Categorie
2012 2015 2016 2017 Ada Knight Aqua Saintcall Corvo Attorno Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dishonored 2 Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dunwall Emily Kaldwin Imperatrice Karnaca Mondi Universi Universing

Dishonored 2- Riflessioni su Emily Kaldwin

Risultati immagini per Emily Kaldwin

Emily Kaldwin prima era una Imperatrice e adesso invece è in fuga e lei non se la deve vedere solo con Delilah Cooperspoon ma anche con un duca. Quando io e Ada abbiamo abbandonato questo mondo abbiamo capito che per Delilah era la fine e quindi noi abbiamo pensato che tutto fosse andato bene come doveva andare. Abbiamo pensato che era la fine per Delilah, ma poi anni dopo quando siamo entrati nel mondo di Dishonored 2 abbiamo capito che per Delilah questo era solo l’ inizio. Prima noi abbiamo visto una cosa molto interessante cioè Corvo Attorno che era ancora vivo e poi abbiamo visto che Emily Kaldwin non era più una bambina ma era una donna adesso e poi con il tempo e guardando i vari manifesti abbiamo capito che lei non è più l’ imperatrice. Quando abbiamo lasciato il mondo di Dishonored 2 noi eravamo a Dunwall, ma adesso noi siamo a Karnaca cioè la città dove ha vissuto Corvo Attorno tanto tempo fa. Sono passati 15 anni e Emily non è più una bambina che ha paura, adesso lei si fa difendere da sola visto che lei un giorno ha capito che i suoi nemici la potevano attaccare. Pure Corvo ha capito che Emily non era più al sicuro e quindi lui ha deciso di farla diventare una Guerriera e poi non so se da solo oppure con Corvo, lei ha ottenuto delle abilità uniche nel suo genere cioè poteri sopranaturali e cosi lei può diventare imprevedibile negli scontri contro i nemici. Corvo Attorno e Emily Kaldwin adesso sono un unica squadra e sono pronti a fermare questo Duca e a riprendersi il trono da Delilah Cooperspoon. Io pensavo che non ci era riuscita visto che nessuno aveva sentito più parlare di lei e quindi se non c’ erano tracce, lei non avrebbe fatto nulla. Ma invece mi sbagliavo e Delilah ha fatto le cose in grande e senza farsi vedere o sentire da nessuno. Delilah Cooperspoon è divenuta Imperatrice senza farsi aiutare da nessuno e ci credo visto che lei è una strega davvero molto potente e piena di poteri. Io, Ada e la mia squadra abbiamo visto cosa ha fatto Delilah a questa città e possiamo dire che ci sono morti, feriti e tutti da un potere a me sconosciuto. Non so quale potere ha fatto una cosa del genere, ma Karnaca adesso è simile a una città cimitero.

Categorie
2016 Ada Knight Corvo Corvo Attorno Daniel Saintcall Delilah Delilah Cooperspoon Dishnored Dominatore di Poteri Emily Kaldwin Imperatrice Universing

Uno sguardo nel mondo di Dishonored 2

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Non importa quanto tempo passa in un mondo o in universo, tu devi stare attento alle varie persone che ci sono li visto che tutto può accadere e tu alla fine vedi che tutto è divenuto oscuro e all’ inizio non capisci quello che sta succedendo. Nel nuovo mondo dedicato a Corvo Attorno e alla sua storia oscura e molto dolorosa visto che anche se lui è un bene nel mondo, però tutti lo vedono come un grande nemico. Ma come sappiamo lui adesso viene visto come un eroe visto che ha riportato al trono Emily Kaldwin e cosi la pace è tornato. Io e Ada siamo già stati dentro al mondo di Dishonored 2 e abbiamo visto che tutto è cambiato e tutto è sull’ orlo di una grande vendetta. Li ho visto Delilah Cooperspoon tra la falla e assieme a Corvo Attorno e a Emily Kaldwin e li ho ben capito che per uccidere i loro nemici hanno deciso di fare sul serio. Oggi noi siamo tornati e ci siamo trovati alla Commemorazione della morte della Imperatrice Jessamine Kaldwin. Una volta arrivati ci siamo messi in posti giusti per vedere tutto, io li tra la folla ho potuto vedere lei la mia maestra Delilah Cooperspoon. Da quello che posso vedere il suo sguardo è rivolto verso un oggetto che è li dentro. Lo sguardo di Delilah e fermo, serio e sopratutto freddo

Adesso noi ci troviamo nel paese natale di Corvo Attorno e quindi lui sa molto bene cosa sta succedendo e sopratutto come sono cambiate le cose qui dentro. Pure noi abbiamo notato che tutto è cambiato ed è pronto per uccidere l’ ex Imperatrice Emily Kaldwin

Per trovare le rune e sopratutto gli oggetti giusti per la nostra vendetta dobbiamo esplorare questi posti da cima a fondo e alcune uccidere i nostri nemici

I nemici di Corvo e di Emily si sono attrezzati alla grande e sono pronti a ucciderci per tenere il trono.

Mentre siamo stati li abbiamo visto un uomo molto anziano dipingere il ritratto di una persona. Non so se lui è un nostro nemico o di un nostro alleato, ma deve essere molto importante. Per adesso io Ada Knight possiamo dire solo che questo quadro deve avere un certo ruolo in questo mondo ma non sappiamo chi è.

Corvo Attorno non torna al suo paese natale da molto tempo e quindi lui se lo ricorda bello, pieno di colori e sopratutto senza nessuna malattia. Ma adesso quando torna lui vedrà solo morte, dolore e sofferenza e sopratutto grandi poteri oscuri all’ attivo

Abbiamo vagato dentro la mente del pittore e noi abbiamo scoperto dove si trova questa persona. L’ abbiamo seguita e fermando il tempo abbiamo visto e capito che lui deve essere importante e che deve avere una storia interessante visto che il suo corpo ha molte ferite e ha un tatuaggio.

Per rendere la missione di Emily e di Corvo più difficile, hanno preso guardie che sono armate molto pesanti e sono molto cattivi. Da come li vedi arrivare capisci che tu non importa dove sei, tu sei finito nei guai e loro sono pronti a spaccarti le ossa per fare in modo che Emily Kaldwin non torni a essere l’ Imperatrice.

Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Aqua Dr Alyssa Saintcall Kratos Pandora Sarah la Fenice Rossa

Casa Mia 12:35 a.m

La mattina verso le 6 mi ero svegliato e avevo chiamato Sarah Saintcall per fare in modo che lei fosse la prima a sapere del mio cambiamento di volto . Sarah arrivò a casa mia verso le 6:30 e mi chiese in modo gentile con uno sguardo sveglio e attento a prestare ascolto per la cosa seria che le volevo dire a quell’ ora – perché mi hai chiamato ? .

Ti ho chiamato perché voglio cambiare aspetto ma questa volta un ultima volta e poi basta – le dissi con calma e in modo serio e diretto verso di lei , Sarah Saintcall mi guardò in modo serio e mi disse – come mai vuoi aspetto , questo non ti piace ? . L’ aspetto mi piace è bello ,ma questo aspetto è davvero un po’ troppo terrificante , non mi posso avvicinare alle persone con questo aspetto cosi terrificante , cosi faccio paura sia i miei nemici ma anche i miei nemici . Questo evento è successo nel 2007 , molto prima che mi succedevano molti eventi , sopratutto l’ incontro con La Rosa Nera , Addestramento con Delilah Cooperspoon e molti altri eventi . Sarah Saintcall mi disse non solo adesso ma anche quando cambiato aspetto lei mi aveva già detto che era terrificante . A me piaceva e per questo non le avevo dato ascolto , ma alla fine decisi di darle ascolto e con il tempo mi accorsi che lei aveva ragione . Alla fine davanti a lei cambia aspetto e lei piaceva moltissimo il mio nuovo aspetto e disse a me – mi piace moltissimo questo nuovo aspetto e davvero molto meno terrificante e molto meglio . Avendo questo nuovo aspetto era un modo per poter avvicinare le persone senza né spaventare nessuno e sopratutto di poter avvicinare le persone con questo nuovo aspetto e cosi nessuno mi poteva riconoscere avendo questo aspetto , cosi potevo passare inosservato anche con i Distruttori che ormai sapevano chi ero visto che ero andato a combattere contro di loro sul mio pianeta natale insieme a mia sorella Alyssa . Quando andai a farlo , lo feci con l’ aspetto che avevo prima invece adesso né ho un ‘ altro e quindi per il momento ero al sicuro avendo questo nuovo aspetto . Adesso dovevo solo dirlo a Kratos , Pandora e Aqua , speriamo che sia semplice . La prima persona che si svegli fu Pandora e quando vide me con un nuovo aspetto .

Tu chi sei o cosa fai qui ? – mi chiese in modo agitato ma anche con uno sguardo spento , visto che si era svegliata da poco .

Sono io Daniel , calmati Pandora sei sempre cosi agitata la mattina presto , fa con calma e se vuoi ti preparò qualcosa da mangiare – le dissi con un sorriso e poi le inizia a preparare la colazione . Dopo fu il momento di Kratos e Aqua , si svegliarono insieme e vennero a fare colazione , quando mi videro con quel nuovo aspetto .

Tu chi sei è dove è Daniel ? – Kratos mi guardò con uno sguardo tipo per dire “ Dimmi dove è Daniel o ti butto giù dalla finestra “ . Feci calmare Kratos facendo apparire il mio Keyblade Gunblade e cosi lui capi che ero io e pure Aqua si calmo dopo che aveva visto il mio Keyblade Gunblade  dissi – hai cambiato aspetto ?

Si , l’ ho fatto stamattina presto davanti a Sarah la Fenice Rossa e lei mi ha detto che questo aspetto che ho scelto è meglio del precedente e poi almeno non terrorizzo nessuno con questo aspetto . Kratos con l’ aspetto che avevo prima gli piaceva ma disse una volta la stessa cosa che una volta non mi disse solo Sarah la Fenice Rossa ma anche Pandora e Aqua – con questo aspetto sei troppo terrificante , certo per i nemici è bello ma cosi fai paura sia con i miei amici e con i tuoi cerca di trovarne uno che non faccia troppa paura . Alla fine decisi di farlo e cosi cambia aspetto con questo , quando cambia aspetto feci questo presi il telefonino e mandai ad Ada Knight un messaggio un cui c’ era la foto del mio nuovo aspetto e poi la fece vedere ad Angela Ferrante e cosi lei potesse dire agli altri del mio nuovo aspetto , cosi quando andai li oggi o un ‘ altro giorno io potevo andare li e gli altri cioè quelli che lavoravano con me erano abituati al mio nuovo aspetto .

Stai molto meglio con questo nuovo aspetto , è meno terrificante e sopratutto piace alle persone . Almeno ti puoi avvicinare a loro senza farli morire di paura – Kratos aveva azzeccato il punto , i miei nemici devono morire di paura ma perché io perché ho fatte cosi tanto grandi che possono essere spaventati da quello che faccio . Ma non voglio che siano spaventati per il mio aspetto ma per quello che faccio contro di loro . 

Quello sono io
Quello sono io
Categorie
Brighmore Damon Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall

Una Lettera per Delilah Cooperspoon

La lettera che avevo scritto per Delilah Cooperspoon , l’ avevo scritta qualche giorno prima che succedesse tutta la storia dello scontro tra noi due . Mi ero messo in camera mia e l’ avevo iniziata a scrivere , volevo essere sicura che c’ ero solo io nella stanza e nessun ‘ altro .Era una cosa privata per il momento e che poi sarebbe divenuta una cosa pubblica solo per Delilah Cooperspoon . Dopo il nostro scontro lei si risveglio nel suo letto e senti un forte dolore al collo , da uno dei suoi uomini si fece portare del ghiaccio e lo mise sul collo . Mentre stava andando via da camera sua , vide una lettera sulla porta di camera sua ed era scritta da me . Lei prese la lettera e la mise sulla sua scrivania , non sapeva se leggerla oppure incendiarla . Ma dopo averci pensato un po’ apri la lettera . “ Mi dispiace per il dolore al collo , anche tu e i tuoi uomini avete cercato di uccidermi , io non ti ho voluto uccidere solo perché non volevo diventare come te , ma anche per un altro motivo e questo te lo dire assolutamente . Questo fa parte della storia , io so chi ti ucciderà nel futuro . Prima che tu mi facessi attaccare dai tuoi uomini ho avuto una visione di un uomo noto come Daud che ti uccideva . Forse conosci già questo nome e non mi sorprende , lui è il responsabile della morte dell’ imperatrice di Dunwall . Non so se leggerai la lettera o no , anche se tu hai provato a uccidermi e a prendere i miei occhi della fenice per entrare nell’ Universing per uccidere un sacco di persone e portare il male in quel mondo . Ti voglio dire stai molto attenta , anche se sei molto potente , cerca di non farti uccidere da lui . Cerca di sopravvivere in un modo o nell’ altro , tu sei forte . Mentre ero li ti ho studiata e sei molto potente e se vuoi puoi fare , quindi anche cercare di riscrivere il tuo destino . Cordiali saluti da Daniel Saintcall Il Dominatore di Poteri .” Sotto avevo scritto “ PS grazie per avermi aiutato a diventare un grande mago e cerca d sopravvivere , cosi forse un giorno potremmo aggiustare il nostro rapporto e da nemici ad amici “ . Delilah prese la lettera e la mise tra le sue missive , voleva che quella lettera non doveva essere letta da nessuno neanche dalle sue guardie . Delilah pensò molto a quello che le avevo detto e non sapeva cosa fare , ma per il momento quello che lei doveva fare era essere pronta a incontrare il suo prossimo nemico cioè Daud l’ assassino dell ‘ Imperatrice di Dunwall . Non sapeva quando sarebbe arrivato , non sapeva cosa avrebbe fatto , ma se in pochi giorni ho conosciuto Delilah Cooperspoon lei era pronta a fare di tutto per sopravvivere contro di lui . Il dolore al collo che le avevo fatto io duro tre giorni , il colpo era molto forte , ma ho dovuto fare cosi invece di ucciderla pugnalandola al cuore con un coltello o con la mia spada . Ma se l’ avessi uccisa ci sarebbe stato un pezzo mancante nella storia di una persona cioè Daud . Io guardo e osservo il tempo , lo spazio e i mondi e vedo attraverso le mie visioni del futuro cosa possa succedere a loro . Nella mia visione del futuro su Daud avevo visto che lui uccideva Delilah Cooperspoon , quindi se l’ avessi uccisa io , avrei fatto un grave danno non solo al tempo ma anche allo spazio . Cioè si sarebbe creata una realtà alternativa e questo non era nei miei piani , il mio piano era li e imparare a utilizzare la magia , anche lo scontro c’ era ma ucciderla non faceva parte del mio piano . Delilah decise di fare questo un piano malvagio , molto malvagio con me è stata buona e forse un po’ dura . Ma con Daud non si sarebbe risparmiata , avrebbe utilizzato tutte le sue streghe , avrebbe messo trappole e le sue statue che nel mondo reale potevano solo parlare , ma nell’ Oblio potevano fare tutto e quindi diventavano da cose quasi inutili a potenti risorse . Delilah con me non aveva fatto nessun male a nessuno , perché sapeva che io mi sarei intromesso , ma adesso visto che non c’ ero io o nessun’ altro a fermare il suo piano . Lei decise di agire con il suo grande piano malvagio . Anche io quando ero la vidi che Villa Brighmore era un rudere e tutte le persone li dentro si lamentavano di stare qui , pure io mi lamentavo che questo posto era bruttissimo . Delilah pure lei voleva stare bene , vivere in un posto migliore e avere tutto il potere per se . Il suo grande piano era quello di prendere possesso della giovane Emily Kaldwin , la figlia dell’ Imperatrice Jessamine Kaldwin . Lo voleva a ogni costo e ci sarebbe riuscita . Delilah voleva utilizzare Emily per diventare Imperatrice Delilah I , se ci sarebbe riuscita lei avrebbe fatto diventare Dunwall un posto molto più brutto e terrificante . Dunwall era riuscita a riprendesi non solo dalla peste , ma anche dalla morte della sua amata Imperatrice . Se il piano di Delilah fosse riuscito , Dunwall forse non sarebbe mai più un posto bello da vivere , ma sarebbe divenuto un posto dove né gli Aristocratici e persone normali dovevano guardarsi le spalle e vedere davanti se una delle Streghe di Brighmore avesse ucciso loro o avesse fatto qualcosa di peggio . 

Categorie
Allenamento Damon Saintcall Delilah Cooperspoon Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Sarah la Fenice Rossa Settembre Shadow Black Sorella Spada supereroi Superpoteri

Sconto contro Delilah Cooperspoon

Prima di affrontare Delilah Cooperspoon dove affrontare il suo grande esercito , ero pronto a farlo e non mi sarei tirato indietro . I miei nemici non avrebbero aspettato che io mi svegliassi o altro , lo mi avrebbero attaccato la sera e cosi fu . I nemici entrarono nella mia stanza ed erano pronti a uccidermi con le loro armi , io richiamai la mia spada e iniziai a battermi contro di loro . Tutti stavano usando spada magiche , alcuni fecero diventare le loro spade di fuoco e altre di ghiaccio , utilizzavano tutti gli stratagemmi possibili non solo per togliermi la spada tra le mie mai , ma cercavano anche di distruggerla . Ma non ci sarebbero riusciti facilmente perché la mia spada è molto robusta e sopratutto è fatta di un materiale unico e raro , tanto raro che si trova solo in unico luogo . Io l’ ho trovato questo materiale che si chiama adamantio e l’ ho messo sulla mia spada , per fare in modo che nessuna spada potesse distruggere la mia e sopratutto che fosse unica e bellissima . I nemici ci stavano provando con tutte le loro forze , ma io utilizzai la mia spada e distrussi con un colpo forte e deciso le loro spada , le loro spade si spezzarono davanti ai loro occhi completamente increduli . Le loro facce era impagabile , invece di ucciderli li misi fuori combattimento con pugni forti e decisi . Alla fine era ora una scontro diretto tra me e lei , mi aveva allenato lei ma adesso dovevo mettere da parte quel dettaglio . Per vincere contro di lei dovevo fare di tutto anche utilizzare l’ incantesimo Fors Morte , non lo sapevo ancora se utilizzarlo oppure se risparmiare Delilah Cooperspoon . Andai nella stanza di Delilah Cooperspoon e disse – sei pronta a essere battuta ? , Delilah Cooperspoon alla fine mostro la sua pazzia e disse – tu sei troppo spavaldo e non riuscirai mai a battermi , né ora né mai . Delilah Cooperspoon inizio la lanciarmi palle di fuoco non una volta , ma tutte insieme . Lei voleva uccidermi e pensava che lanciandomi addosso tutte insieme , ma io le vidi in tempo e feci una barriera di fuoco . Mentre ero dentro la barriera di fuoco , Delilah mi lanciavo addosso ancora palle di fuoco però più grandi e con maggiore potenza . Alla fine mi ricordai uno dei miei esercizi che avevo fatto senza di lei , ero riuscito a prendere la potenza delle palle di fuoco e a utilizzarle per lanciare un attacco potentissimo . Delilah mi lanciava palle di fuoco , io mi concentrai e iniziai a prendere la potenza della sue palle di fuoco , poi la passa alle mie mani e da li apparirono due palle di fuoco grandi e molto potenti . Mentre ce le avevo tra le mani vidi Delilah che vide era diventato molto bravo con gli incantesimi e con altre cose . Lei stava per lanciarmi palle di acqua per non farmi lanciare le palle di fuoco , una delle sue palle di acqua stava per prendermi in pieno , io mi teletrasportai in tempo dietro le sue spalle , non dissi niente e non feci nessun movimento . Se il mio attacco alle sue spalle doveva funzionare non dovevo emettere neanche un fiato o lei si sarebbe accorto di me e si sarebbe spostato . Le lancia una delle mie palle di fuoco contro la schiena , il colpo era davvero molto forte e si feci molto male . Lei si teletrasporto lontano da me e io le dissi – Delilah basta , fermiamoci questo scontro non deve continuare io non ti voglio uccidere . Non lo so se tu vuoi uccidermi o no , ma qualunque cosa tu faccia smettila . Daniel io ti voglio uccidere perché voglio i tuoi occhi della fenice . Io risposi – tu pensi che una volta morta tu otterrai gli Occhi della Fenice ,. Non li avrai mai perché gli occhi della fenice li ottengono solo i Dominatori di Poteri e tu non essendolo , non li otterrai mai . E anche se tu mi prendessi gli occhi della fenice , gli occhi della fenice capirebbero che tu non sei un Dominatore di Poteri e scompariscono subito dagli occhi che tu mi hai tolto . Tu menti-  e continuò lo scontro tra noi due , alla fine decisi di fare questo , decisi che arrivato il momento di colpirla e di non fare ucciderla . Dopotutto a ucciderla non ero io , era qualcuno che non ero io a ucciderla e io dovevo seguire la storia e non infrangerla . Ci scontrammo con le spade , io con la mia e lei con la sua , una spada totalmente nera , per tutto lo scontro con le spade inizia a cercare il suo punto debole . Era davvero ben nascosto , era dietro il suo collo e dovevo procedere con molta attenzione non voleva ucciderla . Inizia a muovermi molto velocemente e dopo molto tempo trovai il momento giusto e le diedi il colpo dietro il collo e lei svenne per terra . Anche sei lei era un mostro , la misi a letto e poi prima di andarmene da li presi un coltello e infilzai una lettera sulla porta della camera di Delilah Cooperspoon . Alla fine me ne andai e Settembre e gli altri erano li fuori e Shadow Black disse – che hai fatto Delilah Cooperspoon ? . Non l’ ho uccisa , l’ ho fatta soltanto svenire perché nel futuro la ucciderà qualcun’ altro , non me . Dopo me ne tornai a casa e Alyssa e Damon erano molto felici di vedermi a casa sano e salvo . Il mio allenamento con Delilah Cooperspoon erano finiti , mi dispiace molto che io e lei siamo nemici , con mio padre andava d’ accordo ma con me non è andata cosi . Settembre entrò in camera mia e disse – mi puoi dire perché non l’ hai uccisa , era li e tu potevi farlo , perché non l’ hai fatto . Prima che i nemici mi attaccassero ho avuto una visione , in cui Delilah Cooperspoon veniva uccisa da Daud , l’ assassino dell’ Imperatrice di Dunwall , cosi ho deciso di non farlo ma anche se lo avessi fatto sarei stato uguale a lei . Cioè una persona che uccide gli altri perché uno me lo chiede , ma io ho fatto questa scelta e mi va bene cosi . Sarah la Fenice Rossa aveva sentito tutto e disse – Bravo Daniel hai fatto la scelta giusta , adesso però calmati . Ero a casa mia e non in casa di Delilah Cooperspoon , per il momento non mi dovevo preoccupare di lei , ma prima o poi lei mi vorrà di nuovo morto e io dovrò fare di tutto per difendermi e la prossima volta potrei essere costretto a ucciderla . 

Categorie
Allenamento Damon Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dr Alyssa Saintcall Occhio della Fenice Osservatore Osservatori Settembre Shadow Black Superpoteri Universing

Allenamento con Delilah Cooperspoon parte 3

Le sere che stavo alzato o stavo pensando a quello che mi aveva detto Settembre e Shadow Black oppure stavo a dipingere il futuro oppure ero nella stanza degli allenamenti da solo a fare qualcosa . Erano le 23 di notte , non dormivo cosi andai li e decisi di allenarmi da solo feci apparire due manichini e utilizzai la mia grande intelligenza per fare in modo che si potessero muovere di lato o avanti o dietro . Ma non in uno schema ripetitivo , che si muovevano sempre in modo diverso . Loro erano davanti a me io misi le mani uno accanto l’ altro mi concentrai con la mia elettricità e inizia , dalle mie mani iniziarono a scaturire delle piccole scosse , poi si formarono tutti in una sfera blu . Aspettai il momento giusto e la lancia contro il primo manichino, ma lui si sposto , prima che la sfera potesse fare dei danni cercai di prenderne il controllo da lontano e di lanciarla contro il manichino . Chiusi gli occhi e mi immedesimai nella sfera fatta di pura elettricità , dopo pochi minuti ci riusci e la riusci a lanciare contro il manichino che era davanti a me , il manichino si disintegro in pochi minuti . I suoi pezzi andarono a finire in tutta la stanza , tutti sentirono il botto , Delilah Cooperspoon a mia insaputa era li e vide tutta la scena . Davvero bravo Daniel , hai creato dei manichini che si muovono in un modo particolare e non sempre nello stessa schema e sei stato davvero molto bravo a fare la folgore plasmatica . Quanto tempo ci hai messo per farla da sola ? , Io mi girai verso di lei – ho fatto pratica tutte le sere mentre tu dormivi io ero qui ad allenarmi con la folgore plasmatica . Delilah fece scomparire i manichini che avevo fatto e disse – invece di allearti con degli amassi di metallo , allenati con me . Alla fine decisi di farlo e mi ricordai tutto quello che mi aveva detto Delilah , cioè sorprendi il tuo nemico e utilizza questa cosa a tuo vantaggio . Nelle varie notti che restavo alzato non mi allenavo solo con poteri offensivi e difensivi ma anche con poteri che potevano essere utili . Feci nella mia mano sinistra la folgore plasmatica , poi mi concentrai e la lancia contro di lei . Delilah stava per proteggersi ma proprio sul più bello la feci scomparire e ricomparve dietro le spalle che la colpi in pieno . Il colpo era forte e lei era molto resistente e vide in me un grande mago , un mago deve essere in grado di utilizzare gli incantesimi ma quello che deve fare per vincere l’ avversario e sorprenderlo . Per esempio uno sta per utilizzare un incantesimo ma tu devi fargli perdere la concentrazione . Lei mi insegno a colpire l’ avversario sia non molto forte sia poco forte e lanciare uno o due ma tre incantesimi contemporaneamente . Una delle varie cose che io aveva imparato da solo era fare in modo che il che stavo facendo prima lei lo potesse vedere e poi scompare e colpisce dietro le spalle del nemico . Delilah mi guardò da lontano e disse – sei stato molto bravo , ma adesso io ti allenerò su incantesimi molto più potenti . I tuoi avversari come demoni o mostri non mostreranno compassione per te , quindi quando utilizzi questi incantesimi contro di loro ci devi mettere tutta la forza che hai . I tuoi nemici non aspetteranno che tu ti alza in piedi , loro per ucciderti faranno di tutto per farlo , anche uccidere le persone a te care . Nei giorni successivi lei mi insegno tantissimi incantesimi uno più forte dell’ altro , come avevo fatto con gli altri io ci misi davvero poco a imparare come farli . Mi pareva logico che in pochi minuti li riuscivo a farli , avevo gli occhi della fenice una delle abilità oculare che nel grande universo è andata perduta . Io non potevo disattivarli , quando si risvegliano gli occhi della fenice si integrano con i tuoi occhi . I tuoi occhi diventano dal tuo colore naturali a occhi rossi , ma grazie a questa tu hai moltissime informazioni , su luoghi e moltissime cose . Delilah Cooperspoon dopo avermi insegnato le varie cose , decise che era arrivato il momento per agire , il momento in cui lei mi voleva uccidere e prendere gli occhi della fenice . Dovevo agire in fretta , prepararmi a quello che Delilah Cooperspoon voleva fare per prendere i miei occhi della fenice . La notte lei fece venire tutti i suoi uomini e donne e disse a loro un discorso – adesso vi darò dei nuovi potenti incantesimi , questo lo faccio perché dobbiamo uccidere Daniel Saintcall e gli dobbiamo prendere gli occhi della fenice , dobbiamo prenderlo perché noi non vogliamo restare su questa isola . Noi vogliamo andare nell’ Universing per portare morte e distruzione . Andiamo e portiamo il male nel tempo , nello spazio , nei mondi e nell’ intero universo . Dopo il discorso di Delilah Cooperspoon tutti dissero verso – certo , uccideremo il Dominatore di Poteri per portare il male nell’ intero universo . Delilah Cooperspoon utilizzo i suoi poteri per dare ai suoi uomini e alle sue donne poteri incredibili , simili anzi che dico uguali a quelli di Delilah Cooperspoon . Settembre , Shadow Black e le mie visoni mi hanno avvertito del mio pericolo , il pericolo era Delilah Cooperspoon . La persone che mi ha allenato e la persona che mi vuole uccidere nel male del mondo . Quella sera Settembre mi chiamò e disse – devi stare attento , Delilah Cooperspoon e i suoi uomini sono pronti a ucciderti . Adesso devi fare la tua scelta , devi restare oppure te ne devi andare . La scelta è tua , quindi presta molto attenzione fa quello che devi fare per sopravvivere se vuoi restare li . Le persone ti vorranno morte e basta , senza nessuna pietà e poi prenderanno i poteri dell’ occhio della fenice . Rimango e combatto contro tutti loro e ucciderò chiunque voglio uccidere me e prendere i miei poteri . Settembre in modo serio e davvero molto serio – Se hai bisogno di aiuto , chiama dal tuo auricolare . Va bene ti chiamo se ho bisogno di aiuto e avverti Shadow Black e La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Settembre disse – ok , quindi io arriverò con tutti loro e se sei in pericolo ti aiutiamo , basta che ce lo dici . Prima di andare fammi un favore chiama sia Sarah la Fenice Rossa e mia sorella Alyssa e dici che è una situazione pericolosa e digli di stare molto attento a tutti e due , visto che stiamo parlando di Delilah Cooperspoon . Settembre mi disse – glielo dirò e ricorda pure tu che Delilah Cooperspoon è una strega molto potente , quindi presta molto attenzione . Settembre fece come gli dissi e chiamò Sarah la Fenice Rossa e poi chiamo mia sorella Alyssa e poi una cosa che lui fece che io non mi aspettavo , cioè chiamò mio fratello Damon Saintcall . Disse a loro che potevo essere in pericolo e che m dovevo battere contro Delilah Cooperspoon , lei era una strega molto cattiva . Quando sei malvagia non puoi fare niente per cambiare , chi lo è stata per molto tempo non può cambiare il proprio comportamento cosi . Lo scontro non era iniziato ancora , ma da li a poco sarebbe iniziato e mi preparai con la mia spada e con le mie pistole e tutto quello che poteva servire per sconfiggere Delilah Cooperspoon e il suo intero esercito magico . L’ esercito di Delilah Cooperspoon è davvero molto grande e davvero molto potente e adesso dovevo affrontarli , ma potevo farcela ad affrontarli tutti dopotutto ero stato allenato da Delilah Cooperspoon .

 

Continua …

Categorie
Alukard Saintcall Delilah Cooperspoon Osservatore Osservatori Ottobre Settembre Shadow Black Universing

Shadow Black e Settembre mi parlano prima di andare da Delilah Cooperspoon

Settembre il capo degli Osservatori mi aveva informato delle sue intenzioni cattive e crudeli , che nel tempo lei aveva fatto del male a molte persone ed era davvero molto potente . Per diventarlo ha chiesto aiuto all Outsider cosi si chiama , lui da i suoi poteri ad alcune persone , ma non significa che lui fa parte dei buoni o dei cattivi . Lui sta nel mezzo , cioè si mette a guardare da lontano le persone che hanno il suo simbolo e i poteri che lui gli ha donato . Dopo che ero partito per Brighmore , per farmi allenare da Delilah Cooperspoon , Settembre con l’ aiuto di Shadow Black mi teletrasportarono in un posto che era abbandonato . Io li guardai e con uno sguardo serio – cosa posso fare per voi , io mi devo andare allenare da Delilah Cooperspoon . Settembre mi disse senza nessuna emozione – lo so Daniel , lo sai che lei è cattiva e crudele , ha fatto del male a molte persone . Quindi se devi andare da lei e farti allenare da lei , devi stare molto attento e stai molto attento , il suo obbiettivo sono i tuoi occhi . L’ occhio della Fenice li vuole e farà di tutto per averli anche cercare di ucciderti . Io li guardai con uno sguardo non sorpreso e dissi – lo so già il suo obbiettivo , lei vuole ottenere i miei occhi della fenice per entrare dentro l’ Universing e portare terrore e malvagità li dentro . Shadow Black mi guardò e disse in modo serio – Quando l’ hai saputo tale cosa ? , io dissi a loro – ieri sera , ho avuto una visione che faceva vedere che Delilah Cooperspoon e io stavamo combattendo in uno scontro molto serio ed era davvero molto brutto . Stavo quasi per soccombere e lei mi stava per prendere gli occhi della fenice , ma alla fine mi riusci a riprendere e continuammo il nostro combattimento . Settembre sentendo questo mi disse – ci devi andare e scritto nella storia che tu ci devi andare li e imparare da lei tutto quello sa . Ma dopo che avrai imparato tutto te ne devi andare via e questo è un consiglio , se non lo esegui non mi importa se dirai non giusto e non si deve fare cosi ti porterò fuori da quel posto con le mie mani . Io dissi a Settembre – farò come dici tu , però io non posso non affrontarla , ho fatto queste visioni nelle quali combatto con lei e lo devo fare e tu Settembre lo sai . Settembre lo dovette ammettere e disse – Affrontala e cerca di batterla , ma se prova a prenderti gli occhi della fenice richiama la tua spada e uccidila . Tu lo sai che lo farà che cercherà di farlo , quindi sta molto attento perché se ci riesce ad entrare dentro l’ Universing potrebbe portare molto male li dentro . Il male c’ e nell’ Universing ma se lei entra li dentro il male potrebbe peggiorare . Quindi sta davvero molto attento a tutto quello che fa e come si comporta con te . Io dissi a lui – starò attento , so proteggermi dal male e farò di tutto per non farla entrare dentro l’ Universing . Io sono il Dominatore di Poteri e farò di tutto per impedirlo anche se devo uccidere tale persona . Alla fine dopo Shadow Black e Settembre il capo degli Osservatori mi lasciarono andare e Settembre disse – stai attento e ricorda quello che ti abbiamo detto . Prima che potessi andare Settembre mi prese un braccio e disse – attento a lei è molto pericolosa . Dopo mi lasciarono andare a Brighmore , mentre io andavo li Shadow Black e Settembre parlarono . Inizio Shadow Black – non lo lasci andare da quella strega senza nessuna protezione o altro . Settembre lo guardò e disse – infatti non lo lascio andare li senza che nessuno possa sorvegliarlo o altro . Settembre prese il suo telefonino e disse ad Ottobre a tutti gli Osservatori – “ Seguite il Dominatore di Poteri Daniel Saintcall e se gli succede qualcosa intervenite . Lo dobbiamo proteggere da tutte le minacce , inoltre state attenti a Delilah Cooperspoon , lei dovrà allenare il Dominatore di Poteri e forse lo vuole uccidere per prendere da lui gli occhi della fenice ed entrare nell’ Universing e portare molto male li dentro . Quindi se vedete che lei sta facendo qualcosa di cattivo contro di lui attaccate voi oppure cerate di svegliare il Dominatore di Poteri e poi se vedete che lui è in pericolo lo aiutate , ma se non è in pericolo vi togliete dalla sua strada . Questo è una missione molto importante , se il Dominatore di Poteri muore il suo glorioso futuro morirà con lui . Quindi proteggetelo come si deve , questo non è uno scherzo è una missione seria , quindi fate di tutto per salvarlo “. Tutti gli Osservatori mi iniziarono a seguire fino a quando non arrivai a Brighmore e si mise in posti strategici per guardare io che facevo e anche Delilah Cooperspoon . Io li notai subito e Settembre mi chiamo dal mio auricolare e disse – vedi che ho messo vari Osservatori in punti strategici . Si lo vedo che hai messo un sacco di Osservatori a sorvegliarmi e a proteggermi , grazie per questa cosa ma fatemi un favore . Lui disse – quale ? . Cerca di tenerli più nascosti seno li vede Delilah Cooperspoon e forse mi vuole portare in un altro posto . Settembre disse a tutti gli Osservatori di tenersi nascosti e non farsi notare da Delilah Cooperspoon e i suoi uomini che erano pronti a uccidere chiunque con i loro poteri , cioè possiamo dire che loro erano come uomini con il grilletto pronto , soltanto che un proiettile ti uccide e basta . Loro invece erano peggio , ti uccidevano con i loro poteri ma non subito ma poco a poco , era tu fossi un prigioniero e venissi torturato . Tra le varie persone che controllavano se Delilah Cooperspoon c’ era anche Shadow Black che pure lui come gli Osservatori erano pronti ad intervenire se mi fosse successo qualcosa . Se fosse venuta pure la Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e dei Mondi ci sarebbe stato una protezione che quasi solo un re aveva . Se i cittadini di Brighmore vedeva tutta questa protezione si domandava ma sta succedendo qualcosa di molto particolare . Ma non posso dire con certezza che la Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e Dei Mondi non c’ era li perché dalla finestra dove io guardavo non si vedeva molto e poi loro se c’ erano si erano nascosti benissimo tanto quanto gli Osservatori . 

Categorie
Delilah Cooperspoon Dominatore di Poteri Osservatore Osservatori Settembre

Allenamento con Delilah Cooperspoon parte 2

Le sere dopo che finivo di allenarmi con lei , io non tornavo a casa dormivo li mi dicevo se poi dovevo tornare li tanto valeva dormire li . Ma la cosa più difficile per me era dormire , dopo quello che era successo sul mio pianeta era davvero molto difficile dormire li in quel posto . Per me non faceva nessuna differenza il posto , io non riuscivo a dormire , Delilah Cooperspoon pensava da giorni che io dormivo ma non era cosi . Questo lo scopri il terzo giorno in cui era la dentro , la sera sudavo e avevo continue visione del passato , ma non di un evento passato di un mese o un di anno fa , ma della guerra che è stata fatta sul mio pianeta . Delilah entrò nella camera dove dormivo e mi vide alzato che stavo dipingendo il futuro . Vedeva me e Delilah mentre mi insegna a utilizzare il potere dell’ aria e del ghiaccio , non era un solo dipinto né erano tre e tutti erano fatti da me con gli occhi completamente bianchi . Delilah si avvicino a me e quando mi vide con gli occhi completamente bianchi , non si mise paura e disse – fermati , basta dipingere . Lei non riusci a fermarmi , nessuno dei suoi uomini ci riusci , contro di loro utilizzai il potere della telecinesi e li lancia molto lontano . Dopo aver dipinto mi risvegliai e vidi i mobili a terra e mezzi bruciati , finestre rotte , Delilah non si era fatta male ma non si poteva dire per i suoi uomini . Erano fuori dalle finestre e alcuni erano in mare , Delilah allora fece questo cioè lancio l’ incantesimo noto come Reparo Totalum , tutte le cose che io avevo rotto tornarono al loro posto e tornarono integre come erano prime . Delilah mi guardò un po’ storto – Prima che tu dica qualcosa , devo sapere altro del fatto che tu non riesci a dormire . Si , quando dipingo il futuro non dovevo essere interrotto in nessun modo , non dovete toccarmi o altro . Se mi toccate o provate a fermarmi mentre lo faccio potrei fare del male a molte persone e poi non mi ricordo quello che ho fatto . Delilah mi squadro e capi che il problema di questa cosa che io non dormivo , era associato a quello che è successo al mio pianeta natale ma anche altro . Lei sapeva qualcosa , ma non sapeva tutto , nessuno sapeva che io e mia sorella Alyssa fossimo andati li sul pianeta a combattere . Ma anche con tutti i nostri poteri ed elementi non siamo riusciti a salvare i nostri genitori e il nostro popolo . Come avevo visto nella mia visione Delilah mi insegno l’ incantesimo Reparo Totalum , i miei occhi studiarono l’ incantesimo , cercarono di capire come funziona e come deve funzione . Per capirlo ci mise 5 secondi e poi questa informazione entrò dentro il mio corpo dal cervello . Dopo una sola occhiata feci l’ incantesimo e funzionò perfettamente , come lo aveva fatto Delilah Cooperspoon . Prima che continuassimo la guardai – mi dispiace di quello che ho fatto ieri sera , non volevo colpire e non volevo far del male a nessuno . Delilah mi guardò negli occhi e vide che ero veramente dispiaciuto come dicevo – Non farti una colpa , quello che hai fatto sul tuo pianeta ti ha traumatizzato e oramai e successo . Non capisco quello che vuoi dire – feci finta di non sapere quello che lei diceva , ma lo sapevo perfettamente e lei aveva fatto centro . Delilah si avvicinò a me e disse in maniera molto seria – tu sei tornato sul tuo pianeta natale e hai cercato di aiutare tuo padre e tua madre e le persone sul tuo pianeta , ma non ci riuscito , quello che hai fatto e quando sei tornato sulla Terra ti è successo quello che è successo cioè non dormi . Delilah Cooperspoon è una strega davvero molto in gamba , una cosa che non mi aspettavo e che lei leggeva le menti e riusci a leggere la mia , ci mise un po’ ma alla fine ci riusci e mi lesse come io fossi un libro aperto . Io allora non potevo fare altro che confermare le cose che lei aveva detto , poi dissi a lei – ora torniamo ad allenarci , Delilah mi guardò e disse – evitare il discorso lo renderà soltanto una domanda interessante e prima o poi uno di domanderà se ci sei stato o no sul tuo pianeta natale a combattere . Io tenni lo sguardo sugli occhi di Delilah – qualcuno lo farà , ma nessuno lo farà per un motivo io per l’ intero universo sono morto quindi per il momento nessuno me lo chiederà . Delilah questa volta non pote obbiettare su questa cosa e poi ricominciammo il nostro allenamento sul ghiaccio e sull’ aria . Se ero in grado di combinare gli elementi potevo fare moltissime e i miei attacchi diventavano potentissimi e ottime mosse per sbaragliare il nemico . Ottime mosse per diventare un ottimo combattente , se una sa combinare gli elementi uno può davvero essere molto in gamba . Per farlo ci vuole davvero molta pratica e moltissima concentrazione , quando lo fai devi stare sempre concentrato , se perdi la concentrazione solo per un attimo puoi far del male davvero a molte persone . Se volevo far del bene mi dovevo mettere a usare bene questi poteri . Seno nel futuro le persone invece di eroe , mi avrebbero trattato da cattivo e trattato davvero molto peggio . Non volevo che se mi sparlasse in modo cattivo . L’ addestramento con Delilah sull’ aria e sul ghiaccio procedette molto bene , con il ghiaccio mi fece vedere le stalattiti di ghiaccio e con l’ aria come lanciare in aria un oggetto e utilizzare l’ aria per indirizzare la cosa lanciata contro il proprio nemico . Quando Delilah faceva questo utilizzava le dita , due dita per la precisione e muoveva l’ oggetto in modo perfetto . L’ occhio della fenice entro in azione , mi fece capire come faceva e perché muoveva le mani . Subito provai io e lo feci perfettamente , come lo aveva fatto Delilah . Delilah e i suoi alleati mi guardavano e volevano capire come avevo fatto tanti progressi in due giorni , alla fine dopo un lungo pensare si ricordo che Alukard mio padre fece la stessa . Poi venne verso di me e mi guardò negli occhi e vide che erano rossi come il fuoco che arde e disse – tu hai gli occhi della fenice , giusto o no ? . Si ho gli occhi della fenice e si sono integrati con i miei occhi naturali , grazie a questo posso vedere tutto . Io lessi il pensiero di Delilah “ Quanto vorrei avere la sua vista , vedere tutto quello che vede lui ed entrare nell’ Universing . Vorrei essere li e uccidere tutti quanti nessuno escluso “ . Avevo sentito che lei era malvagia , ma quando lessi il suo pensiero capì che era veramente malvagia e crudele come gli Osservatori mi avevano detto .

Continua

Categorie
Alukard Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dishnored Dr Alyssa Saintcall Superpoteri

Allenamento tra me e Delilah Cooperspoon parte 1

Dopo il discorso tra mio padre Alukard e Delilah Cooperspoon nella lettera interdimensionale , tornai a casa mia e iniziai a preparare tutto quello che poteva servirmi li . Una volta preparato , mia sorella Alyssa mi vide che stavo andando in un posto e mi fermò subito e disse – Daniel , dove stai andando ? ,io allora le dissi in maniera gentile – ho incontrato Alukard , nostro padre e abbiamo iniziato a parlare chi mi deve insegnare a utilizzare la magia . Alyssa voleva saperlo in ogni modo e disse in modo ripetitivo – Chi è ? , Chi è? , dopo un bel po’ di tempo alla fine dovetti fare una cosa sola , cioè dire a mia sorella chi era – Delilah Cooperspoon . Quando mia sorella Alyssa senti il suo nome il suo sguardo divenne preoccupato e non mi piace quando mia sorella è preoccupata , né agitata . Lei sempre con quello sguardo preoccupato – ci andrai , giusto ? , io invece con uno sguardo che con teme niente – ci devo andare , anche se è cattiva da lei potrei imparare davvero moltissimo . Lo sguardo di mia sorella da preoccupato divenne felice , perché sapeva il pericolo che io correvo , ma io avevo i miei superpoteri quindi se Delilah Cooperspoon cercava di farmi del male oppure faceva del male a un civile o altro io avrei fatto di tutto a impedire a lei di farlo che fossi o non fossi presente . Una volta arrivato al luogo , anche se avevo il mio amato T.A.R.D.I.S decisi di non portalo con me questa missione poteva essere pericolosa . Se Delilah Cooperspoon è veramente malvagia figuriamoci se metti le sue mani piene di oscurità su questo oggetto che se utilizzato nel male potrebbe cambiare il mondo intero per sempre . Gli alleati Delilah mi fecero passare e mi scortarono dalla loro padrona , neanche mi fece entrare e iniziammo e lei mi lancio una palla di fuoco . La scansai e con i miei occhi memorizzai l’ incantesimo e glielo rilancia contro di lei e pure lei lo scanso , Delilah con gli incantesimi era sicuramente molto in gamba . Dopo aver scansato il mio attacco sparì davanti a me e si teletrasporto dietro di me , io mi girai e le sferrerai un incantesimo che si chiama Fors Morte . L’ incantesimo era davvero molto potente e solo i migliori potevano fare quell’ incantesimo , io non sapevo come farlo , però in un modo o nell’ altro ci riusci . Quando stavo per lanciarlo inizia a sudare , poi i miei occhi divennero bianchi proprio quando stavo per avere una visione o stavo per dipingerla su tela e l’ incantesimo si lancio . L’ incantesimo era circondato da una potente aura di luce e ombra ed era tanto forte , Delilah aveva visto quell’ incantesimo farlo solo da una persona cioè da mio padre Alukard . L’ unico modo per scansarlo era aprire un portale e mandarlo altrove , ci mise poco a farlo , poi si diresse verso di me arrabbiata come un demonio e disse – la prossima volta sta attento quando lanci quell’ incantesimo , saremmo potuto morire sia io sia te . Ti do cinque e poi riprendiamo il nostro allenamento – , Delilah andò in camera sua e prese la lettera da parte da Alukard , lei entrò li dentro . Quando entro nella lettera e vide mio padre disse – tuo figlio è molto potente , lo devo ammettere ma deve fare ancora molta pratica . Alukard guardò Delilah Cooperspoon ed era un po’ preoccupata e disse – che vuoi dire ? . E riuscito a lanciare l’ incantesimo Fors Morte , uno dei moltissimi incantesimi che tu sai fare , certo ha perso un po’ il controllo , ma lo è riuscito a farlo alla perfezione . Alukard capì che voleva dire Delilah , anche lui quando inizialmente ha provato a fare tale incantesimo le prima volte . Iniziava a sudare , poi i suoi occhi da neri diventavano bianchi e poi lui lanciava l’ incantesimo . Alukard dopo aver pensato un po’ e disse – Senti Delilah fai allenare mio figlio con altri incantesimi , non su questi tipi di incantesimi , nel futuro glielo farai fare ma adesso no . Delilah una volta uscito , tornò nella stanza che noi utilizzavamo per il nostro allenamento , vicino alle finestre ci sono tende nere , pure i mobili erano neri e la stanza era davvero molto spaziosa . Lei per non bruciare nessuna cosa li dentro aveva spostato tutto , anche l’ oggetto più piccolo . Lei si avvicinò me e disse in modo serio – Per il momento quell’ incantesimo non lo utilizzare , lo imparerai a utilizzarlo dopo , adesso pensiamo a imparare incantesimi meno potenti e poi impari quelli più potenti . Decisi di fare come dissi lei , ero un po’ dispiaciuto del fatto che non dovevo fare quell’ incantesimo ma vidi io stesso che mi consumava molto energia e sopratutto per il nemico era un incantesimo un po’ troppo da fare . Cosi per la sicurezza sia mia sia di Delilah Cooperspoon e dei civili di non utilizzare questo potente incantesimo fino a quando non riusci a controllarlo alla perfezione . Se lo utilizzavo e perdevo il controllo uccidevo un sacco di civili e invece del fare del bene , facevo del male a molte persone . Io avevo promesso a Delilah Cooperspoon che non le avrei fatto del male a nessun innocente , ma quello che so fare io è una mia responsabilità , se utilizzo i miei poteri per il male , non posso incolpare nessuno cioè posso solo incolpare me stesso è basta . Dopo ricominciammo il nostro allenamento e lei mi insegno a usare i vari elementi : il fuoco , il ghiaccio , il tuono , la foresta e molti altri elementi . Con il fuoco mi insegno a fare moltissime cose per esempio : fruste di fuoco , lance di fuoco , incantesimi di protezione con il fuoco . Vedere lei fare quegli incantesimi , era davvero bellissimo li eseguiva alla perfezione , sul suo conto avevo sentito cose malvagie , ma se uno diceva chi era bravo a utilizzare i poteri e gli elementi quella era Delilah Cooperspoon , capo delle famose Streghe di Brighmore . 

Categorie
Alukard Saintcall Brighmore Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Maghi Magia Maraxus

Una Lettera interdimensionale per me

Alukard per aiutarmi aveva lasciato alcune lettere in vari posti , molto particolari e in posti che sicuramente grazie ai miei poteri ci potevo arrivare . In queste lettere interdimensionali parlavamo di varie cose , tra le quali cose chi mi doveva allenare . Non vi dico chi mi doveva insegnare a usare le arti magiche , una più pazza non mi poteva toccare . Tra lei avrei preferito qualcuno , anzi mi sarei bruciato che farmi allenare da lei . Quando apri la lettera che trovai a Londra in un appartamento abbandonato , il numero civico 90 . Era un appartamento abbandonato e ed era come se veramente non ci abitasse nessuno perché la cosa che distingueva quel posto dagli altri che c’ erano mobili , foto e molto altro . Ma li non c’ era niente , ma una cosa però era diverso dalle altre li agli occhi mortali non c’ era niente , ma ai miei occhi c’ era una lettera che era destinata a me . L’ apri e fu teletrasporto su Maraxus , nel giorno in cui la lettera fu scritta , Alukard fu molto felice di vedermi . Lui e io ci potevamo vedere e parlare solo cosi , anche se era un fantasma lui però come fantasma faceva molte cose e stava sempre in giro . Comunque lui disse – ti ho convocato qui , per parlarti di chi ti aiuterà a utilizzare la magia . Io ero pronto a imparare la magia , la magia mi piace moltissimo è la cosa più bella in assoluto . Io guardai mio padre negli occhi e dissi – chi è che mi deve allenare nella magia ? , ero davvero pronto lo dovevo fare , dovevo imparare la magia . Io ero ancora all’ oscuro di chi era mio parente e sopratutto mio padre e mia madre dove sono andati e cosa hanno fatto nell’ universo . Mio padre mi guardò e disse ad alta voce – la persone che ti allenerà è Delilah Cooperspoon . Delilah Cooperspoon è una strega molto potente e per questo è il capo delle Streghe di Brighmore . Negli ultimi anni pure io avevo sentito diverse storie su di lei , alcune belle e altre brutte . Io dissi a mio padre – mi devo allenare nella magia con lei per forza , Alukard mi chiese come mai non volevo allenarmi con lei e io – ho sentito delle voci che è cattiva , crudele con altri . Il momento peggiore arrivò dopo , perché mio padre senza dirmi niente nella lettera interdimensionale aveva invitato pure lei . Lei senti tutto quello che ho detto io e dietro di me – cosi io sarei cattiva , dove l’ hai sentito questa voce ? . Io mi girai e senza avere paura – ho girato per strade di Dunwall e ho sentito diverse storie che riguardavano te . Delilah mi squadrò e disse con molta presunzione – cosi saresti tu la persone che dovrei allenare . Poi fece lo sguardo che utilizzava per mettere paura agli altri e poi disse – non mi interessa chi sei o chi ti credi di essere , ti conviene non farmi perdere tempo . Ho parecchie cose da fare , quindi mettiti di impegno e impara in fretta . Mettiti sulla mia strada e la pagherai molto cara . Io la guardai negli occhi , per fargli vedere che non avevo paura di lei e le dissi con molta serietà – Non mi fai paura , io imparerò e poi mi toglierò dalla tua strada . Una cosa ti voglio avvertire Delilah prova a far del male a un solo innocente o altro e io ti faccio vedere io cosi significa morire di una morte molto violenta e dolorosa . Alukard vide già che io e Delilah avevamo le nostre discussioni , tra me e me dicevo “ Se già non andiamo d’ accordo , non potrai mai allenarmi con lei “ . Alukard mio padre disse ad alta voce – voi due andrete d’ accordo e tu Daniel imparerai da lei tutto quello che c’ e da sapere sulla magia . Poi si rivolse con Delilah con sguardo deciso , quello che sguardo che utilizza per mettere paura , sopratutto ai suoi nemici e poi disse ad alta voce – Delilah impara a mio figlio Daniel tutto quello che ce da sapere sulla magia . Delilah era una stata una nemica di mio padre , ma con il tempo e con tutti gli scontri che avevano fatto tra loro , loro erano nemici ma si rispettavano tra loro e con il tempo divennero amici . Alcune volte si facevano favori tra loro , certo Delilah ha fatto del male , ma quando stava con mio padre lei cercava di fare del suo meglio per non uccidere e fare dal male a nessuno . Alla fine Delilah mi guardò e disse – Daniel ti aspetto al Maniero di Brighmore , fa in fretta ti aspetto nel pomeriggio . Dirò ai miei uomini di farti passare , sta attento qualcuno proverà a rubarti la tua roba . Io feci comparire la mia spada e disse con lo stesso sguardo che aveva mio padre e dissi a lei – non ti preoccupare , so badare a me stesso e se qualcuno prova a rubarmi qualcosa io me la riprendo . Poi dissi a lei – a tra poco Delilah , io sono pronto a farmi insegnare e tu sei pronta a insegnarmi ? . Delilah mi guardò e disse – sono prontissima , ma come ti ho detto fammi perdere tempo e tu rimpiangere di non aver dimenticato il mio nome quando l’ hai sentito . Delilah se ne andò a inizio a preparare una stanza in cui io e lei ci potevamo allenare , Alukard mi disse – cerca di andarci d’ accordo e imparerai molto da lei . Si ok , proverò ad andarci d’ accordo – dopo me ne andai e iniziai a preparare tutto quello che serviva per andare a Brighmore .