Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black

Pandora disegna gli occhi di Apollon

pandora_black_vicino_al_vaso_by_dominatoredipoteri-d3j5riv

Pandora prese il suo blocco da disegno e la sua matita e si mise a disegnare gli occhi di Apollon . Pandora non ci dovette pensare nemmeno un pò a come erano e cosa li rendeva cosi particolari e cosi belli come se le altre cose non avessero importanza . Pandora aveva guardato quegli occhi molto volte ma anche se li avesse visti una volta sola se li sarebbe ricordati . Ci mise poco a fare un disegno perfetto di quei occhi e poi ce lo mostro . Pandora aveva fatto un disegno davvero molto bello e io lo presi tra le mie mani con calma senza farlo vedere visto che era un disegno che ci faceva capire che Apollon aveva gli occhi della fenice e quindi grazie a questa caratteristica ci poteva far capire che c’e una possibilità su un milione che Apollon era vivo e vegeto  . Io e mia sorella una volta preso tra le mani guardammo Pandora negli occhi – senti ci puoi aspettare un attimo in cucina . Poi ti chiamiamo appena abbiamo parlato di questa cosa . Pandora se ne andò fuori e chiuse la porta senza sbattere . Fece finta di andare in cucina ma resto li fuori a sentire quello che ci dovevamo dire .

Categorie
Alieni Alina Conte Cyberman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Io non avevo voluto dire tutto sui miei poteri e non glieli avevo mostrato e Alina ci rimase un pò male e lei fece uno sbuffo molto forte e mi inizio a guardare male – perchè non me li vuoi far vedere ? . Io ero li con lei e ci stavamo fermano a uno stop – non te li posso far vedere perchè questo ci mette in pericolo . Alina era li e inizio a tremare un pò – che vuoi dire ? . Io le spiegai meglio la situazione – vedi se uso i miei poteri i Cyberman possono trovarci visto che hanno altri metodi per trovarci . Loro hanno una memoria colletiva e quindi sanno che io ho dei poteri e adesso stanno cercando tutte le segnalazioni di chi usa i poteri e quindi per questo non te li posso far vedere . Io e Alina eravamo ancora li fermi allo Stop e al semaforo rosso . La domanda che mi fece Alina fece diventare l’ aria fredda e poi la luce inizio a sparire da li dentro e tutto divento molto buoi . La domanda che Alina mi fece – parlami di queste creature e voglio sapere la verità . Non voglio sentire bugie oppure tante vale che mi catturino e lo scopra da sola . Decisi di dirle la verità e per farlo mi misi un un posto isolato dove nessuno ci poteva sentire . Eravamo vicino alla strada – adesso te lo dico ma tieniti forte quello che sto per dirti ti farà vomitare e sopratutto farà in  modo che dentro al tuo cuore ci sia una grande disperazione . Ma lei mi disse – sono pronta a saperlo . Io decisi di iniziare – quelle creature si chiamano Cyberman e sono metà parti meccaniche e metà parti umane . Alina non credeva di aver capito e lei mi disse – vuoi dire che mi volevano catturare per trasformarmi in un mostro senza sentimenti e dovevo solo uccidere . Alina non lo trovò forte e poi mi guardo negli occhi con un pò di freddo sulle spalle e dentro al cuore – che cosa mi avrebbero fatto fare dopo avermi trasformato ? . Io non le potevo dire bugie – ti avrebbero fatto uccidere i tuoi genitori e poi tu saresti tu stessa a trasformare le persone come te se fossi stata una Cyberman . Alina vide che stavamo tornando per la strada – mi puoi dire perchè non me lo volevi dire . Io inizia ad andare in avanti – non te lo volevo dire perchè non sapevo come avresti reagito . Cioè incontri me una persona che ti dice una cosa e tu non sai come la prende questa storia . Ho pensato che quando ti avrei detto di come sono fatti i Cyberman tu avresti vomitato da qualche parte e non ti potevo dare torto . Alina Conte capì che io avevo ragione – ti credo ma tra poco quando mi sentirò in vena ti devo dire una cosa . Io ero li che vedevo  che Alina mise come canzone Imagine Dragons – Demons e lo fece per calmarsi un pò visto che era agitata e aveva una grande rabbia dentro di se .

 

 

Categorie
Anna Conte Daniela Dr . Laura Rossi Francesco Rossi New York New York University

Anna Conte

 

Anna Conte 19 anni , originaria di New York , capelli rossi lunghi e bellissimi . Anna voleva diventare una patologa forense visto che quando vide il corpo della madre morta non vomito e non fece niente , ma rimase fredda e molto calma . Anna capiva da quell’ evento che quello era il suo destino e per questo decise di farlo . Non decise di farlo altro , visto che non voleva vedere i cadaveri saccheggiati . Anna quando vide il corpo della madre si avvicino a lei e anche se non doveva farlo , chiuse i suoi occhi e tutti videro che la ragazzina non era debole , ma era molto forte e che poteva diventare una patologa forense visto che aveva avuto la calma e la freddezza di andare vicino al corpo e di non vomitare per niente al mondo . Tutti capirono che lei era forte visto che un poliziotto che era alle prime armi avrebbe vomitato una volta visto un corpo e invece Anna non lo aveva fatto . Tutti pensavano che era strano e che aveva un problema , ma non era cosi . Lo era sempre stata cosi , anche quando vedeva un film di Horror non si spaventa , anzi rimaneva più calma di tutte le altre persone . Nel futuro Anna riusci a superare tutto questo e ad andare alla New York University . Quando trovarono i corpi senza vita di Aurora Neri , Chiara Sergi e Alessia Olivieri lei capì come erano morti . Anna capi che qualcosa non andava e decise di fare tutto il possibile per capirlo visto che tutte puntavano a un sospettato cioè Francesco . Daniela sapeva che non era stato lui , ma lei e cosi decise di fare una cosa che non voleva fare e sarebbe uccidere Anna . Anna non era fredda senza alcun motivo , ma perché era una persona che controllava il ghiaccio . Quando Daniela arrivo a a lei , sapeva che lei voleva fare qualcosa e si chiuse dentro una bolla di ghiaccio . Anna sopportava il freddo perché aveva capito che non doveva temere il ghiaccio , ma doveva possederlo e cosi poteva dominarlo e usarlo contro gli altri .

– Se mi devi dire qualcosa , me la dici mentre sono qui dentro . Daniela aveva visto che non aveva nessuna paura di lei visto che tutta la sua pelle era toccata dal ghiaccio ma non soffriva il freddo . Daniela decise di alzare le temperature con il suo telefonino e la sfera di ghiaccio si sciolse . Adesso erano faccia a faccia e nessuno poteva fare niente visto che Francesco era li per vedere cosa stava succedendo . Francesco vide se stava bene oppure Anna – Stai bene . Oppure Daniela ti ha fatto male . Anna e Francesco erano in combutta e adesso avevano capito in che modo era coinvolta Daniela in questi omicidi . Francesco andò verso di lei e con la sua espressione di furia – tu le hai uccise solo per stare con me . Quello che stai facendo , mi sta facendo sempre allontanare da te . Adesso siamo molto lontani e non ci puoi fare niente . Daniela si arrabbio e decise per il momento di non fare niente visto che non voleva fare del male a Francesco . Appena se ne andarono , dentro la palestra scoppio tutta la sua rabbia . Le porte iniziarono a sbattere sempre più forte e ogni volta che sbattevano era più forte l’ impatto e poi si ruppero le finestre . Poi si distrusse le misure di sicurezza per spegnere le fiamme dentro la palestra . Inizio a piovere proprio su Daniela e lei divento ancora di più una furia e si ruppe l’ allarme visto che adesso dentro la sua mente stava usando il suo potere al massimo . L’ allarme stava scattando in tutta la scuola e poi decise di andarsene nel suo alloggio a calmarsi . Se prima era solo un po’ arrabbiata , adesso era in una grande furia ceca e nessuno si avvicinava a lei . Daniela si mise dei vestiti puliti e cerco di trovare quella stronza che le aveva fatto fare una brutta figura di merda . Daniela la trovo in palestra e questa volta se ne sarebbe fregata se c’ era qualcuno oppure no . Daniela vide che in palestra non c’ era nessuno apparte lei . Gli occhi di Daniela erano colmi di rabbia e si poteva vedere una grande scarica elettrica nei suoi occhi , come se tutta l’ energia fosse scoppiata da un momento all’altro . Le porte si chiusero dietro di lei e adesso era in uno stato di trance e colpi con una grande scarica elettrica il cuore di Anna . Anna era morta con un solo colpo e Daniela diede un calcio al suo stomaco . Anna prima di morire aveva dato delle prove a Francesco – Daniela e una pazza omicida . Queste sono le prove di tutte le cose brutte che ha fatto . Se sei in pericolo oppure una persona a te cara sta per morire , usale e cosi puoi avere una vita lontana da qui e forse avere un futuro . Anna era morta , ma adesso ava dato a Francesco un modo per restare vivo e fu grazie a quelli che salvo Laura sua moglie .

 

 

Categorie
Auto Auto Sportive Irisa Irisa Nolan Joshua Lorenzo Nolan Lady Yuna

Lady Yuna calma Irisa

 

Irisa per tutto il viaggio verso casa non aveva detto una parola e voleva solo piangere visto che aveva visto davanti ai suoi occhi il padre che crollava a terra e nessuno aveva fatto niente per fermarlo . Irisa quando vide il padre andare verso di lei e alzarla in aria per dire a tutti che aveva una figlia e che si voleva ritirare per stare più vicino alla sua famiglia ma non ci riusci visto che un colpo di proiettile mando tutto in malora . Non appena il Silver Dragon cadde a terra l’ aria diventa fredda e poi inizio a piovere e pure sulla guancia destra di Irisa inizio a uscire lacrime per il Silver Dragon . Lady Yuna prese per mano Irisa e la porto dentro la macchina di Silver Dragon e se ne torno a casa visto che la sapeva per due motivo . Uno e che Lady Yuna era già stata li in passato quando doveva vedere cosa stava facendo il Silver Dragon . L’ altro motivo e perché lei era la zia di Irisa e per questo che il Silver Dragon le aveva dato Irisa perché sapeva che tra le sue braccia era al sicuro . Una volta tornati a casa del Silver Dragon entrarono a casa e la moglie andò ad abbracciare sua figlia che era sotto shock e poi decise di mandarla di sopra visto che voleva parlare con la zia di Irisa . Lady Yuna si mise a sedere su una delle sedie del tavolo e poi disse – Joshua non doveva portare Irisa li ma tu sai che quando lui decide qualcosa non c’ era nulla che si poteva fare per fargli cambiare idea e cosi lui ha deciso che se ci fosse stato qualche problema doveva prendere Irisa e con la sua auto portarla qui a casa sua subito senza fare nessuna sosta . Daniela non si arrabbio visto che Lady Yuna aveva portato in salvo Irisa e cosi si alzo dalla sedia e l’ abbraccio visto che voleva una spalla sua cui piangere visto che aveva perso un uomo davvero molto incredibile . Lady Yuna sali le scale e poi vide che Daniela la vedeva – cosa stai facendo ? . Lady Yuna decise di rispondere a questa domanda – sto andando a far calmare mia nipote visto che sarà molto scossa per quello che ha visto . Lady Yuna quando arrivo all’ inizio del corridoi vide che Irisa non era a letto ma stava ascoltando la conversazione tra loro e capì che Lady Yuna era sua zia . Lady Yuna prese tra le sue forti braccia Irisa e la porto a letto visto che era molto stanca e sapeva che solo il sonno le avrebbe permesso di non pensare troppo a quell’ evento cosi brutto . Una volta messo a lei Lady Yuna prese una sedia e la mise vicino al letto di sua nipote e mentre le accarezzava i suoi bellissimi capelli neri e le disse – non dovevi vedere tuo padre in quel modo ma dovevi vedere tuo padre era davvero molto felice e che ti avrebbe fatto vedere a tutti quanti e li in quell’ occasione avrebbe detto che se ne sarebbe andato dalle corse per stare vicino a te . Irisa vide che gli occhi di sua zia erano sinceri e capì che gli stava dicendo la verità e cosi si mise vicino a lei – mi manca tanto . Anche adesso mi manca vorrei che stesse vicino a me e mi poteva raccontare una di quelle sue magnifiche gare che faceva e invece adesso non lo può più fare . Lady Yuna diede un bacio sulla fronte di Irisa e le disse mentre la abbracciava non molto forte – certo non puoi sentire le sue storie ma se vuoi puoi sentire le mie storie . Io ho fatto delle gare incredibili con tuo padre e posso dire senza alcun dubbio che era bravissimo e che era una persona incredibile . Lady Yuna inizio a raccontare la storia e poi vide che Irisa inizio a dormire , allora le rimbocco le coperte e le diede un caldo bacio sulla fronte e le disse . Buona Notte Irisa .

 

Categorie
Dana Sherman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Laurence Hawking Lazarus Hawking Prigione Ronny Watson

Laurence Hawking uccide quasi suo figlio Lazarus

Quando Lazarus era tornato a casa sua vide che suo padre era felice di vederlo tornare a casa visto che oggi aveva ucciso qualcuno ma non era la persona che doveva morire visto che suo padre gli aveva indicato di uccidere solo Gabriella Roccaforte e non Serena Rafferty . Laurence porto suo figlio Lazarus dove si allenavano per il kickboxing . Laurence si inizio a fasciare i polsi e a mettersi i guanti e poi stava per dare un pugno verso il petto di suo figlio per fargli capire che aveva fatto la cosa sbagliata . Laurence aveva saputo tutto visto che lui aveva pagato una persona per fargli sapere di tutto quello che succedeva nel Liceo . L’ informatore di Laurence gli disse che suo figlio Lazarus aveva ucciso Serena Rafferty il cui padre era un ex ammiraglio e cosi facendo aveva portato la polizia li fuori casa loro e questo aveva dato molta rabbia a suo padre visto che lui la odia la polizia e vorrebbe vedere a pezzi la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi visto che secondo lui metteva i suoi clienti dietro le sbarre per niente e senza nessuna prova per provare qualcosa . Lazarus si tolse all’ ultimo secondo e scanso il pugno del padre che era forte e il pugno andò al vento e colpi lo stesso Lazarus . Andò vicino al figlio che per colpa del colpo inferto da suo padre si era fatto molto male e stava quasi per morire ma il padre lo curo visto che gli disse – Daniel Saintcall è il figlio di Alukard Saintcall . Lui e sua sorella Alyssa sono Dominatori di Poteri e per questo che non ci sono riuscito e per questo motivo ho ucciso Serena Rafferty perché sapevo che lei è morta per colpa sua e adesso lui si deve salvare dalla mia minaccia di morte e anche quella puttanella Gabriella Roccaforte e alla fine sua la puttana sorella di Daniel la pagherà per quello che mi ha fatto li dentro . Laurence vide che il figlio covava molto odio contro di loro e cosi decise di aiutarlo a fare queste cosa , ma Lazarus fermo il padre e gli disse in maniera molto seria e decisa come se stesse parlando una persona nuova e piena di fiducia in se stessi – Lo devo fare da solo , il mio onore è distrutto e solo uccidendo queste persone lo posso ricostruire . Laurence era li mentre si toglieva i guanti e le fasciature ai polsi e vide in suo figlio Lazarus lui aveva quando la sua età e stava facendo tutto quello che c’ era per conquistare il mondo intero . Lazarus era pronto e determinato e i suoi nemici cioè noi eravamo li ma non per arrestarlo ma per difenderlo . Laurence si avvicino al figlio e gli disse mentre si stava andando a fare una buona doccia calda visto che si era allenato tutto il giorno e aveva deciso di farlo cosi se doveva combattere era in forza e pronto a uccidere tutti ma visto che non aveva prove su Lazarus – Senti va bene uccidere tutti quanti ma non farlo adesso . Se lo fai adesso tu sarai veramente colpevole ma non di omicidio ma di duplice omicidio e più di due agenti di polizia . Se lo devi fare fallo quando le acque si sono abbassate e tu puoi anche ucciderli in un posto molto sicuro e che sai soltanto tu . Lazarus sapeva che suo padre era bravo e per questo motivo decise di fare come aveva detto suo padre per fare in modo che lui non potesse andare in carcere . Lazarus non ci voleva andare in prigione visto che voleva ancora stare li a farsi amici e che poi questi amici sarebbero divenuti insieme a lui una grande squadra nel futuro che avrebbe ucciso un sacco di persone e che non solo in Bright Falls ma anche nel tempo , nello spazio e nei mondi e anche nell’ Universing . Lazarus grazie a suo padre aveva dominato la sua grande ira che era dentro di se e che lui non riusciva a controllare ma adesso Lazarus era calmo e adesso poteva pensare meglio quando attuare la sua mossa e non farla adesso quando l’ attenzione di tutti e puntata su di lui . 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall The District

Dico ad Angela Ferrante che io alleno Beatrice

Dopo che avevo visto che Beatrice se stava bene oppure e poi era sotto la protezione di Alyssa e Beatrice era felice di sapere che lei era li . Alyssa si mise sul lettino e Alyssa tocco con calma i capelli rossi e molto ben pettinati e a Beatrice piaceva moltissimo e per questo che li toccava con calma . Alyssa vide che a Beatrice piacevano i suoi capelli e mentre toccava i capelli di Beatrice che erano biondi e spettinati . Mia sorella fece apparire un pettine e mentre pettinava in modo calmo e gentile i capelli di Beatrice e poi mia sorella Alyssa gli sussurro nell’ orecchio – se vuoi ti posso far diventare i tuoi capelli da biondi a rossi soffici come i miei . Beatrice era molto felice di vedere che oltre a sua madre Angela Ferrante che le voleva bene ma c’ era anche Alyssa Saintcall . Beatrice le piaceva il colore rosso e poi si avvicino un a mia sorella Alyssa spostandosi con il corpo e alla fine le disse con molta dolcezza – si li voglio rossi . Mentre mia sorella Alyssa faceva queste cosa molto dolce a Beatrice Ferrante , io andai da Angela Ferrante con il cappuccio addosso e con il modificatore di voce . Andai diretto nel suo ufficio e le disse in modo serio , lei non poteva vedere il mio volto ma poteva capire che ero molto arrabbiato e poi una volta che mi calmai un po’ io dissi a lei con una voce calma ma profonda e davvero molto forte – Da domani io alleno tua figlia Beatrice e cosi se non ci sono io oppure non c’ e nessuno che può aiutarla lei si può difendere da sola .

Angela Ferrante vide che io ero già pronto con una idea geniale per salvare la vita di sua figlia Beatrice e fare in modo che anche in futuro fosse al sicuro – grazie Dominatore di Poteri .

Angela Ferrante si chiese chi si stava occupando adesso di Beatrice in questo momento che era triste ma adesso era felice visto che li c’ero io e c’ era mia sorella Alyssa e Cornelia de Angelis per proteggere Beatrice de Angelis da ulteriori problemi .

Io mentre ero seduto su una sedia con calma , Angela mi chiese diretta – cosa sta facendo tua sorella con mia figlia Beatrice ? , lo voleva sapere visto che voleva sapere se era in pericolo oppure no e io per rassicurarla le dissi – no e al sicuro mia sorella è una dottoressa e se la cava molto con i bambini e in questo momento sta facendo diventare i capelli di Beatrice belli rossi come i suoi e questa è stata una scelta di Beatrice . Io guardai Angela Ferrante che era agitata ed era davvero molto preoccupata per Beatrice Ferrante , io per farla calmare le disse mettendo le mani sulle spalle – devi stare più calma , adesso è al sicuro e nessuno le farà del male , adesso con persone di cui ci fidiamo .

Angela Ferrante grazie a me si calmo e cosi si inizio a sentire più al sicuro visto che era nel suo posto di lavoro e aveva un sacco di agenti di cui si poteva fidare visto che quando sono entrato li ho visto un sacco di facce nuove e anche facce vecchie . 

Categorie
Daniela Michele Neri Omicidio Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Stupro

Michele Neri uccide Daniela

Daniela era tornata a casa sua e Michele Neri da lontano passo dopo passo la stava seguendo ed era li per un solo unico motivo cioè uccidere la donna che lei non era stata capace di uccidere . Michele Neri per colpa di questa faccenda , aveva iniziato a sudare moltissimo e aveva paura di tutto quello che sarebbe successo su questa faccenda . Michele Neri per nascondere per tale motivo, brucio la copia della Gazzetta dell’Universo e fece in modo che sua moglie non doveva leggere il giornale . Daniela era arrivata a casa e prima di aprire la porta vide che nessuno l’ aveva seguito e poi un po con agitazione prese le chiavi e entro dentro la sua casa . Michele Neri stava aspettando che Daniela era al sicuro e stava aspettando che lei era calma e tranquilla . Alla fine entro scassinando la porta e Daniela quando vide Michele con un coltello disse in modo spaventato – che ci fai tu qui ? ,vattene via . Daniela minaccio Michele con un coltello e Michele prese il coltello dalla mano della donna che lo aveva nella mano sinistra però le stava tremando la mano . Michele prese il coltello dalla mano e poi glielo ficco nel cuore e lei era indifesa e non poteva fare niente per salvarsi la vita e lui poi calmo e tutto per lui era tornato alla normalità e lui aveva riottenuto la calma che prima aveva perso . Prima di ucciderla con il colpo al cuore la picchio a sangue e poi la uccise e anche se lei diceva – per favore , non mi uccidere . Lui la uccise lo stesso e senza avere nessuna pietà ,oramai non si poteva fare più niente .

Categorie
Bright Falls Daniel Saintcall Universing

La Foresta della Morte

Tra i vari luoghi che ci sono nell’ Universing , c’ e un posto davvero molto pericoloso che è pieno di creature brutte e fatte di oscurità e sono assetate di sangue e delle ossa della vittime . Questo posto è stato chiamato da tutti quelli che ci vivono li vicino “ La Foresta dei Morti “ , si chiama cosi perché molte persone per alcuni motivi che non conosco sono andati li e non sono mai più tornati . Questa cosa l’ ho vista con i miei stessi occhi , durante io camminavo li dentro mi sarei aspettato di vedere ossa , corpi senza testa o altro ancora , ma l’ unica cosa che vidi furono gli oggetti delle vittime mentre scappavano da quei mostri senza nessuna pietà né per il corpo né per le loro ossa . Angela Ferrante sulla sua scrivania tiene un fascicolo di persone scomparse e tutte provengono dalla Foresta della Morte , mi mandò li diverse volte per vedere se riuscivo a trovare due o tre persone vive li dentro . Ma ogni volta che tornavo da li era solo brutte notizie , tornavo solo con gli oggetti che le persone mentre scappavano da quelle belve avevano lasciato li dentro in quella foresta senza ritorno . Un anziano signore che viveva proprio accanto un giorno fece questo , aveva troppe volte quella scena cioè persone che andavano in quel bosco e non tornavano più . Allora andò nel villaggio e trovò un insegna vuota che nessuno utilizzava , tutti quanti si chiedevano cosa voleva fare , tutti videro quello che voleva fare il vecchio cioè mettere il cartello di non entrare li dentro e andarsene . Il cartello diceva “ Non entrare , pericolo mortale . Se entri può perdere la vita , molte persone sono andate li dentro e non sono più tornate . Non entrate “ . Lo scrisse con la vernice rossa in modo per far capire a tutti quanti di non entrare nella Foresta della Morte . Questo posto non so come mai e non so il perché ma è stato messo nel Parco Commerciale Auchaun di Bright Falls . Molte persone una volta che io uscivo da li mi dicevano – non devi tornarci più li dentro , è molto pericoloso . Questo è avvertimento se vuoi vivere è meglio se lo segui . Io lo guardai e dissi a lui – grazie dell’ avvertimento ma io me la so cavare come avete visto sono andato e tornato molte volte , quindi io non mi farò uccidere li dentro . Ogni volta che tornavo dalla Foresta della Morte , tornavo solo con un oggetto di una vittima che era entrato li dentro perché voleva sfidare la sorte , per quel luogo c’ erano moltissime leggende . Ma ai ragazzi non importa se ci o non ci sono leggende , loro voglio entrare in questi posti pericolosi e li lasciano oggetti molto preziosi per loro . Io non posso riportarli in vita e l’ unica cosa che posso fare per le loro famiglie è portare alle loro famiglie l’ oggetto che i loro figli che hanno perso li dentro . Anche un ‘ altra cosa posso fare non solo per le famiglie ma anche per le vittime , cioè parlare con i loro fantasmi e cosi farli riposare una volta per tutte . Il signore che aveva messo era lo zio di una delle numerose vittime che sono entrate nel bosco e non sono più tornate da li . Tutti sapevano chi era , per la grande perdita per un sacco di tempo beveva moltissimo e soffriva moltissime , l’ alcol lo faceva stare solo peggio . Solo grazie al mio aiuto lui si senti un po’ meglio , io gli avevo portato un oggetto appartenente a suo figlio e poi prima che me ne andassi da li lo feci parlare con lo spirito di suo figlio . Feci in modo che lui potesse parlare e vederlo , poi aspettai fuori perché loro dovevano parlare di un sacco di cose , ma sopratutto la cosa più importante per quale motivo lui era entrato nella Foresta della Morte . Dopo lungo parlare il figlio di nome Federico disse al padre era andato dentro la Foresta della Morte per impedire alla fidanzata di fare una scemenza . Degli uomini molto cattivi aveva rapito la famiglia di Francesca e sul tavolo c’ era la mano del padre e l’ uomo teneva un lungo coltello nella mano e lui disse – tu devi andare tutta da sola nella Foresta della Morte , li dentro uno dei miei uomini ha perso un ‘ oggetto molto utile per noi ora ce lo vai a prendere oppure tuo padre o la tua bellissima madre perdono la vita e sarà tutta colpa tua perché noi ti abbiamo dato una scelta e tu hai deciso di non fare niente . Francesca andò diritta verso la Foresta della Morte e Federico vide quello che voleva fare Francesca , decise di seguirla e di non farle fare del male ma di proteggerla da lontano . Gli uomini aveva descritto questa cosa molto bene e per far capire a lei cosa era e cosi lei poteva portare tale oggetto a loro . Dopo molto tempo lei trovò quello che stavano cercando quegli uomini , una sacca di sangue o almeno una cosi pensava ma non era sangue era una droga molto rara che si trova su una sola montagna cioè “ Il Monte Nero “ . Questo droga nessuno per il momento le ha potuto dare un nome perché nessuno poi si ricordava quello che era successo dopo i suoi effetti . Federico vide Francesca prendere quella sacca e se ne stava andando , ma era stato troppo semplice arrivare li e non essere attaccati da nessun mostro . Appena lei tornò indietro c’ erano mostri ovunque e stavano per attaccare Francesca che era debole , innocua cioè una preda facile e li dentro era proprio una preda facile per tutte le creature oscure li dentro ma poi arrivò Federico prese per mano Francesca e se andarono da li . Francesca capì subito che Federico lo aveva seguito , ma proprio quando tutto sembrava essere finito un mostro colpi da dietro Federico . Federico con le ultime forze che gli erano rimaste disse alla sua fidanzata di andare via e di tornare a casa , lei allora corse il più velocemente possibile e tornò a casa . Francesca pensò che visto che l’ uomo aveva ottenuto quello che voleva lui poteva liberare la loro famiglia , ma lui era cattivo ma non in uno di quei cattivi in cui alcuni momenti c’ un briciolo di luce e lui lascia andare le persone . Lui fece questo una volta che Francesca entrò lui chiuse la porta a chiave e lui poi fece questo prese la ragazzina per i capelli e le inietto la droga nel suo corpo e subito fece effetto . Poi uccise davanti agli occhi di Francesca la sua famiglia , lei non pote fare niente la droga le impediva ogni movimento e sopratutto le faceva tenere gli occhi aperti anche stava utilizzando tutta la sua forza non riusciva a chiuderli . Dopo l’ uomo se ne andò ma non prima di dare uno colpo sul collo di Francesca e poi prese il corpo svenuto di Francesca e la mise su una sedia e le lego le braccia e le gambe e la bocca per fare in modo che lei non pote avvisare nessuno e sopratutto lei non poteva seguirlo . Dopo lui se ne andò lontanissimo ,io ero andato alla casa di Francesca per festeggiare il fatto che lei aveva avuto il coraggio di dire ai suoi genitori del suo fidanzato . Entrai alla porta e vidi la famiglia di Francesca a terra in una grande e unica pozza di sangue e Francesca era legata , io la slegai e poi lei una volta riprese vide quel bruttissima scena dei suoi genitori li a terra . Poi vide me e io appena la toccai vidi tutto quello che ha dovuto passare , alla fine mi misi accanto a lei l’ abbraccia e la inizia a rassicurare . Poi vidi se lei stava bene e se c’ era quella droga che lei aveva nel suo organismo fino a quando non rinvenne e vide me . Meno male che non c’ era nessuna traccia , ma da quello che potevo costatare e che la droga in questione non faceva dormire ma ti faceva rimanere totalmente sveglia , ti toglieva tutta la forza che hai ma lo stesso rimanevi sveglia e tu era li ed eri totalmente impotente contro di loro perché non potevi fare niente visto che per colpa della droga non potevi fare niente . Decisi di fare questo di rimare con lei fino a quando non si sentisse meglio per la morta non solo dei suoi genitori ma anche del suo fidanzato Federico , ci vollero mesi e molto tempo ma con il tempo le passo e poi mi chiese una cosa che per lei era molto importante cioè di farla diventare una guerriera . Inizialmente non volevo , ma quando vidi che lei non aveva nessuno e la sua adolescenza era ormai finita , decisi di farlo . Francesca era davvero un ‘ ottima allieva imparava molto velocemente e grazie a questo io la addestrai molto in fretta , lei voleva prendere quello che le è successo come una lezione di vita . Un modo per essere migliore e cosi lei voleva aiutare le persone di tutto l’ Universing , per fare in modo che una cosa come le è successa a lei non sarebbe più successa a nessuno e anche se sarebbe successo lei sarebbe venuta li e l’ avrebbe fermato o avrebbe portato giustizia dove li regnava terrore . L’ avevo addestrata molto bene e le avevo fatto capire che in ogni momento doveva restare lucida e non lasciarsi trascinare dall’ ira . Doveva contare su due forze mentre combatteva cioè la disciplina e il suo addestramento , se rimaneva calma e non si lasciava andare in tutte le lotte all’ ira lei poteva vincere ogni duello e ogni scontro che davanti a lei apparivano . Dopo la lascia andare per fare in modo che lei potesse iniziare il suo lungo viaggio , ma prima che la lasciassi andare le diedi un foglio magico cosi se era in pericolo lei mi poteva chiamare in caso di bisogno in ogni momento grave o non grave . 

Categorie
2013 Pandora Parlare con Pandora Racconto

Allenamento tra me e Pandora

Pandora si stava allenado da molto tempo , io mi avvicinai a lei e dissi – che ne dici se facciamo un allenamento insieme devo farti capire alcune cose e lei mi guardò negli occhi e disse – certo . Io feci apparire un bastone dello stesso materiale che aveva Pandora , io mifeci indietro e poi iniziammo a combattere , mi avvicinai con calma verso Pandora i nostri bastoni si scontrarono molto forti provocando un onda d’urto , poi mentre i nostri bastoni erano uno contro l’ altro diedi quasi un pugno nello stomaco a Pandora , non era nè troppo forte nè troppo debole . Pandora mi disse – perchè mi stavi per colpire nello stomaco ? , io la guardai e dissi a lei – ora ti spiego , quando incontrerai i tuoi nemici non ti pensare che ci andranno piano con te oppure non ti colpiranno nello stomaco o in altre parti del corpo solo perchè voi avete detto che dovete giocare con le regole . Loro approfitteranno di ogni tuo punto debole , cioè giocheranno sporco e pre tu lo devi fare se vuoi vincere contro dui loro . Poi Pandora utilizzo tutta la sua forza per cercare di togliermi il bastone dalle mani ma non ci riusci e l’ unico risultato fu che indietregiammo tutti e due . Quindi vuoi dire che i miei nemici anche se sono a terra sofferente o mezzamorta , poroveranno a uccidermi senza alcuna compassione – , io la guardai negli occhi da lontano e le dissi – si , loro faranno di tutto per ucciderti e utilizzeranno qualasiasi cosa per farlo , quindi devi essere preparata , motivata e però tu devi essere diversa da questi nemici , loro ti vogliono uccidere , ma se tu nè ha l’ oppurtina non lo devi fare , se nè hai l’ oppurtina li devi catturare come abbiamo fatto l’ altra volta con Hugh Darrow , lui ha ucciso tutte quelle persone ma se avcessi ucciso lui sarei stato uguale a lui e io non sono uguale a lui . Pandora capi dal mio discorso che doveva essere pronta e decisa in ogni mossa , non arrendersi mai e che non doveva uccidere per non diventare come la persona che ha fatto tutto quel male . Ogni volta che colpivo vedevo che Pandora si era allenata molto con il bastone e io dissi – sei diventata davvero molto brava con il bastone , anche se le parlavo Pandora mi guardava e non mi toglieva gli occhi da dosso sembrava un fucile con il puntatore laser e il suo laser era puntato su di me . Ogni colpo che faceva io lo paravo e lei cercava un modo per sconfiggermi , ma io era molto gamba , poi vollli provare a vedere se lei sapeva distingere tra una copia a una persona reale . Mi dospiai talmente veloce che Pandora non se ne accorse , inizio a combattere contro il mio doppio e stava quasi per buttarlo ,poi io dall’ inizio arrivai e stavo quasi per colpire Pandora alla testa , ma mi fermai e io le dissi – allenamento finito , ti ho sconfitto . Pandora mi disse con sguardo incredulo – come hai fatto , siete due . Io le dissi – questa è la tecniche dello sdoppiamento , volevo vedere se eri capace di capire chi era reale e chi non lo era e sopratutto volevo vedere se avevi i riflessi pronti a capire dov’era il tuo avversario e Pandora mi disse – la prossima volta devo fare , meglio , la prossima volta ti sconfiggerò . Io dissi a lei – se ti alleni tutti i giorni con me ce la farai a capire chi è reale e chi non è reale . In uno scontro devi capire dov’ e il tuo avversario quando scompare come ho fatto io .