Categorie
1994 1995 1996 2016 Aqua Saintcall Babbo Natale Befana Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Kratos Black Pandora Black

Sarah la Fenice Rossa mi porta nella Cattedrale dell’ Infinito

fenice10

Era il 1996 e la mia madrina Sarah Saintcall aveva visto che io stavo iniziando a fare domande su questo nuovo mondo che potevo vedere senza problemi dalla mia finestra. Non lo potevo vedere tutto, ma lo potevo vedere e quindi mi chiedevo sempre cosa c’ era di nuovo li fuori. Alcune sere guardavo la fuori e ho visto una slitta rossa e una donna anziana sopra a una scopa. Sara un giorno venne da me – ho saputo che vuoi sapere chi sono quelle due persone che nelle notti di Dicembre e di Gennaio hai visto li nei cieli. Io ero sopra il mio letto e stavo usando la mia mente per cercare di capire chi sono da solo, ma visto che non avevo nessun indizio non mi ero avvicinato tanto alla loro identità. Sarah si avvicino al mio letto – se vuoi te lo dico io chi sono, io mi alzai e guardi Sara in faccia – si, voglio scoprirono chi sono. Per oggi ti faccio conoscere la Befana e lei vive li nello spazio, nessuno può vedere il suo rifugio visto che lei ha imparato come nasconderlo e come renderlo visibile solo ad alcune persone cioè alle persone credono che a lei. Io scesi dal letto e mi girai prima verso la finestra e guardai li in alto nei cieli per vedere il suo rifugio, ma forse dovevo aspettare un po’. Poi mi girai verso Sarah che poi si mise vicino a me – io ci credo e davvero molto. Ma per vedere il suo rifugio dove devo vedere. Sarah sapeva che il suo rifugio non era in questo quadrante della galassia, era ed è in un quadrante dove lei può vedere maggior parte del mondo. Sarah mi guardo e puntando verso una direzione – non lo puoi vedere da qui il rifugio della Befana. Lo puoi vedere solo se sei al centro della nostra galassia. Io mi misi più vicino a Sarah – portami li voglio vedere il rifugio della Befana e voglio sapere la sua storia. Sarah sapeva che quello era un argomento molto importante per me visto che nel futuro tale argomento lo avrei dovuto spiegare ai miei figli, alle persone a me care e alle persone che non conoscevano per niente la storia della Befana. Sarah mi prese per mano e noi ci trovammo dentro alla Cattedrale dell’ Infinito. Ma non ci trovammo dentro, ma eravamo fuori e da li potevamo vedere due cose, cioè lo spazio infinito e tutti i vari pianeti che erano uno più bello dell’ altro e le grandi porte di questa enorme Cattedrale. Prima di fare un passo io guardai Sarah – mi puoi dire come hai fatto a conoscere tale persona. Sarah vicino a me – vedi una sera io l’ ho vista su quella scopa e ho visto che era una strega, Ma prima di farle del male io ho visto da lontano cosa faceva dentro a una casa, ho visto che ha dato cibo a chi non lo aveva. Cosi io l’ ho fermata per strada e le ho detto – vedo che tu hai tante case da fare. Se ci dividiamo facciamo prima che ne dici. La Befana accetto e poi con quel gesto lei mi racconto la sua storia e io le ho raccontato la mia e alla fine siamo divenute amiche. Adesso aspetta un attimo qui e io vedo se lei non ha nulla da fare.

Categorie
1821 1839 1996 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Gabriella Griffiths Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Terra

Aspetto della Befana nel Futuro

La Befana

In questa foto potete vedere la Befana e lei è una strega, all’ inizio non sapevo che lo era ma lo capì grazie ai corvi che erano attorno a lei. Anche se i corvi erano la, lei non era cattiva anzi era buona come non mai e voleva far vedere al mondo che non tutte le streghe sono cattive e crudeli. Tutte le streghe vengono viste come dei mostri senza nessun onore e senza nessuna bontà, ma lei invece voleva usare i suoi poteri per salvare bambini e dar loro doni molto belli e molto importanti per loro. Questa è la versione futuro di Gabriella Griffiths, ma questa è solo la sua prima versione visto che di sera lei usa un altro aspetto e lo fa per sembrare più umana e più antica e sopratutto poter stare vicino alle persone senza essere vista come una strega. Io sono andato da li grazie a Sarah la Fenice Rossa che mi ha fatto capire cosa è l’ epifania e sopratutto chi è questa Befana. All’ inizio non lo sapeva nemmeno lei, ma poi lei una sera decise di indagare e alla fine scopri che lei è una strega buona che di notte in notte aiuta i bambini a salvare i loro sogni e sopratutto a salvarli da gravi pericoli. Ma lei va di casa in casa il 6 Gennaio e li da doni a tutti e li aiuta come può. Questa foto glielo ho fatta io visto che mi era piaciuto il suo aspetto cosi dark e cosi bello e prima di scattarle una foto – molto bello il tuo aspetto. Ma credo che sia solo una facciata per qualcosa di molto più grande. Tu fai finta di essere una strega cattiva, ma invece sei una strega buona e gentile. Se tu fossi una strega cattiva non mi lasci stare qui in santa pace e poi questi corvi litigano tra loro e i veri corvi non litigano tra loro. Prima di farsi fare la foto – hai ragione tu Daniel. Ma io voglio che sia cosi visto che con tale aspetto io posso essere vista come una strega cattiva e invece alla fine io aiuto gli altri dall’interno e cosi tutti possono vedere che io sono una strega buona e non cattiva. Quando ho incontrato la Befana avevo 16 anni e quindi l’ ho incontrato nel 1996 cioè più precisamente il 6 Gennaio del 1996.

Categorie
5535 Cattedrale Gabriella Griffiths Shadow Black Universing Universo

Roberta fa un regalo a Shadow Black e a Gabriella Griffiths

Roberta era felice di stare in un posto che non era più la strada , nella strada vedeva rischi ovunque ma vedeva anche morte , disperazione , ferite e molte altre cose davvero molto brutte . Roberta era felice di quello che avevano fatto Shadow Black e Gabriella Griffiths cioè le avevano dato di nuovo un futuro , le avevano dato di nuovo il controllo della sua vita e adesso grazie a Shadow Black e Gabriella era ritornata la bella signorina che lo era un tempo . Aveva perso quel privilegio nella sua vita visto che stava per strada , i suoi capelli erano lisci e davvero molto puliti visto che sua madre con tanta cura e affetto le curava i capelli per far vedere a tutte le sue amiche e le persone che volevano vedere Roberta potevano vederla con dei bellissimi cappelli che le permettevano di far vedere a tutti che era una signorina davvero molto ben pulita . Invece quando era per strada i suoi capelli era sporchi , lisci ma erano davvero molto sporchi . Roberta quando viveva nella sua casa portava vestiti davvero molto belli , tutti erano di colori diversi e tutti le donavano benissimo e la facevano sembrare una signorina che era dentro il suo corpo e grazie a quei vestiti poteva uscire fuori . Roberta era davvero molto bella grazie alle cure affettive di sua madre e lo faceva ogni giorno , ma da quando i suoi genitori erano morti la sua bellezza era svanita e nessuno la vedeva più in quel mondo coma la vedeva adesso visto che lei viveva per le strade ma se adesso tutti andavano a vederla nella Cattedrale nell’ anno 5355 poteva vedere Roberta in tutto il suo splendore . Roberta era felice di vedersi cosi belle e cosi una volta nell’ Universing andò a vedere con i soldi che aveva , cioè 189 skulls . Anche se li aveva rubati dagli altri ma voleva andare li a comprare due braccialetti per Shadow Black e per la persona che ora le era amica cioè Gabriella Griffiths . Quello che Roberta voleva comprare non era dei braccialetti normali ma dei braccialetti che una volta indossati per tutti gli umani sembrano normali ma il braccialetto li nell’ Universing poteva essere utilizzato per rintracciare le persone ovunque nel tempo ,nello spazio o nei mondi . Questi braccialetti nell’ Universing costano 20 skulls ognuno , cosi andò li nel negozio in cui vendono questi braccialetti e ne compra due , torna da Gabriella che si stava chiedendo dove fosse andata e gli disse con calma – dove sei stata – Roberta teneva i braccialetti dietro le spalle e poi fece vedere i braccialetti e ne diede uno a lei e poi andò da Shadow Black che sta vedendo se tutto andava bene li nell’ Universing . Roberta si avvicino a lui e gli stava tirando il giubbotto per farlo scendere alla sua altezza , gli diede il braccialetto che teneva nella mano sinistra e lo diede a Shadow Black – Shadow Black e Gabriella Griffiths erano davvero molto felici di riceve un regalo davvero molto bello e poi anche se non lo faceva Roberta tra poco Shadow Black lo avrebbe fatto vedere e sopratutto avesse detto tutto a Gabriella su tale braccialetto . Roberta conosceva solo una parte di questo braccialetto ma Shadow Black sapeva tutto su questo oggetto e tra poco ne avrebbe detto tutto non solo a Roberta ma anche a Gabriella Griffiths ma non avrebbe detto niente alle persone dell’ Universing . 

Categorie
Cattedrale Gabriella Griffiths Roberta Shadow Black Universing Universo

Gabriella Griffiths aiuta Roberta nell’ Universing

Il giorno dopo Gabriella si era svegliata verso le sei di mattina e come al solito si era andata a una buona doccia calda e poi andava a fare colazione ma quel giorno fu tutto diverso e non sapeva come mai ci stava mettendo tanto ad arrivare nella cucina . Gabriella dopo che era uscita dalla doccia era entrata senza saperlo nella versione Universing della Cattedrale e alla fine vide che la cucina era solo un po’ più in avanti . Gabriella era vestita con il suo pigiama nero e quando vide Shadow Black gli chiese spiegazioni su come mai la nave era molto grande e come mai ci aveva messo cosi tanto ad arrivare li in cucina . Shadow Black che era girato verso Gabriella , cosi le disse con un tono calmo mentre si stava versando del caffè bello forte nella sua tazza – Senza saperlo tu sei entrata nell’ Universing e la Cattedrale dove noi ci troviamo e diventata molto più grande di quello che era prima . Gabriella era felice di essere tornata nell’ Universing ma lo voleva fare lei da sola e non in questo momento e quando vide che Shadow Black si stava versando il caffè per stare ancora più sveglia e cosi tenere gli occhi aperti – mi dai pure a me il caffè . Shadow Black vedeva che a Gabriella serviva visto che era stanca e cosi Shadow Black glielo verso in una tazza rossa e molto bella . Dopo averlo bevuto Gabriella stava andando ad esplorare la Cattedrale che era molto più grande ma Shadow Black la fermo in tempo – Gabriella è meglio che tu ti tolga il pigiama e ti metta maglietta e pantaloni perché tra poco qui nell’ Universing della Cattedrale arrivano un sacco di persone e non vuoi che ti vedano in pigiama . Gabriella torno in camera sua e cosi si mise una maglietta nera , pantaloni neri e scarpe nere e dopo un po’ dovette chiedere la porta della sua stanza visto che la Cattedrale era divenuta davvero molto popolata e quindi era meglio che si era vestita come aveva detto Shadow Black . Quando usci vide un sacco di gente e tra le quali una bambina che stava per essere travolta da una enorme folla di persona . Quando la vide non vedeva una sconosciuta ma lei nel passato , cosi si butto e la prese in tempo per poi portarla fuori da quella enorme folla . La bambina che aveva sette anni che ora era tra le braccia di Gabriella le diede un bacio sulla guancia e poi le disse nell’ orecchio sinistro – grazie per avermi salvato . La bambina si chiamava Roberta e non aveva i genitori , Gabriella la porto in camera sua e vide che era sporca e per farla entrare le diede dei cioccolati e per farla venire li dentro le disse – Se entri ce ne sono altre . Roberta entro e vide che c’ era una scatola piena sul letto e Gabriella la tratto molto bene come se avesse incontrato una persona non una persona che veniva dalla strada . Gabriella vide che sul corpo aveva segni di frustate , segni di ferite e anche molte altre ferite . Gabriella le disse mentre mangiava con Roberta – ti va se ti aiuto a toglierti dalla strada e cosi ti aiuto a diventare una bella signorina . Se te ne vai dalla strada in cui stai non devi più rapinare le persone , non avrai più queste ferite e sopratutto puoi guadagnare con lavoro vero . Roberta se le sognava quelle cose e disse a Gabriella – queste cose me le sogno , Gabriella le disse mentre vedeva le sue ferite sul suo corpo – che ne dici che ti aiuto a far diventare questo sogno una cosa reale . Roberta decise di fidarsi di Gabriella visto che con lei era stata davvero molto gentile , Gabriella le fece la doccia e curo le sue ferite e alla fine la fece diventare una persona molto diversa da quello che era prima . Roberta adesso aveva un bel vestito rosso e bel cerchietto sui suoi bellissima cappelli rossi che prima erano sporchi . Adesso grazie a Gabriella , Roberta era rinata ed era divenuta una bella signorina pronta a fare qualcosa nell’ Universing . 

Categorie
Armi Befana Gabriella Griffiths Shadow Black Spada Universing

Shadow Black dona a Gabriella un gunblade

Shadow Black sapeva che Gabriella voleva una spada e una pistola , voleva queste due cose per difendersi dai nemici che l’ avrebbero attaccata in chissà quale momento brutto . Gabriella non aveva paura di chiedere questa cosa ma non sapeva quando chiederla visto che Shadow Black doveva sempre riparare la Cattedrale visto che era davvero molto danneggiata e quindi aveva davvero molto tempo da lavorare . Alla fine Shadow Black lesse i pensieri di Gabriella e vide che lei si stava concentrando su cose molte belle ma non solo per lei ma anche per la salvezza di Shadow Black . Shadow Black aveva saputo in modo accidentale che Gabriella voleva una spada e una pistola e alla fine lui decise di fare questo . Tra qualche giorno si avvicinava il compleanno di Gabriella e avrebbe compiuto gli anni e Shadow Black fece finta di non sapere che era il suo compleanno .

Un giorno andò nell’ Universing e andò nel negozio di gunblade e ne vide molti e tutti erano belli e davvero molto ben fatti . Il negozio era molto grande ed era di una donna di 29 anni con un ferita sull’occhio sinistro . Il suo occhio sinistro era verde e pure il suo altro occhio era verde ma adesso non si poteva vedere più dopo la ferita . Il nome di questa donna molto bella era Daniela .

Il giorno del compleanno di Gabriella era arrivato e Shadow Black fece finta che non lo era e fece – ma davvero oggi è il tuo compleanno . Alla fine Gabriella vide una spada li sul tavolo e Gabriella smise un attimo di mangiare e la prese in mano ed era molto ben affilata .

Shadow Black vide che Gabriella aveva la spada in mano e la teneva molto bene in mano e non era né troppo pesante e cosi non le cadeva tra le mani – ti piace questa spada ? . Gabriella era felice di sapere che Shadow Black si era ricordato del suo compleanno e gli aveva fatto un bel regalo e pianse un po’ – grazie , era proprio quello che volevo . Gabriella vide che sulla spada c’ era un pulsante lo inizio a premere con molta calma e la spada davanti agli occhi increduli di Gabriella divento una pistola . Gabriella era davvero molto felice di avere queste due cose che voleva da tempo . Shadow Black prese la spada dalle mani di Gabriella e le disse con la spada in mano – senti prima di fare tutto con questa spada devi imparare a capire come farla funzionare e devi imparare a combattere molto bene e poi alla fine te la faccio tene ma per il momento la tieni in camera tua e stai molto attenta . Gabriella sembrava di sentire sua madre e per rassicurare Shadow Black – va bene starò attenta , se mi faccio male con questa spada muoio . Alla fine Gabriella con la spada in mano la mise vicino al suo letto e fece stare molto attenzione nel suo uso oppure il suo regalo di compleanno sarebbe scomparso .  

Categorie
Befana Gabriella Griffiths Ladra Shadow Black

Shadow Black cura le ferite di Gabriella Griffiths

Anche se Gabriella Griffiths anche se aveva qualche piccolo dilemma se voleva diventare una ladra e alla fine dopo aver visto delle cose davvero molto brutte. Vedeva dei ragazzini e ragazzina che erano nella sua stessa situazione e quindi alla fine decise di farlo per salvare quei ragazzini da situazione molto brutte . Gabriella sotto il nome della Befana vedeva bambini che avevano tremore alle mani , ferite su mani , braccia e alcune che fanno orrore . Quei ragazzini erano nella sua stessa situazione dopotutto pure lei è successa qualcosa di brutto visto che veniva violentata dal padre . La madre diceva alle figlie con uno sguardo fiero come se fosse un onore fare questa cosa ma non lo era affatto – lo si deve fare per andare in paradiso . La Befana nella sua vita ha avuto molte ferite sulla schiena , bruciature , ferite . Alcune di queste ferite non sono guarite totalmente , alcune era talmente fatte per durare negli anni per farla ricordare che lei non doveva più tornare in quella casa e se lo avesse fatto sarebbe morta con la gola tranciata in due . La Befana dormiva ma non molto bene per colpa di tutte le sue ferite che erano sulla schiena . Shadow Black aveva visti solo i lividi spirituali ma non quelli sulla schiena , li teneva nascosti per non dare nessuna spiegazione . La Befana li nascondeva con i cosmetici e aveva fatto tutto per nasconderli ma dopo una settimana i trucchi finirono e la Befana mise la maglietta che le copriva tutta la schiena e andò a fare colazione . Shadow Black inizio a fare colazione con Gabriella e vide che la sua schiena era tutta coperta e capi che c’ era qualche problema nella schiena di Gabriella . Shadow Black guardo Gabriella con questa maglietta e si mise dietro Shadow Black e vide con i suoi occhi attraverso la maglietta e vide bruciature e ferite molte gravi . Shadow Black aveva visto ragazzini e ragazzine con ferite ma quello che c’ era sulla schiena della Befana era davvero molto brutto e si mise le mani dentro i capelli per far capire che la situazione era molto grave . Shadow Black fece alzare dalla sedia Gabriella dopo che aveva finito di fare una buona colazione e la porto in infermeria e la fece stendere su un lettino . Shadow Black guardo Gabriella che era su un lettino e le disse – togliti la maglietta e adesso ti levo tutte le ferite che hai sulla tua schiena . Shadow Black cerco in tutte le parti della farmacia una siringa e poi prese un po’ del suo sangue . Shadow Black stava andando verso Gabriella con una siringa in mano , Gabriella quando vide la siringa scappo dal lettino . Shadow Black la blocco e gli inietto la siringa nel braccio e la Befana torno sana come un pesce e tutte le ferite e tutte le malattie che aveva erano sparite . La Befana aveva paura delle siringhe e poi le fece molto male il sedere , ma la schiena stava davvero molto bene . La Befana era scesa dal lettino e si mise la maglietta con calma , Shadow Black guardo la Befana con uno sguardo molto severo sopratutto per il fatto che lei aveva coperto le ferite con i cosmetici – Gabriella la prossima volta che hai qualche ferita dimmelo subito , non coprire tutto con i cosmetici , io sono qui e sono un tuo amico e di me ti puoi fidare di me .

La Befana non era molto contena di ricevere una ramanzina da Shadow Black , ma un po’ si e le disse con calma – non volevo nascondere tutte le ferite ma non sapevo se fidarmi o no di te e questo il punto . Shadow Black sapeva che la Befana veniva in un posto in cui si doveva combattere da solo e quindi non si poteva fidare molto delle persone – Adesso ti puoi fidare una persona di me , non come facevi li a Whitechappel . Ma adesso con me sei al sicuro . 

Categorie
Befana Cattedrale Dottore Samuele Finch Gabriella Griffiths Shadow Black

La Befana chiede a Shadow Black di allenarla

Gabriella Griffiths nota come la Befana sapeva fare alcune cose davvero molto importanti per sopravvivere a Whitechappel . Per esempio aveva capito come rubare , entrare in case senza farsi vedere e senza fare nessun rumore e molte altre cose ma l’ unica cosa che non sapeva fare era combattere . Gabriella rivide nella sua mente l’ evento che gli aveva dato lo slancio per cambiare carattere e fare in modo che potesse diventare la Befana come noi tutti conosciamo ma in segreto doveva saper fare davvero molte cose . Gabriella rivide la morte di Serena nella casa dell Dottore Samuele Finch , un uomo davvero pazzo e se uno rubava in casa sua e nessuno poteva fare niente per impedire tale cose . Gabriella capì che se le aveva la forza poteva aprire la porta e impedire che Serena morisse , oppure poteva non finire nelle mani di quel dottore cosi cattivo e crudele e cosi fare in modo che non solo la sua vita ma anche la vita di Serena fosse in pericolo li dentro . Gabriella Griffiths in Whitechappel aveva per sopravvivere aveva fatto uscire il suo lato aggressivo . Li dentro il motto che dovevi fare per sopravvivere era “ Combattere per la propria vita oppure soccombere senza combattere “ . Li dovevi combattere per ogni cosa anche per un pezzo di pane ,ma la Befana lo faceva anche per i bambini più deboli e che non sapevano combattere per loro. Gabriella quando vedeva un bambino che stava per essere ucciso andava li e se andava con lui e poi lei con amore e con molta gentilezza curava le sue ferite . Li portava nella sua tana che era vicino alla acciaieria e li c’ era tutto quello che voleva cioè acqua , cibo e tutto quello che serviva per salvare le vite . Gli curava gli occhi neri e altre ferite che lei vedeva sui loro visi che erano gonfi e davvero molto gonfi e davvero messi male . Shadow Black aveva una maschera di ferro davanti alla faccia e con una fiamma ossidrica e teneva tutti i cavi in mano e lo faceva per mettere la luce anche nelle altre parti della Cattedrale e fare in modo che il posto non fosse cosi brutto e meno spaventoso . Gabriella scese dal letto in cui era stesa e si era messa li per pensare in pace e in tranquillità e fare in modo che nessuno la interrompesse . Gabriella era andata a trovare Shadow Black e poi senti dei rumori e dopo pochi minuti senti il computer dire “ Energia Ponte Ovest Stato 100 % “ . Gabriella anche se era la vide che la luce era tornata li e si diresse la e vide che li c’ era Shadow Black e mentre lui fini di lavorare li se ne stava andando e fu fermata da Gabriella che era li ferma sul luogo e vide che era un enorme campo per allenamento .

Gabriella fermo Shadow Black con la sua mano sinistra , Shadow Black con calma si tolse la maschera e guardo Gabriella negli occhi e disse con molta curiosità per sapere cosa voleva da lui – in che modo ti posso aiutare Gabriella .

Gabriella era un po’ nervosa e stava giocherellando con il suo piede e alla fine mentre entrando dentro il posto che era grande bello e davvero molto utile per tutti gli allenamenti possibili – Mi puoi allenare nel combattimento corpo a corpo e nelle altre arti .

Shadow Black era curioso di sapere perché Gabriella che adesso era li al sicuro nella Cattedrale e poi Shadow Black era andato li vicino a Gabriella Griffiths e le mise la mano sulle sue spalle – come mai vuoi imparare a combattere ? . Gabriella aveva chiuso gli occhi e vide la morte di Serena e poi si giro verso Shadow Black e disse – lo voglio fare cosi posso impedire che nessuna delle mie future amiche possono morire senza che io possa fare niente . Shadow Black vide che Gabriella Griffiths era davvero molto sincera , un po’ spaventata ma era davvero molto sicura da voler diventare forte e davvero molto più adeguata in ogni situazione . Shadow Black alla fine decise di farlo e cosi se lui un giorno potesse essere in pericolo Gabriella lo poteva aiutare in tutti i modi possibili .  

Categorie
Befana Cattedrale Gabriella Griffiths Shadow Black Spada Spazio Tempo Universing Universo Whitecappel

La Befana dice il suo vero nome a Shadow Black

La Befana e Shadow Black avevano passato molto tempo insieme nella Cattedrale tra cercando di risolvere i problemi che spesso la Cattedrale aveva e altre volte parlando tra loro . La Befana si fidava molto di Shadow Black visto che era stato con lei per un anno e anche se era poco però era meglio di niente e in quell’ anno si molto affezionato a Shadow Black . Shadow Black aveva conosciuto già da un anno la Befana ma lei si fidava e quindi questo andava molto bene tra loro e cosi se c’ era qualche problema lo potevano affrontare insieme come una squadra . La Befana era nella sua stanza e girava avanti e indietro e lo faceva perché doveva prendere una decisione molto difficile e ci doveva riflettere bene se dire questa cosa a Shadow Black .

La Befana voleva dire il suo vero nome a Shadow Black , visto che per il mondo lei non era ancora la Befana voleva dire a lui e a solo lui il suo nome e fare in modo che cosi la loro comunicazioni poteva aumentare e fare in modo che tra loro ci fosse più fiducia . La Befana ci doveva pensare bene questo era un passo molto importante e quindi doveva capire tutte le possibilità della situazione in cui si poteva cacciare facendo questa cosa .

La Befana aveva lasciato il suo nome lo stesso giorno in cui se ne era andata di casa per le troppe volte che era stata brutalizzata dal padre e dalla madre . La famiglia della Befana era nata con una tradizione che secondo loro era sacra e se non veniva fatta poteva portare morte secondo loro ma tutto questo non era vera ed era una menzogna per far fare alla Befana quello che diceva il padre . La tradizione diceva che la Befana doveva fare sesso con il padre ma il giorno della tradizione la Befana senti una cosa molto importate da suo padre cioè che tale cosa era una farsa e lo disse a sua moglie e cosi la Befana decise di prendere di andarsene in quella in cui aveva passato i momenti più brutti della sua vita e alla lei pote iniziare una nuova vita d’ accapo e fare in modo da decidere il suo destino da sola e non che solo per una stupida tradizione inventata doveva decidere cosa fare e cosa non fare della sua vita .Non lo riteneva giusto che per decidere il proprio destino dovevi andare a letto con tuo padre e cosi lei se andò e poi scrisse una lettera con scritto “ Io per voi sono morta . Ho scoperto la verità nel modo più brutto , adesso me ne vado di casa e non mi cercate mai più . Vi odio con tutta me stessa per quello che mi avete fatto in tutti questi anni . Io per voi sono morta , rinuncio al mio nome e alla vita che avevo e adesso io mi chiamo La Befana “ .

La Befana ripenso alle parole dette da Shadow Black per farle affrontare con tutta la speranza che aveva nel cuore la morte di Serena e alla fine decise di dire a Shadow Black il suo vero nome .Shadow Black era nel reparto delle armi e stava affilando la sua spada e quando vide La Befana , gli occhi di Shadow Black si fermarono su di lei e videro che dentro i suoi occhi c’ erano il fuoco e capi che gli voleva dire qualcosa di molto importante su di lei .

La Befana si avvicino a Shadow Black con calma e senza farsi male con nessuna delle armi presenti e poi gli disse con calma e con tutta la sua forza – Sono venuta qui per dirti il mio nome ? . Shadow Black non aveva letto i suoi pensieri , perché voleva che la Befana si aprisse da solo , doveva trovare il coraggio di dire a lui tutto quello che voleva e tra le quali cose il suo vero .

Shadow Black la guardo e le disse con calma e mentre faceva uscire delle scintille dalla spada – ci hai messo tanto a decidere e alla fine hai deciso e adesso sono pronta a sentire il tuo nome ?

La Befana alla fine prese tutto il coraggio che era dentro tutte le parti del suo corpo e disse con calma e mentre guardava negli occhi Shadow Black – il mio vero nome è Gabriella Griffiths questo è il mio vero nome .

La Befana aveva detto a Shadow Black il suo vero nome e cosi le cose tra loro andarono meglio e cosi erano più legati tra loro . 

Categorie
Befana Foto Simbolo

Simbolo della Befana

La Befana prima di fare qualcosa in Whitechappel doveva trovare un simbolo che la potesse caratterizzare dagli altri e fare in modo che fosse unica e sopratutto una cosa nuova e mai vista dagli altri . Un giorno un vecchio signore molto vecchio e si poteva vedere che lo era e anche se era vecchio parlava con una voce molte forte , una voce errante come uno di quei vecchi saggi e facendosi ascoltare da tutti lui inizio a  parlare  di una donna anziana che era davvero molto gentile , sapeva volare e tutto quello che faceva era aiutare i bambini in tutti i modi possibili .Trovava loro una casa , donava ai bambini meno sfortunati dei dolci e il cibo e acqua che serviva a sopravvivere e lo faceva tutto di notte . Ascoltando questo discorso La Befana fece il suo simbolo e alla fine pote iniziare fare quello che doveva per essere quella che noi oggi conosciamo come la Befana .

Categorie
Befana Cattedrale Dottore Samuele Finch Shadow Black Spazio Tempo Universing Universo

Shadow Black aiuta la La Befana a superare la morte di Serena

Se la Befana voleva farsi conoscere dalla terra e poi da li in tutte le parti doveva capire da dove iniziare a fare questa cosa che voleva cioè distribuire i dolci ai bambini più poveri . Però i posti erano tanti e lei non sapeva da dove partire per iniziare questa missione e per rendere onore alla morte della sua amica Serena che era morta per colpa della sua arroganza . La Befana pensava che solo perché era la migliore poteva fare tutto da solo e per questo lei sapeva cosa fare e sapeva chi ascoltare prima di fare il colpo e perdere la sua amica . Tutta la sua saggezza e il fatto che lei ascoltava tutti prima di fare un colpo fu mandato all’ aria dalla sua arroganza . Quando era uscita dalla casa dopo che molte volte provo ad aiutare Serena prima che il Dottor Samuele Finch prese il cuore sano e davvero molto buono di Serena . Non ci era riuscita a salvarla e le ultime parole di Serena furono che lei poteva essere conosciuta da tutti se lo voleva e se faceva le cose in grandi . Shadow Black in tutto il tempo che aveva passato con La Befana e vedeva che stava soffrendo e un decisero di affrontare il discorso . Si misero nella sala da pranzo uno davanti all’ altro e pronti a parlare della morte di Serena ma sopratutto del suo modo di andare in avanti .

La Befana inizio a guardare negli occhi Shadow Black per cercare di capire cosa dire a lui per fare in modo che gli potesse dare qualcosa per affrontare il suo dolore e alla fine disse – Non ho fatto niente per salvare Serena . La mia arroganza l’ ha fatto uccidere , dovevo ascoltarla e invece non ho ascoltato nessuno e adesso lei è morta e io non ci posso fare niente .

Shadow Black aveva ascoltato le parole della Befana con attenzione e poi una volta trovata la cosa giusta da dire per questa giovane donna che era davanti a lui ed era pronta ad affrontare un problema tanto difficile – lo so che stai soffrendo tutti quanti noi soffriamo e lo so quello che dirò e brutto e davvero cattivo in questa situazione ma secondo me è l’ unico modo per andare in avanti .Cioè devi andare in avanti e devi smettere di guardare al passato . Se continui a guardare al passato soffrirai sempre ma invece se guardi in avanti tu potrai stare bene e forse cosi potrai onorare la memoria di Serena .

La Befana ascolto le parole di Shadow Black e all’ inizio le sembravano parole crudeli ma poi capì che Shadow Black aveva ragione e se continuava a guardare nel passato lei avrebbe sanguinato dentro e alla fine decise di dedicarsi al presente e fare in modo che cosi lei potesse onorare la memoria di Serena che era morta per colpa sua ma se lei sarebbe divenuta quel faro di speranza per tutti i bambini che soffrono nel mondo lei sarebbe stata felice e anche Serena lo sarebbe stata . La Befana alla fine ringrazio Shadow Black ed era davvero molto felice di aver riacceso la speranza nel cuore pulsante della Befana . Anche se Kara aveva impedito che lei si uccise però c’ era ancora molto dolore nel suo cuore e grazie a Shadow Black lei smise un po’ di soffrire e decise di andare sempre avanti e da quel momento in poi il suo motto sarebbe stato “ Andare Sempre Avanti “ .