Categorie
1494 2094 Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

Deep Down

Il nostro cavaliere viene dal futuro . Precisamente dall’ anno 2094 . Il nostro cavaliere passa da un tempo a un altro . Grazie a una macchina del tempo lui va dentro l’ anno 1494 . Lui quando va verso il 1494 sta sempre vestito da cavalieri . Ma sembra che lui non sia l’ unico a farlo . Sembra che nel futuro tutti possono viaggiare nel tempo e quando vengono qui sono travestiti da guerrieri con armature . Quando siamo vestiti da cavalieri siamo guidati da una voce molto forte e saggia . Visto che siamo cavalieri abbiamo spade , lance . Cioè abbiamo tutto l’ occorrente di un guerriero . Visto che noi e tutti e gli altri lo siamo allora noi incontriamo i nostri peggiori incubi e sarebbe a dire i draghi . Io e Ada abbiamo visto cosa succedeva nell’ anno 2094 e poi nell’ anno 1494 . Oltre al nostro cavaliere c’erano anche altri cavalieri . Erano pronti a uccidere tutti i nemici che si paravano davanti a loro .

Dopo aver montato il filmato . Facemmo una foto del nostro cavaliere . Era davanti a noi . Dietro di lui c’ erano delle piume che volavano

Noi qui dentro non combattiamo da soli . Ma con più cavalieri . Sono pronti a tutto anche a uccidere un grande drago

Questo è la casa del nostro cavaliere . Quando non sta in armatura e con la spada . Sta qui dentro . Sta nel 2094 a vivere la sua normale vita di tutti i giorni . O riposarsi dopo un arduo duello .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Draghi Foto Galleria Galleria Foto Hiccup Sdentato

Dragon Trainer 2

Quando viaggi non sai mai cosa ti possa accadere e al nostro eroe Hiccup in questo nuovo e frenetico viaggio incontrerà una persona che credeva morta da molte tempo e sarebbe a dire sua madre che come drago ne ha uno grandissimo . Tutti credevano che fosse morte anche il padre di Hiccup e lo pensava ma alla fine quando la rivide rimane molto felice visto che gli sembra un miracolo . Ma non è stato solo questo a portala qui ma anche per dire a suo figlio e a suo marito del grave pericolo che corrono . Preso ci sarà una grande guerra tra draghi visto che una persona che fa paura a molte persone ha già deciso di venire li dove sta Hiccup e prendere il controllo di tutti i draghi . Per sconfiggerlo bisogna essere uniti visto che se si gioca da soli si perde visto che come la madre di Hiccup lui ha tre draghi davvero molto grossi e uno dei quali sputa il ghiaccio e quindi Sdentato deve stare molto attento a questo grande drago visto che potrebbe ucciderlo . Per vincere la guerra tutti devono combattere visto che solo uniti ce la possono fare oppure quello che ha fatto Hiccup fallisce . Hiccup ha creato la prima unione tra umani e draghi e si e comportato come un vero cavaliere di un drago visto che ha trattato bene i draghi e li ha resi liberi da fare quello che volevano e adesso questa libertà era in pericolo . Io e Ada siamo andati la per cercare di capire i nuovi sviluppi di questo universo e di fare alcune foto .

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Sony

Deep Down: creature e ambientazioni in nuove immagini

Dan fan sfegatati di action/RPG “alla Dark Souls”, è con immenso piacere che torniamo ad occuparci di Deep Down per condividere con voi una nuova serie di scatti di gioco ritraenti gli scenari e le temibili creature che dovremo affrontare nei panni del cavaliere senza nome che fa bella mostra di sé nell’immagine d’apertura.

Come abbiamo avuto modo di scoprire durante l’evento organizzato da Sony in apertura di TGS 2013, la trama di questo progetto non ci porterà su di un lontano universo medievaleggiante ma, al contrario, sfrutterà il pretesto narrativo di un dispositivo ipertecnologico custodito dagli abitanti della New York del 2094 per permettere loro, e quindi a tutti noi, di accedere ai ricordi latenti di antichissimi cavalieri per ripercorrere le loro gesta.

Senza nulla togliere allo straordinario comparto grafico eretto dai ragazzi di Yoshinori Ono con l’aiuto del Panta Rhei Engine di Capcom, la caratteristica principale del titolo sarà il sistema a generazione randomica dei dungeon che gli utenti, in squadre composte da massimo quattro cavalieri connessi in rete, dovranno esplorare: ogniqualvolta decideremo di servirci del congegno newyorkese per immergerci nell’azione di gioco, il sistema stesso creerà in maniera automatica le ambientazioni, le trappole, i puzzle, i mostri e tutti gli elementi di equipaggiamento rintracciabili all’interno dei tesori scoperti nel corso dell’avventura.

La data di commercializzazione di Deep Down non è stata ancora annunciata ma, presumibilmente, dovrebbe candere nella seconda metà del 2014. Il titolo, nonostante le voci di corridoio circolate in queste settimane, vedrà la luce solo ed esclusivamente su PlayStation 4.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Justin e i cavalieri valorosi – trailer italiano del cartoon spagnolo prodotto da Antonio Banderas

Moviemax ha reso disponibile un primo trailer italiano per il cartoon di produzione spagnola prodotto da Antonio Banderas.

Le immagini sono davvero notevoli e l’animazione mette in luce l’impegno profuso a livello sia creativo che produttivo. Il character design dei personaggi è davvero divertente e il film ammicca sia la recente Dragon Trainer che al classico Disney La spada nella roccia, con l’aggiunta di una corposa dose di humour in puro stile Shrek (non per niente Banderas ha collaborato in veste di doppiatore sia alla serie di film sull’orco verde che allo spin-off Il gatto con gli stivali).

Justin vive in un regno governato da burocrati, dove i grandi cavalieri sono stati estromessi dal potere. Suo padre, primo consigliere della Regina, vuole che il figlio segua le sue orme e intraprenda la carriera di avvocato. Ma Justin ha un sogno: diventare un Cavaliere Valoroso come lo era stato suo nonno!

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Dark Souls II: nuovi video sul boss Mirror Knight

Non potendo assolutamente mancare al ghiotto appuntamento mediatico rappresentato dal Comic-Con di San Diego, una nutrita pattuglia di dirigenti di From Software è volata in California per mostrare ai presenti delle nuove scene di gioco di Dark Souls II e stringere nuovi rapporti commerciali in rappresentanza degli sviluppatori diretti da Tomohiro Shibuya e Yui Tanimura, le due personalità scelte dai vertici di Namco Bandai per continuare nel migliore dei modi lo straordinario lavoro cominciato da Hidetaka Miyazaki (quest’ultimo, allontanatosi da ogni incarico dirigenziale ma rimasto comunque nel team per offrire il suo supporto in qualità di “supervisore esterno”).

I due video pubblicati di fresco dai gestori di All Games Beta ritraggono un acerrimo combattimento tra l’eroe senza nome impersonabile dagli utenti e il Mirror Knight, un boss “di fine livello” dalle minacciose sembianze di un cavaliere alto cinque metri. Scorrendo le scene dei due video riusciamo così a studiare il poderoso equipaggiamento del Mirror Knight composto, tra le altre cose, da una spada elettrica capace di attingere alla forza degli elementi per colpire il nemico con una scarica di fulmini, da uno scudo magico impreziosito da uno specchio cattura-anime (alcune delle quali osservabili nel gioco mentre battono inutilmente i pugni contro la parte anteriore della lastra per cercare di spezzare l’incantesimo) e di un’armatura rilucente e talmente potente da rompere la guardia del protagonista ogniqualvolta si tenta di colpirla con un’arma “fisica”, sia essa una lancia, una spada o un’ascia bipenne.

Il doppio filmato mostratoci quest’oggi si riallaccia idealmente alle scene di gioco ammirate durante l’E3 2013 di metà giugno: in quell’occasione, infatti, i boss di Namco Bandai hanno concesso a una ristretta cerchia di addetti al settore la possibilità di provare in anteprima una demo realizzata per testimoniare alla stampa videoludica gli enormi sforzi profusi dal team di sviluppo per cercare di rendere ancora più ricco e profondo il sistema di combattimento del titolo rispetto a quello che ha contraddistinto il gameplay delle precedenti iterazioni della saga.

La commercializzazione di Dark Souls II è prevista nel mese di marzo del prossimo anno su PC, PlayStation 3 e Xbox 360: in merito all’eventualità del porting per PlayStation 4 e Xbox One, il team di From Software si è più volte espresso al riguardo dichiarando che il titolo, salvo sorprese dell’ultima ora, non verrà riproposto su console next-gen per via della volontà, da parte di Shibuya e Tanimura, di rispettare la data di lancio e, quindi, di non voler sottrarre in alcun modo del tempo prezioso alla fase di sviluppo delle meccaniche di gioco e a quella di “limatura” della componente grafico/artistica legata alla costruzione delle ambientazioni e dei dungeon.

Se volete vedere i video : http://www.gamesblog.it/post/115473/dark-souls-ii-nuovi-video-sul-boss-mirror-knight

 

Categorie
2013 Batman Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Uscite Future Videogiochi Wiiu Xbox 360

Batman: Arkham Origins – ecco le prime immagini di gioco ufficiali

Conclusasi l’esclusiva temporale di Game Informer sulle news d’annuncio di Arkham Origins, gli sviluppatori degli studi Warner Bros. di Montreal decidono di bagnare l’evento con una pioggia scrosciante di scatti di gioco e di bozzetti preparatori dedicati ai personaggi, alle ambientazioni e ai villain del loro attesissimo action a mondo aperto.

Come abbiamo avuto modo di capire sin dalle prime informazioni offerteci dal team di sviluppo canadese che raccoglierà la pesante eredità degli studi Rocksteady, il titolo non proseguirà la storia dei due capitoli precedenti della saga ma, al contrario, sarà un prequel: sganciandosi dal granitico canovaccio narrativo di Arkham Asylum e Arkham City, i ragazzi di Warner Bros. tenteranno così di approfondire gli eventi immediatamente successivi alla fondazione dell’immenso quartiere voluto da Quincy Sharp, l’ex direttore del manicomio criminale di Arkham divenuto sindaco di Gotham City.

Per approfondire la questione e permetterci di “inquadrare” meglio il progetto nella cronologia dell’epopea del Cavaliere Oscuro e del quartiere malfamato di Arkham, il chief creative directordi DC Comics, Geoff Johns, è ritornato nella redazione di Game Informer per spiegare quanto segue:

“Il gioco si chiama Arkham Origins perchè è esattamente ciò che volevamo proporre ai nostri fans. Da sempre, il nome di Arkham evoca il senso di follia e di caos incarnato nelle menti contorte e nei colorati costumi dei villain dell’universo di Batman. Tutto questo naturalmente ha avuto un inizio. C’è davvero tanto da scoprire su questo mondo e sul rito di iniziazione compiuto da Batman per immergersi nella follia di Arkham.

Alle parole di Johns fanno eco le dichiarazioni rilasciate, sempre in queste ore, dal produttore capo di Warner Bros. Ben Mattes ai curatori del magazine inglese di GamesMaster (l’intervista è stata ripresa dai gestori del fansite di Arkhamverse):

“Il Batman protagonista di questo titolo non è il supereroe indistruttibile che abbiamo imparato a conoscere e ad amare nei due capitoli precedenti di questa serie, ma è un personaggio che, seppur senza essere alle prime armi, non ha ancora incontrato i criminali più folli e pericolosi di Gotham City. L’eroe di Arkham City è un Batman versione 5.0, è una specie di mostro che non ha paura di nulla e di nessuno ed è in grado di scegliere in anticipo il numero di denti da far saltare dalla bocca del nemico di turno sentendo il rumore delle nocche e dosando la forza impressa da ogni suo pugno. Il nostro eroe, invece, è un Batman in versione 0.9.

Il Batman di Arkham Origins sarà un protagonista inesperto, ma riuscirà comunque a incutere il terrore nello sguardo di chi oserà sfidarlo. Il nostro Batman sarà in grado di far esplodere un muro, di entrare nel varco con lo sguardo infuocato di un fantasma e di afferrare un tizio scomparendo di nuovo nel nulla, tanto da indurre i compagni del nemico di turno a esclamare ‘Che accidenti era quello, un vampiro?’.”

La commercializzazione di Batman: Arkham Origins è già stata fissata per il prossimo 25 ottobre su PC, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U.