Categorie
Cupido Dafne Marino Diana Serra New York New York University

Tra Diana Serra e Dafne Marino sboccia l’ amore

 

Diana Serra per tutto il tempo che era con sua madre faceva finta di provare piacere vedendo i ragazzi ma a lei non piacevano i ragazzi ma le piacevano le ragazze . Per tutto il tempo in cui era con sua madre non né aveva trovata una adeguata e giusta per lei . Diana voleva una ragazza che era uguale a lei e che le piacevano le stesse cose e solo così poteva trovare la sua anima gemella . In modo casuale Diana Serra incontra la sua anima gemella alla New York University e il suo nome era Dafne Marino . Dafne Marino anche lei era lesbica ma non lo aveva mai dato a far vedere questo lato di se . Aveva fatto in tutti i modi che fosse dentro di se e a fare in modo che nessuno lo possa vedere . Sia Diana e sia Dafne Marino si sentivano molto imbarazzo se si scopriva che erano lesbiche . Diana Serra e Dafne Marino avevano paura che le persone potevano fare come nei tempi addietro e sarebbe a dire dire ad alta voce tu sei lesbica come se una cosa da disprezza o da odiare . Pensava che le poteva succedere anche di peggio e quindi essere messa dentro un istituto psichiatrico perché secondo i medici non si potevano amare le donne ma solo gli uomini e che stava facendo la pazza così perché la voleva fare . Diana Serra e Dafne Marino avevano paura e per il momento avevano tenuto questo grande e profondo segreto nei loro cuori . Mentre stavano studiando per l’ esame di Criminologia della professore Manuela Caruso , una persona era li e lo faceva per un motivo . Questa persona era Cupido ed era pronto a far innamorare Diana Serra di Dafne Marino e Dafne Marino di Diana Serra . Dopo che loro avevano aiutato tutti quanti e stavano per andare nelle loro stanza per riposarsi un po’ . Diana non ce la faceva a stare lontana da Dafne e cosi andò a bussare alla sua porta . Dafne non si era ancora messa a dormire visto che voleva prima vedere qualcosa in televisione ma stava per succedere qualcosa di diverso . Dafne apri la porta e si ritrovo Diana Serra davanti a lei e senza nessun preavviso lei bacio in bocca Dafne . Diana Serra aveva dato proprio un bel bacio sulle labbra a Dafne Marino . Dafne Marino chiuse la porta a chiave e si lascio andare a quello che stava per succedere in quella stanza . Diana lascio andare Dafne per un minuto – perché questo bacio ? . Diana non ci mise molto a rispondere – quando sono rimasta seduta li ho visto che i tuoi occhi erano come i miei e che stavi nascondendo che pure tu sei lesbica . Dafne non capiva come Diana Serra e vide che pure lei era un genio in Criminologia – pure io sapevo che tu sei lesbica . Ti ho vista e non hai mai baciato un ragazzo . Tu sei come me . Io ti amo . Diana Serra bacio di nuovo Dafne Marino sulle labbra e poi si fermarono li visto che volevano vedere come sarebbe andata la loro relazione . Dafne la voleva questa relazione con Diana Serra – ho sognato tutto questo per molto tempo . Ma prima di farlo diventare realtà dobbiamo capire cosa è tutto questo e sopratutto dobbiamo vedere come la prendono i nostri compagni o famiglie . Se mi ami vediamo questa cosa e cosi possiamo essere veramente unite . Diana Serra era d’ accordo con tutto questo e prima di andare a dormire un po’ si fece dare un altro bacio da Dafne . Dafne Marino e Diana Serra si erano innamorate l’ una dell’ altra e non vedevano l’ ora che questa relazione potesse iniziare . Non lo sapeva se tutto andava bene oppure male ma in un modo o nell’ altro doveva vedere come andava visto che qui si stava parlando della sua vita e non quella degli altri . Diana e Dafne Marino voleva essere una coppia e anche se tutti dicevano che era una cosa impossibile , loro avrebbero detto questo mano nella mano per far capire a tutti che erano una vera coppia – Noi siamo felici insieme e voi non lo accettate perché non avete trovato la compagna adatta a voi .

 

Categorie
Aurora Giordani Dafne Marino Diana Serra Manuela Caruso New York New York University

Tutti chiedono aiuto a Diana Serra e Dafne Marino

 

Tutti erano andati alla festa di Aurora Giordani non perché erano stati condizionati da qualcuno oppure perché Aurora aveva fatta la stronza e gli aveva conviti con la forza . Tutti ci erano andati per volontà propria e invece due persone non ci erano andate per nulla al mondo . Diana Serra era in camera sua a studiare Criminologia e pure Dafne Marino era nella sua stanza a studiare la stessa materia . L’ esame che aveva fatto Manuela Caruso e che era molto pesante lo dovevano fare pure loro due . Diana Serra era li vicino alla stanza di Aurora e da li proveniva un grande caos e pure Dafne non riusciva a studiare per colpa del troppo caos . Diana usci dalla sua stanza e decise di andare vicino alla porta di Aurora e busso forte . Aurora apri la porta e vide che Diana stava parlando e chiuse la porta per sentire le sue insulse parole – puoi abbassare un po’ . Tra alcune ore abbiamo l’ esame di Criminologia e io non voglio prendere un brutto voto per colpa della tua festa . Aurora stava fumando e alito in faccia a Diana e poi chiuse la porta a chiave . Diana andò da Dafne Marino e busso alla sua porta . Dafne che era li sul letto e con il libro in mano e non riusciva a studiare per colpa del troppo rumore . Dafne andò ad aprire la porta e vide che li c’ era Diana Serra e la fece entrare – tu riesci a studiare . Dafne ci stava provando ma non ci stava riuscendo – no . Per colpa del rumore della festa non ci riesco . Che ne dici se andiamo nella biblioteca e rimaniamo li dentro a studiare e con il tempo ci conosciamo e cosi nel futuro possiamo studiare insieme se va bene questa volta . Dafne Marino era d’ accordo con il piano di Diana e così prese tutti i suoi libri e andarono a studiare li in biblioteca . Francesco vide Diana e Dafne venire in biblioteca e le fermo – perché siete venute qui ? . Diana che era accanto a Diana – siamo venute qui per studiare per l’ esame di Criminologia di domani . Non possiamo studiare nelle nostre stanze visto che Aurora Giordani ha fatto una festa e c’ e il rumore troppo alto e non ci riusciamo a concentrare . Francesco decise di farle passare visto che negli zaini delle ragazze vide solo libri , quaderni , matite e libri di Criminologia . Manuela stava passando dalla biblioteca e vide che Diana Serra e Dafne Marino erano li che studiavano tutto quello che aveva detto lei . Manuela non andò da loro ma andò dritto verso Francesco che era li per vedere se c’ era qualcuno altro che doveva entrare nella biblioteca a studiare per l’ esame di Criminologia di domani . Manuela era li con la sua borsa e quando si avvicino a Francesco la mise a terra per pochi minuti – che ci fanno qui Diana Serra e Dafne Marino ? . Francesco vide la professoressa di Criminologia – Buona Sera Manuela . Sono qui loro due perché devono studiare per il vostro esame di Criminologia . Non lo possono fare in stanza perché come sente ci sta una festa . Visto che qui il rumore non si sente troppo sono venute qui . Manuela prese la borsa e vide che Diana Serra e Dafne Marino avevano imparato davvero un sacco di cose . La festa di Aurora Giordani fini verso le due di sera e tutti se ne andarono da li per cercare di trovare un modo per imparare tutto nel più breve tempo possibile . Diana Serra e Dafne Marino se ne stavano per andare a dormire ma in quel momento una grande onda formata da ragazzi di tutta la scuola stava venendo verso la biblioteca . Tutti andarono vicino a Diana Serra e Dafne Marino che non erano stanche per nulla al mondo e tutti chiedevano a loro – aiutateci per l’ esame di domani . Diana Serra e Dafne Marino visto che i loro occhi non erano stanchi e che ce la facevano ancora a stare in piedi aiutarono gli altri . Aurora Giordani anche se era un grande genio della Criminologia andò a chiedere aiuto per passare l’ esame di domani della professore di Criminologia Manuela Caruso . Durante quella sera Diana Serra e Dafne Marino non parlavano solo di Criminologia ma anche di loro . Con calma adesso erano amiche . Ma nessuno sapeva una cosa sia di Diana Serra e sia di Dafne Marino e sarebbe a dire che erano lesbiche e durante quella sera si erano innamorate l’ una dell’ altra .

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Roberto Auditore Valentina Nora

Chiedo a Valentina Nora di allenarmi nel leggere la mente

Visto che mancava poco tempo nel funerale di Serena Rafferty e cosi decisi di andare da una persona che mi poteva aiutare a controllare il mio potere di leggere la mente . La lettura del pensiero era bello ma non mi stava piacendo poi cosi tanto visto che il mio potere di leggere il pensiero non lo controllava e se non lo controllava la cosa mi poteva andare molto male . Per controllare decisi di andare da una persona che sapeva farlo alla grande cioè Valentina Nora che era in gamba e quindi lei mi poteva aiutare a leggere la mente delle persone . Valentina Nora era in biblioteca a studiare , una persona sapeva che io non la riuscivo a trovare e una persona di cui non mi volle dire il nome per il momento ma sapevo chi era cioè un certo Roberto Auditore e sapeva che io ero nei guai e sapeva che io ero il Dominatore di Poteri visto che aveva letto i miei pensieri come se fosse niente e aveva visto la mia memoria e cosi capì che io provenivo da Maraxus e visto che io ero il bene e cosi lui decise di aiutarmi . Roberto mi disse in modo telepatico in modo molto forte e ben preciso – Valentina Nora si trova in biblioteca . Io anche se la testa mi stava scoppiando e cosi andai in biblioteca e trovai Valentina Nora che stava leggendo un libro di incantesimi ed era seduta in modo molto comodo . Valentina Nora mi vide con le mani in testa e avevo le mani tra i capelli visto che la testa mi stava scoppiando per colpa di tutti i pensieri delle persone che non solo erano li ma anche dell’ intera scuola . Valentina poso il libro di incantesimi e venne verso di me e capì subito cosa mi era successo visto che quando il suo potere si era rivelato gli era successa la stessa cosa che adesso era successa a me quel giorno . Valentina mi fece sedere su una sedia e poi mi disse – Daniel pensa con il cuore e controlla i tuoi poteri , decisi di fare come disse Valentina e con calma riusci a controllare il potere di leggere il pensiero . Con calma la mia testa inizio a sentirsi più leggera e con calma riuscivo a leggere i pensieri delle persone ma con calma li riuscivo a gestire e senza che la mia testa scoppiasse . Valentina si mise seduta dove era prima e controllava sempre me per vedere se stavo bene oppure no . Alla fine tocco a me , anche se stava studiano glielo dovevo chiedere visto che mia sorella stava facendo altro e pure Sarah Saintcall e quindi solo Valentina Nora mi poteva aiutare a controllare il potere di leggere la mente . Guardai Valentina Nora e lei inizio a guardare me negli occhi e capì subito cosa volevo chiederle come se fosse nell’ esercito mi disse con un tono non troppo forte – Daniel se mi vuoi chiedere di allenarti nel controllo del lettera del pensiero , chiedimelo e basta . Alla fine decisi di fare come aveva detto Valentina che aveva posato il libro sul tavolo , si era messa il mono-spalla che poteva portare un sacco di cose e visto che era allenata le poteva portare senza fare lamenti o dire “ è troppo pensate “ visto che quando era nella sua squadra lei portava il doppio del peso che è adesso nel suo mono-spalla . Mi alleni nel leggere la mente – dissi a Valentina in modo diretto e senza fare troppi giri di parole . Speravo che mi avrebbe detto di se oppure la mia testa in un giorno o due sarebbe scoppiata in mille pezzi . Io vidi che Valentina se ne stava andando e poi si giro verso di me e mi dissi – certo , adesso vieni oppure non ti alleno . Alla fine per il nostro allenamento ce ne andammo in palestra visto che per il momento li non c’ era nessuno e poi era il posto migliore per fare tutti gli allenamenti possibili e quello era il luogo giusto per allenarsi nel controllo mentale . 

Categorie
Foto Maraxus Rebecca Russo T.A.R.D.I.S Valentina Richardson

Foto di Valentina Richardson

Avevo detto a Valentina Richardson di non entrare nel mio T.A.R.D.I.S e avevo detto di non fare altre due cose . Cioè entrare nella Biblioteca che io mi ero portato via da Maraxus , prima di andarmene da Maraxus avevo portato via la Biblioteca grazie a un incatesimo . Li c’ erano moltissimi incantesimi e io avevo detto a lei di non leggerli . Invece lei testarda come p , l’ha letto e adesso lei ha un nuovo aspetto e sopratutto io non posso fare niente per cambiare tale aspetto e neanche lei mai più . Adesso ve lo faccio vedere e poi vi racconto con calma come sono andate le cose , anche se fosse per me dovrei tirare le orecchie a Valentine e fargliele rosse .  Invece Rebecca Russo si è messa davanti a lei e disse di non farle niente e io poi le dissi – ora mai non possiamo fare niente e poi anche se hai sbagliato nè ho uscito qualcosa di buono .

Valentina Richardson

Categorie
2012 Abbigliamento Aqua Dominatore di Poteri dormire Informazioni Kratos Maestro Keyblade Me Mondi Fantastici Mondo Oggetti Panorama Parlare con Aqua Persone Presentazione Racconto Razza Signori del Tempo Storia

Chiedo ad Aqua se ha bisogno di qualcosa

Dopo averla fatta riposare un po’ in camera sua , io andai da Aqua che stava su letto e le chiesi < senti Aqua hai bisogno di qualcosa > e Aqua disse < si , vedi ho bisogno di biancheria intima > e io dissi in modo molto gentile < provvediamo subito , potresti toglierti sul letto , perché faro apparire mutandine e reggiseni li sopra > . Aqua si tolse da li , io mi concentrai e feci apparire moltissime mutandine e reggiseni , Aqua mi disse in modo molto gentile < grazie > e io dissi < non c’ e di che , adesso ti faccio apparire una biblioteca e sotto degli scompartimenti dove mettere questa roba > e Aqua disse < va bene > . Mi concentrai e feci apparire in mezzo alla stanza una grande biblioteca e sotto vari scompartimenti dove mettere tutta la sua biancheria intima e Aqua disse < grazie Marcello > e io dissi < Aqua se hai bisogno di altro chiedi e io te lo do > e Aqua disse < ok > .