Pandora dice un segreto su Venere

pandora_black_vicino_al_vaso_by_dominatoredipoteri-d3j5riv

Pandora aveva saputo da mia sorella Alyssa e mia zia Kyra cose sul sesso ma anche sul fatto che li non ci sono segreti . Visto che si stavano svelando segreti – se volete posso dirvi un grande segreto di Venere che ho custodito per tutto questo . Kyra e mia sorella Alyssa quando sentirono che la piccola Pandora conosceva un grande segreto di Venere si misero sedute e misero qualcosa da bere nel bicchiere . Pandora si mise seduta bene – è successo nel mese di Marzo . Cioè il 1 Marzo . Ero tornata al tempio come facevo ogni volta e quando arrivai in camera di Venere la vidi parlare con un altra donna . Era molto bella . Quando l’ ho vista non sapevo chi era ma era una donna bellissima . Io ero dietro la porta e vidi che Venere e l’ altra donna si diedero un bacio sulla bocca e l’ altra donna ci mise un po’ la lingua . Cioè quello che voglio dire e che Venere e Cupido avevano una relazione . Una volta finito questo bacio lesbo tra loro io me ne stavo andando ma poi Venere apri la porta e mi vide li fuori . Mi fece entrare e la loro espressione facciale cambio da felice a molto seria . Sembrava che li dentro stavamo per fare un affare di stato o qualcosa del genere . Venere e la donna mi guardarono molto seria e con un tono serio molto autoritario – questa cosa non la devi dire a nessuno promettila . Se la dici ad anima viva facciamo in modo che tu diventi brutta e che il tuo amore per Apollon sparisca una volta per tutte . Davanti a quella minaccia non potei fare altro che dire – non lo dirò a nessuno . Adesso mi puoi dire chi è questa bellissima donna . Alessandra si mise alla stessa misura di Pandora – io sono Alessandra e chi è questa bellissima signorina . Mentre lo disse mi prese le guance e me le inizio a tirare . Una volta finita la strizzata delle guance , le strinsi la mano – io sono Pandora . Pandora aveva detto una cosa che non sapevamo su Venere e sarebbe a dire che Cupido e Venere avevano una storia d’amore . Pandora vedeva che ogni tanto si scambiavano baci e alcune volte facevano sesso e cosi se ne doveva andare a dormire nella Fucina di Efesto .

Red Band Society

250px-AidenRender

Un universo che mi piace e l’ universo di Red Band Society . Questo universo piace pure ad Ada Knight . Una volta entrati dentro questo universo . Non era un giorno qualunque . Era il giorno in cui Sabra la nipote della infermeria Jackson arriva all’ Ospedale per stare un pò con sua madre . Sabra non sa che nel fare il giro visita con tua madre incontra una persona di cui si innamora . Li dentro abbiamo visto Cupido . Cioè non proprio lui in persona . Aveva da fare un sacco di cose . Ma decise di mandare Angelica che era pronta con le sue frecce per colpire Sabra e la persona di cui si innamora . Angelica era bellissima , possiamo dire un vero angelo sceso in terra .

o-GIVE-ME-LOVE-VIDEO-facebook

Aveva iniziato a seguire Sabra e quando vedeva la scintilla tra lo sguardo di Ambra e del ragazzo di cui si innamorare avrebbe tirato le sue frecce . Sabra aveva avuto ordini da Cupido di seguirli visto che il loro amore doveva durare anche se la madre di Sambra si metteva di mezzo .

Diana Serra vede se Dafne Marino fa sul serio

 

Diana Serra era una ragazza molto prudente e prima di fare una mossa la voleva valutare molti bene visto che non sapeva cosa poteva succedere se sbagliava oppure no . Prima di andare dai suoi genitori e dirgli in faccia che non amava gli uomini ma le donne e quindi che lei era lesbica . Diana non sapeva come avrebbero reagito i suoi genitori ma prima di vedere questa azione di persona doveva vedere un attimo una cosa che era molto importante non solo per lei ma anche per Dafne . Prima di dare inizio a tutto tra loro Diana doveva vedere con i suoi occhi se Dafne non era una di quelle ragazze che prima fa finta di essere lesbica e fa finta di esserlo solo per andare dai suoi amici e dirgli – sto prendendo in giro una lesbica . Devi vedere è una tale allocca . E caduta nel mio scherzo e proprio una stupida per essere caduta in tale trappola . Diana Serra doveva vedere prima questo fatto e poi poteva dare inizio al piano che poi le avrebbero detto per dire ai suoi genitori che era lesbica e poi insieme a Dafne avrebbe affrontato i genitori di Dafne per capire se erano stati di mentalità aperta come i genitori di Diana Serra . Diana senza dire niente a Dafne decise di seguirla per vedere se era come pensava lei oppure aveva pensato male . Diana segui Dafne in un parco e vide che stava giocando con un cane di nome Beatrice era un dalmata davvero bellissimo . Diana si era nascosta dentro dei cespugli e da li entro dentro la mente di Dafne . Una volta entrata dentro la sua mente vide che stava pensando “ Spero che Diana sia felice di essere non solo una mia amica ma anche una persona che amo . Farei di tutto per lei anche una grande follia . La amo quanto la grandezza del mio cuore “ . Diana sentendo quelle parole smise di leggere il pensiero di Dafne e andò verso di lei . Beatrice aveva già incontrato Diana ed era molto legati e inizio a leccarli la mano destra con molta calma . Diana prese la palla e la lancio con la mano destra non molto forte ma la giusta forza per far andare lontano il cane . Diana sapeva che leggere il pensiero di Dafne era molto brutto ma voleva farlo per vedere se quello che provava era tutto vero oppure no . Dafne vide davanti a se Diana e sembrava molto dispiaciuta e invece Dafne era davvero molto arrabbiata – ti è piaciuto leggere la mia mente ? . Dafne se ne era accorta e non gli era piaciuto per niente e da quel gesto fu molto arrabbiata – no , non mi è piaciuto . Scusami non volevo farti una cosa del genere . Ma la paura che ho dentro di me . Mi ha afferrato il cuore e dovevo capire se tu provavi davvero qualcosa per le lesbiche oppure era tutto una tua idea per fare uno scherzo con i nostri compagni . Dafne se ne stava andando via di corsa ma poi si fermo e andò verso l’amica e la abbraccio con molto amore – se dovevi capire questo me lo chiedevi . Per colpa di questo gesto potevi mandare tutto a puttane . Diana e Dafne dopo l’ abbraccio si andarono a sedere su una panchina e Dafne chiuse gli occhi – leggimi dentro di me . Non leggere i miei ricordi o quello che penso ma cerca di leggere il mio cuore e leggendo quello potrai capire se provo veramente qualcosa per te oppure . Diana era vicina a Dafne e avevano le mani una sopra l’ altra e inizio a leggere il suo cuore e vide che li provava un grandissimo amore per Diana Serra . Dafne apri gli occhi con calma e senza nessuna fretta e poi chiese a Diana se adesso aveva ottenuto la sua risposta oppure doveva avere un’ altra prova certa . Diana apri gli occhi con calma dopo Dafne – ho la mia risposta . Scusami non volevo farlo davvero ma avevo paura e non sapevo se venire da te oppure provare questo approccio dietro a dei cespugli . Dafne non ci penso più – mettiamoci una pietra sopra . Noi siamo amiche e forse andando in avanti saremo amanti . Dafne e Diana si scambiarono un bacio sulla bocca e quello fu la prova che tutto era passato e che tra loro c’ era ancora l’ amore che aveva fatto sbocciare Cupido .

 

Tra Diana Serra e Dafne Marino sboccia l’ amore

 

Diana Serra per tutto il tempo che era con sua madre faceva finta di provare piacere vedendo i ragazzi ma a lei non piacevano i ragazzi ma le piacevano le ragazze . Per tutto il tempo in cui era con sua madre non né aveva trovata una adeguata e giusta per lei . Diana voleva una ragazza che era uguale a lei e che le piacevano le stesse cose e solo così poteva trovare la sua anima gemella . In modo casuale Diana Serra incontra la sua anima gemella alla New York University e il suo nome era Dafne Marino . Dafne Marino anche lei era lesbica ma non lo aveva mai dato a far vedere questo lato di se . Aveva fatto in tutti i modi che fosse dentro di se e a fare in modo che nessuno lo possa vedere . Sia Diana e sia Dafne Marino si sentivano molto imbarazzo se si scopriva che erano lesbiche . Diana Serra e Dafne Marino avevano paura che le persone potevano fare come nei tempi addietro e sarebbe a dire dire ad alta voce tu sei lesbica come se una cosa da disprezza o da odiare . Pensava che le poteva succedere anche di peggio e quindi essere messa dentro un istituto psichiatrico perché secondo i medici non si potevano amare le donne ma solo gli uomini e che stava facendo la pazza così perché la voleva fare . Diana Serra e Dafne Marino avevano paura e per il momento avevano tenuto questo grande e profondo segreto nei loro cuori . Mentre stavano studiando per l’ esame di Criminologia della professore Manuela Caruso , una persona era li e lo faceva per un motivo . Questa persona era Cupido ed era pronto a far innamorare Diana Serra di Dafne Marino e Dafne Marino di Diana Serra . Dopo che loro avevano aiutato tutti quanti e stavano per andare nelle loro stanza per riposarsi un po’ . Diana non ce la faceva a stare lontana da Dafne e cosi andò a bussare alla sua porta . Dafne non si era ancora messa a dormire visto che voleva prima vedere qualcosa in televisione ma stava per succedere qualcosa di diverso . Dafne apri la porta e si ritrovo Diana Serra davanti a lei e senza nessun preavviso lei bacio in bocca Dafne . Diana Serra aveva dato proprio un bel bacio sulle labbra a Dafne Marino . Dafne Marino chiuse la porta a chiave e si lascio andare a quello che stava per succedere in quella stanza . Diana lascio andare Dafne per un minuto – perché questo bacio ? . Diana non ci mise molto a rispondere – quando sono rimasta seduta li ho visto che i tuoi occhi erano come i miei e che stavi nascondendo che pure tu sei lesbica . Dafne non capiva come Diana Serra e vide che pure lei era un genio in Criminologia – pure io sapevo che tu sei lesbica . Ti ho vista e non hai mai baciato un ragazzo . Tu sei come me . Io ti amo . Diana Serra bacio di nuovo Dafne Marino sulle labbra e poi si fermarono li visto che volevano vedere come sarebbe andata la loro relazione . Dafne la voleva questa relazione con Diana Serra – ho sognato tutto questo per molto tempo . Ma prima di farlo diventare realtà dobbiamo capire cosa è tutto questo e sopratutto dobbiamo vedere come la prendono i nostri compagni o famiglie . Se mi ami vediamo questa cosa e cosi possiamo essere veramente unite . Diana Serra era d’ accordo con tutto questo e prima di andare a dormire un po’ si fece dare un altro bacio da Dafne . Dafne Marino e Diana Serra si erano innamorate l’ una dell’ altra e non vedevano l’ ora che questa relazione potesse iniziare . Non lo sapeva se tutto andava bene oppure male ma in un modo o nell’ altro doveva vedere come andava visto che qui si stava parlando della sua vita e non quella degli altri . Diana e Dafne Marino voleva essere una coppia e anche se tutti dicevano che era una cosa impossibile , loro avrebbero detto questo mano nella mano per far capire a tutti che erano una vera coppia – Noi siamo felici insieme e voi non lo accettate perché non avete trovato la compagna adatta a voi .

 

Mia madre Helena mi aiuta a capire come fare gli incantesimi nel libro degli incantesimi di Tituba

Avevo chiamato mia madre Helena Saintcall attraverso una lettera Inter-dimensionale . Ero felice di vederla e lei era felice di vedere me e disse – Tesoro che posso fare per te ? , io le chiesi aiuto – Come te la cavi con la lingua della città di Salem . Helena prese in mano il libro degli incantesimi e noto dalla grafia e dal mondo di scrivere – Questo libro appartiene a Tituba , una tua lontanissima antenata . Io le dissi quello che mi aveva detto lei – mi ha detto che lo avessi perso o se qualcuno lo avesse bruciato mi avrebbe ucciso ma io sono riuscito a prenderlo . Tituba prima mi insegnava le magie e mi diceva come fare , adesso però è morta e io sono andato da lei per farmi dire da lei dove fosse il suo libro degli incantesimi e alla fine sono riuscita a dirmelo . Helena mi disse – Tesoro se vedi li nella congrega che faceva parte Tituba ci sono streghe molto potenti . Vai dal loro capo una certa Kora  , dille che ti mando io e dalle il libro e solo cosi lei ti potrà insegnare tutto sulla magia . Prima che me ne andassi – Daniel , mi puoi dire perché hai detto a Cupido la storia che tu hai aiutato Babbo Natale e non l’hai detto subito a me o tuo padre . Io feci comparire un divano e io e mia madre ci sedemmo e dissi a lei – Non l’ ho detto a voi , non perché mi vergognavo ma perché Settembre il capo degli Osservatori mi ha detto che per non alterare il tempo e non fare niente di male dovevo fare cosi e ho fatto cosi non solo perché me l’ha detto lui ma perché quando mi sono messo a toccare i vari oggetti nella stanza io ho avuto una visione che mi faceva voi due che andavate da Cupido a risolvere la sua situazione e facendolo dire a lui cosi non ho fatto niente di male . Helena mi disse – se lo hai fatto per non alterare il tempo , allora va bene . Helena mi disse – Stai attento con questa persona pensa di essere in cerca di giustizia e io dissi a mia madre – come sai di questo caso ? .

Helena mi disse – Cupido su un foglio ci ha segnato il luogo dove stavi andando sentendo la tua telefonata e io e tuo padre ti abbiamo visto mentre facevi il tuo mestiere . Io dissi a Helena – perché non siete scegli dal tetto e avete visto la scena e Helena mi disse – Volevamo solo vederti e poi ti voglio dire una cosa ? .Io la guardai con quei suoi occhi blu colmi di gentilezza – Con Ada Knight cerca di essere più gentile con lei . Se la tratti con più gentilezza il suo rapporto con lei può migliorare e io dissi – Grazie Madre ,adesso vado ,

Alukard e Helena Saintcall mi vedono mentre lavoro a un caso

Ero stato da Cupido e avevo provato a fare qualcosa per migliorare la sua situazione e dopo averlo aiutato un per con i miei poteri di guarigione , lui mi chiese – cosa mi racconti di bello Daniel e io per tenerlo un po felice gli raccontai la storia di come avevo aiutato Babbo Natale a far diventare magico il Natale . Io gli dissi a lui prima di essere chiamato da Ada Knight per andare a risolvere un caso di omicidio in cui le vittime non erano una o due ma addirittura cinque – Devi raccontare questa storia ai miei genitori e devi essere tu e nessun altro e Cupido – mi chiese perché io ? . Io ci pensai e dissi a lui – Se lo faccio io provoco un problema nel tempo , secondo le mie informazioni devi essere tu .

Cupido decise di farlo e poi venni chiamato da Ada Knight e disse – Daniel  devi venire nell’ Universing , qui ci sono cinque persone morte e sono morte in modo strano e nemmeno Cornelia capisce come hanno fatto , ma forse tu sei in grado di capirlo . Io dissi a lui che dovevo andare e ci salutammo , lui di nascosto aveva sentito la mia telefonata e scrisse il luogo dove dovevo andare . Il foglio con le indicazioni lo diede ai miei genitori e lori si precipitarono li sul tetto di quella casa e stavano guardando a me mentre andando .

Helena mi vedeva schizzare con la mia auto e vide che andavo molto veloce e acconto a me c’ era Ada Knight e Helena disse ad Alukard – questo lo ha preso da te , il fatto di correre con la macchina . Alla fine scesi dalla macchina e i miei genitori mi poterono vedere in volto e Ada mi disse – ma perché non posso mettere una mia canzone e io gli dissi – una delle regole della mia auto , chi guida sceglie la musica tu non guidi la mia macchina e quindi non puoi scegliere la musica e Ada mi disse – sei ingiusto e io dissi a lei – facciamo cosi , dopo ti faccio guidare la mia e tu puoi scegliere la musica che vuoi e Ada mi disse – pero non devi fare che non cambi e io gli dissi – va bene . Alla fine entrai dentro e vidi nella camera da letto i  corpi di cinque uomini e tutti erano morti e per lo più aveva una faccia felice . Come se avessero passato la notte più bella della loro vita , toccai li per terra e grazie a quello ebbi una visione e vidi una donna nuda che stava legando gli uomini al letto e poi con calma e molta pazienza stava loro privando loro della loro stessa vita ma era molto cattiva perché prima di ucciderli con un bacio lei li aveva studiati e aveva capito le loro intenzioni con lei . Se lei non li avesse incatenati al letto caviglie e polsi loro avrebbero fatto del male alla donna e l’ avrebbero uccisa . La donna per me era una di quelle persone che vanno in giro e cercano giustizia o cosi credono ma invece e vendetta e non giustizia . La donna era stata crudele e non aveva lasciato niente al caso , aveva preso i suoi vestiti e tutto quelle che le serviva per scomparire e per scomparire una volta per tutte aveva usato il profumo di uno degli uomini che era morto .

Gli uomini che erano morti , erano tutti dei criminali che facevano del male alle donne ed erano Gastone Neri , Gaspare Ferrari , Giancarlo Coppola , Pasquale Vitale e per l’ ultimo Palladio Martini .Avevano tutti 25 anni e avevano accuse gravi come percosse , violenze sessuale non solo su donne adulte ma anche su giovani donne , pestaggi . Le loro fedine penali era lungo mezzo metro , non voglio dire che è un bene che queste brutte persone non sono più in circolazione ma avrei preferito metterle in carcere . Adesso erano morte per colpa di una donna che gridava giustizia e io dissi ad Ada Knight – questa donna pensa di fare giustizia e chi pensa questo non si fermerà davanti a niente . Adesso dobbiamo aspettare la prossima volta e proviamo a prenderla viva e vegeta e Ada disse – si , proviamoci . Alukard e Helena si guardarono e dissero – nostro figlio Daniel è cresciuto alla grande e lavora per i buoni .  Nel viaggio di ritorno feci guidare Ada Knight e mise delle canzone davvero molto belle .

Cupido dice ai miei genitori una cosa su di me

Cupido fermo i miei genitori prima che se andarono e mia madre chiese a Cupido – perché non ci hai fatto andare via ? e Cupido disse – So una cosa su vostro figlio Daniel Saintcall , se la volete sentire ve la posso dire . Alukard e Helena si fermarono e poi dissero a Cupido – cosa sai su nostro figlio Daniel , la vogliamo sentire , adesso . Cupido alla fine disse – Voi sapete come è nato il Natale ? , mio padre disse – si grazie a Babbo Natale che porta i doni a tutti i bambini del mondo . Cupido alla fine disse – vostro figlio ha aiutato Babbo Natale a fare tale cosa .

Mio padre Alukard e mia madre Helena si sedettero e vollero ascoltare la storia di me che io auto Babbo Natale – Voi sapete gli oggetti perduti . Oggetti che sono andati perduti , non so in che modo ma vostro figlio Daniel ne ha trovato uno e l’ ha dato a Babbo Natale . Lui non sapeva se ce la poteva fare oppure no a dare i doni a tutti i bambini del mondo e alla fine compari Daniel Saintcall e dono a lui la sfera del tempo e cosi grazie a vostro figlio e nato il Natale .

Helena chiese a Cupido – ma tu come hai sentito questa storia ? e Cupido disse a mia madre con molta sincerità – è stato vostro figlio a dirmelo , e venuto qui e me l’ ha detto e poi pure lui ha cercato una soluzione per il problema che avete risolto voi . Prima di andarsene mi ha detto di dirvi questa storia e dirvi che sta usando i suoi poteri per il bene e per aiutare un sacco di persone . Mia madre Helena disse a Cupido – perché non ha parlato non è stato lui a parlarci questa storia e Cupido disse – non ha potuto perché e stato chiamato da una persona che gli aveva detto che una donna aveva ucciso cinque persone e se ne dovuto andare a capire cosa è successo . Se volete vi posso dire dove sta andando e in quale tempo .

Alukard chiese a sua moglie Helena – ti va di vedere nostro figlio in azione e Helena disse – si voglio vedere come e adesso e come agisce . Cupido scrisse su un foglio dove ero e loro andarono li .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: