Categorie
1993 1994 2013 51 Secolo 5151 Alukard Saintcall Alyssa Saintcall Aqua Saintcall Damon Saintcall Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Helena Saintcall Maraxus Universi Universing Vendetta

Salvo mia madre Helena Saintcall

Prima di iniziare a dire qualcosa sulla mia rigeneazione, ma mi alzai e feci vedere a tutto il mio nuov aspetto e i miei occhi della fenice. Una volta mostrato iniziai a dire a tutti su come ho ottenuto questo nuovo aspetto e in che situazione io l’ ho ottenuto. Guardai mia sorella Alyssa visto che lei c’ entrava in qualche maniera con tutto questo e anche con il fatto che io non ho perso il mio T.A.R.D.I.s in un paradosso temporale per colpa della mia fretta di andare li e fermare la Guerra dell’ Universo. Io guardai tutti – io ho ottenuto questo nuovo aspetto salvando nostra madre proprio nel momento esatto in cui una nostra nemica le stava per trafiggere il petto con una lunga spada e io sono intervenuto e ha colpito me e io poi mi sono rigenerato. Adesso con calma vi spiego tutto anche quello che è successo prima nel mio T.A.R.D.I.S visto che è una cosa molto importante e che riguarda Alyssa Saintcall. Alyssa mi guardo con una faccia del tipo per dire ” non capisco “. Alla fine glielo spiegai io – come sai io ero corso al mio T.A.R.D.I.S e ti avevo fatto svenire con un colpo dietro alla testa e li mentre stavo andando una tua versione futura è arrivata dentro al mio T.A.R.D.I.S. Ti sei mossa vicino a me e io fui sorpreso, mi girai di spalle visto che mi avevi chiamato – Daniel fermati non portare il T.A.R.D.I.S dove lo vuoi portare, se lo fai non lo potrai più avere. Alyssa venne verso di me e mi scrisse li su un foglio le coordinate per la casa della Nilih Price Leone la figlia di Rebecca Leone cioè colei che adesso si chiama la Rete e io portai il mio T.A.R.D.I.S li. Una volta rimasto li nel 51 secolo, io me ne andai nel 1993 e arrivai vicino a casa mia con la mia spada che era pronta a uccidere i Distruttori e a mettere fine alla Guerra dell’ Universo. Alukard e Helena non erano a casa e li percepi subito e su una montagna non molto lontano da casa mia li vidi combattere e portare 17 bambini li a casa nostra. A quanto pare Alukard e Helena avevano deciso di rendere la loro caa un posto di controllo dove iniziare una linea di difesa e cosi salvare l’ intera sistema. I Distruttori avevano sentito i numerosi attacvchi visto che eano cosi potenti da provocar grandi onde d’ urto. Dagli attacchi di ghiaccio e fuoco presenti li sul campo e dal potere della forza visto che alcuni eano stati spinti cosi forte da una parte all’ altro del campo che capirono subito che dovevano essere solo Alukard e Helena a fare una cosa del genere e cosi loro cambiarono strategia cioè cioè mandarono ad occuparsi di Helena la mutaforme nota come Dana Harris visto cje lei non aspettava altro che uccidere un Dominatore di Poteri per poter dare inizio alla sua grande vendetta contro al Consiglio dei Dominatori di Poteri visto cje loro l’ hanno resa cosi. Aqua era molto curiosa su questa Dana Harris e senza alcun problemi mi fece una domanda su di lei – perchè si voleva vendicare del Consiglio ?. Io mi fermai un attimo, presi fiato e iniziai a dire a loro cosa aveva fatto – molte persone amano la magia ma alcuni la amano cosi tanto che quando vedono un occasione fanno di tutto anche far vendere l’ anima a una persona e lei ha fatto fare questo a un amica e Gli Ossevatori lo hanno detto al Consiglio dei Dominatori di Poteri e l’ hanno resa cosi cioè un mostro. Alla fine io potei continuare a parlare di Dana Harris e di quello che avevano fatto per far fuori i nostri genitori. Dana Harris e Liberty Jones si mossero insieme e una volta arrivati dentro la città dei Dominatori di Poter che adesso era in fiamme e di alcune scene veramente orribili. Una volta arrivati alla casa più grande di tutte cioè la nostra loro si divisero, Dana andò nel giardio che è vicino a casa nostra e Liberty si andò ad occupare di Alukard e cosi ucciderli una volta per tutte. Helena aveva portato  17 bambini nel giardino fatto tra rose rosse, bianche e nere e stava parlando con loro per capire quale era la loro storia cioiè cosa gli avevano fatto i Distruttori e sopratutto quali erano i loro poteri. Helena alzata in piedi e non sentiva il pericolo dietro di se, Dana l’ aveva trovata e si stava muovendo senza fare nessun rumore.  Helena non sentiva nessun rumore perchè si stava talmente divertendo che aveva smesso di sentire i suoi sensi e diceva tra se e se ” ho sconfitto i Distruttori qui vicino, adesso non può succedere davvero nulla di male e quindi posso disattivare i miei sensi”. Se non lo avesse fatto forse avrebbe sentito il pericolo dietro di se e io forse non avrei mai ottenuto questo nuovo aspetto che vedete adesso.Pure io avevo trovato mia madre Helena ed è veramente bellissima e aspettai l’ ultimo secondo prima che io potessi usare la mia super-velocità per inteccetare il colpo. Dana dietro mia madre mosse la spada contro al suo torace e mi mossi tanto veloce che mi presi io il colpo in pieno torace. Helena mi vide dare inizio alla rigenerazione e prima che io potessi far dare inizi al mio nuovo aspetto – Daniel che ci fai tu qui?. Non dovevi stare sulla Terra con tua sorella Alyssa e tuo fratello Damon. Io prima di dare inizio alla rigenerazione per la mia forma finale la guardai in volto  – non potevo permettere a voi due di morire senza che io provassi a fare qualcosa per salvare voi due e il mio intero pianeta. Noi due potevamo parlare visto che la mia rigenerazione fece rimbalzare in aria Dana Harris e poi io otenni questo aspetto che vedete adesso.

Categorie
Ada Knight Angela Moretti Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Talia Moore Universing Universo

Parlo con Talia

 

Mentre Ada stava insegnando la criminologia ad Amelia Moretti , quella fu la mia grande occasione per parlare da sola con Talia . Volevo vedere se potevo fidarmi oppure no . Io sapevo delle cose su Talia ma una persona non si può giudicare da un fascicolo , per capirla devi averla davanti a te e vedere di persona . Per esempio e quando tu vedi un documentario che parla di un soldato , ma quando lo incontri dal vivo vedi alcune cose che quel documentario parlano . Quel documentario non parlava della sua grande umanità o di altre sue caratteristiche . Adesso volevo vedere se Talia era una persona di fiducia oppure era una di quelle persone che fanno finta di essere buone per poi vederle al Mercato Nero nell’ Universing , dove una volta schiave devono dimostrare di essere utili a qualcosa oppure non servono a niente e per questo vengono uccise . Talia era in cucina e stava preparando due caffè non solo per lei ma anche Ada . Io non lo volevo perché non lo bevo e una volta arrivato inizia a leggere il pensiero di Talia e vide che era confusa visto che stava facendo in tutti i modi per non sapere tutto di su se . Talia inizio a versare il caffè – non ti faccio leggere nella mia mente . So che vuoi da . Lo so che vuoi capire se io sono una di quelle persone che fa finta di essere gentile e vedere questa ragazzina . Be non lo so . Voglio bene ad Amelia e non la vendo . Non la voglio vendere visto che rende la mia casa meno silenziosa e più viva . Avevo sentito le parole di Talia e non aveva sentito nessun rumore e li capì che non stava mentendo per niente – grazie mi hai fatto sapere che tipo di persona sei . Era un semplice test adesso mi posso fidare di te . Talia non rimase molto ferita da questa mia affermazione visto che quando hai a che fare con una mutante devi stare molto attenta . Sapeva che io avrei fatto qualcosa per vedere se mi potevo fidare di lei oppure no . Talia era pur sempre una mutante e per questo dovevo capire se era una persona che li solo per tenerci impegnati e cosi rapire questa giovane mutante per soldi o per venderla a qualche mio nemico e cosi farla diventare un mostro dove lei avrebbe scordato la compassione e la felicità e li avrebbe imparato solo a portare morte , dolore , sofferenza e a fare grandi ed enormi spargimenti di sangue di cadaveri . Talia porto il caffè ad Ada che lo prese forte e amaro e poi torno a parlare con me in cucina . Chiuse la porta per non disturbare la lezione di Ada e di Amelia . Talia adesso era davanti a me con gli occhi puntanti su di me come se adesso aveva deciso di farmi vedere dentro di lei . Ma non ci entrai – non ho bisogno di entrare dentro la tua mente , adesso mi fido di te . Sapevo che tu non mi avresti fatto entrare e cosi mi sono detto . Se non mi fa entrare forse non vuole che io veda quanto a sofferto e va bene . E cosi ho deciso di entrare nella tua mente , sapevo che tu avresti usato la tua grande forza per impedirmi di leggerti e cosi ti ho fatto dire quello che dovevi dire . Talia si mise a ridere e capì che ero in gamba – questa è stata una cosa sporca da fare . Io la guardai negli occhi che era neri come la grande oscurità che nasconde e non rivela perché non vuole fare del male a nessuno . La guardavo ancora – vedi i miei nemici giocano sporco e io sapevo che per sapere se tu eri un mio nemico o alleato ho giocato un po’ sporco . Non è stata una cosa giusta da fare ma adesso so che Amelia Moretti e nelle mani giuste . Ma sono venuta a parlare con te per un altro motivo . Sa che io con Ada devo esaminare la scena del crimine e quindi volevo vedere se tu eri in gradi di proteggere Amelia oppure no . Talia era molto in gamba visto che sapeva combattere benissimo e lo vide attraverso i suoi ricordi . Mi teletrasportai dietro di lei e stavo per darle un bel destro . Ma Talia senti i miei passi e blocco il mio colpo e mi mise il braccio dietro alle spalle per tenermi fermo il pugno – ottimi riflessi e ottima mossa per bloccarli . Adesso possiamo andare a vedere la scena del crimine .

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Back in The Game 1×01: anticipazioni, foto e video

Va in onda stasera il primo appuntamento con una nuova attesissima serie della nuova stagione, Back in the Game. Continuate a leggere per le anticipazioni, le foto e il video promozionale.

Terry Gannon Jr. è stata una giocatrice vincente di softball fino a che la sua vita non ha subito qualche colpo, un bambino, una borsa di studio persa e un perdente come marito. Dopo aver depennato da sola lo sport, Terry e suo figlio, Danny, tornano a vivere con suo padre separato, Terry Sr., alias “The Cannon”. Duro come Terry cerca di tenere Danny lontano dallo stile di vita sportivo che ha danneggiato la sua giovinezza, Danny continua a essere interessato al baseball, così quando Danny e un gruppo di altri aspiranti giocatori non riescono a formare la squadra di baseball giovanile locale, Terry offre a malincuore ad allenare la squadra di disadattati.

 

Categorie
2013 Claire Bennet Claire Petrelli Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Xbox live

La serie TV “Heroes” potrebbe tornare in vita e diventare un’esclusiva Xbox

Molti ricordano la serie televisiva “Heroes” come un telefilm partito molto bene ma scaduto nel mediocre con le successive stagioni. I fan della serie, rimasti orfani dopo quattro anni, potrebbero tuttavia vederla resuscitare grazie a un accordo fra Microsoft e NBC che trasformerebbe lo show in un contenuto esclusivo Xbox.

Dopo aver dato vita agli Xbox Entertainment Studios, la divisione che ha l’obiettivo di creare contenuti originali e interattivi per la console Microsoft, soprattutto la prossima, “Heroes” potrebbe dunque diventare un primo, importante colpo messo a segno nell’ottica di una programmazione esclusiva e di grande richiamo.