Categorie
Karen Stuart Serena Morelli Squillo

Serena Morelli prova a curarsi da sola

 

Serena non aveva detto alcune cose a Karen visto che non la conosceva molto bene e non sapeva come poteva reagire a quello che avrebbe visto sul suo corpo . Serena quando stava con Karen alle mani aveva dei guanti neri fatti di pelle che aveva rubato in un negozio senza farsi vedere da nessuno e poi aveva comprato degli stivali per coprire tutta la caviglia . Da dove iniziano gli avambracci Serena aveva dei segni di legatura ma non di corde ma di una cinghia per bloccare le sue mani . Ma non era state applicate solo li ma anche sulle caviglie in modo molto stretto e cosi poteva fermare i suoi movimenti . A Serena sul corpo gli erano rimasti i segni visto che questa cosa era successa due giorni fa e prima di incontrare Karen per la strada . Serena non sapeva come avrebbe reagito Karen e per questo non glielo disse perché aveva paura che Karen lo affrontasse e cosi un giorno qualsiasi le poteva succedere qualcosa di molto brutto . Serena aveva paura che le poteva succedere qualcosa in un vicolo buoi visto che non aveva paura di quei piccoli segni che aveva sulle braccia e sulle caviglie ma anche dietro la schiena . Questa perfida tortura era stata fatta da due persone un uomo e una donna e tutti e due avevano 29 anni ed erano fratello e sorella . Serena aveva paura di loro visto che mentre uno le applicava le cinghie sulle braccia e sulle gambe e la teneva ferma e invece l’ altro cioè l’ uomo si toglieva la cintura e gliela dava molto forte sulla schiena oppure sulla faccia per farle un occhio nero . Karen non aveva visto niente del genere visto che Serena aveva cercato di coprire tutto con i suoi trucchi e cosi lo aveva coperto . Serena aspetto che Karen si mise a dormire nel suo letto in modo molto profondo e poi se ne andò nel bagno e si chiuse dentro . Serena si tolse la maglietta che era un po’ strappata in un punto e la mise vicino alla vasca e li inizio a prendere una spugna e a curare le sue ferite . Karen stava sentendo dei rumori di sotto e cosi decise di andare a vedere visto che non voleva persone che volevano prendere il suo corpo e poi andarsene come se fosse nulla . Karen decise di andare a vedere in tutte le stanze e con calma vide che non c’ era nessuna tranne in bagno che c’ era una luce accesa e si poteva vedere da sotto . Karen vide che la porta era chiusa a chiave e disse – Serena apri la porta , non ti faccio niente . Serena era preoccupata visto che se faceva qualcosa di insolito Karen avrebbe scoperto il suo segreto e lei non voleva questo e cosi decise di aprire la porta . Serena usci di corsa e poi fu presa dalla mano di Karen che vide che Serena sull’ occhio destro aveva messo troppo trucco . Karen porto dentro Serena e glielo fece togliere e vide che aveva un occhio nero e quando la vide – se hai altre ferite e ora di dimmelo . Te le curo ma me lo devi dire adesso e non me le devi nascondere . Serena si tolse i guanti e gli stivaletti e fece vedere i segni che aveva sulle mani e vicino alle caviglie e poi fece vedere segni di una cintura sulla schiena ed era stati fatti con molta forza e si poteva vedere visto che i segni c’erano ancora e appena li toccava la sua mano tremava di paura visto che era come se sentisse un freddo glaciale e sopratutto si sentiva sporca dentro . Serena guardo negli occhi Karen – mi puoi aiutare tu a curare queste ferite , io non ci riesco . Karen vide che i suoi occhi erano intrisi di paura e di dolore e le disse con un tono calmo e davvero molto gentile – certo tesoro ti aiuto io , sono qui per questo .

 

Categorie
Angeli Cassandra Demoni Francesca Lavoro Mondo Racconto

Cassandra incontra Francesca e inizia a lavorare da lei

maxresdefault

Cassandra era una ragazza di 18 anni con i capelli bianchi e indossa solo una maglietta bianca e un reggiseno nero e mutandine nere . Cassandra era in una famiglia che le voleva davvero molto bene inizialmente ma poi non si sa perché o non si sa il motivo ma in casa si trasformarono in dei mostri . Volevano bene solo alla ragazza più piccola e invece a lei no , fino da quando era piccola e l’ aveva affidata la teneva rinchiusa nella casa e la teneva incatenata . Se non fosse per un po di compassione da parte loro lei non poteva nemmeno indossare dei vestiti e quando alla fine arrivo a 18 anni lei decise di scappare di casa , per loro era un mostro e cosi se ne andò da casa loro e con le sue forze se ne andò in un negozio e li quasi per mancanza di forze stava svenne li e la proprietaria una certa Francesca la prese al volo e la porto in un posto dove lei poteva riposare . Si sveglio dopo due giorni e Francesca la fece mangiare e bere e lei disse – grazie per avermi dato da mangiare e da bere . Francesca noto che la ragazza aveva dei segni sui polsi e sulle caviglie e lei chiese – se qualcuno ti ha fatto del male a me lo puoi dire , io sono dalla tua parte . Cassandra la guarda e vide che era gentile e molto altruista e capì che di lei si poteva fidare e cosi inizio a dire la sua storia a Francesca e capì che i suoi genitori erano stati dei demoni contro di lei . Peccato che questo non era un termine , loro lo erano e adesso vi dico come mai i suoi genitori si comportavano cosi perché loro erano posseduti dai demoni e lei non sapendo niente su chi era veramente e cosa sapesse fare . Cassandra prima di stare con questa famiglia affidataria , lei stava con i suoi genitori e il nomignolo con lei era nominata ” il loro piccolo angioletto ” , neanche quello era un nomignolo lei era un vero angelo ma loro non ebbero mai il tempo di dire alla piccola chi era cosa e quale era la sua natura angelica e quali erano i suoi nemici . Non le poterò dire niente perchè furono uccisi e lei fu affidata ai suoi peggiori nemici i demoni che in pochi minuti capirono che lei era un angelo molto potente e decisero di non farle mai avere i suoi poteri e l’ avrebbero uccisa . Francesca chiamo i poliziotti e anche se lei le aveva detto quelle cose i poliziotti non trovarono niente , Francesca però crebbe più a Cassandra che a loro visto che lei aveva sui polsi e sulle sue caviglie segni di catene e sopratutto lei era sotto stress e senza forze . Francesca vide che Cassandra era rimasta li e le disse – Cassandra ti va di rimanere qui ? , Cassandra la guardo molto felice e disse – si , voglio rimanere qui e Francesca vedendo ei come era vestita sporca e con vestiti molto brutti – pero non rimarrai vestita cosi . Francesca prese le misure di Cassandra e dal suo negozio di abiti prese tutto quello che era della taglia della ragazza , ma prima di darglieli prese la ragazza e le disse – Cassandra adesso vieni con me . Francesca lascio la presa e la porto alla doccia e disse – adesso ti togli i vestiti e tutto quello che indossi e tu signorina ti fai una bella doccia calda e solo dopo ti metti questi vestiti nuovi che adesso ho qui per te . Cassandra si fece una bella doccia calda come voleva lei , Cassandra con Francesca fu molto ubbidiente e fece tutto quello che aveva detto lei . Cassandra dopo essersi messi i nuovi vestiti disse a Francesca -. grazie per avermi dato questi vestiti ma io non li posso pagare e poi aggiunse – ti posso aiutare in qualche modo nel negozio , vorrei lavorare qui e tu mi potresti dare lezioni di moda . Francesca era molto felice di sentire che la voleva aiutare e il negozio di Francesca aveva bisogno di una commessa per aiutare i clienti a scegliere i vestiti e dopo un po Francesca decise di accettare e disse – inizi da oggi e cerca di far vedere il tuo sorriso più bello . Le diede un tesserino con scritto Cassandra e lei se lo mise sulla maglietta nera che Francesca le aveva dato .