Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Anversa 2013, Deagostini e Leolini: il vostro debutto Mondiale!

Due italiane si apprestano a fare il loro debutto ai Mondiali di ginnastica artistica. Francesca Deagostini e Alessia Leolini calcheranno il palcoscenico iridato per la prima volta in carriera.

 

La milanese ritorna in campo internazionale dopo 18 mesi di assenza. L’ultima volta conquistò un fantastico bronzo a squadre agli Europei di Bruxelles 2012, prima della mancata convocazione alle Olimpiadi e dell’operazione al ginocchio che ha sicuramente cambiato la sua carriera.

La toscana è al primo anno da seniores e ha subito vestito il body azzurro più importante. Anche lei era presente a Bruxelles quando conquistò l’argento con la squadra juniores prima che Enus Mariani volasse verso il titolo continentale.

 

Oggi pomeriggio incroceranno di nuovo le loro strade, nella seconda suddivisione.

La Leolini dovrà tenere a bada la grandissima emozione che sicuramente la prenderà in gara. La scaccerà con una grandissima serie di esercizi, che ha esibito con convinzione durante la prova podio. Se salisse in pedana quella stessa Alessia ne vedremmo davvero delle belle… Al corpo libero ha lo Tsukahara in seconda diagonale subito dopo il Tabak iniziale; al volteggio presenterà due salti (carpio mezzo il migliore); alle sue parallele ha addirittura quattro salti con addirittura lo Shaposnikova che la spara a 5.7 di D Score. Per lei sarà fondamentale fare esperienza.

La Deagostini, invece, entrerà nel codice dei punteggi grazie alla sua entrata alla trave (cliccate qui per vederla e scoprire di cosa si tratta), ha inserito l’enjambè cambio e ci dovrebbe regalare altre grandi sorprese. L’obiettivo è quello di ben figurare, di trovare delle risposte in prospettiva 2014 e lanciare una risposta chiara a tutta la concorrenza.

 

Entrambe saranno impegnate nella seconda suddivisione, in programma dalle 16.30. Inizierà Francesca alla trave che poi passerà il testimone ad Alessia, la quale seguirà l’ordine: corpo libero, volteggio, parallele asimmetriche. Cliccate qui per vedere il dettaglio dell’ordine di rotazione.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Italia ai Mondiali: convocazioni da rifare?

Enrico Casella, prima del Trofeo Massucchi, aveva già diramato le convocazioni per gli imminenti Mondiali: Adriana Crisci, Carlotta Ferlito, Vanessa Ferrari, Alessia Leolini.

Spiegato che Elisa Meneghini si sta preparando per il 2014, questa era (con quasi assoluta certezza) la miglior formazione possibile che l’Italia poteva schierare.

 

Quanto successo a Vigevano, però, potrebbe costringere il nostro Direttore Tecnico a riscrivere i nomi della partecipanti alla rassegna iridata.

Adriana Crisci si è infortunata al volteggio. Oggi sono attesi degli accertamenti sullo stato di salute del suo ginocchio che sembra aver fatto crac durante il doppio avvitamento al volteggio. In base a questo si dovrebbe valutare se l’eterna olimpica di Sidney 2000 riuscirà a volare ad Anversa. Ad ogni modo siamo convinti che proverà fino all’ultimo a inseguire un recupero, anche se le sensazioni sono tutt’altro che positive.

Se così non fosse, Enrico dovrà re-inventarsi la “squadra”. Se volesse puntare sul volteggio dovrebbe andarsi a ripescare Arianna Rocca, che ha in tasca due buone esecuzioni alla tavola.

 

Altrimenti dovrebbe modificare tutti i piani e puntare su altre ginnaste in altre specialità. Giulia Leni ha lasciato la ginnastica quindi è out.

Dunque, senza girarci troppo intorno, abbiamo solo altre due ragazze seriamente candidabili al body azzurro: Chiara Gandolfi e Francesca Deagostini.

La romana ha in tasca un ottimo esercizio alle parallele e potrebbe ben figurare, ma la finale di specialità è al momento un miraggio. Soprattutto, però, un’eventuale convocazione di Gandolfi potrebbe escludere la Leolini perché sono entrambe paralleliste. A meno che Ferlito non faccia all-around come agli Europei?

La milanese è tornata in pedana dopo 15 mesi di assenza dalle gare. Non ha impressionato, ma è stato bello rivederla nel suo habitat naturale. Dopo la mancata convocazione alle Olimpiadi, non era facile riprendere. Al momento, però, ci sembra ancora troppo acerba per affrontare l’appuntamento clou della stagione.

 

I grattacapi per mister Casella sembrano davvero numerosi. Soprattutto perché dovrà tirare su il morale di Alessia Leolini, emozionatissima da una super convocazione che l’ha portata a commettere qualche errore di troppo durante l’incontro con la Germania.

Ripuntare su Meneghini, anche se sta già preparando il 2014, potrebbe essere una soluzione? Difficile perché ci sono dei piani ben definiti che non si improvvisano all’ultimo minuto.

 

Staremo a vedere, ricordando che c’è tempo fino all’ultimo momento per cambiare le convocazioni. I Mondiali inizieranno il 30 settembre, ma si partirà per Anversa cinque giorni prima…

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Italia: le convocate per il pre-Mondiale!

Dopo il test di ieri al PalAlgeco di Brescia, Enrico Casella ha diramato le convocazioni per l’ottavo Trofeo Massucchi in programma sabato 14 settembre a Vigevano, incontro con la Germania che fungerà da vero e proprio pre-Mondiale.

 

A sfidare le teutoniche ci sarà una squadra composta da:

Francesca Deagostini

Carlotta Ferlito

Vanessa Ferrari

Chiara Gandolfi

Alessia Leolini

Elisa Meneghini

 

Altre sei ginnaste si esibiranno a livello individuale per provare a strappare un body in vista della rassegna iridata di Anversa (30 settembre – 6 ottobre):

Martine Buro

Adriana Crisci

Giulia Leni

Giulia Paglia

Alessia Praz

Arianna Rocca

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Assoluti -3: presentiamo tutte le ginnaste/1

Tre giorni ai Campionati Assoluti di ginnastica artistica. Tutto pronto ad Ancona (cliccate qui per scoprire tutte le informazioni sull’evento) per ospitare l’appuntamento tricolore. Abbiamo già detto delle assenti: Vanessa Ferrari, Carlotta Ferlito, Enus Mariani, Francesca Deagostini, Lara Mori, Federica Macrì, Jessica Mattoni. Adesso, però, è arrivato il momento di presentare una a una tutte le partecipanti:oggi la prima parte con dodici ginnasteDomani le altre dodici. L’ordine è discrezionale.

 

Giorgia Campana (16 maggio 1995; Nuova Tor Sapienza). Indubbiamente una delle grandi stelle del weekend. La romana torna in pedana da maggiorenne dopo un avvio di stagione spettacolare e che ce l’ha restituita ancora più matura. Terzo posto finale con la Olos Gym 2000, eccellente prestazione a Jesolo, successo nell’individuale di Firenze, convocazione per gli Europei e finale continentale alle parallele. La diciottenne deve difendere il titolo conquistato sugli staggi la scorsa stagione e parte assolutamente con i favori del pronostico anche per vincere il concorso generalesarà un’occasione ghiottissima.

 

Adriana Crisci (24 luglio 1982; Victoria Torino). Trent’anni e non sentirli. L’olimpica di Sidney 2000 è tornata a tutti gli effetti in pista e le uscite degli ultimi mesi lo hanno provato con la promozione in A2 della sua società, la convocazione in azzurro per Jesolo e una voglia di fare che non crolla mai. Staremo a vedere come si presenterà ad Ancona e a cosa potrà ambire. Certamente proverà a conquistare il titolo al volteggio (rivaleggerà con la Rocca), a ben figurare al corpo libero e a ottenere un piazzamento importante nel generale. La torinese ritorna all’appuntamento tricolore dopo l’uscita di Catania del 2012 (che ne rivedeva il rientro nell’artistica che conta), ma questa volta con obiettivi ben più importanti.Ricordiamo che Adriana fu Campionessa d’Italia nel 1996 e nel 2000…

 

Erika Fasana (17 febbraio 1996; Brixia Brescia). Siamo curiosi di vedere lo stato di forma della comasca. Le uscite in serie A non sono state brillanti e hanno notevolmente risentito dell’infortunio alle tibie di questo inverno. Gli Assoluti saranno un buon metro per rivalutare il valore ginnico della diciassettenne dopo le Olimpiadi di Londra e per fare un punto della situazione su quanto potrà proporre nei prossimi mesi. L’anno scorso dovette rinunciare alla rassegna per un lieve infortunio a un dito.Questa volta vorrà sicuramente mettersi in luce e provare a fare buone cose al corpo libero e, perché no, anche al volteggio.

 

Chiara Gandolfi (28 ottobre 1995; Olos Gym 2000). La romana, ormai abitualmente nel giro della Nazionale, ha coronato i primi quattro mesi del 2013 con il terzo posto finale conquistato con la Olos Gym 2000. Non l’abbiamo vista a Jesolo, ma potrebbe cogliere questa occasione per riscattarsi. Punto di forza alle parallele.

 

Serena Bugani (3 aprile 1997; Brixia Brescia). Di rientro da un 2012 difficilela bolognese si è ben comportata nelle tappe di serie A successive ad Ancona. Questa è l’occasione giusta per fare vedere il suo valore a livello individuale. Le sue possibilità le capiremo nella giornata di sabato: in base a quei punteggi capiremo a cosa potrà ambire nelle finali di specialità.

Tea Ugrin (12 giugno 1998; Artistica ’81). Lo scricciolo di Trieste dovrà mettere in mostra tutta la sua eleganza e bravura, dopo un campionato in cui ha fatto vedere eccellenti cose in due tappe. Se dovesse riuscire ad essere pulita e a presentare in modo ordinato tutta la sua routine, potrebbe essere da podio alla sua amata trave (nel 2012 quarta agli Eurojuniores) e potrebbe trovare un ottimo piazzamento nell’all-around.

 

Nicole Terlenghi (17 luglio 1998; Estate ’83). Reduce da un super campionato da neopromossa,sempre tra le migliori juniores del lotto come ha testimoniato a Jesolola quattordicenne potrebbe togliersi alcune soddisfazioni nelle varie specialità…

Martina Rizzelli (24 marzo 1998; Brixia Brescia). Specialistica del volteggio, è stata la migliore nella specialità a PadovaGinnasta promettente, capace di ben figurare su tutti gli attrezzi come ha dimostrato nel campionato a squadre.

 

Giorgia Morera (25 dicembre 1998; Olos Gym 2000). La sorpresa positiva della Serie A in cui ha agguantato, da protagonista, la terza posizione finale con la sua squadra. Molto abile su tutti gli attrezzi.

Giulia Paglia (8 settembre 1999; Coop Parma). Reduce da mesi assolutamente positivi nel primo vero anno importante: bel campionato di Serie A2 e grandi prestazioni a Jesolo. Punto di forza il volteggio.

Alice Linguerri (7 aprile 1999; Edera Forlì). Occasione per fare esperienza e provare a mettersi in luce. Quest’anno ha disputato la A2 col body della Renato Serra. Trova il picco alla trave.

Iosra Abdelaziz (7 dicembre 1999, ASA Cinisello). Di origini egiziane, è un eccellente prospetto che predilige il corpo libero. Gli Assoluti saranno un’occasione importante per fare esperienza.

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: tutti i temi caldi della prova di Ancona

Dopo aver presentato le ragazze che parteciperanno alla prima tappa del Campionato di Serie A1 di ginnastica artistica (cliccate qui per rivederle), dopo aver cercato di analizzare le ambizioni delle dieci squadre ai nastri di partenza (cliccate qui per leggere l’articolo), dopo avervi spiegato le regole della competizione (cliccate qui per conoscerle), individuiamo quali saranno i temi caldi dell’evento di Ancona in programma per sabato (ore 16.00, non è prevista diretta televisiva).

 

LE ASSENZE. La prima a saltare all’occhio è quella di Erika Fasana (Brixia Brescia): la temevamo visto che la comasca non si è allenata al meglio per un problema alle tibie ed ha dovuto alzare bandiera bianca per la prima prova (spererà di recuperare per le prossime prove). C’è anche quella di Lara Mori (Giglio Montevarchi), argento a squadre a Bruxelles 2012, che si è operata al ginocchio a dicembre e si sta ancora rimettendo. Mancherà anche Jessica Helene Mattoni (World Sport Academy) dopo un intervento alla mano. Di Francesca Deagostini sapevamo già abbondantemente (riavrà l’idoneità sportiva ad aprile), mentre ci ha sorpreso un po’ Francesca Benolli (Artistica ’81). Serena Licchetta non sarà in serie A1, ma chissà che domenica non sia altrove… Emily Armi non sta benissimo. Sottolineiamo la mancanza della Gal Gym Team Lixonum che ha rinunciato alla Serie.

VANESSA FERRARI. La nostra grande campionessa torna in pedana dopo i due appuntamenti di Coppa del Mondo che l’hanno vista impegnata a inizio dicembre (un quarto e un quinto posto). La ventiduenne sembra essersi rimessa in completa carreggiata dopo l’amaro quarto posto di Londra e si prepara alla stagione del riscatto. La condizione fisica sembra essere buona (non ancora ottimale, siamo solo a febbraio), ma la gara nelle Marche è un crocevia importante per valutare su cosa si deve ancora lavorare nei prossimi mesi (in vista dell’American Cup di inizio marzo e degli Europei, dove potrebbe davvero fare bene). Intanto una missione: trascinare le sue giovanissime compagne e insegnare i trucchi del mestiere.

 

LE RAGAZZE OLIMPICHE. Quattro su cinque saranno di scena al Pala Rossini. Di Fasana e Ferrari abbiamo già detto. Carlotta Ferlito presenterà il suo nuovo esercizio al corpo libero con una nuova musica e sembra non aver sofferto più di tanto dell’incidente occorsole due settimane fa durante un esercizio alle parallele. Elisabetta Preziosa inizia la stagione del riscatto. Giorgia Campana farà di nuovo vedere le sue super parallele e tirerà su una Olos Gym 2000 che si comporta sempre benissimo.

LE GRANDI PROMESSE AZZURRE. In un sol colpo vedremo Enus Mariani (nella foto), Elisa Meneghini, Alessia Leolini e Tea Ugrin: della nostra favolosa squadra d’argento agli Europei juniores dello scorso anno, mancherà solo Lara Mori. La campionessa europea juniores torna in pedana dopo otto mesi (proprio dalla rassegna continentale, se escludiamo la sgambata del Grand Prix di Cagliari), sembra aver superato i dolori alla schiena dovuti alla crescita e si aspetta a vivere l’ultimo anno da juniores prima dell’attesissima esplosione. L’altra brianzola e la toscana saranno alla prima uscita da seniores: sarà un anno importantissimo per entrambe e da queste tappe di campionato si decideranno diverse cose in merito alle convocazioni per gli Europei di Mosca. L’emozionatissima triestina proverà l’ennesima esperienza in una squadra che ha fatto la storia dell’artistica italiana.

 

LE DIFFICOLTA’. Il codice dei punteggi è cambiato, ma non aspettiamoci di vedere subito cose particolari, difficoltà estreme, cambiamenti particolari rispetto alla scorsa stagione. Tutte stanno ancora perfezionando i propri esercizi, stanno valutando il proprio stato di forma dopo un 2012 davvero durissimo e in attesa del vero scoppio del 2013 che è pienissimo di impegni.

LE GIOVANISSIME. Tante ragazzine, dalla classe ’98 alla 2000. Una ventata fresca, simbolo di un’immensa passione per l’artistica. La vetrina più importante si apre a loro. Tra le tante citiamo Giorgia Morera (Olos Gym 2000), le Paoletti (Giglio Montevarchi), Joelle Mattoni (World Sport Academy), Camilla Maria Sai (Artistica ’81), Marta Novello (Forza e Virtù), Arianna Salvi (Pro Lissone), Sofia Busato e Martina Rizzelli (Brixia Brescia).

I PRESTITI. Il colpaccio lo ha fatto la World Sport Academy che si è accaparrata le prestazioni di Anna Pavlova! Sì, proprio lei. La venticinquenne che strabiliò tutti all’Olimpiade 2004: se la Ponor fu la vera reginetta con tre ori, la russa si mise al collo due bronzi (squadre e volteggio) e sfiorò il terzo posto nel concorso generale (distante solo due centesimi di punto). L’Artistica ’81 ha trovato la slovena Tjasa Kysselef: una buona ginnasta, prossima a compiere i vent’anni, e che trova nel volteggio il suo miglior attrezzo. Completa il lotto delle straniere Cintia Rodriguez, spagnola classe 1994 inserita nelle fila della Forza e Virtù, che ha nelle asimmetriche la sua arma preferita.

 

IL CLOU. Il duello tra Brixia Brescia e la Gal Lissone: le campionessa in carica partono leggermente favorite. Possibile intrusione della Pro Lissone.

LA POSSIBILE SORPRESA. La Olos Gym 2000 capitanata da Ilaria Bombelli. Un occhio alla World Sport: se la Pavlova sarà in forma…

LA CURIOSITA’. Brixia e Gal hanno conquistato undici scudetti a testa. Ci si gioca una sorta di spareggio.