Categorie
5535 Befana Cattedrale Gabriella Griffiths K.A.R.E.N Kara Serena Shadow Black Tuffo nel Cuore

Shadow Black sblocca i poteri di Gabriella Griffiths

Gabriella aveva saputo dalla I.A Karen che dentro di lei ci sono dei poteri e dovevano essere molto forti visto che anche se la voce di K.A.R,E.N era piccola visto che di energia aveva solo il 19% e per questo motivo la sua voce e tutte le sue funzione con la sua voce non potevano funzionare e alla fine lei provo il suo contatto mentale e si collego con Gabriella e alla fine lui fu salvata da quella brutta situazione . Gabriella sapeva che aveva questi poteri ma non sapeva nemmeno come cacciarli fuori da lei o come utilizzarli e alla fine decise di andare da Shadow Black . Shadow Black era nella stanza delle armi da affilare la sua spada cioè la famosa “ Black Storm “ . Gabriella fece molta attenzione alle numerose scintille che uscivano dalla spada e vicino alla porta chiese – Senti ti vorrei chiedere una cosa che forse è molto importante . Shadow Black quando senti la parole importante lascio tutto e si dedico al problema di Gabriella e gli chiese andando verso di lei visto che aveva uno sguardo serio ma non troppo – Che succede Gabriella ? , in che modo ti posso aiutare .

Gabriella si fidava molto di Shadow Black e decise di confidare a lui quello che tanto la preoccupava – Penso di avere dei poteri ma non so come risvegliarli o come farli funzionare , mi puoi aiutare tu ? .

Shadow Black era pronto ad aiutare tutti quanti e pure Gabriella e mettendole una mano sulla spalla – Gabriella ti aiuto io , adesso ci mettiamo e li risvegliamo e io ti aiuto a ottenere il loro controllo . Shadow Black e Gabriella erano andate in camera di Gabriella . Shadow Black fece mettere Gabriella sul suo letto , le aveva fatto chiudere gli occhi e le aveva detto – adesso sentirai un po’ di dolore ma sei stai calma e ti fidi di me otterrai i tuoi poteri senza troppe preoccupazioni . Gabriella che era stesa sul letto con gli occhi chiusi , Shadow Black con i suoi poteri la fece svenire e lei entro in quello che si chiama per alcune persone il tuffo del cuore . Si utilizza in rari casi e Shadow Black per non far soffrire Gabriella l’ aveva mandata li e poi era andato pure lui . Li dentro c’ era quello che serviva per risvegliare i poteri sopiti di Gabriella , una volta li dentro Gabriella si trovo sopra un enorme rotondo cerchio e sotto di lei c’era una vetrata con l’ immagine di Shadow Black , Serena Kara e per l’ ultima ma meno importante K.A.R.E.N . Shadow Black appari davanti a Gabriella che era molto felice di stare in un posto cosi bello . Shadow Black prese per mano Gabriella e la fece concentrare e le dissi con calma – mettiti a terra con la gambe incrociate e pensa con il cuore non con la testa ma con il cuore . Gabriella fece quello che aveva detto Shadow Black e i suoi poteri si erano risvegliati dentro il suo corpo . Gabriella lo sentiva con le sue orecchie il fatto che aveva dei poteri e questo le bastava , una volta tornati Gabriella non aveva sofferto nemmeno un po’ . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Doccia Dominatore di Poteri Parkour Realta Aumentata Rebecca Russo Universing Universo Valentina Richardson Volpe Rossa Umana

Aiuto Rebecca Russo a controllare i poteri che gli avevo dato

Rebecca Russo una cosa che faceva tutte le mattine cioè si alzava la mattina presto verso le sei , si era messo una bella tuta rossa e poi andava a fare jogging e tutti i giorni si faceva una bellissima corsa per le strade dell’ Universing  , lo faceva per fare ginnastica e questo la aiutava a stendere i nervi . Appena tornava si faceva una buona doccia calda e poi si metteva una bella maglietta nera , pantaloni neri e delle scarpe nere . Una cosa che dovete sapere su Rebecca Russo era che alcune volte gli piace il rosso , alcune volte il rosso e altre volte altri colori e tutto dipende da come sta nel suo umore . Alcune volte il nero perché era arrabbiata oppure quando era felice e quel giorno Rebecca era molto felice , visto che oggi io l’ avrei aiutata a controllare i propri poteri . Rebecca una volta messe tutto quelle cose nere si era messo un braccialetto rosso come il fuoco , glielo aveva fatto Valentina Richardson per scusarsi di quello che aveva fatto nel loro allenamento . Sotto questo braccialetto c’ era un foglio sotto il braccialetto fatto per Rebecca Russo “ Mi dispiace non volevo farti male . Ti ho fatto questo braccialetto per chiederti scusa . Mi dispiace molto Tua figlia Rebecca “ . Quando Rebecca vide il braccialetto era davvero molto felice e quando vide Valentina andò ad abbracciarla e poi le diede un bacio sulla fronte e le disse con tanta felicità – Grazie figlia mia . Rebecca era felice di ottenere quel bellissimo braccialetto rosso fatto con i poteri della Volpe Rossa Umana che Valentina aveva imparato a utilizzare con calma e con quello fece il braccialetto . Rebecca era felice di sapere che sua figlia Valentina le voleva molto bene e aveva una cosa fatta con tutto il suo amore .

Io ero vestito con una maglietta nera con scritto “ Black Storm “ , pantaloni neri e scarpe da ginnastica visto che con quelle cose addosso aveva fatto parkour , un modo veloce e sicuro per arrivare alla Casa del Detective . Presi le chiavi e andai in cucina a prendere l’ acqua e inizia a bere moltissimo , Rebecca mi vide che stavo bevendo e dopo aver visto che avevo finito di bere mi guardo in faccia – mi puoi aiutare a imparare a controllare i miei poteri ? .

Io una volta finito di bere l’ acqua che era fresca e molto gelata ma con la mia invulnerabilità potevo bere tutta l’ energia gelata che volevo , poi senti quello che mi disse Rebecca , mi girai una volta messo l’ acqua a posto e una messo seduto su una delle sedia in cucina – Ok , adesso ti aiuto a controllare i tuoi poteri cosi potrai fare quello che ti serve .

Io e Rebecca insieme andammo nella camera degli allenamenti , io ci entrai prima e poi con un passo lente mi segui Rebecca che era pronta lo potevo vedere nei suoi occhi . Io mi misi accanto a Rebecca , eravamo uno davanti all’ altro e gli misi la mano sulla spalla – ora per far funzionare i tuoi poteri ti devi concentrare sul cuore . Non devi pensare con la testa nel far funzionare i tuoi poteri ma con il cuore , se non lo fai con il cuore non ci riesci . Rebecca provo a controllare il potere della telecinesi e vide che li c’ era un bastone di legno . Smise di pensare con la testa ma con il cuore e riusci ad alzarlo di tre metri e questo fu un grande passo in avanti di prima . Rebecca mi ringrazio per quello che avevo , cioè le aveva detto il metodo giusto per utilizzare i suoi poteri e cosi con calma e con molto allenamento lei poteva fare tutto .Rebecca vide la mia maglietta e non era sudato un po’ , aveva visto della polvere sotto le mie scarpe e però la mia maglietta non era sudata . Rebecca capì che io avevo fatto Parkour , una cosa che Rebecca voleva fare era il Parkour e mi chiese senza nessuna paura – mi impari il Parkour ? . Io ero sempre pronto ad aiutare tutti quanti e pure Rebecca e le disse con molta cortesia e con calma – certo te lo insegno . Mentre eravamo nella Sala degli Addestramenti e pure prima avevo sentito dei passi femminili di una ragazzina ed erano quelli di Valentina Richardson e io dissi ad alta voce – Lo insegno pure a te Valentina . Andai ad aprire la porta e trovai Valentina Richardson che stava origliano la nostra conversazione ed era molto felice di imparare a fare il Parkour . 

Categorie
Angelica Wood Angelina Armi Collezionisti Shadow Black

Angelica Wood parte 42

Angelica era felice di imparare cose nuove e cosi si giro verso Shadow Black con i Kai rivolti verso il manico e poi li mise con calma e senza ferirsi sul tavolo con estrema calma – si , imparami cose nuove sui Kai . Shadow Black fece scortare Angelica Wood nel suo nuovo campo di allenamento. Angelica Wood vide quel posto che era davvero molto grande ed era tutto uguale al posto di combattimento uguale alla casa di Angelina . Voleva che Angelica fosse in un luogo sicuro e davvero molto bello . Angelica aveva in mano i Kai e si era messo con calma dall’ altra parte del campo e Shadow Black si mise un po’ lontano da Angelica con la sua spada . Angelica con i Kai in mano e andò contro Shadow Black e incrociare le loro armi ed erano intrise di tutta la forza dei suoi padroni che uscirono le scintille e davvero molte . Shadow Black utilizzo la sua forza per mandare indietro Angelica . Angelica indietreggio un po’ per il colpo di Shadow Black , che era forte ma non troppo forte da fare del male ad Angelica . Quello era un allenamento e quindi non gli faceva troppo male e quindi non voleva ucciderla in questo piccolo scontro e quindi decise di andarci forte me neanche troppo forte .

Shadow Black inizio a muoversi un po’ più veloce del solito e Angelica non lo aveva sentito niente e capi che era solo dietro la sua schiena solo quando le punto la spada dietro la schiena .

Angelica era spaventata visto che aveva la Black Storm puntata dietro la sua schiena che era debole e non molto forte e visto che aveva una spada puntata e il suo cuore stava battendo a un battito molto più forte . Shadow Black tolse la spada dalla schiena di Angelica e poi gli tocco la schiena e vide che era debole e quindi se i Collezionisti avrebbero attaccato Angelica non avrebbe resistito un solo minuto contro un solo attaccato . Shadow Black si mise davanti ad Angelica e la guardava con uno sguardo molto serio – adesso tu ti alleni con me e cosi la tua schiena , le tue mani , le tue gambe invece di essere dei fuscelli saranno dei rami molto forti e davvero molto potenti . Angelica non capiva quale allenamento voleva fare Shadow Black per fare diventare più forte il suo corpo . Shadow Black vide lo sguardo di Angelica ed era confuso e non sapeva nemmeno cosa voleva fare con lei – Adesso ti spiego cosa voglio fare con te . Angelica era pronta ad ascoltare tutto quello che gli avrebbe detto Shadow Black sul suo allenamento riguardo il corpo debole di Angelica Wood e quindi era davvero molto importante quello che gli avrebbe ascoltato tutto .

Shadow Black guardo Angelica con uno sguardo serio mentre era davanti a se e vedeva il corpo di Angelica , lo vedeva sia dall’ esterno e dall’interno e vedeva che era debole come non mai .

Ora tu tutti i giorni ti allenerai secondo un mio allenamento fatto da me e anche se è molto duro lo dovrai seguire e cosi tu contro gli attacchi dei Collezionisti tu potrai sopravvivere . Angelica sapeva che sarebbe stato pesante ma alzo lo sguardo e nei suoi occhi c’ era il fuoco di una persona che non si sarebbe arresa senza combattere – Lo voglio seguire il tuo allenamento e cosi io posso diventare la guerriera dal nome di Elektra . Shadow Black sapeva che anche se lei doveva fare un estenuante allenamento e solo in alcuni momenti potevano riposare e gli altri momenti allenarsi .