Categorie
Anna Arandelle Cugina Cugini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Spazio Tempo

Aspetto di mia cugina Anna

ELIZABETH LAIL

Prima di andare via dalla stanza di Anna lei venne verso di me e mi diede un pugno forte ma io non senti nulla . Lei ruppe la mano – di cosa sei fatto acciaio o qualcosa del genere . Io mi misi a ridere e lei mi disse con una faccia – smettila per colpa tua mi sono rotto la mano . Io presi la mano di mia cugina e gliela curai . Dopo pochi minuti la potè usare in modo perfetto – cosi pure tu sai usare la magia e io no . Pure Elsa lo sa fare e io no . Io andai verso di lei e senti con il mio potere di leggere dentro le persone e vidi che pure dentro di lei c’ era qualcosa di magico . Una volta andato verso di lei – ho guardato dentro di te e ho visto pure tu hai qualcosa di magico . Se vuoi te lo sblocco . Anna lo voleva ma non lo voleva – per il momento non lo voglio ma se voglio avere i poteri te lo dirò . Adesso dimmi come mai la tua pelle e cosi resistente . Mia cugina era parecchio curiosa – non lasciarmi sulle spine voglio sapere . Io alla fine parlai – vedi io ho il potere di essere invulnerabile e grazie a questa abilità se tu mi dai un pugno o mi lanci addosso un oggetto io non sento nulla a meno che non fermo il mio potere e cosi lo faccio . Allora Anna venne verso di me – disabilità questa abilità perchè adesso ti devo dare questo pugno . Io lo feci e lei melo diede bello forte il pugno . Io mi ripresi in fretta – se hai questa forza si può dire che siamo cugini . Una volta ripristinato il mio potere andai verso Anna – vedi io ho un sacco di poteri e li uso per salvare le persone . Anna inizio a sapere tutto di me – e perchè non li hai usati per salvare i miei genitori . Anna andò vicino alla porta e si mise davanti e parlai – vedi io lo volevo fare ma non potevo salvarli  . Quello era un punto fisso nel tempo e nello spazio . Nel senso che quello era un evento che doveva succedere e io non ci potevo fare nulla . Ma se tu o tua sorella siete in difficoltà chiamatemi e io intervengo . Anna era felice di saperlo e mi abbraccio – come ti ho detto prima non sparire e cerca di farti vedere più volte .

 

 

Categorie
2013 Allenamento Dialoghi Dominatore di Poteri Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con IA Profet Parlare con Pandora Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Poteri dei Signori del Tempo Racconto Signori del Tempo Storia Tempo

Faccio vedere a Pandora come si prendono le impronte digitali

Avevo deciso di rimandare la nostra lezione su come si prendono le impronte digitali e altre cose dentro la nostra camera delle simulazione . Certo tutto li dentro non è reale però tu li dentro puoi imparare di tutto . Io e Pandora nel pomeriggio iniziammo ad andare li , entrammo con molta calma e stavolta lui aveva simulato un laboratorio scientifico con tutto l’ occorrente per prendere le impronte digitali sia delle dita che dei piedi , scanner per identificare subito il sospetto . Era tutto allestito e tutto pronto per il mio corso per Pandora su come si prendono le impronte digitali . Io tutto pronto dissi a Pandora – allora ci sono vari modi in cui si possono prendere le impronte digitali . Il modo più tradizionale è usare la polvere da sparo e utilizzi un pennello . Diciamo che devi trovare le impronte digitali su una superficie lisca tipo una bottiglia o un piccolo flacone di pillole , tu prendi il pennello con quello prendi la polvere da sparo e lo metti sulla superficie della bottiglia o altro . Pandora prima di sentire le mie parole aveva trovato un quaderno in camera mia e se le era preso per prendere appunti e quando io iniziai a parlare di questo primo metodo lei si era segnata tutta , perché lei sapeva che questa era una simulazione però voleva essere pronta a quando dovevamo andare sul vero campo , cioè il mondo reale piano di insidie e pericoli e dove li stare attento e sopratutto dove mentre lei lo adesso con me le facevo usare il quaderno , ma quando lavorerà a un caso reale Pandora dovrà sapere queste cose senza leggere niente da nessuna parte , lo deve sapere è basta . Poi io dissi a Pandora – c’ e un altro metodo per prendere le impronte e questo metodo si può utilizzare su un foglio e Pandora curiosa di sapere – quindi grazie a questo metodo io posso prendere le impronte digitali su un foglio ? , io risposi a Pandora – si , prendi per esempio che tu trovi un foglio compromettente o altro . Per utilizzare questo metodo hai bisogno di un magnete e una sostanza miscelando una sostanza siliconica e polvere da sparo o di alluminio e viene fuori il Mikrosil . Poi utilizzi il magnete e inizi a cospargere il foglio con poca della sostanza , una volta fatto seccare le impronte digitali appariranno sul foglio . Se utilizzi uno o l’ altro modo o l’ altro modo che ti farò vedere per prendere le impronte digitali o per prendere le impronte dei piedi devi utilizzare i guanti . Pandora si inizio a segnare tutto con calma e con una scrittura leggibile e molto bella , tanto bella che tutti quanti potevano capire cosa ci stava scritto sul foglio . Dopo aver fatto vedere il primo e il secondo modo per prendere le impronte digitali , io dissi a Pandora – adesso ti faccio vedere qual’ e il terzo metodo per prendere le impronte digitali . Il terzo metodo si può fare su una bottigliaia d’ acqua . Allora si fa cosi cospargi la bottiglia d’ acqua con la polvere da sparo in piccole quantità , poi prendi un piccolo pezzo di legno uguale a un gessino e dove hai visto l’ impronta digitale , con quello cospargi in quel punto il Mikrosil e e lasci seccare . Una volta solidificata la sostanza tieni stretta la bottiglia d’ acqua e togli con molta calma la sostanza che si è saccata ormai da un po’ la potrai prendere le impronte digitali dalla bottiglia d’ acqua . Pandora si era segnata tutto quello che avevo detto io sul quaderno . Poi P.R.O.F.E.T per mio ordine mi fece apparire tutti gli accessori necessari per far provare a Pandora i tre metodi per prendere le impronte digitali . Io dissi a Pandora – rileggiti quello che hai scritto e cerca di memorizzarlo , perché dopo senza nessun aiuto del tuo quaderno tu dovrai fare questi tre metodi senza leggere da nessuna parte . Pandora dal viso era un po’ giù , perché lei non poteva leggere e fare con quello . Io allora andai vicino a Pandora e dissi a lei in modo molto convincente e sopratutto per cercare di motivarla – tu puoi farcela , se ti concentri e ti ricordi tutto quello scritto li sul tuo quaderno e se ti ricordi come ti ho fatto vedere io ce la puoi fare . Ti faccio provare senza quaderno non perché io ti voglio punire , ma perché nel mondo reale quando tu dovrai lavorare a un caso vero e proprio tu non avrai nessun quaderno accanto a te , ci sarai soltanto tu e la tua mente . Pandora capì la mia scelta cioè volevo metterla alla prova li dentro per vedere se poteva farcela nel mondo reale . Alla fine Pandora decise di fare come le avevo detto e inizio a rileggere quello che avevo scritto e si concentro nel cercare di rivedere nella sua mente quello che io avevo fatto prima . Dopo un po’ di tempo lei ricordo e inizio a provare e a riprovare e dopo molto tentativi , lei riusci a fare queste cose . Pandora aveva imparato a prendere le impronte digitali senza vedere da nessuna parte e io con sguardo fiero verso di lei , le – brava Pandora hai superato questa cosa , adesso l’ unica cosa che devi fare è imparare quello che fa una persona che appartiene alla Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .