Categorie
Brian O' Neal Foto New Orleans New York Travis Martin

Tatuaggio Mastino Nero di Brian O ‘ Neal

Dopo che Travis e Brian ebbero finito il loro allenamento finale prima di andare per le strade e vendere droga , Travis voleva far dipingere sul petto il suo stesso tatuaggio . Questo tatuaggio era quello di Cerbero il cane a tre teste e Travis lo chiamava il Mastino Nero visto che era una vera bestia infernale pronta a a sventrare il tuo corpo . Travis glielo mise ed era bellissimo . Brian quando lo vide sul suo petto vide che era fantastico e una cosa assolutamente per mettere paura a tutti quanti . Brian non fece storie visto che quando lo vide , vide che era una cosa unica e davvero molto bella da avere e da farsela mettere addosso . Brian aveva visto Cerbero in quell’ inferno di fiamme e con le sue bocche aperte erano pronte a uccidere le sue vittime .

Cerbero-e1359554798897-742x1024

Brian lo fece vedere e da quando ce lo aveva era molto contento . Ma non aveva ancora ottenuto il suo ruolo da Mastino Nero . Se lo voleva doveva far vedere agli altri che lui sapeva combattere come un mostro che era inarrestabile e che quando perdeva la calma poteva essere ancora più arrabbiato e sarebbe divenuto una furia che non si ferma davanti a nulla neanche davanti a un salto da cinque o da sette metri .

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Dante’s Inferno – Fede Alvarez alla regia

Finalmente un regista. La Universal ha infatti trovato il nome che andrà ad occuparsi dell’attesa trasposizione cinematografica di Dante’s Inferno, ovvero Fede Alvarez, già regista del remake de La Casa, Evil Dead. Sviluppato da Visceral Games, e liberamente ispirato alla cantica dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, il videogioco è uscito nel 2010, con il giocatore chiamato a vestire i panni di un veterano della terza crociata che ha lasciato la sua amata Beatrice e cerca di salvare la sua anima da Lucifero, che ha bisogno di essa per liberarsi dall’Inferno e tentare nuovamente di riprendere il Trono di Dio. Nel suo viaggio attraverso i terribili cerchi dell’Inferno, Dante si confronta con i propri peccati, il passato della sua famiglia e i suoi crimini di guerra.

Dopo aver esagerato nello splatter estremo in Evil Dead, per Alvarez questo non è altro che pane per i propri denti, tra gironi danteschi e creature orrorifiche. Marc Abraham ed Eric Newman produrranno il tutto al fianco di Patrick O’Brien, con Jay Basu autore della prima bozza di sceneggiatura.

In attesa di vedere Inferno di Dan Brown, con Ron Howard di nuovo in cabina di regia, Hollywood torna così ad omaggiare il nostro Alighieri, anche se in forma videoludica. Nessuno sa, al momento, chi andrà ad interpretare il temerario veterano della terza Crociata pronto ad affrontare i 9 ‘cerchi’ dell’Inferno dantesco: il limbo, il cerchio dei Lussuriosi, quello dei Golosi, degli Avari, degli Iracondi, degli Eretici, dei Violenti, dei Fraudolenti e dei Traditori. Presenti nel videogioco, ovviamente, lo stesso Dante, Beatrice Portinari, Lucifero, Virgilio, Caronte, Minosse, Cleopatra, Cerbero, il Minotauro e Santa Lucia, tra mostri e magie.