Scatto foto dei nuovui ambienti di Dragon Age : Inquisition

Nell’ Universo di Dragon Age : Inquisition si stavano creando dei nuovi ambienti molto belli e sicuramente da li a poco si sarebbero svolte un sacco di lotte tra draghi , guerrieri e contro moltissime creature oscure . Decisi di andare li e fare foto dei loro nuovi ambienti ma sopratutto per vederli di persona , vederli dal vivo e molto meglio che raccontare come è una cosa .

 

Arkane e Battlecry passano al CryEngine

Arkane Studios e Battlecry Studios sono al lavoro su progetti basati sul CryEngine.

A svelarlo è un tweet dell’HR Manager di Zenimax Ashley Pierce.

Arkane ha due studi, uno in Francia e l’altro in Texas. Quest’ultimo sta, a quanto pare, lavorando su Prey 2, mentre Battlecry non ha ancora fatto annunci sulle proprie attività ed è composto da ex BioWare.

 

Baldur’s Gate II: Enhanced Edition in arrivo su PC e Mac

Dopo aver mancato la data di uscita più volte e aver subito slittamenti vari, sembra che Baldur’s Gate II: Enhanced Edition sia finalmente in dirittura d’arrivo il prossimo 15 novembre su PC e Mac, con le versioni Android tablet e iPad che arriveranno “poco dopo”. Ad annunciarlo è stata la software house Overhaul Games direttamente dal suo forum ufficiale. Le versioni PC e Mac sono già disponibili per il pre-ordine al prezzo di 24,95$, e ciò ci fa pensare che stavolta non ci saranno ulteriori ritardi (o almeno speriamo).

Nelle ultime dichiarazioni di Ovehaul Games il gioco sarebbe dovuto uscire entro l’estate 2013, ma evidentemente, proprio come il primo capitolo, gli sviluppatori hanno avuto bisogno di parecchio tempo extra per fare le cose come si deve.

Baldur’s Gate II: Enhanced Edition offrirà ai giocatori il rifacimento dell’originale Baldur’s Gate II: Shadows of Amn e della sua espansione Throne of Bhaal. Rispetto alle versioni originali verranno introdotti quattro nuovi personaggi con relative quest personali, che saranno nativamente presenti nelle versioni PC e Mac ma andranno acquistati come contenuti aggiuntivi su iOS eAndroid a un prezzo non ancora comunicato.

Ricordiamo che la saga di Baldur’s Gate, una delle più apprezzate nell’intera storia dei giochi di ruolo di stampo occidentale, si era interrotta bruscamente proprio con Thron of Bhaal, espansione che non ha accontentato i fan della serie in attesa di una trilogia. Baldur’s Gate 3 non è mai stato sviluppato dai creatori originali della serie, e Overhaul Games ha fatto sapere che se le due riedizioni di Baldur’s Gate 1 e 2 venderanno bene, potrebbe decidere di sviluppare questo terzo capitolo. Se poi questa cosa risulti gradita ai fan di Black Isle e BioWare, è tutto da vedere…

 

Dragon Age: Inquisition – immagini e artwork dal PAX Prime

Dopo aver saltato a piè pari la GamesCom di Colonia, gli sviluppatori di BioWare ritornano al centro del ring mediatico per combattere contro gli agguerriti concorrenti di CD Projekt (The Witcher 3) e Bethesda (The Elder Scrolls Online) pubblicando una nuova serie di immagini di gioco e di bozzetti preparatori di Dragon Age: Inquisition.

Mostratici per accompagnare i filmati di gameplay trapelati dalla conferenza a porte chiuse tenuta poche ore fa dal PAX Prime di Seattle, gli scatti e gli artwork propostici dalla rinomata sussidiaria canadese di Electronic Arts ritraggono alcune delle ambientazioni che saremo chiamati a esplorare nei panni del nostro impavido alter-ego. A giudicare dalle dichiarazioni rilasciate in questi giorni dai curatori del progetto, il canovaccio narrativo steso per tratteggiare la storia di Inquisition garantirà al titolo una trama più matura e profonda di quella dei precedenti episodi della serie, con una campagna principale caratterizzata da molteplici bivi e con un sistema di dialoghi che, similarmente a Mass Effect, ci permetterà di modificare gli eventi in base alle risposte che sceglieremo di dare al PNG di turno.

Sempre dalla manifestazione videoludica di Seattle ci arriva inoltre la conferma che il titolo vedrà il ritorno delle razze nel character editor iniziale e della visuale tattica con prospettiva dall’alto, due elementi presi di peso da Origins: per quanto riguarda le novità assolute, invece, citiamo l’adozione del modello “simil-Witcher” per l’esplorazione libera della mappa di gioco, la riscrittura completa del codice di gioco deputato al sistema di combattimento e la “standardizzazione” del livello dei nemici (diversamente da Skyrim o da Borderlands 2 e in maniera analoga a Neverwinter, i mostri e le creature non cresceranno di livello all’aumentare dell’esperienza dell’eroe ma avranno un livello proprio e lo manteranno per tutta la partita).

La commercializzazione di Dragon Age: Inquisition è prevista per la fine del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Dragon Age: Inquisition – doppio video-diario sulle razze impersonabili e sul sistema di combattimento

Tenendo fede all’accordo di esclusiva siglato con i curatori di Game Informer sulle news diDragon Age: Inquisition da pubblicare nel mese di agosto, i ragazzi di BioWare si offrono ai giornalisti del colosso dei media videoludici a stelle e strisce per prodursi in un doppio video-diario dedicato a due degli aspetti più sensibili del loro prossimo progetto, ossia le modifiche apportate al sistema di combattimento e le novità relative al preannunciato ritorno dell’editor di razze.

Nel primo filmato propostoci dai BioWare, il gruppo di lavoro interno capitanato dal produttore esecutivo Mark Darrah e impegnato esclusivamente sulla “costruzione digitale” del combat system rassicura i fan confermando che il team ha cercato in ogni modo di rispondere alle richieste avanzate in questi mesi dai giocatori del primo e del secondo capitolo: in ragione di questa scelta, all’interno dell’universo open world di Inquisition l’eroe impersonabile potrà vantare un ventaglio ben più ampio di attacchi corpo a corpo e da lunga distanza, di movimenti elusivi, di animazioni difensive, di incantesimi e di attacchi speciali “con timing”.

Meno esaustivo, ma sempre interessante, è invece il secondo e ultimo filmato propostoci da Game Informer interpellando il direttore creativo Mike Laidlaw per cercare di avere da lui dei chiarimenti in merito alle forme che assumerà il redivivo editor di razze, un elemento che, per precise necessità narrative, era stato accantonato nel secondo episodio della serie per fare spazio a un più blando sistema di selezione delle abilità di classe iniziali.

Se lo sviluppo del titolo non subirà contraccolpi causati dall’ampliamento del mondo di gioco e delle meccaniche di gameplay, Dragon Age: Inquisition vedrà la luce dei negozi nella seconda metà del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

BioWare invita i fan a visitare il gamescom

Mass Effect e Dragon Age sviluppati da  BioWare e Bioware  sta per approdare al  gamescom, e diversi membri del team saranno a disposizione per chattare con i fan.

I membri del team dal Edmonton e Montreal Studios sarà presente un evento Sala Comunità di Venerdì e Sabato nella zona Lounge Comunità EA, e saranno a disposizione per parlare, firmare autografi e posare per le fotografie.

Come riportato sul blog di BioWare, i membri del team che partecipano sono:

  • Melanie Faulknor, produttore di Dragon Age: Inquisition
  • Jon Perry, lead designer cinematografico su Dragon Age: Inquisition
  • Rodrigue Pralier, artista carattere principio su Mass Effect
  • Justin Yong, software angineer su Mass Effect
  • Jessica Merizan, comunità e nuovi media manager
  • Gamescom corre 21 agosto attraverso 25 a Colonia, in Germania.

Di EA gamescom 2013 line-up comprende Titanfall e Battlefield 4.

 

Dragon Age: Inquisition sulla copertina del prossimo Game Informer – video di gioco

Il prossimo numero della prestigiosa rivista americana Game Informer, una fonte inesauribile di esclusive e scoop videoludici di ogni genere, conterrà un corposo speciale su Dragon Age: Inquisition, gioco al quale dedicherà anche l’intera copertina.

«Il terzo capitolo della saga di Dragon Age porta i giocatori a capo dell’Inquisizione, un’organizzazione resuscitata di recente e incaricata di eliminare la corruzione e il male dalle terri di Thedas. All’inizio del gioco, l’Inquisizione ha molto su cui investigare. Guerra, complotti, e incomprensioni politiche hanno lasciato i maggiori gruppo di potere nell’univeso di Dragon Age incapaci di operare efficacemente, e ciò diventa un grosso problema quando nel cielo si apre una voragine dalla quale discendono demoni di ogni genere. I giocatori dovranno combattere la minaccia demoniaca esplorando un vasto mondo e consolidando il crescente potere dell’Inquisizione. Ambienti grandi e variegati, armature personalzizabili, e il ritorno di razze multiple sono solo alcuni dei modi con i quali BioWare dimostra di avere ascoltato il feedback degli utenti provenienti dai precedenti capitoli, allo scopo di dar forma al futuro del franchise»

Futuro che, se dipendesse da me, sarebbe parecchio distante da quanto visto in Dragon Age II, che ha snaturato le tantissime cose buone viste nell’originale Dragon Age trasformandolo in uno dei tanti action-RPG dove non si fa quasi altro che menare le mani.

Dragon Age: Inquisition uscirà su PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 3, Xbox 360, e PC. Vi lasciamo al filmato d’apertura, dove potrete vedere alcune sequenze giocate inedite.

 

Il nuovo Star Wars: Battlefront arriverà nell’estate 2015

EA ha rivelato che l’uscita del reboot di Star Wars: Battlefront, sviluppato da DICE, è prevista per l’estate 2015.

“Abbiamo stretto un accordo con Disney e LucasFilm per sviluppare un’intera nuova generazione di titoli di Star Wars per console e dispositivi portatili”, ha dichiarato Blake Jorgensen, CEO di EA. “Il primo sarà Battlefront. Si tratterà di un gioco tradizionale realizzato con estrema cura che verrà lanciato nello stesso periodo dei nuovi film della saga, probabilmente nell’estate del 2015”.

Battlefront sarà il primo di una serie di giochi ambientati nell’universo di Guerre Stellari a vedere la luce. Altri titoli legati alla saga sono infatti in fase di sviluppo presso Visceral e BioWare.

 

Mass Effect: le origini della saga nei primi bozzetti preparatori di Matt Rhodes

Dopo aver contribuito a dare forma alle ambientazioni e ai personaggi della saga di Mass Effect, il direttore artistico Matt Rhodes ha deciso di pubblicare sulle pagine del suo blog i bozzetti preparatori e gli artwork realizzati di suo pugno nei caldi mesi che lo hanno visto collaborare a stretto contatto con il team creativo di BioWare per occuparsi assieme a loro del primo, glorioso capitolo dell’epopea sci-fi del comandante Shepard.

Alcuni bozzetti testimoniano il grande lavoro di cesellatura digitale compiuto dai designer per perfezionare i modelli dei protagonisti del cast dei tre capitoli della saga, altri invece s’allontanano volutamente dalla visione artistica predominante per esplorare soluzioni più ardite e rifocillare di idee gli autori della trama della campagna in singolo e il team di sviluppo spesosi per garantire la miglior esperienza narrativa e videoludica possibile agli utenti che, a partire dal 2007, hanno voluto immergersi nella dimensione di gioco gravitante attorno alla figura del capitano della Normandy.

I lavori mostratici da Matt Rhodes coprono l’intero arco temporale della trilogia e offrono degli interessanti spunti di riflessione sulle forme che avrebbero potuto assumere determinati aspetti del plot narrativo e della componente grafica: scorrendo i bozzetti, infatti, possiamo scoprire la visione originaria degli artisti di BioWare in merito alle fattezze fisionomiche dei Prothean, agli atti finali dell’ultimo capitolo, alla conformazione delle corazze esoscheletriche delle truppe Cerberus e, soprattutto, all’aspetto di Tali, immaginato da Rhodes con gli occhi di un gatto, il volto glabro e la pelle scarlatta (un aspetto decisamente meno “attraente” di quello sognato dalla gran parte degli appassionati).

Prima di lasciarvi in compagnia delle restanti opere d’arte di Matt Rhodes, ricordiamo a chi ci segue che il prossimo capitolo della saga, conosciuto in maniera impropria come Mass Effect 4, è attualmente in fase di sviluppo. Stando alle frammentarie informazioni forniteci al riguardo da BioWare nel corso di questi mesi e alle risorse impiegate da questi ultimi per garantire a Dragon Age Inquisition il più ampio spazio mediatico e commerciale possibile, il primo episodio post-Shepard di Mass Effect dovrebbe vedere la luce dei negozi nel 2015 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Dragon Age: Inquisition – nuove informazioni dagli sviluppatori

Dopo averci regalato delle interessanti anticipazioni sulla prossima ondata di espansioni diBorderlands 2, l’ultima edizione australiana del PAX ci offre una nuova e altrettanto importante infornata di dettagli riguardanti lo sviluppo del canovaccio narrativo, della componente tecnica e delle dinamiche di gioco di Dragon Age: Inquisition.

Durante il panel organizzato da BioWare per scambiare quattro chiacchiere con una ristretta cerchia di fortunati giornalisti scelti per presenziare all’evento, i vertici della rinomata sussidiaria canadese di Electronic Arts hanno spiegato ai presenti che il titolo presenterà un nuovo sistema di dialoghi: tale decisione, a giudicare dai rumor ventilati in queste ore sulle pagine del forum ufficiale e su quelle del forum di NeoGAF, sarebbe stata resa necessaria dalla consapevolezza di dover elevare il tenore qualitativo della trama principale sganciando quest’ultima dal semplicistico meccanismo su binari che ha contraddistinto i dialoghi tra l’eroe e i PNG nei due precedenti episodi di questa epopea fantasy.

Sempre dal panel a porte chiuse tenuto in occasione del PAX australiano e dalle conseguenti anticipazioni della stampa scopriamo poi che il sistema di combattimento di Inquisition, esattamente come il sistema di dialogo, verrà svecchiato per coniugare gli elementi gli elementi tattici di Origins alla fluidità del gameplay del secondo capitolo della saga attraverso una completa rimodulazione delle animazioni a corredo delle mosse difensive e offensive (queste ultime, sia dalla lunga che dalla corta distanza).

Per quanto riguarda le novità di natura squisitamente grafica e artistica, invece, le uniche informazioni offerte ai partecipanti al panel sono state quelle estrapolabili dai bozzetti preparatori e dagli artwork proiettati in sala, attraverso i quali sarebbero state mostrate delle ambientazioni così varie e sterminate da dimostrare, pur senza ritrarre delle scene di gioco propriamente dette, le buone intenzioni del team creativo impegnato a dare al titolo una forte impronta sandbox: dal proiettore di BioWare sarebbero infatti scaturite le immagini di deserti estesi per decine di chilometri quadrati, di aree paludose disseminate di creature anfibie non particolarmente inclini al dialogo, di zone montagnose costellate di grotte, di pianure verdeggianti estese fino all’orizzonte, di rovine ancestrali e di bucolici villaggi innevati.

Nell’attesa di una conferma e di un’eventuale smentita da parte delle alte sfere di Electronic Arts e/o dei boss di BioWare, chiudiamo il pezzo ricordandovi che Dragon Age: Inquisition è atteso in uscita alla fine del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: