Categorie
Amelia Arcieri Dr Ilaria Fermi Foto Invocatore Invocatrice Vanessa Arcieri

Aspetto di Amelia Arcieri

?????????????????????????????????????????????????????????Amelia era bellissima e prima di salvare sua cugina si sarebbe divertita un pò . Dentro di se diceva ” Se hai una tale bellezze e non la utilizzi , allora non ti serve a niente ” . Ma anche se pensava questa Amelia sapeva che salvare sua cugina Vanessa che adesso era nota come Ilaria . Amelia se avesse avuto lei la missione di sua cugina , avrebbe usato una delle sue feste per salvare sua cugina . Avrebbe fatto finta di essere lesbica e l’ avrebbe portata al centro della stanza e poi da li sarebbero scomparse e poi avrebbe detto tutto , chi era per lei e perchè doveva venire con lei . Ma anche altre cose e cosi si sarebbe presa subito la fiducia di Vanessa e non come aveva fatto Serena . Amelia pensava che sua sorella minore non era brava , ma l’ aveva portata li e quindi non lo pensava sul serio . Serena era un pò invidiosa di sua sorella e della bellezza , ma ci passava sopra visto che non sempre la bellezza ti fa ottenere tutto dalla vita . Invece Amelia pensava di si e quindi non dava conto quello che diceva sua sorella . Per questi motivi litigavano , ma anche per altri e Ilaria cercava di fermare queste piccoli liti e cercava di non far uccidere Serena e Amelia con i loro poteri visto che nelle loro liti alcune volte usavano i loro poteri .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Salem

Salem: 1.03 In Vain

Tutti nel tempo delle cacce alle streghe hanno paura di loro e di quello che possono fare . Molte persone pensano che hanno ucciso delle streghe ma non è vero , hanno ucciso delle vittime e delle persone innocenti e tutto questo grazie alle streghe . Anne era in camera sua e come al solito si pettinava i suoi bellissimi capelli rossi e poi da li inizio tutto . La bambola inizio a cedere sopra una delle altre bambole e questo attiro l’ attenzione di Anne . Ma poi quando la vide sul letto fu qualcosa di molto strano e poi per colpa di essa , lei si inizio a sentire davvero molto male . Aveva i vestiti stretti ma non troppo eppure in quell’ occasione gli stava mancando il fiato come se qualcuno glielo stesse togliendo da dentro il corpo . Anne non respirava più e non era solo quello , ma era come se qualcosa stesse per uscire dalla sua bocca .

 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Aspetto di Beatrice Ferrante

Adesso vi faccio vedere il volto della figlia di Angela Ferrante cioè Beatrice Ferrante con il suo aiuto a trovato un nuovo nome per il posto in cui lavora ed è grazie a lei che è divenuta una persona migliora visto che tutti è due adesso sono madre e figlia e quando le vedi insieme sono carinissime . Ecco il suo volto . Ci ho messo un pò di tempo a fare la foto del suo volto prima perchè lei è sempre in movimento e poi Angela mi aveva impedito di farlo ma adesso senza alcun problema vi posso far vedere il suo volto

molly-quinn-castle-promos-hd-wallpaper-24160

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Rain Sheppard

Aspetto di Rain Sheppard

Rain Sheppard che aspetto ha vi state chiedendo e come sarà . Adesso vi faccio vedere il suo aspetto e come piace a me , sicuramente piacerà anche a voi . Ma prima di farlo vedere vi devo dire una cosa sul conto di Rain . Anche se lei ha i capelli neri lei quando vuole li può cambiare in rossi , decide lei quando farlo e in quale momento particolare . Ma adesso era di farvi vedere il suo aspetto .

commander_shepard_by_magicnaanavi-d6ohwy6

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall The District

Dico ad Angela Ferrante che io alleno Beatrice

Dopo che avevo visto che Beatrice se stava bene oppure e poi era sotto la protezione di Alyssa e Beatrice era felice di sapere che lei era li . Alyssa si mise sul lettino e Alyssa tocco con calma i capelli rossi e molto ben pettinati e a Beatrice piaceva moltissimo e per questo che li toccava con calma . Alyssa vide che a Beatrice piacevano i suoi capelli e mentre toccava i capelli di Beatrice che erano biondi e spettinati . Mia sorella fece apparire un pettine e mentre pettinava in modo calmo e gentile i capelli di Beatrice e poi mia sorella Alyssa gli sussurro nell’ orecchio – se vuoi ti posso far diventare i tuoi capelli da biondi a rossi soffici come i miei . Beatrice era molto felice di vedere che oltre a sua madre Angela Ferrante che le voleva bene ma c’ era anche Alyssa Saintcall . Beatrice le piaceva il colore rosso e poi si avvicino un a mia sorella Alyssa spostandosi con il corpo e alla fine le disse con molta dolcezza – si li voglio rossi . Mentre mia sorella Alyssa faceva queste cosa molto dolce a Beatrice Ferrante , io andai da Angela Ferrante con il cappuccio addosso e con il modificatore di voce . Andai diretto nel suo ufficio e le disse in modo serio , lei non poteva vedere il mio volto ma poteva capire che ero molto arrabbiato e poi una volta che mi calmai un po’ io dissi a lei con una voce calma ma profonda e davvero molto forte – Da domani io alleno tua figlia Beatrice e cosi se non ci sono io oppure non c’ e nessuno che può aiutarla lei si può difendere da sola .

Angela Ferrante vide che io ero già pronto con una idea geniale per salvare la vita di sua figlia Beatrice e fare in modo che anche in futuro fosse al sicuro – grazie Dominatore di Poteri .

Angela Ferrante si chiese chi si stava occupando adesso di Beatrice in questo momento che era triste ma adesso era felice visto che li c’ero io e c’ era mia sorella Alyssa e Cornelia de Angelis per proteggere Beatrice de Angelis da ulteriori problemi .

Io mentre ero seduto su una sedia con calma , Angela mi chiese diretta – cosa sta facendo tua sorella con mia figlia Beatrice ? , lo voleva sapere visto che voleva sapere se era in pericolo oppure no e io per rassicurarla le dissi – no e al sicuro mia sorella è una dottoressa e se la cava molto con i bambini e in questo momento sta facendo diventare i capelli di Beatrice belli rossi come i suoi e questa è stata una scelta di Beatrice . Io guardai Angela Ferrante che era agitata ed era davvero molto preoccupata per Beatrice Ferrante , io per farla calmare le disse mettendo le mani sulle spalle – devi stare più calma , adesso è al sicuro e nessuno le farà del male , adesso con persone di cui ci fidiamo .

Angela Ferrante grazie a me si calmo e cosi si inizio a sentire più al sicuro visto che era nel suo posto di lavoro e aveva un sacco di agenti di cui si poteva fidare visto che quando sono entrato li ho visto un sacco di facce nuove e anche facce vecchie . 

Categorie
Allenamento Cucina Dr Alyssa Saintcall Mondo Pandora

Pandora Black chiede ad Alyssa di impararle a cucinare il Tortino al cioccolato con cuore di cioccolato

Pandora Black era una delle altre persone che avevano provato questo buonissimo dolce e cosi Pandora dopo aver provato il dolce fatto da mia sorella Alyssa ed era cosi buono che Pandora quasi quasi ne voleva un ‘ altro visto che era molto buono e a mia sorella Alyssa stare in cucina , anzi non si staccava farlo ma disse a Pandora – senti lo so che né vuoi un po ma se ne mangi troppo ti viene la pancia e non puoi combattere contro i nemici con la pancia . Quindi Pandora andò da Alyssa e disse – puoi insegnarmi a cucinare questo dolce , Alyssa non era stanca e aiutare Pandora era come aiutare una piccola sorellina che aveva bisogno del suo aiuto e disse – si . Gli passò un grembiule e iniziarono a seguire la ricetta – basta che segui la ricetta , qui sta scritto cosa devi fare e sopratutto devi stare attenta a tutto quello che fai e alla fine la ricetta può venire se sei stata attenta a ogni cosa che hai fatto . Pandora per non farsi mettere i bastoni tra le ruote con i suoi capelli , prese un elastico per capelli che aveva sul suo avambraccio destro e si legò i bellissimi capelli rossi in una coda di cavallo . Pandora aveva seguito tutta la ricetta del dolce , come le aveva detto e una volta finito e pronto per essere assaggiato , lo assaggio Alyssa ed era buonissimo come quello che aveva fatto lei . Pandora non aveva fatto un solo errore , voleva che Alyssa fosse entusiasta di lei e di essere riuscita a fare quel dolce senza aiuto da nessuno . Pandora pensava che solo perché lei aveva fatto il dolce , lei lo poteva mangiare ma Alyssa fermò Pandora e disse – no , non lo puoi mangiare e troppo e poi ti fa male . Anche Pandora inizio a guardare Alyssa con i suoi occhi dolci e alla fine Pandora non pote rifiutare di darlo a Pandora . Va bene te lo do , ma che dopo vai a fare un po’ di esercizio e di non mangiare altro , tu né hai già mangiato troppo . Pandora vedeva che Alyssa aveva ragione e disse – va bene , una volta tornata alla sua camera del T.A.R.D.I.S inizio a fare gli addominali e le flessioni , voleva fare esercizio fisico per poter togliere il peso del dolce che lei aveva mangiato . Alyssa per fare in modo che a Pandora non venisse giù a fare un ‘ altro di questi dolci aveva nascosto la ricetta in un posto che sapeva solo lei . 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Kratos Spazio Tempo Universo

Pandora con mia sorella Alyssa trova gli abiti giusti per essere presentabile e professionale al colloquio per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .

Pandora anche se aveva trovato la risposta alla domanda che gli avrebbe fatto Ada Knight , lei non ci voleva andare cosi con una maglietta e dei pantaloni e qualcosa messo cosi per fare buona figura . Pandora quando arrivava li , voleva dare una bellissima figura di lei , secondo lei i vestiti che voleva doveva dare un messaggio del tipo “ Io non mi arrendo e proverò a fare di tutto per salvare me e i miei compagni “ . Questo era il messaggio che Pandora voleva trasmettere , grazie all’ ISM aveva fatto delle ricerche e capì che la prima impressione è quella che conta . Pandora decise di fare questo , prese tutto quello che aveva trovato e andò da mia sorella . Pandora vide che la porta era chiusa , busso – posso entrare Alyssa , ho bisogno del tuo aiuto per una cosa . Alyssa apri la porta e vide che la camera sua era più grande e sopratutto si era trasformato in un posto dove non c’ era solo poche cose , ma molte cose e tutte erano utili per i suoi lavori . Pandora entrò e Alyssa la fece accomodare sul letto , invece lei si mise a sedere sul letto davanti a lei . Mia sorella era pronta ad ascoltare e Pandora le disse – ho bisogno del tuo aiuto per il Colloqui per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . In che senso vuoi il mio aiuto ? – Alyssa chiese a Pandora . Vorrei che tu mi aiutassi a trovare un look giusto per fare in modo giusto e dare cosi una buona prima impressione al Colloquio . Alyssa pure in queste cose era brava , all’ inizio non lo era ma grazie alla sua insuperabile curiosità , non ci molto a capire e a ricordare tutto quello che aveva imparato sulla moda . Alyssa accetto e disse a Pandora in modo gentile – vuoi modificare anche i tuoi capelli , perché se vuoi ti aiuto a farlo . Pandora si fidava di mia sorella Alyssa e disse – mi affido alle tue mani , lei andò in bagno che stava proprio nella camera di mia sorella . Prese la sedia e fece sedere Pandora li sopra , prima di iniziare disse – hai qualche preferenza della tua nuova capigliatura . Non troppo corti e vorrei dipinti di rosso come il fuoco e non li voglio troppo corti . Alyssa prese delle forbici e inizio a tagliare i capelli di Pandora , nella giusta misura che aveva detto Pandora , poi utilizzo i suoi poteri e fece diventare i capelli di Pandora da neri a rossi . Alyssa aveva fatto chiudere gli occhi a Pandora e gli aveva detto prima di iniziare – fidati di me , chiudi gli occhi e aprili solo alla fine del lavoro . Una volta finto il lavoro mia sorella Alyssa disse a Pandora – adesso apri gli occhi , Pandora con calma apri gli occhi e i suoi capelli rossi erano lunghi e bellissimi e poi Alyssa prese una spazzola e inizio a passarla dolcemente nei bellissimi capelli di Pandora . Adesso quello che a Pandora serviva erano dei nuovi abiti , Alyssa prese le misure del corpo di Pandora , pure delle mani e delle altre parti del corpo . Alyssa nel fare vestiti era la migliore , la sua fama di disegnatrice di vestiti era conosciuta in tutto l’ universo , tanto brava che lei ha creato i vestiti degli abitanti di Neo-Parigi nell’ anno 2058 . Quindi i vestiti che indossava Nilin Cartier Wells li ha creati mia sorella , una volta presa le misure del corpo di Pandora , Alyssa fece vedere a Pandora i vari vestiti che lei aveva fatto . Tra i vari vestiti che c’ era il vestito intero di Nilin Cartier Wells , appena Pandora lo vide se ne innamoro e disse – voglio questo . Alyssa vide che quei vestiti erano troppo grandi per Pandora , cosi si mise a lavoro e creo tramite le misure di Pandora la versione di questi vestiti adatti al suo corpo . Alyssa per farli ci mise due ore , lei lo fece a mano ma non perché non si fidava delle sue arti magiche ma perché era una sua abitudine fare vestiti a mano , Alyssa l’ ha sempre fatto e per questo lo farà sempre . Una volta fatti , Pandora si sentiva un po’ in imbarazzo a togliersi i vestiti davanti a lei , ma Alyssa la rassicurò e disse – non ti devi preoccupare , adesso mi giro tu ti togli i vestiti e ti metti quelli nuovi . Pandora con calma si tolse i vestiti che aveva addosso e poi si mise quelli nuovi che erano bellissimi e davvero molto comodi . Pandora si guardò nello specchio e vide che era bellissima con questo nuovo look , Alyssa appena la vide disse – Pandora sei bellissima , adesso vieni che facciamo vedere pure a Daniel e a Kratos . Andammo in cucina dove stavo parlando a Kratos del fatto che pure lui voleva entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , poi Kratos vide Pandora con questi capelli rossi , maglietta marrone chiaro , giubbotto bianco e pantaloni neri e tutto gli stava benissimo . Kratos si avvicino a Pandora e disse – sei bellissima , pure io la guardai negli occhi e dissi – sei bellissima , adesso si che sei pronta per fare il colloquio . Pandora disse – si sono pronta , ma prima di farlo voglio fare una cosa ? . Cosa altro vuoi aggiungere al tuo nuovo look ? – disse Kratos e Pandora disse – vorrei farmi dei tatuaggi . Io dissi a lei – ok , se vuoi ti aiuto a farli e Kratos che era pronto pure lui – ti posso aiutare pure io a farli , chiedi e noi ti aiutiamo a farli . Pandora non sapeva come farli e alla fine chiese a noi aiuto per farli e noi eravamo pronti per farlo . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kyra Saintcall

Due Agenti di Polizia mi chiede cosa è successo al mio pianeta Maraxus

Dopo che Sarah la Fenice Rossa mi aveva portato a casa con mia sorella Alyssa , io stavo dormendo e mia sorella Alyssa inizialmente era accanto a me , ma poi se ne era andata a prendere qualcosa da bere . Mia madre Kyra gli aveva fatto un succo d’ arancia , che era buono e a lei piacque molto e disse a Kyra molto gentilmente , ma aveva ancora l’ aria abbatuta – è molto buona , grazie . Proprio quando mia madre Kyra e mia sorella era li a bere un pò d’ aranciata , arrivano due poliziotte , una di nome Donatella Ferrari , 26 anni , capelli rossi , molto bella . Quel giorno era vestita con una camicia nera , pantaloni neri e scarpe conil tacco , era davvero molto bella con quei vestiti . La sua collega si chiama Sofia Farina , 28 anni due anni più grandi della sua collega , era vestita con una camicia bianca e sopra un soprabito blu e sotto un paio di pantaloni blu e scarpe blu . Sofia Farina è un  genio , in pochi anni si è diplomanta in molte cose come Psicologia , Criminologia , lei voleva fare il poliziotto . Voleva riuscire ad entrare nella mente dei criminali , cercare di capirne ogni informazione possibile , voleva essere semprè pronta se nella sua lunga strada da detective davanti a lui ci fosse passato un Serial Killer . Donatella Ferrari , era una persona molto particolare , con dei poteri unici e davvero molto belli e utili se li sai utilizzare a dovere . Loro arrivarono a casa mia , proprio in cucina e Sofia Farina guardò negli occhi mia sorella e disse con molto tatto e con garbo – io sono Sofia Farina , siamo due Agenti della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , abbiamo saputo quello che è successo al vostro pianeta , ma abbiamo bisogno di pià informazioni e voi che siete stati li ci dovete dare parecchie informazioni . Io non so come mi avessero trovato , ma in un modo o nell’ altro , era arrivato il momento in cui dicessimo a loro due e soltanto loro due come eravamo sopravissuti . Alyssa strinse la mano di Sofia e poi disse – volete qualcosa da bere , acqua o altro , loro non volevano niente . Volevano sapere come eravamo sopravissuti e basta . Mia sorella mi sveglio e disse – Senti sono venuti due agenti della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e vogliono risposte da noi . Io andai da loro in modo scietto senza nè dire ciao nè niente , dei nemici molto potenti hanno provato a uccidere tutto il mio pianeta e quello che ho imparato quel giorno e che non potevo fidarmi quasi di nessuno – mi fate vedere i vostri distintivi di identificazione . Poi mentalmente chiamai Sarah la Fenice Rossa e le dissi – ” Senti puoi venire un attimo ci sono due poliziotte e io non so se lo sono veramente oppure fanno finta ” . Sarah la Fenice Rossa venne subito e in pochi minuti si capì che erano veramente Agenti della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . – Scusate se non vi ho creduto subito , ma devo stare molto attento e quindi non mi fido quasi di nessuno . Ci presentammo e poi dissi a loro in modo chiaro – io racconterò la storia solo a voi , queste informazioni non devono trapelare ai giornalisti o ad altre persone . Pure Sarah la Fenice Rossa li guardò e disse – Nessuno deve saperlo , senò i Distruttori verranno e manderanno in frantumi questo mondo . Dopo aver racconto la storia di come noi eravamo sopravissuti in quell’ inferno , lo scrisserò sul loro rapporto ” Top Secret ” . Cosi solo le persone di un certo spessore lo potevano leggere , ma era meglio che nessuno lo leggeva , quello serviva per prottegere non solo me o mia sorella Alyssa , ma la Terra .

Categorie
Laura Melissa Mcarthur Osservatore Persone

Melissa Mcarthur parte 3

Lara l’ amica del liceo di Melissa , dal suo laboratorio aveva preso tutto quello che serviva per fare una buona visita medica alla sua amica , che con tanta forza e con tanta ostinazione non voleva farsi visitare . Lara si era presa sempre cura di Melissa , la vedeva come una sorella minore e le era molto affezionata . Lara quando era piccola ha perso sua sorella minore , era un stato incidente d’auto . Erano le tre di notte , alla guida c’ era suo padre , ma per colpa di una cosa aveva visto in camera sua , cioè sua moglie che lo tradiva con un ‘ altro uomo . Quello fece molto infuriare , inizio a bere molti alcoli mentre era a casa , Lara era uscita ma sua sorella minore Rossella che aveva un anno meno di Lara . Rossella era ancora dentro la macchina , il padre di Lara arrabbiato andò a fare un giro con l’ auto un po’ per distrarsi o un po’ altro . La madre di Lara di nome Dana era molto bella , capelli rossi , occhi blu con calmò andò a vedere le bambine come stavano . Entrò nella stanza e vide solo Lara e chiese alla bambina con molta calma – dove è tua sorella Rossella ? .Lara si girò e disse – l’ ho cercata in tutta la casa , non c’ e . Poi Dana capi dove poteva essere la bambina , cioè in macchina . Il padre di nome Luca stava andando molto forte , tipo 200 km orari , quando era salito in auto non aveva sentito la voce della bambina che gli diceva varie cose . Era cosi pieno di alcol in corpo che l’ aveva bevuto come se fosse acqua fresca , per lui l’ unica cosa era bere e bere fino a quando nella sua mente non avrebbe più quella cosa che aveva visto cioè sua moglie con il suo migliore amico . Rossella inizio a piangere moltissimo , dove è la mamma – continuava a dire molte volte . Luca non sentiva niente neanche la voce della bambina , anzi la sentiva ma la sentiva distorta e sopratutto non vedeva bene , né la strada che stava davanti a se né la bambina che stava dietro . Cioè in poche parole lui era talmente pieno di alcol che lui scambio che lui con i suoi occhi non vide sua figlia che stava piangendo e voleva la mamma . Ma la scambio per la moglie che aveva paura di stare accanto a lui e che si era seduta dietro per non soffrire e sopratutto non venire picchiata da lui . Rossella inizio a piangere e lui scoppio dalla rabbia e ogni parlava gli gridava contro . Purtroppo una volta lui grido alla moglie peccato che non era la moglie , ma era la figlia , perché quando stai morendo quella lucidità che hai perso bevendo un po’ di alcol scompare e tu puoi vedere chi è . Luca purtroppo quella lucidità la ottenne molto dopo e se ne penti , cioè perso il secondo bene più grande del mondo cioè sua figlia Rossella . Per Laura fu davvero molto difficile superare la morte di sua sorella , ma quando conobbe Melissa fu come se sua sorella Rossella fosse rinata in un nuovo corpo . Melissa aveva saputo dell’ incidente e non aveva trattato con Laura con compassione , ma la trattava come amica e grazie a questa cosa loro divennero grandi amiche . Certo la sorella di Laura era morta , ma con aiuto delle tue amiche puoi superare tutto anche il dolore più grande . Laura non dovette solo superare tale evento , ma anche il fatto che sua madre aveva tradito suo padre , questo fu un grande evento ed era molto arrabbiata con lei . Lei ogni giorno incolpava la madre di quello che era successo , visto che era stata colpa sua , Laura aveva perso suo padre e sua sorella . Quelle erano due grandi cose che lei era riuscita a ottenere nella vita . Prima che Melissa potesse perdonare sua madre ci vollero 7 anni . 7 anni per poter di nuovo parlare con la madre , Laura era davvero molto insistente , se non ci fosse messa Melissa questa cosa non sarebbe mai avvenuta . Laura come macchina aveva una Ford Fiesta , l’ aveva comprata da un concessionario non molto lontano da casa sua . Usci dal suo laboratorio , si tolse il camice e poi come si risolve al suo assistente Mario che stava analizzando per lei delle fibre di capelli per capire a chi appartenevano . Senti Mario io vado a fare visita a Melissa , voglio vedere se sta bene oppure no – Mario senti quello che aveva detto la Dottoressa e poi si rivolse a lei – Spero che Melissa stia bene e possa tornare a lavorare al più presto . Laura non ci mise molto ad arrivare all’ appartamento di Melissa , arrivo alla porta busso – ci sei Melissa , andiamo apri . Melissa si sveglio per colpa di Laura , ci mise la prima cosa che aveva tra le mani , si pettino e andò ad aprire la porta e vide che era Laura . Laura che ci fai qui ? – chiese con gli occhi stanchi , come se si era svegliata adesso . Laura guardo Melissa che stava danti a lei , non l’ aveva fatta ancora entrare . Melissa disse – certo entra pure , fa come se fosse casa tua . Laura entro e disse – Sono venuta qui a vedere come sta la amica che è stata attacca da uno sconosciuto che l’ ha messa a terra .Non potevi avvisarmi per via telefonino o altro , avendo un po’ di mal di testa , avevo deciso di mettermi un po’ a letto e dormire un po’ e vedere se riuscivo a dormire . Non dico che la tua visita non la volevo , ma la prossima volta avvertimi – disse ancora con quello sguardo assonato e mezzi aperti . Laura disse – mi dispiace , però volevo farti una bella visita . Melissa alla fine ci passo sopra e disse a lei mentre aveva preso dalla sua borsa il suo telefonino per vedere se c’ erano telefonate perse oppure sms , ma non c’ era niente . Laura vide che la sua era davvero molto stanca e decise di fare un bel caffè caldo , cosi da risvegliare Melissa e stare un po’ con lei e visitarla . Laura cercò la caffettiera e il caffè e li trovo nell’ anta dove teneva i bicchieri di carta . Prese tutto e inizio a fare il caffè , il buon odore del caffè caldo venne anche nella stanza dove stava Melissa e disse all’ amica – stai facendo il caffè ? .Si , lo vuoi ? – rispose l’ amica e Melissa rispose – si è che sia bello forte , Melissa per risvegliarsi aveva davvero bisogno di un caffè davvero molto forte , inoltre Laura aveva portato con se un sacca con il ghiaccio per metterlo sulla testa testarda di Melissa . Melissa prima di andare a prendere il caffè che la sua amica aveva fatto , decise di andare in camera sua e di nascondere il telefonino , cosi Laura non lo poteva vedere . Melissa pensava che se Laura lo vedeva gli faceva un sacco di domande , moltissime domande alle quali lei non sapeva rispondere . Dopo andò a bere il caffè con Laura e mentre era li sul tavolo vide la sacca con il ghiaccio , appena la vide disse in modo molto scocciato – sto bene , non preoccuparti è solo una piccola botta . Laura disse a Melissa – voglio solo farti una semplice visita per vedere se stai bene o no , non fare la testarda . Melissa dopo tante storie , decise di farsi mettere la sacca con il ghiaccio sulla testa e poi Laura vide che lei stava molto meglio , di come stava prima . Laura era preoccupata per Melissa , perché nel college in cui si erano conosciute non erano divenute solo amiche , ma erano divenute come due sorelle , unite in tutto . Laura e Melissa al college facevano tutto insieme e stavano sempre insieme , cioè dopo che Laura aveva perso una sorella , era come se ne avesse ottenuta una nuova . Laura non avrebbe mai dimenticato Rossella , ma era ora che andasse in avanti e che si trovare amiche e che facesse delle cose belle nella sua nuova vita . Dopo che Laura se né andò nella sera inoltrata , Melissa cerco ancora di capire alcune , cosa poteva fare con il telefonino , come mai la ferita non gli faceva male e molte altre domande .

 

Continua

 

Categorie
Gabriele Ascione Kara King Melissa Mcarthur Racconto

Melissa Mcarthur parte 2

Melissa prese in mano il telefonino , appena lo apri vide delle cose completamente diversa dal suo telefonino . Il telefonino dell’ Osservatore era completamente diversa di quello che aveva lui , il suo era un Nokia Lumia 710 , molto bello e nero . Lo era riuscito ad ottenere da un suo amico che era molto bravo in queste cose ed era riuscito a creare un Nokia Lumia 710 prima degli altri . Non lo aveva detto a nessuno che era riuscito a crearlo , doveva essere un segreto e se lo sapeva lui poteva finire in grossi guai con la compagnia per cui lui lavora . Melissa per questo promise di non dirlo mai a nessuno , neanche ai suoi amici o ad altre persone . Melissa non capiva neanche un po’ come accendere , come funzionava o in quale lingua era scritto il telefonino . Prese il suo telefonino e chiama Gabriele Ascione , un uomo di 35 anni , capelli rossi , barba rossa ed era davvero molto intelligente e informatissimo su moltissimi argomenti da teorie del complotto e molto altro . Se dovevi sapere qualcosa su cose inspiegabili dovevi andare da lui , era il tipo giusto e lui aiutava tutti i suoi amici , sopratutto quelli più intimi . Melissa prima di chiamare il suo migliore amico che sapeva moltissime cose su tecnologie , lingue che nessuno sapeva parlare . Quando lo apri vide che era diviso in due parti , la prima era una fascia con tre verdi e uno rosso e l’ altra parte invece era con caratteri che Melissa non conosceva . Inizio a prendere un quaderno a righe , lei lo aveva in camera sua , visto che non lui non utilizzava dall’ università . Voleva provare da sola a risolvere tale mistero , il mistero più grande era nelle sue mani , li dentro c’ era la soluzione a tutti i misteri che gli erano capitati oggi oppure li dentro c’ erano dei nuovi misteri o domande a cui lei non sapeva rispondere . Come prima cosa Melissa inizio a segnare i simboli sul quaderno e poi inizio a capire come utilizzarlo , cioè inizio a cercare una determinata cifra o un determinato simboli da cliccare per fare qualcosa . Inizio con molta calma a cliccare tutti i vari simboli , ma niente non capiva niente . Come cavolo si fa questo maledetto telefonino – disse con molta furia , non sapeva proprio cosa fare . Alla fine per calmarsi si prese una tazza di tè e inizio a riflettere e alla fine dopo tanto pensare , disse – devo chiamare una persona che si intende di queste cose , cioè un vero esperto di simboli sconosciuti e di tecnologia . Prese il suo Nokia Lumia 710 e pensò che quel telefonino glielo aveva fatto il suo amico Gabriele Ascione . Alla fine lo chiamo e disse in maniera molto calma e senza perdere la calma – puoi venire da me , ho una cosa da mostrarti ? . Gabriele non ebbe nemmeno il tempo di dire “Salve Melissa è da un po’ che non ci sentiamo “ , comunque lui era interessato e disse – sto arrivando , aspettami . Gabriele capì dalla telefonata della amica che doveva essere qualcosa di molto importante , Melissa chiedeva aiuto solo quando non capiva qualcosa o in altre situazioni . Gabriele prese tutto quello gli serviva per studiare l’ oggetto in questione , li mise nella borsa a tracolla e con molta calma andò dalla sua amica Melissa . Gabriele arrivò a casa della sua amica entro un’ ora , Melissa sono io Gabriele – Melissa lo fece entrare e – Grazie per essere venuto Gabriele , cosi in fretta . Melissa fece accomodare Gabriele sul suo divano che era nero , vicino al divano c’ era un tavolino in cristallo . Proprio li Melissa si era messa per cercare di capire come funzionava , ma niente , aveva chiamato Gabriele perché sperava che almeno lui potesse almeno avere quale possibilità per scoprire come funzionare il telefonino . Gabriele si mise a studiare il telefonino cellulare di Kara King che era caduto dalla tasca dei suoi pantaloni quando le era caduto dopo che L’ Osservatore aveva preso il suo cadere per nasconderlo . La prima cosa che Gabriele vide che è il telefonino non era un telefonino normale , inoltre aveva simboli strani e questa striscia fatta di tre luci verde e una rossa . Ma la cosa che che suscitò più interessa a Gabriele era il fatto che ogni volta che provava a smontare un pezzo , non si toglieva niente , anzi i suoi attrezzi si rompevano , era come se quell’ oggetto cosi semplice e cosi normale fosse fatto di un materiale che non proveniva da questo pianeta . Gabriele aveva provato di tutto , ma niente , poi guardò Melissa e dispiaciuto disse – mi dispiace , non posso fare niente . C’ e una lingua strana che non capisco , mi dispiace tanto che non ti ho potuto aiutare . Melissa abbraccio Gabriele e disse – grazie per averci provato . Poi Gabriele se né andò e Melissa stava cercando di capire come funzionava , era rimasta alzata fino alle 23 . Poi porto il telefonino sul comodino che era vicino al letto , Melissa si mise a dormire e dormi profondamente . Mentre lei stava dormendo il telefonino che era accanto sul comodino , inizio a fare una cosa strana , cioè le luci verde e la luce rossa si accesero . Nessuno sapeva cosa significava , questo lo fece fino a quando Melissa lo prese per mano e inizio ad essere un po’ stordita , come se la testa le stesse per scoppiare . Poi inizio a reggersi a malapena e poi svenne sul letto . Dentro di noi c’ e il DNA , dentro il nostro DNA ci sono enormi possibilità , tra diventare un anormale a diventare un osservatore . Mentre il telefonino di Kara King era rimasto inattivo ma non lo era infatti lui stava facendo una cosa , cioè cercava di trovare un nuovo osservatore . Per fare questa cosa ci è voluto davvero molto tempo e molto energia e alla fine capì che Melissa la donna che aveva preso il cellulare di Kara aveva dentro di se il DNA di un Osservatore e quando la fece svenire e per farle risvegliare l’ Osservatore che è dentro di lei . Quelle luci che era tre verdi e una rossa erano li sia per un modo di comunicare tra osservatori e sopratutto un modo per scovare sia nuovi o vecchio osservatori . Melissa si risveglio ore dopo sul suo letto disfatto , appena alzata aveva la testa che gli scoppiava come se la sera precedente avesse bevuto moltissimo alcol , ma non era cosi , aveva il mano il cellulare di Kara . Alla fine con la testa che gli scoppiava decise di andare in bagno e vomito tantissimo . Alla fine prese il telefonino e chiamò Laura e disse – Ciao Laura , sono io Melissa , non vengo a lavorare oggi . Laura – che cosa hai ? , se non ti senti bene vengo li e ti visito e Melissa le disse – non venire sto bene , non ti devi preoccupare , di al capo che non vengo a lavorare . Laura sali con l’ ascensore e dal suo capo che era un tipo snello e molto atletico , calvo ed era nero . Il nome del capo di Laura e di Melissa era Lazarus Jones aveva 35 anni , era sposato con una bellissima moglie e aveva due bellissime figlie , una di nome Jane e l’ altra si chiama Kara .Jane aveva 17 anni e andava al liceo e Kara era più grande di Jane e andava all’ università . Laura busso alla porta – posso entrare ? , Lazarus chiese – chi è ? . Sono io Laura , posso entrare . Entra pure Laura – Lazarus chiese in modo molto gentile . Le volevo dire che Melissa non viene al lavoro oggi , si sente male . Lazarus era dispiaciuto che Melissa si sentiva male e disse – spero si rimetta presto qualunque cosa abbia . Pure io spero che si rimetta presto , comunque se vuole posso farle una visita anche se lei mi ha detto che non dovevo andare . Lazarus disse – si , fagli una visita per vedere come sta , vedi se puoi aiutarla in qualche modo .