Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Sarah la Fenice Rossa T.A.R.D.I.S

Sarah la Fenice Rossa mi parla dei Granchi del Sogno

Sarah la Fenice Rossa mi ha mostrato queste creature aliene verso il 2011 più precisamente il 21 Gennaio del 2011 . Dopo che avevo finito di fare i compiti si è avvicinata a me – adesso se vieni con me ti mostro una cosa molto bella . Io scesi dalla sedia che era bella comoda come non mai ed era di coloro rossa come il fuoco e non vedeva l’ ora di scendere e di fare qualcosa di diverso e di nuovo ma anche di stupefacente e di magnifico – cosa mi farai vedere oggi ? . Mentre andavamo nel T.A.R.D.I.S – ti porto sul pianeta Galazus 5 . Li sopra ci sono delle creature molto oscure e molto pericolose . Quindi se te le faccio vedere tu mi starai vicino – Una volta arrivati su questo pianeta che era molto simile alla terra ma a differenza tra qui e li e la temperatura visto che li c’ era una temperatura sotto zero . Io e Sarah la Fenice Rossa potevamo resistere visto che avevamo il potere dell’ invulnerabilità invece gli altri no e per sopravvivere avere delle tute che impostate emettono un sacco di calore e solo cosi potevano restare vivi e vegeti qui sopra . Sarah la Fenice Rossa mi portò nella parte più oscura di questo pianeta e sarebbe a dire una montagna completamente innevata . Prima di andare li Sarah la Fenice Rossa si mise vicino a me – una volta che io ti faccio vedere una foto di loro tu non devi pensare a loro e devi concentrarti su altro . Io ero curioso di sapere perchè di quelle precauzioni – perchè devo seguire queste regole ? . Lo voglio sapere cosi se nel futuro rincontro queste creature so come sopravvivere e far restare vivi pure gli altri . Sarah la Fenice Rossa si giro – non sarà bello quello che sto per dirti ? . Io ero li fermo vicino a lei – sono pronto voglio sapere . Sarah mi inizio a guardare e sapeva che io o dicevo cosi perchè ero giovane e impreparato ma mi vide molto convinto in quello che avevo detto mi inizio a dire – vedi se pensi a loro , puntano su di te e poi cercano di ucciderti facendoti entrare in un sogno e da li cercano di ucciderti . Una volta che ti hanno aggredita la tua faccia e il mostro diventerete una cosa unica e l’ unico modo per svegliarti e capire che si tratta di un sogno e non è reale . Io ero la e quando vidi dentro la mia mente quello che diceva Sarah la Fenice Rossa capì quanto era orribile e vomitai un pò dentro la neve e Sarah mi diede un pò d’ acqua che si era portata con se nella borsa rossa che aveva dietro la schiena e lo fece per farmi riprendere dopo aver perso molto liquidi ma anche per farmi togliere dalla bocca quell’ odore schifoso dalla bocca e cosi noi potevamo andare in avanti nel nostro viaggio per scoprire tutto sui Granchi del Sogno .

 

Categorie
1996 Computer Portatile Napoli New York Parlare con la Rete Parlare con Sarah Racconto Rete Sarah la Fenice Rossa Telefonini

Chiedo alla Rete se puo aiutarmi a creare un computer portatile

Dopo che ero riuscito a spegnere la città per 5 minuti , avevo bisogno di un computer portatile , per alcuni motivo molto importanti visto che ero un agebte della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi io dovevo purtroppo per mi grandissima sfortuna fare i rapotti e mi scociavo a farli a penna , visto che era senza un computer portatile chiesi a lla Rete di aiutarmi a crearlo . Io chiesi a lei –  Rete mi aiuti a creare un computer portatile , mi serve per fare rapotti per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e poi mi serve per fare molto altro . La Rete mi disse – si , ma dimmi le altre motivazioni e io ti aiuto a fare questa cosa che vuoi fare , io risposi a lei – ora ti spiego , avendo accesso a un computer portatile io potrei ottenere informazioni su persone e su altre cose . Potrei sapere dove abitano , se sono corroti oppure no e sopratutto posso entrare nei database del F.B.I , della C.I.A e cosi se i nostri fanno parte della loro lista di nemici io lo posso sapere e cosi aiutare loro a prenderli e . La Rete dopo un pò di ripensamenti disse – va bene , ti aiuto , poi prese il suo cellulare e chiamò Sarah la Fenice Rossa e gli disse – Daniel mi ha chiesto aiuto per creare un computer portatile e mi ha dato delle ottime ragione , quindi ti chiedo vieni nel magazzino e aiutamolo a crearlo . Sarah la Fenice Rossa chiese alla Rete – che ragione ti ha dato ? e La Rete rispose – mi ha detto che cosi che può ottenere informazioni sulle persone , dove abitano e cosi entrare legalmente nei database del F.B.I , della C.IA e in altri e aiutarli a catturare persone pericolose . Sarah la Fenice Rossa ci pensò pure lei su questa cosa e disse – va bene , aiuto Daniel a fare questa cosa . Sarah la Fenice Rossa si presento al magazzino e disse – Daniel sono venuta qui per aiutarti in questo progetto , io era felice che lei era qui cosi le dissi – grazie per essere venuta qui ad aiutarmi . La Rete mandò sul mio nokia lumia 920 un lungo elenco di attrezzi e cose da prendere per crearlo , vicino a ogni attrezzo ci stava scritto dove prendere tali pezzi . I pezzi si trovavano in varie parti del mondo : Milano , Napoli , New York , New Messico , Tokyo e altre città , in tutte queste città c’ e un pezzo che mi serviva per creare il computer portatile . Una volta tornati con tutti questi pezzi , La Rete inizio a dire sia a me , sia a Sarah la Fenice Rossa come mettere i fili , dove mettere le varie schede e tutte le altre cose . Tutto era stato messo al posto giusto e funzionvava perfettamente , Sarah la Fenice Rossa aveva preso anche un’ altra cosa che poteva essermi utile per portare il portatile dove volevo , cioè una borsa dove metterlo di colore rosso e mi piaceva un sacco . Io la ringrazia e ringraziai anche la Rete visto che mi aveva aiutato a fare questa cosa .