Categorie
Alaina Delondry Bates Icy Jenna Milton Robert Foreman

Icy litiga con Robert Foreman

Icy non voleva parlare al telefono con Robert perché se avesse detto quello che le era successo al telefonino sicuramente avrebbe detto che era pazza per telefonino o che stava passando un brutto momento . Icy decisi di buttarsi sotto la doccia e in quei pochi minuti si distolse dal pensiero di Jenna Milton ma dopo essersi messo vestito nero e andare da Robert per parlare davanti a lui di questa storia . Anche se Jenna aveva quasi ucciso la sua migliore amica Icy , lui era un po’ dispiaciuto di lei . Perché anche se Jenna era stata malvagia con le altre sue ragazze però a Robert mancava tutto quello che faceva con lui . Insieme a Jenna faceva cose molte belle per esempio usare il fuoco per aiutare i bambini e tipo fare un piccolo circo per loro . Jenna faceva un sacco di cose per esempio quando si fidanzarono Jenna per dare di più a questa scena fece uno spettacolo con il fuoco . Sui cieli fece dei cerchi a forma di cuore e poi con il fuoco fece la scritta Jenna e Robert Forever . Robert era molto felice di stare con una persona che quando voleva dare un momento magico a una serata ci riusciva benissimo . A Robert mancava tantissimo Jenna e le mancava tutti quei giochetti con il fuoco che faceva e per questo dentro di lui aveva un grande vuoto , Icy era andata a trovarlo per parlare di una cosa molto importante e busso alla sua porta senza troppa forza . Robert fece entrare la sua amica Icy dentro da lui e voleva tanto sapere da cosa c’ era da dire di cosi urgente da non poterla dire per telefonino . Icy non sapeva come avrebbe reagito Robert e decise di dirlo dopo che sua madre gli aveva portato dei biscotti – la tua amica e molto carina perché dopo che hai passato la morte di Jenna perché non le chiedi di uscire . Una volta che sua madre se ne era andata dalla stanza di Robert che era molto grande e li sulla sua scrivania c’ erano tutti i premi che aveva vinto con la sua squadra . Icy decise di sputare il rospo – Senti lo so questa cosa che ti sto per dire sembra assurda ma ho visto Jenna al funerale e mi ha minacciata di morte . Robert non ci credette e disse ad Icy visto che secondo lui era scossa da questa – Jenna è morta fattene una ragione . Hanno trovato tutte le prove della sua morte e li c’ e un cadavere . Icy replico – ma io l’ ho vista , mi ha minacciata . Robert grido – BASTA NON VOGLIO SENTIRTI Più DIRE JENNA E VIVA OPPURE NON SIAMO Più AMICI . Icy decise di andarsene da li ma Robert la prese per la mano destra e Icy arrabbiata per questa cosa – lasciami andare oppure ti faccio male . Non siamo più amici , basta adesso me ne vado . Icy vide che il suo migliore amico non le credeva e da quel giorno non fu più suo amico e cosi dopo aver pianto per un po’ decise di andare da Alaina per avvisarla del pericolo . Icy sperava che almeno Alaina credeva a questa cosa visto che il suo amico non le aveva creduto . Icy aveva detto la verità e per questo aveva perso un suo caro amico e adesso non poteva fare più niente per tornare ad essere amici . Icy era sconvolta da questa cosa e ogni giorno di più stava rimanendo sola visto che diceva che Jenna era viva ma non poteva dimostrarlo . Anche se aveva detto che era viva e lei l’ aveva minacciata non poteva fare niente per dimostralo e si senti sempre più vicino a un buco nero e lei ci stava per cadere dentro .  

Categorie
Befana Cattedrale Shadow Black

Shadow Black si fa aiutare da Gabriella a rimparare il campo degli allenamenti

Shadow Black prima di allenare Gabriella Griffiths che si voleva far chiamare La Befana , voleva vedere se il posto era sicuro o no . Se Gabriella sarebbe morta , non sarebbe morta con un coltello ma li sarebbe morta in condizioni peggiori del normale e poi piano con calma , il suo corpo sarebbe andato verso un buco nero o verso un sole e nessuno l’ avrebbe potuta salvare li o se non sarebbe arrivato in tempo allora si , ma se non fosse arrivato in tempo la Befana sarebbe morta e cosi sarebbe morta anche la speranza di tutti i bambini del tempo, dello spazio e dei mondi nell’ attesa della sua venuta e cosi dare felicità a tutti quei bambini poveri . Shadow Black era andato li e aveva con i suoi occhi ben allenamenti nel vedere dettagli che per gli altri sono niente ma per un occhio ben allenato possono dire tutto e li vide che c’ erano delle piccole crepe . Se Gabriella ci fosse saltata sopra o avrebbe dato un calcio in basso abbastanza forte sarebbero morti tutti e due visto che la Cattedrale era nello spazio profondo e quindi si doveva fare molta attenzione li dentro . Gabriella con una maglietta nera e aveva il cappuccio , stava correndo la ma Shadow Black la prese all’ ultimo secondo prima che lei facesse una scemenza che avrebbe potuto far uccidere tutti e due . Gabriella mentre cercava di togliere le mani di Shadow Black dal suo cappuccio nero che indossava sulla testa , mentre Shadow Black la tratteneva il cappello si tolse e lei pote scoprire i suoi bellissimo capelli neri e il suo bellissimo viso – perché mi stai fermando ? . Shadow Black lascio il cappuccio della maglia nera di Gabriella e poi con calma la prese per mano e le fece vedere una cosa che era sfuggita agli occhi della ragazza di 15 anni . Gabriella non aveva visto una cosa con i suoi occhi neri , non l’ aveva visto perché lei aveva corso e quindi non l’ aveva per niente vista . Shadow Black la teneva ancora per mano e le indico il punto con il dito destro che era coperto dal guanto nero e Gabriella con molta più attenzione vide che c’ era una crepa e non era leggera . Gabriella si giro verso Shadow Black e capi che un ‘ altra volta lui gli aveva salvato la vita e poi gli chiese – come la possiamo riparare . Gabriella e Shadow Black andarono nel posto dove c’ erano le tute per andare nello spazio e ne presero due , con molta attenzione se le misero . Una volta prese le tute andarono a prendere i vari attrezzi e un nuovo mattonella di ferro per metterla dove stava quella che era rotta . Shadow Black aiutata da Gabriella che manteneva gli attrezzi e le altre cose che teneva in mano con molta attenzione e cosi loro ripararono quel punto della nave . Una volta che Shadow Black e Gabriella Griffiths si tolsero le tute senza romperle visto che nel futuro quelle tute che sembravano inutili li potevano salvare da molti pericoli imminenti nello spazio infinito che ai loro occhi si poneva .

Gabriella aveva visto che non c’ erano più crepe li sul campo degli allenamenti e cosi l’ allenamento tra Shadow Black e Gabriella Griffiths. 

Categorie
2004 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Butterfly Effect avrà un reboot – remake

Uscito nel 2004, The Butterfly Effect riuscì ad incassare 96,060,858 dollari in tutto il mondo, dopo esserne costati poco meno di 20, tanto da garantirsi due sequel sbarcati direttamente in dvd. Lo sci-fi diretto da Eric Bress e J. Mackye Gruber lanciò definitivamente al cinema Ashton Kutcher, tra salti nel tempo e colpi di scena. Ebbene dopo quasi 10 anni, incredibile ma vero, FilmEngine e Benderspink hanno deciso di riavviare la ’saga’, sviluppando un remake/reboot del film.

Secondo quanto riportato da Variety Eric Bress, ovvero uno dei due sceneggiatori e registi dell’originale, è attualmente al lavoro sul riavvio, mentre nulla si sa sull’eventuale riconferma di J. Mackye Gruber. Mancando un regista, è facile immaginare che proprio Bress possa tornare a dirigere la ’sua’ creatura, per un rifacimento da questo punto di vista alquanto curioso, per non dire scellerato.

A.J. Dix, Anthony Rhulen, Chris Bender e JC Spink torneranno in qualità di produttori insieme a Navid McIllhargey. Se riuscissero a riprendere anche Kutcher avremmo praticamente un The Butterfly Effect identico a quello del 2004. Nel film originale l’attore vestiva i panni di Evan Treborn, adolescente che ha perso la memoria del tempo. Fin dall’infanzia, tutti i momenti cruciali della sua vita sono scomparsi in un buco nero. La sua fanciullezza è segnata da una serie di eventi terrificanti che non può ricordare. Quello che rimane è il fantasma di una memoria e le vite sconvolte dei suoi amici di infanzia: Kayleigh; Lenny e Tommy.

 

Categorie
2012 Buco Nero Foto Foto del Giono Mondo Spazio Universo

Foto del Giorno . L’ Uragano Cosmico e il piccolo buco nero

(NASA/CXC/M.Weiss)

Un vento fortissimo, l’equivalente cosmico di un uragano di eccezionale intensità, soffia a 30 milioni di chilometri l’ora – il 3% della velocità della luce – e proviene da un piccolo buco nero vicino al centro della Via Lattea, a circa 28.000 anni luce dalla Terra.
Quello registrato dal telescopio spaziale a raggi X Chandra, della Nasa, è il vento più veloce mai rilevato in prossimità di un buco nero e supera di almeno dieci volte l’intensità dei venti provenienti da buchi neri generati dal collasso di stelle milioni o addirittura miliardi di volte più grandi.
A dispetto di quanto si è sempre creduto, e cioè che i buchi neri si limitino a risucchiare la materia che si trova nelle loro vicinanze, questo uragano ha svelato un aspetto inatteso: il vento, che proviene da un disco di gas che circonda il buco nero chiamato IGR J17091, farebbe schizzare via gran parte della materia che il buco nero cattura (si stima intorno al 95%).
Secondo gli esperti della Nasa, l’osservazione di questo eccezionale vento ci permetterà di capire come si comportano i buchi neri provocati dal collasso di stelle grandi almeno dieci volte più del Sole.
In questa ricostruzione artistica, la fortissima gravità di IGR J17091, a sinistra, risucchia i gas provenienti dalla stella vicina, a destra, che vanno a formare un disco bollente attorno al buco nero stesso. Il vento, prodotto dal forte campo magnetico, esce dall’anello di gas soffiando in tutte le direzioni e liberando la materia precedentemente catturata.