Categorie
Crinale Infernale Daniel Saintcall Demone Demoni Dominatore di Poteri Erin Stuart Foto Inferno Kara King Welma Stuart

Roak prende il corpo di Erin Stuart

fantasy_demone_di_fuoco

Roak ci aveva provato un sacco di volte di uscire dall’ inferno e se non ci era riuscito era opera mia e di Kara King . Io per molto tempo avevo allenato Kara King ed era divenuta molto brava e in gamba con qualunque arma . Il nostro prossimo obbiettivo era un demone di nome Roak . Era un demone di fuoco e abbastanza potente . Io e Kara eravamo vicino al Crinale Infernale e lo vedemmo fare la sua grande minaccia contro David Jacob Black . Io prima di andare all’ attacco guardai Kara – stiamo attenti lui è molto potente e quindi niente imprudenze . Kara lo sapeva che non doveva fare eroismi oppure sarebbe morta per sempre o se sarebbe stata presa quel demone si sarebbe divertita a ucciderla in un modo molto sadico . Cioè avrebbe preso la tua arma , l’ avrebbe resa incandescente e poi te la metteva su ogni parte del corpo e tutto per farti cantare un piccolo uccellino e solo se parlavi la tua tortura sarebbe finita . Molte persone sono andate sotto la tortura e tutti perché volevano uccidere per proprio conto o per vendetta . Ma nessuno ci riusci . Io presi la mia lunga spada dal fodero e andai contro di lui e Kara prese la sua spada e mi segui passo dopo passo . I nostri passi erano lenti , calmi e decisi e tutto per non fare rumore . Il minimo rumore e Roak si sarebbe accorto di noi . Roak era li e non vedeva l’ ora di uccidere con le sue mani David la guardia del Centro Commerciale di Milano . Lo voleva uccidere perché lui lo aveva fatto finire in quel modo e e li dentro . Io e Kara eravamo molto vicini a lui , mancavano pochi metri . Roak si giro e lancio una palla di fuoco contro di me . Io la presi la fermai tra le mie mani e la feci scomparire come se nulla . Roak non ci aveva messo troppa forza – la prossima sarà più forte e cosi me ne andrò da qui . Mi voglio vendicare e nessuno dei due mi fermerà . Roak sapeva che tra poco si sarebbe aperto un portale li al Crinale Infernale . Non aveva scelto il luogo per caso ma lo aveva scelto per andare via da quel luogo con il portale che era diretto verso Milano e si sarebbe aperto tra cinque minuti esatti . Roak lancio una sfera di fuoco molto forte contro Kara ma lei uso la sua spada per contenere le fiamme e poi la rimando a Roak . Io decisi di sfruttare la situazione per colpirlo con la mia spada . Roak vide i nostri colpi e fece un muro di fuoco e fiamme davanti a lui e lo fece diventare un vero muro contro i nostri attacchi . Io distrussi il muro con il potere dell’ acqua e si distrusse in molti pezzi e Roak non ci credeva . Alla fine decise di prendere Kara per i capelli in modo molto forte che lei emise un grido disumano che si senti in tutto l’ inferno e tutti i demone erano felici di sentire le grida di una vittima . Per tenermi occupato uso la mano che teneva i capelli di Kara per bruciarli e poi la butto verso di me con un calcio alla sua schiena . Io le spensi il fuoco che usciva dai suoi capelli e poi vedemmo che Roak creo un muro di fuoco che era più resistente del primo . Io e Kara lo avevamo sottovalutato e adesso era sulla Terra e noi non potevamo andare li perché il portale si era chiuso subito dopo . Roak adesso era sulla Terra e scelse un aspetto che non faceva capire alla sua vittima che era in pericolo . Prese l’ aspetto di Erin Stuart la sorellina di Welma . Roak da quando era all’ inferno aveva progettato questo piano dal suo primo modo di scappare dall’ inferno . Una volta entrato nel corpo di Erin lui inizio a capire come liberarsi di questa sorella maggiore che rompeva le scatole per ogni minima cosa . Doveva trovare un modo per andare a Milano e senza averle tra le scatole .

Categorie
Alex Rider Crinale Infernale Demone Incendi Milano Piromane

Aspetto di Roak L’ Incendiario

fantasy_demone_di_fuoco

Alex Rider 22 anni , capelli neri e copriva la sua testa con un cappuccio nero . Lui abitava a Milano ed era un piromane che faceva moltissimi incendi . Tutti avevano paura di questi incendi visto che erano grandi tipo sette metri . Alex si faceva chiamare dai suoi amici Roak e cosi il suo nome si sparse in tutta la città e tutti ebbero paura di lui visto che ci lo fermava finiva male . Roak decise di fare un colpo grosso un centro commerciale . Ma quello fu il suo ultimo colpo visto che una persona era ancora la dentro e decise di fermarlo una volta per tutte . Era una guardia di sicurezza che chiuse tutte le porte e prima di andare vide se lui riusciva a scappare oppure e poi con le sue chiavi si apri la porta di sicurezza e se ne andò via lasciando il ragazzo li dentro . Prima di uscire prese la sua torcia e distrusse le telecamere di sicurezza e fece in modo che la colpa ricadesse sul ragazzo . Alex era arrivato all’ Inferno per quello che aveva fatto a Milano . Ma adesso dentro di lui c’ era rabbia e sete di vendetta e una grande passione per il fuoco . Lui li non era più una vittima ma un uomo che poteva fare tutto e si trasformo in un potete demone di fuoco . Prima di provare a scappare dall’ inferno vide al Crinale Infernale il volto di David Jacob Black e lo disse con una voce infernale e davvero spaventosa  – appena esco di qui distruggerò tutto quello che hai . Adesso il mio nome è Roak e sarò la persona che spazzerà via la tua intera vita e quando avrò finito con tutto attorno a te sarà solo cenere , morte e sofferenza .