Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Daniela Pellegrini Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

Camera da letto di Beatrice Ferrante

Prima di entrare in camera di Beatrice vi devo far vedere una cosa che ha messo sulla porta . Un poster fatto con la sua magia  per entrare nel tema natalizio . Angela lo vide e possiamo dire che era molto felice di vederlo visto che faceva capire che Beatrice aveva molto creatività .

Dopo che sei entrava puoi vedere che sulle pareti ha un sacco di disegni di visioni del suo futuro e tutti pensano che siano solo disegni ma chi ha l’ occhio molto ben allenato capisce che li c’ e Beatrice e se si vede Beatrice allora capiscono che non sono solo disegni ma visioni del futuro . Daniela Pellegrini per rendere la stanza di Beatrice più bella e colorata gli ha messo disegni di guerriere e di mondi fantastici e tutto per cercare di rassicurala contro quel futuro che era disegno li su quelle pareti .

Non erano solo disegni ma erano dipinti con la magia , Da loro si sentivano rumori come il mare , il rumore degli uccelli e degli altri uccelli . Grazie a questi disegni la stanza di Beatrice diventavano belli , colorati e sopratutto fantastica . Un colore che piace molto a Beatrice Ferrante è il rosa e per questo il suo letto è colorato tra il bianco e il rosa . Ma anche alcuni oggetti sono colorati in questa maniera . Grazie a questo letto cosi grande Beatrice e Daniela fanno pigiama party tra loro e fanno giochi e altre cose li dentro .

Quando una volta sono stato li a casa di Angela Ferrante ho visto che Beatrice ha usato i suoi poteri per farsi una stanza per contenere tutti i suoi vestiti . Li ci ha messo una sedia dove una persona può sedersi e vedere tutto quello che indossa una persona . Daniela quando ha visto questa stanza se ne è innamorata e ha detto a Beatrice – fosse per me ci vorrei stare tutto il tempo del mondo .

 

 

 

 

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Carlos Detective Lenny Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Arya Strong ispeziona la scena del crimine

 

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

I Figli della Notte sapevano che Arya non poteva avvicinarsi alla scena del crimine visto che lei non era un agente di polizia e nemmeno un Detective . Visto che quella era una scena del crimine , solo la polizia si poteva avvinare a quel posto . I Figli della Notte sapevano già cosa fare e chiamarono un tipo un alto un metro e settantacinque , di pelle bianca . Capello nero in testa e i suoi capelli erano tutti tirati all’ indietro . Avevano chiamato Lenny per creare dei documenti veri per Arya e cosi poteva fare di tutto . Gli bastava pochi minuti e lui ti poteva fare tutto e anche dei documenti che erano veri . I documenti che ti dava non erano quelli che trovavi sulle bancarelle e fatti a pochi soldi , ma erano quelli veri e lui ti aiutava anche nel mettere nel database della polizia i tuoi dati ed erano veri visto che Lenny era molto bravo in queste cose . Arya sapeva che aveva bisogno di aiuto e Lenny era andato vicino alla scena del crimine e aveva lasciato tutto sul cofano della macchina di Arya . Arya vide che sul cofano della sua Maxda RX-7 , c’ era il suo distintivo da detective . Arya lo apri e vide che li c’ era il suo distintivo e poi la sua foto in modo molto professionale visto che Lenny aveva fatto che lei nella foto era in giacca e cravatta ed era molto bella anche in quel modo . Ma ad Arya non le piaceva stare in quel modo , preferiva stare in modo civile visto che si poteva muovere meglio . Arya vide la 9mm che era la sua arma da ordinanza ed era carina con 11 proiettile e poi non c’ era solo quello ma anche una cintura con tre caricatori pieni di quei tipi di proiettili . Arya non lo aveva visto li sulla scena del crimine e prima di andare via aveva lasciato anche un altra cosa e sarebbe un auricolare . Arya si tolse i capelli dall’ orecchio destro e se lo mise con calma e senti una voce molto forte prevenire da li dentro – mi senti Arya ? . Arya decise di rispondere visto che voleva sapere se aveva a che fare con Lenny oppure con un altra persona e la voleva fregare alla grande – si ti sento . Sei Lenny . Lenny sapeva che Arya voleva essere sicura e disse in modo molto certo – si sono io , ma non mi chiamare in quel mondo . Chiamami Hacker e basta . Se vedi ti ho dato tutto quello che serve per farti entrare sulla scena del crimine . Se hai bisogno di aiuto chiedi pure a me . Non ti togliere l’ auricolare visto che ti devo avvertire se qualcuno scopre la tua copertura oppure no . Arya decise di ascoltarlo visto che sapeva il fatto suo e se non lo tolse e mise i capelli sull’ orecchio destro per non farlo vedere a nessuno . Una volta arrivata davanti alla striscia gialla , la oltrepasso e uno dei due agenti la stava per fermare ma Arya fece vedere il suo distintivo e il poliziotto un po’ scocciato – finalmente voi della omicidi siete arrivati . Te la sei presa comoda . Arya decise di dare sfogo a tutta la sua calma – vedi ero sulla 26 e tutto era bloccato e sono potuta arrivare solo ora . Cosa abbiamo . Il poliziotto era di colore nero e il suo nome era Carlos , 23 anni ed era calvo e fece strada ad Arya – non so cosa abbia provocato il fuoco ma ti posso dire che è partito dalla stanza delle vittime . Arya prima di andare dentro da sola – non faccia passare nessuno e cerca di tenere lontano la stampa . Non voglio che qualcuno pensi che sia stato un piromane o qualcuno che cercava di dare spettacolo . Arya una volta entrata nella casa, chiuse la porta e vide che pure li c’ era del fumo . Il fuoco aveva bruciato la porta sia davanti che dentro . Arya vide che la scena non era stata contaminata , ma era cosi visto che in vita sua aveva già visto cose del genere . Arya andò a vedere nelle varie stanze e vide che non rimasto molto li dentro . Un normale agente dio polizia avrebbe pensato che il fuoco era stato accesso e poi tutto era bruciato in quel modo per colpa di un accelerante . Ma per gli occhi di Arya non era cosi , ma era stata una persona che era una invocatrice . Arya andò a vedere la stanza di Alice e Roberto e vide che davanti al letto c’ erano delle piccole impronte e cosi capi che il segreto che loro non volevano dire e che avevano una figlia . Arya usci dalla casa e andò verso Carlos – devo fare alcune domande alla bambina che è sopravvissuta . Carlos non sapeva di che cosa stava parlando Arya – mi prende in giro . Li dentro si vide che ci sono traccie di una bambina . Vi conviene trovarla . Chieda aiuto e interroghi tutti quanti .Nessuno se va fino a quando non troviamo quella bambina . Sono stata chiara . Carlos chiamo tutto i suoi amici e inizio le ricerche di quella bambina .

 

 

Categorie
Angelo Baldassare Elizabeth Storm Irisa

Angelo Baldassare scopre il potere di Irisa

 

Irisa nel suo primo appuntamento con Angelo non gli aveva detto del suo potere perché prima di farglielo sapere voleva sapere la sua opinione su questo genere di cose e poi gli poteva dire cosa sapeva fare . Ma lui non lo scopri in un modo normale ma la sera del suo secondo appuntamento visto che la persona che avevano arrestato che era un uomo molto pericoloso aveva pagato degli uomini con soldi sporchi per uccidere Irisa . Irisa sapeva troppo e doveva essere tolta di mezzo e non doveva arrivare per nulla al mondo al processo e cosi aveva chiamato un suo amico per ingaggiare questi due criminale che non mancavano mai il bersaglio . Irisa e Angelo era seduti e stavano parlando di cosa era successo visto che non aveva detto tutto a Elizabeth ma per paura . Angelo si tolse la camicia e la mise addosso a lei e cosi le fece perdere un po’ la paura – lo so che hai paura . Tutti hanno paura pure io ho paura ma se non ci dici tutto non ti possiamo andare e pure io se voglio fare qualcosa per te non posso fare niente per toglierti da questa brutta situazione . Due uomini con la moto e con il casco in testa erano pronti con i loro mitragliatori e iniziarono a sparare a raffica dentro la casa . Qualche minuto prima Irisa aveva sentito quei rumori e aveva sentito i pensieri dei due uomini “ La donna e in casa . Adesso la uccidiamo facendo bruciare la casa colpendo con uno dei nostri colpi il serbatoio del gas e lei muore “ . Irisa decise di prendere Angelo e di uscire dalla porta di dietro e poi vide la casa andare a fuoco visto che l’ uomo che era alto un metro e settanta cinque aveva fatto come diceva nei suoi pensieri . Angelo abbraccio Irisa visto che aveva paura e molto paura e gli chiese come facevi a saperlo – ho il potere di leggere il pensiero e grazie a quello ho sentito i pensieri dei due uomini che erano in moto e loro hanno fatto saltare in aria casa mia . Angelo la guardo negli occhi e le diede un bacio e disse – vuoi sapere cosa penso dei poteri che una cosa molto bella e ci hanno salvato la vita . Quindi adesso andiamo da Elizabeth dopo che abbiamo chiamato i vigili del fuoco e hanno spento questo incendio e gli dici tutto e io starò al tuo fianco . Voglio stare con te e se significa rischiare però sarò felice visto che sei una donna bellissima e abbiamo molte cose in comune . Angelo decise di portare a casa sua Irisa visto che adesso la credono morta era meglio che stava li a casa sua . Angelo viveva con sua sorella minore di nome Tina che quando vide suo fratello vivo lo abbraccio moltissimo come una stretta per non lasciarlo andare visto che aveva quasi perso la vita . Angelo vide sua sorella minore e gli disse – lo so ti ho fatto preoccupare ma adesso e tutto apposto e adesso vi voglio presentare Irisa lei stara qui a casa nostra fino a quando non finisce il processo . Irisa vide che Tina voleva mangiare e cosi si mise a fare i biscotti al cioccolato e vide che piacevano un sacco non solo ad Angelo ma anche a Tina che era felice di sapere che suo fratello aveva trovato una persona che era cosi . Tina fece venire suo fratello in salotto e gli disse – pensi di stare con questa donna . Allora hai scelto bene Angelo . Angelo guardo Tina negli occhi e disse in maniera gentile visto che pur sempre sua sorella di 18 anni – lo stai dicendo solo perché fa questi mitici biscotti al cioccolato . Tina fece con la testa si e alla fine decise di portare sopra Irisa per farle vedere dove dorme e una volta entrata le disse – certo lo so non sarà come casa tua ma per dormire va bene . A Irisa andava bene visto che le importava solo stare li fino a quando questa storia non finisce .

 

Categorie
Alice Alice Miller Katrine Chandler Kora Universing Universo Zombi

Katrine Chandler riprende il suo vero aspetto

 

Katrine non vedeva l’ ora che poteva riprendere il suo vero aspetto visto che si era scocciata di avere quel aspetto da ragazzina che aveva preso per sbaglio . Secondo i suoi calcoli tra tre ore doveva riprendere il suo vero aspetto visto che prima di abbandonare il libro dentro un suo rifugio dentro l’ Universing . Katrine dentro l’ Universing c’ era da alcune settimane e per ripararsi dalla pioggia e delle enormi quantità di zombie che c’ erano li per le strade aveva trovato un posto abbandonato . Il posto che Katrine aveva trovato era una casa che in precedenza era abitata da una famiglia di cinque persone e adesso erano divenute zombie . Non appena entro vide sangue a terra e un orecchio per terra . Katrine aveva visto di peggio nei posti che aveva visitato visto che le persone pensavano che tagliarsi un braccio o un orecchio e l’ infezione non entrava in circolo . L’ uomo era stato attaccato per primo quando era andato da solo senza alcuna arma a uccidere quello zombie . Lui non sapeva che era un vero zombie ma una persona che aveva bevuto troppo e pensava di buttarla fuori di casa con un calcio ben assestato per proteggere la sua famiglia . John aveva una bellissima moglie e avevano tre figlie tutte quanti maggiorenne e tutte quante per non essere uccise si erano rintanate dentro le loro stanza bloccandole con tutto quello che avevano li dentro . Ma niente fermo l’ avanzata degli zombie , volevano sangue e nuovi membri per far diventare umani degli zombie e ci erano riusciti . Katrine vide il corpo del padre in cucina e visto che sapeva che prima o poi si sarebbe rialzato prese la sua arma che era una trivella e distrusse il cervello del padre . Il sangue inizio a colare non solo per terra ma anche dalla sua arma e poi andò nella camera da letto dove dormivano questa coppia e li c’ era il corpo senza vita della moglie . Katrine sapeva che pure lei si sarebbe alzata da un momento o l’ altro e l’ avrebbe cercato di mangiarla per farle diventare una di loro . Katrine stava vedendo se li c’ era qualcosa che si poteva portare per se visto che non sapeva quando si sarebbe dovuta fermare per bere un po’ d’ acqua oppure farsi un bagno caldo . Ma niente , non trovo niente apparte le tre sorelle zombie che erano dietro di se e prese subito la sua arma e con un colpo le fece cadere a terra e poi le colpi tutte tre al cervello . La madre si rialzo dal letto e inizio a fare i tipici rumori degli zombie e poi andò verso Katrine che stava per dare un ultimo colpo al cervello delle sue figlie . Mentre lo stava per dare Katrine vide il riflesso della persona dietro di se e si giro subito con l’arma in mano per colpirla dentro allo stomaco . Alla fine colpi il cervello dell’ ultima delle sue figlie che era viva anche se possiamo dire che quella non era vita visto che non sai nemmeno quello che fai . Katrine la uccise e poi senza alcun problema di zombie ispeziono la casa e poi si fece una bella doccia calda visto che aveva un po’ il viso coperto di sangue e pure i suoi vestiti . Accanto alla doccia aveva la sua lancia versione trivella visto che aveva visto Zombieland e sapeva che uno delle varie regole quando ti fai la doccia o quando vai in bagno e ti puoi togliere tutto ma non le tue armi .Alla fine dopo tre ore Katrine davanti ad Alice riprese il suo aspetto originale – finalmente posso vedere come e la vera Katrine Chandler l’ Ammazza Zombie .

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Rebecca Russo Universo Valentina Richardson

Rebecca Russo fa foto nell’ universo di Bound by Flame

Non avevo ancora dato i poteri a Rebecca Russo , per il momento voleva viaggiare con il mio T.A.R.D.I.S nell’ universo di Bound by Flame perché li sapeva che c’ erano delle cose nuove e aveva scoperto questa cosa nella Gazzetta dell’ Universo ed era andata li per fare delle foto molto belle e come al solito venne pure Valentina Richardson . Prima che io andassi e si bloccasse la serratura entro Valentina con bel salto ed entro nelle porte del T.A.R.D.I.S . Io le diedi la mano per alzarsi e le sue ferite si curarono e disse molto arrabbiata – volevate andare senza di me , Rebecca si scuso con sua figlia Valentina e le disse – no non è questo , ma eri in camera tua e stavi riposando e non ti volevo disturbare . Ma adesso se vuoi vieni con noi nel nuovo universo dove stiamo andando . Li Rebecca trovo tre momenti importanti da fotografare e da mettere sul suo book fotografico . Tutte e tre le foto erano bellissime e quindi facevano diventare il book fotografico di Rebecca Russo ancora più bello

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kira Kira King Seppelitore

Curo le ferite di Kira King

Kira King dal demone Angela Ferrante e stato davvero molto cattiva e crudele e prima di lasciarla li a terra nel Deserto Infernale . Sulla schiena ci sono davvero molto ferite ma ogni volta che ho provato a toccare l’ argomento lei se ne andava . Kira aveva paura e come dare torto , ma io non mi sarei arreso cosi facilmente e entrai in camera sua e le disse – Kira per favore fammi curare le ferite che hai sulla tua schiena . Kira non voleva farsi curare secondo lei le servivano per ricordare il suo passato . Io mi misi su una sedia e lei invece si era stesa sul suo letto e non voleva parlare con me – Senti lo so che non vuoi parlare e non vuoi farti curare le tue ferite ma se non lo fai non possiamo cominciare il tuo allenamento e forse il tuo nome potrebbe apparire sulla “ Lista dei Morti “ del Seppellitore . Lo so che vuoi qualcosa per ricordare il tuo passato ma non è questo il modo , il modo giusto è fare delle buone azioni e che tutti parlano del tuo nome . Kira nelle mie parole si ricordo le parole che aveva detto una sua amica che era successa la stessa cosa e alla fine dopo un po’ di insistenza e un po’ di forza ci riusci a fare questa cosa . Kira si tolse la maglietta che aveva e io feci apparire nella mia mano una siringa e le si mise una fifa nera e disse – che ci vuoi fare con quella ? . Kira mi stava guardando come se volessi ucciderla , ma sorpresi Kira quando mi ficcai la siringa nella vena del mio braccio sinistro e dopo aver preso un po’ del mio sangue . Distrassi Kira facendole vedere una cosa da una parte e con l’ altra mano gli misi la ferita nel braccio sinistro e poi quando si tocco la schiena in un minuto tutte le ferite che aveva erano scomparse . Kira anche se era stata un po’ testarda con me nel conto di curare le ferite sulla sua schiena – grazie Daniel e scusami se sono stata un po’ testarda . Io lascia correre visto che aveva passato molto tempo con delle persone di cui non si fidava e io le

dissi guardandola con occhi pieni di fiducia e speranza – Senti lo so che tu non ti fidi delle persone e quindi hai bisogno di un po’ di tempo per riottene la fiducia negli altri . Ma tu non sei sola , ci sono io e ti aiuto ma tu devi avere fiducia in me e in quello che ti dico io . Kira si morse un po’ la lingua e fece la faccia triste e mi guardo – grazie Daniel e spero che grazie a te io posso riottene la fiducia nelle persone . Il fatto è che qui nell’ inferno ho passato molto tempo e non ci sono state molte persone a cui dare fiducia .

Kira aveva ragione li nell’inferno persone a cui dare fiducia era davvero poche si possono contare sulle dita e quindi era già un miracolo che Kira non avesse perso del tutto il suo coraggio , la sua forza e tutto quello che c’ era nel suo cuore e che doveva ancora scoprire . 

Categorie
Angelica Wood Angelina Armi Shadow Black

Angelica Wood parte 41

Angelica Wood aveva deciso di farsi allenare da Shadow Black , visto che in alcuni momenti con molta attenzione e seguendo ogni sua mossa lei aveva visto che Shadow Black era davvero molto bravo . Shadow Black un giorno stava entrano in camera di Angelica , cercando di vedere cosa fare . Shadow Black era vicino a camera di Angelica e senti dei rumori che provenivano direttamente da camera sua . Shadow Black inizio a sbirciare in camera di Angelica Wood che si stava allenando con i suoi Kai che erano stati affilati e fatti molto bene . Shadow Black appena vide le armi che aveva Angelica Wood capì subito che erano stati fatti da Angelina in persona e li aveva fatti per Angelica . Angelica quando li ottenne fu molto felice , ma prima di poterli portare con se doveva imparare le basi e non farsi molto male , visto che anche se Angelica Wood era un muta-forme se il Kai veniva ficcato nella tua mano sinistra o destra faceva sempre un casino di male e quindi Angelina si chiuse con Angelica nella sala di allenamento e rimase fino a quando non imparo a utilizzare i Kai come si deve . Shadow Black entro in camera e sorprese Angelica – sei molto brava con quei Kai , che ne dici di diventare molto più brava allenandoti con me .

Angelica fu molto sorpresa di vedere Shadow Black dietro di lei mentre si stava allenando da solo con i Kai . Angelica sapeva che era brava ma Shadow Black era molto più brava di lei nelle varie armi e sopratutto i Kai che Angelica aveva in mano con una stretta forte e non li avrebbe lasciati per niente al mondo , sopratutto nei combattimenti visto che Angelina la guardo con uno sguardo serio una volta che Angelina aveva preso dalle mani di Angelica i Kai e poi glieli stava mettendo vicino al petto con calma e poi mentre era vicino al suo cuore che stava battendo a un ritmo molto più veloce – devi stare più attenta e cerca di tenerli con più forza . Se ero un tuo nemico ti avrei ucciso senza nessuna pietà . Angelica aveva visto che Angelina gli aveva preso i Kai in un battito di ciglia , Angelica non poteva fare niente visto che li teneva ancora con meno forza . Questo perché prima non era ancora arrivata al momento in cui uno le aveva puntato un ‘ arma al cuore , ma adesso grazie ad Angelina aveva imparato a capire che in ogni momento poteva morire . Quando ricominciarono il loro allenamento Angelica aveva deciso di cambiare e anche da lontano Angelina vide che Angelica aveva stretto la presa sulle armi che teneva in mano e quella volta fu più difficile sconfiggere Angelica.

Angelina aveva preso dalle mani di Angelica I Kai ma quella volta ci mese sette volte per farlo e poi andò vicino a lei con i Kai in mano che era molto forte e con una presa molto stretta e poi li abbasso mettendoli via li sul muro per fare in modo che dare un messaggio ad Angelica cioè che il loro allenamento era durato molte ore . Angelina andò ad abbracciare Angelica che era felice di vedere tutti i progressi che aveva fatto – sei stata bravissima ci hai messo un po’ ma hai capito come fare e sei diventata bravissima con i Kai . Angelica mentre era abbracciata con Angelina mentre era felice dei progressi grazie ad Angelina che aveva imparato tutto da lei ed era stato davvero una cosa davvero utile per salvare la sua vita da tutti i pericoli che arrivavano sul suo cammino – io ho avuto una brava maestra . Angelica se ne stava andando a fare una buona doccia , andò in bagno e li senza essere vista da nessuno si tolse tutto e si butto sotto la doccia e cosi lei si poteva rinfrescare un po’ dopo tutto quell’ allenamento che aveva fatto . 

Categorie
Angeli Angelo Cassandra Dana Dark

Dana impara da Laura come utilizzare i suoi poteri da angelo

Dana anche se era un angelo non aveva scelto un look da angelo ma aveva scelto il look dark che aveva prima di essere trasformata in un angelo . Laura quando la vide con questo look oscuro le disse con calma – togliti quei vestiti e indossa un look che porta luce . Ma Dana guardò la madre e disse con molta serietà e un po’ sconvolta visto che lei non era nemmeno tornata e già gli stava dicendo come vestirsi e poi dopo quello gli avrebbe detto come comportarsi con gli altri – questo è il mio look e mi piace davvero molto e non me lo tolgo solo perché me lo dici . Comunque ho bisogno del tuo aiuto e quelle parole le pronuncio con garbo perché dopotutto Laura era sua madre e se la trattava male sarebbe venuto suo padre Roberto che se la trattava male le avrebbe dato uno schiaffo e sulla faccia e poi fino a quando non chiedeva scusa le teneva molto forte l’ orecchio sull’ orecchio sinistro aveva un orecchino e se l’ era fatto mettere dalla sua amica dark che frequenta e lei gli piaceva davvero molto . La sua amica tra i vari accessori che aveva un orecchino nel ombelico e come lei se lo voleva far mettere ma la sua amica aveva visto che era troppo piccola e come se una sorellina per lei le disse – no , questo non te lo faccio fare . Laura alla fine con calma andò verso sua figlia e le disse con calma – vuoi il mio aiuto nel controllare i poteri degli angeli . Molto bene adesso mi chiedi aiuto e se vuoi il mio aiuto devi vestirti con vestiti più colorati invece del nero e solo allora lo faccio .

Dana non aveva altra scelta e decise di entrare in camera e la chiuse a chiave e poi si mise dei vestiti molto colorati che aveva e quando Laura la vide la abbraccio e Dana le stava per venire il voltastomaco . Dopo tutto era una ragazzina e nessuno vuole farsi vedere abbracciato dalla propria madre e Dana non voleva farsi vedere da lei mentre era abbracciata a sua madre per lei era davvero molto imbarazzante .

Laura dopo che Dana aveva fatto questo immane sforzo di non stare con il suo solito look dark disse a Dana – va bene ti aiuto a capire come utilizzare i tuoi poteri da angelo .

Dana voleva saperlo a tutti i costi come farlo visto che voleva aiutare gli altri e per farlo si era messa una maglietta con una stella rossa , pantaloni blu con una stella rosa e scarpe blu e alla fine dopotutto quei vestiti non gli stavano cosi male e farglieli piacere fu Laura che quando erano abbracciati disse in maniera molto affettuosa – sei bellissima con questo look . Dana un po’ imbarazzata guardò sua madre negli occhi e disse – sei sicura ? , Laura la bacio sulla fronte come faceva prima e le disse – certo che lo sei , sei un amore con un questo look . Alla fine Dana e Laura andarono nella sua stanza e disse – lo so cosa devi fare per far funzionare i tuoi poteri da angelo ? . Laura era davvero molto curiosa di saperlo e non vedeva l’ ora e poi la mano di sua madre andò vicino al suo cuore e con molto amore le disse – per far funzionare i tuoi poteri devi usare il cuore e non il cervello ma il tuo cuore e solo con quello puoi aiutare gli altri . Quando facevano quella conversazioni erano sul letto e uno affianco all’ altro e Dana poi abbraccio sua madre Laura quando se ne stava andando e disse con davvero molto affetto – mi sei mancata tantissimo e Laura la guardo e togliendo i capelli dalla sua fronte e la bacio sulla fronte e disse – pure tu piccolina . 

Categorie
Ada Knight Alukard Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Helena Saintcall

Alukard e Helena Saintcall mi vedono mentre lavoro a un caso

Ero stato da Cupido e avevo provato a fare qualcosa per migliorare la sua situazione e dopo averlo aiutato un per con i miei poteri di guarigione , lui mi chiese – cosa mi racconti di bello Daniel e io per tenerlo un po felice gli raccontai la storia di come avevo aiutato Babbo Natale a far diventare magico il Natale . Io gli dissi a lui prima di essere chiamato da Ada Knight per andare a risolvere un caso di omicidio in cui le vittime non erano una o due ma addirittura cinque – Devi raccontare questa storia ai miei genitori e devi essere tu e nessun altro e Cupido – mi chiese perché io ? . Io ci pensai e dissi a lui – Se lo faccio io provoco un problema nel tempo , secondo le mie informazioni devi essere tu .

Cupido decise di farlo e poi venni chiamato da Ada Knight e disse – Daniel  devi venire nell’ Universing , qui ci sono cinque persone morte e sono morte in modo strano e nemmeno Cornelia capisce come hanno fatto , ma forse tu sei in grado di capirlo . Io dissi a lui che dovevo andare e ci salutammo , lui di nascosto aveva sentito la mia telefonata e scrisse il luogo dove dovevo andare . Il foglio con le indicazioni lo diede ai miei genitori e lori si precipitarono li sul tetto di quella casa e stavano guardando a me mentre andando .

Helena mi vedeva schizzare con la mia auto e vide che andavo molto veloce e acconto a me c’ era Ada Knight e Helena disse ad Alukard – questo lo ha preso da te , il fatto di correre con la macchina . Alla fine scesi dalla macchina e i miei genitori mi poterono vedere in volto e Ada mi disse – ma perché non posso mettere una mia canzone e io gli dissi – una delle regole della mia auto , chi guida sceglie la musica tu non guidi la mia macchina e quindi non puoi scegliere la musica e Ada mi disse – sei ingiusto e io dissi a lei – facciamo cosi , dopo ti faccio guidare la mia e tu puoi scegliere la musica che vuoi e Ada mi disse – pero non devi fare che non cambi e io gli dissi – va bene . Alla fine entrai dentro e vidi nella camera da letto i  corpi di cinque uomini e tutti erano morti e per lo più aveva una faccia felice . Come se avessero passato la notte più bella della loro vita , toccai li per terra e grazie a quello ebbi una visione e vidi una donna nuda che stava legando gli uomini al letto e poi con calma e molta pazienza stava loro privando loro della loro stessa vita ma era molto cattiva perché prima di ucciderli con un bacio lei li aveva studiati e aveva capito le loro intenzioni con lei . Se lei non li avesse incatenati al letto caviglie e polsi loro avrebbero fatto del male alla donna e l’ avrebbero uccisa . La donna per me era una di quelle persone che vanno in giro e cercano giustizia o cosi credono ma invece e vendetta e non giustizia . La donna era stata crudele e non aveva lasciato niente al caso , aveva preso i suoi vestiti e tutto quelle che le serviva per scomparire e per scomparire una volta per tutte aveva usato il profumo di uno degli uomini che era morto .

Gli uomini che erano morti , erano tutti dei criminali che facevano del male alle donne ed erano Gastone Neri , Gaspare Ferrari , Giancarlo Coppola , Pasquale Vitale e per l’ ultimo Palladio Martini .Avevano tutti 25 anni e avevano accuse gravi come percosse , violenze sessuale non solo su donne adulte ma anche su giovani donne , pestaggi . Le loro fedine penali era lungo mezzo metro , non voglio dire che è un bene che queste brutte persone non sono più in circolazione ma avrei preferito metterle in carcere . Adesso erano morte per colpa di una donna che gridava giustizia e io dissi ad Ada Knight – questa donna pensa di fare giustizia e chi pensa questo non si fermerà davanti a niente . Adesso dobbiamo aspettare la prossima volta e proviamo a prenderla viva e vegeta e Ada disse – si , proviamoci . Alukard e Helena si guardarono e dissero – nostro figlio Daniel è cresciuto alla grande e lavora per i buoni .  Nel viaggio di ritorno feci guidare Ada Knight e mise delle canzone davvero molto belle .

Categorie
Kara King Melissa Mcarthur Osservatore Osservatori Settembre

Melissa Mcarthur parte 4

Gli Osservatori sono in grado di fare molte cose , per esempio sanno quali parole dici , cosa fai e molto altro . Tutte le persone che hanno scoperto questi individui particolari si sono sempre chiesti , come loro riescono a fare queste cose . Loro non solo osservano il tempo , loro lo conservano il tempo e sopratutto decidono loro se entrare o no in una faccenda molto particolare . Cioè devono entrare in eventi , ma cercare di restare sempre senza emozioni , di non far vedere niente di loro . Lo devono fare per fare in modo che la persona che hanno incontrato o altro tengono accessi la loro curiosità che con il tempo del loro grande addestramento sono riusciti a tenere chiusi dentro il loro . L’ addestramento degli Osservatori è molto pesante e non tutti riescono a farcela , ma non significa che loro non lo diventano . Cioè né fanno parte e non devono perdere le loro emozioni , alcuni Osservatori possono provare emozioni . Altri invece decidono invece di far diventare il loro cuore freddo come il ghiaccio e sopratutto loro non parlano molto con le altre persone , come ho detto lo fanno sia perché non hanno tanta voglia di parlare con le altre apparte che non sia proprio necessario e sopratutto loro sono degli alieni . I poteri degli Osservatori sono pochi , ma davvero molto utili in tutte le circostanze e ti arrivano dopo pochi giorni che tu sei divenuto un Osservatore . Melissa si alzo verso le sette di mattina , si fece una doccia calda e poi prima di vestirsi in camera da letto , vomito nel water forse era colpa della botta in testa oppure di altro . Ma lo dovette fare , dopo si vesti in fretta e furia e si fece una bella colazione e un po’ di caffè caldo con due zollette di zucchero tanto per risvegliarsi un po’ dal torpore . Doveva andare a lavorare anche se si sentiva un po’ male , ma doveva andarci era il suo lavoro , anche se la sua amica Laura le aveva detto di stare a casa un po’ di giorni e di riposarsi Melissa è una donna davvero molto testarda . Neanche un uragano l’ avrebbe fermata , se voleva qualcosa faceva di tutto per ottenerla . Cosi lei prese il suo capotto nero con un cappuccio nero , prese le chiavi che si trovavano vicino all’ ingresso su un tavolino nero che aveva scelto lei . Poi tornò in camera e prese il distintivo e la sua pistola e usci chiudendo la porta a chiave e andò al lavoro . Quando si presento al lavoro la prima persona che incontro fu la sua migliore amica cioè Laura e la guardò un po’ preoccupata ma anche in modo – ma tu non dovevi stare a casa , a riposarti . Melissa la guardò e disse – sto meglio , adesso voglio mettermi a lavoro , cosi Melissa andò alla sua scrivania con molta calma e vide che li c’ era un fascicolo . Dentro c’ era una foto di una persona scomparsa , una ragazzina di 9 anni , che era stata rapita . Successe una cosa strana , quando Melissa prese la foto in mano ebbe una visione , la visione riguardava la ragazzina che era stata rapita , era dentro un deposito abbandonato e i due rapitori si avvicinarono a lei – scendi giù dal letto , adesso mandiamo un messaggio ai tuoi genitori fa come diciamo e non ti succederà niente e sopratutto non succerà niente di male ai tuoi genitori . La ragazzina di nome Francesca Russo di nove anni , la ragazzina fece come gli avevano detto i rapitori . Lei non voleva che loro facessero del male ai loro genitori . La visione che aveva visto non poteva dirlo a nessuno , l’ avrebbero tratta come una pazza o peggio , quindi doveva stare zitta . L’ unica cosa che Melissa poteva fare era aspettare che la famiglia andava alla polizia e chiedeva il loro aiuto nel trovare la loro figlia . I genitori arrivarono e come la normale procedura una poliziotta di nome Alessandra Ferrara , 29 anni capelli neri , li fece accomodare su due sedie che sono vicine alla sua scrivania e inizio a prendere informazioni su tutto quello che iniziavano a dire sulla figlia rapita mentre stava uscendo da scuola . I rapitori erano riusciti a prendere Francesca all’ uscita della scuola , quello era il momento migliore prima che arrivano i genitori ci avrebbero messo un po’ di tempo . I rapitori si spacciarono per degli amici dei suoi genitori cioè Francesco e Mara Russo , per Francesca erano i genitori migliori del mondo . Una volta risposta a tutte le domande , Francesca disse – grazie per averci dato tutte queste informazioni , se i rapitori si mettono in contatto chiamateci . Se vi mandano qualunque cosa chiamateci e noi arriveremo a casa vostra e noi faremo di tutto per prendere le persone che hanno rapito vostra figlia . Francesco chiese alla poliziotta in modo gentile una penna e inizio a scrivere li sopra su un foglio il loro indirizzo . Era meglio saperlo se Melissa o qualcun’ altro doveva andare a casa loro e vedere quello che aveva lasciato i rapitori . Gli Osservatori non potevano intervenire con caso di Melissa , per un motivo perché ogni Osservatore interviene quando un nuovo Osservatore in un determinata occasione sviluppa i poteri . I poteri degli Osservatori si sviluppano quando meno te lo aspetti e loro non possono intervenire . Solo dopo che hai sviluppato i tuoi poteri una persona alleata degli Osservatori , interviene e ti da il binocolo e un libricino dove scrivi quello che vedi con il binocolo .Kara King stava per farsi la doccia , una bella doccia calda quando il telefonino le spillo era Settembre e in modo serio e senza nessuna emozione come sempre – ci devi aiutare a tenere d’ occhio Melissa Mcarthur ? . Non lo potete fare voi , voi siete sapete già tutto e la potreste pedinare meglio di me .Settembre le rispose – e proprio questo il fatto che noi sappiamo tutto , lei ha visto uno di noi e se vede uno dall’ aria sospetta , vorrà sapere delle risposte . Noi nel passato l’ abbiamo vista in azione non si arrenderà mai neanche di fronte alla morte . Vista la situazione molto particolare , decise di fare questo – va bene la seguirò e vi dirò tutto quello che scopro , si fece la doccia e poi si vesti tutto in nero anche con una maglietta nera con il cappuccio .Poi torno in camera sua e prese tutto quello che le serviva cioè il binocolo , il quadernino e prese la sua pistola ad arma sonica e usci , inizio a cercare Melissa e dopo poco la trovò li nel Dipartimento di Polizia . Kara si era messa su un palazzo per la precisione sul tetto e grazie al binocolo vedeva tutto quello che faceva e tutto che avrebbe fatto da li a poco . Kara teneva il cappuccio in testa , lo teneva sui bellissimi capelli rossi e da li vedeva che Melissa sta guardando di nuovo la foto e poi vide una nuova visione . La visione che ottenne da quella foto fu che i genitori di Francesca stavano guardando il messaggio che gli avevano mandato . L’ unica cosa che non quadrava era questo , cioè che nessuno dei rapitori disse di non rivolgersi alla polizia , cosi loro chiamarono la polizia . Kara vide grazie al telescopio quello che Melissa era riuscita a vedere con il binocolo e inizio a segnarlo sul quaderno nella lingua degli Osservatori . Poi chiamò Settembre e disse – Melissa è un Osservatore , per il momento ha soltanto visioni , ma nella giornata di oggi potrebbe ottenere tutti i vostri poteri . Settembre disse – continua a seguirla e dimmi se sviluppa altri poteri degli Osservatori , poi se li ottiene tutti quanti oggi devi andarci tu a dare a lei il binocolo e il libricino . Kara disse un po’ scocciata – va bene lo faccio , Kara non voleva fare era una scocciatura , una grande rottura di scatole . Nessuno lo voleva fare , ma Kara lo dovette fare sul serio , perché faceva parte del suo destino , gli Osservatori avevano già visto quello che sarebbe successo nel futuro tra Kara e Melissa .

 

Continua …