Categorie
Befana Kara Mappa dell' Infinito Shadow Black

Shadow Black dice alla Befana l” altra funziona della Mappa dell’ Infinito

Shadow Black per capire quale altra funzione potesse avere la Mappa dell’ Infinito ci mise davvero molto tempo . Ci mise 8 ore per capire come funzionava tale funzione perché anche se tutto era davanti ai suoi occhi neri che cercavano di capire le informazioni da quella mappa però non ci riuscivano e non sapeva come . Da quando l’ aveva tra le mani stava pensando “ quale altra funziona ha questa mappa “ , ci stava provando davvero molto tempo e prima di tornarci sopra decise di riposarsi un po’ e alla fine con molto riposo e con una faccia non molto stanca lui capì tutto .Alla fine Shadow Black torno a guardare la mappa e poi provo a fare una cosa molto semplice e agli occhi di tutto poteva anche essere un po’ troppo semplice e uno gli avrebbe detto – non ti pare che sia troppo facile da capire . Shadow Black aveva pensato troppo e aveva pensato a delle cose davvero molto impensabili e grazie al sonno capì che quella cosa era davvero molto semplice . Allora lui prese la mappa che aveva lasciato sul tavolo e con calma senza rovinarla e fece apparire li Whitechappel e poi anche se lui pensava che poteva essere una scemenza e disse alta voce e con una buona pronuncia , ma prima di dirlo mise la mano li su un quartiere isolato e davvero molto buio e nessuno che lo poteva vedere una volta che era apparso li – Teletrasporto Whitechappel .

Dopo pochi minuti Shadow Black si ritrovo nella stradina secondaria che aveva indicato sulla mappa con il suo dito mignolo e disse – ecco allora è questo la funzione secondaria della mappa dell’ infinito . Dopo averlo capito mise la cattedrale sulla mappa e torno dalla Befana e dopo con calma andò da lei e vide che stava dormendo .

Shadow Black vide che erano solo le 5 del mattino e decise di aspettare che la Befana si alzasse , aveva visto durante una delle sue osservazioni che non è molto di buon umore quando la Befana viene svegliata verso le 5 del mattino .

La Befana alla fine si sveglio verso le 6 e fece una bella doccia calda e poi andò in cucina a fare colazione e per farla visto che i suoi vestiti non era ancora fatti visto che il computer li stava pulendo e nel frattempo la Befana era andata a fare colazione con un asciugamano nero . Dopo che si era svegliata un po’ disse a Shadow Black che era in salotto ed era con la mappa dell’ infinito in mano e la Befana vide che era molto felice e davvero molto contento e alla fine la Befana capì che c’era un solo motivo perché Shadow Black era tanto felice cioè lui aveva capito la seconda funzione della mappa dell’ infinito .

La Befana prima di andare a chiedere a Shadow Black quale era si vesti con una bella maglietta blu e dei pantaloni e poi delle belle pantofole e poi andò da Shadow Black e gli chiese con molta calma – mi puoi dire quale è la seconda funzione della mappa dell’ infinito .

Shadow Black guardo la Befana che era davvero molto curiosa e mentre lo chiedeva con molta gioia giocava con il suo piede e Shadow Black alla fine disse – se ti siede vicino a me te lo dico . La Befana si mise a sedere vicino a Shadow Black e le disse -mettiamo caso che tu vuoi andare in uno di questi posti per esempio Whitechappel , come devi fare . Se lo vuoi fare metti il tuo dito sul luogo dove vuoi andare e poi pronunciando molto bene le parole dici questo – Teletrasporto Whitechappel . La Befana era davvero molto felice di sapere questa funzione e poi disse a Shadow Black con uno sguardo felice – quindi se voglio posso anche a salutare la mia amica Kara .

Shadow Black la guardo e le disse mentre era accanto a se e con molta calma – se fai la brava e non fai molto la monella forse ci puoi andare . La Befana guardò Shadow Black e disse – va bene prometto di non farla troppa . 

Categorie
5535 Befana Cattedrale Dottore Samuele Finch Kara Mappa Mappa dell' Infinito Shadow Black

La Befana inizia a pensare al suo passato

La Befana mentre Shadow Black stava cercando di capire con molta attenzione e con molta scrupolosità cosa poteva fare la Mappa dell’ Infinito .Shadow Black su tale mappa aveva sentito diverse storie nei diversi tempi , spazi e universi e tutti dicevano cose diverse su questa mappa e quindi lui doveva capire da cosa era leggenda e da cosa era realtà ma era parecchio difficile visto che di cose sulla mappa si erano detto un sacco . Mentre Shadow Black vedeva la mappa dell”infinito , la Befana era stesa in camera sua a pensare a Kara cosa stava facendo in questo momento nella sua nuova cosa . Si chiedeva più volte se Kara pensava a lei e mentre era li pensava a Kara con tutta se stessa dopo tutto lei era lontanissimo da lei . Era davvero molto distante da Kara e per fare un conto ti ci voleva davvero un sacco di tempo ma per farvela semplice era l’ anno 5535 quindi La Befana era davvero molto lontana dalla sua Kara . Ora mai Kara era morta da parecchio tempo ma la Befana sapendo questo non gli importava lei per come la stava pensando era ancora viva e vegeta come non mai . La Cattedrale era nell’ anno 5535 è ed era pieno di tecnologie evolute rispetto alle nostre era niente a confronto . La Befana quando arrivò li sulla Cattedrale si stupì moltissimo perché poteva vedere cosa aveva fatto la razza umana dopo tantissimo anni .

La Befana dentro la sua mente c’ erano due pensieri uno era destinato a Kara dovunque fosse e che lei potesse vivere in pace e in salute e l’ altro invece che un giorno lei potesse fare quello che aveva promessa a Serena il giorno della sua morte.

La Befana aveva detto una cosa prima che se andò li e vide la porta chiuse dietro di se e non poter vedere più Serena – certo te lo potremmo e fare quello che mi hai detto di fare e farò in modo che ovunque mi conosca e io poterò la mia generosità ovunque nel tempo , nello spazio e nei mondi .

Alla fine la porta si chiuse la Befana non pote fare più niente per l’ amica visto che il Dottore Samuele Finch prima di sorprendere la Befana rubare in casa sua chiuse a chiave la porta da dove era entrata la Befana e anche se la Befana avesse provato a rientrare li dentro lui avrebbe ucciso non solo Serena ma anche la Befana . Inizialmente La Befana si sentiva in colpa dopotutto era stata colpa della sua arroganza e della sua troppa e per colpa sua era morta Serena , ma poi capì che lei era morta per dare un futuro a lei . Per fare in modo che lei incontrasse Shadow Black e sopratutto andasse qui nella Cattedrale per iniziare il suo futuro una volte deciso alcune cose molte belle e sopratutto giuste per la sua missione . Cioè dare speranza a tutti i bambini del mondo ma anche del tempo e dello spazio . 

Categorie
Befana Cattedrale Kara Mappa Mappa dell' Infinito Universing Universo

Shadow Black insegna alla Befana a utilizzare la Mappa dell’ Infinito

La Mappa dell’ Infinito è una mappa più unica che rara ed era gelosamente custodita nella Cattedrale dove Shadow Black aveva portato la Befana .La Befana con calma aveva trovato tutto quello che le poteva servire cioè un posto per dormire , un posto per osservare lo spazio che davanti agli occhi della Befana era un luogo bellissimo e davvero molto vasto e quando una delle sue esplorazioni vide un luogo dove poteva l’ universo ed era bellissimo e pure Shadow Black era andato con lei per non perderla di vista , visto che all’ inizio non sapevano quanto era grande quella Cattedrale .

Anche se Shadow Black la conosceva da tutte le storie che aveva sentito sul suo nome , lui non sapeva veramente niente sulla Cattedrale e quindi prima che la Befana corresse avanti e indietro e non dicendo a Shadow Black dove lei andasse nella enorme Cattedrale . Shadow Black mentre la Befana stava per esplorare un ‘ altra zona del luogo per vedere se c’ era qualcosa da scoprire oppure no , la guardo mentre lui si era seduta su una delle poltrone che era nel salotto della nave disse – Senti ragazzina prima che tu corra avanti e indietro per la nave è meglio se mi dici dove vai .

La Befana era curiosa di sapere perché Shadow Black voleva sapere lei dove se ne andava e disse con calma e guardandolo negli occhi neri che aveva – Se mi devi chiamare in un modo chiamami come mi chiamano gli altri cioè la Befana e poi io sto andando verso la parte secondaria della nave .L’ altra volta ho visto una parte adesso però voglio vedere la seconda parte della nave che è sul secondo piano . Shadow Black vedeva che la Befana stava già andando li , Shadow Black con calma e prima che lei potesse andare da qualche parte si ritrovo Shadow Black davanti a se .

Shadow Black guardo La Befana e disse – senti prima di andare a gironzolare e a vedere la nave , fammi fare un attimo degli oggetti per comunicare tra noi e cosi puoi andare ovunque e io ti posso sentire se sei in pericolo .

La Befana sapeva che quel posto poteva essere pericoloso e quindi decise di fare come aveva detto Shadow Black e aspetto un po’ ma alla fine dopo 7 minuti Shadow Black fece due auricolari e due telefonini di quel secolo . Alla fine fermo La Befana e gli mise nell’ orecchio sinistro un auricolare e alla fine loro poteva comunicare tra loro .

La Befana con calma e dopo lungo cercare trovo una stanza che era chiusa e poi chiamò Shadow Black attraverso l’ auricolare e disse – Shadow Black mi ricevi ? . Il segnale era forte e molto pulito e rispose alla Befana – Che cosa hai trovato li ? .La Befana con calma e senza essere molto agitata – ho trovato una porta chiusa e poi sopra sulla porta c’ e scritta “ La Mappa dell’ Infinito “ .

Shadow Black tramite l’ auricolare disse con voce molto chiara – tra poco arrivo Befana e vediamo cose c’ e in quella stanza chiusa e se non hai troppa paura entri insieme a me .

La Befana delle zone oscure non aveva paura perché essendo una ladra l’ oscurità non era sua nemica ma una sua amica e quindi lei nell’ oscurità ci poteva stare senza avere nessuna paura . Shadow Black voleva fare una scherzo alla Befana e lei da dietro senti i passi di Shadow Black e disse – Sei tu Shadow Black ? .

Shadow Black mise la mano sulla spalla della Befana e le disse con calma – si sono io ti volevo mettere un po’ paura .

Shadow Black apri la porta e La Befana entro dopo pochi minuti a Shadow Black e cerco l’ interruttore della luce e dopo parecchi tentativi andati a male La Befana lo trovo . Appena la luce era li videro sul tavolo la mappa dell’ infinito e quando Shadow Black la vide e disse alla Befana – pensava che era stata distrutta ma invece è ancora integra .

La Befana era curiosa di vedere cosa aveva trovato Shadow Black e chiese con calma – cosa è quella mappa ? , La Befana non sapeva niente di quella mappa e una volta tornati nella parte della nave dove c’era molto luce e potevano vedere la mappa in santa pace .

Una volta tornati nella zona ristoro Shadow Black e la Befana si misero uno accanto all’ altro e la mappa era li su un tavolino e disse – Vedi questa mappa . Grazie a questa puoi trovare tutti e quindi se tu devi capire se un tuo amico o amica è in pericolo lo puoi capire grazie a questa mappa .La Befana era curiosa di sapere come funzionava e chiese con molto cortesia dopotutto era giovane signorina che quando voleva sapeva essere educata e davvero molto ben gentile e con quella gentilezza – mi puoi dire come funziona.

Shadow Black era felice di insegnare alla Befana come far funzionare la Mappa dell’ Infinito e disse – certo , adesso con calma ti dico come funziona . Shadow Black apri la mappa con calma e la Befana vide che era bianca e lui disse alla Befana – allora concentrati e pensa a una tua amica e metti la tua mano sulla mappa . La Befana pensò a Kara e poi con molta certezza e fiducia mise la sua mano sulla mappa e poi una volta tolta la mano vide che Kara a differenza dei suoi amici era felice e aveva trovato una famiglia che l’ aveva adottata e per questo La Befana era felice per lei .

La Befana guardo Shadow Black – quindi io posso utilizzare la mappa per trovare chiunque ? , Shadow Black prima di farla utilizzare alla Befana l’ aveva provata di persona e aveva trovato alcune persone e poi con molta sincerità e pure nei suoi occhi erano colmi di sincerità disse alla Befana – si . 

Categorie
Befana Kara Universing

La Befana prova a uccidersi per la morte di Serena

La Befana non aveva ascoltato nessuno e per colpa sua era morta una persona . Per colpa della sua arroganza a troppa sicurezza di fare tutto da sola una ragazzina di 10 anni era morta . Da quando quella porta era stata chiusa davanti a lei e dentro di lei era entrata una cosa che lei non voleva e che adesso gli faceva da dentro e partiva dal cuore . Il dolore era molto forte e gli faceva male moltissimo e quella cosa che gli faceva male era il suo senso di colpa che entrava in moto . Tutti i bambini di Whitechappel vedevano che la Befana stava soffrendo e uno volta la videro piangere in un angolo buio . Aveva piano li per non far vedere agli altri che stava soffrendo e nessuno ci poteva fare niente , la colpa era sua e sua soltanto . Dopo la sofferenza della morte della sua amica Serena era partita la rabbia e lei decise che non ce la faceva più a stare con questa sofferenza dentro e andò a scontrasi contro il ragazzo più forte del quartiere e gli iniziava a dare fastidio e per farla stare zitta gli diede un pugno in faccia alla Befana . La Befana si rialzo e vedendo che aveva un occhio nero gli disse – che c’ e tutto qui quello che sai fare . Non sai fare di meglio , avanti . Il ragazzo più grande del quartiere aveva 18 anni ed era molto più forte di tutto e il suo nome era Kane e quando vide che la Befana stava piangendo quando gli stava per dare un ‘ altro pugno si fermo e disse – io non colpisco chi sta piangendo . Tu stai soffrendo per Serena e non ti colpisco , mi dispiace ma non lo faccio .

La Befana era arrabbiata e decise di trovare un ‘ altro modo per morire e vide che un uomo aveva gettato un coltello molto ben affilato e migliore di quello che aveva prima la Befana e stava per fare una cosa che secondo il momento in cui stava le avrebbe risparmiato ogni sofferenza . Con calma si stava ficcando il coltello nel cuore ma Kara un amica di Serena la fermo e gli diede uno schiaffo alla Befana e la abbraccio e disse – Lo so che stai soffrendo ma non metterai fine alla sofferenza morendo . Se muori Serena sarà morta inutilmente , adesso tu devi fare quello che aveva detto Serena e non ucciderti . Se ti uccidi tutti i bambini che hai aiutato perdono la speranza e una volta che l’ hai persa tu tutti gli altri bambini si uccidono . Quindi per favore non lo fare .

La Befana inizio a piangere tra le braccia di Kara che aveva 17 anni ed era molto più grande della Befana e disse – adesso va tutto bene , ci sono io con te . Ne possiamo parlare insieme e io ti aiuto a superare questo brutto momento che stai passando .

La Befana era davvero molto disperata per la morta di Serena e disse a Kara – grazie del tuo aiuto , sto soffrendo moltissimo per la morte di Serena . Mi aiuti tu a superarla .

Kara guardo negli occhi La Befana e disse – passare un momento difficile è pieno di difficoltà e quindi non ti pensare che lo puoi superare subito e quindi ci vorrà molto tempo . La Befana la guardo negli occhi e disse – voglio andare in avanti e diventare un simbolo per tutti i bambini ma con la morte di Serena sul cuore non ci riesco . 

Categorie
Befana Dottore Dottore Samuele Finch Jersey Serena Universing

La Morte di Serena

Molti bambini che rubavano vedevano che quelli più ricchi erano i Dottori , persone che curavano i malati da tutte le malattie ma solo se pagavano enormi quantità di soldi oppure loro ti buttavano per le strade in condizioni peggiori di quelli in cui era andato da lui . Spesso se una bella ragazza non poteva pagare , lui diceva – mi puoi pagare in un ‘ altra maniera . Inizialmente la ragazzina non capiva ma poi lui le diceva – mi paghi andando a letto con me . Alcune ragazzine facevano sesso con i dottori per pagare le loro visite e altre invece che non volevano farlo venivano violentata . Anche se loro non volevano secondo loro era essere pagati e per fargli fare tale cose erano pure brutali e davvero molto cattivi . Invece di medici erano dei carnefici pronti a fare di vittime che a salvarle e per questo nessuno era tanto folle da andare da loro e rubare a loro .

Pure i ragazzi più grandi avevano paura , perché molte altre persone hanno provato a rubare ai medici che tutti i bambini di Whitechappel chiamavano i Carnefici , visto che se provavi a rubare da uno di loro ti uccidevano e visto che erano medici loro potevano sempre dire che uno di quei ragazzi era morto per qualunque malattia lui si inventava e visto che le persone che vedevano il corpo non erano degli esperti nel campo della medicina loro non poteva dire niente .

La Befana invece ci voleva provare a fare tale operazione da sola ma ci voleva provare . Quando Jersey incontro la Befana e aveva capito cosa voleva fare e mettendola la mano sul petto e dicendo – non ti lascio andare a fare questa pazzia . La Befana lo guardo negli occhi e negli occhi aveva quel suo fuoco che ardeva tipo per dire “ io vivo per correre rischi . Mi fa sentire viva e vegeta e questo mi permetterà di dare da mangiare a un sacco di persone “ . Jersey ancora davanti alla Befana e le disse con lo sguardo puntato su di lei – io non ti lascio andare . Tu hai dato speranza a molti bambini che non avevano niente , se fai questo tu potresti morire e con te la speranza di molti bambini per favore ripensaci . Da folli quello che vuoi fare tu .

La Befana aveva gli occhi puntati su Jersey disse – se non ti levi ti faccio uno squarcio sulla guancia . Jersey non si levava e cosi lei con un coltello gli fece un segno sulla guancia sinistra e poi disse – decido io cosa fare e cosa non fare e non prendo ordini da te o da altri , sono stata chiara .

L’ unica persona che la voleva aiutare la Befana , lei l’ ha trattata da schifo e secondo lei gli stava di mezzo nel cercare di derubare il Dottor Samuele Finch. Molte bambini che rubavano vedevano che la Befana puntava a quella casa , anche una ragazzina di 10 anni la guardo negli occhi e disse – tu hai portato la speranza a persone come me , per favore non entrare li dentro . Se entri li dentro morirai di sicuro . Serena si era messa davanti alla Befana e lei allora le disse – Senti io so quello che deve fare per sopravvivere e ce la posso fare li dentro . Ora non ti preoccupare per me e cerca di non metterti sulla mia strada Serena .

Nella casa del Dottor non andò per niente come doveva andare e per questo motivo La Befana stava quasi per morire se non fosse stata per Serena . La Befana per entrare aveva scassinato la porta di dietro e con calma e senza farsi vedere da nessuna era arrivata all’ ufficio del Dottore e stava per prendere tutti i soldi ma poi senti un tonfo molto forte e la porta si chiuse e li c’ era il Dottor che vedeva con i propri occhi di una ladra che voleva rubare i soldi .

Il Dottore Samuele Finch la guardo negli occhi e disse – guarda , guarda chi abbiamo qui una ladra che cerca di rubarmi i soldi . La Befana non sapeva dove scappare e stava per buttarsi dalla finestra ma vide che era troppo grande la distanza tra lei e la strada . Il Dottore alla fine si avvicino a lei e la prese per i capelli e disse – per favore mi lasci e il Dottore tenendola ancora più forti con i capelli e disse – puttana ladra ci dovevi pensare prima di entrare . Dal suo camice che indossava , aveva della morfina e cosi la fece cadere in un sonno profondo . La Befana si sveglio con le mani e i piedi legati a un tavolo operatorio che era gelido e freddo e lui li vicino aveva tutti gli strumenti per prendere il suo cuore che pulsava . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi segui le sue impronte e poi entro in casa del Dottore e aveva davvero molto paura , ma per salvare la Befana avrebbe fatto di tutto . Con calma la trovo sul tavolo operatorio nuda di sopra e i suoi vestiti li vicino , Serena prima di entrare li aveva fatto andare li il Dottore nello scantinato e poi lo aveva chiuso dentro o almeno cosi pensava . Serena non pensava adesso al Dottore ma a liberare la sua amica e cosi fece e la aiuto a rivestirsi e poi se ne andarono ma proprio in quel momento il Dottore usci dal scantinato e poi andò verso le ragazze . Mentre la Befana riusci a scappare , Serena le disse mentre la Befana teneva ma porta aperta per permettere pure a Serena di uscire – non pensare a me . Tu vattene , diventa un simbolo di speranza per tutti i bambini , io mi sacrifico per te e per il futuro che tu farai . Serena si diresse verso l’ amica e le fece lasciare la mano dalla porta e la porta si chiuse alle spalle dell’amica .La Befana aveva provato a riaprila ma non c’ era niente da fare e lei sapeva dentro di se che Serena era morta . 

Categorie
Befana Cattedrale Ladra Shadow Black

La Befana si sente sola

Anche se Shadow Black era li con la Befana li nella stanza da letto , lei si sentiva solo senza nessuno dei numerosi compagni di Whitechappel . Tutti erano morti e nessuno ci poteva fare niente nemmeno Shadow Black . Essendo dei ladri si chiamavano Ladri Neri visto che agivano nell’ ombra e davano aiuto a tutti i bambini li a Whitechappel . Nessuno in quel quartiere aiutava quei bambini poveri perché come vi ho detto li erano trattati come feccia e nessuno delle gente facoltosa e ricca voleva stare con loro figuriamoci dare loro qualcosa da mangiare . Shadow Black decise di stare li ad aiutare La Befana a rimettersi in forze , a capire cosa poteva fare con i poteri che lui gli aveva dato e fece in modo che La Befana divenne quello che era tutt’ oggi cioè un simbolo di speranza per tutti i bambini non solo della terra ma anche di tutti gli altri pianeti . Ma prima di poter fare tutto questo La Befana doveva sconfiggere una grande paura che era entrata nel suo corpo poco a poco , una paura che provano alcune persone cioè la paura di sentirsi soli . La Befana prima aveva molti amici li a Whitechappel ma adesso quegli amici erano morti ed era inutile tornare indietro nel tempo perché anche se lei stava li con loro tutto il tempo che voleva , sapeva che prima o poi le sarebbe dovuta tornare alla realtà nuda e cruda e capire dentro di se che oramai i suoi amici erano morti e nessuno ci poteva fare niente . Shadow Black inizialmente voleva solo salvare La Befana e poi andarsene per la sua strada ma la Befana lo fermo e disse con calma e tenendogli il mantello – per favore non te ne andare . Resta con me , io mi sento sola . Resta con me per favore ,tutti i miei amici sono morti e non so cosa fare li . Se rimango sola potrei fare una brutta cioè mi potrei uccidere perché non ho nessuno con parlare e non so cosa fare , quindi per favore rimani qui fino a quando non mi sento pronta .

Shadow Black sentendo le parole della Befana ma anche al tocco della sua mano per fare in modo che lei lasciasse il suo giaccone , vide che se lui non rimaneva li lei si uccideva in un modo o nell’ altro . La Befana avrebbe preferito morire che stare da sola e senza fare niente e Shadow Black quando aveva toccato la sua mano capi che lei aveva delle grandi doti e se lui rimaneva li a instillarla come si deve lei poteva diventare qualcosa di buono per tutti i bambini solo del mondo ma anche dei vari universi e mondi . Shadow Black quando lascio andare per la propria strada la Befana fu quando lei aveva 19 anni e quindi lei era grande e molto ben ferrata in architettura , tecnologie aliene , furto , rapine e sopratutto come curare le ferite altrui . Shadow Black era molto ferrato in queste cose e lui le insegno alla Befana per fare in modo che se lei doveva andare da qualche e doveva aiutare gli altri lo poteva fare senza alcun problema e per ultima cosa gli aveva insegnato cosa era la Cattedrale , quante stanze c’ erano e sopratutto gli aveva insegnato tutto quello che si poteva fare li . Shadow Black era rimasta con la Befana fino ai 19 anni visto che La Befana il giorno del 13 compleanno chiese con gentilezza a Shadow Black – puoi restare con me fino a 19 anni ? . La Befana per convincere Shadow Black fece gli occhi da cucciolo e Shadow Black a vedere quello sguardo da cucciolo abbandonata disse – va bene . Se il piano della sguardo da abbandonata non funzionava provava a versare qualche lacrima per far sentire in colpa la persona . 

Categorie
Babbo Natale Befana Cattedrale Mondo Shadow Black Spazio Universing Whitecappel

La Befana

La Befana non è una donna anziana ma era una donna giovane e carina e porta i doni a tutti i bambini del mondo . Porta i doni a tutti i bambini che sono stati sfortunati del mondo , quei bambini che non hanno niente e per questo la Befana viene da loro sente la loro disperazione e la infelicità e come Babbo Natale porta gioa a tutti quei bambini che sono infelici .

Inizialmente pure la Befana era di una quelle bambine che non avevano niente , né una casa né qualcosa da mangiare e da bere e sopratutto come tutti gli altri bambini del mondo si sente sola e isolata . La Befana è nata nell’ Universing e nella parte più oscura di parte che si chiama Whitechappel . Li ci sono bambini che sono per strada e che per vivere rubano tutto , acqua e cose da mangiare e nessuno gli vuole dare da mangiare nessuno e nessuno gli vuole dare una casa perché le persone li sono tutti dei ratti e dei pezzenti e preferiscono morire che dare loro una famiglia . La Befana era una di quei bambini e aveva molti amici li dentro e ognuno rubava tutto quello che poteva e la Befana aveva un modo tutto suo per far capire alle persone come rubare e come vivere . Inizialmente lui era una ladra ma poi da ladra lei divenne una luce speranza per tutti i bambini del mondo . Ci mise molto per fare tale scelta e ci volle davvero molta inventiva per fare tale scelta e fare in modo che lei potesse diventare qualcosa per dare speranza ai bambini e fare in modo che loro potessero avere una casa oppure dei dolci .

La Befana quando era bambina per vivere li dentro doveva picchiare duro , per vivere e mantenere la roba che aveva rubato dovette picchiare brutto e per questo molti ragazzi spacco la faccia a molti bambini che non erano bambini che non sapevano combattere o giocare brutto contro di loro e contro gli altri bambini .

Alcuni bambini per prendere quello che avevano gli altri bambini spaccavano le ossa agli altri ragazzi . Il Quartiere di Whitechappel dell’ Universing era un quartiere duro e solo chi ha il coraggio e solo chi sa combattere contro tutto e tutti e solo se sa giocare sporco alla grande poteva vincere .

I Dottori vedevano che i ragazzi facevano di tutto per avere qualcosa da mangiare , da bere e quindi i dottori li erano quelli che avevano più lavoro e quindi i bambini volevano provare a rapinare i Dottori , ma i Dottori erano dei sadici e non si sarebbero fatti rapinare cosi facilmente . Nessuno voleva provare a farlo ma la Befana cosi si voleva essere chiamata dagli altri , con nessun altro nome si voleva far chiamare nessuno .

Un giorno la Befana da sola aveva provato a rapinare uno dei Dottori ma se non fosse stato per una sua amica lei sarebbe morta . Serena mori il giorno in cui la Befana provo a rubare uno dei Dottori , uno tra i quali il Dottor Samuele Finch lui ero uno dei più pazzi ma alla Befana non importava per dare da mangiare agli altri avrebbe fatto di tutto e cosi ci provo . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi decise di andare a vedere dal Dottore e vide che la Befana era sul suo tavolo operatorio e cosi lei decise di intervenire ma nel farlo lei mori e cosi la Befana decise di fare attenzione al prossimo colpo . Per colpa del sua Serena era morta e stava quasi per lasciare ma vedendo quei bambini poveri e senza niente da mangiare e da bere decise di continuare ma sopratutto per far rivivere Serena la sua amica perduta per colpa sua . Oramai Serena era morta e per questo la Befana non ci poteva fare niente o per meglio dire l’ unica cosa che poteva fare era fare in modo che la sua amica Serena non era morta per niente .

Lei non aveva mai detto a nessuno il suo vero nome e ogni volta che faceva qualcosa tipo un colpo o qualcosa per aiutare gli altri lui lasciava il suo simbolo uno che potevano riconoscere tutto e tutti .

Il simbolo che la Befana che aveva scelto era il simbolo di una donna con una scopa in mano e quello era il suo simbolo e tutti i bambini quelli più poveri e quelli che non avevano niente da mangiare , da bere oppure non avevano le forze per combattere contro i ragazzi più forti . La Befana sapeva che era pericoloso ma ci doveva provare a fare qualcosa per quei bambini , lei con calma e senza farsi vedere da nessuno dei ragazzi più grandi e andava nel rifugio vicino all acciaieria . La Befana aspettava prima che non c’ era nessuno e poi entrava dentro il rifugio e poi con calma dava da mangiare e da bere ai ragazzi più deboli e loro grazie alle enormi quantità di cibo che lei portava da sola e li nascondeva con grande cura e li dava a loro e poi lasciva il suo simbolo per far capire che quello era il suo territorio e sopratutto era lei che li proteggeva da tutti i vari pericoli .

Lei poteva nascondere enormi quantità di cibo grazie al fatto che lei aveva trovato un mono-spalla da una persona che l’ aveva lasciato li per strada e quando vide che il ragazzo non tornava lei lo prese e lo utilizzo per farci qualcosa e fare in modo da dare più cibo ai bambini e sopratutto quello che poteva essere utili per aiutare sempre più bambini .

Molti bambini quando vedevano La Befana erano felici e invece gli altri la vedevano come un capo e sopratutto come una persona da rispettare . Alla fine decise di fare questo vedendo che li era arrivati dei problemi in città , nel senso che nonostante i grandi furti le persone avevano messo delle trappole e questo aveva molte persone non trovavano modi per rapinare . La Befana alla fine decise di fare questo cioè progettare piani più forti , i ragazzi più forti la vedevano vicino alle case con delle trappole e quindi i capi dei quattro angoli di Whitechappel la guardarono e capirono subito cosa vuoi e dissero – vuoi provare a rapinare quelle case . La Befana non poteva dire di no oramai era stata colta con le mani nel sacco e cosi dissero – Allora non posso operare da sola . Da sola non ci riesco ma se lo facciamo insieme ce la possiamo fare e cosi possiamo mangiare e bere .

Tutti erano d’ accordo con la Befana e alla fine tutti insieme si misero a rapinare le case che avevano delle trappole e cosi loro davano speranza ai bambini più poveri . Insieme andavano vicino all’ acciaieria e cosi il rifugio divenne pure per gli altri cioè quelli più grandi e alla fine pure quei bambini che erano poveri e non sapevano fare niente e grazie ai ragazzi più grandi divennero forti e cosi pure loro potevano aiutare gli altri e fare in modo che pure loro aiutando gli altri potevano prendere da bere e da mangiare e fare in modo che loro potessero mangiare sia loro e sia quelli più poveri .

Alla fine pure l’ inverno gelido arrivo pure nell’ Universing e i ragazzi più poveri cercavano in ogni modo di stare al caldo ma troppi luoghi erano freddi e quello non era un freddo normale come gli altri ma un freddo che poteva ghiacciare anche il cuore . Per colpa del troppo freddo molti amici della Befana sono morti e alla fine pure la Befana stava morendo e Shadow Black avevo investigato su questi furti e alla fine lui capi cosa voleva fare La Befana e poi pure gli altri cioè dare da mangiare alle persone più povere .

La Befana stava correndo al suo rifugio nell’ acciaieria , però non ci arrivo mai per colpa del troppo freddo . La Befana stava cercando di muoversi il più veloce possibile e poi davanti a tutte le persone ai negozi a cui prendeva il mangiare lei si accascio a terra . Tutti guardarono la Befana che era li per terra e quando il macellaio tocco il corpo della ragazzina era completamente ghiacciato .

Shadow Black si fece strada tra la gente e la porto nel luogo dove lei inizio a diventare la Befana e fare in modo che lei diventasse e fare in modo che lei si potesse scaldare e senza che nessuno facesse troppe domande e sopratutto nessuno che si mettesse in mezzo qualunque cosa Shadow Black voleva alla ragazzina . Prima di fare tutto quello Shadow Black con i suoi poteri la fece ridare colore al suo corpo con i suoi poteri .

Shadow Black e La Befana erano in una cattedrale ma non della città ma in una cattedrale che era stata abbandonata da tempo e nessuno ci metteva piede da tempo .

La Befana era in delle coperte belle e calde e si risveglio tre giorni dopo e quando vide Shadow Black disse con uno sguardo riposato – tu chi sei ? . Dove sono io ? .

La cattedrale in cui erano non era una cattedrale normale era una cattedrale molto antica e veniva utilizzata da una razza aliena che grazie a una mappa tipo touch screen poteva vedere tutto e sopratutto capire quali bambini era felici oppure no e sopratutto chi aveva bisogno di aiuto in tutto i mondi , il tempo e lo spazio .

La Befana che era in camera con Shadow Black e disse – perché mi hai salvato ? . Shadow Black guardo la Befana negli occhi e le disse con molta sincerità , perché non le voleva dire bugie perché secondo lui dire bugie era una cosa malvagia e portava solo altro male ma invece dire agli altri la verità e non dire bugie portava il bene – Ho visto cosa hai fatto per tutti i ragazzi poveri e innocenti a Whitechappel . Ho visto cosa hai fatto con i ragazzi più grandi e ho visto cosa avete fatto li per farvi aiutare dai ragazzi più più piccoli che prima non sapevano fare niente e grazie ai ragazzi più grandi li avete trasformati in delle persone che fanno qualcosa per aiutare le persone più piccole e in pericolo .

Shadow Black dopo che aveva scaldato il cuore della ragazza e lei era rinata , lui diede alla ragazzina alcuni poteri che non dico perché quando li ha fatti vedere io ero altrove e sopratutto colpa degli Osservatori . Quindi non vi posso dire quali poteri ha e che effetto hanno questi poteri che sono molto potenti e sopratutto aiutano un sacco di persone in difficoltà mi dispiace .

La Cattedrale si chiamava cosi perché era molto grande e spesso veniva utilizzata da persone potenti come Babbo Natale e da moltissime persone che spesso anche avendo le migliori tecnologie non sanno dove trovare i bambini e molto altro e quando non riescono a trovare tale cosa loro entrano nella cattedrale e grazie alle enormi cose tecnologie li dentro riescono a trovare anche il cuore più oscuro e fare in modo che anche lui cerca di credere alla magia del natale oppure alla befana oppure a qualunque delle altre feste e sopratutto viene utilizzata da tutte quelle persone che scoprono che un pianeta e in pericolo e non riescono a capire dove è quel pianeta tanto celato nell’ intero universo .

Persone buone e cattive utilizzano questa cattedrale ma chi la utilizza di più tra queste persone è la Befana visto che quello è il suo territorio cioè il suo rifugio e fare in modo che li potesse organizzare il suo modo di dare alle persone i doni a tutto e nel tempo ,nello spazio e nell’ intero universo .

Categorie
2012 2013 Carolina Kostner Foto Mondo Notizie dal Mondo

Ice Gala 2013, Carolina Kostner ‘Befana’ per Italia 1

Salto triplo per Carolina Kostner nel palinsesto natalizio di Mediaset: dopo averla vista a Natale su Canale 5 con Opera on Ice, il 1° gennaio su Italia 1 per Capodanno on Ice la ritroviamo sulla rete giovane del Biscione anche alla Befana per l’Ice Gala 2013, ennesimo ‘evento sui pattini’ che fa tanto ’strenna’. Col suo sorriso da fatina e la sua grazia da principessa difficile definirla Befana, ma in fondo è proprio la Kostner il principale ‘regalo’ cheItalia 1 fa agli amanti del pattinaggio in tv per questa Epifania 2013. In realtà, quello che va in onda questo pomeriggio è l‘Ice Gala 2012, registrato lo scorso 29 dicembre al Palaonda di Bolzano. Vabbè, diciamo che Italia 1 ha tenuto in ghiacciaia la Kostner per offrirla nel dì di festa.

Durante le feste natalizie non manca mai nel menu un qualche appuntamento sul ghiaccio: quest’anno anche X Factor ha avuto una sua versione on Ice, ma la tradizione dei gala di pattinaggio è tutta di Mediaset, così come per la Rai le Feste sono sinonimo di Circo. A ciascuno il suo, dunque: e così mentre RaiTre rispolvera e riedita tutte le edizioni del Festival del Circo di Montecarlo (e affini), il Biscione si affida ai tanti eventi che vengono organizzati nei principali PalaGhiaccio (et similia) d’Italia per le sue strenne.

Inevitabile, quindi, un gala per la Befana, dopo quelli di Natale e Capodanno. E anche in questo terzo evento, la stella è Carolina Kostner: è lei, la campionessa del Mondo e per sette volte campionessa nazionale, la protagonista dell’Ice Gala 2012 (su Italia 1 promosso al 2013).

Con lei altre star del pattinaggio internazionale: sul ghiaccio di Bolzano, infatti, si sono esibiti il francese Brian Joubert (Campione del Mondo 2007 e Vice-Campione del Mondo nel 2006 e 2008, oltre ad essere stato Medaglia di Bronzo ai Mondiali del 2009 e 2010, quindi Campione Europeo 2004, 2007 e 2009, Vice Campione Europeo 2011 e 5 volte campione nazionale in Francia), la giapponese Fumi Suguri (Vice Campionessa del Mondo 2006 e Quarta alle Olimpiadi di Torino 2006, la connazionale Akiko Suzuki (Bronzo ai Mondiali 2012, 2 volte Vice-Campionessa nazionale in Giappone), l’americano Adam Rippon(Campione del Mondo Junior 2008 e 2009, Vice Campione Nazionale negli Stati Uniti 2012, il giapponese Tatsuki Machida (Vincitore del Grand Prix Cup of China 2012, Medaglia di bronzo al Grand Prix Skate America 2012). E ancora la coppia Fiona Zaldua & Dimitry Sukhanov (GBR/RUS), la russa Marina Karamysheva, il tedesco Peter Liebers (3 volte campione nazionale in Germania 2009, 2011 e 2012). Non poteva mancare quindi la nostraValentina Marchei (Campionessa Italiana 2004, 2008, 2010 e 2012, ottava ai Mondiali 2012), mentre il ruolo di mascotte va a Daniel Grassl, 10 anni, pattinatore della società Ice Club Merano.

Il parterre, dunque, è vario, la musica resta un elemento sostanziale per le esibizioni dei pattinatori, mentre il commento resta nelle solide mani di Lucia Blini e alla cinque volte campionessa italiana di pattinaggio Silvia Fontana, un’istituzione nel pattinaggio italiano, fuori e dentro la tv.

Mi sa che è l’ultima chance per i galà di pattinaggio sulle generaliste, poi se ne riparlerà probabilmente a Dicembre 2013. Buon divertimento.

 

Categorie
Babbo Natale Befana Calmoniglio Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black

Pandora conosce il Calmoniglio

Il Coniglio di Pasqua era arrivato a casa mia grazie a un portale che aveva fatto e adesso era nel Rifugio dell’ Infinito e mise con calma l’ uovo di pasqua li sul divano . Pandora era sempre pronta a sentire tutto visto che giorno dopo giorno il suo udito aumentava e grazie a questo potere aveva sentito il rumore fatto dalle grandi zampe del Coniglio Pasquale . Pandora se ne andò in salotto e lo sorprese e trovo lui il Coniglio Pasquale che stava mettendo l’ Uovo di Pasqua li sul divano con calma senza farlo rompere . Pandora aveva fatto molto piano e inizio a toccare con la mano destra la coda pelosa del Coniglio Pasquale che era molto bella e tanto delicata  – ferma piccolina . Il Coniglio Pasquali si giro e vide la piccola Pandora sveglia e la prese tra le sue mani con calma  – ho sentito parlare di te non solo da Babbo Natale ma anche dalla Befana . So che ti hanno fatto molto male gli dei ma adesso tu sei libera dalla loro influenza e adesso sei in un posto dove ti vogliono bene . Adesso ti lascio l’ uovo di pasqua e cerca di fare la buona la prossima volta oppure non avrai l’ uovo di pasqua la prossima volta . Pandora fece un bel sorriso – adesso sono in una casa piena di amore e farò la brava e cosi avrò un altro uovo di pasqua e lo posso condividere con i miei amici .

Categorie
Befana Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Pandora Pandora Black Spazio Tempo

Pandora riceve una lettera dalla Befana

pandora_black_vicino_al_vaso_by_dominatoredipoteri-d3j5riv

Pandora si era svegliava verso le 7 di mattina visto che era stanza e poi voleva stare calda e per questo resto molto tempo dentro al letto . Una volta svegliata andò in salotto e trovo una cosa molto bella su una poltrona ed era indirizzata a lei . Pandora andò a vedere e trovo questa calza per lei e una lettera che proveniva dalla Befana e non l’ avevo scritta io ma lo aveva fatto la Befana visto che Pandora era stata molto brava – Pandora so che hai sofferto molto . So che hai fatto enormi sacrifici per ottenere una vita normale . Ma adesso tu ce l’hai . Questa è una calza . La ottengono sono i bambini e le bambine che hanno fatto i buoni . Tu sei stata molto buona . Hai sofferto e hai fatto in modo che il tuo amico Kratos riuscisse a fermare un grande male . Goditela e cerca di non mangiarla tutta in una volta . Alla prossima Pandora . Io venni svegliato da Pandora che era corsa e venne a farmi leggere la lettera della Befana – vedo che sei stata fortunata hai ottenuto un sacco di cioccolata . Se fai la brava la prossima volta otterrai la calza di nuovo . Pandora non sapeva come la Befana aveva saputo quelle cose – hai detto tu alla Befana cosa mi è successo ? . Io scesi dal letto e mi misi vicino a lei – no non lo avrei mai fatto . Questa è una delle mie regole ma interferire con gli eventi . Questo è un evento e io non ho detto niente alla Befana . Lei viaggia nel tempo e nello spazio e sa tutto di tutto anche di quello che è successo a te e a Kratos .