Categorie
2013 2015 Bozzetti Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

Mass Effect: le origini della saga nei primi bozzetti preparatori di Matt Rhodes

Dopo aver contribuito a dare forma alle ambientazioni e ai personaggi della saga di Mass Effect, il direttore artistico Matt Rhodes ha deciso di pubblicare sulle pagine del suo blog i bozzetti preparatori e gli artwork realizzati di suo pugno nei caldi mesi che lo hanno visto collaborare a stretto contatto con il team creativo di BioWare per occuparsi assieme a loro del primo, glorioso capitolo dell’epopea sci-fi del comandante Shepard.

Alcuni bozzetti testimoniano il grande lavoro di cesellatura digitale compiuto dai designer per perfezionare i modelli dei protagonisti del cast dei tre capitoli della saga, altri invece s’allontanano volutamente dalla visione artistica predominante per esplorare soluzioni più ardite e rifocillare di idee gli autori della trama della campagna in singolo e il team di sviluppo spesosi per garantire la miglior esperienza narrativa e videoludica possibile agli utenti che, a partire dal 2007, hanno voluto immergersi nella dimensione di gioco gravitante attorno alla figura del capitano della Normandy.

I lavori mostratici da Matt Rhodes coprono l’intero arco temporale della trilogia e offrono degli interessanti spunti di riflessione sulle forme che avrebbero potuto assumere determinati aspetti del plot narrativo e della componente grafica: scorrendo i bozzetti, infatti, possiamo scoprire la visione originaria degli artisti di BioWare in merito alle fattezze fisionomiche dei Prothean, agli atti finali dell’ultimo capitolo, alla conformazione delle corazze esoscheletriche delle truppe Cerberus e, soprattutto, all’aspetto di Tali, immaginato da Rhodes con gli occhi di un gatto, il volto glabro e la pelle scarlatta (un aspetto decisamente meno “attraente” di quello sognato dalla gran parte degli appassionati).

Prima di lasciarvi in compagnia delle restanti opere d’arte di Matt Rhodes, ricordiamo a chi ci segue che il prossimo capitolo della saga, conosciuto in maniera impropria come Mass Effect 4, è attualmente in fase di sviluppo. Stando alle frammentarie informazioni forniteci al riguardo da BioWare nel corso di questi mesi e alle risorse impiegate da questi ultimi per garantire a Dragon Age Inquisition il più ampio spazio mediatico e commerciale possibile, il primo episodio post-Shepard di Mass Effect dovrebbe vedere la luce dei negozi nel 2015 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Categorie
2013 2014 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Dragon Age: Inquisition – nuove informazioni dagli sviluppatori

Dopo averci regalato delle interessanti anticipazioni sulla prossima ondata di espansioni diBorderlands 2, l’ultima edizione australiana del PAX ci offre una nuova e altrettanto importante infornata di dettagli riguardanti lo sviluppo del canovaccio narrativo, della componente tecnica e delle dinamiche di gioco di Dragon Age: Inquisition.

Durante il panel organizzato da BioWare per scambiare quattro chiacchiere con una ristretta cerchia di fortunati giornalisti scelti per presenziare all’evento, i vertici della rinomata sussidiaria canadese di Electronic Arts hanno spiegato ai presenti che il titolo presenterà un nuovo sistema di dialoghi: tale decisione, a giudicare dai rumor ventilati in queste ore sulle pagine del forum ufficiale e su quelle del forum di NeoGAF, sarebbe stata resa necessaria dalla consapevolezza di dover elevare il tenore qualitativo della trama principale sganciando quest’ultima dal semplicistico meccanismo su binari che ha contraddistinto i dialoghi tra l’eroe e i PNG nei due precedenti episodi di questa epopea fantasy.

Sempre dal panel a porte chiuse tenuto in occasione del PAX australiano e dalle conseguenti anticipazioni della stampa scopriamo poi che il sistema di combattimento di Inquisition, esattamente come il sistema di dialogo, verrà svecchiato per coniugare gli elementi gli elementi tattici di Origins alla fluidità del gameplay del secondo capitolo della saga attraverso una completa rimodulazione delle animazioni a corredo delle mosse difensive e offensive (queste ultime, sia dalla lunga che dalla corta distanza).

Per quanto riguarda le novità di natura squisitamente grafica e artistica, invece, le uniche informazioni offerte ai partecipanti al panel sono state quelle estrapolabili dai bozzetti preparatori e dagli artwork proiettati in sala, attraverso i quali sarebbero state mostrate delle ambientazioni così varie e sterminate da dimostrare, pur senza ritrarre delle scene di gioco propriamente dette, le buone intenzioni del team creativo impegnato a dare al titolo una forte impronta sandbox: dal proiettore di BioWare sarebbero infatti scaturite le immagini di deserti estesi per decine di chilometri quadrati, di aree paludose disseminate di creature anfibie non particolarmente inclini al dialogo, di zone montagnose costellate di grotte, di pianure verdeggianti estese fino all’orizzonte, di rovine ancestrali e di bucolici villaggi innevati.

Nell’attesa di una conferma e di un’eventuale smentita da parte delle alte sfere di Electronic Arts e/o dei boss di BioWare, chiudiamo il pezzo ricordandovi che Dragon Age: Inquisition è atteso in uscita alla fine del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Categorie
2013 2014 “Xbox Next” Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc PLaystation 4 Ps4 Videogiochi Xbox 720

Thief: no al multiplayer, “ni” alla cooperativa – nuovi bozzetti sulle ambientazioni

Nell’ultimo podcast dei ragazzi di Game Informer, gli sviluppatori di Eidos Montreal hanno discusso della possibilità o meno di integrare nelle meccaniche di gioco di Thief degli elementi multiplayer a supporto dell’esperienza in singolo:

“Ci chiedete se Thief avrà un modulo multiplayer? OK, allora diciamo che, se volete una risposta veloce, la risposta è no, non ci sarà alcuna modalità multiplayer competitiva. Se però parliamo di un qualcosa che possa assumere la forma di una cooperativa in rete, beh, in questo caso possiamo discuterne. Voglio dire, è tremendamente impegnativo rispettare il concept originario della saga ma pensiamo di sapere cosa vogliono i nostri fans e, per questo, credo alla fine lo spazio per una modalità cooperativa possa sempre trovarsi.”

Gli uomini di Eidos Montreal stanno quindi pensando di ampliare gli orizzonti della serie attraverso l’introduzione, nell’offerta videoludica del Thief che verrà, di una modalità cooperativa online legata in qualche modo alla campagna in singolo.

Se per la co-op in rete gli sviluppatori canadesi lasciano intendere di essere ancora alla fase progettuale, ben più chiare sono invece le idee che il proprio team di autori e disegnatori dimostra di avere sulla natura fredda e opprimente delle ambientazioni di Thief, come si può notare nelle scene ritratte negli ultimi artwork datici in pasto e dalle dichiarazioni rilasciate durante la GDC 2013 dal direttore Nicolas Cantin per spiegare l’assenza di elementi steampunk.

La commercializzazione di Thief è prevista nel 2014 su PC, PlayStation 4 e “Xbox Next”.

 

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto God of War Ascension Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Storia Videogiochi

God of War: Ascension – nuovi bozzetti sulle ambientazioni

Nell’attesa che l’ormai imminente PlayStation Meeting ci permetta di dare un veloce sguardo al futuro delle piattaforme targate Sony, gli artisti digitali e gli esperti designer degli studi californiani di SCE Santa Monica rimangono concentrati sul presente per mostrarci i bozzetti preparatori delle ambientazioni che saremo chiamati a esplorare nella campagna a giocatore singolo e nelle modalità multiplayer di God of War: Ascension.

Il titolo, come tutti i fan più sfegatati della serie ormai sapranno, farà da prologo agli eventi narrati nel capitolo originario dell’epopea mitologica di Kratos e ci permetterà di scoprire le ragioni che lo spingeranno a diventare lo spietato guerriero assetato di vendetta che abbiamo imparato ad amare (e a temere) in questi anni.

I bozzetti datici in pasto quest’oggi dagli sviluppatori, ad esempio, ritraggono il Canyon del Minotauro attraversato da Kratos dopo essere riuscito a fuggire dalla spaventosa prigione di Hecatonchires, l’ambientazione più estesa e, a detta degli stessi SCE Santa Monica, più “oscura” che si sia mai vista in tutta la serie: abbarbicata su una delle montagne più alte del Regno di Ade, la prigione dello spietato Titano Hecatonchires sarà il parco dei divertimenti che le tre Furie utilizzeranno per compiere le loro atrocità nei confronti dei condottieri umani colpiti dall’ira degli Dei dell’Olimpo.

Prima di lasciarvi ai restanti artwork in galleria, approfittiamo dell’occasione per ricordarvi che l’uscita di God of War: Ascension è prevista in Europa per il prossimo 13 marzo solo ed esclusivamente su PlayStation 3.

 

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto God of War Ascension Kratos Mondi Fantastici Mondo Notizie dal Mondo Ps3 Videogiochi Xbox 360

God of War: Ascension – altri bozzetti sull’ambientazione

L’anno nuovo sembra intenzionato a portarci tante belle nuove immagini dedicate a God of War: Ascension. Dopo aver dato un’occhiata ai bozzetti su Megera, ci arriva infatti la possibilità di dare un’ulteriore occhiata agli schizzi del team di sviluppo, stavolta per quanto riguarda l’ambientazione del nuovo gioco.

Un totale di dodici scatti che arrivano in realtà da Rise of the Warrior, la “graphic novel interattiva” lanciata da Sony per iniziare a coinvolgere i fan di Kratos nel mondo di God of War: Ascension, promettendo accessi anticipati alla beta e altro materiale succulento.

God of War: Ascension uscirà dalle nostre parti il 12 marzo, per mostrarci un Kratos più umano: la storia ci racconterà infatti quanto accaduto prima del primissimo God of War, dopo l’uccisione della famiglia del protagonista. Per la prima volta nella serie, God of War: Ascension introdurrà una modalità multiplayer, in cui scegliere a quale degli dei sacrificare le proprie vittorie.

La beta della modalità online sarà disponibile nel mese di gennaio per i possessori di un account PlayStation Plus: nel frattempo potete dare un’occhiata all’ultimo trailer a essa dedicato.