Ritorno dentro al mondo di Mass Effect Andromeda

Avevo appena avviato il T.A.R.D.I.S per andarmene via da li ma poi Ada Knight ha preso il suo telefonino e mi ha mandato un messaggio – i Creativi non erano li sono per dare quel messaggio a tutti, ma anche per far vedere alle persone una parte di quel mondo. Cosi io, Aqua e Pandora e alla fine pure Ada visto che si teletrasportò nel T.A.R.D.I.S usando il teletrasporto. La prima cosa che noi abbiamo visto li dentro è la nuova Asari che ci accompagna dentro la nostra nuova avventura e poi siamo scesi su un pianeta vulcanico. Io, Ada, Aqua e Pandora con delle tute spaziali siamo scesi li e abbiamo visto che tutto attorno a noi era distrutto e per colpa della lava e delle eruzioni vulcaniche. Pandora e Aqua lo sapevano perchè loro tempo fa hanno fatto una missione assieme per salvare delle persone dalla lava e ci sono riusciti insieme usando i loro poteri d’ acqua. Una volta scesi li abbiamo visto una delle persone che segue il nuovo protagonista e lui usando le sue abilità ha creato un marchingegno e cosi lui ha potuto crearsi un arma in pochi minuti e cosi lui ha potuto uccidere gli alieni che erano davanti a lui. Noi tutti sapevamo che tipo di guerriero era cioè un ingegnere uno che anche in tempo di guerra sa stare calmo e con pochi oggetti giusti si sa creare delle armi molto potenti e giuste per l’ occasione. Su questo pianeta era iniziato uno scontro uno contro sette nemici cioè la persona che abbiamo seguito era da sola e attorno a lui sette nemici. Ma in pochi minuti e usando le sue armi e un potere lui è riuscito a restare vivo e vegeto e non a morire sotto uno di questi nemici. La prima cosa che noi abbiamo visto è la nave che è atterrata

La navicella per atterrare ha aumentato la velocità e tutto per fare in modo che questo pianeta non venisse distrutto o colonizzato dagli alieni

Il nostro ingegnere prima di fare qualsiasi mossa ha visto come era il pianeta e ha visto che non era il massimo e che li poteva essere in pericolo ma se lo sfruttava bene poteva essere uno svantaggio per i suoi nemici

Usando i razzi lui è sceso e ha dato inizio alla battaglia

Prima di incontrare i sette nemici e affrontarli da solo, lui ha dovuto affrontare un drone tutto da solo

E lo ha fatto usando il suo blaster e la sua arma e ha deciso di usare questi sue mezzi per colpire e non farsi colpire dai colpi del nemico

Poi noi senza farci vedere da nessuno abbiamo assistito allo scontro

Il nostro ingegnere all’ inizio combatteva da sola e lui ce l’ ha fatta ma poi un grosso nemico è arrivato e quindi un altro componente della squadra è arrivato cioè è arrivata l’ Asari che abbiamo visto all’ inizio

 

 

Killzone: Shadow Fall – immagini e info sui bonus preordine

Svelato ufficialmente il volto di due dei personaggi principali che graviteranno attorno alla figura dell’eroe impersonabile dall’utente nella campagna in singolo di Killzone: Shadow Fall, i ragazzi di Guerrilla Games soddisfano l’inesauribile sete di informazioni degli appassionati svelando ufficialmente i contenuti esclusivi rivolti a coloro che effettueranno il preordine del loro attesissimo sparatutto futuristico.

Con lo “Shadow Pack” scaricabile gratuitamente dagli utenti del preorder a partire dal giorno di lancio troveranno spazio, nell’ordine, la mossa speciale “Sotto i Riflettori” con un’esultanza “appariscente” da eseguire per schernire l’avversario durante le frenetiche battaglie multiplayer competitive, la colonna sonora ufficiale e tre skin custom per l’OWL, il drone da combattimento che, come la graziosa fatina Navi della serie di The Legend of Zelda, seguirà lo Shadow Marshal nelle avventure della campagna singleplayer per assisterlo in battaglia e fornirgli supporto nelle fasi più delicate degli scontri a fuoco e dei frangenti squisitamente esplorativi.

I contenuti dello Shadow Pack, di conseguenza, non impatteranno sull’esperienza di gioco ma serviranno solo ed esclusivamente ad arricchirla dal punto di vista “estetico”. Per ciò che concerne l’OWL, ad esempio, il numero di modalità operative del drone attivabili sfruttando il touchpad del DualShock 4 rimarrà il medesimo per tutti: con la modalità “stordimento” sarà possibile lanciare delle forti scariche elettriche per stordire i nemici e interrompere il funzionamento delle apparecchiature elettroniche, con quella di “attacco” il drone si scaglierà contro i nemici nelle immediate vicinanze, con la modalità “scudo” lo indurremo a creare una barriera energetica che defletterà i proiettili di piccolo calibro sparati dagli odiati Helghast e, infine, con la modalità “teleferica” riusciremo a spostarci da una piattaforma all’altra attraverso un comodo cavo retrattile sganciato dal nostro fedele amico di silicio e cristalli Vektan.

L’uscita di Killzone: Shadow Fall è prevista per la fine dell’anno in esclusiva su PlayStation 4. Il titolo sarà disponibile solo sulla nuova console casalinga di casa Sony e, fino a prova contraria, farà parte della lista dei videogiochi che potranno essere acquistati sin dal primo giorno di vita commerciale di PS4.