e vide questa pistola che era molto bella e vide che era molto ben bilanciata . Mei vide che la pistola era facile da maneggiare e quando la punto alla fronte di Vanessa fu semplice . Vanessa era una pittrice che non aveva mai usato un arma e decise di non prenderla ma anche perchè glielo aveva detto la sua rapitrice . So che sembra strano ma Vanessa si fido di lei visto che in quella faccenda era l’ unica persona che l’ aveva trattata bene . Suo padre Willam l’ aveva trattata uno schifo tutta la vita e anche quando aveva fatto qualcosa di bello per onorare sua madre cioè un bel ritratto . Willam quella notte stava per uccidere sua figlia ma poi prese il cestino ci mise il ritratto di sua moglie e poi lo brucio . Vanessa per tutto il viaggio con Mei Cheng non prese mai la pistola che la sua rapitrice aveva nei suoi pantaloni e poteva prenderla in qualunque momento . Vanessa non lo fece visto che adesso non aveva paura visto che per il momento non le avrebbe fatto del male e poi se lo avesse fatto sarebbe morta li e invece lei voleva vivere a tutti i costi e non si sarebbe fatta uccidere per la strada e scambiata per una prostituta e non come una famosa pittrice .

 

Categorie
Foto Mei Cheng Vanessa Stride

Shelby Mustang Gt500 Cobra di Mei Cheng

Mei Cheng non ebbe questa auto da suo padre ma la rubo visto che se il suo piano per entrare in questo Progetto Occhio Rosso voleva far vedere a tutti che aveva un auto davvero molto veloce e costosa . Mei prima di entrare dentro la Galleria dove lavorava Vanessa Stride aveva portato tutto con se pinze , bomboletta spray . Sulla macchina di Vanessa ci aveva scritto BITCH . Poi ci aveva tagliato tutti i fili e cosi non partiva più e cosi con la scusa del passaggio verso casa sua poteva rapirla senza alcun problema . Vanessa si era messa davanti alla macchina e aveva fatto capire a Rebecca che non era niente . Rebecca rapì Vanessa che nella sua macchina piangeva e cercava di non fare niente di scemo e glielo aveva detto pure Rebecca – non fare niente di scemo come del tipo prendere la pistola dove la tengo o altre cose oppure non ti farò del male li a casa tua ma qui dentro e poi vediamo se tuo padre non collabora .

ford-mustang-shelby-gt500

Vanessa decise di fare come aveva detto Rebecca visto che non voleva morire e visto che il viaggio verso casa era lungo fece finta come se fosse con una sua amica e si mise l’ auricolare dentro le orecchie e si mise a sentire Micheal Jackson – Earth Song . Ogni tanto diceva la strada a Rebecca . Rebecca poi le disse con un tono calmo – io non mi chiamo Rebecca , ma mi chiamo Mei Cheng . Vanessa per un attimo si tolse gli auricolare dalle orecchie e disse vedendola negli occhi – lo sapevo già che mi aveva detto una bugia . Mei la guardo mentre si rimetteva gli auricolari nelle orecchie – come lo sapevi . Vanessa abbasso un pò il volume della canzone – ho visto i tuoi lineamenti e ho capito che eri cinese o giapponese e per questo non ti potevi chiamare veramente Rebecca . Mei sapeva che Vanessa era una grande pittrice e aveva parlato con persone cinesi o giapponesi e quindi era molto internazionale .

 

Categorie
Governo Mei Cheng Vanessa Stride Willam Stride

Mei Cheng rapisce Vanessa Stride

 

Mei Cheng decise di usare Vanessa per entrare in questo progetto sugli Zombie e avrebbe fatto di tutto per entrare in quel progetto anche usare Vanessa . Mei Cheng aveva visto la sua arte e secondo lei era bellissima e visto che le piaceva decise di andare li dentro e fingersi una persona che vuole prendere un quadro che le poteva piacere . Mei Cheng si era messa un bel vestito ed era entrata in modo molto calmo e inizio a vedere i quadri fatti da Vanessa . I quadri che faceva Vanessa erano bellissimi e piacevano a un sacco di persone . Anche a Mei Cheng piacevano e anche se non la voleva uccidere , la voleva utilizzare per farla entrare dentro questo progetto . Vanessa vide questa donna con i capelli neri e con dei bei vestiti e stava vedendo con molto attenzione i suoi quadri . Anche la sera precedente aveva pianto e aveva dormito qui e poi con uno sguardo stanco si avvicino alla dona che stava vedendo il quadro alla sua destra . Quel quadro era un suo ritratto ed era davvero molto ben fatto . Vanessa vi avvicino a lei mentre lo fissava con grande attenzione – le piace questo quadro . Mei Cheng distolse lo sguardo dal quadro e vide che la pittrice stessa che era dipinta nel quadro – E bellissimo quasi quanto lei . Vanessa vedeva che a qualcuno le era piaciuto il quadro e cosi chiese a lei dopo aver tolto le lacrime dal suo viso . Vanessa stava piangendo e si era girata per non farlo a vedere a nessuno ma era evidente . Mei Cheng dalla sua tasca destra le diede un fazzoletto e glielo porse in modo molto gentile – tenga questo fermerà meglio le vostre lacrime . Vanessa aveva finalmente conosciuto una persona che amava la sua arte e che era gentile con lei . Dopo aver fermato le lacrime con il fazzoletto di Mei , le strinse la mano – Piacere di conoscerti io sono Vanessa . Mei decise di prendere l’ identità di Rebecca Smith e si presento a Vanessa stringendo la mano non troppo forte visto che era li come una persona che voleva non solo comprare un quadro ma anche prendere la pittrice . In questa situazione la meccanica gli servi visto che aveva aspetto il momento giusto per manomettere la macchina di Vanessa . Mei era venuta con la sua macchina e aveva progettato tutto quanto e alla fine decise di metterlo in atto . Mei fermo Vanessa che se ne stava andando – vorrei prendere il quadro del vostro ritratto e portarlo a casa mia . Le lacrime di Vanessa si fermarono e lei inizio a sorridere ma non in un modo forzato come si fa nelle foto tanto per fare ma era una vera espressione di felicità . Vanessa fece prendere il quadro e lo stava portando nella sua macchina che era una bella macchina una Shelby Mustang Gt500 Cobra di colore il blu e il bianco . Vanessa dopo aver visto l’ auto di Rebecca , si giro vide la sua macchina e vide che qualcuno l’aveva aperta e non partiva più . Vanessa diede un pugno al cofano della macchina – adesso come torno a casa mia . La mia macchina non doveva funzionare proprio adesso . Mei vide Vanessa in pericolo e dopo essere scesa dalla sua macchina , andò verso Vanessa e le disse come se un angelo che era pronta a salvare la sua giornata – ti ci posso portare io a casa se proprio vuoi . Vanessa sali nella macchina di Rebecca e poi quando vide se lo sportello era aperto ma invece era chiusa . Mei sali in macchina e poi vide Vanessa mentre cercava di urlare ma nessuno poteva  si sentire niente visto che i vetri erano fatti apposta per attutire ogni rumore .  Mei prese da dietro i suoi pantaloni prese la sua  Desert Eagle e gliela punto in fronte con calma e non aveva ancora azionato la pistola visto che prima voleva entrare nell’ Operazione Occhio Rosso e se non ci entrava uccideva non solo lei ma anche suo padre Willam . Vanessa si mise a piangere e poi disse – adesso tu mi porti da tuo padre e lui mi darà quello che voglio oppure tu morirai . Ma spero che non succeda visto che sei davvero molto brava come pittrice e se vivi farai una grande carriera . Vanessa decise di restare calma e poi disse – Grazie per quello che hai detto . Ma cosa vuoi da mio padre ? . Mei Cheng mentre guidava vide Vanessa ed era molto pallida e poi le disse – adesso non ti farò del male ma se tuo padre non farà come ti dico ti farò molto male . Vanessa diventava sempre più agitata e aveva paura durante tutto il viaggio in macchina e anche se non c’ era nessuna pistola puntata contro la sua testa aveva paura di morire .