Categorie
Angelo Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Kay Knight Sefira

Sai di Serafina

elek3

Serafina abita nella valle di Sefira e li una parte nascosta esiste un tempio che non viene usato più da nessuno . In quel tempo ci abitava un fabbro che creava le armi per gli angeli ma non armi normali ma armi con acqua santa sopra e ci restava ogni volta e cosi potevi distruggere i demoni in un solo colpo . Serafina visto che era li dentro e decise di provare a fare tutto da sola . Decise di imparare a forgiare un arma per se . Ci mise un pò di tempo perchè doveva capire quale arma e come doveva essere questa arma . Un giorno mentre era sulla Terra a New York vide una donna dentro camera sua allenarsi con dei Sai . Non era Elektra ma era un altra donna . Li Serafina vide i Sai erano perfetti per lei e per uccidere i nemici . Serafina li forgio e vedendo quella donna capì che i Sai potevano bloccare armi e nemici contro la parete . Serafina vide che i Sai erano sia un arma da corpo a corpo ma anche da lancio e anche per fare tortura . Serafina aveva deciso i Sai sarebbero divenuti la sua arma definitiva e cosi avrebbe ucciso i demoni non solo per salvare la sua vita , il suo cuore ma anche per salvare la vita della sua protetta di nome Kay Knight .

Categorie
Alex Rider Erin Stuart Inferno Welma Stuart

Roak vede dentro la mente di Erin

alex-1920-1080-wallpaper

Roak dentro al corpo di Erin aveva riottenuto il suo vecchio corpo e adesso si muoveva dentro la mente di Erin . Li si ritrovo davanti ad alcune porte fatte di legno . Apri la prima e vide un evento molto brutto di Erin . Vide che la bambina stava giocando con gli stivali di Welma e li ruppe per sbaglio . Welma era molta brava a capire le cose e quando i suoi stivaletti rotti capì che era stata sua sorella . Li in casa non c’era nessuno e al comando c’ era Welma . Welma allora decise di fare una bella lezione a Erin . Le diede uno schiaffo non molto forte sul viso . Roak usci da quella porta – e poi dicono che il cattivo sono io . Io ho ucciso all’ inferno per difendermi , ma questa ha fatto del male alla sua sorellina per dei stivaletti . No , non si fa . Poi apri la porta che era vicina ed entro li . Una volta entrato vide che Erin e Welma erano fuori a giocare . Welma doveva far fare i compiti a Erin . Ma Erin non voleva farli e cosi prese il suo quaderno dei disegni e poi ci mise la sua mano piena di fiamme sotto – se non fai come ti dico . I tuoi disegni diventeranno polvere all’ aria . Erin si arrese e andò a fare i compiti . Una volta uscito dal ricordo – io ho usato i miei poteri ma mai contro i miei familiari . Non ho fatto loro del male e non lo farò mai . Poi entro in un altra porta e li vide che Erin aveva messo a sottosopra la stanza di Welma . Li Welma divento furibonda come non mai e diede una sculacciata al sedere di Erin e poi la fece rimanere in camera per 24 ore . Roak usci da quel ricordo – io non ho fatto mai nulla del genere . Certo ho minacciato di farlo , ma non lo ho fatto e non lo farò mai . Roak decise di aiutare Erin a fermare questi soprusi . Non entro in nessuna altra porta ma resto li fermo – per favore fammi parlare con te tesoro . Non sono armato e non ti farò del male come tua sorella . Se ti fai vedere da me te lo giuro ti tratto come una persona e come una persona da maltrattare . Erin sapeva che Roak aveva ragione e fece vedere la sua porta che era gialla che era il colore preferito di Erin . Lui aspetto un attimo prima di entrare e poi entro li dentro per parlare con lei .

 

Categorie
Cortana Dominatrice di Poteri Federica Foto I.A Rain Saintcall Rifugio dell' Infinito

Rain Saintcall

The Wolverine

Anche se mia cugina Rain Saintcall aveva distrutto le microspie voleva sapere con sicurezza cosa erano e cosi non avrebbe più corso questo rischio e lei poteva fare il suo piano senza alcun problema . Rain era li sulla sedia e chiamo con calma Cortana – Cortana puoi venire in camera mia ti devo far analizzare degli oggetti . Federica era li sul letto era molto comodo e molto bello visto che li c’ era disegno caratteri cinesi che era il nome di ” Rain ” in quella lingua e lei li sopra . Cortana arrivo e quando Federica vide Cortana la saluto e inizio a vedere la sua analisi . Una volta analizzato i pezzi con calma capì che erano microspie adesive – sono microspie adesive a chi erano attaccate ? . Rain mosse li dito contro Federica e Cortana inizio ad analizzare da cima a fondo il corpo di Federica e vide che non c’ era nulla e nessun ronzio metallico . Cortana con voce molto rassicurata – Federica non hai più nessuna microspia . Rain te le ha tolte tutte . Ma la prossima volta che hai una di queste cose addosso non ci entri fino a quando non ti faccio una visita completa . Voglio che questo sia al sicuro e non voglio che tu porti qui nemici . Federica era dispiaciuta per la sua attenzione e cosi si alzo in piedi e si mise vicino a Cortana – mi puoi dare qualche lezione . Mi puoi aiutare a capire la differenza tra un adesivo e una microspia adesiva cosi non porto più cose del genere in questa casa . Cortana smise un attimo di lavorare al suo corpo e si mise a spiegare a Federica quale era la differenza tra adesivo e microspia adesiva .

 

Categorie
Alina Conte Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Serena Ricci

Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Alina Conte non ci aveva detto tutta la verità . Ci aveva detto una grande bugia e io non sapevo il motivo e nemmeno Serena Ricci . Forse per dirmi la verità voleva sapere se si poteva fidare di me oppure no e forse voleva vedere che diceva Serena Ricci oppure no  . Alina stava dormendo profondamente e si sveglio direttamente  verso le sei del mattino . Alina si alzo dal letto che era comodissimo come non mai , le lenzuola erano belle e carine . Una volta alzata vide che li c’ era uno specchio e sopra c’ era un velo . Lo tolse e si vide allo specchio . Prima di alzarsi la maglietta e vedere il piercing all’ ombelico vide se non c’ era nessuno nei paraggi . Alina si alzo la maglietta fino all’ ombelico e vide il suo piercing all’ ombelico . Alina non lo disse a nessuno e nemmeno a noi . Alina si fece una bella lavata e cosi potè scendere a fare colazione però doveva capire dove era la cucina e le altre parti della casa visto che era un negozio e una casa al tempo stesso .

 

Categorie
Angel Hayes Eva Strong Raina Serena Liguiori

Angel Hayes

 

Angel Hayes aveva conosciuto Serena e Raina quando era andata in una festa e loro la salvarono visto che Eva punisce molto severamente le persone che facevano tardi . Mentre Serena teneva impegnata Eva facendo finta di essere tornata molto tardi . Eva stava vedendo se tutti gli invocatori erano presenti oppure no e vide Serena che girava per il corridoio del settimo piano . Eva la prese e la porta in camera e le disse – questa volta la passi , ma la prossima volta te la becchi una punizione se ti ritrovo fuori dal corridoio . Raina invece aveva preso per mano Angel e con passo lento e senza farsi beccare da Eva tornarono nella loro stanza . Angel era alla loro terza punizione visto che aveva fatto tardi con feste molte volte e visto che domani doveva fare degli esercizi molto pesanti e doveva tornare dentro il suo alloggio oppure sarebbe stata punita . Raina prima di tornare in camera sua le fece smaltire la sbornia che aveva preso alla festa . Raina si teletrasporto dentro la sua stanza e cosi adesso aveva una nuova amica . Amelia prima di lasciar andare via Serena da li , lancio una chiamata telepatica ad Angel che era nella sua stanza a fare stretching – senti so che ti stai allenando ma Serena ha bisogno del tuo aiuto . Quando Angel senti il nome di Serena decise di mettersi in moto e fermo tutto e disse ad Amelia – devi fermare in tutti i modi Eva visto che sta alle sue calcagna . Angel era curiosa di sapere perché Eva era dietro a Serena , visto che lei non aveva visto quello che era successo visto che in quel momento stava facendo un incantesimo – adesso te la faccio in breve . Eva ha detto a Serena che se non torturava Raina , loro due morivano di una morte molto dolorosa e adesso Serena sta cercando di scappare da questo posto e cosi andare ad aiutare Raina . Angel decise di dare una mano non solo a Serena ma anche a Raina visto che se Eva la vedeva quella sera avrebbe avuto una punizione molto pesante e molto dura . Angel vide Serena arrivare davanti alla sua porta e sapeva di avere Eva vicino a lei e in quel momento fu presa da dietro da qualcuno . Angel chiuse la porta a chiave dietro di se e Serena le disse – se vuoi uccidermi , fallo pure . Angel si mise a ridere e disse – non ci penso proprio amica . Serena si giro e vide che la persona era Eva e disse – mi hai fatto prendere un grande spavento , ho pensato che era Eva che mi aveva preso e che non sarei mai potuto uscire da questo posto . Angel senti un rumore provenire dalla pancia di Serena – non hai mangiato niente . Scusa se te lo dico , ma questo piano di fuga fa veramente schifo . Serena non poteva dare torto alla sua amica visto che in queste cose quando era sobria era più brava lei che Serena . Angel prese un pacco di patitine e le offri a Serena e poi disse – ho saputo di quello che ti ha fatto fare Eva . So che hai bisogno di aiuto e noi te lo stiamo dando . Serena non capiva – che vuoi dire Angel ? . Eva decise di dire tutto a Serena visto che doveva sapere – ci hai pensato come mai Eva ci sta mettendo un bel po’ prima di arrivare a te .

Be si ci ho pensato , però avevo pensato che Eva stava perdendo tempo con gli studenti e con le altre persone – Serena aveva detto a Angel in faccia e in modo molto calmo e dopo che ebbe potuto prendere un po’ di fiato . Angel si mise comoda sul suo letto e disse – Alberto Ferrari quello che sta nella stanza vicino a te ha sentito dentro la tua mente che tu te ne volevi andare . Ha saputo di questa cosa che ti ha fatto fare Eva e secondo le persone che ti stanno aiutando , pensiamo che si stata una cosa davvero molto brutta e per questo stiamo sfidando Eva per aiutare te . Serena andò ad abbracciare Angel visto che era felice di sapere che non era da sola ma c’ erano un sacco di persone che la stavano aiutando a fare questa cosa . Eva era al quarto piano e decise di vedere camere in camere e di vedere se Serena era dentro una delle stanze . Ma li sopra c’ erano delle persone non solo che aiutavano Serena ma anche Angel . La prima stanza che Eva voleva controllare era quella di Angel che era proprio la prima stanza . Angel mise la mano alla maniglia e decise di aprire la porta e in quel momento intervenne Gabriele che era amico di Angel e creo una illusione dentro la stanza di Angel . Fece in modo che Eva andasse più in avanti e la fece fermare al centro della stanza e cosi diede a Serena il tempo di fuggire li e andare via .

 

Categorie
Chicago Clara Saintcall Deadseck Dominatrice di Poteri The Blind Eyes

I Deadseck decidono cosa fare con Clara

Inizialmente il rapporto che c’ era tra questa organizzazione e lei non era una questione di fiducia ma una questione di essere sospettosi visto che Clara era entrata cosi facilmente a Chicago e nessuno sapeva molto di lei apparte in rete . Prima di farla entrare volevano capire se voleva fare veramente del male alle persone oppure era una di quelle persone che volevano cercare di distruggere il loro gruppo dall’ intero e per questo decisero di andare in un bar che si chiama The Blind Eyes ed era sulla quinta strada che era una copertura per il gioco illegale . Li dentro si facevano scommesse ma non con soldi bassi ma con le persone che aveva un sacco di soldi e quindi solo i migliori potevano andare in questi casino illegali . Entrarono da una porta di servizio visto che i Deadseck sanno tutto del posto visto che loro hanno dato i soldi per contribuire a tale operazione illegale visto che se non spendi un po’ di soldi per creare qualcosa di proficuo non ottieni un sacco di soldi e cosi loro hanno fatto .Dopo il grande casino con i vari giochi con le carte da gioco , le fish , tavoli di gioco in grandi quantità . Tutto li dentro era stato usato per far diventare il giocatore e farlo restare li fino a quando decideva lui che vinceva o perdeva . Dietro al casino c’ era un posto molto riversato dove parlare in privato e quella stanza era diversa dalle altre visto che mentre alle altre non aveva codici o telecamere di sicurezza visto che quella stanza doveva essere completamente sicura e nessuno ci si doveva avvicinare . Una volta entrati con i loro volti coperti per non far capire a nessuno chi erano visto che secondo la loro idea di anonimato non solo per telefonino lo dovevano essere ma anche nella vita reale e nessuno doveva far vedere il loro volto a nessuno per non far capire chi erano . Dopo essere entrati e dopo essersi assicurato che nessuno aveva visto il volto e che nessuno tramite Ctos o qualche altra cosa tecnologia stava per capire dove erano si tolsero i cappucci che avevano in testa . Tutti quanti con calma si misero sulle sedie e uno dei membri li dentro nella stanza prese la foto di mia sorella Clara e la fece vedere agli altri e poi lo stesso che aveva dato la foto agli altri disse – Prima di farla accedere a tutte le nostre informazione e prima di farle capire cosa facciamo e come operiamo dobbiamo capire tutto di lei . Dobbiamo capire se è una nostra alleata che è pronta ad imbracciare la nostra causa oppure dobbiamo capire se questa ragazza e solo una stupida puttanella del cazzo che ci vuole distruggere dall’ interno . Un uomo molto alto tipo 2 metri , di carnagione nera e occhi come il fuoco che arde . Quell’ uomo si faceva chiamare con il nome di L’ Informatore visto che se c’ era qualcosa da scoprire lui era il tipo giusto e disse , mettendo la mano sulla foto dove c’ era il volto di mia sorella – per domani voi saprete tutto di lei . Chi sei ? , Dove Vive ? , io saprò anche chi visto che io sono il migliore . Nessuno gli chiese come intendeva procedere visto che non lo avrebbero assoldato se non era il migliore e per questo lui dopo che se ne andò da li si mise subito a cercare mia sorella Clara e diventare una sola una persona che segue la sua preda come un cacciatore anzi lui sarebbe divenuta la sua ombra . Neanche Clara si fidava dei Deadseck e per questo mia sorella Clara stava sempre con il senso della fenice attivo 24 ore su 24 ed era pronta ad agire contro qualunque cosa avesse fatto i suoi nemici . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Demoni Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Rebecca Russo Valentina Richardson

Io e Rebecca diciamo a Valentina che i suoi genitore sono stati uccisi

Valentina nelle sere aveva un bellissimo sogno molto ricorrente e che utilizzava per dormire , il sogno vedeva lei con i suoi genitori e che vivevano per sempre a casa loro e cosi grazie a questo sogno lei riusciva a dormire , non gli importava quale orrore aveva vissuto ma lei riusciva a dormire grazie a quel sogno . Adesso però arriva il momento più brutto , dopo aver visto la scena dell’ omicidio dei genitori di Valentina Richardson , io non tornai a casa e chiamai mia sorella Alyssa – Senti Alyssa io non vengo subito a casa , devo fare una cosa molto importante .Mia sorella arrivò subito al dunque – cosa ? .

Poi le dissi – Ti ricordi di Valentina Richardson , la bambina che è stata affidata a me , i suoi genitori sono stati uccisi in modo molto brutto e adesso le devo dire questa cosa spiacevole . Mia sorella capì la gravita della situazione e disse – Va bene , speriamo che dopo che gli hai detto questo non faccia niente di stupido o cerca di uccidersi . Tornai alla casa del detective e presi le chiavi dalla tasca desta dei miei pantaloni e appena entrato senti un buon odore era Rebecca Russo che stava cucinando per Valentina . Per dire questa cosa brutta aspettai che loro due fisserò di mangiare e poi feci cenno con gli occhi che volevo parlare con Rebecca . Rebecca mi raggiunse in cucina e disse – di cosa vuoi parlarmi ?

I genitori di Valentina Richardson non si sono suicidati , sono stati uccisi da un demone . Adesso ho bisogno del tuo aiuto per farlo capire a Valentina e poi mi serve il tuo aiuto per non farle fare niente di avventato o mondo brutto . Salimmo le scale un gradino dopo l’ alto e nel farlo mi sembrava che era una di quelle scale che non finivamo mai . Volevo che quelle scale non portavano alla camera di Valentina , volevo che portarossetto da un ‘ altra parte . Ma lo facevo adesso o più tardi prima o poi lei doveva sapere la verità , bussammo alla porta di Valentina e lei ci fece entrare , io mi misi su una sedia e Rebecca su letto e quando Valentina vide le nostre facce capì che noi le dovevamo dire qualcosa sui suoi genitori . Incomincia io e le dissi – Senti Valentina i tuoi genitori sono stati uccisi da un demone , Rebecca abbraccio Valentina che era scoppiata con un fiume di lacrime e poi le dissi – Lo so che sei triste per la morte dei tuoi genitori e adesso io farò di tutto per prendere il mostro che ha fatto tutto . Valentina scese dal letto e venne verso di me e disse – Grazie Daniel e cerca di prenderlo cosi non farà del male più a nessuno . 

Categorie
Pandora Spazio Tardis Tempo

Il mio T.A.R.D.I.S fa un dispetto a Pandora

Pandora e il T.A.R.D.I.S stanno avendo dei piccoli problemini , cioè una lite tra loro . Guarda che dico sembra che sto parlando come se fossimo in una guerra . Non sono proprio in guerra ma se il mio T.A.R.D.I.S continua di questo passo penso proprio di si . Pandora stamattina si era svegliata e il T.A.R.D.I.S le aveva rimpicciolito la stanza e gridando – DANIEL AIUTAMI . Corsi a vedere e il T.A.R.I.S aveva rimpicciolito la stanza di Pandora . Un attimo e sistemo – corsi alla console e andai a premere i vari pulsanti e la camera di Pandora ritornò alla normalità . Pandora infuriata come non mai venne verso alla console e disse – la vuoi smettere di fare questi dispetti , si rivolse infuriata al T.A.R.D.I.S Mi dispiace moltissimo che tu e il mio T.A.R.D.I.S non andate d’ accordo , se la trattassi meglio , forse lei non ti farebbe questi dispetti . Pandora alcune volte quando cercava di muovere qualcosa il T.A.R.D.I.S per dispetto lei non le voleva fare niente . Non lo so Pandora cosa voleva fare ma lei diedi un calcio alla postazione di comando e quando Pandora andò a farsi una doccia calda il mio T.A.R.D.I.S le chiuse la porta in faccia e disse – Il bagno deve essere riparato e anche forse la tua stanza . Pandora andò a riparare il danno e per quella volta il T.A.R.D.I.S non fece niente nè al bagno nè alla camera di Pandora . Alla fine lei si potè fare la doccia in santa pace , ma in altre circonstanze Pandora e il mio T.A.R.D.I.S hanno quasi iniziato una lotta . Spero che in questi giorni e anche nelle prossime volte loro due possono andare d’ accordo .

Categorie
2011 Abbigliamento Acqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Kyra Saintcall Oliver Saintcall Parlare con Pandora Superpoteri Switched

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

Categorie
2012 animali Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Lupo Me Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Alyssa Parlare con Pandora Presentazione Racconto Sorella Storia Tempo

Portò Pandora a conoscere il lupo di Alyssa

Alyssa ha un animale magico e sa parlare molto bene la nostra lingua , Alyssa gli insegno a parlare la nostra lingua e ci mise molto tempo per farlo . Il lupo di mia sorella è molto bello , non aggredisce nessuno apparte se viene stuzzicato oppure se gli vuoi fare del male . Pandora era in camera sua , io arrivai da lei e – Pandora ti porto a conoscere il lupo di mia sorella e Pandora – aspetta un attimo mi finisco di pettinare e arrivo .Pandora quel giorno si mise addosso una maglietta nera con dei brillantini su tutta la maglia e dei pantaloni blu e delle pantofole molto comode e bella calde . Pandora si fini di pettinare e io poi la portai in camera di mia sorella Alyssa . La camera di mia sorella era molto più femminile , pareti rosa e un po’ vari oggetti femminile . Tutte le sue medaglie che aveva vinto nei vari sport ai cui aveva partecipato per lo più nuoto , corsa , ginnastica artistica e altri sport . Per tutte le medaglie che aveva vinto gli avrei dovuto fare una stanza . Bussai alla porta – posso entrare no ? . Alyssa apri la porta e mi vide con Pandora e – cosa c’ e Marcello ? , io allora – niente volevo solo far conoscere e far fare amicizia a Pandora con il tuo lupo e Alyssa – certamente . Alyssa chiamò il suo lupo , il lupo venne verso Alyssa e disse verso al suo lupo – ti voglio voglio far conoscere una persona . Pandora si mise vicino al lupo e si avvicino senza alcuna paura e inizio ad accarezzare il lupo sia il pelo e poi inizio ad accarezzare le sue belle e pelose orecchie che erano simili a dei triangoli . Io e Alyssa vedemmo che Pandora e il lupo avevano legato subito , Pandora ancora che accarezza il lupo . Il lupo disse – basta con le coccole . Comunque io sono Hauinir . Pandora si presento al lupo – io sono Pandora sei molto bello come animale . Il lupo disse – grazie . Una delle qualità che Pandora ha è che è molto curiosa e subito si rivolse ad Alyssa – posso sapere dove hai preso questo lupo ? . Alyssa – l’ ho preso in un posto vicino al Mar Nero , li ci sono moltissimi posti magici ed lì che l’ ho preso . Non c’ era solo lupi ma animali magici di ogni tipo .