Categorie
2011 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Videogiochi Xbox 360

Mortal Kombat Komplete Edition arriva domani su PC

Alla buon’ora, potremmo dire: dopo oltre due anni dall’uscita su PlayStation 3 e Xbox 360, ecco che la nona incarnazione di Mortal Kombat arriva anche su PC. Il gioco sarà disponibile da domani 3 luglio su Steam nella sua versione Komplete Edition, che comprende tutti i DLC pubblicati dal 2011 a oggi.

Si tratta di un “reboot” che aveva sorpreso un po’ tutti, ed era riuscito a far tornare sulla cresta dell’onda una serie che ormai da anni era in costante declino e sembrava destinata a finire nel dimenticatoio. Immaginiamo che su piattaforma PC il gioco potrà godere anche di tutte le modifiche amatoriali che, ad esempio, vediamo di continuo in giochi simili come Street Fighter IV.

Nella nostra recensione di Mortal Kombat, Filippo Facchetti era rimasto piuttosto soddisfatto, e aveva commentato: «L’operazione nostalgia portata avanti con questo nuovo capitolo della saga di Mortal Kombat è perfettamente riuscita. I fan della serie troveranno in questo gioco tutto ciò che hanno desiderato negli ultimi dieci anni, a partire dal gameplay fino ad arrivare alla massiccia dose di perle e tocchi di classe appositamente inserite dai programmatori.»

 

Categorie
2013 E3 Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Videogiochi Wiiu

Game & Wario doveva essere un gioco installato su wiiu

“All’inizio l’idea era di realizzare un gioco pre-installato su Wii U. Sono stato coinvolto nel progetto quando era già partito, e ho cominciato a chiedermi che tipo di giochi fosse possibile creare utilizzando il GamePad della console”, ha scritto Iwata. “Quando mi è venuta un’idea che coinvolgeva l’intera direzione del progetto, sapevo che dovevo metterla in pratica per capire se sarebbe stata divertente o meno, quindi ho chiesto a Intelligent Systems di lavorarci su. A quel punto non era previsto che il progetto avesse a che fare con la serie WarioWare. L’E3 si avvicinava e dunque abbiamo cominciato a lavorare a qualcosa che potessimo presentare e con cui il pubblico avrebbe potuto cimentarsi fin da subito.”

“La premessa doveva essere quella di un gioco che chiunque avrebbe apprezzato. Il team di sviluppo di WarioWare ha sempre avuto carta bianca per quanto concerne le più bizzarre idee da inserire nei titoli della serie, ma in questo caso ci siamo dovuti imporre dei limiti. Nell’estate del 2011, la realtà è che il team aveva messo a punto troppe idee perché fossero contenute in un gioco pre-installato, dunque il progetto è diventato una produzione destinata al mercato retail.”