Categorie
Cornelia de Angelis Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Patologa Forense Paura Tecnologie Telefonini

Imparo da Cornelia de Angelis a distruggere le paura dei bambini

Cornelia de Angelis era bravissima a distruggere le paure dei bambini e dei ragazzi più grandi . Entrava dentro di loro e li liberava dalle loro paure , cosi da farli parlare con noi e fare in modo che noi potessimo fare il nostro lavoro e cosi mettere in carcere dei mostri che fanno del male a dei bambini o ai ragazzini . Ero deciso ed entra da Cornelia de Angelis e lei mi venne incontro e disse – che posso fare per Daniel ? , io le dissi – mi devi aiutare , voglio imparare a distruggere le paure che sono dentro la gente e le impediscono di parlare . Mi puoi aiutare ? .

Cornelia mi chiese – Perché ? , io la guardai negli occhi e le dissi – metti un attimo che sono uno dei miei viaggi e io devo far coraggio a un bambino che è stato violentato . Lo posso far parlare la e fare in modo di sconfiggere un mostro senza sentimenti . Che ne dici di darmi una mano . Cornelia ci penso e disse – Ok , se ti serve per aiutare i bambini allora si ti aiuto . Cornelia chiuse un attimo il reparto e si tolse il camice e io le diedi la mano e cosi copia la sua capacita e lei mi disse – prova con me e ti aiuto passo dopo passo . Io misi le mani sulle spalle di Cornelia de Angelis e mi concentrai ed entrai dentro di lei e io misi a cercare la sua paura e vidi che vicino alla zona dove lei aveva paura dei cani ce ne erano un sacco . Io allora feci comparire la mia spada e liberai quella zona e alla fine io tornai da lei e lei disse – Daniel che paura mi hai tolto ? e io le dissi – non te lo dico , lo dovrai scoprire da sola . Quando torno a casa e vide un cane , lei non aveva più paura dei cani e mi lascio un messaggio sul mio telefonino – grazie per avermi tolto la paura verso i cani e io risposi – non c’ e di che e grazie a te che mi hai insegnato questa capacità .

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrix Cani Speciali Fantasmi Gatti Speciali Mondo Universing Universo

Beatrice vuole un gattino

Beatrice dopo aver messo apposto le varie cose che sua madre Angela le aveva comprato era andata giù e andò a chiedere una cosa a sua madre . Non sapeva se avrebbe accettato oppure no , ma ci voleva provare e cosi andò da lei che era sul divano a vedere un fascicolo di un caso per vedere se poteva portarlo a termine lei . L’ agente che l’ aveva  iniziato era morto e cosi ci voleva provare lei e cosi poteva togliere un altro caso dalla lista che devono essere chiusi . Beatrice aspetto che lei finiva un po e poi andò a chiedere ad Angela – Ti vorrei chiedere di comprarmi una cosa ma non lo so se accetti oppure mi dici tu ? . Angela aveva sentito Beatrice e la prese tra le sue braccia e chiese – Angioletto mio cosa vuoi ? .Beatrice si fece forza e disse – vorrei un gatto con cui giocare e Angela disse – Se te lo compro tu te ne prendi cura , gli dai da mangiare e sopratutto devi giocare con lui .

Beatrice ci penso e disse – Si gli darò da mangiare e me ne prenderò cura , te lo prometto . Utilizzerò tutto il mio affetto per lui e come tu hai dato una casa a me , io la voglio dare a lui . Angela vedeva che Beatrice era molto responsabile e andava d’accordo con tutti quanti e quindi lei poteva andare d’ accordo anche con gli animali . Il tempo di vestirsi sia per Angela e sia per Beatrice e andarono non molto lontano visto che a 350 metri li c’ era un negozio di animali .Ma gli animali che c’ erano non erano cani e gatti normali ma erano cani e gatti con caratteristiche principali e sopratutto con poteri ed elementi . Entrarono li nel negozio e insieme guardano un sacco di cani e gatti e tra i quali c’e ne era uno elettrico e dalla gabbia lecco la mano di Beatrice e Beatrice lo inizio ad accarezzare e i due andarono subito d’ accordo . La proprietaria non ci pote credere  , il gatto elettrico che Beatrice stava accarezzando non si era mai fatto toccare da nessuno e aveva provato a elettrizzare tutto quelli che lo toccavano , invece a lei non lo aveva fatto e Angela vide che Beatrice e l’ animale andavano molto d’ accordo e la Proprietaria disse ad Angela Ferrante – lo potete portare via gratis . Aveva visto il lato affettuoso dei due e non li voleva separare perché forse la ragazzina non aveva i soldi o per altro . Beatrice si fece spiegare dalla proprietaria come allevarlo e cosa dargli da mangiare e quando lo doveva far mangiare . Una volta tornata a casa con Angela , Beatrice fu molto felice di giocare con il suo animale femmina ed gli aveva dato un nome bello cioè Beatrix .

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Crudelia: dopo Maleficent la Disney pianifica il film in live action su Crudelia De Mon

In attesa di poter assistere alla proiezione di Maleficent con Angelina Jolie, al 99% presentato in anteprima mondiale al Festival di Cannes del 2014, la Disney guarda avanti provando a battere nuovamente la strada dei ‘villain’ animati da tramutare in live action. Con un’altra super cattiva che ha cresciuto intere generazioni, ovvero Crudelia De Mon.

Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, infatti, Aline Brosh McKenna, nota soprattutto per aver adattato Il Diavolo Veste Prada, è stata ingaggiata per rendere il tutto fattibile e credibile. A differenza di Malefica e della Bella Addormentata, va detto, la Carica dei 101 e la sua inattaccabile protagonista, ovvero proprio Crudelia, sono già diventati live action nel 1996 grazie ad una superba Glenn Close, tanto da cedere persino ad un evitabile sequel nel 2000.

In questo caso la major proverà a concentrarsi proprio sul personaggio Cruella De Vil, donna alta, truccatissima, dagli zigomi appuntiti, abbastanza scheletrica, dai gesti plateali e attorniata dal pesante fetore della sigaretta che fuma tramite un lungo bocchino rosso, capelli metà bianchi e metà neri e con indosso una lunga pelliccia giallastra ornata di code di castoro.

Inventata da Dodie Smith, Crudelia avrà quindi un intero film a lei dedicato, con tanto di ipotetico ‘prequel’ sulla ‘genesi’ del personaggio De Mon da poter serenamente snocciolare, prima di gettarsi eventualmente tra le zampe dei celebri 101 Dalmata. Andrew Gunn produrrà l’intera operazione, tanto rischiosa quanto affascinante, perché dar vita ad una De Mon ’superiore’ a quella applaudita portata in sala da Glenn Close, checché se ne dica, sarà un compito assai arduo.

 

Categorie
2012 animali Foto Foto del Giono Mondi Fantastici Mondo

Foto del Giorno : Dottor Bau, il miglior amico del bambino

(Lisa B./Corbis )

Se siete tra quelli che credono che la compagnia di cani e gatti non faccia bene ai bambini, dovrete ricredervi: recenti studi scientifici, confermati anche da evidenze cliniche, dimostrano che non solo non sono pericolosi per la loro salute, ma addirittura possono prevenire alcune malattie e curarne altre.

Partiamo dalle allergie: i risultati di una ricerca condotta dal Department of Public Health Sciences dell’Henry Ford Hospital di Detroit (USA) confermano che i bambini che nel primo anno di vita hanno vissuto con un cane o un gatto in casa corrono la metà del rischio di sviluppare allergie nei confronti del pelo canino o felino rispetto a quelli non sono cresciuti con un compagno peloso.

Gli animali domestici sono un toccasana anche contro l’asma, sempre più diffusa tra i bambini. Secondo lo studio condotto dall’American Society of Microbiology, le nostre case sono troppo pulite, quasi asettiche e proprio per questo i bambini non sviluppano abbastanza anticorpi, diventando ben presto allergici. Cani e gatti sarebbero invece sufficientemente “polverosi” da insegnare al sistema immunitario ancora immaturo dei piccoli a limitare le reazioni allergiche.

Anche per la prevenzione degli eczemi nei bimbi allergici (studio dell’Università di Cincinnati, USA, e del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center) la presenza di un cane (questa volta del gatto no) fa la differenza: chi cresce senza un amico a quattro zampe ha un rischio 4 volte più elevato di sviluppare questa patologia.

Non è tutto: i cani entrano anche in ospedale pur di curare i bambini ricoverati. Succede nei reparti di pediatria di alcuni ospedali napoletani dove, dal 2007, l’Associazione Aitaca fa incontrare i piccoli degenti con alcuni cani, facendoli giocare insieme. Analizzando le reazioni degli oltre mille bambini coinvolti è emerso che tutti hanno riportato un miglioramento delle capacità relazionali e di interazione. In particolare, lo studio pubblicato sulla rivista “Medicina e bambino” ha dimostrato che per i bambini con disturbi del comportamento si è registrato un incremento delle competenze linguistiche e relazionali e nei soggetti con disturbo da deficit di attenzione e iperattività si è osservata una riduzione dell’iperattività e un aumento dell’attenzione.