Categorie
android ipad iphone Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Crytek annuncia il free-to-play The Collectables

Crytek ha annunciato The Collectables, il suo primo free-to-play che girerà sul CryEngine.

Il titolo sarà disponibile dal 2014 e sarà uno strategico d’azione per dispositivi Android, iPhone e iPad, una sorta di scimmiottamento del film The Expendables in cui i protagonisti saranno al centro di pericolose missioni.

Lo studio teutonico si sta avvalendo della collaborazione di DeNa per lo sviluppo del gioco.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Lichdom: trailer d’annuncio e prime immagini di gioco

Nel corso del keynote tenuto poche ore fa dai vertici di AMD per presentare l’ultima serie di schede grafiche Radeon, lo sviluppatore capo di Xaviant, una casa di sviluppo indipendente con sede in Georgia, ha annunciato Lichdom pubblicando per l’occasione delle immagini di gioco e delle scene di gameplay esplicative.

Avvistato in forma embrionale tra gli spezzoni di un trailer confezionato da Crytek nel marzo di quest’anno per rendere omaggio alla creatività dimostrata dalle case di sviluppo terze in occasione della GDC 2013, il progetto di Lichdom nasce nel 2010 come semplice mod di Crysis per poi divenire, sempre su CryEngine, un titolo a se stante con un suo plot narrativo e delle dinamiche di gioco uniche.

Dal punto di vista della giocabilità spicciola, il titolo utilizzerà l’ormai consolidata formula dei GDR in prima persona e sarà incentrato quasi esclusivamente sull’impiego delle magie e degli incantesimi, con una piccola “escursione action” legata all’esecuzione di alcuni attacchi corpo a corpo.

Come in qualsiasi altro gioco di ruolo fantasy che si rispetti, anche in Lichdom l’eroe impersonabile sarà il fulcro attorno al quale vertereranno tutti gli eventi che si susseguiranno nel corso dell’avventura. Il nostro alter-ego, quindi, sarà il classico “salvatore della patria” portatospintaneamente a caricarsi sulle proprie spalle il destino del suo regno minacciato da orde di diavoli, di mostri abominevoli e di scheletri armati fino ai denti: a tal proposito, gli Xaviant assicurano agli appassionati di giochi “simil-Skyrim” che la storia sarà abbastanza duttile da permettere un’ampia libertà d’esplorazione con un ventaglio estremamente ampio di opzioni tra cui scegliere nella scelta delle missioni e dei compiti da portare a termine di volta in volta.

Il lancio di Lichdom è previsto nell’estate del prossimo anno su PC e, grazie alla straordinaria duttilità degli strumenti di modding del CryEngine, anche su PlayStation 3 e Xbox 360.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4

TimeSplitters Rewind sarà sviluppato anche per PS4

Pur non avendo ancora ricevuto la benedizione di Crytek, TimeSplitters Rewind sarà sviluppato anche per PlayStation 4.

Michael Hubicka, leader del team di 35 persone che si sta occupando di questa sorta di “best of” dei primi tre episodi della serie, ha dato la notizia a CinemaBlend aggiungendo di essere fiducioso per l’approvazione dello studio tedesco.

I lavori sono partiti dall’SDK del CryEngine e non garantiscono l’uscita su PC né su PS4, dal momento che sarà Crytek, che detiene i diritti sul franchise, a decretarne la fattibilità.

Categorie
MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox One

Warface: annunciata la versione Xbox 360

Già forti dell’esclusiva di Ryse: Son of Rome, i vertici di Microsoft rinsaldano ulteriormente il loro rapporto di collaborazione con Crytek annunciando quest’oggi la versione Xbox 360 di Warface, lo sparatutto multigiocatore free-to-play che gli sviluppatori tedeschi hanno realizzato per rendere più duttile il loro motore grafico (il famoso CryEngine), per inserirsi nei mercati videoludici emergenti (Russia, Cina e Brasile) e per sfruttare a proprio vantaggio il lavoro compiuto in questi anni sulla componente online della serie di Crysis.

La nuova versione di Warface riproporrà tutte le modalità, le mappe e le funzionalità cooperative e competitive dell’edizione PC, oltre alla formula freemium per permettere a chiunque di immergersi nella dimensione videoludica di questo FPS ad ambientazione moderna: essendo un titolo giocabile esclusivamente in rete, però, per poter avere accesso alle lobby multiplayer bisognerà necessariamente possedere un account Xbox Live Gold.

Esattamente come nella versione PC, inoltre, anche in quella X360 verrà data agli utenti la possibilità di creare dei clan, di modificare liberamente l’equipaggiamento del proprio alter-ego e di gestire i bonus di classe attraverso il conseguimento di gradi. Il titolo, naturalmente, sarà sorretto da un negozio interno per le microtransazioni facoltative che consentirà ai più esigenti di personalizzare l’aspetto del proprio personaggio e di acquistare delle armi aggiuntive che, comunque, non saranno più potenti delle pistole e dei fucili sbloccabili gratuitamente (ma in maniera estremamente graduale) ad ogni promozione e passaggio di livello.

I server della versione Xbox 360 di Warface apriranno ufficialmente i battenti nei primi mesi del 2014: nell’attesa di conoscere dai ragazzi di Crytek la data di lancio e l’eventuale approdo del titolo su Xbox One, vi lasciamo al video d’annuncio pubblicato di fresco sulle pagine di IGN.

Se volete vedere il trailer : http://www.gamesblog.it/post/114889/warface-annunciata-la-versione-xbox-360

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Xbox 360 Xbox One

Ryse: Son of Rome – Crytek pensa già al sequel

Dopo aver guidato i soldati del generale romano Marius Titus nella sanguinolenta battaglia combattuta contro i barbari attraverso la video-dimostrazione di Ryse: Son of Rome propostaci durante nel corso dell’ultima, contraddittoria conferenza E3 di Microsoft, gli sviluppatori tedeschi di Crytek riconquistano il palcoscenico mediatico per fornirci degli importanti aggiornamenti sulla loro nuova proprietà intellettuale.

Interpellato dai colleghi di Polygon, il presidente e amminstratore delegato di Crytek, Cevat Yerli, si è detto perfettamente consapevole delle grandi attese nutrite dagli appassionati e ha illustrato i motivi che hanno spinto il suo team ad accantonare il progetto originario, annunciato durante l’E3 2010 come un action/picchiaduro in prima persona giocabile esclusivamente su Xbox 360 tramite Kinect.

Ripercorrendo le fasi iniziali del progetto di “Codename Kingdoms” assieme al design directorPatrick Esteves, Yerli ha spiegato che i concept mostratigli nel 2010 dai suoi ragazzi prevedevano tutti un impianto di gioco fortemente basato sulla nuova periferica sensibile al movimento di Microsoft e una narrazione su binari con progressione dei livelli simile a quella delle avventure grafiche “alla Dragon’s Lair”: col passare dei mesi di sviluppo, però, risultò chiaro a tutti che un titolo del genere, seppur appassionante e divertente, non sarebbe stato accolto con favore dalla stragrande maggioranza dei giocatori di lungo corso. Da qui la scelta, assai dolorosa dati gli sforzi profusi dal team di sviluppo fino a quel momento (l’inverno del 2011), di accantonare tutto e di reimmaginare completamente la proprietà intellettuale pensando a quali forme avrebbe dovuto assumere su Xbox One.

Dopo aver rivissuto il tumultuoso periodo della sua compagnia corrispondente alla cancellazione del progetto iniziale di Codename Kingdoms, nella lunga intervista concessa ai giornalisti della famosa testata videoludica a stelle e strisce il papà delle serie di Far Cry e Crysis ha poi tratteggiato l’esperienza di gioco del “nuovo” Ryse descrivendo in questo modo le idee e le “speranze” maturate dal suo team:

“All’interno di Crytek c’è chi supervisiona e c’è chi è impegnato attivamente nello sviluppo, ma per tutti, e in maniera indistinta, Ryse rappresenta una sfida e continuerà a rappresentarlo finchè non riusciremo a portarlo a termine. In questi anni non tutto è andato secondo i nostri piani ma ciononostante siamo contenti del lavoro che abbiamo fatto, ripensando a ciò che abbiamo passato e alle scene dell’ultima video-dimostrazione dell’E3 2013 molti di noi ancora non riescono a credere che siamo riusciti a tirare fuori dal gioco una qualità del genere. Di certo, però, Ryse non è stato pensato per essere un unico e grande titolo, ma solo il primo di una serie di episodi legati a questa nuova proprietà intellettuale.”

Ricordando la fatica fatta dai suoi sviluppatori per riprendere la serie dopo averne cancellato l’episodio originario per Kinect e lasciando velatamente intendere che il “nuovo” Ryse avrà più di un sequel, Cevat Yerli testimonia il forte attaccamento del suo intero staff a questa IP e lascia ben sperare per il buon esito dell’iniziativa nonostante le critiche mosse in queste settimane da chi, dopo aver provato la demo nell’apposito stand allestito da Microsoft tra i padiglioni dell’E3 losangelino, si è giustamente lamentato degli automatismi del sistema di combattimento basato sui Quick-Time Event.

Sperando quindi di ritornare al più presto a fornirvi nuovi aggiornamenti su questo titolo, chiudiamo la news ricordando a chi ci segue che Ryse: Son of Rome è previsto in uscita anovembre in concomitanza con il lancio di Xbox One.

 

Categorie
2013 Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Crysis 3: in arrivo un DLC ambientato nella giungla?

Crytek potrebbe riportare la sua serie di punta alle origini con il primo DLC per Crysis 3.

Stando alle ultime immagini divulgate dallo studio tedesco, infatti, il pacchetto non ancora annunciato reintrodurrà l’ambientazione esotica del capostipite.

La software house di Cevat Yerli sta inoltre chiedendo ai fan di scegliere tra le due nuove armi che vedete in basso: per quale optereste voi Eurogamers?

 

Categorie
2013 Crysis 3 Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Pc Ps3 Videogiochi Xbox 360

Crysis 3: nuove immagini “meravigliose”

Sulla scorta dell’ultimo video-diario della serie “Le 7 Meraviglie” di Crysis 3 pubblicato di recente da Crytek, i ragazzi della casa di sviluppo tedesca decidono di realizzare una galleria immagini apposita avente sempre per protagonisti quegli omaccioni in nanotuta di Prophet e Psycho.

Come per il filmato, gli scatti propostici quest’oggi dal team di Cevat Yerli illustrano la grande varietà di mezzi, di armi e di “nano-poteri” a disposizione di Prophet durante tutto l’arco della campagna che, ricordiamo, lo vedrà impegnato contro i soldati della corporazione Cell e le restanti forze aliene Ceph rintanatesi tra i grattacieli di un’irriconoscibile New York invasa dalla vegetazione e dominata dalla gigantesca cupola eretta dai Cell per contenere la minaccia extraterrestre (e per studiarne in gran segreto la tecnologia che sta alla base delle loro armi futuristiche).

Contemporaneamente alla diffusione di queste immagini, gli infaticabili curatori dixbox360achievements hanno colto al volo l’occasione per pubblicare la lista degli obiettivi sbloccabili (e quindi dei trofei) di Crysis 3.

Pur senza esserci alcun obiettivo segreto, gli achievement mostratici non svelano nulla della trama e si limitano a delineare l’esperienza di gioco attraverso, ad esempio, l’utilizzo delle armi impiegabili sia nelle battaglie in rete che nelle missioni in singolo: se però in questo caso volete evitarvi gli spoiler relativi ai nuovi elementi di equipaggiamento introdotti dai Crytek per arricchire il gameplay, vi consigliamo comunque di saltare la galleria a seguire e di attendere direttamente l’uscita di Crysis 3, prevista per il 22 febbraio su PC, PlayStation 3 Xbox 360.