Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Rebecca Russo Valentina Richardson

Provo a far cambiare idea a Valentina Richardson sul fatto dell’ adozione

NON VOGLIO ESSERE ADDOTTA – queste furono le parole di Valentina che era piene di rabbia e dolore e sbatte la porta della sua stanza molto forte , la porta non era una porta normale era una porta magica . Quando apri o chiudi queste porte lo devi fare con molta calma , per un motivo anche solo un po’ di ira e la magia della porta si collega con la tua ira e provoca un grande scossone li dentro , inoltre delle crepe si vedono in tutta la casa e in tutte le stanze . Questo evento si vede solo per 5 minuti e poi la casa ritorna come prima che questo brutto evento era successo . Rebecca usci da camera sua e vide le crepe e senti questa onda d’ urto molto forte e poi mi chiese – Daniel è successo qualcosa ? , io le dissi – tu non ti preoccupare devo solo parlare con Valentina su una cosa , adesso vedi che la casa si sistema , aspetta cinque minuti . Rebecca tornò in camera sua e vide che tutto si sistemò come le avevo detto dopo cinque minuti . Rebecca si stupi molto di questo fatto e si chiedeva come mai pure lei poteva vedere la magia . Da quando Giugliano in Campania era diventata Bright Falls , era sempre stato cosi cioè che anche le persone normali quelle senza poteri potevano vedere la magia . Questo successe quando Valentina sbatte la porta di camera sua , dovetti aspettare cinque minuti e poi potei andare a parlare con Valentina . Bussai alla porta – Valentina posso entrare e lei disse in modo ancora arrabbiata – Vattene via , io attraversai la porta e misi accanto a lei e le dissi – senti lo so che non vuoi sentire di essere adottata , però almeno per me ci vuoi provare ad andare in un famiglia e vedere se li ti fanno stare e provi a stare da loro per un po’ e poi se non ci stai bene puoi tornare qui , tutto il tempo che vuoi . Valentina mi guardò in faccia e disse – ci devo pensare un po’ a questa cosa , lasciami il tempo per pensare e po ti dico se voglio fare tale cosa oppure no . Io misi vicino a lei e lei non mi guardò in faccia prima ma poi lei mi guardò e disse – non mi vuoi qui ? . Non è che non ti voglio qui , però voglio che tu sia felice con una famiglia che ti vuole bene che possa mandarti in una scuola a studiare cose normali come storia e altre cose . Voglio fare questa cosa dell’ adozione non perché non ti voglio in questa ma perché voglio che tu possa avere un futuro , non solo qui a Bright Falls ma anche nelle altre città come New York e moltissime città . Valentina poi mi guardò in faccia e disse in maniera un po’ meno arrabbiata – quindi lo stai facendo perché vuoi darmi un futuro , stai dicendo sul serio . Io la guardai e misi la mano sul mio primo cuore e le dissi – certamente che lo faccio per darti un futuro , anche se io sono un grande , solo tu puoi decidere se fare questa cosa oppure no . Per un motivo questa è la tua storia , il tuo destino e solo tu e soltanto tu puoi decidere cosa fare e quali scelte apportare alla tua vita . Valentina ripenso al discorso che le avevo fatto pochi minuti fa e dissi – Quindi dipende solo da me , se fare questa cosa oppure no e poi mi guardò in faccia non più arrabbiata e disse – va bene ci proverò e poi continuo – se però non solo felice con le altre famiglie , voglio tornare qui e stare con te e con Rebecca . Certo , se non sei felice con le famiglie affidatarie che si presentano per te , tu potrai tornare qui con me e con Rebecca . Avevo parlato di questo argomento per un motivo , prima che succedesse questa storia sono andato a casa di Valentina Richardson e purtroppo quello che vidi non mi piacque per niente , il dolore della perdita della figlia di 11 fu talmente doloroso che si suicidarono . Io per non far soffrire Valentina non dissi niente ,neanche a lei e quando ero in compagnia di Valentina facevo finta di non sapere niente . Valentina voleva provare questa cosa dell’ adozione e per il momento questo mi bastava e se voleva sapere la verità un giorno glielo dico , perché questo è una delle varie cose che deve sapere . Ottobre un giorno venne alla Casa del Detective , era sera e lui mi disse – prima o poi dovrai dire a Valentina , quello che è successo ai suoi genitori . Lo so , ma adesso no per il momento voglio provare a farla vivere con una famiglia affidataria e se non è felice starà con me e con Rebecca . Ottobre se ne andò proprio quando stavo per dirgli una cosa , una cosa che odio degli Osservatori e quando gli vuoi dire una cosa in alcuni momenti fuggono come se avessero paura di quello che gli vuoi chiedere , forse sapeva la domanda che gli volevo fare e per questo se ne andato . La domanda che gli volevo fare era sul fatto di come mai Valentina era venuta qui nel nostro mondo , ma visto che Ottobre che non voleva rispondere a questa domanda , l’ unico modo per conoscere tale risposta a questa domanda sarà vedere cosa succederà negli eventi futuri . Pure alcuni eventi nel futuro non so come andranno e per questo li devo vivere dal vivo per capire cosa succederà nel mio futuro .