Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Detective

Compro un taccuino

Essendo un poliziotto della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e del Tempo avevo bisogno di un taccuino per poter scrivere i miei appunti , cose che vedevo e molto altro . Ero andato in una delle molte librerie nella zona , non una qualsiasi una libreria giunti editore . Li ci sono molti libri e se sei una persona con superpoteri , li dentro puoi trovare Exbenbiest e molte altre razze . Alcuni invece entrano nella realta , lo possono fare perché solo alcune persone riescono a vedere se sei una creatura particolare o una persona con una particolare abilità oculare , come me che ho l’ occhio della fenice . Io era la per prendere un taccuiono , appena entrai alcuni mi guardarono e poi si girarono . Alcuni avevo le armi pronte o altre armi come coltelli o ascie perchè pensavano che io li volessi uccidere ma io non li volevo uccidere . Mi guardai in giro per cercare quello che mi serviva e alla fine dopo un pò di tempo lo trovai , era un taccuino della Moleskine la parte per aprirlo era nero , la copertina era morbida e le pagine ben fatte nel senso voglio dire che non erano come gli altri taccuini a cui le pagine era attaccate e non si aprivano nemmeno se le sferavi un pò . Ada Knigh la mia collega mi aveva visto con un sacco di taccuini a cui io non andavo e facevano schifo . Alla fine lei mi disse – Daniel , questo taccuino che hai adesso fa schifo , se vuoi uno buono e che ha davvero molte pagine devi prendere uno dei taccuini della Moleskine , io c’ e l’ ho e in varie occasioni mi è stato molto utile . Dove posso comprare tale taccuino ? . Ada mentre prese in mano il mio taccuiono e lo getto nella spazzatura , se non l’ avesse fatto lei l’ avrei fatto io subito dopo . Lo puoi trovare in ogni libreria delle Giunti Editore , costano 10,90 ma sono buoni . Decise di fare come aveva detto Ada Knight . Decisi di prenderlo dopo un pò di decisioni , stavo cercando di capire che cosa potevo fare con un taccuiono del genere . Possiamo dire che quello non era un taccuino normale , potevo diventare molto grande e molto piccolo dipendeva dalle tue necessità . Questo me lo face capire la comessa che era molto carina , occhi neri e capelli neri messi in uno shiyon . Indossava maglietta verde e occhiali di colore verde , tutto quello che indossava era verde , avevo due spiegazione o gli piaceva il verde oppure era un abbianamento casuale . Poi le lessi il pensiero e capì che il suo colore preferito era il verde e quindi come avevo detto prima era il suo colore preferito . Pagai il taccuino e po lo misi in una delle tasce del mio giaccone rosso , sul mio giaccono rosso c’ era anche il mio distintivo della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , per far capire alle varie persone che ero un poliziotto e non una persona qualasisi .

Categorie
Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Xbox One

Xbox One bianca esiste, ma (almeno per ora) non potremo averla

A quanto pare, esiste una versione bianca di Xbox One, che però molti comuni mortali non potranno mai avere. Si tratta della ‘Special Edition’ della console, usata da Microsoft come dono esclusivo per i suoi dipendenti al momento del lancio.

Secondo quanto suggerisce l’immagine finita online, l’edizione speciale in colore bianco di Xbox One sarà distribuita a tutti gli impiegati della divisione al lavoro su Xbox One al momento del suo lancio, con un corredo composto da tutti i titoli first-party in arrivo sugli scaffali insieme alla console, uno speciale achievement e la scritta ‘I made this’ incisa accanto al lettore di dischi. Oltre alla console, sarà bianco anche il controller, mentre i fortunati possessori avranno anche un anno di abbonamento Xbox Live Gold già pagato.

Anche se non ci sono al momento annunci ufficiali sull’arrivo di Xbox One in bianco nei negozi, la presenza di una versione di questo tipo per gli impiegati Microsoft lascia comunque pensare che essa possa prima o poi arrivare. Per il momento, dovremo accontentarci di quella di colore nero, in arrivo con Kinect incluso (e FIFA 14) al prezzo di 499 euro.

 

Categorie
1994 2000 2013 Dr Alyssa Saintcall Mondo Racconto Tatuaggio Tatuaggio Anti-possessione

I Miei tatuaggi

Sul mio corpo ci sono molti tatuaggi , ma niente del tipo ti voglio bene mamma o altro . Alcuni per me hanno dei signifìcati particolari altri invece li ho fatti perchè mi piacevano e altri invece li ho fatti per proteggermi da cose che ad alcuni fanno paura . Il mio primo tatuaggio lo feci a 13 anni , me lo fece fare Sarah la Fenice Rossa per farmi proteggere dai Demoni sia quelli deboli sia quelli forti . Lo feci vicinco al petto , per la precisione vicino al cuore sinistro , questo tantuaggio era come quello di Dean e Sam Winchester per proteggersi dalle possioni demoniache . Sarah la Fenice Rossa me lo aveva fatto fare perché i demoni non sempre , ma volevano utilizzare me per fare cose terribili , mi tenevano d’ occhio da lontano e sapevano cosa sapevo fare . E per questo me lo fece fare , poi con il tempo io mi feci alcuni tatuaggi , uno dei vari tatuaggio che mi piace e che mi sono fatto fare . Sull’ avambracio sinistro ho una fenice rossa , l’ho fatto perché mi piaceva ma anche perchè quello rappresentava un grazie a tutto quello che avevo fatto Sarah la Fenice Rossa . Sull’ avambraccio dentro mi feci due tatuaggio nè troppo grandi , ma piccoli una nota musicale nera perchè mi piaceva e sopratutto mi interessava . L’ altro tatuaggio è una rosa nera con sotto scitto “Alyssa Saintcall ” , una rosa nera vi chiederete ma a mia sorella piaceva e poi quando me lo sono fatto era il suo compleanno . Anche se era il suo compleanno lei pensava a quello che era successo al nostro pianeta , allora io pe farla  sentire meglio le regalai una rosa nera . Lei fu molto contenta che io le avevo regalato una rosa di colore nero , poi lei mi chiese – Daniel mi puoi fare una favore ? , io la guardai negli occhi e dissi a mia sorella – quale ? . Poi le mi disse – ti puoi tatuare questa rosa nera sull’ avambraccio sinistro ? , io la guardai un pò cosi e le chiesi – perché ? . Lei mi guardò e disse – perchè questo simobolo d’ ora in avanti sarà il mio simbolo e sopratutto un modo per ricordarti di me . Io allora guardai mia sorella negli occhi e le dissi – certo , poi ci abbracciamo e poi andammo al negozio di tatuaggi . Quando io mi feci quel tatuaggio avevo 19 anni e lei 21 , quello è un tatuaggio molto bello e lo porto ancora , perchè mi piace e sopratutto piace a mia sorella Alyssa . Quando la donna che stava li fece mi fece il tatuaggio sull’ avambraccio sinistro , poi dissi a lei – può aggiungere pure Alyssa Saintcall sotto il lettere a stampatello . La donna di 27 anni di nome Roberta originaria di Napoli , capelli rossi raccolti  in uno cygnon , era vestita benissimo con una maglietta nera senza maniche per far vedere tutti i vari tatuaggi che lei aveva . Nè aveva tantissimi ed erano bellissimi e poi portava dei pantaloncini corti blu gambe molto belle e in quella zona teneva solo un tatuaggio . In quella zona c’ era un teschio rosa , comunque lei mi fece quella scritta e lo feci vedere a mia sorella che fu molto contenta . Alla fine lei prese la decisione di farsi lo stesso tatuaggio ma soltanto con la scritta diversa cioè ” Daniel Saintcall” . Dopo pochi minuti prese la macchinetta per fare i tatuaggi e lo fece pure a lei sull’ avambraccio sinistro , mia sorella Alyssa si stesse completamente ferma come una statua .Per una motivazione quello non era il suo primo tatuaggio quello era il secondo tatuaggio , il primo tatuaggio era come il mio cioè un tatuaggio anti-possessione contro i demoni e se l’ era fatto a 13 come me sul petto sinistro dove sta il suo cuore sinistro.Il luogo non mi ricordo come si chiamava però era molto bello e si trova ancora a Milano , li mia sorella e io siamo stati il giorno del suo ventunesimo compleanno e per farsi il terzo tatuaggio  .Di tatuaggi con il tempo nè ho fatti molti , alcuni di protezione e altri perchè mi piacevano . Con il tempo vi svelerò tutti i miei tatuaggi .