Categorie
2013 Assassin's Creed 4 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Assassin’s Creed IV: Black Flag – le attività open world in foto e la Buccaneer Edition in video

Dopo essersi presi tutto il tempo necessario per farci fare un giretto turistico tra gli uffici futuristici della Abstergo e dopo illustrato i “passaggi creativi” che hanno deciso di compiere per ravvivare il comparto multiplayer della saga approfittando dell’ambientazione piratesca di Black Flag e del boost prestazionale garantito dalle console next-gen, i ragazzi di Ubisoft impegnati nello sviluppo di Assassin’s Creed IV hanno ben pensato di ingannare l’attesa per l’uscita del loro atteso action a mondo aperto pubblicando l’unboxing video dell’edizione Buccaneer e delle immagini esplicative sulle “azioni libere” da far compiere ai propri utenti tra una missione e l’altra della campagna principale indossando i panni di Edward Kenway.

Grazie alle scene del filmato propostoci dagli Ubi, il sensibile palato dei fan più sfegatati dell’epopea assassina degli antenati di Desmond Miles viene solleticato efficacemente dalla descrizione minuziosa di tutti gli elementi e i bonus digitali che contraddistingueranno la versione più esclusiva delle edizioni da collezione pianificate dalla multinazionale transalpina.

AC IV: Black Flag – Buccaneer Edition

 

  • Una statuetta di Edward Kenway sulla coffa della Jackdaw.
  • Un artbook di alta qualità
  • La colonna sonora ufficiale
  • 2 litografie in una busta protettiva
  • Un esclusivo cofanetto da collezione
  • Contenuti di gioco aggiuntivi e sbloccabili

Prima di lasciarvi al video unboxing della Buccaneer Edition e agli scatti dedicati alle attività piratesche da svolgere nell’universo open world di Black Flag, ricordiamo a chi ci segue che l’uscita di Assassin’s Creed IV è fissata per il 1° novembre su PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U, per le settimane successive su PC e, infine, per il giorno di lancio di Xbox One (attesa sempre a novembre) e PlayStation 4 (prevista indicativamente tra la fine di ottobre e la prima metà di dicembre).

Categorie
2013 Assassin's Creed 4 Assassinare Assassino Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Assassin’s Creed IV -varie informazioni sulle parti di gioco con ambientazione moderna

Il rilascio delle immagini riportate ieri riguardanti la componente con ambientazione moderna di Assassin’s Creed IV: Black Flag è stato accompagnato da diverse informazioni da parte degli sviluppatori, che hanno risposto a varie domande poste dagli utenti su Twitter.

Il blog di Ubisoft le ha raccolte e proposte tutte insieme al link riportato in fondo, riassumiamo qui alcuni punti fondamentali emersi nell’occasione:

– Nell’ambientazione moderna interpretiamo un personaggio chiamato a lavorare presso l’Abstergo, scollegato dai protagonisti dei capitoli precedenti
– Ci saranno mini-game legati all’hacking e alla raccolta di informazioni all’interno dell’Abstergo (saremo dei “pirati dei tempi moderni”, dicono gli sviluppatori)
– In ogni momento sarà possibile scollegarsi dall’Animus ed esplorare più o meno approfonditamente la sede dell’Abstergo, raccogliendo una quantità variabile di informazioni ed espandendo in questo modo il background del gioco
– C’è una storia propria nella sezione moderna del gioco, nella quale sarà richiesto di prendere la parte di una o un’altra fazione in base a varie scelte
– All’interno dell’Abstergo si troveranno vari nastri con registrazioni che sveleranno ulteriori retroscena nella storia della compagnia, registrati da alcuni dipendenti negli anni 80
– La sede dell’Abstergo è ispirata a Montreal e al Quebec
– Torneranno personaggi dai capitoli precedenti, ma visti in un’altra prospettiva
– Previsti riferimenti al Soggetto 17
– Non ci saranno dialoghi nella sezione moderna, perché il protagonista è proprio il giocatore ed è dunque spersonalizzato
– Verranno rivelati dettagli su cosa è successo a Desmond, anche se preferiremo “tapparci le orecchie”, dicono gli sviluppatori

 

Categorie
2013 Assassin's Creed 3 Assassin's Creed 4 Assassinare Assassino Desmond Miles Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Omicidio Pc PLaystation 4 Ps3 Storia Tempo Xbox 360

Assassin’s Creed 4: che cosa aspettarsi dal Pax East di Boston

Si sta per aprire il Pax East di Boston, evento dedicato a PC, videogiochi e non solo che si terrà dal 22 al 24 marzo. Qui, come ormai ben sappiamo, parteciperà anche Ubisoft con un padiglione tutto dedicato ad Assassin’s Creed 4 Black Flags in cui, tra gadget e intrattenimenti, verranno svelati nuovi dettagli sul gioco. Che cosa, dunque, dobbiamo aspettarci?

Tra le tante possibili informazioni che potrebbero essere trattate nel corso dell’evento, alcune sono più probabili di altre, come l’annuncio delle collector’s Edition. I preordini del nuovo Assassin’s Creed 4 sono iniziati un po’ in tutti gli store del settore dove, però, è disponibile esclusivamente la classic edition del titolo. Sebbene manchi ancora molto tempo al 31 ottobre, data nostrana della release del gioco, in molti stanno aspettando l’annuncio dei cofanetti che, puntuali come ogni anno arriveranno in vari formati (e prezzi) anche in quest’ultima avventura. Molte le immagini di probabili collector’s edition sono ultimamente trapelate, alcune in palese versione fake, altre un po’ più realistiche e la curiosità, a riguardo, è davvero tanta.

Quasi sicuramente arriverà un nuovo video: che cosa c’è di meglio se non alcune immagini inedite per una conferenza? Tanto più che la prossima settimana avrà luogo anche la Game Developer Conference (la conferenza annuale degli sviluppatori videoludici) evento che potrebbe riproporre alcune delle novità in merito.

Più difficile, invece, che nel Pax East si risolva la questione su chi sostituirà Desmond Miles nel corso della storyline presente di questo Assassin’s Creed 4: già nella realtà alternativa sviluppata dal DLC La Tirannia di Re Washington (il cui terzo e ultimo capitolo arriverà il prossimo 24 aprile) si stanno sviluppando alcune idee che potrebbero portarci a una soluzione del caso!

 

Categorie
1712 1713 1715 2013 Assassin's Creed 3 Assassin's Creed 4 Assassinare Assassino Edward Kenway Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Storia Tempo Ubisof Uccidere Uscite Future Videogiochi Wiiu Xbox 360

Assassin’s Creed 4: Black Flag, valanga di dettagli su protagonista e gameplay

Assassin’s Creed 4: Black Flag sarà un titolo mastodontico. Questo è il messaggio che Ubisoft vuole veicolare: ormai il franchise è caratterizzato dall’uscita annuale, alla stregua di un qualsiasi FIFA, ma questo non compromette, almeno secondo il publisher francese, né l’esperienza di gioco né la complessità dei nuovi capitoli.

Insomma ogni nuovo Assassin’s Creed non è solo un’espansione di quello precedente, ma vuole rappresentare un’esperienza totalmente nuova.  Ubsioft ha diramato le Question & Answer (comunemente dette Q&A) che riguardano Jean Guesdon, Creative Director di Ubisoft Montreal.

Nello sviluppo di questo quarto capitolo sono coinvolti ben 8 studio sparsi in tutto il mondo: a guidarli c’è Ubisoft Montreal, ma sono coinvolti anche Ubisoft Singapore, Ubisoft Sofia, Ubisoft Québec per il Single Player e Ubisoft Annecy e Bucharest per il Multiplayer.

Un processo di sviluppo molto efficiente, che consente quindi di far uscire annualmente un nuovo capitolo della serie. C’è addirittura un team dedicato che si occupa della comunicazione tra tutte le squadre al lavoro.

La storia narrerà di Edward Kenway, un giovane inglese che abbraccia la pirateria durante l’ultima decade della “golden age” dei pirati e la storia sarà ambientata tra le isole dei Caraibi. Ovviamente Kenway, padre di Haytham  e nonno di Connor, il protagonista di Assassin’s Creed 3, sarà tirato in mezzo nella antica guerra tra Templari e Assassini, diventando di fatto il primo Kenway a far parte dell’ordine degli assassini.

Edward Kenway è un giovane ed esuberante gallese nato da padre inglese e madre gallese. Carismatico, intelligente e temerario, è generalmente gentile ma anche egoista.

Durante l’adolescenza la famiglia si trasferisce a Bristol, nel sud-est dell’Inghilterra, dove conosce e sposa una donna due anni più grande di lui, Caroline Scott. Le mire di espansione di Edward, salpare per le Indie Occidentali alla ricerca di oro, portano Caroline a lasciarlo. Lei torna nella sua casa natia, Edward invece si imbarca nel 1712 per la Giamaica sotto un corsaro famoso, Benjamin Hornigold, fin quando sorge un’altra complicazione: scoppia la pace.

Per “Golden Age” della pirateria si intende un periodo preciso tra i tanti che hanno caratterizzato questo fenomeno. Il priodo d’oro epr i pirati parte intorno al 1715. Negli anni precedenti, precisamente nel 1713, c’è stato il trattato di Utrecht che sancì la conclusione della guerra tra le principali potenze europee, cioè Spagna, Gran Bretagna, Francia, Portogallo e Repubblica olandese.

In quel periodo la maggior parte dei marinai di quei paesi persero il lavoro e molti di questi diventarono dei fuorilegge, insomma dei pirati. I mari dei Caraibi erano navigati da enormi vascelli pieni di metalli preziosi e merci.

Come al solito la storia si inserirà in un contesto realmente accaduto, inserendo però degli elementi finzionali. I Templari sono alla ricerca di un luogo misterioso che potrebbe donare un vantaggio nella guerra contro gli Assassini, l’obiettivo ovviamente è dominare il mondo. Gli Assassini non possono permettere tutto questo e Edward sarà la loro carta da giocare.

Per quanto riguarda l’ambientazione piratesca, Assassin’s Creed 4: Black Flag si discosterà dai clichè e non avrà elementi fantasy: insomma sarà molto diverso dal franchise de I Pirati dei Caraibi. Sasrà una storia di uomini e donne che cercano di sopravvivere in precarie condizioni, con una flebile speranza per il domani.

All’inizio del gioco Edward Kenway è “solo” un pirata con il gusto del pericolo e dell’avventura. Non ha una causa precisa per cui combattere, ha capacità sia da marinaio che da guerriero e si troverà suo malgrado a recitare un ruolo fondamentale nell’eterna battaglia tra Assassini e Templari.

Le armi sono sempre stato un elemento fondamentale della serie: Edward porta con sé due spade e quattro pistole. Queste ultime possono essere combinate con altre armi per effettuare delle kill combo, oltre alla famosa lama celata. Un altro elemento importante è la Jackdaw, la nave con cui Edward conquisterà i mari, che potrà essere aggiornata durante il corso del gioco con nuove armi come cannoni aggiuntivi, mortai, mine.

Il mondo di gioco sarà grande quanto quello di Assassin’s Creed 3, ci saranno ben 50 ambientazioni da visitare, anche se fondamentalmente sono due giochi differenti.  La componente navale avrà un ruolo fondamentale, il 40% del gioco, ma non rappresenterà, fortunatamente, tutto il gioco. La parte “core” del gioco saranno ancora una volta le uccisioni stealth, che saranno incoraggiate da un level design apposito.

Guesdon parla anche del nuovo “Horizon System“:  in ogni momento del gioco quando si è a bordo della propria nave si potrà prendere il proprio canocchiale per osservare i luoghi o le opportunità con cui interagire. Questo potrebbe essere un convoglio mercantile da derubare, una balena da cacciare e molto altro. Insomma si dovranno solcare i mari alla ricerca di nuove avventure.

La Jackdaw sarà davvero il secondo protagonista della vicenda, che consentirà, attraverso I progressi del giocatore, di avere accesso a nuove aree di gioco con nemici sempre più forti. Se la nave non viene potenziata anche Edward è più debole. Il protagonista potrà inoltre potrà anche saltare da una nave all’altra all’arrembaggio, oltre a tuffarsi in acqua e nuotare ed esplorare le profondità marine

L’esperienza del gameplay “navale” sarà potenziata: la fisica dell’oceano è stata migliorata, quindi la navigazione risulterà più realistica e di maggior impatto. La nave porterà con se cinque nuove armi ed è stata migliorata anche l’intelligenza artificiale dei nemici.

Come è avvenuto per Assassin’s Creed 3, in Black Flag Saranno presenti anche diversi personaggi storicamente esistiti come i pirati Barbanera, Charles Vane, Benjamin Hornigold e Anne Bonney e non tutti faranno parte dei “cattivi”.

Per quanto riguarda l’uscita su console next-gen, per ora è stata annunciate solo quella per PlayStation 4, dato che la nuova Xbox non è stata ancora annunciate da Microsoft. La differenza principale sarà una grafica e una fisica migliore ma soprattutto il classico single player si trasformerà in “single connected player”, dato che le prossime console si concentreranno molto sull’online e su grosse community.

Desmond questa volta non sarà il protagonista della serie, anche se sarà citato come personaggio importantissimo nella storia di Assassin’s Creed. Assassin’s Creed 4: Black Flag arriverà su PC, PS3, Xbox 360 e Wii U il 31 ottobre 2013, oltre che su PS4.

 

 

Categorie
2007 2013 Artworks Assassin's Creed 3 Assassinare Assassino Desmond Miles Dettagli Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Assassin’s Creed ambientato in Cina in questi artwork amatoriali

Sin dalla fine del primo Assassin’s Creed i giocatori hanno sempre speculato e fantasticato sull’ambientazione di ogni capitolo successivo. L’utente deviantArt ChaoyuanXu ha dalla sua una fantastica dote artistica che gli permette di tradurre l’immaginazione in fantastici artwork. E la sua immaginazione ha portato la saga di Ubisoft nell’antica Cina.

In questa fantastica galleria di tavole possiamo farci un’idea di come sarebbe un ipoteticoAssassin’s Creed IV nella Cina di qualche secolo fa. L’ambientazione è senza dubbio affascinante, ma personalmente continuo a votare per Giappone feudale o rivoluzione francese.

In un nostro recente sondaggio, un impressionante 55% dei lettori aveva dichiarato di non gradire l’ambientazione del recente Assassin’s Creed III, o comunque che ne avrebbe preferita un’altra. Dove vorreste vedere ambientato il prossimo capitolo della saga?

Nella nostra recensione di Assassin’s Creed III, Michele aveva sottolineato come la serie abbia un forte bisogno di rinnovamento: «Comunque la si pensi, però, l’avventura di Desmond è giunta al termine e con essa si chiude un intero ciclo di sviluppo creativo: il lavoro compiuto dagli Ubisoft Montreal dal 2007 ad oggi ha contribuito in maniera determinante a scardinare i pregiudizi e le incomprensioni che per decenni hanno tenuto lontano i videogiochi dalle altre forme d’arte moderna (come il cinema), ma ha avvalorato la tesi di chi guarda all’intrattenimento digitale come ad una terra di conquista in cui i più forti o i più attrezzati (le multinazionali dal sequel facile) hanno sempre la meglio sui più deboli e sugli “emarginati” (le case di sviluppo indipendenti e i team più coraggiosi). Senza uno slancio di originalità più marcato, la serie di Assassin’s Creed è destinata a giocare un ruolo sempre più marginale nell’industria videoludica del futuro.»