Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, BOMBA da Beth Tweddle: “Divento paracadutista”!

Dopo aver annunciato il proprio ritiro dalla ginnastica artistica solo due giorni fa (clicca qui per saperne di più), Beth Tweddle torna sui suoi passi e decide di non abbandonare lo sport!

 

Farò paracadutismo”. Questo l’annuncio che la più forte ginnasta britannica di tutti i tempi ha rilasciato alla BBC. “Già due settimane dopo i Giochi Olimpici (dopo ha conquistato il bronzo sugli staggi, ndr) avevo provato questo sport – prosegue la campionessa del Mondo 2006 e 2010 alle parallele – e ora sono proprio motivata a proseguire su questa strada. Farò due esibizioni il prossimo anno, sempre a scopo beneficovoglio usare il mio nome per aiutare chi ne ha bisogno”.

 

 

 

E allora in bocca al lupo per questa nuova avventura. Chissà se non diventi un impegno sportivo a tutti gli effetti e che non la possa portare ai…Mondiali. Sì, il paracadutismo è una delle discipline più diffuse al Mondo e ha una rassegna iridata di grandissimo livello dove tra l’altro l’Italia ha sempre fatto grande incetta di medaglie.

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

CLAMOROSO Chellsie Memmel: “Ritorno in palestra! Ma…”

Clamoroso annuncio dagli Stati Uniti d’America.

Chellsie Memmel torna in palestra! E presto la rivedremo anche in gara.

La campionessa del Mondo 2005 (la riconferma nel 2006 le sfuggì per un infortunio patito durante la finale a squadre lasciando così via libera a una leggendaria Vanessa Ferrari) è una delle grandi icone dell’artistica a stelle e strisce: è stata la terza nella storia del suo Paese a salire sul tetto del Mondo nel concorso generale (dopo due miti come Kim Zmeskal e Shannon Miller) e ha vinto l’argento a squadre alle Olimpiadi di Pechino 2008.

 

La venticinquenne, una delle più influenti dell’ultimo decennio, non si cimenterà però  con trave, parallele e compagnia, ma con il tumbling, in sostanza il trampolino elastico.

È lei stessa ad annunciarlo sulla sua pagina Facebook: “Sono tornata ad allenarmi con l’obiettivo di far parte del Team USA che competerà alla Coppa del Mondo e al Mondiale questo autunnoNon avrei mai immaginato di tornare a competere a venticinque anni, soprattutto non sul trampolino, ma sono estasiata da tutto questo”.

Ricordiamo che la Memmel aveva annunciato ufficialmente il suo ritiro dalla ginnastica artistica lo scorso novembre. E chissà che ora non abbia nel mirino le Olimpiadi di Rio de Janeiro, questa volta in tutta un’altra veste.

 

Categorie
2006 2009 2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Vanessa Ferrari: “Continuerò a fare ginnastica!”

Dopo le dichiarazioni rilasciate in seguito al successo nella prova a squadre, in cui aveva affermato di star pensando al ritiro, Vanessa Ferrari smentisce tutto ai microfoni della RAI: “Fino a quando riuscirò ad essere competitiva continuerò a fare Ginnastica. Il successo di stamane nel concorso generale ai Giochi del Mediterraneo sembra aver fatto davvero alla ventiduenne bresciana che tornava sul podio di una gara internazionale dopo un’assenza di quattro anni (argento al corpo libero agli Europei di Milano 2009, senza contare la Coppa del Mondo di specialità in Francia tre mesi fa).

E noi, naturalmente, speriamo che la competitività della Campionessa del Mondo 2006 duri ancora molto, molto a lungo.

A margine annunciamo i risultati dei ragazzi impegnati a Mersin nel concorso generale: Paolo Principi è quarto, Paolo Ottavi settimo con un errore al corpo libero. Speriamo di darvi più dettagli nelle prossime ore.

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Europei ci siamo: buona prova podio per le ragazze

Martedì di prova podio per le ragazze agli Europei di ginnastica artistica che cominceranno domattina con le qualificazioni maschili.

Le azzurre hanno lasciato complessivamente un’ottima impressione e paiono soddisfatte di quanto provato in mattinata.

Nella Prima Suddivisione erano impegnate Giorgia Campana ed Elisa Meneghini. La romana ha ben convinto alle amate parallele, su cui sembra aver già preso un’ottima misura; sulla trave un’ottima replica e un’ottima reattività, con un Onodi davvero eccellente. La diciassettenne ha invece confessato al sito del Federginnastica qualche problema con il volteggio, mentre è rimasta perplessa dal quadrato del corpo libero che “spinge tanto, ma è liscio”. La debuttante brianzola, alla prima rassegna continentale da seniores, ha manifestato tutta la sua agitazione e la sua emozione, ma ha confessato che è comunque fiduciosa in vista delle gare e che ha gradito la pedana del corpo libero.

Le due ragazze saranno impegnate nel concorso generale. Giovedì partiranno in prima divisione (nella primissima mattinata italiana) con la seguente rotazione: trave, corpo libero, volteggio, parallele asimmetriche. Insieme a loro ci saranno: due irlandesi, un’ungherese, due danesi e soprattutto una rumena (quindi o Iordache o Bulimar) che sarà un importante punto di riferimento.

Nella Seconda Suddivisione abbiamo ammirato Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari. La siciliana ha provato solo trave e corpo libero: questi, infatti, saranno gli unici esercizi in cui si esibirà. Sui 10cm è sembrata molto convinta, con un’eccellente sequenza e in totale controllo del nuovo attrezzo.

La Campionessa del Mondo 2006, invece, è sembrata in netta ripresa dall’infortunio al piede. Ha provato gli attrezzi che più le servivano in ottica gara ed Enrico Casella si è dichiarato soddisfatto. Non ha voluto sforzare, ma incrociamo le dita. C’è comunque la possibilità che magari risparmi qualcosina per poi essere in forze in ottica finale di specialità al corpo libero.

Giovedì partiranno in seconda divisione (all’ora di pranzo italiana) con la seguente rotazione: parallele, trave, corpo libero, volteggio. Insieme a loro gareggeranno due ceche, una slovacca e una bulgara: quindi nessun valido punto di riferimento.

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, via al collegiale: quante possibilità per gli Europei?

Meno otto agli Europei di ginnastica artistica. Mosca si appresta ad ospitare il primo grande intervento internazionale della stagione e le squadre sono ormai pronte per volare in Russia. Qualche Nazione deve ancora ufficializzare i propri partecipanti e tra queste c’è anche l’Italia.

Enrico Casella ha indetto un collegiale a Brescia che scatterà proprio domani mattina. Sei ragazze saranno agli ordini del Direttore Tecnico per tre giorni. Ci divertiamo a fare un gioco e a dare la loro percentuale di possibilità di essere convocate per la rassegna continentaleAvremo a disposizione solo quattro posti: per Enrico i dilemmi saranno davvero molteplici…

 

VANESSA FERRARI: 100%. La nostra capitana non può ovviamente mancare, ma l’incidente di Jesolo rischia di pesare moltissimo. Abbiamo saputo che è molto meno grave di quanto si pensasse nell’immediato e la Campionessa del Mondo 2006 sta recuperando a gran velocità, come in fondo ha confermato nelle dichiarazioni rilasciate durante la trasmissione Quelli che, andata in onda domenica pomeriggio su Raidue. La ventiduenne, se stesse al top della forma, avrebbe serie possibilità di medaglia. Ovviamente all’amato corpo libero dove lotterebbe con Mustafina (rivincita di Londra), con la ritrovata Iordache, con la Bulimar, col grande punto interrogativo Izbasa, e tante altre. Qualche piccola chance alle parallele (quanto meno di accesso in finale). Ma anche nel concorso generale dove si sono aperti scenari molto interessanti, viste le assenze di Dementyeva (campionessa uscente) e di Komova (infortunata) e una Iordache ancora tutta da verificare sulle quattro routine.

 

CARLOTTA FERLITO: 80%. Difficile che possa mancare, ormai da anni presenza fissa della Nazionale. La siciliana ha saltato la classicissima di Jesolo per fare da madrina ai Kids’ Choice di Nickelodeon, ma in precedenza aveva primeggiato agli Internazionali di Francia (vittoria alla trave, podio al corpo libero) e ha contribuito allo scudetto della Gal Lissone. Certo sui 10cm si è spinta massimo a un 14.500 dentro i nostri confini e a un 14.300 proprio oltralpe. Servirà quantomeno il primo punteggio per ambire a una finale di specialità, dopo il favoloso argento di due stagioni fa.

 

GIORGIA CAMPANA: 75%. Sulla romana mi sono sbilanciato molto nelle ultime settimane: si merita davvero il body azzurro. Al momento è la ginnasta italiana più in forma, quantomeno dal punto di vista fisico. A Jesolo una bellissima prestazione, poi a Firenze quattro esercizi di ottima fattura che l’hanno portata a vincere il concorso generale individuale. La diciassettenne ha trovato forse il suo migliore pomeriggio, ma dopo due mesi del genere sarebbe un peccato non coronare il percorso con un volo nella capitale russa. Potrebbe entrare nella finale all-around (che sia una delle migliori 24 ginnaste europee in circolazione è poco ma sicuro), poi per le finali di specialità la missione sarebbe davvero molto difficile: carte alla mano, con un potenziale 14.300 alle parallele, si potrebbe strappare l’ultimo posto utile per l’atto conclusivo ma c’è tanto da lottare.

 

ELISABETTA PREZIOSA: 50%. Prima del weekend le avrei dato un 30%. Sabato pomeriggio, però, ha fatto saltare il banco con quel vertiginoso 14.950 alla trave (se confermato a Mosca potrebbe essere un punteggio da medaglia) e ha mischiato le carte. Senza entrare nel dettaglio dell’esercizio (D Score da 6.0), una cosa ormai è chiara: Betta ruggisce sempre prima del grande appuntamento. Sembra abbastanza evidente che la varesotta sia molto migliorata dal punto di vista psicologico e sembra più convinta dei propri mezzi. Il suo esercizio sui 10cm ne ha risentito molto in positivo (chissà che non aggiunga un’ultima difficoltà) e ora va seriamente valutato in ottica continentale. Anche perché due anni fa fu di bronzo e chissà che la storia non si possa ripetere (salì sul podio con un punteggio relativamente basso). Per gli altri attrezzi e per un eventuale all-around è un filo sotto alle altre, anche se ultimamente il corpo libero sta dando diversi frutti.

 

ELISA MENEGHINI: 50%. Prima del weekend le avrei dato un bel 75%, ma poi sono cambiate alcune cose. La quindicenne era impegnata a Tokyo per la Coppa del Mondo e ha visibilmente pagato l’emozione della prima uscita internazionale da neo-seniores. Partita bene al volteggio, è caduta dalle parallele durante un Tkatchev e da lì non si è più ripresa: squilibri alla trave e uscita durante il corpo libero ne hanno rovinato la performance. Speriamo (e crediamo) che la brianzola sia incappata semplicemente in due giorni no, anche perché non dobbiamo dimenticarsi che si è resa protagonista di una super serie A1 con due vittorie individuali a Padova e Bari e la conquista finale dello scudetto (ancora da festeggiare con le compagne visto che è appena rientrata dal Giappone).

Per lei sarebbe fondamentale fare esperienza, anche se c’è il rischio che paghi lo scotto: speriamo che Tokyo le sia servito in questo. Per un eventuale all-around potrebbe giocarsi buone carte, per le specialità ovviamente sarà tutto puntato sulla sua trave: sui 10cm conquistò il bronzo agli Europei juniores lo scorso anno.

 

ERIKA FASANA: 20%. La vediamo come la sfavorita del gruppo. La comasca paga decisamente i problemi fisici patiti dopo le Olimpiadi, con l’infortunio alle tibie che è culminato a cavallo tra 2012 e 2013. Per la brixiana un lento rientro durante le tappe di Serie A1, ma è sembrata ancora lontana dagli standard a cui la diciassettenne ci ha abituato. Per il momento pare convincere al volteggio, ma forse potrebbe non bastare.

Categorie
2012 2013 Carolina Kostner Foto Mondo Notizie dal Mondo

Ice Gala 2013, Carolina Kostner ‘Befana’ per Italia 1

Salto triplo per Carolina Kostner nel palinsesto natalizio di Mediaset: dopo averla vista a Natale su Canale 5 con Opera on Ice, il 1° gennaio su Italia 1 per Capodanno on Ice la ritroviamo sulla rete giovane del Biscione anche alla Befana per l’Ice Gala 2013, ennesimo ‘evento sui pattini’ che fa tanto ’strenna’. Col suo sorriso da fatina e la sua grazia da principessa difficile definirla Befana, ma in fondo è proprio la Kostner il principale ‘regalo’ cheItalia 1 fa agli amanti del pattinaggio in tv per questa Epifania 2013. In realtà, quello che va in onda questo pomeriggio è l‘Ice Gala 2012, registrato lo scorso 29 dicembre al Palaonda di Bolzano. Vabbè, diciamo che Italia 1 ha tenuto in ghiacciaia la Kostner per offrirla nel dì di festa.

Durante le feste natalizie non manca mai nel menu un qualche appuntamento sul ghiaccio: quest’anno anche X Factor ha avuto una sua versione on Ice, ma la tradizione dei gala di pattinaggio è tutta di Mediaset, così come per la Rai le Feste sono sinonimo di Circo. A ciascuno il suo, dunque: e così mentre RaiTre rispolvera e riedita tutte le edizioni del Festival del Circo di Montecarlo (e affini), il Biscione si affida ai tanti eventi che vengono organizzati nei principali PalaGhiaccio (et similia) d’Italia per le sue strenne.

Inevitabile, quindi, un gala per la Befana, dopo quelli di Natale e Capodanno. E anche in questo terzo evento, la stella è Carolina Kostner: è lei, la campionessa del Mondo e per sette volte campionessa nazionale, la protagonista dell’Ice Gala 2012 (su Italia 1 promosso al 2013).

Con lei altre star del pattinaggio internazionale: sul ghiaccio di Bolzano, infatti, si sono esibiti il francese Brian Joubert (Campione del Mondo 2007 e Vice-Campione del Mondo nel 2006 e 2008, oltre ad essere stato Medaglia di Bronzo ai Mondiali del 2009 e 2010, quindi Campione Europeo 2004, 2007 e 2009, Vice Campione Europeo 2011 e 5 volte campione nazionale in Francia), la giapponese Fumi Suguri (Vice Campionessa del Mondo 2006 e Quarta alle Olimpiadi di Torino 2006, la connazionale Akiko Suzuki (Bronzo ai Mondiali 2012, 2 volte Vice-Campionessa nazionale in Giappone), l’americano Adam Rippon(Campione del Mondo Junior 2008 e 2009, Vice Campione Nazionale negli Stati Uniti 2012, il giapponese Tatsuki Machida (Vincitore del Grand Prix Cup of China 2012, Medaglia di bronzo al Grand Prix Skate America 2012). E ancora la coppia Fiona Zaldua & Dimitry Sukhanov (GBR/RUS), la russa Marina Karamysheva, il tedesco Peter Liebers (3 volte campione nazionale in Germania 2009, 2011 e 2012). Non poteva mancare quindi la nostraValentina Marchei (Campionessa Italiana 2004, 2008, 2010 e 2012, ottava ai Mondiali 2012), mentre il ruolo di mascotte va a Daniel Grassl, 10 anni, pattinatore della società Ice Club Merano.

Il parterre, dunque, è vario, la musica resta un elemento sostanziale per le esibizioni dei pattinatori, mentre il commento resta nelle solide mani di Lucia Blini e alla cinque volte campionessa italiana di pattinaggio Silvia Fontana, un’istituzione nel pattinaggio italiano, fuori e dentro la tv.

Mi sa che è l’ultima chance per i galà di pattinaggio sulle generaliste, poi se ne riparlerà probabilmente a Dicembre 2013. Buon divertimento.