Categorie
Abigal Walker Erica Ardenzi Fenice Fenix

Abigal Walker allena Erica Ardenzi

 

Abigal inizio a girare intorno a Erica per capire i suoi punti deboli e i suoi punti di forza . Abigal vide che Erica aveva un buon fisico ma non aveva una buona resistenza . Si chino verso di lei e vide che non aveva dei muscoli molto forti . Abigal si alzo con calma – adesso ti alleno . Sarò un po’ dura ma per resistere in questo posto dove ci sono persone che odiano le persone che hanno i poteri . Erica vedeva che Abigal aveva una faccia molto seria e molto dura – quanto sarò durò questo allenamento . Spero che non mi fai troppo male . Sono pur sempre tua sorella minore , ricordartelo . Abigal lo sapeva che Erica era sua sorella minore ma ci doveva passare sopra a questo fatto oppure Erica non avrebbe resistito un giorno dentro questo inferno – senti lo so , ma per il momento ci devo passare sopra . Cerco di non essere troppo dura ma tu devi cercare di non essere troppo debole oppure qui non ci sopravvivi . Erica non sapeva dove viveva e questo era un grande problema per quello che doveva fare Abigal . Abigal decise di fare una cosa prima di dare inizio a tutto questo e sarebbe a dire portare Erica nel quartiere e fargli vedere con i propri occhi cosa succede li . Abigal prese per mano Erica , con un tono calmo e serio – adesso ti porto a vedere cosa succede in questo quartiere , cosi potrai vedere con i tuo occhi perché devo passare sul fatto che tu sei mia sorella ed essere dura con te . Abigal ci era venuta con la macchina e aiuto Erica a salirci e poi inizio il giro verso l’ inferno . Dentro una strada secondaria Abigal senti gridare una bambina di 9 anni e li vide un uomo di 28 anni che la stava violentando . Erica stava vedendo quella scena con la sua aria gentile – cosa le sta facendo ? . La risposta di Abigal non piacque per niente ad Erica – la sta violentando e la sta mettendo in incinta . Adesso la vita di quella ragazzina di 9 anni è rovinata per sempre . Ma questo è solo una delle cose che possono succedere non solo qui ma anche negli altri quartieri . Io faccio finta di essere parte di questa cosa ma alla fine le libero e cerco loro di dare una nuova vita e cosi possono fare qualcosa altro al mondo . Erica non ci poteva credere che l’ oscurità era pure su questo mondo e in modo molto convincente – torniamo indietro . Addestrami . Fammi diventare una ragazza forte e senza nessuna paura . Lo voglio fare non solo per me ma anche per le ragazzine e anche per distruggere l’ oscurità . Su Fenix tutte le fenici venivano addestrate a distruggere le loro paura e cosi poter affrontare l’ oscurità senza nessuna paura . Li tutte quante nessuna esclusa dovevano imparare a guardare dentro gli occhi la paura e cosi dargli quello sguardo che diceva “ io non ho nessuna paura di te . Tu devi avere paura di me e del mio coraggio e della mia grande forza “ . Abigal e Erica tornarono li in quella casa che adesso era il loro quartier generale . Il loro rifugio dove vivere e iniziare a fare tutto quello che vogliono . Abigal inizio a far fare a Erica 10 flessione e poi 10 addominali . Abigal inizio a mettere sotto a Erica ,ma sapeva che ce la poteva fare ecco perché la metteva sotto . Abigal sapeva che Erica era dura e non una ragazzina molle e debole e piena di paura come le altre . Abigal quando vedeva negli occhi Erica non vedeva paura ma vedeva il suo stesso sguardo . Vedeva uno sguardo di totale coraggio e nessuna paura nel vedere l’ oscurità negli occhi . Abigal era felice di aver trovata una persona era tale e quale a lei . Una persona che sapeva il fatto suo , una ragazzina che aveva un grande cuore e che lo voleva usare per distruggere l’ oscurità che è nel mondo . Erica sapeva che l’ oscurità poteva arrivare pure sulla Terra e anche se lei voleva andare prima nella sua scuola per diventare forte e cosi distruggere l’ oscurità . Ma in un modo o nell’ altro adesso sta per compire questo suo obbiettivo e cercare di vedere la luce da ogni parte .

 

 

 

Categorie
Alice Miller Angela Marini Azzurra Alfieri Luce Miller

Azzurra Alfieri cerca di calmare Alice e Luce Miller

Da quando Angela aveva rasato a zero le loro teste il loro comportamento era cambiato visto che appena sentivano una porta aprirsi avevano paura che fosse un ‘ altra volta Angela a farle qualcosa di peggio . Azzurra le aveva portate sul suo letto che era come quello degli altri cioè sporco e davvero molto scomoda ma era meglio di niente . Una volta sul letto Azzurra si inizio a comportare come una madre affettuosa e prese un fazzoletto che aveva nella tasca destra dei suoi pantaloni e inizio a togliere le lacrime delle ragazze dal volto . Il volto era quello di sempre ma appena sentivano una porta cambiava in pochi minuti da essere felice a essere tristi e piene di paura visto che quello che le aveva fatto quella pazza sadica era stato molto brutto . Azzurra abbraccio Alice e Luce e le poteva solo accarezzare solo la testa visto che dei loro capelli non c’ era traccia visto che erano in una stanza a terra e solo il tempo li avrebbe fatti ricrescere . Per farle calmare ci voleva ben altro di una giornata , c’ era bisogno di più tempo visto che erano ancora molto scosse e quando sentivano una porta aprirsi andavano sotto i loro letti per non farsi prendere da nessuno visto che aveva paura che questa volta le ferite potevano essere sul loro dolce volto oppure sul loro corpo . Azzurra era l’ unica persona che poteva farle calmare visto che anche quando era a scuola e stava succedendo qualcosa di male per loro Azzurra le prendeva sotto le sue dolci attenzione e le proteggeva . Alice e Luce avevano davvero molto paura visto che Angela con loro era stata davvero molto malvagia e crudele visto che lo aveva fatto per vendetta e quella volta non le poteva difendere nessuno neanche Azzurra che aveva provato a fare qualcosa ma quella volta era troppo tardi visto che le prove erano li e anche il colpevole . Angela dopo aver rasato a zero la testa delle gemelle Alice e Luce Miller andò da Azzurra e la prese da dietro per i capelli e li teneva molto stretti con la sua mano destra – non le potrai proteggere per sempre queste ragazzine . Puoi fare quello che vuoi ma prima o poi loro soccomberanno per mano mia e prima di farle morire tu dovrai sentirle gridare il tuo nome e tu le vedrai morire una dopo l’ altra e tu vivrai ma con un grande peso nel cuore cioè che tu le potevi salvare ma eri legata da una parte e quindi sono morte per colpa della tua paura anche se non è vero però io gli dirò cosi prima di morire e tu non potrai fare niente . Angela vide che Azzurra aveva uno straccio in mano e stava pulendo nelle varie parti e per far diventare il suo lavoro più levante sputo su una maglietta nera e dopo averla lasciata andare – vedi su quella maglietta c’ e una macchia prendila e lavala prima che io mi tolga la cintura dei pantaloni e ti do una frustata di fuoco e i se i tuoi capelli per la piccola prese che ti ho fatto male figuriamoci la schiena dopo la frustata di fuoco . Azzurra prese la maglietta nera dove sulla quale aveva sputato Angela e poi per rendere ancora il lavoro più pesante e schifoso fermo Azzurra prese la maglietta e vide che non era ancora molto sporca e visto che aveva nell’ altra mano il suo caffè e lo verso sulla maglietta nera e poi disse – adesso muoviti oppure farò quello che ti ho detto prima e per farti passare il dolore dovrai andare molte volte dalla guaritrice . Azzurra mise la maglietta nella lavatrice e poi decise di tornare dalle gemelle Miller per curare il loro stato mentale e proprio in quel momento il suo potere si risveglio ed era quello di distruggere le loro paure . Azzurra distrusse la loro paura che era grande visto che le loro paure aveva l’ aspetto di Angela e dopo aver fatto vedere come affrontarlo loro non avevano più nessuna paura di quella persona . Quando lo faceva tutto attorno al suo corpo c’ era una luce blu molto illuminante e non solo il suo corpo ma anche quello di Alice e Luce Miller . Dopo aver finito Alice e Luce smisero di piangere e adesso erano più forte e quindi adesso potevano affrontare tutto e per questo era una cosa molto bella . Alice e Luce ringraziarono Azzurra che aveva tolto la sua paura dal loro cuore che aveva un peso dentro e non sapevano come toglierselo visto che era dentro di lei e puntava sulla sua paura e questo le faceva mettere a piangere in ogni occasione . Azzurra anche se aveva tolto la paura dal cuore delle sue amiche e quello che voleva fare era uccidere Angela con il coltello di quella stronza che aveva tolto i capelli dalle teste di Angela . Quello che voleva fare era dargli un messaggio bello forte del tipo scrivere puttana sul armadietto di Angela ma non sapeva se farlo oppure no visto che se lo faceva questa volta non sarebbe stata punita solo Azzurra ma anche le altre ragazze ma in modo molto brutto . Angela decise di non farlo per non far punire le altre ragazze e quindi fare una cavolata del genere non era un buon momento visto che se faceva questa cosa le ragazze si sarebbero arrabbiate con Azzurra e quindi invece di essere unite sarebbero state unite e quindi non tutto sarebbe stato bello . 

Categorie
Daniel Saintcall Daniela Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte Gazzetta dell' Universo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Alyssa Saintcall parla con Gabriella Roccaforte

Mia sorella Alyssa dopo aver finito di parlare con Gabriella Roccaforte con un tono calmo e senza darle molte preoccupazioni – senti devi mantenere questo segreto oppure tutto quello che vedi e tutto quello che hai lo potresti perdere se lo dici alla Gazzetta dell’ Universo o ai giornalisti .

Davvero potrei perdere tutto se lo dico ai giornalisti – lo disse con tono un po’ agitato , con la mano che tremava e poi fece cadere la forchetta con cui stava mangiando una bella cotoletta . Gabriella era molto preoccupata di questa cosa e non lo poteva dire a nessuno . Mia sorella Alyssa vide che la nostra amica Gabriella era agitata e non più calma di come era prima e per farla calmare le diede la mano e le distrusse la sua paura . Alyssa aveva imparato questa cosa dalla nostra madrina Sarah Saintcall , loro due erano andate nella città di Bright Falls perché li c’ era una ragazzina che aveva paura e Sarah Saintcall aveva sentito il richiamo di aiuto da quella ragazzina . Sarah Saintcall ci stava andando da sola li ma Alyssa si era messa davanti a lei , teneva il corpo fermo e non si sarebbe mossa da li e le disse con uno sguardo molto calmo ma con uno sguardo che era di sfida – ci voglia venire pure io . Voglio imparare pure come si distrugge la paura dal cuore della gente , Sarah Saintcall era d’accordo con Alyssa era arrivato il momento in cui lei doveva imparare a distrugge la paura di qualcuno .

Arrivarono a casa di una ragazzina di 13 anni e aveva molta di paura di tutto , anche di stare da sola e cosi Sarah Saintcall prese la bella signorina di nome Daniela sulle sue gambe , gli mise la sua mano sulla sua spalla , la mano di Sarah era delicata e calda come il sole che arde , visto che non solo la mano ma anche tutto il corpo di Sarah era caldo . Il corpo di Sarah Saintcall era caldo come il sole visto che lei era una fenice , una delle creature più calde dell’ intero universo . Sarah ci concentro sul suo cuore che era caldo , pieno di speranza , felicità e tutto questo lo diede alla piccola Daniela che aveva paura . Tutta la paura di Daniel si trasformo in una enorme creatura , sia Sarah Saintcall e Alyssa Saintcall sfoderarono le spade e con colpi molto ben assestati sconfissero il mostro . Il corpo di Daniela divenne più caldo , meno pensante e poi non ebbe più paura e disse con molto gioa a loro – grazie per avermi aiutato .

Mia sorella Alyssa si era messa su un divano e aveva visto tutto il processo per far perdere la paura a tutti e cosi lo fece a Gabriella . Alyssa si concentro sul suo cuore pieno di speranza , felicità e pieno di gioa e li fece risvegliare nel cuore di Gabriella che era colmo di paura . Una volta che Gabriella era senza paura mia sorella Alyssa vide che il suo sguardo era più calmo e meno preoccupato – se non dici niente a nessuno e mantieni il nostro segreto con tutti , non perdi niente e puoi avere tutto . Le parole di mia sorella la fece calmare e cosi lei da quel giorno mantenne il nostro segreto e da quel giorno nacque la nostra amicizia che duro anche dopo il liceo . Gabriella fu molto felice di sapere il nostro segreto e non vedeva l’ ora di sapere cosa potevamo fare e sopratutto invece di parlare voleva vederci in azione e vedere i nostri poteri in azione dal vivo .

Alyssa vedeva l’ emozione negli occhi di Gabriella e per non farle perdere l’ entusiasmo le disse con un tono calmo mentre era seduta accanto a me e mentre teneva i suoi occhi su Gabriella – allora dopo vieni con noi in un magazzino abbandonato e ti facciamo vedere i nostri poteri , ma prima ne dobbiamo parlare con una persona . Gabriella era felice di sapere che poteva vederci nell’ uso dei nostri poteri e molto emozionata – non vedo l’ ora di vedervi in azione .

Alyssa mentre era li nella sala mensa con noi , chiamo in modo telepatico Sarah Saintcall – Senti ti devo dire una cosa su di noi ? . Sarah che era su un tetto vicino alla nostra scuola e nella mente di mia sorella – vedo che avete detto a qualcuno dei vostri poteri ma adesso avete una persona che vi puoi aiutare a restare più anonimi li dentro . Alyssa era felice di sapere che Sarah Saintcall non era arrabbiata per tale cosa e le disse sempre con un tono calmo mentre iniziava mangiare una buona cotoletta – Gabriella può venire a vedere noi in azione e visto che ci sei tu quindi se si fa male tu la puoi guarire .

Sarah Saintcall era felice di sapere che adesso avevamo una amica e ci disse in maniera molto calma mentre vedeva se c’ era qualche pericolo per noi – Gabriella puoi venire solo se ci sono io , se non ci sono io voi non la portate sono stata chiara . Dopo questa piccola chiamata telepatica mia sorella Alyssa e Sarah Saintcall si erano messe d’ accordo , Alyssa guado Gabriella con uno sguardo felice- si puoi venire con noi ma solo quando c’è la nostra amica . Gabriella accetto e da quel giorno le ci venne a vedere quando noi ci allenavamo con i nostri poteri . 

Categorie
Angela Ferrante Aqua Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Heartless

Angela Ferrante mi vuole parlare dell’ allenamento di Beatrice

Angela Ferrante si era svegliata e poi vide il mio messaggio che diceva che ora sua figlia Beatrice non aveva più paura . Beatrice si sveglio verso le 7 , visto che non aveva più paura , non aveva neanche più paura di dormire . Beatrice andò a fare colazione e li c’ era sua madre Angela e la saluto con un suo bellissimo sorriso . Angela era felice di vedere che Beatrice anche se era aveva passato dei brutti momenti lei aveva ritrovato il suo sorriso che tanto piaceva a sua madre Angela . Angela saluto sua figlia Beatrice – Buongiorno Beatrice , ieri sera hai ricevuto una visita ? . Angela sapeva che Beatrice aveva avuto la mia visita ma voleva vedere se glielo diceva a sua madre Angela visto che si poteva fidare di lei .

Beatrice sapeva che si poteva fidare di sua madre e cosi riferì tutto alla madre anche se non gli voleva dire niente della mia visita , ma ora mai lo sapeva e cosi glielo disse – Si , ieri notte Daniel è venuto in camera mia .Avevo ancora paura e cosi lui ha sentito la mia chiamata di aiuto visto che avevo ancora paura e cosi lui è venuto e mi ha distrutto la paura che era dentro di me .Angela si mise vicino a sua figlia Beatrice e le disse con calma e con gli occhi puntati su di lei visto che le aveva detto – ora chiamo Daniel e lo faccio venire qui e cosi io e lui e parliamo del tuo allenamento per fare in modo che tu a scuola sia al sicuro e davvero . Beatrice era d’ accordo con questo fatto e quindi Angela prima di chiamarmi fece fare una buona colazione che aveva fatto con molto amore e lo fece per sua figlia Beatrice .

Angela prese il suo telefonino e mi chiamo , io risposi con il mio modificatore di voce – Buongiorno Angela , in che modo ti posso aiutare ? . Angela era felice di sapere che avevo aiutato sua figlia Beatrice e mi disse con una grande felicità – grazie per aver aiutato mia figlia Beatrice nel togliere la sua paura e cosi aiutarla a dormire .

Io non mi vantai molto dopo tutto aveva fatto quello che altre persone avrebbero fatto se erano al posto mio e le dissi mentre salutai Aqua era venuta a fare colazione dopo una bella doccia calda e gli serviva visto che aveva aiutata una persona contro cinque grandi heartless . Angela poi mi disse diretta , anche se aveva deciso di andare a lavoro un po’ più tardi però voleva sapere in quanto tempo potessi stare li – in quanto tempo puoi stare qui .

Io dissi a mia sorella Alyssa che doveva andare e cosi lei prese il comando della cucina e fece diventare la cucina non più normale ma magica e cosi tutto si preparo subito . Io con il mio costume e il mio modificatore di voce andai da Angela Ferrante che una volta chiusa la telefonata mi stava aspettando . Angela si stava girando per vedere l’ orario dal telefonino e gli stava per venire un colpo quando ero apparso davanti a lei – devi smetterla di fare cosi ? .

No , mi diverte molto farlo e lo farò ancora molte volte – le dissi mentre il mio volto era sotto il cappuccio verde , Beatrice mi vide e mi abbraccio molto forte , mi tolse il cappuccio dalla testa e io spensi il mio modificatore di voce per non spaventare Beatrice . Beatrice è una bella signorina e non uno dei criminali a cui do la caccia e quindi non la doveva spaventare con la mia voce e davvero molto profonda con cui spavento i cattivi . Angela vide con i suoi occhi Beatrice che stava andando in camera sua e le disse con voce non alta ma normale – ferma li signorina , questa cosa riguarda pure tu e quindi rimani qui e ascolti il mio discorso con Daniel e alla fine ti puoi preparare per la scuola .

Angela si rivolse a me e mi voleva parlare dell’ allenamento con Beatrice , avevo uno sguardo serio e puntata su quell’ argomento e su nessun’ altro, dopotutto come ogni madre vuole che la propria bambina sia al sicuro da ogni pericolo – come vuoi procedere con l’ allenamento con Beatrice ? . Io sapevo già come volevo procedere , non con fermezza e con durezza ma con calma e gli avrei fatto imparare le cose che doveva imparare e le dissi – si voglio fare tutto con calma e senza correre o spaventare Beatrice . Faro tutto quello che devo e cosi se Beatrice avrà qualche problema se la saprà cavare egregiamente in tutte le situazioni pericolose . Angela Ferrante era d’ accordo con il mio modo di procedere nell’ allenamento e pure Beatrice era d’ accordo . 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Cornelia de Angelis Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Rifugio dell' Infinito

Distruggo la paura di Beatrice Ferrante

Anche se il peggio per Beatrice Ferrante era finito , lo sentivo che lei aveva ancora paura . La paura era sopra di lei , nel suo cuore , nella sua anima e ogni minuscola parte del suo corpo e solo perché l’ aveva rassicurata lei aveva paura . Aveva paura che una volta tornata a scuola o dovunque andasse fosse ancora in pericolo e alla fine decisi di andare a distruggere dall’ intero la paura di Beatrice . Non stavo dormendo visto che ero preoccupato per Beatrice Ferrante e alla fine entrai in camera mia dove c’ era il mio costume . Non mi portai l’ arco e le frecce di adamantio , non le portava perché non mi servivano dopotutto stavo andando a distruggere la paura di una ragazzina . Se mi vedeva con arco e frecce si sarebbe messa paura e quello non era il intento , il mio intento era salvare dalla paura che dimorava dentro di lei e che solo io o Cornelia de Angelis potevamo sconfiggere . Non potevo dormire perché sul mio distintivo , nella parte in cui ricevo le chiamate e i messaggi delle persone . Ricevetti quello di Beatrice e non me lo scorderò mai cosa diceva “ Per favore ,qualcuno mi aiuti . Ho paura . La paura mi vuole prendere , qualcuno mi aiuti “ . A quella richiesta di aiuto decisi di andare , il suo tono era quello di una ragazzina che aveva paura come non mai .

Mi teletrasportai in camera sua , ma prima di farlo aveva disattivato l’ allarme in camera di Beatrice con la mente . Beatrice quando mi vide con il mio costume era felice e poi mi chiese una volta che era scesa dal letto con calma , io mi ero messo al suo livello e per farmi riconoscere lei mi tolse con calma il mio cappuccio – Cosa ci fai tu qui ?

Io le accarezzai i cappelli rossi che aveva grazie a mia sorella e le disse con dolcezza – ho sentito il tuo grido di aiuto e sono venuto qui per aiutarti e per fare in modo che tu non abbia più paura di niente . Beatrice era felice di sapere che ero li per lei , certo ero venuto nel cuore della notte visto che era mezzanotte . Nel Rifugio dell’ Infinito mia sorella Alyssa mi stava cercando e non mi trovava da nessuna parte e poi andò a vedere in camera mia e li in lontananza sulla porta di camera mia c’ era scritto un messaggio “ Sono andato a distruggere la paura di Beatrice . Ci metterò poco e torno subito “ . Io misi le mano sulle spalle di Beatrice e chiusi gli occhi e mi concentrai sulla sua grande paura e la distrussi del tutto e alla fine Beatrice torno a essere quella ragazzina solare , sorridente che era prima di tutto questo . La presi tra le mie braccia e la misi a letto e poi lei dormi , prima di andarmene lascia un biglietto ad Angela Ferrante “ Ho distrutto la paura di tua figlia Beatrice , adesso può dormire sonni tranquilli Firmato Il Dominatore di Poteri “. Quando tornai c’ era mia sorella Alyssa ad aspettarmi ed era felice di sapere che ero andato a fare qualcosa per Beatrice , in modo che dormisse meglio visto che adesso era senza paura che la fermava e le impediva di fare tutto anche dormire e anche fare altre cose che per lei aveva davvero molto paura come andare in bagno nella sua scuola . Alyssa mi vide mentre mi toglievo il mio costume e disse curiosa di sapere come stava Beatrice – Beatrice adesso come sta ? .

Io guardai Alyssa che era sulla mia scrivania con le game messe una sopra l’ altra – sta bene , adesso non avrà più paura di niente . 

Categorie
Cornelia de Angelis Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Patologa Forense Universing Universo

Cornelia de Angelis

Cornelia de Angelis 28 anni , una donna davvero molto bella e carina e piace a tutti i bambini . I capelli di Cornelia sono castano rosso , un fisico atletico e lei è bravissima come patologa forense , possiamo dire che è la migliore nell’ Universing e alcune volte io e lei non andiamo d’ accordo perché vuole essere lei a dire come è morto la vittima e non io che dico ad Ada Knight e gli altri agenti come è morto il cadavere o se ce ne sono più . Mi ricordo di quando quella ragazzina d cinque anni e morta per colpa di uno stupro , appena io dissi a loro prima di Cornelia mi guardo storto e poi mi si avvicino e disse – smettila di soffiarmi il mestiere . Sono io la patologa forense , tu sei un detective e quindi fallo , ma smettila di fare il mio lavoro . Io in quella occasione dissi a lei – Va bene , Cornelia ma calmati noi dobbiamo risolvere un crimine e non fare in modo per colpa di questo piccolo battibecco un mostro se la cava . Quindi che ne dici se facciamo finta che questa cosa non è successa e tu puoi capire se ci sono o no , tracce di sperma sul cadere vi questo piccolo angioletto morto e io invece cerco di scoprire qualcosa su di lei .

Cornelia era molto protettiva e se qualcuno entrava nel suo campo di azione e le voleva togliere il lavoro , lei faceva di tutto per tenere quel caso . Non ho mai conosciuto un patologo forense più ossessionata di lei , era davvero molto testarda e doveva fare di tutto per capire come è morta la persona che era sul suo tavolo operatorio . Cornelia era anche molto sociale e cordiale e se doveva parlare con una ragazzina , lei non so come faceva o in che modo agiva ma in cinque minuti lei li conquistava e subito iniziavano a parlare con lei . Cornelia aveva visitato davvero molti bambini e alcune volte e ragazze e che fossero sotto shock lei li faceva scogliere e riusciva a far quello che andava fatto per fare in modo che loro parlassero . Una volta ci ho provato , mi ero messo dietro la porta e con l’ occhio della fenice volevo vedere come faceva . Ma non so in che modo ma lei capì che io ero li , apri la porta e mi disse – non mi piace essere osservata da dietro e se vuoi capire come faccio scogliere i bambini che vengono da me .Invece di stare dietro questa porta e vedere da dietro , entra e vedi . Io dissi a Cornelia – mi dispiace non volevo spiarti , ma tu per me sei un mistero e hai questo mistero modo di far parlare i ragazzi di tutte le età e io volevo capire come facevi .

Io alla fine entrai e capì come faceva Cornelia , cioè entrava dentro di lei e in qualche modo particolare e distruggeva dall’ interno quel senso di paura che hanno e fare in modo che non dissero niente perché hanno troppa paura di dire una cosa . Lei entrava dentro la loro mente e cercava come un detective la loro paura e poi con la spada della luce distruggeva i loro peccati . Questa cosa era abbastanza pericolosa e se non veniva fatta con calma e con attenzione la persona che faceva tale cosa o la persona a cui veniva fatta poteva morire oppure in casi davvero molto rari uno si poteva prendere la paura che aveva la persona che stava provando a curare .