Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

August Osage County: nuovo trailer per la dark-comedy con Meryl Streep e Julia Roberts

Weinstein Company ha reso disponibile un nuovo trailer per la dark-comedy a sfondo familiare diretta da John Wells (The Company Men), prodotta da George Clooney e basata su un’opera teatrale dell’autore Premio Pulitzer Tracy Letts che ne ha curato anche l’adattamento.

La storia segue le donne della famiglia Weston la cui vita è frantumata in tante direzioni, fino a quando una evento tragico le riporta alla loro casa d’infanzia e alla problematica donna che le ha cresciute (interpretata da Meryl Streep).

Il trailer ci presenta il film come un dramma familiare a tutto tondo, ma in realtà chi ha visto il film parla di atmosfere cupe, ma anche di un film estremamente divertente e a quanto sembra c’è davvero molto materiale da Oscar nelle performance del cast che include oltre alla Streep anche Julia Roberts, Ewan McGregor, Benedict Cumberbatch, Margot Martindale, Chris Cooper, Dermot Mulroney, Juliette Lewis, Abigail Breslin e Sam Shepard.

L’attore Dermot Mulroney parla del film:

Interpreto Steve Heidebrecht, che è il ragazzo che arriva con Karen, la figlia più giovane interpretata da Juliette Lewis…No. E’ divertente, conoscevo il titolo e sapevo dell’opera teatrale. Mia madre e mio padre l’hanno visto a teatro, ma io non l’ho mai visto quando era in programma a New York o Chicago. Stavo lavorando fuori e ho solo letto la sceneggiatura quando ho affrontato la fase dei provini. Con YouTube ho potuto vedere spezzoni di scene della produzione originale, ma non c’era un posto locale, dove qualcuno la stesse mettendo in scena. In realtà ho cercato di scoprire se potevo andarlo a vedere in una produzione scolastica o qualcosa del genere, ma non sono riuscito a trovare nulla. Invece ho dovuto approcciare la storia senza alcuna immagine nella mia testa e senza aver mai visto la produzione teatrale, ma la sceneggiatura è scritta dall’autore originale ed è tutto lì dentro. Sarà un film fantastico. Il cast è incredibile.

Se volete  vedere il trailer di August Osage County : http://www.cineblog.it/post/177649/august-osage-county-nuovo-trailer-per-la-dark-comedy-con-meryl-streep-e-julia-roberts

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Z. La città perduta arriva al cinema con Benedict Cumberbatch protagonista

In odore di Star Wars VII, dopo aver già girato Star Trek Into Darkness, Benedict Cumberbatch continua a fare razzia di titoli con la trasposizione cinematografica di Z. La città perduta, romanzo del 2009 scritto da David Grann. Adattato da James Gray, il film avrà proprio Benedict Cumberbatch mattatore, o almeno questo è quello che riporta Deadline, sottolineando come le trattative con l’attore inglese siano arrivate a buon punto.

Protagonista della trama è Percy Harrison Fawcett, ovvero la versione british di Indiana Jones: altrettanto spericolato ma baffuto e con l’elmetto. All’inizio del Novecento, questa ex spia per conto del governo di Sua Maestà si trasforma in un eccezionale esploratore e compie una serie di incredibili spedizioni nel cuore dell’Amazzonia, ossessionato dalla ricerca dei resti di una civiltà sconosciuta, per secoli identificata con il mitico El Dorado. Si imbatte in tribù armate di frecce avvelenate, combatte contro coccodrilli, giaguari, pirafia, anaconda e insetti mortali. Nel 1925, durante l’ultima missione, scompare. Letteralmente. Nessuno saprà cosa ne è stato di lui. Molte spedizioni si sono susseguite, invano, alla ricerca dei suoi resti.

Personaggio realmente esistito, Percy Harrison Fawcett è stato rivisitato da David Grann, giornalista pantofolaio che ha deciso di partire per l’Amazzonia per ripercorrere le tracce dell’ultimo, grande, esploratore vittoriano. Per Cumberbatch, già straordinario Sherlock Holmes in televisione, un ruolo di peso, che potrebbe persino tramutarsi in saga. Nell’attesa Benedict sarà a breve in sala grazie al thriller su Wikileaks The Fifth Estate, per poi prestare la propria strabiliante voce al drago Smaug nel capitolo 2 de Lo Hobbit. Non contento, sarà anche Alan Turing in The Imitation Game, mentre ha dovuto abbandonare Crimson Peak di Guillermo Del Toro. Si dice per colpa di… Star Wars VII.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Benedict Cumberbatch in Star Wars 7? Rumor smentiti!

Nei giorni scorsi era stato diffuso in rete il rumor che Benedict Cumberbatch sarebbe stato in lizza per un posto in Star Wars Episodio VIIle cui riprese inizieranno ad inizio 2014 sotto la direzione di J. J. Abrams (QUI la notizia). Non solo, perché proprio ieri la voce era stata “amplificata” dal dettaglio che l’attore di Into Darkness avrebbe potuto rivestire i panni ruolo di un villain (un Sith precisamente). Di tutte queste indiscrezioni, oggi arrivano le smentite.

È il NY Daily News a fornire la notizia che Cumberbatch NON sarà coinvolto in Star Wars Episodio VII e a riportare le dichiarazioni del portavoce dello stesso attore il quale ha voluto precisare con fermezza che «non c’è alcun fondamento di verità nella voce che Benedict è entrato nel cast di Star Wars VII». I rumor su questo coinvolgimento della star britannica sono circolati «solo perché J.J.Abrams e Benedict hanno avuto un’ottima collaborazione professionale per il nuovo Star Trek».

Nulla da fare, insomma. Anche se, come la recente cronaca dei casting cinematografici insegna (vedi Ben Affleck nuovo Batman), “mai dire mai”… Star Wars Episodio 7 è scritto dal Premio Oscar Michael Arndt (già autore di Little Miss Sunshine e Toy Story 3). Il film dovrebbe uscire a dicembre 2015 e ci aspettiamo l’ufficializzazione dei primi casting nelle prossime settimane.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2014-2015: Benedict Cumberbatch abbandona Crimson Peak – Olivia Munn in Mortdecai

– Crimson Peak: il fulmine a ciel sereno. Benedict Cumberbatch ha abbandonato Crimson Peak di Guillermo Del Toro. A riportare la notizia Variety, per un addio al momento avvolto nel mistero. Probabilmente i tanti, troppi progetti dello straordinario inglese hanno influito sulla decisione. Persa Emma Stone, poi sostituita da Mia Wasikowska, anche Benedict ha quindi lasciato la barca di Del Toro, al momento ancora cavalcata da Charlie Hunnam e Jessica Chastain, oltre alla Mia qui sopra citata. Thriller soprannaturale che proverà a riscrivere le ‘regole’ del genere ‘casa stregata’, Crimson Peak vedrà il via alle riprese ad inizio 2014. Nessuno sa, al momento, chi andrà a sostituire Cumberbatch.

– Mortdecai: sarà la bella Olivia Munn ad affiancare Johnny Depp nell’ormai annunciato Mortdecai, diretto da David Koepp. Al fianco dei due troveranno spazio Ewan McGregor e Gwyneth Paltrow, per un film che porterà in sala “The Great Mortdecai Moustache Mystery”, romanzo firmato Kyril Bonfiglioli nonché quarto capitolo della saga scritto dal suo autore Kyril Bonfiglioli. Protagonista Charles Mortdecai, simpatico, ricco e vigliacco mercante d’arte, amante del divertimento, che sguazza nel crimine, capace di scolarsi di primo mattino una quantità tale di brandy da dover essere amorevolmente aiutato a piegare le dita attorno al bicchiere, e tra i pochi uomini in grado di entrare da Jule in Jermyn Street, a Londra, di ordinare un whisky di segale irlandese e, dopo un semplice gesto al pianista, di…

– Wild: trovata la protagonista, ovvero Reese Whiterspoon, e lo sceneggiatore, ovvero Nick Hornby, l’adattamento cinematografico di Wild, romanzo di Cheryl Strayed, sarà diretto da Jean-Marc Vallée, regista canadese, negli anni passati visto all’opera con C.R.A.Z.Y. e The Young Victoria. Al centro della trama Cheryl, 26enne che si ritrova con la vita sconvolta, dopo la morte prematura della madre, il traumatico naufragio del suo matrimonio, una giovinezza disordinata e difficile. Alla ricerca di sé oltre che di un senso, decide di attraversare a piedi l’America selvaggia tra montagne, foreste, animali selvatici, rocce impervie, torrenti impetuosi, caldo torrido e freddo estremo. Una storia di avventura e formazione, di fuga e rinascita, di paura e coraggio.

– Shelter: marito e moglie nella vita reale, Paul Bettany e Jennifer Connelly si ritroveranno anche sul set del primo film da regista dell’attore, Shelter, da lui diretto, prodotto, sceneggiato e interpretato. Ad affiancare i due, nei panni del reale protagonista, Anthony Mackie. Dettagli sulla trama non se ne conoscono, se non che è ambientata a New York.

– Guardians of the Galaxy: aabbiamo un compositore. A poche settimane dal via alle riprese Tyler Bates si è aggiunto al già ricco cast di Guardians of the Galaxy nei panni di autore della colonna sonora, come annunciato via Facebook dal regista James Gunn. Bates è da tempo un fidato collaboratore di Gunn, avendo musicato sia Slither che Super. Tra i titoli da lui ‘realizzati’ si ricordano le musiche per Conan the Barbarian, Watchmen e 300. In sala tra meno di un anno, ovvero dal 1° agosto 2014, I Guardiani della Galassia potrà contare su un cast composto da Chris Pratt, Dave Bautista, Zoe Saldana, Michael Rooker, Ophelia Lovibond, Benicio Del Toro, Lee Pace, Karen Gillan, Djimon Honsou, Gregg Henry, Glenn Close e John C. Reilly .

– Cindarella: da Captain America: The First Avenger a Cenerentola. La bella Hayley Atwell si è infatti aggiunta al cast di Cindarella, film Disney in live action diretto da Kenneth Branagh. Ad annunciarlo un po’ a sorpresa la stessa attrice, via Harper Bazaar, che andrà a vestire i panni biologici della madre naturale di Cenerentola. Al suo fianco, sul set, la Atwell troverà Cate Blanchett, Lily James, Richard Madden, Helena Bonham Carter, Holliday Grainger, Sophie McShera e Stellan Skarsgard. Riprese al via, in Inghilterra, per un film che uscirà il 13 marzo del 2015.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Lo Hobbit: La desolazione di Smaug – nuove immagini, promo art e foto dal set per il sequel di Peter Jackson

Warner Bros. ha reso Disponibili online 5 nuove immagini per il secondo capitolo della trilogia tratta da Lo Hobbit di JRR Tolkien e diretta da Peter Jackson. Si tratta di due promo art, un’immagine di Legolas (Orlando Bloom) e Tauriel (Evangeline Lily) e due foto dal set con Peter Jackson durante l’ultimo giorno di riprese.

L’artwork ci mostra la scena della gara dei barili sul fiume che sarà una sequenza clou del sequel e includerà l’intera compagnia di nani, mentre la locandina ritrae Bilbo (Martin Freeman) che si trova faccia a faccia con il drago Smaug (voce di Benedict Cumberbatch). Queste due ultime immagini saranno utilizzate per la promozione e vendita di giocattoli, libri, manifesti e caramelle.

 

Categorie
2013 2014 2016 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo Star Trek

Star Trek 3: tornano Roberto Orci e Alex Kurtzman per lo script – Jon M. Chu alla regia?

Star Trek Into Darkness è stato probabilmente il più convincente blockbuster di quest’estate, o almeno uno dei più riusciti. Peccato che dal box office siano arrivati numeri inattesi, ed inferiori alle previsioni della vigilia. 226 i milioni di dollari incassati negli Usa, contro i 257 del primo capitolo, per un totale worldwide di 451 milioni, contro i 385 del film del 2009. Essendo costato 200 milioni di dollari, gli utili sono stati davvero limitati, almeno in sala, ma la Paramount andrà avanti con il più ovvio dei terzi capitoli.

Roberto Orci e Alex Kurtzman sono stati infatti riconfermati alla sceneggiatura, mentre Damon Lindelof, che ha co-sceneggiato i primi due Star Trek, sarebbe stato fatto fuori. Da scovare, a questo punto, il nome del regista che avrà l’arduo compito di non far rimpiangere J.J. Abrams, impegnato con l’altro universo di Guerre Stellari. Ebbene secondo quanto riportato da Latino Review, Jon M. Chu, recentemente visto al cinema con G.I. Joe – La vendetta, potrebbe prendere il posto del padre di Lost, che rimarrebbe solo in qualità di produttore.

Chu, va detto,avrebbe in cantiere due film come He-Man e G.I. Joe 3, al momento ancora in fase embrionale. 13esimo capitolo cinematografico della saga, Star Trek 3 potrebbe uscire nel 2016, ovvero 50 anni dopo quel 1966, anno che vide la nascita di una serie televisiva ideata da Gene Roddenberry, divenuta in seguito tra le più popolari nella storia della televisione.

Nessuno sa, ovviamente, chi del ricco cast del capitolo 2 sarà ‘eliminato’ dal terzo, vedi Chris Pine, Zachary Quinto, Zoe Saldana, Karl Urban, John Cho, Bruce Greenwood, Simon Pegg, Anton Yelchin, Benedict Cumberbatch, Alice Eve e Peter Weller.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Fifth Estate – Ecco il trailer del film su WikiLeaks con Benedict Cumberbatch

La DreamWorks Pictures ha rilasciato in rete il primo trailer del film su WikiLeaks e sul suo fondatore Julian Assange che va sotto il titolo di The Fifth Estate. Diretta da Bill Condon (The Twilight Saga: Breaking DawnDreamgirls), la pellicola vede nei panni dell’uomo dietro il noto e scomodissimo sito accusato di aver diffuso documentazione secretata sottratta a servizi segreti e associazioni governative il lanciato Benedict Cumberbatch (protagonista nella serie televisivaSherlockInto Darkness – Star Trek e prossimamente in 12 Years A Slave) mentre Daniel Brühl(Inglourious Basterds) interpreterà il giornalista Daniel Domcheit-Berg (collaboratore di Assange e portavoce del sito).

Se volete vedere il trailer : http://blog.screenweek.it/2013/07/the-fifth-estate-ecco-il-trailer-del-film-su-wikileaks-con-benedict-cumberbatch-279807.php

La sceneggiatura di Josh Singer è basata su due libri: WikiLeaks: Inside Julian Assange’s War On Secrecy scritto dai giornalisti David Leigh e Luke Harding e su Inside WikiLeaks: My Time With Julian Assange At The World’s Most Dangerous Website di Daniel Domscheit-Berg, ex collaboratore di Assange. Nel 2007 Assange incontrò per la prima volta, al Chaos Computer Club, Domscheit-Berg. Il tedesco attirato dalle idee dell’australiano che gli aveva promesso che avrebbero creato dei veri cambiamenti nel mondo, grazie a WikiLeaks, divenne il portavoce del sito. Nel 2010 Domscheit-Berg decise di lasciare WikiLeaks, perché Assange aveva mostrato una mancanza di integrità giornalistica.

A completare il cast troviamo: Anthony Mackie, David Thewlis, Alicia Vikander, Peter Capaldi, Carice van Houten, Dan Stevens, Stanley Tucci e Laura Linney. The Fifth Estate ha una data di uscita: il 15 novembre 2013.

 

Categorie
1840 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

12 Years a Slave – Il toccante trailer con Fassbender e Brad Pitt

Tra i titoli papabili per il prossimo Festival di Venezia c’è Twelve Years a Slave. Un film assolutamente da tenre d’occhio perché dietro la macchina da presa siede il grande regista Steve McQueen: ossia l’autore di Hunger e Shame, due film che sono due saggi di pura arte e poesia cinematografica. Ma  Twelve Years a Slave è soprattutto una pellicola che racchiude un cast da brivido che vede sfilare nomi quali Michael Fassbender (alla sua terza collaborazione conMcQueen), Brad PittBenedict Cumberbatch (visto recentemente in Into Darkness – Star Trek), Ruth NeggaPaul DanoTaran Killam (Saturday Night Live) e Scoot McNairy (Killing Them Softly). E poi anche Paul GiamattiSarah PaulsonGarrett DillahuntMichael Kenneth Williams e la giovanissima Quvenzhane Wallis (la piccola candidata agli ultimi Oscar per Il re della terra selvaggia).

Ambientato nel 19° secolo e tratto da una storia vera, Twelve Years a Slave è una storia di schiavitù, ingiustizie e tradimenti. Protagonista è Solomon Northup: un uomo di colore che viveva libero nella New York del 1840 ma che venne ingannato con una falsa promessa di un buon lavoro a Washington ritrovandosi poi ridotto a lavorare come schiavo in una piantagione in Louisiana per più di una decina d’anni.

Ecco il primo struggente trailer:

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Twelve Years a Slave: prime foto del film di Steve McQueen con Michael Fassbender e Brad Pitt

Uno dei film più attesi dell’anno. Parliamo di Twelve Years a Slave, la terza fatica di Steve McQueen dopo Hunger e Shame, già descritta da qualcuno come Django Unchained senza ironia. Si tratta infatti di una pellicola sulla tratta degli schiavi, e in qualche modo si ricollega ai precedenti due film del regista inglese per il tema della “prigionia”: se in Hunger c’erano i prigionieri dell’IRA, in Shame c’era un uomo che ha tutto ma è prigioniero della sua dipendenza.

Ma Twelve Years a Slave sarà senz’altro un film inedito nella filmografia di McQueen. Tratto dal romanzo autobiografico di Solomon Northup, il film narra la storia di quest’uomo americano di origini africane nato libero, poi ingannato e reso schiavo. Cresciuto a New York, dove si sposò, Northup fu attirato, negli anni 40 del 1800, da un’offerta di lavoro a Washington, per essere quindi rapito e messo in gabbia. Lo attendevano anni di schiavitù sotto diversi padroni…

Uno degli attori del cast, Paul Giamatti, ha già avuto modo di dire perché, secondo lui, c’è da attendersi qualcosa di diverso dal regista, anche dal punto di vista stilistico:

Sembra che la portata del film sia più ampia. La sua energia mi sembra un po’ diversa. Credo pure che il modo in cui McQueen girava fosse diverso. Nelle scene che ho girato con lui, c’erano grossi movimenti di macchina che sono differenti rispetto a quel che ho visto di suo.

Il resto del cast è formato da Chiwetel Ejiofor (Northup), Michael Fassbender (per la terza volta col regista), Brad Pitt (anche produttore con la sua Plan B Entertainment), Benedict CumberbatchAdepero OduyePaul Dano e Quvenzhané Wallis, la giovanissima rivelazione di Re della Terra Selvaggia.

Twelve Years a Slave, atteso da molti a Cannes 2013, uscirà il 27 dicembre in America ed è papabile per il circuito dei festival autunnali. Nell’attesa di vederlo, ecco finalmente le primissime foto del film. E a questo punto è quasi lecito attendersi un primo teaser trailer tra non molto…

 

Categorie
2013 2014 2015 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Mia Wasikowsa al posto di Emma Stone in Crimson Peak – Carey Mulligan sarà Hillary Clinton?

– Crimson Peak: persa Emma Stone, ecco arrivare Mia Wasikowsa. Colpo femminile per Guillermo Del Toro e il suo Crimson Peak, con l’attrice pronta ad unirsi al resto del già ricco cast, a causa dell’addio inatteso della Stone, composto da Charlie Hunnam, Benedict Cumberbatch e Jessica Chastain. Un thiller soprannaturale, quello di Del Toro, con la Legendary Pictures in produzione e la Universal dietro le quinte per capire come muoversi. Via alle riprese nel mese di febbraio del 2014, per un titolo che ambisce a ‘riscrivere’ la storia del genere ‘case infestate dai fantasmi’.

– Rodham: abbiamo un nome. Dopo la shortlist pubblicata la scorsa settimana, Rodham, biopic su Hillary Clinton, avrebbe trovato la sua protagonista. Ovvero Carey Mulligan. Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, Carey avrebbe sconfitto l’agguerrita concorrenza, finendo in pole position. A dirigere la pellicola James Ponsoldt, per un titolo che si concentrerà soprattutto sui primi anni di vita della futura first lady. Durante lo scandalo Watergate, Hillary Rodham fu l’avvocato più giovane scelto per la Commissione Giustizia alla Camera per mettere sotto torchio Nixon, ma ben presto dovette scegliere tra l’amore nei confronti di Bill Clinton e la carriera politica.

– Il Piccolo Principe: annunciato da tempo, Il Piccolo Principe sbarcherà a breve in sala con l’adattamento cinematografico in versione animata. Se Mark Osborne (Kung Fu Panda) si occuperà della regia, a dar voce ai protagonisti del film saranno James Franco, Rachel McAdams, Jeff Bridges, Marion Cotillard, Benicio Del Toro e Paul Giamatti. Un cast vocale di tutto rispetto, con la sorpresa Del Toro nel mezzo, per un titolo che si rifà ovviamente al capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry. La storia dell’incontro tra un aviatore, costretto da un guasto ad un atterraggio di fortuna nel deserto, e un ragazzino alquanto strano, che gli chiede di disegnargli una pecora. Il bambino viene dallo spazio e ha abbandonato il suo piccolo pianeta perchè si sentiva troppo solo lassù: unica sua compagna era una rosa. Un libro che ha cresciuto intere generazioni, con la Paramount possibile distributrice a livello internazionale.

– A Most Violent Year e Gunman: doppio colpo per Javier Bardem, splendido villain in Skyfall. L’attore prenderà infatti parte sia a A Most Violent Year, nuovo titolo di J.C. Chandor le cui riprese dovrebbero iniziare in autunno, a New York, che a Gunman, ritorno in sala di Pierre Morel. Si sa poco o nulla sul film di Chandor, mentre in quello di Morel Bardem incontrerà Sean Penn. Tratto da un romanzo di Jean-Patrick Manchette, scritto nel 1981, Gunman ruota attorno a Martin Terrier, killer esperto e professionale. Dopo avere assassinato per dieci anni qualsiasi persona per la quale gli venisse offerto un compenso, Martin sta per ritirarsi a vita privata. Ma ecco che a lui si rivolge un’oscura organizzazione spionistica per compiere un lavoro particolarmente difficile e rischioso. Quella che Martin considera un’inezia si rivelerà però una rocambolesca avventura in cui amore e morte, pietà e violenza si intrecciano in un carosello vorticoso, per concludersi in un inaspettato epilogo.