Categorie
Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Uccidere Uccidere Persone Universing

Aspetto della Foresta Oscura

10923694_10205971074781384_5202017839863692655_o

Tutte le persone che sono nell’ Universing hanno molta paura ad entrare dentro questa foresta . Prima era bella piena di fiori come rose e alberi che davano vita a frutta esotica e magica . Ma adesso non è più cosi per colpa di una strega di nome Arwen . Ci è entrata e ha usato il suo bastone nero per trasformare questa foresta nella sua foresta . Il suo posto personale dove fare vittime e dove le storie delle persone finivano li . Le persone con molto coraggio ci entravano ma non nè uscivano più e sugli alberi neri c’ erano i loro oggetti per far capire a tutti che da li molte persone erano passate ma nessuna nè era uscita viva o se ne era uscita era ferita in modo molto grave non solo fisico ma anche mentale . Questa è la Foresta dove il gatto di Beatrice Ferrante ha perso il suo collare e cosi parlare con le persone . Vi chiederete perchè della foschia questo è un incantesimo fatto dalla stessa Arwen per fare più vittime e sentire le grida delle persone mentre si battono nei nemici oscuri che ci sono li dentro . Arwen sta li sul trono e sentiva con estrema goduria le voci delle persone che erano spaventate li dentro . Le sentiva gridare e morire con estremo dolore .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Evoluzione Evolve Mostri Universing

Evolve

Io e Ada vedemmo che molte persone entravano nel grande mondo di Evolve . Prima di entrare avevano cambiato il loro aspetto . Lo avevano fatto per sembrare più forti , più coraggiosi e sempre pronti a uccidere i mostri che ci sono in questo grande mondo . Li dentro ci sono mostri davvero spaventosi che mettono paura a tutti tranne ai Cacciatori che sono li . Io e Ada sappiamo che li non si scherza . Li si fa sul serio e se non lo fai puoi morire da un momento un altro . Per entrare in questo mondo noto come Evolve devi avere il coraggio di un grande Cacciatore oppure  tutto quello che ottiene non essere il Cacciatore ma la preda e il nemico ti cercherà fino a quando di te non restano che brandelli di carne e se i tuoi compagni trovano il tuo corpo non sanno se quel corpo a terra e tu oppure di un animale . Io e Ada abbiamo quelle persone entrare con questo nuovo aspetto e non so cosa gli succederà . Io ero li davanti a quella porta con Ada – facciamo una cosa se tra 24 ore non ci saranno tracce di loro li andiamo a cercare . Ada decise di farlo visto che sapeva che li ci sono mostri che sono pronti a uccidere tutto il tuo corpo oppure distruggere tutto il coraggio che hai dentro al corpo e cosi farti diventare una preda . Ada era li e mise sul suo telefonino il countdown di quella spedizione .

 

 

Categorie
Laura Neri Luca Neri New York Omicidio Polizia

Luca parla Laura

Luca aveva portata sua sorella maggiore sul divano senza farsi vedere da nessuno e nemmeno da sua madre . Non sapeva come avrebbe reagito Arwen se suo figlio diceva a sua madre che sua figlia , il suo grande tesoro era una persona con i poteri . Luca aveva deciso di non dire niente a sua madre . Luca decise di non dire niente a nessuno . Nè a suo padre e nemmeno a sua madre . Voleva difendere sua sorella minore dagli sguardi delle persone oppure da essere cacciata dalle persone di quell’ albergo ed essere trattata come un mostro . Molte persone non amano le persone con i poteri , altre si . Arwen era una di quelle persone che non amano molto le persone con i poteri e Luca lo sapeva . Sapeva cosa sarebbe successo se avesse detto a sua madre dell’ incidente che è successo li nel vicolo vicino all’ hotel . Luca decise di fare qualunque cosa per proteggere sua sorella . Anche se l’ odiava in alcuni momenti però in alcuni momenti le voleva bene . Decise di pensare a tutti i momenti belli che aveva passato con sua sorella minore . Decise di pensare a quei momenti visto che doveva prendere una decisione . Anche se aveva 7 anni in quel momento doveva prendere una ardua decisione e sarebbe a dire . Condannare sua sorella a essere un mostro oppure essere una persona con i poteri ma senza dirlo a nessuno . A un primo momento pensava che lo poteva dire a sua madre e sapeva che avrebbe fatto la cosa migliora ma sapeva che non era cosi . Ma Luca decise di non dirlo a nessuno e lo fece per salvare la vita a sua sorella maggiore . Laura se scopriva che Luca aveva dei poteri avrebbe la stessa cosa . Laura avrebbe cercato di aiutare Luca con questo grande problema . Laura avrebbe aiutato Luca a capire come risolvere questo situazione in cui era . Se non stava attento poteva essere etichettato come mostro oppure doveva rimanere nascosto fino a quando non capiva come usare i suoi poteri per il bene e non per il male . Luca in quel momento non era lui ad i poteri ma era sua sorella maggiore Laura . Laura era svenuta nel vicolo dopo aver visto cosa aveva fatto in quel vicolo . Dopo un ora Laura si sveglio con un gran mal di testa e la testa gli girava alla grande . Aveva la forte voglia di vomitare e Luca gli prese il cestino . Laura inizio a vomitare alla grande tutto quello che aveva nello stomaco . Tutto quello aveva nello stomaco era dentro al cestino . Ma Laura non aveva vomitato per cosi poco ma anche per aver visto la fine dei suoi piccoli gattini . Erano dei piccoli gattini che volevano solo amore e una casa . Laura mentre vomitava vedeva dentro la sua testa delle immagini . Vedeva dei gattini morti e poi vedeva fuoco e fiamme li dentro al vicolo e poi il corpo carbonizzato di Michele . Luca adesso aveva un grande problema e sarebbe a dire sua sorella maggiore Laura . Laura era spaventata e non sapeva cosa visto che Laura era sempre quella che voleva la cosa giusta . Era una cosa molto bella ma Luca doveva impedire a sua sorella di chiamare la polizia e dirgli quello che aveva fatto . Laura guardo negli occhi Luca – dimmelo ho ucciso qualcuno ? . Luca decise di dire la verità a sua sorella e quando lo fece aveva uno sguardo di paura – si lo hai fatto . Ma noi non possiamo chiamare la polizia . Anche se hai ucciso un uomo io ti devo proteggere . Non puoi andare li e dire quello che hai fatto . Se lo fai la tua vita finisce e tu non potrai realizzare il tuo sogno di essere una veterinaria . Non te lo lascio fare . Anche se usi il tuo potere contro di me non ti lascio chiamare la polizia e cosi mettere fine alla tua vita . Laura vide che grazie a quell’ evento Luca era divenuto una persona matura . Una persona con un grande coraggio ed era tanto grande che avrebbe sfidato una persona con i poteri . Laura decise di fare come diceva suo fratello e non chiamo la polizia . Laura voleva realizzare il suo sogno e per questo decise di fare finta di niente . Per nascondere le prove si fece una bella doccia calda e cosi togliersi la puzza di fumo che aveva addosso . La prossima fase era avere un solido movente per far capire a tutti che non era li .

Categorie
Aurora Holmes Foto Galaxandra Evans Marion Stride Universing Universo

Aurora Holmes dice a Marion Stride cosa è successo a sua madre

beyondtwosouls4

Aurora Holmes era li dentro quella camera a leggere una storia sulla fate e non una storia inventata ma una storia vera che era successa li dentro l’ Universing . Il libro era di una fata di nome Fara ed era una storia vera . Dopo aver letto tre pagine scese le scale e andò in cucina dove li c’ era Marion che stava capendo come rendere bella questa casa . Marion indossava una mantella rossa e per chiamarla Aurora tirò un pò quella e senza fargliela cadere da dosso . Marion si giro e vide Aurora che era pronta a dire cosa era successa a sua madre . Marion aveva fatto apparire un tavolo e Aurora si mise comoda sulla prima sedia libera . Marion invece si mise seduta sulla sedia accanto – ora che tu mi dici cosa è successo a tua madre . Aurora smise di avere paura e inizio a raccontare – Mia madre aveva rubato dei soldi dal porto . Lo sapevo perchè quando era tornata a casa puzzava di mare e io non ho detto niente . Fino a quando li ha presi nessuno si è fatto vedere ma poi tutto è andato male . Tre mesi fa io stavo giocando a fare castelli di carta e poi una donna di Nox con una tuta mimetica blu busso alla porta e uccise mia madre . Non diede nemmeno un momento a mia madre e gli ha subito sparato . Poi Nox mi ha preso per i capelli in modo molto forte e mi ha detto che dovevo correre e non dovevo voltarmi indietro . Io allora sono corsa e adesso sono qui viva e vegeta . Marion vide che Aurora era stata molto coraggiosa – hai fatto bene a dirmelo . Adesso se tu mi lasci entrare nella tua mente . Io posso vedere l’ aspetto della donna che ti ha fatto questo e cosi posso capire se la conosco oppure no . Ma non lo voglio fare subito visto che prima dobbiamo diventare una cosa unica . Voglio dire che noi dobbiamo avere un rapporto migliore tra noi e quindi tu mi dai ascolto e non fai di testa tua oppure come tua sorella maggiore ti metto in castigo . Aurora vide che la sua nuova sorella maggiore era molto esigente e severa – va bene cerco di fare come dici tu . Ma se non voglio fare qualcosa io non la voglio fare . Marion era li vicino ad Aurora – certo sorellina e la tua vita ma se devi fare una cosa che è importante per te la fai e basta e se hai bisogno di aiuto io sono qui proprio per questo .

 

Categorie
Alice Serra Andrea Serra Dafne Marino Diana Serra New York

Diana e Dafne Marino parlano con i genitori di Diana

 

Diana doveva dare delle spiegazioni ai suoi genitori e una volta tornata a casa con Dafne Marino . Dafne vide che la casa di Diana non era molto grande ma era una casa molto bella e accogliente . Alice era una donna molto bella , capelli rossi e lunghi ed era molto gentile . Alice entro in cucina e vide che li c’ era Diana Serra con una ragazza che non aveva mai visto . Andò vicino alla amica di Diana – io sono Alice e sono la madre di Diana piacere di conoscerti resti a pranzo oppure no . Una volta stretta la mano di Alice – no grazie sono qui perché Diana vi deve dire una cosa molto importante su di se e sul suo futuro . Alice non sapeva di cosa stava parlando – non mi devo mica preoccupare ? . Mica fate uso di droghe o altre cose del genere . Dafne sapeva che la madre era troppo assurda – no non facciamo uso di droghe e non ci facciamo di niente . Ma vi dobbiamo parlare di una cosa che non lo so se piacerà oppure no . Ma ve ne dobbiamo parlare insieme . Il padre di Diana finì di fare lezione verso l’ una e quando vide che tutti erano in salotto capì che la loro figlia doveva dire a loro una cosa molto importante . Andrea si mise seduta vicino ad Alice e invece Diana era li alzata con Dafne . Diana e Dafne in volto erano molto serie e non erano li per giocare o per dire qualcosa di stupido – Vi ho chiamati qui perché so che ho dei poteri e vi stavate chiedendo se io li avrei mai ottenuti oppure no . Bè si li ho ottenuti e qualcuno mi ha aiutato a capire come usarli . Diana lesse la madre di sua madre Alice e stava pensando chi poteva mai essere – Mamma stai pensando chi può avermi aiutato . Andrea e Alice erano felici di vedere che la loro unica figlia aveva ottenuto i poteri che dovevano ereditare . Andrea però si stava facendo la domanda perché Dafne Marino era li – perché la tua amica è qui ? . Diana non sapeva come iniziare il discorso e prese la parola Dafne – sentite lo so che voi pensate di sapere tutto su vostra figlia ma lei ha un segreto e lo devo dire da sola senza il mio aiuto . Dafne si avvicino a Diana – avanti tira fuori tutto il tuo coraggio . Diana prese tutta la forza – voi pensate che io ama i ragazzi ma non è così . Per tutto il tempo ho fatto finta perché avevo paura . Alice sapeva cosa voleva dire sua figlia ed era lo stesso discorso con i poteri . Quando una persona ha i poteri li nasconde visto che nessuno sa se verrà accettato dagli altri oppure verrà chiamato mostro . Alice capì che sua figlia era lesbica – sei lesbica e hai paura di dirlo a noi oppure ai ragazzi alla tua università visto che non sai come possono reagire . Non c’ era bisogno di nessuna risposta visto che la faccia di Diana Serra e Dafne Marino dicevano tutto . Diana Serra e Dafne Marino non sapevano come avrebbero reagito i suoi genitori e stava li ferma immobile come una stata e non poteva vedere il volto dei suoi genitori visto che erano tutti e due avvolti nella oscurità . Avevano accettato il fatto che Diana Serra aveva ottenuto i poteri che doveva ottenere da loro ma non sapeva come avrebbero reagito su questo fatto . Alice andò verso Dafne – ci puoi scusare un attimo . Dafne andò in cucina e aspetto che loro finivano di parlare . Alice non era arrabbiata e abbraccio Diana Serra con molto amore – mi puoi dire perché non mi hai detto il fatto di essere lesbica . Diana aveva paura ma non si mise paura a dire una cosa a sua madre – tu mi stavi forzando a stare con i ragazzi . Non potevo scegliere io . Tu avevi già deciso tutto e io non potevo dire niente visto che ogni volta che lo facevo tu mi zittivi e non mi davi la possibilità di spiegare o di dire tutto . Andrea invece lo accetto visto che pur sempre sua figlia e vedeva che anche se non la strada che doveva prendere però avevo presa una strada lontano da quella che diceva sua madre . Andrea vedeva che Diana Serra aveva scelto la sua strada .

 

Categorie
Abigal Walker Erica Ardenzi Fenice Fenix

Abigal Walker allena Erica Ardenzi

 

Abigal inizio a girare intorno a Erica per capire i suoi punti deboli e i suoi punti di forza . Abigal vide che Erica aveva un buon fisico ma non aveva una buona resistenza . Si chino verso di lei e vide che non aveva dei muscoli molto forti . Abigal si alzo con calma – adesso ti alleno . Sarò un po’ dura ma per resistere in questo posto dove ci sono persone che odiano le persone che hanno i poteri . Erica vedeva che Abigal aveva una faccia molto seria e molto dura – quanto sarò durò questo allenamento . Spero che non mi fai troppo male . Sono pur sempre tua sorella minore , ricordartelo . Abigal lo sapeva che Erica era sua sorella minore ma ci doveva passare sopra a questo fatto oppure Erica non avrebbe resistito un giorno dentro questo inferno – senti lo so , ma per il momento ci devo passare sopra . Cerco di non essere troppo dura ma tu devi cercare di non essere troppo debole oppure qui non ci sopravvivi . Erica non sapeva dove viveva e questo era un grande problema per quello che doveva fare Abigal . Abigal decise di fare una cosa prima di dare inizio a tutto questo e sarebbe a dire portare Erica nel quartiere e fargli vedere con i propri occhi cosa succede li . Abigal prese per mano Erica , con un tono calmo e serio – adesso ti porto a vedere cosa succede in questo quartiere , cosi potrai vedere con i tuo occhi perché devo passare sul fatto che tu sei mia sorella ed essere dura con te . Abigal ci era venuta con la macchina e aiuto Erica a salirci e poi inizio il giro verso l’ inferno . Dentro una strada secondaria Abigal senti gridare una bambina di 9 anni e li vide un uomo di 28 anni che la stava violentando . Erica stava vedendo quella scena con la sua aria gentile – cosa le sta facendo ? . La risposta di Abigal non piacque per niente ad Erica – la sta violentando e la sta mettendo in incinta . Adesso la vita di quella ragazzina di 9 anni è rovinata per sempre . Ma questo è solo una delle cose che possono succedere non solo qui ma anche negli altri quartieri . Io faccio finta di essere parte di questa cosa ma alla fine le libero e cerco loro di dare una nuova vita e cosi possono fare qualcosa altro al mondo . Erica non ci poteva credere che l’ oscurità era pure su questo mondo e in modo molto convincente – torniamo indietro . Addestrami . Fammi diventare una ragazza forte e senza nessuna paura . Lo voglio fare non solo per me ma anche per le ragazzine e anche per distruggere l’ oscurità . Su Fenix tutte le fenici venivano addestrate a distruggere le loro paura e cosi poter affrontare l’ oscurità senza nessuna paura . Li tutte quante nessuna esclusa dovevano imparare a guardare dentro gli occhi la paura e cosi dargli quello sguardo che diceva “ io non ho nessuna paura di te . Tu devi avere paura di me e del mio coraggio e della mia grande forza “ . Abigal e Erica tornarono li in quella casa che adesso era il loro quartier generale . Il loro rifugio dove vivere e iniziare a fare tutto quello che vogliono . Abigal inizio a far fare a Erica 10 flessione e poi 10 addominali . Abigal inizio a mettere sotto a Erica ,ma sapeva che ce la poteva fare ecco perché la metteva sotto . Abigal sapeva che Erica era dura e non una ragazzina molle e debole e piena di paura come le altre . Abigal quando vedeva negli occhi Erica non vedeva paura ma vedeva il suo stesso sguardo . Vedeva uno sguardo di totale coraggio e nessuna paura nel vedere l’ oscurità negli occhi . Abigal era felice di aver trovata una persona era tale e quale a lei . Una persona che sapeva il fatto suo , una ragazzina che aveva un grande cuore e che lo voleva usare per distruggere l’ oscurità che è nel mondo . Erica sapeva che l’ oscurità poteva arrivare pure sulla Terra e anche se lei voleva andare prima nella sua scuola per diventare forte e cosi distruggere l’ oscurità . Ma in un modo o nell’ altro adesso sta per compire questo suo obbiettivo e cercare di vedere la luce da ogni parte .

 

 

 

Categorie
Foto Pain Rikku Yuna

Aspetto di Rikku

rikku-final-fantasy-gamebud

Yuna dopo che la sua amica Rikku era stata ferita sulla fronte le ha tolto la fascia blu che aveva per fermare i suoi capelli e vide che la ferita non era molto grave . Yuna del fatto che appena vedeva un pò di sangue sveniva non lo aveva detto nemmeno alle sue amiche e nemmeno a Rikku anche se era sua amica . Nessuno sapeva il motivo forse perchè si vergognava o forse perchè era invidiosa di Rikku che non sveniva alla vista del sangue . Pain quando vide la ferita decise di prendere un pò della gonna di Yuna e di usarla come fascia per fermare il sangue dalla fronte e cosi non farle avere altri dolori . Pain la mise molto stretta la gonna di Yuna sulla fronte di Rikku visto che se non fermavano il sangue potevano causare dolori al cervello .

 

 

Categorie
BlackWood Kora Pandora

Shadow prende il volto di John Marston

Prima di andare ad aiutare la piccola Pandora visto che i suoi fratelli utilizzando i loro spiriti dissero a lui che la ragazzina che doveva proteggere tra 2 ore stava per essere violentata davanti a tutta la città di BlackWood . Andrea aveva visto che era preoccupato e prima che il gatto potesse andare in giro – prima e meglio se ti scegli un volto . Pandora e tutta la gente non vedrebbe bene , vedere un gatto nero che parla e che insegna le cose a una ragazzina . Shadow vide che il suo amico aveva ragione e se aveva fatto una cosa del genere forse avrebbe fatto paura a Pandora e se la doveva salvare con quell’ aspetto non ci avrebbe salvato nemmeno un uomo morto . Per decidere il suo nuovo volto non ci mise il pensiero solo lui ma anche i suoi fratelli visto che compito avevano avuto il compito di salvare Pandora da tutti i pericolo e solo cosi poteva avere un futuro radioso e che forse avrebbe incontrato me e sarebbe divenuta una eroina . Ci mise un po’ visto che i volti erano molti e lui per salvare Pandora e per essere rispettato da tutti dovevano scegliere il volto di una persona che era in gamba con i fucili visto che per far stare ferma Pandora le avrebbero sparato al piede sinistro o destro solo per divertirsi un po’ . Pandora in un posto del genere senza un buon allenamento non sarebbe durato un minuto visto che non sapeva rubare , non sapeva come trovare i luoghi giusti per un rifugio . Pandora non sapeva fare niente e per questo l’ aiuto di una persona era quello che Pandora aveva bisogno visto che in tutta la sua vita nessuno le aveva insegnato niente altro che la sofferenza . Apparte Kratos che gli aveva insegnato il coraggio ma li non serviva a niente visto che non si può vivere solo di coraggio se non sai fare altro . I suoi fratelli li nel Osservatorio delle Anime Buone capirono chi poteva essere la persona perfetta come volto per Shadow cioè John Marston un vero duro del West e che ci sapeva fare con le armi da fuoco . Prima di prendere il suo aspetto voleva sapere la sua storia e le sue qualità e alla fine decise che era quello il suo aspetto fino a quando Pandora non sarebbe uscita da quell’ inferno in terra . Per fare questa cosa i suoi fratelli decisero che uno di loro doveva andare li e fu la sorella di Shadow cioè Kora . Kora scese con il suo corpo normale aiuto suo fratello nella trasformazione visto che erano fratello e sorelle e volevano aiutare Pandora a tutti i costi . Dopo pochi minuti Shadow ottenne l’ aspetto di John Marston e gli stava alla grande e per tutto il tempo fece esercizio con la pistola e con il fucile visto che lui poteva anche avere il suo aspetto ma con la pistola dovette fare esercizio e ci mise un ora e mezza visto che lui aveva il potere di vedere una mossa e farla subito .Kora sapeva che suo fratello non aveva pensato a quello e decise di andare da lui ma non prima di imparare a sparare con le pistole e con il fucile e una volta imparato andò da suo fratello per aiutarla con quell’ incantesimo e per fargli vedere come sparare con la pistola e con il fucile in modo simile a quello di un cecchino che potrebbe sparare lontanissimo . 

Categorie
Angeli Angelo Cassandra Dana Demone Demoni Francesca Roberto

Cassandra provo a trasformare Dana in un angelo

Cassandra e Dana prima di fare questa cosa , Dana decise di parlare con suo padre Roberto e lui era li vicino alla finestra a vedere se veniva qualche demone visto che essendo un demone lui poteva vedere chi era un demone essendo un demone lui stesso lui poteva capirlo subito .Dana alla fine prese tutto il coraggio che aveva in corpo e andò dal padre che era in camera sua e si ricordava di sua moglie che era morta . Dana busso alla porta – posso entrare ? . Roberto fece entrare la sua piccolina e disse con calma e con dolcezza e si poteva vedere dai suoi occhi neri ma sotto sotto erano pieni di luce quando vedeva Dana – cosa c’ e Dana ? . Dana sapeva che quello che stava per dire a suo padre gli poteva andare bene oppure la poteva prendere male e fare in modo che per lei fosse morta , ma qualunque fosse la sua risposta ma Dana glielo doveva chiedere possiamo dire che quello era un modo per capire che se era cresciuta ed era divenuta grande . Dana con tutto il suo coraggio e disse a Roberto – senti lo so che sono un demone , ma quel giorno quando ero li e io sono stato quasi forzata a ucciderti . Io non ho fatto niente , invece Cassandra come angelo ha fatto tutto . Quindi ti vorrei chiedere una cosa ? . Roberto non sapeva cosa voleva dire sua figlia Dana e guardando disse – se mi devi dire qualcosa dilla . Alla fine lei gli disse – Io vorrei provare a diventare un angelo tramite una il tocco di Cassandra e cosi se siete in pericolo io ti posso aiutare e posso aiutare Cassandra . Roberto non ci poteva credere a quello che stava per sentire , sua figlia quella che era piccola ed era stata picchiata da quei demoni adesso era davanti a lui stava mostrando un grandissimo coraggio e Roberto le disse – va bene fallo ma voglio assistere pure io a questa cosa cosi se succede qualcosa a te , io ti posso aiutare .

Tutti erano nella foresta che era a 350 metri dal negozio di Francesca . Li c’ erano Francesca , Roberto , Dana , Cassandra e alla fine come maestro per fare in modo che lei procedesse con calma e senza che lei facesse qualcosa di irreparabile cioè mandare sua sorella nel paradiso .

Erano tutti li vicino l’uno all’ altro tranne Cassandra e Dana e Samuele che erano accanto e lontani dagli altri e per fare in modo che se questa cosa non andava bene come doveva andare Roberto il demone che era il padre di Dana poteva morire insieme alla figlia .

Cassandra era un po’ tesa e nervosa e dentro aveva una grande paura e poi mise la mano sulla testa di Dana . Samuele disse a Cassandra – pensa a trasformare Dana a un angelo ma non con la testa ma con il cuore e da li che deve provenire questo pensiero . Samuele poi con calma si rivolse a Dana – dentro il tuo cuore pensa “ voglio essere un angelo “, se pensi a questo e tu potrai diventare un angelo .

Cassandra e Dana avevano lo stesso pensiero nel cuore e con calma Cassandra e Dana non utilizzavano la testa per fare tale cosa ma il cuore che era sulla stessa lunghezza d’ onda e sullo stesso pensiero e alla fine non succedesse niente di male e tutto stava procedendo con calma e alla fine il procedimento duro tre ore e dopo tre ore Dana era un angelo .

Dana era un bellissimo angelo e Roberto anche se non gli piacciono gli angeli , era molto felice per sua figlia Dana e adesso possiamo dire che Cassandra e Dana erano veramente sorella e quindi loro erano felici insieme . Il processo per Dana e per Cassandra era stato davvero molto faticoso e quando fini tutti e due svennero . Francesca prese al volo Cassandra e Roberto prese al volo Dana e poi con la macchina di Francesca le riportarono al negozio per farle riposare . Mentre erano in viaggio con la macchina di Francesca che era grande e di colore rossa come il fuoco visto che a Francesca piaceva il colore rosso e Roberto che era sul sedile dove Cassandra e Dana stavano riposando e chiese a Samuele che era vicino a loro due e disse con molta cortesia – per quanto devono dormire ? .

Samuele vide Cassandra e Dana che erano stanche e stremate e disse con calma – devono riposare per almeno 24 ore e nessuno le deve far fare niente . Se le facciamo riposare per domani saranno piene di salute come non mai .

Cassandra prima di fare tale operazione aveva paura come non mai e come dargli torto lei doveva un sacco di cose in un momento solo . Le cose che doveva fare Cassandra era calibrare la sua energia da angelo e fare in modo che tale energia non uccidesse sua sorella . Ogni cosa che faceva li nel processo era pericoloso ,una sola distrazione e sua sorella Dana moriva e per questo si sarebbe sentita in colpa per tutta la vita e per questo lei non si faceva distrarre da niente e da nessuno e neanche Dana . 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kratos Pandora

Ada Knight aiuta Pandora a superare l’ esame di guida

Ada si inizio a fare un giro nella casa nel vano tentativo di trovare qualcosa da fare e proprio quando stava passando nella camera di Pandora vide che la ragazza aveva la faccia sulla scrivania e diceva – non ce la farò mai . Ada entro e riconobbe la stessa situazione in cui era lei quando doveva imparare a guidare e doveva superare l’esame . Ada entro e si mise dietro a Pandora , gli mise la mano sulla spalla e disse – Pandora ti aiuto a superare questo esame , io l’ ho superato basta che me lo dici e io ti aiuto fare questa terribile cosa nota come prendere la patente dell’ auto . Pandora alzo la testa dalla scrivania e poi con quegli occhi dolci e davvero molto carini come un piccolo angioletto in cerca di aiuto disse – aiutami . Ada si mise li con Pandora e la aiuto a rispondere alle domande , visto che lei era li con il suo portatile sul sito in cui si faceva un test molto simile a come erano le domande sul vero . Ada e Pandora si misero insieme questo test e cosi dopo molti giorni Pandora era pronta e si ricordava tutte le risposte del quiz , adesso l’ unica cosa che Pandora doveva fare era andare all’ esame e superarlo . Era arrivato il giorno dell’ esame e Pandora non si voleva svegliare , Ada decise di buttare Pandora giù dal letto e fece in modo che fosse presentabile all’ esame . Io e Ada accompagnammo Pandora all’ esame e Ada per infonderle coraggio le disse – Pandora sai tutto , adesso devi andare li e farlo . So che sarà difficile ma se riesci a fare questo puoi fare tutto nella tua vita e se lo superi puoi andare ovunque vuoi . Pandora scese dalla macchina e io le dissi -Buona Fortuna Pandora , entro nell’ edificio e alla fine affronto l’ esame e io la seguivo passo dopo passo nel esame e io la facevo calmare . Alla fine Pandora trovo la fiducia in se stessa perché si ricordo le parole di Kratos che le diceva che non doveva avere paura e cosi lei non ebbe più paura e con tutte le risposte giusto supero l’ esame e dopo tre giorni ottenne la patente . Quando Pandora ottenne la patente andò a ringraziare me , Kratos e poi Ada visto che grazie a noi tre era riuscita ad ottenere questo grande traguardo . Pandora aveva la patente e io le dissi – Complimenti Pandora per questo grande risultato , io e Pandora ci abbraccio e poi Ada la abbraccio e disse – brava Pandora , sei stata bravissima . Kratos per ultimo disse a Pandora – Bravissima Pandora , loro due si abbracciarono e tutti quanti noi eravamo felici che Pandora era riuscita a superare l’ esame visto che le domande erano difficili e non riguardavano una macchina normale ma una macchina che sapeva volare e correre a incredibile velocità e fare in modo che lei capisse che quella di guidare un ‘ auto cosi era una grandissima responsabilità .