Rebecca Logan da l’ arco a Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Dana Moretti quando era scesa dal suo lettino che era comodo e delicato si era dimenticato di prendere una cosa molto importante per lei e sarebbe a dire l’ arco . Era li vicino al tavolino e Dana non lo aveva preso . Rebecca lo prese in mano e lo tolse da li sopra prima che un pazzo provasse a fare qualcosa . Noi siamo in un ospedale se uno avesse questo arco in mano potrebbe usarlo per minacciare qualcuno e cosi cercare una persona per farsi trapiantare un organo o un altra parte del corpo . La minaccia sarebbe potuta avvenire ma Rebecca prendendo l’ arco aveva fermato tale evento . Una volta in mensa vide li Dana che era seduta e stava bevendo molto acqua fresca . Rebecca si mise seduta dall’ altra parte del tavolo e poi mise sul tavolo il suo arco – nella fretta di scendere dal letto e venire qui in mensa te ne sei dimenticata del’ tuo arco . Dana non se ne era dimenticata ma non lo voleva – non lo voglio . Con quella ho ucciso una persona e io non la voleva uccidere . Rebecca le diede la mano per cercare di essere forte in questo momento – senti lo so che non ti senti fiera di quello che hai fatto . Ma tu hai ucciso un mostro che aveva ucciso 11 persone . Lo so che non lo vuoi perché con questo hai ucciso una persona . Ma forse nel futuro magari una volta imparato a usare alla perfezione invece di uccidere lo puoi usare per colpire i nemici e fare in modo che siano vivi e vegeti e cosi tu puoi salvare persone senza uccidere nessuno . Dana accetto l’ arco con calma e lo porto sempre con se . Rebecca aveva dato l’ arco a Dana perché sapeva che lei nel futuro poteva fare un sacco di cose buone e non cattive . Dana guardo Rebecca negli occhi – grazie per avermi dato l’ arco . Forse mi ci vuole un po’ per capire come funziona però come dici tu lo posso usare per salvare le persone e non per ucciderle . Grazie dell’ aiuto . Dana prima di lasciar andare via da li Rebecca – cerca di stare attenta con il tuo potere . Se lo usi troppe volte tu ucciderai te stessa . Per favore fa attenzione e cerca di non usarlo sempre oppure non ci rivedremo di nuovo . Rebecca sapeva che Dana aveva ragione ma lo stava facendo per lasciare una traccia in questo ospedale – lo so molto bene . Ma sono capacissima di capire quando mi devo fermare . Rebecca se ne andò a fare un altro turno e anche questa volta avrebbe usato i suoi poteri per fare del bene .

Rebecca parla con Dana

1313485-bigthumbnail

Rebecca si era preoccupata molto di Dana nei tre giorni in cui lei era rimasta li su quel lettino e pure adesso che era sveglia si stava preoccupando . Una volta andata in mensa trovo subito Dana che era li a mangiare con calma la pizza che era ancora bella calda . Rebecca si mise seduta e inizio a prenderne un pezzo – vedo che ne è rimasta ancora la pizza . Dana era li che mangiava la pizza senza esagerare visto che non voleva vomitare – sto mangiando con calma perchè non voglio sentirmi male di nuovo . Come sta la tua paziente ? . Rebecca si mise seduta dall’ altra parte del tavolo e vedeva Dana negli occhi – adesso sta bene . La mia paziente aveva 7 anni . Era una bambina di nome Federica e il fratello l’ aveva colpita accidentalmente con una palla di fuoco . Aveva distrutto il suo intero braccio destro e adesso grazie a me può usare la mano destra e il suo braccio . Dana era felice di sentirlo – meno male che sta bene . Spero che non succeda di nuovo . Se il fratello avesse colpito un organo vitale tu non avresti potuta fare niente . Invece ha solo colpito il braccio e tu hai potuto fare qualcosa . Adesso mangia che hai bisogno di forze . Vedo che usare il potere che hai drena forze da te e la da ai tuoi pazienti . Mangia se devi fare un turno crolli a terra e non puoi aiutare nessuno in questo . Rebecca inizio a mangiare – hai ragione tu se non mangio qualcosa crollo e poi non posso aiutare nessuno . Rebecca inizio a mangiare tre fette di pizza una dopo l’ altra e poi inizio a bere un sacco di acqua . Dana vide che Rebecca aveva un sacco di fame – hai un sacco di me . Il potere di curare le persone ti toglie molte energie . Mangia un altra fetta cosi stai ancora più in forze . Rebecca prese un altra fetta e se la mise in bocca e alla fine torno in piene forze . Adesso era Dana a fare da infermiera a Rebecca . I ruoli si erano invertiti e poi dopo essersi lavata i denti Rebecca andò a fare un turno non molto lungo .

 

Dana Moretti si risveglia

1313485-bigthumbnail

Dana ci mise tre giorni a riprendersi . Per tre giorni lei era stesa li su quel lettino e Rebecca non sapeva se si sarebbe ripresa oppure no . Una volta alzata le inizio a girare la testa e Rebecca vide subito che la sua Jane Done aveva qualche problema . Aveva la testa che gli faceva male e poi doveva vomitare . Dana stava per vomitare e prese il secchio della spazzatura e inizio a vomitarci dentro . Vomito tutto quanto e cosi dentro allo stomaco non aveva nulla visto che aveva vomitato . Dana dopo aver vomitato si senti un pò meglio e si mise rimise sul lettino . Rebecca arrivo vicino a lei – come stai ? . Dana non stava molto bene visto che le faceva ancora un pò male alla testa – mi fa un pò male alla testa ma oltre a quello sto molto bene . Io sono Dana Moretti . Rebecca prese la cartella e cancello il nome Jane Done e ci mise quello di Dana Moretti . Adesso aveva un nome . Rebecca prese una sedia e si mise seduta vicino a lei – sai dove ti trovi e cosa ti è successo tre giorni fa ? . Dana si alzo dal letto con calma – si sono trovata in questo mondo . Una volta andata verso un vicolo un Lupo Mannaro mi ha quasi ucciso , ma io ho preso un arco e l’ ho ucciso io e poi mi sono risvegliata qui . Rebecca vide che Dana ci credeva a queste cose – quindi ci credi al fatto che sei in un altro mondo ? . Dana misi i piedi a terra ma rimase sul letto – certo che ci credo . Quando ero sulla Terra cercavo ufo , Vampiri , Lupi Mannari . Non ci sono riuscita a trovarli però qui ce l’ ho fatta . Poi Rebecca disse a Dana una cosa che secondo lei l’ avrebbe scossa – tu sei morta . Dana inizio a bere un pò di acqua fresca – lo sapevo già che sono morta . Ho cercato di salvare dei ragazzini dentro il World Trade Center e io ne ho pagato il prezzo . Adesso però dove sono ? . Nessuno mi ha detto che luogo è questo . Rebecca decise di dirlo a Dana visto che adesso e d’ ora in avanti avrebbe vissuto li dentro – noi siamo dentro l’ Universing e benvenuta nella città di Bright Falls . Dana non credeva di essere arrivata cosi lontana . Si senti ancora stanca e si rimise a dormire .

 

 

Wade porta Dana Moretti all’ ambulatorio dell’ Universing

1313485-bigthumbnail

Dopo aver ucciso Rubert Stern una grande minaccia dentro l’ Universing Dana era sfinita e un mercante la porto su un lettino dentro l’ ambulatorio dell’ Universing . Prima di andare via guardo in faccia una delle infermiere – questa donna deve essere curata per prima . L’ infermiera era Rebecca Logan 23 anni , capelli neri , molto carina e bella come non mai . Era li dentro perchè voleva aiutare le persone malate . Quando vide quel mercante che metteva sulla barella Dana Moretti non capiva come mai . Poi senti dire da lui quelle parole e Rebecca si avvicino a lui con calma – perchè deve essere curata per prima . Il Mercante di nome Wade era vicino a Rebecca – deve essere curata per prima perchè lei ha ucciso Rubert Stern cioè la persona che era divenuto un Lupo Mannaro e aveva ucciso  11 ragazze . Grazie a lei tutti possono uscire di sera e fare quello che vogliono e senza avere paura che un lupo mannaro abbia ucciso una ragazza solo perchè era andata in un bar a bere con una sua amica o perchè era li per altro .Rebecca decise di vedere le ferite della ragazza e videro che non c’ erano più . Mentre loro parlavano le ferite di Dana erano guarite e Rebecca vedendo questo fatto guardo Wade – tu sai se ha qualche potere speciale ? . Wade non se sapeva molto – io ho solo visto che la ragazza ha fatto apparire dal nulla una freccia e ha centrato il cuore di Rubert . Poi non so cosa è la ragazza . Dobbiamo vedere cosa è e quali sono i suoi superpoteri . Lo dobbiamo capire visto che questa sembra una novizia . Quando l’ ho visto aveva quell’ aria da persona che diceva ” sono qui dentro per la prima volta ” . Rebecca decise di vedere Dana e vide che stava dormendo profondamente e decise di lasciarla dormire . Per il momento sul certificato ci scrisse Jane Done visto che non sapeva il suo nome e nulla di Dana .

 

 

Melissa Mcarthur parla con Dana Moretti

1064679786625674434kF60lZBc

Una volta toccate le ali di Dana , Melissa si fermo vicino a lei – io lo sapevo già cosa eri senza che me lo dicessi tu . Dana era li e aveva capito cosa aveva detto – in che senso lo sapevi già . Lo voglio sapere . Melissa si mise seduta sulla sedia e Dana su una delle due poltrone . Si mise la più vicina possibile a Melissa per sentire cosa diceva . Melissa si mise a vedere Dana – vedi i miei occhi . Dana inizio a vedere gli occhi di Melissa e video che erano diversi dai suoi . Erano come se dentro ci fosse una esplosione di fuoco e poi li in mezzo ci vide una fenice di fuoco . Dana resto stupita da quello che aveva visto – come mai i tuoi occhi sono cosi ? . Melissa rispose senza avere paura visto che doveva dire tutta la verità . Quello era un momento molto importante per Dana – vedi questi sono gli occhi della fenice . Sono alcune persone ce li hanno e io ce li ho . Grazie a questa abilità oculare io vedo sempre le tue ali . Anche se non me lo mostravi io le vedevo molto chiaramente .  Dana non capiva come mai non lo aveva detto prima – perchè non mi hai detto prima di questo tuo potere . Melissa era li e guardo con uno sguardo – non sapevo se eri un angelo oppure un mostro che era venuto qui per fermare la Gazzetta dell’ Universo . Quindi adesso che cosa sei te lo posso dire . Dana si era tolta un peso dal cuore – adesso sono più libera dopo che ti ho detto questa cosa . Non sapevo se dirti che ero un angelo oppure no . Non sapevo se mi avresti creduto oppure mi avresti vista come una pazza .  Melissa si alzo dalla sedia e andò verso Dana – io non ti credo una pazza e non lo farò mai . Adesso che ci siamo dette tutto la nostra amicizia può iniziare .

 

 

 

Dana Moretti dice il suo segreto a Melissa

Swiss-Fine-Line-minimalist-workspace-with-ocean-views-600x338-540x304

Dana Moretti dopo aver preso un pò di tempo per se andò nell’ ufficio di Melissa Mcarthur e le disse il suo segreto . Melissa si chiedeva come mai lei era viva e se gli aveva detto che era morta dentro le Torri Gemelle . Dana si mise seduta su una poltrona e fece un respiro lungo e cosi si inizio a calmare . Dana era nervosa come non mai visto che non sapeva come l’ avrebbe presa Melissa ma Dana era pronta a correre il rischio e cosi lo disse subito – io sono un angelo . Melissa si alzo dalla sedia – ecco adesso si spiega perchè sei viva e vegeta nonostante il tuo corpo sia morto e distrutto dentro quel posto orribile e pieni di memorie molto brutte . Dana si alzo dalla poltrona e fece vedere le sue belle e grandi ali . Melissa era li ferma che le vedeva come se fossero la cosa più bella in assoluto – le posso toccare . Dana non si fece nessun problema a farsi toccare le ali da Melissa visto che lei aveva un tocco delicato e dolce  . Una volta vicino alle ali le inizio a toccare e videro che erano belle , pieni di luci e bellissime come non mai . Dana vide gli occhi di Melissa e dicevano ” le vorrei avere tanto pure io ” . Melissa le fece sparire – ti leggo dentro e pure tu vorresti delle ali come queste ma non puoi . Solo gli angeli possono averle . Ma un giorno ti porto a volare con me . Un giorno andiamo sul tetto e noi voliamo insieme e cosi potremo vedere insieme l’ Universing dall’ alto . Melissa era felice di avere Dana come amica non solo per il fatto che era sua amica ma anche perchè lei era un angelo .

 

 

 

 

Dana Moretti ringrazia Melissa Mcarthur

1313485-bigthumbnail

Dana era molto felice adesso , ma lo era pure per un altro motivo e sarebbe a dire che lei era riuscita a far risplendere la sua luce che quando aveva ripensato alla morte dei suoi genitori si era oscurata per un pò . Dana era li sul divano e non aveva i tacchi ai piedi ma era scalza e cosi faceva riposare i suoi piedi . Melissa si mise seduta vicino a Dana – grazie per questo momento con te . Ne avevo bisogno . Quando avevo pensato alla morte dei miei genitori la mia luce si era un attimo oscurata ma adesso grazie a te ce di nuovo . Melissa era felice di aver aiutato Dana – non ce di che . Ma adesso parliamo del tuo lavoro qui . Che ne dici . Ti va oppure hai bisogno di più tempo per pensarci . Dana adesso era pronta e in modo molto convinta guardo Melissa negli occhi – non me ne voglio più andare . Prima me ne volevo andare perchè la mia paura mi aveva sussurrato nell’ orecchio che tu mi avresti buttata via da qui dopo che ti avevo detto il mio segreto . Ma vedo che tu non l’hai fatto . Melissa aveva sentito le parole di Dana – non lo avrei mai fatto . Se tu avresti fatto male il tuo lavoro allora avrei gridato ” Vattene fuori di qui ” . Ma visto che il tuo lavoro è stato impeccabile tu non te vai amica mia . Adesso che ne dici di tornare al lavoro amica mia . Dana si mise le scarpe con i tacchi a spillo e se le mise e con Melissa torno a lavorare . Torno a vedere se c’erano interviste o persone che volevano essere aiutate da Melissa . Dana lo faceva con felicità perchè oggi aveva ritrovato la sua luce e aveva un amica di cui si poteva fidare e di cui poteva farsi aiutare se nel caso stava per diventare un angelo nero .

 

 

Arco di Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Dana Moretti quando arrivo qui dentro l’ Universing fu quasi uccisa da un lupo mannaro . Lui la prese per un braccio in modo molto forte . Il nome di questa persona era Ruben ed era un Lupo Cattivo che aveva molto fame . Per colpa delle ronde per salvare le persone dalle grinfie del lupo . Ruben non aveva mangiato nulla per cinque mesi . Notte e Giorni facevano le ronde di quartiere e adesso lui aveva trovato una vittima da mordere e da tenere in vita per qualche giorno . Dana gli diede un calcio nelle parti basse ma lui non si fece nulla . Prese Dana per i capelli in modo molto forte e la butto verso un mercatino per le armi . Dana adesso li a terra con tutte quelle armi . In preda al panico , con l’ adrenalina che entrava in circolo e prese l’ arco . Una volta prese si concentro e fece uscire una freccia di luce . Una volta colpito il lupo al cuore lui cadde a terra e pure Dana . Ma un mercante la prese in pieno e la porto in infermeria . Una volta portata li le sue ferite erano guarite subito come se lei non ce le avesse mai avuto . La fecero riposare li per tre giorni interi . Era riuscita da sola a uccidere un lupo e già come primo passo dentro l’ Universing non era male . Ecco il suo arco che usa per salvare tutti qui dentro ma sopratutto Melissa Mcarthur

arco-azrael-esclusiva-xbox-360

Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Meno male che Melissa è riuscita a far tornare la luce dentro il cuore di Dana Moretti oppure da li sarebbe peggiorata la situazione . Se peggiorava chi moriva non era Dana ma era Melissa . Se Melissa non distruggeva l’ oscurità che aveva vista attorno a Dana quella sarebbe andata dentro al suo cuore che si sarebbe inondato attraverso le sue arterie e poi dentro la sua mente . Se prima aveva pensieri felici come ad esempio ” quanto è bello questo salotto ” . Quel pensiero felice si sarebbe trasformato in un pensiero di sola tristezza e sopratutto egoista cioè ” io non ho un salotto cosi bello . Se non ce l’ ho io allora non ce lo deve questa puttana di giornalista da quattro soldi ” . Ma Melissa aveva impedito la sua trasformazione da angelo bianco ad angelo nero . Se l’ oscurità sarebbe stata dentro di se per sempre le sue ali si sarebbero divenute nere come la pece . Tutta attorno a lei non c’era luce ma c’ era solo oscurità . Una grande oscurità che avrebbe distrutto ogni brandello di luce dentro al suo cuore e dentro la sua mente . L’ oscurità le avrebbe permesso di avere un arco nero e ficcare dentro il cuore di Melissa tre frecce che l’ avrebbero uccisa in modo molto lento e doloso . Melissa era riuscita a distruggere tutta la sua oscurità e adesso per sempre poteva essere un angelo buono che tiene lontano dai guai Melissa .

 

Melissa Mcarthur calma Dana Moretti

1064679786625674434kF60lZBc

Dana Moretti era nell’ ufficio di Melissa e aveva molto paura e Melissa grazie agli occhi della fenice lo vedeva . Vedeva che attorno a Melissa c’ era un aurea molto nera e decise di porre rimedio . Melissa vide che l’ oscurità era pure vicino alla sua mano ma la luce emanata da Melissa la distrusse . Melissa porse la mano a Dana e lei la prese e con calma andarono vicino a una porta che era chiusa a chiave . Melissa lascio per un attimo la mano di Dana e prese dal suo collo la chiave . Una volta messa e girata porto Dana Moretti dentro al suo grande salotto . Una volta che la porta si chiuse Melissa con il suo potere di parlare con le macchine spense le telecamere e spense i registratori per non far sentire a nessuno quello che si dicevano li dentro . Melissa con calma senza cadere si tolse le scarpe e Dana la guardo in modo un pò strano – che fai ? . Melissa vide Dana era preoccupata – non ci vede nessuno ho spento le telecamere dappertutto . Quindi se ti vuoi togliere quei tacchi per sentirti meglio lo puoi fare . Non li devi portare per forza . Dana se li tolse e i suoi piedi iniziarono a sentirsi meglio . Una volta sul divano Dana Moretti inizio a raccontare tutto a Melissa – io lavoravo li come Giornalista ma l’ 11 Settembre del 2001 sono stata li sul tetto per prendere un pò d’ aria e fare un pò di pausa con delle mie amiche . Stavamo parlando di ragazzi e stavamo parlando di cene . Poi gli aerei sono volati sopra le nostre teste . In quel momento mia madre mi ha chiamato però lo fece all’ ultimo minuto . Cioè pochi minuti prima che l’aereo fece saltare in aria le due Torri Gemelle . Melissa prese una coppa di gelato al cioccolato e la diede a Dana e lei inizio a mangiare . Ma prima di farlo abbraccio Melissa e lei inizio a dire – adesso tutto va bene . Tutto è passato e non devi preoccuparti più di nulla . Qui ci sono io con te . Non sono solo il tuo capo ma sono anche un amica . Anche se tu dici che ti vuoi dimettere io non le accetto perchè adesso non sei in te . Noi due staremo qui dentro fino a quando tu non sentirai meglio . Melissa e Dana passarono due ore li dentro e in quelle ore si trasformarono da sconosciute a migliori amiche . Li dentro si raccontarono i loro segreti e tutto quello che avevano passato .

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: