Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Sony Xbox 360 Xbox One

Battlefield 4: immagini e video sulle caratteristiche del Battlelog

Dopo aver concesso al produttore esecutivo Patrick Bach lo spazio mediatico necessario per rivelare degli interessanti dettagli sul canovaccio narrativo di Battlefield 4 e sulla “forma videoludica” che assumerà la campagna in singolo, gli sviluppatori di EA DICE tornano a volgere lo sguardo in direzione della metà multiplayer del cielo digitale del loro prossimo sparatutto in prima persona per renderci partecipi dei cambiamenti apportati al Battlelog.

Senza scomodare le immagini che rimpinguano la galleria multimediale odierna, basta scorrere le scene ritratte nel video-diario realizzato per l’occasione dai rinomati studios svedesi per accorgersi degli enormi passi in avanti compiuti dai DICE per estendere il range di servizi offerti dalla loro piattaforma sociale con lo scopo ultimo di garantire ai propri appassionati la migliore esperienza videoludica possibile.

Assieme al già apprezzato sistema con cui poter personalizzare l’equipaggiamento del nostro alter-ego e ai non meno importanti pannelli informativi sulle medaglie e sulle piastrine conquistate, il nuovo Battlelog proporrà infatti un inedito modulo per le missioni custom (da portare a termine sia nelle operazioni della campagna singleplayer che nelle sfide in rete). In virtù delle ricche funzionalità social della piattaforma digitale di DICE, le missioni create dagli utenti potranno essere proposte ai propri amici o all’intero network nella canonica forma delle sfide da dover portare a compimento per riceverne in cambio un gruzzolo di punti esperienza congruo alla difficoltà stessa delle missioni.

Sempre all’interno del Battlelog troveremo poi la funzionalità interattiva legata al Comandante, ossia all’opzione che permetterà agli utenti di sincronizzarsi alle partite multiplayer per lanciare in tempo reale degli importanti ordini di squadra, dei missili teleguidati e dei segnali elettromagnetici di disturbo servendosi del proprio tablet o smartphone.

Senza indugiare oltre, chiudiamo la news ricondando a chi ci segue che la commercializzazione di Battlefield 4 è prevista per il 29 ottobre prossimo su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. La disponibilità della doppia edizione per Xbox One e PlayStation 4, invece, coinciderà con la data di lancio della nuova ammiraglia di casa Microsoft (pianificata per il mese di novembre) e della futura e altrettanto attesa console next-gen di Sony (anch’essa prevista a novembre o, al massimo, entro la fine dell’anno).

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Dragon Age: Inquisition – nuove immagini in salsa Frostbite 3

La calorosa accoglienza ricevuta dagli appassionati di giochi di ruolo durante l’E3 2013 ha spinto i ragazzi di BioWare a pubblicare una serie di immagini inedite di Dragon Age: Inquisitionche, seppur senza mostrare delle scene di gioco propriamente dette ma “solo” dei fotogrammi in alta definizione del trailer in cinematica datoci in pasto durante la recente kermesse videoludica californiana, danno comunque l’idea del livello di dettaglio che ci si dovrà attendere dal comparto grafico della loro prossima epopea fantasy.

L’immagine che campeggia ad inizio articolo, nella fattispecie, è stata “scattata” dal programmatore Matt Komsthoeft per dimostrare quanto di buono lui e i suoi colleghi del team di BioWare Montreal stanno facendo con i tool di sviluppo del Frostbite 3, il motore grafico di nuova generazione a cui gli EA DICE hanno dedicato, proprio nelle scorse ore, un interessante video-diario sul bonus prestazionale garantito dall’engine al codice di gioco di Battlefield 4.

A prescindere da tutte le considerazioni di natura “estetica” su cui, per ovvie ragioni, preferiamo soprassedere fino a quando non avremo la possibilità di ammirare delle scene di gameplay propriamente dette, ammirando queste immagini vale la pena riprendere le informazioni offerteci in questi mesi dagli sviluppatori canadesi per ribadire la loro volontà di dotare Dragon Age: Inquisition di una storia più matura e di più ampio respiro, oltreché di un sistema di gioco riscritto da zero per garantire un maggior livello di personalizzazione dell’equipaggiamento e delle abilità (magiche o fisiche) del proprio alter-ego, di una campagna principale con molteplici bivi narrativi e, tanto per gradire, di un’ambientazione estremamente estesa e completamente esplorabile (con delle singole mappe grandi quanto l’intera “area calpestabile” del primo episodio della serie).

Forse per questo, tra le poche certezze riguardanti questo progetto c’è quella relativa ai motivi che hanno spinto i ragazzi di BioWare e i boss di Electronic Arts a “tagliare il numero” dal titolo definitivo del loro GDR fantasy. Stando alle dichiarazioni rilasciate al riguardo dal presidente di EA Frank Gibeau ai colleghi di IGN, infatti, dietro a questa decisione c’è la scelta di voler porre l’accento sulla parola “inquisizione” per un motivo ben preciso:

“Sin dal principio abbiamo sentito la necessità di concentrare la nostra attenzione sull’Inquisizione perchè è l’emento principale su cui si incardinerà l’intera storia del prossimo Dragon Age. All’Inquisizione sono legate tutte le scelte di gameplay e i bivi narrativi che gli utenti dovranno affrontare nel corso dell’avventura. La nostra è, per così dire, una decisione tattica e di marketing, non c’è niente di oscuro o di ’strategico’ dietro a questa scelta. Vogliamo solo attirare l’attenzione degli appassionati e fargli capire che Inquisition è un capitolo completamente nuovo all’interno della serie di Dragon Age, non è un ’seguito’ nel senso letterale del termine.”

La commercializzazione di Dragon Age: Inquisition è prevista alla fine del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 EA Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Battlefield 4: nuovo video-diario di sviluppo sul Frostbite 3

Dopo aver ricevuto l’abbraccio collettivo degli appassionati di sparatutto in prima persona accorsi all’E3 2013, gli sviluppatori di EA DICE ritornano alacremente al lavoro e fanno il punto della situazione confezionando un video-diario di Battlefield 4 dedicato al Frostbite 3 e alle potenzialità del loro motore grafico proprietario.

Attraverso questo filmato, il famoso team svedese di Karl-Magnus Troedsson approfondisce gli aspetti tecnici delle demo singleplayer “Angry Sea” e multiplayer “Siege of Shanghai” mostrateci durante le conferenze E3 di Microsoft ed Electronic Arts per offrirci tutta una serie di informazioni legate alle funzionalità next-gen del loro engine.

Al netto delle frasi di circostanza pronunciate per enfatizzare il lavoro svolto dai DICE per garantire il più alto livello di coinvolgimento e di realismo ai propri utenti, il video-diario propostoci dalla famosa sussidiaria europea di EA svela degli importanti aspetti del Frostbite 3 grazie alle dichiarazioni rilasciate per l’occasione da Andy Klein e Carl Almgren, gli uomini a capo del team interno di programmatori occupatosi dello sviluppo di questo motore grafico sin dalla sua prima versione, progettata nel 2006 e tenuta a battesimo nel 2008 in concomitanza con il lancio di Battlefield Bad Company:

“Quello di Frostbite è una sorta di processo evolutivo, e Frostbite 3 non è che un nuovo stadio di questa evoluzione. […] Abbiamo speso molte energie per creare ambienti più vivi e dinamici.: prima occorreva molto lavoro per simulare un albero mosso dal vento, ora però ci basta fornire gli strumenti per creare l’albero e lasciare che sia il motore di gioco a simulare l’effetto del vento. Le onde sulla spiaggia, il vento che increspa il mare e perfino le nubi nel cielo rispondono verosimilmente alle leggi della fisica. […] Se avviene un’esplosione, gli alberi circostanti vengono scossi dall’onda d’urto; sono dettagli, ma concorrono ad aumentare il senso di realismo.”

Continuando a occuparsi della fisica e di tutti gli elementi della grafica e del gameplay direttamente connessi alla “simulazione del peso” nella distruzione degli ambienti e negli effetti particellari, nella seconda parte del loro intervento Klein e Almgren fanno la gioia degli appassionati dei loro titoli descrivendo ciò che è stato fatto dagli EA DICE per dedicare alla fisica una parte consistente dei miglioramenti apportati in virtù della maggiore potenza computazionale a propria disposizione col passaggio dall’attuale alla prossima generazione di console (e GPU):

“Le routine di demolizione sono da sempre un cardine del motore Frostbite. Negli anni si è evoluto il modo in cui l’ambiente reagisce alle azioni del giocatore: ciò riguarda ogni elemento, dalla più piccola scintilla agli enormi cumuli di macerie che si frantumano all’impatto col terreno. Per questo, gli sviluppatori di Battlefield 4 hanno creato il ‘Levolution’, una funzione nata per dare all’utente la possibilità di trasformare completamente una mappa multigiocatore. Levolution può simulare il crollo di un palazzo, la rottura di una diga o qualsiasi altro evento che rivoluziona lo scenario.”

Senza svelare ulteriori dettagli su questo video-diario per non rovinarvi il piacere della scoperta, vi lasciamo al filmato di cui sopra ricordandovi che Battlefield 4 arriverà il 29 ottobre su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Per fissare sul calendario l’uscita della doppia versione next-gen da destinare ai futuri acquirenti di Xbox One e PlayStation 4, invece, occorrerà attendere l’ufficializzazione della data di lancio delle due console da parte di Microsoft e Sony.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 EA Faith Connors Mirror's Edge Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4 Uscite Future Xbox One

Mirror’s Edge 2, video dalla conferenza EA dell’E3 2013, uscirà “quando è pronto”

Il finale della conferenza Electronic Arts all’E3 2013 è stato riservato a una vera e propria bomba, di quelle su cui molti sperano ma ben pochi ci credono davvero. Si tratta di Mirror’s Edge 2, che dopo una fase travagliatissima di gestazione sembra aver finalmente spiccato il volo.

EA DICE non ha diffuso alcun dettaglio sul gioco, ma si è limitata a mostrare il video che trovate in apertura. Tanto ci basta per capire alcune cose: innanzitutto tornerà l’amatissima protagonista Faith, poi notiamo che l’ambientazione è molto simile a quella del primo Mirror’s Edge ma forse un po’ meno “sterile” e fredda grazie a più particolari in movimento negli ambienti, e inoltre ci pare di poter dire che le meccaniche di gioco rimarranno simili a quelle del capitolo originale, con parkour e combattimento corpo a corpo preferito agli scontri a fuoco.

Aspettiamo con molto ottimismo informazioni più dettagliate su questo gioco, soprattutto adesso che abbiamo la conferma quasi certa sulle meccaniche, che non snaturano la filosofia del primo Mirror’s Edge, piccola perla videoludica dell’attuale generazione.

In passato il gioco era stato al centro di numerose e contraddittorie indiscrezione che alternatamente lo volevano in fase di sviluppo e poi cancellato definitivamente. Frank Gibeau di Electronic Arts aveva anche ventilato l’ipotesi di affidare Mirror’s Edge 2 a un team che non fossero i creatori originali EA DICE. Siamo contenti di constatare che alla fine non è andata così.

La data di uscita non è stata ancora annunciata, ma alla fine del video possiamo vedere un “Coming… when it’s ready” (Arriva… quand’è pronto) di Carmackiana memoria. Insomma: quasi sicuramente non sarà un gioco di lancio per PlayStation 4 e Xbox One.