Categorie
Ada Knight Dominatrice di Poteri Marshal Knight Marshal' Bar

Marshal minaccia Ronny

Ada Knight

Ronny sapeva che la piccola Ada Knight era in un vicolo cieco . Secondo lui nemmeno un barista l’ avrebbe difesa e si sarebbe fatto da parti cosi poteva picchiarla a morte . Ronny entro con quattro ragazzi e subito andò verso il bancone con aria spavalda e pensava di mettere paura a Marshal . Marshal guardo in faccia Ronny e vide che era solo un ragazzino che pensava di essere uno tosto ma invece non lo era . Ronny guardo in faccia Marshal e vide che lui con calma puliva i boccali di birra – hai visto una puttanella entrare qui dentro ? . Marshal senza alterarsi troppo guardo in faccia i ragazzi – uscite dal mio bar . Se cercate una ragazzina non è entrata qui . Se cercate rogne siete entrati nel locali sbagliati . Ronny si mise a ridere – e che vorresti farmi vecchio . Marshal invece non rise per non niente , anzi resto li calma e nessuno fece niente per aiutarlo perché lui non aveva bisogno di aiuto . Ronny era proprio vicino al bancone con i suoi amici – tu non fai proprio nulla oppure faccio del male a te e ai tuoi clienti . Marshal decise di fare qualcosa . Prese per il braccio Ronny e lo glielo slogo con una piccola pressione – vedete grazie a voi vermi ho ritrovato mia nipote Ada . Ora posso essere buono e non spezzare il tuo braccio o farti svenire . Ci metto poco e poi vi butto fuori a calcio . Ronny guardo l’ uomo in faccia mentre cercava di non farsi rompere il braccio da lui che era enorme – tu non sai chi sono ? . Marshal usci dal bancone vide il ragazzino faccia a faccia – lo so chi sei e chi sono i tuoi amici . Tu sei Ronny detto da tutti l’ Uomo Multiplo . Quando i miei amici mi hanno detto di te ho pensato che avessero detto uno scherzo ma adesso che vedo che i tuoi amici stanno soffrendo molto nello stesso punto in cui ho fatto male a te allora posso dire che ci credo . Ma non ho paura di te e dei tuoi amici perché se abbatto te posso abbattere loro . Quindi adesso te lo dico per l’ ennesima volta vattene dal mio locale oppure ti butto fuori io e so fare parecchie cosette . Ronny se ne va dal bar di Marshal con le gambe e con un volo di sette metri visto che Marshal ha un braccio molto forte .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gazzetta dell' Universo Inferno Jack il Pistolero Lupo Mannaro Melissa Mcarthur Nerissa

Peter Stark parte 1

Prima di dirvi cosa ha fatto Melissa Mcarthur sulla scena del crimine di Rupert Stern cioè il Lupo Mannaro che aveva ucciso 11 persone vi devo parlare di Peter Stark . Peter Stark è un ragazzo di 28 anni e li ha ormai da 50 anni vi chiederete come è possibile che lui ha sempre questa età . Lui rimane sempre giovane per colpa di un patto fatto con un demone . Il demone pensava di essere stato furbo ma non conosceva Peter e cosi il demone gli ha dato questa abilità . Il demone era un demone donna che voleva ucciderlo per fatto delle foto un po’ sconce . Peter stava cercando un modo per restare vivo . Il primo approccio con questo demone era in un bar . Peter stava bevendo dello scotch e lei arrivo nel bar con calma e senza nessuna fretta e disse al barista – quello che ha preso lui . Il demone si era trasformata in una donna bellissima . Aveva gli occhi neri , un look tutto quanto nero da urlo ed era bellissima come non mai . Peter accetto e poi andò in macchina con la donna . Il demone era chiamata pure la Strappa Cuori e stava per strappare il cuore a Peter e lui per non farsi uccidere – non mi uccidere possiamo fare un accordo . La donna era vicino a lui e gli teneva stretta la gola con la sua mano destra che era bella forte e mentre faceva questa cosa si mise a ridere – dimmi stupido umano cosa puoi fare per me che io non posso fare da sola . Il demone mise a terra Peter – io sono un fotografo e tu sei un demone . Non vorresti come posso dire sapere qualcosa suoi tuoi nemici . Io so entrare in un posto senza farmi vedere . So scattare foto e uscire da un posto senza far scattare allarmi e senza avere nessuna guardia alle spalle . Che ne dici ti va ? . Peter stava li vicino alla sua macchina e stava riprendendo fiato e stava aspettando che il demone gli rispondesse . Il demone si avvicino a lui – tradiscimi e ti strappo il cuore dal petto . Io voglio sapere tutto sul demone chiamato Jake il Pistolero Nero . Peter prima di essere portato li dentro dal demone – posso sapere il tuo nome ? . Nerissa accetto la sua proposta di Peter e cosi gli disse il suo nome con calma e con voce alta ma non troppa – io mi chiamo Nerissa . Nerissa lo prese per il braccio e si teletrasportarono dentro l’ inferno e proprio fuori al Saloon . Il Saloon era divenuto la base operativa di Jake . Tutti lo rispettavano li dentro e nessuno lo voleva sfidare perché lui non aveva solo delle pistole molto potenti ma perché lui sapeva curvare i proiettili . Nerissa se ne andò ma non prima di dare a Peter dei vestiti adatti oppure sarebbe stato considerato un estraneo cioè un forestiero e quindi gli avrebbero ficcato un proiettile in testa prima di dire “ io sono un fotografo non mi sparate “ . Una volta entrato nel Saloon ordino due birre e le bevve come se fossero niente . Peter adesso era li dentro e vide cinque uomini e li fotografo tutti e cinque in pochi minuti e poi entro in scena Jack il Pistolero . Lui era li nella parte alta del Saloon . Prima di uccidere o farsi una bevuta voleva stare con una donna . Una volta stato con quella donna lui non scendeva le scale no . Lui fece un salto dalla ringhiera e attero a terra e poi bevve due birra come aveva fatto l’ amico . Prima che stava per pagare Peter prese prima di lui dieci skulls e offri da bere a lui – questo giro lo offro io . Lui è Jack il Pistolero e non deve pagare due pinta di birra ma lo faccio io . Jack senti l’ odore della persona che era seduta quasi vicino a lui e stava li a vedere cosa c’ era un Saloon – un umano che mi offre da bere è un po strano ma mi gusta . Cosi ti porta qui amico . Peter alzo la testa e vide Jack il Pistolero bere le due birra come se fosse una cosa normale . Poi Jack vide un uomo scappare di corsa nel Saloon e poi senti dire da una delle sue donne che era li vicina alla ringhiera e stava vedendo l’ uomo scappare di corsa per non farsi sparare e non morire – Rosie è morta e stata uccisa e quell’ uomo l’ ha uccisa . La donna aveva puntata la persona che stava uscendo di corsa dal bar e Jack gli sparo alla gamba in modo molto veloce e poi lo incateno da una parte per non farlo scappare . Peter decise di parlare con Jack per capire meglio la situazione dentro al Saloon – perché non lo hai ucciso ? . Jack si mise a ridere e ritorno verso il bancone con Peter – non ci penso proprio . Io sono un uomo di legge e non lo uccide . Peter una volta seduto al suo posto e sbatte il pugno sul bancone e decise di prendere le foto e farle vedere a Jack . Jack le vide e punto la pistola verso Peter – sei una spia di Nerissa giusto ? . Peter lo guardo negli occhi che erano fermi immobili come quelli di una statua – non mi uccidere l’ ho dovuto fare per restare vivo . Jack non gli sparo – non lo farò . Adesso ti tiro fuori da questo casino ma prima beviamo . Jack gli diede le foto – adesso scatta la foto pure a me e poi torna da Nerissa e gli dici che io non ti ho scoperto . Poi al tramonto torni qui e ti dirò come uscire da questo casino .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

Halt and Catch Fire: 1.08 The 214s

Il COMDEX sta per essere fatto e tutti sono pronti ma la cosa sviene smorzata da una scandalo dentro la Cardiff Electric e quindi tutto sta per essere buttato al vento . Per cercare di andare in avanti con questo devono buttare fuori le persone che hanno fatto questo scandalo oppure tutto può andare male per loro . Per creare un buon programma deve essere capace di fare tutto anche fare un sacrificio . Tutti prima o poi si devono sacrificare per fare qualcosa e Bosworth è l’ uomo giusto per fare questo genere di cose . Lui ce la deve fare oppure il programma che vuole fare non verrà mai realizzata . Quando sono andato con Ada in questo universo ho visto una donna che era li ferma vicino a una colonna e stava li per bere una birra .

 

Categorie
Alice Miller Jenna Milton New York The District The Watcher

Alice Miller va alla Torre dell’ Orologio

Alice sapeva che dentro la città vecchia di New York che era dentro l’ Universing c’ era una vecchia torre dell’ orologio che faceva paura a molte persone . Nessuno si avvicinava li visto che tutti sapevano cosa era successo li . Li era successo una cosa che nessuno dovrebbe sapere ma Alice lo scopri il giorno in cui andò li . Le persone che erano morte li dentro erano morte per suicidio e nessuno seppe il motivo di tale gesto . Per questo motivo nessuno ci sarebbe dovuto andare li e se qualcuno lo faceva non ci stava bene con la testa . Alice se ne fregava se era un luogo proibito oppure no le serviva un luogo dove operare le sue missione senza essere scoperta da nessuno . In qualunque mondo tu vada ci sono agenti di polizia ma le persone di cui parlo sono diversi e sarebbe a dire agenti corrotti . Agenti di Polizia che lavarono per il male visto che secondo loro si prendono più soldi lavorando per il male che lavorare per il bene e ottenere pochi soldi . Alice lo sapeva e cosi aveva deciso che le serviva un luogo molto oscuro e sicuro a cui nessuno si sarebbe avvicinato . Alice aveva paura che quegli agenti di polizia potevano distruggere prove o documenti e cosi fare in modo che se prima c’ era caso aperto ma adesso secondo la loro giustizia il caso era chiuso per sempre . Alice non sapeva molto di questa versione della città e non si portava sua sorella minore Jenna con lei . Anche se Alice era nata da un’ altra famiglia e aveva un altro nome e sarebbe a dire Miller riteneva Jenna sempre sua sorella minore anche se erano sorellastre . Alice era andata con The Watcher dentro un bar e lei teneva la testa coperta per non far vedere il suo volto . Si misero a sedere verso la fine del bar e The Watcher chiese ad Alice dopo aver bevuto una birra – dove lo vorresti questo rifugio che hai mente . Alice ci penso un attimo e poi dopo aver bevuto il suo martini liscio – lo vorrei in un posto isolato e oscuro . Un luogo molto alto dove io posso vedere tutta la città dall’ alto come se fosse ai miei piedi . Un luogo oscuro e proibito . The Watcher sapeva già cosa voleva dire Alice e aveva capito dalla descrizione che non era un luogo normale ma la vecchia torre dell’ orologio dedicata a New York ma per colpa di quei suicidi nessuno ci entro più . The Watcher dopo aver ordinato un Martini liscio come lo aveva fatto Alice – Ho capito cosa vuoi fare ? . Alice guardo negli occhi The Watcher e vide che lui aveva quegli occhi neri molto accesi e sempre pronti a capire tutto quello che vede – cosa vorrei fare secondo te . The Watcher fini di bere il suo Martini liscio e guardo negli occhi Alice che stava guardando i suoi bei occhi neri – vuoi trasformare la vecchia torre dell’ orologio nel tuo rifugio . Alice era pronta ad andare a vederla visto che voleva capire se era fattibile oppure no questa cosa . The Watcher si alzo dopo aver tolto la gamba destra sopra la gamba sinistra e poi andò con Alice a vedere questa cosa – vengo pure io visto che dopo mi chiederai se io posso fare delle modifiche dopo oppure no . Alice insieme a The Watcher andò nella zona vecchia della città e con calma vide la vecchia torre dove nessuno ci entrava da molto . Una volta entrata Alice dal portone principale vide un uomo a terra e vide che solo teschio e ossa visto che era li da molto tempo . Nessuno si era preoccupato di togliere i corpi da li visto che secondo loro tutto questo avrebbe dovuto mettere paura a tutti . Alice visto che era un agente di The District non si metteva nessuna paura visto che aveva visto persone morte con ferite da superpoteri e quindi un suicidio non gli faceva nessuna paura . The Watcher era fuori con un quaderno in mano visto che stava scrivendo che era fattibile trasformare la vecchia torre dell’ orologio in un rifugio per Alice . Alice capì che quelle persone erano morte per suicidio e nessuno aveva capito il perché . Alice una volta esplorato il posto sapeva già quello che voleva fare Alice cioè fare in modo che il posto fosse un posto dove lei ci poteva abitare e sopratutto un rifugio dove vivere . The Watcher voleva fare che il primo piano era con gli scheletri per dare quel senso di paura e sopra fare tutto quello che serve per rendere il posto abitabile per Alice . 

Categorie
Angelica Wood Armando Croce Armi Domino Harvey Shadow Black

Angelica Wood parte 33

Shadow Black gli era stato annunciato da Settembre che se lui avesse ucciso in qualche modo Domino Harvey sarebbe morta Angelica Wood . Settembre gli aveva detto di non fare niente ma Shadow Black non si sarebbe arreso in nessun modo possibile e avrebbe fatto di tutto per salvare la vita che era in pericolo . Armando Croce prima vendeva armi legali a tutte quelle persone che le volevano per fare in modo che se doveva fare qualcosa la potevano fare .

Shadow Black sapeva che poteva essere pericoloso per Armando Croce e per la sua stessa vita ma Shadow Black durante le sue ricerche aveva scoperto che Francesca era una sua cara amica e che poco prima di morire aveva chiesto che se Angelica avesse chiesto un favore lui glielo lo doveva fare visto che per Francesca , Angelica Wood era come una figlia che non aveva mai avuto .

Shadow Black alla fine decise di andare da lui e gli spiego tutta la situazione e poi gli disse – Se vedi una ragazza bionda e vestita come una cacciatrice di taglie non gli devi dare niente . Nessun fucile o arma .Armando mentre osservava con molta attenzione Shadow Black e voleva capire perché è come mai lui doveva fare tale operazione nel suo negozio .

Shadow Black era li in salotto e si mise seduta su una delle due poltrono e poi con calma – questo non lo devi fare per me ma per Angelica Wood . Quando Shadow Black gli disse il nome di Angelica Wood si ricordo quello che aveva detto Francesca nei confronti Angelica Wood .

Armando Croce vide che Shadow Black era davvero molto preoccupata visto che poco dopo si era alzato e aveva iniziato a camminare avanti e indietro e alla fine Armando disse con molta conferma e per dare a Shadow Black un modo per smettete di preoccuparsi – si lo farò . Ma se dovesse andare male non ci posso fare niente .

Shadow Black dopo torno a casa di Armando e vide che lui trascinava una gamba e ci mise davvero molto ad arrivare ad aprire la porta . Quando Shadow Black vide la gamba di Armando che era malridotta ma molta e quindi lui non poteva fare moltissimo .

Shadow Black mise Armando sulla poltrona sulla sinistra e poi prese la gamba e con i suoi poteri gli curo la gamba alla perfezione e poi si fece spiegare tutto mentre bevevano due birre che era nel frigo e con molta calma Armando era riuscito a prendere prima della ferita alla gamba .

Shadow Black era davvero molto arrabbiato e aveva la testa a terra e non sapeva cosa fare per salvare Angelica Wood . Shadow Black chiese al suo amico mentre lui stava bevendo alcuni sorsi della birra – mi puoi dire quale fucile ha preso ? . Shadow Black doveva sapere quale fucile aveva preso per capire cosa voleva fare Domino Harvey contro Angelica Wood , lo doveva sapere a ogni costo e Armando con molta calma e con molta precisione e disse a Shadow Black – il fucile che ha preso senza pagare è un fucile per cacciare gli elefanti . Armando Croce era davvero molto sicuro visto che era l’ unico fucile che è stato rubato , era l’ unico fucile che voleva e visto che Armando non glielo voleva dare se lo prese con la forza .