Categorie
2013 E3 E3 2013 EA Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Battlefield 4: nuovo video-diario di sviluppo sul Frostbite 3

Dopo aver ricevuto l’abbraccio collettivo degli appassionati di sparatutto in prima persona accorsi all’E3 2013, gli sviluppatori di EA DICE ritornano alacremente al lavoro e fanno il punto della situazione confezionando un video-diario di Battlefield 4 dedicato al Frostbite 3 e alle potenzialità del loro motore grafico proprietario.

Attraverso questo filmato, il famoso team svedese di Karl-Magnus Troedsson approfondisce gli aspetti tecnici delle demo singleplayer “Angry Sea” e multiplayer “Siege of Shanghai” mostrateci durante le conferenze E3 di Microsoft ed Electronic Arts per offrirci tutta una serie di informazioni legate alle funzionalità next-gen del loro engine.

Al netto delle frasi di circostanza pronunciate per enfatizzare il lavoro svolto dai DICE per garantire il più alto livello di coinvolgimento e di realismo ai propri utenti, il video-diario propostoci dalla famosa sussidiaria europea di EA svela degli importanti aspetti del Frostbite 3 grazie alle dichiarazioni rilasciate per l’occasione da Andy Klein e Carl Almgren, gli uomini a capo del team interno di programmatori occupatosi dello sviluppo di questo motore grafico sin dalla sua prima versione, progettata nel 2006 e tenuta a battesimo nel 2008 in concomitanza con il lancio di Battlefield Bad Company:

“Quello di Frostbite è una sorta di processo evolutivo, e Frostbite 3 non è che un nuovo stadio di questa evoluzione. […] Abbiamo speso molte energie per creare ambienti più vivi e dinamici.: prima occorreva molto lavoro per simulare un albero mosso dal vento, ora però ci basta fornire gli strumenti per creare l’albero e lasciare che sia il motore di gioco a simulare l’effetto del vento. Le onde sulla spiaggia, il vento che increspa il mare e perfino le nubi nel cielo rispondono verosimilmente alle leggi della fisica. […] Se avviene un’esplosione, gli alberi circostanti vengono scossi dall’onda d’urto; sono dettagli, ma concorrono ad aumentare il senso di realismo.”

Continuando a occuparsi della fisica e di tutti gli elementi della grafica e del gameplay direttamente connessi alla “simulazione del peso” nella distruzione degli ambienti e negli effetti particellari, nella seconda parte del loro intervento Klein e Almgren fanno la gioia degli appassionati dei loro titoli descrivendo ciò che è stato fatto dagli EA DICE per dedicare alla fisica una parte consistente dei miglioramenti apportati in virtù della maggiore potenza computazionale a propria disposizione col passaggio dall’attuale alla prossima generazione di console (e GPU):

“Le routine di demolizione sono da sempre un cardine del motore Frostbite. Negli anni si è evoluto il modo in cui l’ambiente reagisce alle azioni del giocatore: ciò riguarda ogni elemento, dalla più piccola scintilla agli enormi cumuli di macerie che si frantumano all’impatto col terreno. Per questo, gli sviluppatori di Battlefield 4 hanno creato il ‘Levolution’, una funzione nata per dare all’utente la possibilità di trasformare completamente una mappa multigiocatore. Levolution può simulare il crollo di un palazzo, la rottura di una diga o qualsiasi altro evento che rivoluziona lo scenario.”

Senza svelare ulteriori dettagli su questo video-diario per non rovinarvi il piacere della scoperta, vi lasciamo al filmato di cui sopra ricordandovi che Battlefield 4 arriverà il 29 ottobre su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Per fissare sul calendario l’uscita della doppia versione next-gen da destinare ai futuri acquirenti di Xbox One e PlayStation 4, invece, occorrerà attendere l’ufficializzazione della data di lancio delle due console da parte di Microsoft e Sony.