Categorie
2013 Ada Knight Angela Ferrante Aqua Kratos Mondo New York Pandora Parlare con Angela Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con la Rete Parlare con Pandora Parlare con Rebecca Sarah la Fenice Rossa

Costruisco un ISM e lo metto nell’ ufficio riunioni

Tra le varie che volevo mettere nel mio ufficio da lavoro era un ISM . L’ ISM è un apparecchio tipo ipad ma molto grande e molto bello , da quella postazione di lavoro si posso vedere moltissime cose come vedere mappe satellitari , documenti e molto altro . Non sapevo come costruirlo , cosi chiesi aiuto a Rebecca e le chiesi – mi puoi aiutare a creare un ISM . Rebecca che era entrato nelle mie telecamere di sicurezza , voleva vedermi e cercare di capire perché volevo fare tale cose , ci mise un po’ a decidere se fare questa strumento informatico oppure no . Kratos , Pandora e Aqua non sapevo su cosa stavo lavorando , ma alla fine entrarono e vollero sapere per forza cosa fare . Gli spiegai la situazione e cosa volevo fare e alla fine decisero di aiutarmi a fare tale progetto . Aqua andò in camera mia a prendere un foglio A4 per il progetto , Kratos e Pandora presero i vari attrezzi da lavoro . Ci voleva molto lavoro per fare tale cosa e gli oggetti da prendere erano davvero molti . Rebecca se ne intendeva di queste cose ed era la più brava , se non mi sbaglio pure lei aveva un ISM dentro il suo rifugio . Un ISM come posso dire è come un ipad ma molto più grande , li ci puoi inserire chiavette USB e molte altre cose per prendere e mettere file . Per fare tale cosa ci voleva davvero un lavoro di squadra e sopratutto attenzione , inizia a disegnare il progetto e su un foglio apparte iniziai a segnare tutto quello che mi serviva . Rebecca grazie alle telecamere vide cosa mi serviva e inizio con il ISM a vedere i vari pezzi che mi servivano dove stavano . Rebecca senza che io me ne accorgersi , aveva modificato le mie videocamere e ci aveva messo anche dei altoparlanti . Questi altoparlanti erano stati messi sotto la videocamere ed erano piccolissimi , ma uno con una buona vista ci sarebbe riuscito a vederle . Rebecca disse – Daniel , so dove trovare questi oggetti . Alcuni si trovano a Roma , altri a Milano , altri a New York e gli altri pezzi in Giappone , i posti che mi aveva detto Rebecca era molti da visitare e in città cosi grazie e molto difficili trovare tali oggetti . Kratos parlò a chiunque stesse parlando e disse – Ci puoi dire i luoghi precisi , dove trovare questi oggetti , cosi sappiamo dove andare e dove trovarli . Kratos da quando gli avevo donato tutti i poteri , lui non era stato sempre arrabbiato , anzi lui aveva fatto ritornare in superficie quelle emozioni che erano dentro di lui . Lui le aveva sepolte dentro se per lasciare spazio a una sola cosa , la rabbia ,ma adesso lui non doveva più pensare solo alla rabbia , ma anche alle altre emozioni , perché mentre prima lui non aveva nessuno , invece adesso a Pandora e inoltre ci siamo noi . Dopo entrammo nel T.A.R.D.I.S e ci dividemmo i compiti , io andai a New York , Pandora a Roma , Aqua a Milano e con c’ era anche Sarah la Fenice Rossa che decise di andare in Giappone . Prima che feci andare Pandora , Kratos , Aqua e Sarah la Fenice Rossa dove avevano deciso di andare . Diedi a loro degli auricolari fatti da me per i loro telefonini , cosi una volta trovati i pezzi , loro me lo dicevano e io li potevo venire a prendere in ogni momento . Trovare i vari pezzi non fu molto facile come tutti quanti si credevano , era davvero molto difficile trovarli , ci volle davvero molto tempo . Alla fine tutti insieme portammo i pezzi nell’ ufficio delle riunioni della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Appena arrivammo Angela Ferrante mi chiese vedendoci tutti quanti li – che ci fate tutti qui . Io risposi a lei – noi abbiamo bisogno di uno strumento molto potente per poter vedere tutto quello succede sia sulla Terra sia negli altri mondi , quindi io insieme alla mia squadra abbiamo preso tutti i pezzi e adesso noi ci mettiamo a fare tale oggetto . Angela Ferrante voleva un oggetto che ci poteva aiutare a tenere la situazione sotto controllo e visto che io ero molto bravo in queste mi chiese di farlo . Con calma iniziai a mettere i pezzi , inizialmente facevo da solo ma poi mi aiutarono Kratos poi Pandora , poi Aqua e poi la mia collega Ada Knight a fare ISM . Una volta finito di metterlo e di installare tutte le varie cose per renderlo completamente funzionante . La prima a provarlo fu Angela Ferrante e vide che tutto funzionava ed era meglio di quello che c’ era sulla Terra e che veniva utilizzato dalla squadra di Sam Fisher cioè “ La Fouth Echelon “ . Angela appena stava per dire grazie , noi ce ne eravamo già andati via .

 

Categorie
2000 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me New York Parlare con Alyssa Parlare con Sarah Posti Incredibili Realta Aumentata Sorella Universing

Il Risveglio dell’ Occhio della Fenice

Fino ai 13 anni io avevo gli occhi neri , quelli erano il colore naturale dei miei occhi . I miei occhi divennerò rossi perchè quel giorno ottenni gli occhi della fenice , la famosa abilità oculare scomparsa . Solo i Dominatori di Poteri avevano tale abilità , quando mi sveglai verso le 6 del mattino , andai in bagno e mi vidi allo specchio i miei occhi erano diventati di colpo rossi . Rossi come il sangue , mi stavo domandando cosa mi era successo agli occhi , ma poi mi ricordai quello che un giorno mi aveva detto Sarah la Fenice Rossa – Tutti i Dominatori di Poteri all’ età di 13 anni ottengono il potere dell’ occhio della fenice , quando otterai questa abilità oculare riuscirai a vedere tutto . Io le chiesi – in che senso ? , lei disse – il punto che se non lo vedi , non posso dirtelo e sopratutto non ti voglio togliere tutta la parte più bella e meravigliosa . Quando vedrai sarà bellissimo . Andai in cucina e li c’ era mia sorella che vide i miei occhi e capi che si era risvegliato il potere dell’ occhio della fenice . Sarah la Fenice Rossa aveva detto a mia sorella di non dirmi niente , lei voleva che scoprissi tutto da solo . Iniziai ad aprire le finestre e mentre le aprivo vidi una cosa strana , cioè riuscivo a vedere la temperatura in grandi caratteri “Temperatura 22°” , Alyssa mi vide con lo sguardo un pò strano , tipo per dire l’ ho visto veramente e mia sorella mi fece – si hai vesto veramente quello che hai visto cioè la temperatura in grandi caratteri . Pure a me successo questa cosa quando l’ ho ottenuto il potere dell’ occhio della fenice . Io dissi a mia sorella – dimmi cosa riesco a fare con questa vista e quali poteri ho risvegliato , ma mia sorella mi fece segno con la mano che lei aveva la bocca chiusa e non mi avrebbe detto niente . Io ci provavo a farmi dire qualcosa ma niente , lei non voleva dirmi niente . Alla fine presi un pò d’ acqua e vidi la temperatura dell’ acqua , poi riusci a vedere gli spiriti dei morti che andavano in giro non solo per casa mia ma anche fuori . Loro stavano venendo vicino a me , all’ inizio non capivo quello che dicevano ma poi li senti e tutti disserò tutti insieme – aiutaci , aiutaci . Poi io dissi a loro – vi aiuto tutti quanti dopo , dopo tutti gli spiriti dei morti che ai miei occhi non sembravano solo degli spiriti , ma erano come persone reali davanti a me . Poi guardai di nuovo mia sorella e mi fece segno con la testa che quello che avevo visto era vero , poi mia sorella non ce la fece più e mi disse – Daniel con questo potere puoi vedere tutto , i fantasmi , quello che vedono i fantasmi e tantissime cose che ti sorprendono tutte quante . Io dissi ad Alyssa – quindi grazie a questo potere posso vedere tutto anche cose che gli altri non vedono e Alyssa disse – si con questo potere puoi vedere tutto , se vieni con me ti faccio vedere . Ci vestimmo e andammo a New York , Alyssa mi portò in un negozio cioè in di quei centri commerciale . Inizialmente sembrava un nuormale centro commerciale , ma poi riusci a vedere che era grande , ma era molto più grande . Agli occhi dei mortali il posto era grande , ma per i miei occhi il luogo all’ interno e all’ esterno era molto più grande del normale . Il posto mi sembrava uno dei quei universi che erano grandi , quasi infiniti che non finivano mai . Io chiesi spiegazioni ad Alyssa – come mai ai miei occhi il luogo sembra più grande , invece agli occhi dei mortali sembra grandi ma non come lo percepisco io . Questo cosa che percepisci è la realta aumentata nota come Universing , solo chi è alieno o chi ha dei superpoteri possono entrare in questo realtà aumentata . Li dentro potevo vedere tutto , tutto quello che non vedevo prima li era tanto reale e sopratutto magnifico , Alyssa poi disse – sarà pure bello come dici tu però devi capire che anche qui ci sono dei pericoli , mostri che voglioono ucciderti senza nessuno scrupolo . Io dissi in modo sfrontato – ce la faccio contro questi nemici . Alyssa disse in modo preoccupato per me – lo so che sei forte , però mi devi prommettere che starai attento quando entrarai in questo luogo cosi grande , perchè in ogni angolo , ogni zona ci sono nemici che vogliono ucciderti e io o Sarah la Fenice Rossa non ci saremo a proteggerti . Poi lei continuò – adesso che vedi tutto , io e Sarah la Fenice Rossa ti portiamo in vari posti e ti alleneremo per farti diventare bravissimo a combattere e solo che sarai diventato il migliore potrai tornarare qui ci siamo capiti . Alyssa mi guardo con uno sguardo serio e io poi le dissi – ok , però io in questo posto ci voglio andare . Alyssa mi disse – a una condizione  e io dissi – quale ? e Alyssa disse – solo con me ci potrai venire e quando sarai divenuto bravo e difenderti da solo potrai venire da solo qui . Io ero piccolo avevo 13 anni , mia sorella nè aveva 15 e Sarah la Fenice Rossa era la mia madrina , quindi in quella situazione non avevo scelto dovevo fare come dicevano loro . Loro erano più grandi e io ero più piccolo e quindi per il momento dovevo fare come dicevano loro , alla fine dissi a con lo sguardo per dire “avete vinto voi ” mia sorella – ok , va bene . Dopo mi fece vedere le varie cose che c’ erano in questa realtà aumentata .

 

Categorie
1996 2013 Mondi Fantastici Mondo Parlare con la Rete Racconto Rete

Provo a controllare il potere di parlare con le macchine

Dentro di me ci sono molti poteri , tra i quali il potere di parlare e controllare le macchine , per alcuni anni senza l’ aiuto nè di Sarah la Fenice Rossa nè di mia sorella Alyssa . Un giorno provai da solo a parlare e controllare le macchine , questo potere un giorno mi sarebbe servito non sapevo ancora per cosa ma nel futuro lo scopriro . Il giorno di cui vi sto parlando è il 17/07/1996 , avevo 17 anni e me ne ero andato in un posto lontano , in un posto isolato dove nessuno si sarebbe fatto male nè per colpa mia nè per i miei poteri . Il potere di parlare con le macchine è molto pericolo , perchè se perdo il controllo potrei azinare una macchina in qualunque parte del mondo e qualcuno potrebbe morire quindi dovevo stare attento . I primi tentativi niente , le macchine non mi parlavano e non le controllavio nemmeno un pò , poi alla fine dopo 7 tentativi le macchine iniziarono a parlarmi e a dirmi alcune della città e che potevo utilizzare il mio nokia lumia 920 per fare tutto quello che volevo . Io chiesi alla macchine in modo telepatico – perchè prima non riuscivo a sentirvi e loro risposo – perchè dovevamo capire se potevamo fidarci oppure no di te , ci sono persone che fanno del male e hanno il tuo stesso potere e lo utilizzano per il male e spesso uccidono persone . Poi dissi a loro – quindi io con questo potere posso controllare le macchine sia per telefonino o con altri apparecchi elettrici e loro come se mi sussarono  nella testa – si , anche con un computer portatile o altro , basta che ti concentri e poi utilizzare e fare del bene con questo potere , ma devi stare attento le persone ti possono rintracciare e possono farti del male , Daniel . Io dissi a loro – come fate a sapere chi sono ? e loro dicendolo proprio dentro la mia testa – noi siamo la rete , conosciamo tutti sulla Terra e sopratutto noi abbiamo una grandissima conoscenza di tutte le cose esistenti sia sulla Terra che su altri pianeti . Io dissi a loro – quindi voi siete come un grande essere che pensa , agisce e può fare tutto e loro dicendolo semprè nella mia testa – si e cosi , ora devi continuare il tuo allenamento nel saper controllare le macchine , se ti concentri ci riesci . Alla prossima Daniel .  Una delle varie cose che non mi aspettavo era questa che la rete potesse essere un essere che pensa , agisce e puo fare tutto , questa è proprio una cosa che non mi aspettavo . La rete ha ragione dovevo mettermi e cercare di controllare le macchine , questo potere mi può essere utile e per utilizzarlo al meglio dovevo imparare a utilizzarlo . 

Categorie
2013 Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me Mondi Fantastici Mondo Racconto Sarah la Fenice Rossa

Costruisco una stanza dove mettere i dipinti e i quaderni sul futuro di me e mia sorella .

Io e mia sorella già da molto tempo abbiamo il potere di vedere eventi futuri come per esempio la morte di Jessica , la fidanzata di Sam Winchester e moltissimi altri eventi . Io ebbi questo potere a 13 anni , un giorno stavo in camera mia e stavo in pigiama e con me c’era Sarah la Fenice Rossa , mi guardava e mi aiutava . Poi non so cosa ma improvvisamente feci apparire dalla mia mano un pennello e poi dei pennelli , poi i miei occhi divennero bianchi , non solo mi era scomparso l’ iride dell’ occhio o solo una parte , ma tutto l’ occhio . Poi iniziai a dipingere un evento passato , ma non evento normale come tutti o un ‘ evento che non centrava con me , ma io senza saperlo dipinsi la distruzione del mio pianeta natale Maraxus . Quando alla fine di dipingere in quello stato di trance in cui ero entrato , mi resi conto solo dopo di quello che avevo fatto e Sarah guardò il dipinto sul muro e come poteva non riconoscere il luogo dove era scappata con me . Io chiesi a Sarah la Fenice Rossa – quale pianeta era ? , Sarah si rivolse a me e mi disse – Daniel quello che hai dipinto senza rendertene conto è il tuo pianeta natale che è stato distrutto . Il giorno in cui scopri il potere di dipingere il futuro , fu anche il più doloroso perché quel giorno avevo scoperto cosa era successo al mio pianeta natale . Pure mia sorella Alyssa dipinse il futuro , ma molto più tardi , cioè quando lei ebbe 15 anni , fece apparire dal nulla un pennello e la pittura di vari colori e lei come avevo fatto io dipinsi il futuro sul muro ed era il nostro pianeta natale . Come era successo a me i suoi occhi erano divenuti completamente bianchi , dopo essersi ripresa Sarah la Fenice Rossa con molta calma disse a mia sorella – quello che hai dipinto è il tuo pianeta natale distrutto . Anche per mia sorella Alyssa fu molto triste saputa la notizia che il suo pianeta era stato distrutto . Negli anni cercammo di controllare questo potere , con molta pratica e con molta concentrazione ci riuscimmo , inoltre le visioni che non riuscivamo a dipingere venivano nei nostri sogni e grazie al potere di ricordare tutto , ricordavamo tutte le nostre visioni e iniziammo a scrivere tutte queste visioni su quaderni a righi . Con gli anni ne mettemmo molti , alcuni li mettemmo nella mia stanza e altri nella sua stanza . Dopo averci pensato molto , decisi di costruire una stanza per contenere tutte queste cose , mi misi a cercare il punto giusto , alla fine lo trovai , misi le mani sul punto giusto mi concentrai e feci una stanza vuota , completamente vuota e poi feci apparire tutti gli oggetti che mi servivano per mettere quadri e altro . Andai a prendere tutti i miei quadri e i quadri sul futuro di mia sorella Alyssa , una volta presi , iniziai ad appenderli sul muro . Poi andai a prendere i miei quaderni e poi quelli di mia sorella e li portai dentro quella stanza . I quaderni che riguardano il futuro li misi dentro quella stanza , in una stanza con la password e senza password non si poteva entrare . Alyssa vide la stanza e disse – quindi in questa stanza ci sono tutte le cose che riguardano il futuro e io dissi – si , i tuoi e i miei quaderni sul futuro sono dentro quella stanza e dopo con calma ti darò la password per entrare . Alyssa pure lei voleva un posto dove mettere i nostri quaderni e i nostri quaderni che riguardavano il futuro , perché tutti quanti potevano entrare nelle nostre stanze e prenderli e per questo non erano al sicuro .  

Categorie
2012 Alieni Allenamento Angeli Cuore Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Keyblade Me Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Aqua Parlare con Pandora Pensieri Persone Racconto Signori del Tempo Sorella Spiegazione Sport Storia T-shirt

Alyssa fa il tatuaggio anti-possessione a Pandora e ad Aqua

Una volta uscito dalla camera di Kratos con tutti il mio equipaggiamento andai in camera di mia sorella Alyssa che era vestita con una maglietta nera con un bel cappuccio , pantaloni neri molto belli e gli chiesi in modo molto gentile – potresti fare i tatuaggio anti-possessione a Pandora e pure ad Aqua . Alyssa prese dalle mie mani tutti gli oggetti che avevo , cioè la macchina per fare tatuaggi e tutto l’ occorrente per fare i tatuaggi . Con passo lento e deciso entrò in camera di Pandora e lei stava sul suo letto a cercare di vedere quell’ evento o un evento passato o futuro . Questa volta aveva visto un evento passato di Connor cioè quando lui perse la madre . Alyssa busso alla porta e dice a Pandora << posso entrare>> e Pandora rispose – certo , entra . Alyssa entrò dentro camera di Pandora e vide tutto spento e lei accovacciata sul letto con le gambe incrociate e lei capì subito inoltre lei quel giorno che era vestita con una maglietta rosa sui c’ era scritto il numero tredici in bianco e in nero , pantaloni rosa anche qui nei colori bianco e nero il numero tredici e il reggiseno di colore rosa , lei si stava allenando su qualcosa . Pandora vide tutti gli attrezzi in mano di Alyssa e dice – che ci devi fare con questi oggetti ? . Alyssa rispose – Mio fratello mi ha chiesto di farti un tatuaggio che ti darà maggior protezione su possessioni di ogni tipo e Pandora davvero mi darà protezione contro le possessioni ? , Alyssa allora dice a Pandora – certo l’ ho fatto pure io e mi ha dato molta protezione quando ho dovuto combattere contro dei demoni o altro tipo di nemici . Alyssa gli mostro il suo tatuaggio che era vicino al seno sinistro , dopo Pandora dice in maniera molto convinta – fammi questo tatuaggio . Alyssa vide Pandora convinta di farsi questo tatuaggio – dove lo vuoi questo tatuaggio e Pandora rispose – vicino al seno sinistro come l’ hai fatto tu . Alyssa prima di iniziare a farlo dice a Pandora – devi stare ferma immobile seno ti potrebbe uscire il sangue e sopratutto di devi togliere il reggiseno seno te lo potrei rompere . Pandora allora si tolse il reggiseno , si inizio a mettere sulla sedia con la maglietta alzata e Alyssa poté iniziare a disinfettare il punto dove voleva il tatuaggio anti-possessione . Alyssa prese la macchina per fare i tatuaggi e inizio a farlo piano e con molta calma , cerco di fare con la massima cautela per far troppo male a Pandora . Ci volle un po’ per fare il tatuaggio e quando vini Pandora che era sulla sedia ferma immobile come una statua , si alzo e dallo specchio che si era fatta mettere in camera sua vide il tatuaggio completo . Pandora ad Alyssa dice – grazie per avermi fatto il tatuaggio e Alyssa dice in maniera molto gentile – non c’ e , adesso ti puoi rimettere i reggiseno . Pandora per farsi fare il tatuaggio si era tolto il reggiseno , se lo mise ed era molto fiera e coraggiosa di non aver gridato proprio quando faceva il tatuaggio . Se lei non riusciva a resistere per un tatuaggio figuriamoci con altri pericoli . Alyssa se né andò dalla camera di Pandora e si diresse verso la camera di Aqua , che dentro la sua stanza si stava allenando con il suo keyblade ma il suo pensiero va a Ventus , al Maestro Eraques e al suo amico Terra . Alyssa arrivò alla porta di Aqua e busso e – posso entrare e Aqua fece scomparire il suo keyblade e lei fa in maniera molto gentile – certo entra , cosa ti porta da me . Alyssa entrò e rispose ad Aqua – mio fratello ti vuole dare una nuova protezione contro le possessioni demoniache e altro . Avevo chiesto a mia sorella Alyssa di fare i tatuaggi anti-possessione non perché io non volevo farlo . Ma perché non volevo che voi che io sono come le altre persone che pensano solo al sesso . Io non penso a quello io penso a diverse cose e quindi è per questo motivo che ho detto a mia sorella di farlo . Alyssa vide Aqua che era un po’ sudata e capì subito che stava facendo allenamento con il suo keyblade . Aqua lo fa tutti i giorni dalle 13 fino a quando non si stanca di farlo e visto che si allena tutti i giorni i suoi sensi sono al massimo , si accorge di tutto . Aqua vide Alyssa con tutti quegli attrezzi e però lei non era molto preoccupata visto che era tra persone fidate , persone che non le avrebbero fatte del male . Allora Aqua dice a mia sorella – sei venuta per conto di tuo fratello e Alyssa si rivolse ad Aqua – si sono per conto di mio fratello , ti vuole dare una nuova protezione , un tatuaggio che ti può proteggere delle possessioni . Aqua allora non sapeva come reagire in vita sua non si era mai fatto un tatuaggio sapeva che alcuni tatuaggi potevano essere per proteggere e alla fine accetto di farselo fare . Alyssa allora disse ad Aqua – se vuoi che ti io ti faccia il tatuaggio ti devo dire alcune cose . Primo devi toglierti il reggiseno che hai , poi devi alzare la maglietta e una volta mostrato dove vuoi il tatuaggio devi stare assolutamente ferma , immobile come una statua seno ti potrei fare molto male e ti potrebbe uscire il sangue . Aqua aveva seguito il discorso fatto da Alyssa , si tolse il reggiseno blu come il mare e lo mise sul letto che era dello stesso colore . Il colore del mare perché a lei piace cosi , si mise a sedere su sulla sedia , si alzo la maglietta e indico ad Alyssa dove voleva il tatuaggio cioè come Pandora cioè vicino al seno sinistro . Alyssa inizio a disinfettare la ferita e inizio a fare il tatuaggio , inizio a farlo con calma e sopratutto non veloce . Se fai una cosa veloce , tipo un tatuaggio è peggio , se fai il tatuaggio veloce potrebbe sicuramente uscire il sangue alla persona alla quale stai facendo il tatuaggio . Anche se mia sorella ci mise molto tempo fece il tatuaggio ed ad Aqua non usci nemmeno una goccia di sangue . Aqua prima di rimettersi il reggiseno , lei andò allo specchio con passo lento e vide il suo bellissimo tatuaggio vicino al seno sinistro . Poi si rimise il reggiseno con molta calma e si riabbasso la maglia e poi si risolve a mia sorella – grazie per il tatuaggio e Alyssa – non c’ e di che se hai bisogno di farti altri tatuaggi tipo sul braccio o da altre parti del corpo chiedi e io te li metto . Aqua fece ad Alyssa – per il momento voglio solo questo se come hai detto ne voglio altri ti chiamo .