Curiosità su Jennifer Avery

Jennifer Avery per tutta la sua vita ha pensato di avere un solo potere visto che lei si era concentrata solo sul potere della natura. Invece lei ha due potere e il secondo la sta facendo vivere per molto tempo e lo ha saputo solo quando ci siamo incontrati nel 2013 dopo che Poison Ivy mi ha parlato di lei. Io deciso di andare da lei per capire di più di questi poteri, non dico che Poison Ivy non mi ha messo sulla strada buona per usare questi poteri per l’utilizzo che ci voglio fare io, ma volevo capire cosa altro potevo fare con questi poteri e forse lei mi poteva dare una mano che Poison Ivy e nessuno mi poteva dare. Per salvare le piante e per salvare la Foresta di Nibel nel 2017 io dovevo imparare a capire tutti i poteri della natura che potevo fare e quindi andai da lei per capire cosa potevo fare e come usarli per salvare un piccolo parco o rendere un pianeta un posto distrutto, rigoglioso e fantastico e con tantissime piante che sono li per far crescere frutti. Io e Jennifer Avery ci siamo incontrati due volte, la prima volta nel 2014 per darle una mano con la faccenda di Erin Miller e cosi loro due potevano diventare una famiglia cioè sorelle. Io le ho portato nell’ Universing per fare le carte da presentare a un giudice e cosi loro due potevano diventare una famiglia anche se tra loro non c’ era nessun legame di parentela. La seconda volta nel 2013 io sono andato da lei dopo essermi finito di allenare con Poison Ivy e sono andato nel Parco della Vittoria e l’ ho trovata li che stava seduta sull’ altalena e si faceva dondolare dal vento e ogni tanto guardava quello che succedeva attorno a lei. Io mi misi vicino a lei senza fare troppo rumore e mentre mi facevo dondolare iniziai a parlare con – so che tu hai allenato Poison Ivy. Io sono Daniel Saintcall e vorrei essere allenato da te. Jennifer Avery fermo la sua altalene e mi inizio a guardare dall’ alto verso il basso per capire se io potessi essere il figlio di Helena Saintcall e guardo i miei occhi che erano rossi come il fuoco – cosi tu sei il figlio di Alukard e di Helena e vuoi che io ti insegni a controllare il potere della natura. Io fermai la mia altalena e la guardai con una faccia sera, attorno a noi l’ aria era divenuta cosi fredda che li si poteva capire in un momento che tutto poteva in una maniera orribile in pochi minuti. Io scesi e mi misi davanti a lei – allora mi dai una mano a controllare questo potere ? . Jennifer scese dalla sua altalena con tanta grazia e calma – si ma a una condizione ?. Io ero li fermo a sentire questa condizione visto che volevo a tutti i costi controllare tale potere visto che nel futuro mi serve. Jennifer Avery aveva compiuto da poco 21 anni e pure era rimasta con tale altezza e con tale bellezza e adesso voleva sapere da me se lei ha un altro potere oppure no. Ci mise pochi minuti a chiedermelo e lo fece senza pensarci due volte visto che lei lo voleva sapere da quando aveva 19 anni  – vorrei sapere se io ho un altro potere oppure no ? .  Io decisi di darle subito quella risposta, usai gli occhi della fenice su di lei e vidi un aria verde molto grande ed era dentro tutte le sue vene. Usando gli occhi della fenice vidi che il potere pompava dal suo cuore forte e grande a tutte le sue vene e pure dentro il suo cervello. Dopo pochi minuti la guardai in faccia – si tu hai un altro potere e pompa dentro di te anche adesso mentre stiamo parlando. Jennifer Avery voleva sapere di che potere stavo parlando e mentre stavamo andando vicino a un bar, lei si mise vicino a me – di che potere stiamo parlando ? . Io lo sapevo già di che potere si trattava e lo avevo saputo dopo un rapido esame alla mia scuola. Una dottoressa mi aveva visitato usando la sua abilità oculare e vide che il potere della rigenerazione cellulare accelerata pompava dentro i miei due cuori e dentro tutti i miei organi. Io senza girarci intorno lo dissi subito a Jennifer Avery – tu hai il potere della rigenerazione cellulare accelerata e secondo me proviene dalla parte paterna cioè da tuo padre o da tua madre. Jennifer aveva visto che io ero in gamba e che sapevo cosa fare e come usare i miei poteri e dopo aver bevuto un aranciata – va bene ti alleno nel controllare tale potere ma dovrai fare dico io. Io provavo a fare come dicono gli altri ma ogni tanto senza che loro mi guardavano io provavo a fare cose uniche e che potevano essere pericolose per me e per gli altri. Lo facevo perchè ogni tanto quando dormivo mi svegliavo e in qualche maniera avevo delle tattiche che erano andate perdute nel tempo e nello spazio e io non sapevo come mai ma le avevo dentro la mia mente.

Curiosità su Rowena Prince

rowena-prince

Rowena Prince aveva deciso di raccontarmi la sua storia per farmi capire che lei in vita sua voleva fare solo una cosa e sarebbe a dire usare la magia senza che nessuno la vedesse come un mostro da abbattere. Nella sua storia mi disse che senza farsi vedere dalle altre streghe andò dai bambini e fece vedere loro la magia. Li tirò su di morale e fece capire loro che ci sono due tipo di magie quella cattiva che può uccidere un bambino o una bambina e la magia che con un pò di fede da parte loro, i sogni che hanno dentro al loro cuore si possono realizzare. Mentre lo faceva io ero messo seduto sulla mia sedia e stavo pensando a come personalizzare il mio ufficio visto che volevo che fosse qualcosa di unico. Rowena Prince mi fece capire con i suoi gesti e dalla sua voce che lei ha creato la città di Silver City per salvare persone e fare in modo che chi voleva uccidere le streghe non lo poteva più fare visto che adesso sono in un altro universo e sopratutto in una città che hanno creato loro. Rowena dal suo racconto mi fece capire che diede alle persone la libertà di fare tutto quello che volevano e lo disse in un comunicato che distribuì alle persone di Silver City di persona e non usando i suoi poteri- qui in questa città potete fare quello che volete. Nel senso potete usare la vostra magia per rendere la città di Silver City unica e qualcosa che nessuna persona ha mai fatto in vita loro. Ma per fare non usate questa vostra libertà per uccidere, noi siamo qui perchè non vogliamo essere visti come dei mostri. Noi siamo in questo universo per far capire alle persone di questo universo e degli altri universi che noi siamo solo streghe ma siamo anche delle normali persone che possono vivere in pace. Rowena Prince mi fece capire che li dentro voleva usare i suoi poteri solo se era strettamente necessario e non in ogni momento della giornata, ma in alcuni momenti Rowena Prince doveva usare la magia e le conoscenze degli altri per capire se le streghe volevano scontri tra loro oppure lanciare maledizioni che potevano impedire a tutti di essere felici. Rowena Prince li dentro mi diede ogni informazioni su di lei per farmi capire che io mi potevi fidare di lei e che lei voleva usare Silver City per essere una persona nuova ma invece dal suo racconto mi fece capire che per vivere lei si è dovuta nascondere e adesso lei è un altra persona e noi tutti la conosciamo con il nome di Nami e si trova dentro al mondo di One Piece. Lei ha deciso di fare una cosa del genere perchè era l’ unico modo per restare viva e vegeta e non morta e sepolta e senza che nessuna delle sue antiche nemiche le prendesse il cuore e la usasse per controllarla. Io prima di farla andare via andai verso di lei – io mi fido di te e della tua storia, ti ho letto dentro e so che mi hai detto la verità. Il tuo cuore mi ha detto che in questo momento sei felice che io sia qui ma nello stesso momento hai paura di incontrare le tue vecchie nemiche. Pure io ho fatto lo stesso mi sono nascosto per tanto tempo e poi ho dovuto fare una cosa che mi ha permesso di salvare parte della mia famiglia e salvare l’ intero universo ma ho dovuto pagare un costo molto caro cioè il mio intero pianeta è esploso e non lo posso più rivedere. Se hai bisogno di aiuto chiamami pure e io arrivo e ti aiuto come posso. Poi lei se ne andò via da li ma non prima di tornare a essere come prima e senza i suoi vestiti da strega.

William Villengard abbandona la Fucina

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Dopo aver vinto la Guerra contro i Cyberman ma in un modo davvero orribile e davvero disumano visto che molti pianeti erano stati distrutti e molte razze erano morte e cosi fu vinta la Guerra . William quando si alzava ogni mattina vedeva sulle sue mani un sacco di sangue . Come in un illusione ottica vedeva litri di sangue sulle sue grandi e perfette mani da ingegnere e lui non voleva vivere più in quel modo . William durante l’ Ultima Guerra contro i Cyberman aveva deciso di lasciare e non voleva più sentire parlare di armi , armi soniche o qualunque tipo di arma . Molte persone arrivano a un certo limite di sopportazione e quando arrivano a quella linea che le fa capire che hanno il passo più lungo della gamba allora decidono di mollare . William aveva superato quella linea tempo fa e adesso ne aveva abbastanza . Lui durante la Guerra contro i Cyberman aveva visto moltissimi dei Cyberman a terra e quasi distrutti e questo non lo preoccupava visto che erano dei mostri . Ma se dovevi la maschera sulla loro faccia vedevi che alcuni erano bambini , ragazzini e ragazzine che erano state prese e trasformare in Cyberman . William lo aveva visto con i suoi occhi e ogni volta che toccava un arma aveva tipo un flashback e vedeva lui li che dava le armi ai soldati e quelle armi avevano ucciso quei bambini . Anche se i soldati erano li e vedevano quei bambini , quei ragazzini e quelle ragazzine per quei mostri che erano , invece William non ce la faceva . Ogni volta che toccava un arma la sua mano iniziava a tremare come se avesse paura e infatti lui aveva paura di fare un altra volta quell’ azione . Cosi lui decise di svegliarsi con uno scopo e sarebbe a dire lasciare la sua fucina . William Villengard aveva deciso e nemmeno Max o Vulkanus lo avrebbero fatto cambiare idea visto che lui voleva fare quello che era giusto per lui . William Villengard voleva essere dimenticato e non voleva essere ricordato come il grande mercante di armi che era un tempo . Lui voleva essere conosciuto per qualcuno altro e basta . William aveva deciso di farlo visto che le sue armi avevano fatto del male a molte persone , sopratutto a bambini e bambini . Ma le sue armi avevano fatto un altro gesto cioè avevano portato un dolore nel cuore di un sacco di famiglie . Non avevano veramente ucciso i genitori , ma voglio dire che le armi avevano ucciso un sacco di bambini e quindi per alcuni genitori la Famiglia Villengard non erano visti come degli eroi ma erano visti come dei mostri e niente altro . William lo sapeva e proprio per questo motivo che voleva abbandonare la sua Fucina , la sua famiglia ed essere ricordato per qualcosa altro . William sapeva già a chi lasciare la Fucina cioè a Max e non a Vulkanus .

Aspetto di Arwen la strega

1012963_10205831500892124_5107359829983065543_n

Nel 2014 durante la la notte di Halloween Arwen è uscito dalla Foresta Oscura per vedere cosa stava succedendo dentro l’ Universing ma sopratutto per sapere dove fosse la sua più acerrima nemica e sarebbe a dire Daniela Ferrante . Con un incantesimo di localizzazione la trovo e capì che era dentro la casa di Angela Ferrante cioè il capo di The District . Io sapevo che molte persone cercano di uccidere Daniela è una tra queste è Arwen . Alla fine quando la vidi li davanti alla casa di Angela Ferrante con un look nero e una zucca di Halloween vicino a lei . Sapevo cosa stava facendo Arwen e sarebbe a dire aspettare che Arwen scendesse per ucciderla e strapparle il cuore perchè lei aveva deciso di proteggere gli umani e salvarli dalla oscurità e non strappare loro il cuore o che soffrano incantesimo dopo incantesimo . Arwen invece li voleva uccidere tutti quanti e quella sera si stava per togliere un peso e cosi poteva fare quello che voleva ma intervenni io con Ada Knight e la fermammo . Quando la vedemmo negli occhi vedemmo solo una profonda oscurità e una rabbia che aveva fatto diventare i suoi occhi tra il nero e il rosso . Era vestita tutta di nero e aveva scelto questa sera per uccidere Daniela perchè nessuno avrebbe pensato che loro due erano streghe ma solo due ragazze che erano vestite da streghe e che la vittima era stata uccisa con un coltello e non con un incantesimo oscuro che aveva fatto marcire il suo cuore dall’ interno .

 

Aspetto di Venere

533t (1)

Venere era la donna più bella di tutto il mondo . Pandora lo vedeva con i suoi occhi e quando lo vedeva restava li ferma un attimo e vedeva il suo bellissimo volto , i suoi lineamenti perfetti e la sua pelle liscia , morbida e delicata come non mai . Venere vedeva che Pandora vedeva queste cose e quando sentiva dentro al suo cuore era felice . Venere spesso stava nuda ma in altri momenti si vestiva e quando si vestiva stava benissimo come non mai . Pandora quando la vide con questo vestito bianco pensava che era magnifica e molto bella . Venere vedeva che Pandora pensava queste cose e andò vicino a lei – pure tu vorresti essere cosi bella . Un giorno lo sarai amica amica . Un giorno lo sarai e questa è una promessa che ti faccio . Te lo giuro tesoro . Tu sei una ragazzina gentile e molto carina e quindi se vivrai nel nuovo mondo sarai stupenda come non mai . Tutti i ragazzi ti vorranno . Pandora era li e non ci credeva che Venere aveva fatto una promessa – grazie Venere .

Aspetto di Saren

Saren

La persona che vedete in questa foto è Saren un grande Dominatore di Poteri e lui essendo un grande Dominatore di Poteri fa parte del Consiglio dei Dominatori e cerca un modo per uccidere i Distruttori . Prima lui aveva tutto un castello , il suo regno , il suo essere un principe . Saren aveva tutto ma i Distruttori gli hanno preso tutto . Hanno preso il suo castello e cosi si sono presi il suo esercito che adesso è sotto forma di soldati morti che si possono uccidere solo con la magia . Saren è la prima persona che ha deciso di dare inizio alla guerra contro i Distruttori . Saren li vuole vedere morti e sepolti . Sotto di lui ci sono resti della sua sposa . Il suo nome era Beatrice ed era bellissima come non mai . I Distruttori uccisero la sua amata davanti ai suoi occhi . Da quella azione Saren perse il controllo e diede inizio alla guerra contro di loro ma era solo e vide che non ce la poteva fare da sola . Saren decise di tornare a Maraxus ma prima di farlo disse ad alta voce verso i Distruttori – un giorno vi strapperò il cuore a tutti quanti .

 

Aspetto di Kay Knight

donna-con-una-spada,-guerriera-159366

Kay era una grande guerriera e se  la sapeva cavare contro i demoni anche se erano tre o erano cinque . Aveva imparato a combattere i demoni da un angelo ma quando Kay era inseguita da questi tre demoni l’ angelo non poteva fare nulla perchè il demone lo aveva ucciso con una freccia nera proprio contro il suo cuore e per fare in modo che lei non se la tolse o si curo le ferite prese altre due frecce nere e gliele conficco nelle mani . Poi il demone prese un altra freccia e glie spezzo il cuore a metà e l’ angelo di Kay era morto e Kay adesso era da solo contro i tre demoni  . Era davvero una grande guerriera ma adesso non più visto che era morta provando a uccidere i tre demoni . Kay aveva fatto di tutto per salvare Ada Knight e sua figlia Karin . Le aveva abbandonate non perchè non le voleva ma perchè le amava troppo . Kay aveva abbandonato Ada Knight e Karin per non farle finire dentro le griffe dei demoni ma anche per fare in modo che i demoni non potessero usare i loro corpi per uccidere e fare del male alle persone . Kay aveva sacrificato tutto per salvare le loro figlie . Ada non sa perchè sua madre l’ ha abbandonato ma forse grazie a questa indagine lo scopre . Più tardi vi dirò chi era l’ angelo di Kay e chi l’ ha ucciso e Kay come si è sentita quando è morta e il demone che ha fatto con il suo corpo .

Melissa Mcarthur parla con Dana Moretti

1064679786625674434kF60lZBc

Una volta toccate le ali di Dana , Melissa si fermo vicino a lei – io lo sapevo già cosa eri senza che me lo dicessi tu . Dana era li e aveva capito cosa aveva detto – in che senso lo sapevi già . Lo voglio sapere . Melissa si mise seduta sulla sedia e Dana su una delle due poltrone . Si mise la più vicina possibile a Melissa per sentire cosa diceva . Melissa si mise a vedere Dana – vedi i miei occhi . Dana inizio a vedere gli occhi di Melissa e video che erano diversi dai suoi . Erano come se dentro ci fosse una esplosione di fuoco e poi li in mezzo ci vide una fenice di fuoco . Dana resto stupita da quello che aveva visto – come mai i tuoi occhi sono cosi ? . Melissa rispose senza avere paura visto che doveva dire tutta la verità . Quello era un momento molto importante per Dana – vedi questi sono gli occhi della fenice . Sono alcune persone ce li hanno e io ce li ho . Grazie a questa abilità oculare io vedo sempre le tue ali . Anche se non me lo mostravi io le vedevo molto chiaramente .  Dana non capiva come mai non lo aveva detto prima – perchè non mi hai detto prima di questo tuo potere . Melissa era li e guardo con uno sguardo – non sapevo se eri un angelo oppure un mostro che era venuto qui per fermare la Gazzetta dell’ Universo . Quindi adesso che cosa sei te lo posso dire . Dana si era tolta un peso dal cuore – adesso sono più libera dopo che ti ho detto questa cosa . Non sapevo se dirti che ero un angelo oppure no . Non sapevo se mi avresti creduto oppure mi avresti vista come una pazza .  Melissa si alzo dalla sedia e andò verso Dana – io non ti credo una pazza e non lo farò mai . Adesso che ci siamo dette tutto la nostra amicizia può iniziare .

 

 

 

Aspetto del Deserto Nero

5fantasy-05

Marina e Roberta erano state addestrate nel famoso Deserto Nero ma era conosciuto anche con un altro nome e sarebbe a dire il Deserto delle Tempeste . Li Marina e Roberta non doveva stare attenti ai mostri che voleva prenderle il cuore ma anche alle tempeste . Queste tempeste erano grandi come non mai e distruggevano ogni cosa che passava sul loro cammino . Distruggeva pure il terreno stesso . Marina e Roberta all’ inizio si voleva uccidere a vicenda ma poi vedendo quelle tempeste e quei mostri fecero un patto e sarebbe a dire che fino a quando non sarebbero state in un posto sicuro nessuna delle due avrebbe uccisa l’ altra . Nel Deserto Oscuro ci devono essere due persone per vivere . Anche quando dormi ci deve essere una persona che vigila su di te oppure ti sveglia quasi morta o non ti svegli proprio . Questa che vedete arriva e la prima tempesta che Marina e Roberta hanno dovuto affrontare insieme . Per affrontarla hanno messo da parte la loro rabbia , la loro rivalità . la loro voglia di uccidersi a vicenda . Grazie a questa loro alleanza erano riuscite a restare vive e vegete . Marina e Roberta erano due grandi guerriere e alla fine decise di unire le forze per sconfiggere le forze oscure che impedivano a loro di andare via da questo Deserto che per il momento era casa loro .

 

Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Meno male che Melissa è riuscita a far tornare la luce dentro il cuore di Dana Moretti oppure da li sarebbe peggiorata la situazione . Se peggiorava chi moriva non era Dana ma era Melissa . Se Melissa non distruggeva l’ oscurità che aveva vista attorno a Dana quella sarebbe andata dentro al suo cuore che si sarebbe inondato attraverso le sue arterie e poi dentro la sua mente . Se prima aveva pensieri felici come ad esempio ” quanto è bello questo salotto ” . Quel pensiero felice si sarebbe trasformato in un pensiero di sola tristezza e sopratutto egoista cioè ” io non ho un salotto cosi bello . Se non ce l’ ho io allora non ce lo deve questa puttana di giornalista da quattro soldi ” . Ma Melissa aveva impedito la sua trasformazione da angelo bianco ad angelo nero . Se l’ oscurità sarebbe stata dentro di se per sempre le sue ali si sarebbero divenute nere come la pece . Tutta attorno a lei non c’era luce ma c’ era solo oscurità . Una grande oscurità che avrebbe distrutto ogni brandello di luce dentro al suo cuore e dentro la sua mente . L’ oscurità le avrebbe permesso di avere un arco nero e ficcare dentro il cuore di Melissa tre frecce che l’ avrebbero uccisa in modo molto lento e doloso . Melissa era riuscita a distruggere tutta la sua oscurità e adesso per sempre poteva essere un angelo buono che tiene lontano dai guai Melissa .

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: